PDA

Visualizza versione completa : Questa sera ore 23:00 su Rai 2 (...)



sHad--
28-04-2005, 20.16.11
Calcio, un azzurro si inietta in tv
"E' la prova che noi facciamo schifo"
In serata verrà trasmesso sulla Rai un filmato choc sul calcio, risalente al 1999. Nel video si vede un giocatore che si inietta un farmaco attraverso una flebo in una stanza d'albergo. "E' questa la prova che noi facciamo schifo - dice il calciatore - La cassetta è mia e non andrà mai in giro". Si tratterebbe di un ex difensore del Parma, pilastro della Nazionale e attualmente in forza ad una "grande" del nord.

Sarebbe un difensore azzurro conosciuto in tutto il mondo, oggi in forza ad una squadra di vertice del campionato italiano, il calciatore che sarà protagonista del video choc annunciato e che lo ritrae mentre si inietterebbe del Neoton, un composto energetico, alla vigilia di un importante match europeo che la sua squadra di allora, il Parma, giocò a Mosca.
La gara in questione sarebbe Parma-Olympique Marsiglia, finale di Coppa Uefa, disputata il 12 maggio 1999 e vinta 3-0 dai ducali allora allenati da Alberto Malesani. Per la cronaca, quel Parma aveva anche vinto sette giorni prima la Coppa Italia.

Nello stesso video, che dura meno di 7', si sentono i giocatori (quasi tutti ancora in attività) parlare di queste pratiche e poco dopo un componente dello staff medico che li richiama a prepararsi per sottoporsi alla stessa procedura. Tutto questo sarebbe avvenuto in una delle stanze d'albergo dove la squadra alloggiava in vista della finale europea.
Malgrado la sostanza in questione non fosse tra quelle vietate, il video dimostrerebbe comunque come anche nel mondo del calcio esisterebbero certe pratiche comunque al limite del consentito (somministrazione di farmaci non vietati).

L'articolo è reperibile qui (http://www.tgcom.it/sport/articoli/articolo254739.shtml)


Ora, c'è da dire che la sostanza che (Cannavaro) si inietta è considerata assolutamente legale e quindi priva di qualsiasi tipo di accusa; mi chiedo perchè spettacolarizzare così un evento (amatorialissimo e quindi personalissimo) danneggiando in modo seppur retroattivo l'immagine di quel giocatore.
Siamo davvero in una sorta di Truman Show... :rolleyes:

Ivan.fab
28-04-2005, 20.53.36
L'immagine se l'è rovinata da solo quando ha fatto la pantomima del "è l'Inter che mi manda alla Juve" e non era vero.
Era infortunato ed andava a sciare :rolleyes:

Tornando in oggetto. Il tutto si ricollega al famoso filone dell'abuso di farmaci. La gente si chiede "perchè un calciatore assume diversi medicinali se non è malato?"

Oggi è stato dato un salutare giro di vite, forse.

Bravaccio
28-04-2005, 20.54.46
quoto ma è meglio che la gente sappia che il calcio e di conseguenza i calciatori (burattini, dir si voglia) non sono più quelli di una volta...

Makaay
28-04-2005, 20.59.00
Originally posted by Ivan.fab
L'immagine se l'è rovinata da solo quando ha fatto la pantomima del "è l'Inter che mi manda alla Juve" e non era vero.


qua ti straquoto!

per il resto brutte storie, anche se niente di nuovo purtroppo

ribes
28-04-2005, 21.20.47
a questo punto spero che la gente capisca che non è solo la juve che va processata per abuso di farmaci formalmente non dopanti ma comunque non inerenti la pratica sportiva agonistica e in generale che non dovrebbero essere somministrati a una persona sana.

C'è dietro un sistema che complessivamente è malato, su cui evidentemente molti tacciono: dai medici alle soubrette che coi calciatori si sposano.

No?

gentus
29-04-2005, 09.20.40
zola disse poco tempo fa che era triste vedere la juve (che a metà anni novanta si scontrava ripetutamente col parma per la leadership europea e italiana) che si dopava mentre loro, gli emiliani, vincevano solo per merito del sudore.

mabaaffanculo!

funker
29-04-2005, 09.43.22
Originally posted by gentus
gli emiliani, vincevano solo per merito del sudore.

Si, il sudore dei medici.

fabiettone
29-04-2005, 10.02.58
Le partite che fanno nel campetto del mio paese sono molto più interessanti e vive .
ciz

ribes
29-04-2005, 10.03.42
mah...ora c'è tutta questa diatriba sul fatto che i calciatori magari non si servano di farmaci esplicitamente dopanti, ma che facciano uso improprio di farmaci destinati a cardiopatici.

Dopo le scene di ieri sera, che comunque erano immaginabili, per carità, però vedersele fa tutto un altro effetto :), le partite le guardo ancora meno volentieri

Per me il giocattolo si è rotto già da un po' di tempo e non solo per il "doping"; chissà quando perderà credibilità anche agli occhi dei tifosi veri (come akubo)...

Ciao

ribes
29-04-2005, 10.06.52
Originally posted by fabiettone
Le partite che fanno nel campetto del mio paese sono molto più interessanti e vive .
ciz
Mah, quelle che vedevo io nei campetti (tanti per la verità) delle serie minori qui da me sono proprio l'anticamera della serie A, come mentalità. Non un giocatore che stia un po' zitto in campo (non dico nel parlare coi compagni, ma negli insulti all'arbitro, all'allenatore, a tutti); falli tattici a gogo; gente che si rotola in terra e non ha niente; gente che appena la tocchi invoca il rigore; attaccabrighe di ogni genere; ecc ecc

E questo anche per ragazzi più piccoli di me.

Bah.,

Alex64
29-04-2005, 10.24.09
Quoto ribes!

fabiettone
29-04-2005, 11.02.35
Originally posted by Alex64
Quoto ribes!

e io ti squoto :D


Ah, si vero Ribes hai ragione...... forse sto diventando vecchio e ricordo le vecchie partite di calcio!

ps: e poi già in terza categoria un calciatore si atteggia a superstar......

ribes
29-04-2005, 11.06.56
Originally posted by fabiettone
e io ti squoto :D


Ah, si vero Ribes hai ragione...... forse sto diventando vecchio e ricordo le vecchie partite di calcio!

ps: e poi già in terza categoria un calciatore si atteggia a superstar......
Infatti, e se vai in prima o addirittura eccellenza hai addirittura le ragazze fighette che ti curano perché potresti andare a giocare nel cervia.

funker
29-04-2005, 11.30.14
Il grande Le Roi, Platini, ha proposto alla FIFA una clausola interessantissima.
Si parla di un decreto che obblighi ogni squadra del mondo a possedere in rosa almeno 10 giocatori della primavera (giocatori come Shevchenko, acquistati in tenera età e cresciuti nella squadra, in questo caso il Milan, saranno considerati frutto del vivaio) questo vuol dire tagliare le gambe all'assurdo mercato che oggi invade le società calcistiche. Finalmente tifare per una squadra avrà una valore concreto, giocatori legati alla maglia com'è giusto che sia (a voi piace l'idea di tifare un attaccante che cambia squadra ogni due stagioni?). Anche una squadretta potrebbe vincere il campionato, sarebbe la rinascita del calcio sotto molti aspetti.

Solo che sarà irrealizzabile, girano troppi soldi e merda intorno a questo "gioco".

:)

funker
29-04-2005, 11.32.02
Originally posted by ribes
nel cervia.

MA CHE PENA.

ribes
29-04-2005, 11.36.06
Originally posted by funker
MA CHE PENA.
iea.

Doc Zeius
29-04-2005, 12.29.31
Originally posted by fabiettone
e io ti squoto :D


Ah, si vero Ribes hai ragione...... forse sto diventando vecchio e ricordo le vecchie partite di calcio!

ps: e poi già in terza categoria un calciatore si atteggia a superstar......



La terza categoria è il livello più basso in assoluto, ci potrebbe giocare quasi chiunque.


Visto che anche ribes sembra avere un bel po' di confusione sulla scala gerarchica del calcio italiano, ve la posto:

Amatori
3a categoria
2a categoria
1a categoria

Promozione
Eccellenza

Campionato nazionale dilettanti (la vecchia interregionale o serie D)

Serie c2
Serie c1
Serie b
Serie a



Tanto per fare un esempio... Una buona squadra di juniores regionali vince facile con una di 1a.




Funker: shvechenko prima di arrivare al milan era stato già 2 volte capocannoniere di champions e lo voleva mezza europa (l'altra mezza lo voleva ma non aveva i 45 miliardi che il milan sborsò per averlo), non credo proprio che si possa parlare di giocatore cresciuto nel vivaio.

Sono d'accordo cmq con la riforma di platini, ma non andrà mai in porto visto che le squadre che contano, juve e milan, hanno dei vivavi che definire ridicoli è un complimento.

ribes
29-04-2005, 12.51.40
Originally posted by Doc Zeius
La terza categoria è il livello più basso in assoluto, ci potrebbe giocare quasi chiunque.


Visto che anche ribes sembra avere un bel po' di confusione sulla scala gerarchica del calcio italiano, ve la posto:

Amatori
3a categoria
2a categoria
1a categoria

Promozione
Eccellenza

Campionato nazionale dilettanti (la vecchia interregionale o serie D)

Serie c2
Serie c1
Serie b
Serie a



Tanto per fare un esempio... Una buona squadra di juniores regionali vince facile con una di 1a.




Funker: shvechenko prima di arrivare al milan era stato già 2 volte capocannoniere di champions e lo voleva mezza europa (l'altra mezza lo voleva ma non aveva i 45 miliardi che il milan sborsò per averlo), non credo proprio che si possa parlare di giocatore cresciuto nel vivaio.

Sono d'accordo cmq con la riforma di platini, ma non andrà mai in porto visto che le squadre che contano, juve e milan, hanno dei vivavi che definire ridicoli è un complimento.
Io non avevo confusione sulle categorie :D

diox
29-04-2005, 18.39.08
Originally posted by Bravaccio
quoto ma è meglio che la gente sappia che il calcio e di conseguenza i calciatori (burattini, dir si voglia) non sono più quelli di una volta...
Quelli di una volta facevano lo stesso , ne più ne meno , la pratica una volta era quella legata al "ricambio" del sangue per ossigenarlo maggiormente e rendere di più.

Cambiano solo le tecniche , e l'informazione , ora le tecniche sono più sofisticate e l'informazione (tv giornali etc etc) quando devono riempire le pagine dei giornali fanno finta che esploda un caso (su cose che tutti sanno benissimo) , per fare ascolti :rolleyes:

Ivan.fab
29-04-2005, 18.58.47
Originally posted by funker
giocatori come Shevchenko, acquistati in tenera età e cresciuti nella squadra, in questo caso il Milan, saranno considerati frutto del vivaio) :)

Sheva giocava gia in champions con buoni profitti prima di arrivare al Milan. Ed è costato 40 e rotti miliardi.
L'esempio lo devi fare con Martins.

funker
29-04-2005, 21.00.17
Originally posted by Ivan.fab
Sheva giocava gia in champions con buoni profitti prima di arrivare al Milan. Ed è costato 40 e rotti miliardi.
L'esempio lo devi fare con Martins.

No, Platini ha fatto un chiaro esempio ;) .

Ale555
29-04-2005, 21.55.02
...e tralasciamo il fatto che gran parte delle sostanze non dopanti, ad esempio la creatina, hanno la funzione di stimolare la diuresi per eliminare più velocemente possibile le tracce delle ALTRE sostanze, quelle veramente dopanti.
Solo che questa gabola la sanno tutti e su questo "equivoco" si costruisce praticamente la storia recente di alcuni sport italiani.