PDA

Visualizza versione completa : dove posso trovare grossi condensatori?



X3N0M
15-03-2005, 19.32.21
in quali apparecchi, esclusi forni a microonde e alimentatori switching?

per grossi condensatori intendo:

-o condensatori ad elevate capacità (>10 mila uF)
-o condensatori ad elevate tensioni (> 200v, possibilmente con capacità > 100 uF)

ais001[db]
15-03-2005, 19.54.56
... in qls negozio di elettronica??? :doubt:

X3N0M
15-03-2005, 20.09.05
Originally posted by ais001[db]
... in qls negozio di elettronica??? :doubt:

1) mi stufo andarci, il + fornito abita a 10 km da qui :asd:
2) i condensa ad elevata capacità sono introvabili nei negozi

Cocitu
15-03-2005, 22.53.44
Originally posted by X3N0M
1) mi stufo andarci, il + fornito abita a 10 km da qui :asd:
2) i condensa ad elevata capacità sono introvabili nei negozi
ma devi costruirti un radar casalingo?

blamecanada
16-03-2005, 00.01.19
ti bastano una pila, due pezzi di metallo ed un dielettrico.
Sù, mettiti all'opera :D

gefri
16-03-2005, 00.45.18
se vanno bene condensatori che lavorino in corrente continua (ho scordato il nome... mi sa cmq, se non ricordo male, che se li usi con l'alternata si rovinano/distruggono), se vai in un artigiano o rivenditore dedito al car audio puoi trovare condensatori anche superiori al farad.

TrustNoOne
16-03-2005, 02.39.32
Originally posted by gefri
condensatori anche superiori al farad.

un condensatore da un farad pesa tipo 2kg, e' enorme e costa un casino :asd:
ma che ci devi fare :asd:

ais001[db]
16-03-2005, 04.22.24
... avete presente la puntata dei Simpson quando Bart va in francia ed arriva invece il bambino Albanese Spia??? (puntata: "I Simpson: Bart in Francia")

... ecco... X3N0M è quel bambino.... :asd:

Treguna
16-03-2005, 08.55.21
Inizialmente pensavo ti dedicassi alla realizzazione di un cannone gauss... ma non risolvi nulla con quei condensatori...

Per cosa li userai?
Dimmelodimmelodimmelodimmelodimmelodimmelodimmelo! :p

destino
16-03-2005, 10.14.10
sta solo progettando un tostapane capacitivo ke riscalda i toast utilizzando l'energia di 2 centrali atomiche :asd:

X3N0M
16-03-2005, 14.48.27
Originally posted by Treguna
Inizialmente pensavo ti dedicassi alla realizzazione di un cannone gauss... ma non risolvi nulla con quei condensatori...

Per cosa li userai?
Dimmelodimmelodimmelodimmelodimmelodimmelodimmelo! :p

con quelli ad elevata capacità niente di particolare... solo che possono servirmi in futuro (infatti non ho fretta di comprarli/trovarli questi)

invece i condensa ad elevato voltaggio mi servono per il generatore di alta potenza che all'occorrenza può diventare un coilgun, un railgun, un saldatore, un'arma... insomma ha varie funzioni :asd:

destino: non male come idea però :D

X3N0M
16-03-2005, 14.49.14
Originally posted by TrustNoOne
un condensatore da un farad pesa tipo 2kg, e' enorme e costa un casino :asd:
ma che ci devi fare :asd:

lol è praticamente un'accumulatore :asd:

cmq quelli da 1 F sono relativamente piccoli, quelli da 10 sono grandi quasi quanto una batteria da auto

gefri
16-03-2005, 15.13.21
Originally posted by TrustNoOne
un condensatore da un farad pesa tipo 2kg, e' enorme e costa un casino :asd:
ma che ci devi fare :asd:

enorme... sarà 30 cm di altezza max x 10 max di diametro...

peso non ne ho idea...

so che cmq i prezzi sono circa 80 € per uno 0,75 F :asd:

X3N0M
16-03-2005, 15.35.27
Originally posted by gefri
enorme... sarà 30 cm di altezza max x 10 max di diametro...

peso non ne ho idea...

so che cmq i prezzi sono circa 80 € per uno 0,75 F :asd:

gefri, scusa se te lo chiedo, ma dove vivi? :asd:
io ho trovato dei condensa da 0.5 F a 4 €... e sono alti solo 4 cm (diametro 1-2 cm) :)
ma penso che l'inghippo sia sulla tensione supportata dal dielettrico, quelli che ho visto io supportavano solo 5v.

http://a.im.craigslist.org/pd/DM/SC7dNC5lF1gQxOYECWBYoo8DxyLf.jpg

gefri
16-03-2005, 16.48.36
io parlo per quelli che conosco, che funzionano a 12V in continua... :birra:

X3N0M
16-03-2005, 19.38.00
Originally posted by gefri
io parlo per quelli che conosco, che funzionano a 12V in continua... :birra:

ah ecco, 12v :D

...72 J... minkia :asd:

TrustNoOne
17-03-2005, 13.01.29
scusa ma tu non volevi dei condensatori di potenza?

ma che cavolo ci devi fare :asd:

X3N0M
17-03-2005, 17.21.13
Originally posted by TrustNoOne
scusa ma tu non volevi dei condensatori di potenza?

ma che cavolo ci devi fare :asd:

l'ho già detto... devo potenziare il mio generatore di potenza istantanea

TrustNoOne
17-03-2005, 20.41.02
Originally posted by X3N0M
l'ho già detto... devo potenziare il mio generatore di potenza istantanea
e che cavolo e', un railgun? :asd:

destino
17-03-2005, 23.41.47
qua (http://www.digitex.it/listini/kitdielettroniche/kit_mos120.html) c'e qualcosa :rolleyes:

X3N0M
18-03-2005, 13.24.39
Originally posted by TrustNoOne
e che cavolo e', un railgun? :asd:

volendo posso farlo diventare un railgun.

TrustNoOne
18-03-2005, 14.34.37
Originally posted by X3N0M
volendo posso farlo diventare un railgun.
che fa anche il laser a spirale intorno a quello centrale? :asd:

X3N0M
18-03-2005, 18.50.07
Originally posted by TrustNoOne
che fa anche il laser a spirale intorno a quello centrale? :asd:

che cazzo c'entra il power shockrifle di UT? :|

quello è un laser :asd:

al limite il railgun puoi paragonarlo a quello di red faction che è più verosimile :asd:

cmq penso di aver rotto qualcosa nel sistema... la potenza è diminuita parecchio dopo che ho portato l'apparecchiatura a 380 volt... il banco di condensa supporta max 400v, però non vorrei che il tester avesse cannato la lettura...

che margine di errore ha un multimetro digitale di quelli da 20€?

se si buca il dielettrico da cosa si può capire?

destino
18-03-2005, 19.41.30
Originally posted by X3N0M


se si buca il dielettrico da cosa si può capire?

dal fatto ke ci passa una corrente continua? :doubt:

X3N0M
18-03-2005, 19.50.08
Originally posted by destino
dal fatto ke ci passa una corrente continua? :doubt:

:|

se si buca il dielettrico si rompe....
quindi presumo che il condensa non si carichi più.
però vorrei evitare di caricare il condensatore per capire se si è rotto perchè è uno scazzo farlo per tutti e 20 i condensa.

fa fumo? si brucia?

BauAndrea
19-03-2005, 13.24.26
In corrente continua, fa passare corrente :|.

X3N0M
19-03-2005, 15.01.23
Originally posted by BauAndrea
In corrente continua, fa passare corrente :|.
coillegamento in parallelo?

la fa passare anche se è integro in teoria...

BauAndrea
19-03-2005, 15.43.01
Eh? Facciamo un esempio.

Ao---------O+--------| |------oB

O+ [generatore di tensione]
| | [condensatore]

Su questo ramo Vab non passerà corrente [sempre parlando in corrente continua] perche il condensatore si comporta come tasto aperto e impedisce il passaggio di corrente :dentone:. Quindi se il dielettrico nel condensatore si rompe, passerà corrente.

Edit:
Disegnino per capirci meglio http://www.lucianotaxi.it/ImmaginiAndrea/condensa1.jpg

destino
19-03-2005, 16.15.16
Originally posted by X3N0M
coillegamento in parallelo?

la fa passare anche se è integro in teoria...

un condensatore per sua definizione nn fa passare corrente in continua :asd:

se è rotto diventa na resistenza in pratica

quindi metti na corrente continua sul generatore e metti l'amperometro dopo il condensatore e vedi se ti misura la continua

se si, è rotto

erixal
19-03-2005, 16.37.37
Originally posted by X3N0M
l'ho già detto... devo potenziare il mio generatore di potenza istantanea

e perchè ti serve un generatore simile? :|

X3N0M
19-03-2005, 21.00.20
Originally posted by destino
un condensatore per sua definizione nn fa passare corrente in continua :asd:

se è rotto diventa na resistenza in pratica

quindi metti na corrente continua sul generatore e metti l'amperometro dopo il condensatore e vedi se ti misura la continua

se si, è rotto

eh, collegamento in serie però.

io avevo capito in parallelo :D

allora ok


edit: sono stato alla fiera di gonzaga... sono entrato in possesso di una simpatica bomba a mano da 400 VDC 2200 uF :asd:

erixal
21-03-2005, 20.00.20
Originally posted by erixal
e perchè ti serve un generatore simile? :|

up: voglio sapere cosa se ne fa uno di un generatore di potenza istantanea :|

X3N0M
21-03-2005, 20.55.12
Originally posted by erixal
up: voglio sapere cosa se ne fa uno di un generatore di potenza istantanea :|


per cazzeggiare... mi serve per alcuni esperimenti, e per fare il tiro al bersaglio :asd:

ma la sua funzione più utile è indubbiamente saldare... posso usarlo per fondere insieme 2 oggetti metallici piccoli, per esempio 2 fili di rame... molto più economico che usare un saldatore ;)

erixal
21-03-2005, 21.20.54
Originally posted by X3N0M
ma la sua funzione più utile è indubbiamente saldare... posso usarlo per fondere insieme 2 oggetti metallici piccoli, per esempio 2 fili di rame... molto più economico che usare un saldatore ;)

davvero? ma come costi di produzione o come dispendio energetico?

hai mica delle foto? (sempre che tu non abbia intenzione di comercializzare la cosa per cui il progetto non va rivelato :look: )

X3N0M
21-03-2005, 21.36.06
Originally posted by erixal
davvero? ma come costi di produzione o come dispendio energetico?

hai mica delle foto? (sempre che tu non abbia intenzione di comercializzare la cosa per cui il progetto non va rivelato :look: )

chissà se l'hanno già brevettato :|
come costo del marchingegno... varrà sui 30-40 euro a seconda della potenza...
come costo di consumo energetico... assorbirà circa 0.8 kW in 10 secondi.
bisognerebbe fare il conto ma non ne ho voglia :asd:
cmq assorbe un po' ma in pochissimo tempo... dipende dalla resistenza... la prima volta ho messo una resistenza troppo bassa e al caricamento dei condensa ho visto la luce della lampada che si è affievolita di brutto per circa 1 secondo :roll3:

il principio è semplice: i condensatori scaricano tutta la loro potenza in un instante.
Facciamo l'esempio dell'auto che riesce benissimo:
acceleri ai 100 km/h. se freni, non succede nulla. Se ti schianti contro un muro in un millesimo di secondo.... :|

capito ora? i costi sono ridicoli direi :D
cmq appena ho la digitale ci faccio qualche foto a questo bell'apparecchio :D

erixal
21-03-2005, 22.04.12
Originally posted by X3N0M
come costo del marchingegno... varrà sui 30-40 euro a seconda della potenza...
come costo di consumo energetico... assorbirà circa 0.8 kW in 10 secondi.

0.8 kw in 10 secondi? perchè mi sembra un'enormità? :mumble

X3N0M
21-03-2005, 22.20.35
Originally posted by erixal
0.8 kw in 10 secondi? perchè mi sembra un'enormità? :mumble


dovrei calcolare... cmq una lavatrice consuma almeno 1 kW continuo in centrifuga... molto di + del mio congegno :)

erixal
21-03-2005, 22.52.32
Originally posted by X3N0M
dovrei calcolare... cmq una lavatrice consuma almeno 1 kW continuo in centrifuga... molto di + del mio congegno :)

asd non ci sto capendo più niente :asd:

allora, il tuo congegno consuma 0.8 kw in 10 secondi o assorbe 0.8 kw in un'ora e sta acceso per 10 secondi? perchè mi pare (ma dico, mi pare) che una lavatrice un kw lo consumi in un'ora :look:

destino
22-03-2005, 10.27.49
Originally posted by erixal
asd non ci sto capendo più niente :asd:

allora, il tuo congegno consuma 0.8 kw in 10 secondi o assorbe 0.8 kw in un'ora e sta acceso per 10 secondi? perchè mi pare (ma dico, mi pare) che una lavatrice un kw lo consumi in un'ora :look:

dopo l'ultimo esperimento di xenom c'e stato il black out in italia, nn c'e bisogno di molti conti :asd:

erixal
22-03-2005, 13.08.39
Originally posted by destino
dopo l'ultimo esperimento di xenom c'e stato il black out in italia, nn c'e bisogno di molti conti :asd:

:roll3:

TrustNoOne
22-03-2005, 13.19.25
Originally posted by erixal
asd non ci sto capendo più niente :asd:

allora, il tuo congegno consuma 0.8 kw in 10 secondi o assorbe 0.8 kw in un'ora e sta acceso per 10 secondi? perchè mi pare (ma dico, mi pare) che una lavatrice un kw lo consumi in un'ora :look:

guarda che stai parlando di potenza, non di energia :)
I kw non si consumano.
Casomai i kwh... del tipo che una lavatrice in un'ora consuma un kwh
il coso di xenom ne consuma 0.133
vatti a vedere la tariffe enel ora :asd:

erixal
22-03-2005, 13.31.27
Originally posted by TrustNoOne
il coso di xenom ne consuma 0.133
vatti a vedere la tariffe enel ora :asd:

che calcolo hai fatto?

bejita
22-03-2005, 13.56.23
ma esattamente a che serve usare un reattore nucleare per saldare due fili di rame? :mumble

X3N0M
22-03-2005, 14.07.52
mi spiego meglio poichè in effetti ho spiegato da cani:

il mio congegno assorbe sicuramente MENO di 1 kW, nell'arco di 10 secondi.
il che vuol dire che passati i 10 secondi ha accumulato energia sufficiente per saldare. in 10 secondi accumula qualcosa come 300 Joule, che scaricati in 10 millisecondi equivalgono a circa 30 mila watts (anche di più, bisognerebbe calcolare il tempo esatto di scarica). 30 mila watts sono più che sufficienti per fondere un'oggetto metallico.

spero di essermi spiegato ora :asd:

destino
22-03-2005, 14.59.19
Originally posted by X3N0M
mi spiego meglio poichè in effetti ho spiegato da cani:

il mio congegno assorbe sicuramente MENO di 1 kW, nell'arco di 10 secondi.
il che vuol dire che passati i 10 secondi ha accumulato energia sufficiente per saldare. in 10 secondi accumula qualcosa come 300 Joule, che scaricati in 10 millisecondi equivalgono a circa 30 mila watts (anche di più, bisognerebbe calcolare il tempo esatto di scarica). 30 mila watts sono più che sufficienti per fondere un'oggetto metallico.

spero di essermi spiegato ora :asd:

cioe tu hai l'unico impianto sulla terra in grado di darti 30 kw in 10 sec, assorbendone 1? :doubt:

wow come al solito hai creato energia :asd:

X3N0M
22-03-2005, 15.19.04
Originally posted by destino
cioe tu hai l'unico impianto sulla terra in grado di darti 30 kw in 10 sec, assorbendone 1? :doubt:

wow come al solito hai creato energia :asd:

i casi sono due:
-mi spiego in maniera indecente anche quando cerco di parlare bene;
-non capisci un cazzo

quali delle due? :asd:

ho detto il contrario io, assorbe 1 in 10 secondi, e ne rilascia 30 in meno di 1 secondo...

follettomalefico
22-03-2005, 18.43.10
Io poi voglio vedere la bolletta elettrica del mese successivo alla serie di esperimenti che Xenom farà :asd:

Cmq mi sa che qui c'è un po' di confusione fra unità di misura... fra kW, W, kW/h etc ;)

X3N0M
22-03-2005, 19.51.34
Originally posted by follettomalefico
Io poi voglio vedere la bolletta elettrica del mese successivo alla serie di esperimenti che Xenom farà :asd:

Cmq mi sa che qui c'è un po' di confusione fra unità di misura... fra kW, W, kW/h etc ;)

infatti, sono anch'io che uso le parole non idoneamente:

infatti energia NON è la stessa cosa di potenza.

allora, ripetendo in maniera (spero) capibile:
i condensatori possono accumulare una carica che si misura solitamente in Joule, questa è l'energia assoluta che un condensatore immagazina. L'energia varia a seconda della tensione immessa nel condensatore e la sua capacità.

ora abbiamo l'energia: i watts sono Joule/sec: quindi se io scarico per esempio 100 joule in un secondo, ottengo una potenza sul carico pari a 100 watt. Se invece scarico 100 joule in 0.0001 secondi, ottengo una potenza pari a 1 milione di watts.

spero di essermi definitivamente spiegato, porca paletta :asd:

altro esempio: se l'energia di un kilo di cioccolato venisse liberata in 1 secondo, avremmo una liberazione di energia paragonabile a quella di un'atomica, forse :asd:

erixal
22-03-2005, 19.55.56
Originally posted by X3N0M

altro esempio: se l'energia di un kilo di cioccolato venisse liberata in 1 secondo, avremmo una liberazione di energia paragonabile a quella di un'atomica, forse :asd:

perchè, le atomiche da te ci mettono 5 minuti ad esplodere? :asd:

X3N0M
22-03-2005, 19.57.07
Originally posted by erixal
perchè, le atomiche da te ci mettono 5 minuti ad esplodere? :asd:

:|

CHI HA PARLATO DI 5 MINUTI?

mi stanno incominciando a girare i coglioni :asd:

gefri
22-03-2005, 20.05.30
cmq scherzi a parte xe, imho te muori fulminato se continui così :D

erixal
22-03-2005, 20.11.29
Originally posted by X3N0M
:|

CHI HA PARLATO DI 5 MINUTI?

mi stanno incominciando a girare i coglioni :asd:

:roll3:

dico che pure l'atomica detona in meno di un secondo e credo sia più energetica in ogni caso della ciccolata. :asd:

X3N0M
22-03-2005, 20.43.18
Originally posted by erixal
:roll3:

dico che pure l'atomica detona in meno di un secondo e credo sia più energetica in ogni caso della ciccolata. :asd:

ho fatto un fottuto esempio :|

@gefri: nah, la probabilità di farsi male con quel congegno è quasi uguale di quella di uccidersi con un saldatore elettrico professionale... anzi quello è ancora peggio :asd:

destino
23-03-2005, 00.57.16
Originally posted by X3N0M
infatti, sono anch'io che uso le parole non idoneamente:

infatti energia NON è la stessa cosa di potenza.

allora, ripetendo in maniera (spero) capibile:
i condensatori possono accumulare una carica che si misura solitamente in Joule, questa è l'energia assoluta che un condensatore immagazina. L'energia varia a seconda della tensione immessa nel condensatore e la sua capacità.

ora abbiamo l'energia: i watts sono Joule/sec: quindi se io scarico per esempio 100 joule in un secondo, ottengo una potenza sul carico pari a 100 watt. Se invece scarico 100 joule in 0.0001 secondi, ottengo una potenza pari a 1 milione di watts.

spero di essermi definitivamente spiegato, porca paletta :asd:

altro esempio: se l'energia di un kilo di cioccolato venisse liberata in 1 secondo, avremmo una liberazione di energia paragonabile a quella di un'atomica, forse :asd:

quello ke dici tu nn funziona e ti spiego perke. Se crei un circuito RC l'energia viene accumulata sul condensatore quindi + grande lo metti e + energia accumula. Solo ke nel circuito RC il tempo di scarica è inversamente proporzionale proprio al prodotto RC quindi + grande è C + scarica lentamente.

quindi 100 J in un ns te lo sogni :asd:

TrustNoOne
23-03-2005, 01.43.02
1) ti fai male
2) ti segano la corrente
3) esplode verona

Scegline una :asd:

destino
23-03-2005, 09.42.35
Originally posted by TrustNoOne
1) ti fai male
2) ti segano la corrente
3) esplode verona

Scegline una :asd:

http://www.cablemas.com/images/03C_infantiles/dexter.jpg


silenzio ke sta lavorando :asd:

X3N0M
23-03-2005, 14.04.41
Originally posted by destino
quello ke dici tu nn funziona e ti spiego perke. Se crei un circuito RC l'energia viene accumulata sul condensatore quindi + grande lo metti e + energia accumula. Solo ke nel circuito RC il tempo di scarica è inversamente proporzionale proprio al prodotto RC quindi + grande è C + scarica lentamente.

quindi 100 J in un ns te lo sogni :asd:

non capisci un cazzo. :|

100 J puoi caricarli anche in millesimo di secondo, anche se rovini il condensatore.

studiati elettronica poi torna :|

follettomalefico
23-03-2005, 14.22.45
Originally posted by destino
[...] tempo di scarica [...]

Originally posted by X3N0M
[...] caricarli [...]

:doubt:

:asd:

X3N0M
23-03-2005, 14.50.17
Originally posted by follettomalefico
:doubt:

:asd:

tempo di scarica e tempo di carica possono essere la stessa cosa, nel senso che possono essere uguali, assorbendo o liberando la stessa energia (tralasciando le perdite).


cmq ho interpretato male il suo reply:
di fatto è vero quel che dici, tuttavia il tempo di scarica è cmq molto basso con resistenza pressochè nulla.

destino
23-03-2005, 15.06.52
Originally posted by X3N0M
tempo di scarica e tempo di carica possono essere la stessa cosa, nel senso che possono essere uguali, assorbendo o liberando la stessa energia (tralasciando le perdite).


cmq ho interpretato male il suo reply:
di fatto è vero quel che dici, tuttavia il tempo di scarica è cmq molto basso con resistenza pressochè nulla.

resistenza pressoche nulla? :doubt:

e perke anke se nn metti alcuna resistenza a tuo avviso la R del generatore nn c'è? :asd:


xe sti problemi li studio a fondo dai ;)

per avere tempi di carica-scarica veloci ci vogliono condensatori piccoli stop.

X3N0M
23-03-2005, 16.22.47
Originally posted by destino
resistenza pressoche nulla? :doubt:

e perke anke se nn metti alcuna resistenza a tuo avviso la R del generatore nn c'è? :asd:


xe sti problemi li studio a fondo dai ;)

per avere tempi di carica-scarica veloci ci vogliono condensatori piccoli stop.

pressochè nulla... 0.01 - 0.1 ohm, non di più...
per questo è sempre meglio usare tanti piccoli condensatori anzichè uno gigante. perchè così diminuisce la resistenza interna...
cmq che c'entra quel che dici, scusa? tanto più elevi la capacità, più viene elevata anche l'energia, per cui la potenza rimane proporzionale anche se il tempo di scarica aumenta un po'..

destino
23-03-2005, 19.08.14
Originally posted by X3N0M
pressochè nulla... 0.01 - 0.1 ohm, non di più...
per questo è sempre meglio usare tanti piccoli condensatori anzichè uno gigante. perchè così diminuisce la resistenza interna...
cmq che c'entra quel che dici, scusa? tanto più elevi la capacità, più viene elevata anche l'energia, per cui la potenza rimane proporzionale anche se il tempo di scarica aumenta un po'..

a parte ke la R del generatore è almeno di 30 ohm, cmq...

supponiamo ke sia un generatore ideale e ke la R sia praticamente nulla. Fissata una tensione che succede? che scorre una corrente altissima ke brucia il generatore, quindi la R ci vuole eccome.

X3N0M
23-03-2005, 19.30.22
Originally posted by destino
a parte ke la R del generatore è almeno di 30 ohm, cmq...

supponiamo ke sia un generatore ideale e ke la R sia praticamente nulla. Fissata una tensione che succede? che scorre una corrente altissima ke brucia il generatore, quindi la R ci vuole eccome.


ma che cazzo c'entra il generatore??? i condensatori quando sono carichi sono fottutamente indipendenti :|
la resistenza interna di un condensatore non supera sicuramente i 0.5 ohm.
il mio circuito ha un deviatore: in una posizione la 220 carica i condensatori, nell'altra isola la rete dal circuito e connette i condensatori all'interruttore di innesco.
quindi ripeto, una volta carichi te puoi anche prenderli e portarteli a spasso, loro mantengono comunque la loro carica...

destino
23-03-2005, 21.01.12
Originally posted by X3N0M
ma che cazzo c'entra il generatore??? i condensatori quando sono carichi sono fottutamente indipendenti :|
la resistenza interna di un condensatore non supera sicuramente i 0.5 ohm.
il mio circuito ha un deviatore: in una posizione la 220 carica i condensatori, nell'altra isola la rete dal circuito e connette i condensatori all'interruttore di innesco.
quindi ripeto, una volta carichi te puoi anche prenderli e portarteli a spasso, loro mantengono comunque la loro carica...

col deviatore crei un circuito ke poi sfrutta la carica dei condensatori, ma la domanda è: ti serve potenza?

se si potenza attiva no?

e senza resistenza la potenza attiva come la estrai? :asd:

X3N0M
23-03-2005, 21.54.49
Originally posted by destino
col deviatore crei un circuito ke poi sfrutta la carica dei condensatori, ma la domanda è: ti serve potenza?

se si potenza attiva no?

e senza resistenza la potenza attiva come la estrai? :asd:

destino, mi hai stufato :|
spero che tu abbia capito cmq che ottengo moltissima POTENZA assorbendone poca... l'ENERGIA rimane uguale.

tant'è che solo tanta potenza può ridurre delle lattine così:
http://tesladownunder.iinet.net.au/CancrushingRedBull4labels.jpg

o far esplodere un foglio di alluminio in questo modo:
http://tesladownunder.iinet.net.au/HVCoilgunflash.JPG

questi sono esempi concreti.
se il coilgun/railgun ecc. assorbisse tanto, pensi che ci sarebbe ancora qualcuno che li fabbrica? :asd:

destino
24-03-2005, 00.20.29
Originally posted by X3N0M


questi sono esempi concreti.
se il coilgun/railgun ecc. assorbisse tanto, pensi che ci sarebbe ancora qualcuno che li fabbrica? :asd:

e adesso vi voglio tutti compatti a rispondere :asd:


ki di voi a casa nn possiede un railgun? :asd:

erixal
24-03-2005, 00.28.42
Originally posted by destino
e adesso vi voglio tutti compatti a rispondere :asd:


ki di voi a casa nn possiede un railgun? :asd:

:roll3:

io volevo costruirlo ma
a) ho paura di uccidere qualcuno tra cui me
b)mi sembra complicato
c) già i miei me la menano per la bolletta della luce :asd:

:|

ding
24-03-2005, 00.51.02
Originally posted by X3N0M
i casi sono due:
-mi spiego in maniera indecente anche quando cerco di parlare bene;
-non capisci un cazzo

quali delle due? :asd:

ho detto il contrario io, assorbe 1 in 10 secondi, e ne rilascia 30 in meno di 1 secondo... e gli altri 29 da dove li prende? li crea...? sbaglio o c'è una legge della fisica che dice che non è possibile? :mumble

erixal
24-03-2005, 01.10.52
Originally posted by ding
e gli altri 29 da dove li prende? li crea...? sbaglio o c'è una legge della fisica che dice che non è possibile? :mumble

io non ho fatto studi scientifici ma i watt sono dati da un qualche rapporto tra volts e ampere, quindi se modifichi questi valori puoi aumentare i watt no?

ding
24-03-2005, 02.49.09
l'energia che sprigioni, comunque, è quella... in un modo o in un'altro nei condensatori, prima di tirarla fuori, la devi mettere, altrimenti appunto la crei.. e visto che niente si crea o si distrugge... altrimenti crea antimateria da qualche parte, in teoria.. e ciò non è molto bello :look:



xe'.. se hai trovato il sistema di CREARE energia dal nulla (perché quel che dici che succede è quello), dimostralo al mondo, che il nobel non te lo toglie nessuno :dentone:

BauAndrea
24-03-2005, 09.02.25
Allora P= V*I [Edit ps: Se noi torniamo a sta formula, con una V costante, basta aumentara la I ed e' normale che la potenza aumenta; o al contrario, con la I costante aumenti la V. L'energia non la crei del nulla :D]
Solo che c'è una cosa che forse non sai e dovresti tenere d'occhio, quella cosetta tipo t= 5 * R * C
Dal libro: Il fenomeno di carica si puo considerare terminato dopo un tempo uguale a circa cinque volte la costante di tempo del circuito :dentone:

:birra:

destino
24-03-2005, 09.43.26
Originally posted by BauAndrea
Allora P= V*I [Edit ps: Se noi torniamo a sta formula, con una V costante, basta aumentara la I ed e' normale che la potenza aumenta; o al contrario, con la I costante aumenti la V. L'energia non la crei del nulla :D]
Solo che c'è una cosa che forse non sai e dovresti tenere d'occhio, quella cosetta tipo t= 5 * R * C
Dal libro: Il fenomeno di carica si puo considerare terminato dopo un tempo uguale a circa cinque volte la costante di tempo del circuito :dentone:

:birra:

e lo stesso per la scarica.

solo ke xenom vuole caricare con un grosso condensatore in modo da avere tanta energia, e scaricare tale energia in un impulso di tempo in modo da avere elevata potenza. La cosa nn funziona proprio perke il tempo di scarica del condensatore mica la decidi tu con un pulsante, mica funziona come una diga ke se rompi gli argini cade tutto giu in un istante, ma appunto la scarica è governata dal prodotto RC, ed essendo C grande e R almeno un po grande per permettere di sviluppare potenza attiva, il tempo di scarica sara necessariamente lungo.

sono 2 pagine ke cerco di farglielo capire ma nulla :tsk:

follettomalefico
24-03-2005, 12.01.16
Originally posted by destino
sono 2 pagine ke cerco di farglielo capire ma nulla :tsk: Pensa, io ormai è 3 anni che cerco di fargli capire determinate cose e non le ha ancora comprese :asd:

X3N0M
24-03-2005, 16.08.31
Originally posted by follettomalefico
Pensa, io ormai è 3 anni che cerco di fargli capire determinate cose e non le ha ancora comprese :asd:


le ho comprese, ma diciamo pure che non ho voglia di farle :asd: :evil:

X3N0M
24-03-2005, 16.15.07
Originally posted by ding
l'energia che sprigioni, comunque, è quella... in un modo o in un'altro nei condensatori, prima di tirarla fuori, la devi mettere, altrimenti appunto la crei.. e visto che niente si crea o si distrugge... altrimenti crea antimateria da qualche parte, in teoria.. e ciò non è molto bello :look:



xe'.. se hai trovato il sistema di CREARE energia dal nulla (perché quel che dici che succede è quello), dimostralo al mondo, che il nobel non te lo toglie nessuno :dentone:


allora, ripeto per la terza volta:

L'ENERGIA NON è LA POTENZA, PORCA §§§§§§§!
posso avere la stessa energia ma potenza diversa...
ripeto: nei condensatori si può accumulare un limite di energia determinato dalla formula E = 1/2C*V^2. questa energia può venire "rilasciata" con diversa potenza: i watts, essendo uguali a Joule/sec dipendono dal tempo di scarica. il tempo di scarica dipende dalla resistenza, che è molto bassa.

altrimenti ora mi spiegate perchè se corcocircuito 200 J fa una scintilla enorme in meno di 0.1 secondi...
1) la resistenza dei condesatori è bassa, e questo è un dato di fatto che non potete contraddire, perchè altrimenti non si formerebbe mai così tanto calore da condere i cavi a potenze elevate.

2)il tempo di scarica è pochissimo, perchè si ricollega al punto sopra.

3)la potenza erogata è elevatissima, poichè ripeto W = J/s

4)la potenza assorbita viene assorbita in 10 secondi dai condensatori, ed è poca, altrimenti scatterebbe il relé termico di casa.

l'unico punto a cui potete controbattere è il quarto poichè mi devo informare meglio sull'assorbimento dei condensa, ma cmq vi dico già da subito che la bolletta è arrivata (è da un bel po' di tempo che ce l'ho sto coso) e non è mai stata elevata.

quel che è CERTO è che assorbe sicuramente meno della fase centrifuga di una lavatrice.



Originally posted by BauAndrea
Allora P= V*I [Edit ps: Se noi torniamo a sta formula, con una V costante, basta aumentara la I ed e' normale che la potenza aumenta; o al contrario, con la I costante aumenti la V. L'energia non la crei del nulla :D]
Solo che c'è una cosa che forse non sai e dovresti tenere d'occhio, quella cosetta tipo t= 5 * R * C
Dal libro: Il fenomeno di carica si puo considerare terminato dopo un tempo uguale a circa cinque volte la costante di tempo del circuito :dentone:

:birra:

certo che lo so, ma forse tu non sai che i condensatori che ho sono circa 6000 uF che corrispondono a 0.006 F, quindi se vuoi ti faccio il calcolo:

t = 5*0.006*1

mettiamo pure che la resistenza sia di 1 ohm... (cosa un po' improbabile, è sicuramente meno), otterrei un tempo di scarica di 0.03 secondi...
ora, applicando la formula W = J/s otteniamo W = 200 / 0.03 = circa 6666 watts.
i numeri sono indicativi.


Originally posted by destino
e lo stesso per la scarica.

solo ke xenom vuole caricare con un grosso condensatore in modo da avere tanta energia, e scaricare tale energia in un impulso di tempo in modo da avere elevata potenza. La cosa nn funziona proprio perke il tempo di scarica del condensatore mica la decidi tu con un pulsante, mica funziona come una diga ke se rompi gli argini cade tutto giu in un istante, ma appunto la scarica è governata dal prodotto RC, ed essendo C grande e R almeno un po grande per permettere di sviluppare potenza attiva, il tempo di scarica sara necessariamente lungo.

sono 2 pagine ke cerco di farglielo capire ma nulla :tsk:

in questo caso sei tu il testone...
come lo vuoi capire che la resistenza è fottutamente bassa? credi che non me ne accorgerei se il tempo di scarica fosse lungo?
è SICURAMENTE minore di 1 secondo.. ma anche meno...
se come carico metto una bobina, che ha resistenza minore di 1 ohm, il tempo di scarica è bassissimo.
e ripeto, cortocircuitando, la scintilla dura pochissimo, se il tempo di scarica fosse alto la scintilla durerebbe di più, non trovi? :|



Originally posted by ding
e gli altri 29 da dove li prende? li crea...? sbaglio o c'è una legge della fisica che dice che non è possibile? :mumble

non li crea, sono sempre presi dalla rete elettrica. se assorbo un kW per 10 secondi, accumulo un totale di 10 kJ.
l'assorbimento però penso che si calcoli in kWh
l'energia che si accumula nei condensatori è sempre quella...

destino
24-03-2005, 18.46.07
Originally posted by X3N0M

in questo caso sei tu il testone...
come lo vuoi capire che la resistenza è fottutamente bassa? credi che non me ne accorgerei se il tempo di scarica fosse lungo?
è SICURAMENTE minore di 1 secondo.. ma anche meno...
se come carico metto una bobina, che ha resistenza minore di 1 ohm, il tempo di scarica è bassissimo.
e ripeto, cortocircuitando, la scintilla dura pochissimo, se il tempo di scarica fosse alto la scintilla durerebbe di più, non trovi? :|



ora ho capito perke kiedi se il condensatore si è bruciato :asd:

il condensatore ha una massima tensione ke puo essere applicata alle sue estremita quando viene caricato e una massima corrente di erogazione quando avviene la scarica, superati quei valori massimi (ke solitamente sono indicati nello scatolo oppure in qualke tabella cercando il codice identificativo del condensatore) si perfora il dielettrico e il condensatore si è rotto :|

capito a cosa serve la resistenza ? :|

X3N0M
24-03-2005, 19.29.02
Originally posted by destino
ora ho capito perke kiedi se il condensatore si è bruciato :asd:

il condensatore ha una massima tensione ke puo essere applicata alle sue estremita quando viene caricato e una massima corrente di erogazione quando avviene la scarica, superati quei valori massimi (ke solitamente sono indicati nello scatolo oppure in qualke tabella cercando il codice identificativo del condensatore) si perfora il dielettrico e il condensatore si è rotto :|

capito a cosa serve la resistenza ? :|


questo lo so anch'io... tuttavia se c'è un carico è come se ci fosse resistenza: per carico intendo un qualcosa che utilizzi la potenza erogata. breve esempio: un motore è un cortocircuito... eppure non danneggia nulla.
infatti quel sistema solitamente lo utilizzo per il coilgun, parte dell'energia viene trasferita al proiettile sotto forma di energia cinetica.
cmq i condensa reggono i cortocircuiti piuttosto bene, ovvio che a lungo andare si rovinano.
ma che c'entra con la discussione di prima? :climbmir:
la resistenza non c'è, poco importa....

BauAndrea
24-03-2005, 19.42.50
Boh non mi sembra che hai detto minchiate, infatti se non ricordo male quella roba del T=5RC e' applicabile solo con un circuito di scarica [collegarlo a tipo una maglia con na resistenza], mettere il tutto in corto circuito scarica tutto di un botto :dentone:
Cmq, che e' il coilgun :|?

X3N0M
24-03-2005, 19.49.29
Originally posted by BauAndrea
Boh non mi sembra che hai detto minchiate, infatti se non ricordo male quella roba del T=5RC e' applicabile solo un cir cuito di scarica, mettere il tutto in corto circuito scarica tutto di un botto :dentone:
Cmq, che e' il coilgun :|?

se applichi la potenza erogata da un condensatore bello grosso ad una bobina, agli estremi di questa si formano campi magnetici N e S: se inserisci per metà un corpo metallico, questo viene accelerato proporzionalmente all'energia contenuta nel condensatore.

BauAndrea
24-03-2005, 22.55.00
Vabbè in pratica elettromagnetismo?

X3N0M
24-03-2005, 23.08.05
Originally posted by BauAndrea
Vabbè in pratica elettromagnetismo?

si.