PDA

Visualizza versione completa : Giuliana Sgrena libera



.Imrahil
04-03-2005, 19.05.24
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/03_Marzo/04/sgrena.shtml

SuperGrem
04-03-2005, 19.08.44
L'ho appena sentito anche io.
Era ora, sono molto felice per lei, la famiglia, i parenti, gli amici, il compagno, insomma per tutti quelli che le sono vicini.

_Jackie_
04-03-2005, 19.08.52
Bene. :birra:

fppiccolo
04-03-2005, 19.09.29
ok avanti il prossimo...

Trinity^_^
04-03-2005, 19.25.59
Originally posted by fppiccolo
ok avanti il prossimo...
non mi sembra il caso di ironizzare su questi fatti... :|

Il Tg3 è in subbuglio!!! :)

Dalmo
04-03-2005, 19.26.43
***non sono ammesse insulse cazzate, o provocazioni, pena l'edit del post***

Ray McCoy
04-03-2005, 19.29.13
Originally posted by Dalmo
Cut

Non commento.

LEGGERE ATTENTAMENTE
Prego gli utenti di non rispondergli per evitare la chiusura del topic.

XuBignu
04-03-2005, 19.30.08
bene;)

Trinity^_^
04-03-2005, 19.30.40
edit: mi hai preceduto Ray

gefri
04-03-2005, 19.30.57
Originally posted by Dalmo
Cut

basterebbe piuttosto che non ringrazi i rapitori come le simonette, senza dire grazie agli italiani che con le loro tasse le hanno liberate...



EDIT By Ray: Edit del Quote

Ef.Di.Gi
04-03-2005, 19.32.30
Ok. Non si hanno ancora elementi per sancire con certezza chi fossero i sequestratori?

azanoth
04-03-2005, 19.32.33
Una buona notizia addolcisce questa serata.

:birra:

rivendicatore
04-03-2005, 19.44.03
tutto è bene ciò che finisce bene.

DangerDanger
04-03-2005, 19.49.14
Questa è una buona notizia (che corona degnamente il fatto che sia finalmente venerdììì)


:|


che risposte imbecilli do.

destino
04-03-2005, 19.49.31
un applauso alle formazioni politiche ke hanno dimostrato unita nazionale, al governo ke si è impegnato per creare un contatto con i sequestratori e con chiunque ke ha dato una mano per liberarla ;)

Bravaccio
04-03-2005, 19.49.57
Originally posted by rivendicatore
tutto è bene ciò che finisce bene.

coto

Mr.Deka
04-03-2005, 19.51.18
Bene. :birra:

Strasbuli
04-03-2005, 20.00.50
Finalmente. :)

Dex_Aie
04-03-2005, 20.08.20
*

Akujin
04-03-2005, 20.09.56
bene. I suoi familari e conoscenti saranno felicissimi di rivederla.

The El-Dox
04-03-2005, 20.20.31
A konto di risultare impopolare, diko ke nn me ne frega proprio un kazzo: i media mi hanno fatto vomitare a furia di parlarne e monopolizzare l'attenzione a kuesto punto (intere edizioni dei TG mononotizia) è solo da morbosi e ipokriti.
Pekkato.

[AUTOCENSURA]

amen.

Ef.Di.Gi
04-03-2005, 20.23.43
Sembrerebbe che un soldato italiano sia stato ferito nell'operazione. Una pattuglia USA ha sparato sul convoglio della giornalista, appena liberata.

sharkone
04-03-2005, 20.29.04
Evvai!:birra:

Ef.Di.Gi
04-03-2005, 20.30.00
IRAQ: SPARATORIA SU AUTO SGRENA, LEI FERITA E MEDIATORE MORTO

Roma, 4 mar. (Adnkronos) - L'auto che trasportava Giuliana Sgrena all'aeroporto di Baghdad, a quanto affermato dalla redazione del Manifesto, e' stata raggiunta da colpi esplosi da truppe statunitensi. Un mediatore italiano e' rimasto ucciso mentre la Sgrena e' stata ferita ad una spalla e immediatamente condotta in un ospedale della capitale irachena. Non si conoscono i motivi che hanno provocato la sparatoria
(Bon/Rs/Adnkronos)
04-MAR-0520:18

destino
04-03-2005, 20.34.27
Originally posted by Ef.Di.Gi
IRAQ: SPARATORIA SU AUTO SGRENA, LEI FERITA E MEDIATORE MORTO

Roma, 4 mar. (Adnkronos) - L'auto che trasportava Giuliana Sgrena all'aeroporto di Baghdad, a quanto affermato dalla redazione del Manifesto, e' stata raggiunta da colpi esplosi da truppe statunitensi. Un mediatore italiano e' rimasto ucciso mentre la Sgrena e' stata ferita ad una spalla e immediatamente condotta in un ospedale della capitale irachena. Non si conoscono i motivi che hanno provocato la sparatoria
(Bon/Rs/Adnkronos)
04-MAR-0520:18

mmm interessante :doubt:

ma il tg nn ne parla :doubt:

edit: ne ha parlato adesso

Zaorunner
04-03-2005, 20.35.24
http://www.comics.com/comics/dilbert/archive/images/dilbert2005048825304.gif

nageki
04-03-2005, 20.37.48
un morto per salvare la Sgrena ... non mi sembra sia stato tutto questo successo di cui parlano (anche se l'uccisione del mediatore è avvanuta per sbaglio). Sincramente come ha detto il Dox non me ne frega assolutamente nulla e sinceramente mi fa schifo vedere come tutti festeggiano per la sua liberazione fregandosene altamente del morto.

Matt
04-03-2005, 20.39.41
Altro che che bene quel che finisce bene :|

Anche se le notizie non sono ancora estremamente chiare, e' morto un agente del Sismi durante l'operazione di trasporto del ex-ostaggio all'aeroporto:

http://www.ansa.it/

Mi chiedo come sia possibile che non ci sia stato un minimo di organizzazione tra le forze statutensi e gli agenti del Sismi...

...e ho la vaga sensazione che la causa di tutto questo sia stata la fretta, la fretta di mostrare subito le grandi doti dei nostri servizi segreti, che invece hanno dimostrato il contrario, IHMO.

Poi vedremo meglio con l'arrivo di notizie piu' dettagliate.

Mister X
04-03-2005, 20.42.14
Bene. Anzi, niente bene.
Tutto sembrava essere andato per il meglio quando ad un tratto una pattuglia americana spara per errore all'auto con a bordo la Sgrena ed i soci.

Risultato dell'operazione durata tre mesi: due feriti e ci scappa pure il morto. Un lieto fine rovinato. Intanto chi era là incauto è rimasto illeso (o quasi) e chi ha lavorato per la sua liberazione è morto.
Ma sì. Giornalista che è andata in iraq incautamente e senza tenere conto della situazione poverina poverina, mediatore del sismi brutto e cattivo (e quindi non se ne parla).

Ma poi dico: là tutte le forze armate (tutte, ndr) sparano a vista su tutto ciò che si muove? Si interrogano minimamente su cosa possa essere prima di premere il grilletto?

PS: I giornalisti, sapendo di essere possibili ostaggi, farebbero bene a starsene a casa loro piuttosto che farsi rapire ogni quattro secondi pur di avere una dannata esclusiva. Mercenari dell'informazione, ecco cosa sono. Poverini... pfui!

SuperGrem
04-03-2005, 20.42.49
Originally posted by Matt
...e ho la vaga sensazione che la causa di tutto questo sia stata la fretta, la fretta di mostrare subito le grandi doti dei nostri servizi segreti, che invece hanno dimostrato il contrario, IHMO.

Loro sparano, uno dei nostri muore... e la colpra è nostra. Uhmm... non fa una grinza. :doubt:

EDIT: No, MisterX, non giudicare in maniera così superficiale il lavoro dei giornalisti.
La Sgrena, e chi come lei, è solo da ammirare per aver messo a rischio la sua vita per il proprio senso del dovere e per l'attaccamento ai propri principi. Se tutti fossimo più egoisti e menefreghisti, il mondo sarebbe incastrato ancora più in fondo al cesso, di come è in realtà.

Mister X
04-03-2005, 20.45.34
Originally posted by Matt

Mi chiedo come sia possibile che non ci sia stato un minimo di organizzazione tra le forze statutensi e gli agenti del Sismi...

...e ho la vaga sensazione che la causa di tutto questo sia stata la fretta, la fretta di mostrare subito le grandi doti dei nostri servizi segreti, che invece hanno dimostrato il contrario, IHMO.


Rimane il fatto che una pattuglia non può sparare a vista su qualsiasi corpo in movimento senza prima avere prove certe (o tangibili) che si tratti di terroristi/feccia/dinamitardi.

EDIT: Beh, in mezzo ad una politica fatta di immagine e non di ideali, in mezzo ad un mondo estremamente superficiale e basato sui desideri materiali dell'uomo non vedo come possa una qualsiasi categoria salvarsi dalla corruzione globale ed essere dedita ai propri ideali. Certo, non si può sparare sulla folla, ma...

Ef.Di.Gi
04-03-2005, 20.46.41
Immaginate che, al posto di queste righe, ci sia un mio commento da ban sull'operato degli Yankees. Ecco.

New_Alumir
04-03-2005, 20.47.06
ogni tanto qualcosa di buono succede anche in Italia:birra:

Ef.Di.Gi
04-03-2005, 20.47.14
Originally posted by Mister X
Rimane il fatto che una pattuglia non può sparare a vista su qualsiasi corpo in movimento senza prima avere prove certe (o tangibili) che si tratti di terroristi/feccia/dinamitardi.

Magari fosse così :)

Matt
04-03-2005, 20.47.43
Originally posted by SuperGrem
Loro sparano, uno dei nostri muore... e la colpra è nostra. Uhmm... non fa una grinza. :doubt:

Uhm... forse non mi sono espresso bene :doubt: :asd:

Non vedo il perche' di questa distinzione "Loro" "Noi", il governo italiano e quello statunitense sono alleati, e potevano perfettamente programmare il trasferimento dell'ostaggio mediante la scorta con blindati americani, invece da quanto si e' capito fino ad adesso gli 007 italiani hanno fatto tutto da soli, compreso questo delicato trasferimento che si e' rivelato disastroso: questa mi sembra soltanto disorganizzazione dettata dalla fretta, sempre a mio modestissimo parere ;)

Uill_Uoll
04-03-2005, 20.50.04
Mi pare che qua in Italia a nessuno freghi niente di questo agente del Sismi.
Dichiarazioni festanti ed esultanti di Bertinotti che si e' premurato di dire di quanto siano stati bravi a liberarla, e via cosi' sulla sua falsariga anche altri esponenti politici, quasi non se ne parla fino a pochi minuti prima dalla fine del telegiornale.
Nicola e' morto proteggendo con il suo corpo quello di Giuliana, che e' rimasta ferita lievemente. Ma questo forse non e' importante, in fondo " l'ostaggio e' stato liberato, fanculo a tutto il resto." sembra avere pensato tutto il mondo politico (e spero solamente quello). Era forse piu' importante la vita di Giuliana che quella di Nicola?
Per la carita', sono felicissimo che sia stata liberata, ma nn vorrei ke passasse in secondo piano la morte di questo che nn posso che definire un Eroe.

Ciao Nicola.

SuperGrem
04-03-2005, 20.54.02
"Nicola Calipari è la persona che dobbiamo ringraziare di più per la liberazione di Giuliana. Purtroppo è stato ucciso da pallottole americane" ha detto il direttore del Manifesto Gabriele Polo.

http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/esteri/iraq44/calipari/ansa_5901584_47000.jpg

*

L'ha salvata due volte.

Mister X
04-03-2005, 20.56.00
Originally posted by Uill_Uoll
cut

Condivido pienamente e ci tengo a ribadire che sono rimasto molto male dell'indifferenza dei media e dei politici (ma tanto ci siamo già abituati, nevvero?). Quello che però mi fa più arrabbiare è la mancanza di Ciampi. Davvero, era uno dei pochi che stimavo (e che stimo tutt'ora, semmai di meno) in tutta la combricola statale.

Dero88
04-03-2005, 20.57.18
Contento per la liberazione di Giuliana, triste però che gli "alleati" americani uccidano la persona sbagliata.

Elrond.
04-03-2005, 21.00.04
Davvero un pessimo epilogo, mi dispiace per l'agente ucciso.

Mi auguro che le iniziali manifestazioni di entusiasmo da parte del mondo politico siano state motivate dalla mancanza di un'informazione completa sull'accaduto, anzichè da una volontà politica mirata.

Restano da vedere, infine, le cause dello scontro a fuoco...

Matt
04-03-2005, 21.00.37
Originally posted by Uill_Uoll
Mi pare che qua in Italia a nessuno freghi niente di questo agente del Sismi.


Beh, quando sono andati in onda i Tg la notizia dell'uccisione ancora non era stata confermata, non mi stupisce che non ne hanno parlato a sufficienza.

Sono sicuro che domani, verra' giustamente ricordardato per i suo sacrificio.

Zaorunner
04-03-2005, 21.24.41
Originally posted by Matt
Sono sicuro che domani, verra' giustamente ricordardato per i suo sacrificio.

Sacrificio?
Morto sotto fuoco amico.
E' ben diverso.

Matt
04-03-2005, 21.27.03
Originally posted by Zaorunner
Sacrificio?
Morto sotto fuoco amico.
E' ben diverso.

Intendevo sacrificio come "spreco di vita umana" ;)

TheDarkAlcatraz
04-03-2005, 21.33.30
nessuno ha notato come al TG, nel servizio dedicato alla liberazione di Giuliana Sgrena, sia ancora una volta comparso il faccione del Cavaliere?:D

eFFeeMMe
04-03-2005, 21.36.29
Mah... davvero tanta disorganizzazione per l'italia, se non hanno avvertito dell'avvenimento gli USA. Ancora peggio quei soldati che hanno sparato "a caso".

SuperGrem
04-03-2005, 22.57.27
Originally posted by Zaorunner
Sacrificio?
Morto sotto fuoco amico.
E' ben diverso.

Sembrerebbe che abbia protetto la Sgrena dai colpi facndole scudo col proprio corpo.
Se è così, è un sacrificio vero e proprio.

.Imrahil
04-03-2005, 23.01.08
Originally posted by Uill_Uoll
Mi pare che qua in Italia a nessuno freghi niente di questo agente del Sismi.
Dichiarazioni festanti ed esultanti di Bertinotti che si e' premurato di dire di quanto siano stati bravi a liberarla, e via cosi' sulla sua falsariga anche altri esponenti politici, quasi non se ne parla fino a pochi minuti prima dalla fine del telegiornale.


Premessa: Bertinotti e gli altri esponenti politici, intervistati a caldo, ancora non sapevano della morte di Calipari. Ergo, evitare strumentalizzazioni inutili.

Tornando IT: Felicissimo per la liberazione della Sgrena, affranto e amareggiato per la morte di Calipari e il ferimento di un altro agente del Sismi e di Giuliana stessa. E' impressionante il numero di caduti per il friendly fire (http://www.ansa.it/speciali/specialbuilder/20030406185832527697.html) USA.

erixal
05-03-2005, 01.03.57
Originally posted by Zaorunner
Sacrificio?
Morto sotto fuoco amico.
E' ben diverso.

E' morto perchè stava facendo il suo lavoro, invece che dietro a una scrivania a Roma, in zona di guerra per il suo Paese.

In ogni caso,


http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200503042145189845/200503042145189845.html

gefri
05-03-2005, 01.25.22
Originally posted by Ef.Di.Gi
Immaginate che, al posto di queste righe, ci sia un mio commento da ban sull'operato degli Yankees. Ecco.

prima aspetterei notizie, io sono appena arrivato a casa ora e non ne sapevo nulla, cmq ci stò rimanendo male.
Leggendovi l'impressione è che effettivamente si sia sparato un po' troppo alla leggera...

gefri
05-03-2005, 01.29.35
Originally posted by Zaorunner
Sacrificio?
Morto sotto fuoco amico.
E' ben diverso.

più che altro, non è che fosse stato un soldato in mezzo ad una battaglia o un infiltrato sotto i bombardamenti, cazzo, era un agente segreto...

chessò, magari l'auto aveva provato a passare un posto di blocco americano temendo si trattasse di terroristi, la realtà FORSE si saprà nei giorni prossimi, fatto stà che sicuramente c'è stata una mancanza di coordinazione clamorosa.

edit, sembrerebbe essere questa la motivazione, ma mi sembrerebbe strano, considerando che si era vicini alll'aereoporto... mah...

Zaorunner
05-03-2005, 04.29.27
Originally posted by erixal
E' morto perchè stava facendo il suo lavoro, invece che dietro a una scrivania a Roma, in zona di guerra per il suo Paese.

In ogni caso,


http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200503042145189845/200503042145189845.html

In italia ci sono circa un migliaio di morti sul lavoro ogni anno.

azanoth
05-03-2005, 08.45.41
Condoglianze alla famiglia di Nicola e un fiore per Lui : un errore tragico e imperdonabile...spero (?) che venga fatta luce sull'accaduto.

http://www.melswebs.com/sendcard/images/flowers/bluerose.gif

destino
05-03-2005, 10.05.44
secondo le prime dikiarazioni del Pentagono:

1) una macchina civile si avvicinava a velocita elevata ad un posto di blocco americano nella strada ke porta all'aeroporto
2) i soldati americani hanno intimato l'alt una prima volta ma la macchina nn ha rallentato
3) è stato intimato l'alt una seconda volta sparando una raffica in aria
4) è stato intimato l'alt una terza volta e alla vista della macchina ke nn decellerava si è sparato verso il motore della macchina, un proiettile ha colpito l'agente del Sismi e altre schegge hanno ferito la Sgrena

c'e davvero + di qualcosa ke nn mi torna in tutta questa vicenda, spero sia fatta luce al + presto :doubt:

sharkone
05-03-2005, 10.59.24
Originally posted by destino


c'e davvero + di qualcosa ke nn mi torna in tutta questa vicenda, spero sia fatta luce al + presto :doubt: concordo.vedremo quanto diranno i due agenti "salvi" e/o la Sgrena

Cocitu
05-03-2005, 11.08.01
Originally posted by Zaorunner
In italia ci sono circa un migliaio di morti sul lavoro ogni anno.
c'è una sostanziale differenza tra un morto sul lavoro e una vittima del dovere...

Alborosso
05-03-2005, 11.08.48
Mi spiace per l'agente. purtroppo la professionalita' degli americani ormai e' alla frutta, mandano in guerra giovani inesperti,
infatti le vittime del "friendly fire" in Iraq sono maggiori del totale delle morti della precedente "guerra del golfo"......

UAranger
05-03-2005, 11.56.27
Originally posted by Alborosso
Mi spiace per l'agente. purtroppo la professionalita' degli americani ormai e' alla frutta, mandano in guerra giovani inesperti,
infatti le vittime del "friendly fire" in Iraq sono maggiori del totale delle morti della precedente "guerra del golfo"......


se e' andata come il pentagono ha riferito la pattuglia ha semplicemente applicato il regolare ingaggio in queste situazioni:

1) prima intimazione allo stop con segnali luminosi o altro;
2) seconda intimazione con fuoco in aria;
3) fuoco diretto sul bersaglio una volta raggiunta la distanza di non ritorno.

kyjorkx
05-03-2005, 12.05.32
In qualsiasi modo sia andata, adesso sì che si può parlare di un vero eroe.

BlackLinX
05-03-2005, 12.07.39
IO SONO INDIGNATO PER QUANTO SUCCESSO E PER QUANTO NUOVAMENTE LA STUPIDA ARROGANZA DI POCHI, SEDUTI SUL TRONO DEL MONDO, SIA RIUSCITA AD INFRANGERE LA NOSTRA FELICITA' PER QUELLA CHE DOVEVA ESSERE UNA LIETA NOTIZIA.

PIANGIAMO OGGI L'ENNESIMA VITTIMA DELLA GUERRA STUPIDA VOLUTA DAL TEATRINO DI GIORGIO "FACCIA DA IDIOTA" W BUSH, L'ENNESIMA POVERA ANIMA RESA D'ORO AL VALORE MILITARE PER DEMERITO DI UN'INTERA NAZIONE DI STUPIDI GUERRAFONDAI IL CUI SISTEMA DI VITA SI BASA SUI LINGOTTI D'ORO COLLEZIONATI IN BUNKER ANTI-ATOMICI!

E no cari amici, no. Mi sono sentito sempre OFFESO da voi borghesi quando manifestavo in piazza contro questi idioti delle multinazionali, quando ho appeso per mesi una laida bandiera di pace soffocata dal petrolio dei NOSTRI motori, quando sognavo di questa ingiusta guerra e mi chiedevo del perchè praticamente NESSUNO sappia la verità sull'uomo che l'ha provocata, e sulle aziende che lo appoggiarono.

Ora che sono indignato, per l'ingiusta morte di un degno uomo d'onore, so che in cambio l'intera nazione avrà il solito, disarmante MURO d'omertà.

http://www.ilmanifesto.it/pag/sgrena/
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/03_Marzo/04/reazioniusa.shtml
http://www.articolo21.com/notizia.php?id=1709

(...)Ma lei che lo amava aspettava il ritorno
d'un soldato vivo, d'un eroe morto che ne farà
se accanto nel letto le è rimasta la gloria
d'una medaglia alla memoria

da: La ballata dell'eroe di Fabrizio De André

Joe_Miller
05-03-2005, 12.17.46
blacklinx il tuo è solo uno sfogo IMMOTIVATO di un antiamericanista. Tu puoi anche essere indignato fatto sta che non cerchi neppure di capire le motivazioni dei fatti, tu vedi "america"+"fuoco amico"+"morto italiano" e fai le somme come ti conviene per cercare di mettere in cattiva luce gli USA.

La situazione è ben diversa.

In guerra ci sono sempre state le vittime per il fuoco amico. In iraq il fenomeno è al quadrato. Perchè è una guerra dove non ci sono linee nemiche, il nemico ce lo hai in mezzo, si confonde con te per colpirti a tradimento. Per cui, immaginiamoci la situazione.
Macchina civile non identificata che corre verso posto di blocco. Alt intimato dalle forze usa. Macchina non rallenta. Spraro raffiche in aria per intimare l'alt. Macchina non rallenta. Cazzo quante probabilità ci sono che siano terroristi con un autobomba? diciamo un 90%? bene, fuoco. E' questione di vita o di morte. Se quell'auto fosse stata piena di fottuti talebani imbottiti di tritolo? Sarebbero morti gli americani. Mors tua, vita mea. I soldati son li a fare i soldati non i martiri. La colpa, se i fatti sono andati come ho illustrato io, è degli italiani, che non si sono identificati. Che poi io sia dispiaciutissimo per la morte di un uomo importante come l'agente del SISMI, che a quanto pare aveva partecipato ad altre operazioni è un altra cosa. Però non diamo la colpa ai malvagi americani. La colpa è degli stupidi italiani. Noi non sappiamo fare la guerra.

BlackLinX
05-03-2005, 12.33.11
Originally posted by Joe_Miller
blacklinx il tuo è solo uno sfogo IMMOTIVATO di un antiamericanista. Tu puoi anche essere indignato fatto sta che non cerchi neppure di capire le motivazioni dei fatti, tu vedi "america"+"fuoco amico"+"morto italiano" e fai le somme come ti conviene per cercare di mettere in cattiva luce gli USA.


NO, NO. E' uno sfogo, ma non è immtivato, anzi.

Io cerco di capire, ed è proprio quello che CAPISCO che mi fa indignare .... QUESTO è ben diverso.



Originally posted by Joe_Miller
In guerra ci sono sempre state le vittime per il fuoco amico. In iraq il fenomeno è al quadrato. Perchè è una guerra dove non ci sono linee nemiche, il nemico ce lo hai in mezzo, si confonde con te per colpirti a tradimento.


Non cercherei di giustificare i bastardi che hanno ucciso, anzi .... chi sbaglia dovrebbe pagare.


Originally posted by Joe_Miller
Per cui, immaginiamoci la situazione.
Macchina civile non identificata che corre verso posto di blocco. Alt intimato dalle forze usa. Macchina non rallenta. Spraro raffiche in aria per intimare l'alt. Macchina non rallenta. Cazzo quante probabilità ci sono che siano terroristi con un autobomba? diciamo un 90%? bene, fuoco. E' questione di vita o di morte. Se quell'auto fosse stata piena di fottuti talebani imbottiti di tritolo? Sarebbero morti gli americani. Mors tua, vita mea.


Ma cosa immaginiamo? Le cazzate dette dagli americani sono queste, ma quante PALLE ha raccontato l'Amico Giorgio W Bush? Te lo dico io?

1. L'Iraq possiede aermi di distruzione di Massa, possiede armi nucleari!
2. L'Iraq possiede armi chimiche e battereologiche! Le aveva, ma le ha finite. VENDUTE dagli Americani negli anni '80 (Antrace, Clostridium botulinum, Histoplasma capsulatum, Brucella metitensis, Clostidium prefringens)
3. L'Iraq ha legami con Al Qaeda e Bin Laden! (Quano Bush è AMICO intimo dei Bin Laden e dei reali SAUDITI ... il cui popolo era sugli aerei dell'11/sett. e NON c'erano iraqueni!!!!)
4. Saddam e' il PIU' cattivo del mondo! Dopo che gli USA hanno appoggiato OGNI genere di regime e dittatore di merda (Sadadm compreso) ancora peggio di Saddam.
5. I francesi sono dei nemici perchè NON stanno dalla parte degli USA
6. Gli usa si sono impegnati per EVITARE perdite tra i civili
7. Gli USA non hanno mai mentito ai propri cittadini

.... eccc... perchè 8 non può essere quanto hai detto tu immaginandoti la situazione? Sono PALLE, dicono PALLE ... tante minchiate!



Originally posted by Joe_Miller
. Però non diamo la colpa ai malvagi americani. La colpa è degli stupidi italiani. Noi non sappiamo fare la guerra.

Sono malvagi!! Sono deviati, perversi!!! Hanno supportato SADDAM per anni!!! Quando faceva comodo annientare l'IRAN!!! Hanno legami con i fretelli di OSAMA Bin laden!! Sono amici fraterni dei reali SAUDITI responsabilit degli attentati dell'11 settembre!!! Sono malati!!! Come devo dirtelo?!? :birra:

SuperGrem
05-03-2005, 12.34.23
Originally posted by Zaorunner
In italia ci sono circa un migliaio di morti sul lavoro ogni anno.

Questa è demagogia di bassa lega. :rolleyes:

Cmq, direi di aspettare una versione ufficiale da parte del governo, prima di dare addosso ad una parte o l'altra. Onestamente mi pare strano che un agente del sismi abbia permesso all'autista di forzare un blocco alleato, ma cmq preferisco aspettare ulteriori notizie sull'accaduto.
Cmq resto ancora ferito dal sacrificio (si, §Zao, sacrificio) di un uomo nel pieno del suo dovere, per salvare la donna che aveva con sè.

Ragazzi, va bene discutere, ma non accendiamo gli animi per piacere, altrimenti chiudo il topic.

UAranger
05-03-2005, 12.42.51
Sono malvagi!! Sono deviati, perversi!!! Hanno supportato SADDAM per anni!!! Quando faceva comodo annientare l'IRAN!!! Hanno legami con i fretelli di OSAMA Bin laden!! Sono amici fraterni dei reali SAUDITI responsabilit degli attentati dell'11 settembre!!! Sono malati!!! Come devo dirtelo?!? :birra: [/B][/QUOTE]



Non capisco perche' in una situazione come questa bisogna tirare in ballo discorsi ideologici con non centrano nulla con quanto e' successo..........perche' se dobbiamo aprire un discorso su chi e' peggio non la finiamo piu'.........

erixal
05-03-2005, 12.42.58
Originally posted by Zaorunner
In italia ci sono circa un migliaio di morti sul lavoro ogni anno.

gesù, ma sei serio? :look:

a parte che uno che va in iraq come militare mette nel conto dei rischi sostenuti la morte, ed è una morte per la patria, comunque -senza nulla voler togliere all'operaio che cade dalla gru- quello ha sacrificato la sua vita per salvarne un'altra...

@altri: la faccenda del check point puzza orrendamente, come detto da supahgrem mi sembra strano che un funzionario esperto del sismi abbia fatto una vaccata simile. d'altra parte non riesco ad immaginare un'altra versione...

Joe_Miller
05-03-2005, 12.45.10
BlackLinX non mi interessano le motivazioni della guerra di Bush. Aveva il potere di farlo e l'ha fatto. Il mondo politico importante ha voluto cosi e cosi è stato fatto. Le cause della guerra non interessano a nessuno. Le conseguenze invece interessano a molti. C'è uno storico-economista che era andato in televisione non mi ricordo quando e aveva sostenuto che le guerre sono da sempre grandi propulsori per l'economia, e io son convinto che abbia ragione. Quindi può darsi che l'america l'abbia fatto con lo scopo nascosto di avere vantaggi economici. Ma fatto sta che lla guerra ha liberato un paese da un moderno Hitler che aveva ammazzato tantissimi curdi. Il regime di Saddam era il nuovo Nazismo.

gefri
05-03-2005, 12.47.44
come ho detto in precedenza, potrebbe anche averlo potuto forzare, ma non uno in prossimità di un aeroporto... puzza molto questa storia...

BlackLinX
05-03-2005, 13.02.43
Originally posted by UAranger

Non capisco perche' in una situazione come questa bisogna tirare in ballo discorsi ideologici con non centrano nulla con quanto e' successo..........perche' se dobbiamo aprire un discorso su chi e' peggio non la finiamo piu'.........


Originally posted by Joe_Miller
BlackLinX non mi interessano le motivazioni della guerra di Bush. Aveva il potere di farlo e l'ha fatto


Non sono discorsi ideologici! E' inobinabile che gli USA siano un paese governato da un maiale... fate bene attenzione prima di divenire tutti sudditi della legge del più forte!


Originally posted by Joe_Miller
[cut...] Le guerre sono da sempre grandi propulsori per l'economia, e io son convinto che abbia ragione. Quindi può darsi che l'america l'abbia fatto con lo scopo nascosto di avere vantaggi economici. Ma fatto sta che lla guerra ha liberato un paese da un moderno Hitler che aveva ammazzato tantissimi curdi. Il regime di Saddam era il nuovo Nazismo.

Eddai, certo che l'ha fatto per $$$, non certo per ideologismo. Anzi ... il nuovo Hitler era figlio loro e sai quanti sono figli loro?

Pol pot in Cambogia perchè ce l'aveva con i comunisti del Vietnam ... uccise migliaia di cambogiani
Seseseku in Congo ... gli Usa uccisero (la CIA) il suo rivale politico e misero al potere quasto pezzo di merda che uscicse tutti i suoi rivali politici e diverse persone, allargando il suo potere anche ad altri paesi
15 anni di torture, uccisioni e brutalità in Brasile per destabilizzare il buon Goulard (di sinistra)
e tanti, tanti altri

ed oggi che, per colpa di questa abitudine di mettere dittatori marionette al posto di veri governanti, il paese è nella cacca, e la morte è distribuita con così tanta leggerezza, voi usate parole come ideologismo e dittatura per puntare il dito contro la mia indignazione ... siete forse matti?

Joe_Miller
05-03-2005, 13.07.50
dire che george bush è un maiale è un tantino esagerato. George bush è un grande capo di stato, al comando della maggiore forza del mondo.

Le dittature che hanno messo gli americani le butteranno giu in caso di degenero. Infatti non illudetevi che l'iraq sia l'ultima , è solo l'inizio. Sto già inizando ad accettare scommesse se il prossimo sarà l'iran o la korea.

Fatto è che questi nuovi Hitler ci sono, e anche se fossero solo il primo motivo per fare una guerra e se dietro ci fossero degli interessi economici, questi nuovi hitler sarebbero comunque dei buon motivi per fare la guerra. Se poi avranno anche dei ritorni economici meglio per loro.

UAranger
05-03-2005, 13.12.38
[QUOTE]Originally posted by BlackLinX
[B]Non sono discorsi ideologici! E' inobinabile che gli USA siano un paese governato da un maiale... fate bene attenzione prima di divenire tutti sudditi della legge del più forte!


Perche' allora non ci dai la tua opinione sulle atrocità compiute da fidel castro a cuba, dal regime cinese e da tutti quelli di stampo comunista che hanno compiuto infamie tremende........e mai rinnegati anzi teorizzati da politi come cossutta o diliberto pronti pero' a marciare con le bandierine della pace contro il "nazista Bush"!!!!!
come ho gia' detto meglio non aprire un discorso del genere perche' non so chi ne esca peggio.

destino
05-03-2005, 13.14.58
Originally posted by erixal
@altri: la faccenda del check point puzza orrendamente, come detto da supahgrem mi sembra strano che un funzionario esperto del sismi abbia fatto una vaccata simile. d'altra parte non riesco ad immaginare un'altra versione...

secondo ulteriori indiscrezioni USA, i soldati Usa erano stati avvisati delll'arrivo della macchina con gli agenti del Sismi, solo ke c'e stato un disguido nel servizio di comunicazione interno nell'esercito americano e tale avviso è arrivato al checkpoint americano in ritardo, e troppo tardi a cose gia avvenute.

Aggiungete a questo il fatto ke su badgad era in corso una tempesta ke avrebbe ulteriormente ridotto la visibilita...

p.s. ma nn si puo continuare a discutere dicendo ogni mezzo sec USA merda?

azanoth
05-03-2005, 13.17.10
Originally posted by UAranger
[QUOTE]Originally posted by BlackLinX
[B]Non sono discorsi ideologici! E' inobinabile che gli USA siano un paese governato da un maiale... fate bene attenzione prima di divenire tutti sudditi della legge del più forte!


Perche' allora non ci dai la tua opinione sulle atrocità compiute da fidel castro a cuba, dal regime cinese e da tutti quelli di stampo comunista che hanno compiuto infamie tremende........e mai rinnegati anzi teorizzati da politi come cossutta o diliberto pronti pero' a marciare con le bandierine della pace contro il "nazista Bush"!!!!!
come ho gia' detto meglio non aprire un discorso del genere perche' non so chi ne esca peggio.


bush fa gli interessi dell'industria e di certi amici,è cosa nota a tutti...è l'essere più distante dall'American Dream che ci possa essere.

Fra l'altro,la sua condotta alla notizia dell'attacco alla prima torre fu da perfetto incompetente e alcuni aspetti precedenti,come i rapporti F.B.I. trascurati,sono ancora nell'ombra più scura.

BlackLinX
05-03-2005, 13.17.18
Originally posted by UAranger

Perche' allora non ci dai la tua opinione sulle atrocità compiute da fidel castro a cuba, dal regime cinese e da tutti quelli di stampo comunista che hanno compiuto infamie tremende........


Forse perchè NON sono loro ad aver terrorizzato mezzo mondo, massacrato migliaia di popoli e soprattuto NON sono loro ad aver uccisono il liberatore della mia connazionale? E sopratutto: non stiamo parlando di loro, se vorrai, potremo farlo in altre sedi


Originally posted by UAranger
e mai rinnegati anzi teorizzati da politi come cossutta o diliberto pronti pero' a marciare con le bandierine della pace contro il "nazista Bush"!!!!!


Non parliamo di politica, tienila fuori pls ;) (v. Regolamento del forum)


Originally posted by UAranger
come ho gia' detto meglio non aprire un discorso del genere perche' non so chi ne esca peggio.

Certo, se ogni volta che si parla di Alfa, te ne esci con Beta, Gamma e Delta ... :rolleyes: :birra:

SuperGrem
05-03-2005, 13.18.43
Visto che non lo capite con le buone...




QUI SI PARLA DI GIULIANA SGRENA E DI NICOLA CALIPARI.
OGNI ALTRA DIVAGAZIONE POLITICA NON SARA' TOLLERATA!
O tornate IT o si chiude il topic!

kyjorkx
05-03-2005, 13.18.49
Cazzo lo sapevo che veniva fuori l'Urss anche qui :metal:






















:roll3:

Mach 1
05-03-2005, 13.23.13
che dire: non molto. dove ci può portare il sacrificio di un uomo compiuto per salvare la vita di un altro essere umano? che senso ha? forse nessuno. forse non deve averne e non bisogna cercarlo. Forse questo episodio coglie l'essenza stessa di una guerra, dove nulla ha senso, dove il confine che separa amici e nemici è terribilmente labile. La verità sull'episodio? probabilmente non la sapremo mai, in casi come questi le verità sono tante e ognuno sceglie la sua, quella a cui preferisce credere.
oggi forse abbiamo un eroe in più ed un uomo in meno, un eroe del quale nessuno si ricorderà nel giro di qualche mese, se non i suoi cari che non potranno scordare ciò che è accaduto.
che senso ha quello che ho detto: non lo so, forse non deve averlo, forse non va cercato. Nulla di cui stupirsi in tempi simili.

Zaorunner
05-03-2005, 13.24.46
Originally posted by erixal
diavolo, ma sei serio? :look:

a parte che uno che va in iraq come militare mette nel conto dei rischi sostenuti la morte, ed è una morte per la patria, comunque -senza nulla voler togliere all'operaio che cade dalla gru- quello ha sacrificato la sua vita per salvarne un'altra...



Ma che ne sai?
Per ora e' un caduto sotto fuoco amico, e morto sul lavoro.
Quello era il suo lavoro, lo ha fatto, basta.
Non e' che se sei un soldato e muori ammazzato in guerra sei automaticamente un eroe.

Farlo eroe solo per questo significa sminuire i veri eroi della nostra nazione, quelli ricordati in vie e piazze con sotto al loro nome scritte cose tipo: "Medaglia al Valore" "Medaglia al Valore della Resistenza" "Martire dell'antifascismo" ecc ecc.

UAranger
05-03-2005, 13.25.14
Originally posted by BlackLinX
Forse perchè NON sono loro ad aver terrorizzato mezzo mondo, massacrato migliaia di popoli e soprattuto NON sono loro ad aver uccisono il liberatore della mia connazionale? E sopratutto: non stiamo parlando di loro, se vorrai, potremo farlo in altre sedi



Non parliamo di politica, tienila fuori pls ;) (v. Regolamento del forum)



Certo, se ogni volta che si parla di Alfa, te ne esci con Beta, Gamma e Delta ... :rolleyes: :birra:


e si hai ragione gli usa ci terrorizzano tutti, siamo loro schiavi e appena osiamo parlare ci mettono al muro........ma perfavore!!!!!!
ti ricordo che se non fosse per questi "crudeli aguzzini" forse oggi tu non staresti qui a parlare da libero cittadino in uno stato democratico!!!!!!
vai a fare i tuoi discorsi agli esuli cubani e poi vediamo!!!!!!!
sei tu che l'hai buttata in politica.......

BlackLinX
05-03-2005, 13.29.44
UAranger *calmo*

Io ho solamente ESPRESSO la mia indignazione perchè un assassino di un paese di comprovati assassini ha provocato un lutto al mio paese, trasformando una lieta notizia in una tragedia.

La mia indignazione è stata attaccata come sentimento, comuque legittimo nel mio paese, di antiamericanismo. Non ho buttato niente sul politico.

Rispettate la mia indignazione e fatemi dire male di chi l'ha provocata, grazie.

http://www.imagegalleryonline.com/pics/yoshielacrima-big.jpg

kyjorkx
05-03-2005, 13.50.51
Originally posted by Zaorunner
Farlo eroe solo per questo significa sminuire i veri eroi della nostra nazione, quelli ricordati in vie e piazze con sotto al loro nome scritte cose tipo: "Medaglia al Valore" "Medaglia al Valore della Resistenza" "Martire dell'antifascismo" ecc ecc.
Non penso proprio che si sminuisca nessuno.
Sono d'accordo che il morire in guerra non sia necessariamente una cosa che automaticamente ti trasforma in eroe, per esempio quelli di Nassiriya e l'ostaggio ucciso non li considero neanche io eroi, ma Calipari ha sacrificato la sua vita per proteggere una persona, per salvare la vita di un'altra persona.

SuperGrem
05-03-2005, 13.54.56
Originally posted by Zaorunner
Farlo eroe solo per questo significa sminuire i veri eroi della nostra nazione, quelli ricordati in vie e piazze con sotto al loro nome scritte cose tipo: "Medaglia al Valore" "Medaglia al Valore della Resistenza" "Martire dell'antifascismo" ecc ecc.

Forse non hai capito bene com'è andata la faccenda.
Calipari ha fatto scudo col proprio corpo alla Sgrena.
Calipari non è stato semplicemente colpito per sbaglio, ma ha scelto di diventare un bersaglio per salvare un'altra persona.
Se non è un eroe lui, non lo è nessun altro!

Mister X
05-03-2005, 13.56.48
Originally posted by Zaorunner
cut

"Il presidente della Repubblica rende omaggio all'atto eroico del funzionario del Sismi Nicola Calipari, alla cui memoria conferira' una medaglia d'oro al valore" (Ansa.it)

Tra poco quell'uomo sarà un eroe per tutta la repubblica.
Per me lo è già.

kyjorkx
05-03-2005, 14.02.45
da repubblica.it

dichiarazioni di Pier Scoalari
Certamente, quello che mi ha detto lei come gli altri che erano ieri sul posto, è che l'attacco del blindato americano è stato senza giustificazione. Avevano allertato tutta la catena di comando, i militari italiani li aspettavano all'aeroporto. Eppure, gli hanno sparato addosso. Perchè? Le autorità italiane si diano da fare per capire cosa è accaduto. Può essere stato solo un errore o un agguato. E non so quale delle due cose sia peggio. Il fatto che si diano in mano a ragazzini impauriti armi micidiali o che si possa solo ipotizzare un agguato ci fa capire che occorre mettere fine a questa guerra

Tralasciando l'ultima parte, mi preoccupa un po' la prima parte.
Aspettiamo di sapere che è successo; speriamo di saperlo.

Uill_Uoll
05-03-2005, 14.03.23
Originally posted by Mister X
Tra poco quell'uomo sarà un eroe per tutta la repubblica.


E ci mancherebbe altro.
Comunque davvero non riesco a spiegarmi un incidente del genere, al limite del ridicolo quasi.
Ma e' davvero possibile che ci sia la disorganizzazione piu' totale tra forze americane e servizi segreti italiani?

Zaorunner
05-03-2005, 14.07.27
Originally posted by Mister X
"Il presidente della Repubblica rende omaggio all'atto eroico del funzionario del Sismi Nicola Calipari, alla cui memoria conferira' una medaglia d'oro al valore" (Ansa.it)

Grazie per la tempistica precisazione.

Questo e' un fatto. I fatti contano, non le chiacchiere.

Uill_Uoll
05-03-2005, 14.10.07
A quanto pare la tesi Americana e' che la macchina tentasse di forzare un posto di blocco.
Mi sembra davvero strano...Possibile che si sia potuto commettere un errore cosi' grossolano? Tantopiù che a bordo dell' auto nn si trovavano proprio gli ultimi arrivati, ma agenti che tutto erano tranne che degli sprovveduti. Trovandosi poi a cosi' breve distanza dall' aeroporto io credo che l 'auto avesse passato gia' altri posti di blocco americani, quindi tutto questo terrore dei soldati statunitensi mi pare anche eccessivo.
Mi auguro vivamente di no, ma ho come il presentimento ke tutto passera' nn dico sotto silenzio ma quasi, il Cernis insegna.

SuperGrem
05-03-2005, 14.12.05
Originally posted by Uill_Uoll
A quanto pare la tesi Americana e' che la macchina tentasse di forzare un posto di blocco.

Secondo loro, avrebbero prima sparato dei colpi d'avvertimento in aria e poi, quando la macchina non s'è fermata, hanno mirato al motore.
Ma figurati se ai primi colpi in aria, quelli non si fermavano... :rolleyes:

Zaorunner
05-03-2005, 14.12.47
Originally posted by Uill_Uoll
Mi auguro vivamente di no, ma ho come il presentimento ke tutto passera' nn dico sotto silenzio ma quasi, il Cernis insegna.

Per non parlare di Ustica.

UAranger
05-03-2005, 14.22.09
Originally posted by BlackLinX
UAranger *calmo*

Io ho solamente ESPRESSO la mia indignazione perchè un assassino di un paese di comprovati assassini ha provocato un lutto al mio paese, trasformando una lieta notizia in una tragedia.

La mia indignazione è stata attaccata come sentimento, comuque legittimo nel mio paese, di antiamericanismo. Non ho buttato niente sul politico.

Rispettate la mia indignazione e fatemi dire male di chi l'ha provocata, grazie.

http://www.imagegalleryonline.com/pics/yoshielacrima-big.jpg

sono calmo.....anzi calmissimo

erixal
05-03-2005, 14.42.12
Originally posted by Zaorunner
Ma che ne sai?
Per ora e' un caduto sotto fuoco amico, e morto sul lavoro.
Quello era il suo lavoro, lo ha fatto, basta.
Non e' che se sei un soldato e muori ammazzato in guerra sei automaticamente un eroe.


a parte che visto che si è saputo quasi da subito che aveva fatto un gesto eroico non vedo il bisogno di fare grette questioni come queste. hai bisogno di un decreto o di una piazza o di una statua o di una medaglia per stabilire che una persona è un eroe? che tristezza...
comunque quello che non capisci è che se uno muore su un'impalcatura è una tragedia che quello non si sognava (può capitare, ma non è che la moglie di un operaio sta in ansia tutto il giorno perchè il marito sta rischiando la vita) mentre se uno muore mentre presta servizio nell'esercito , che sia per il friendly fire o meno, era un rischio che aveva messo evidentemente in conto e accettato, per il bene della patria. poi nello specifico, ripeto, non c'è neanche da discuterne, ha fatto un gesto che è riconoscibile come universalmente eroico e grazie a dio verrà anche ufficializzta la questione.

Zaorunner
05-03-2005, 15.12.35
Originally posted by erixal
comunque quello che non capisci è che se uno muore su un'impalcatura è una tragedia che quello non si sognava (può capitare, ma non è che la moglie di un operaio sta in ansia tutto il giorno perchè il marito sta rischiando la vita) mentre se uno muore mentre presta servizio nell'esercito , che sia per il friendly fire o meno, era un rischio che aveva messo evidentemente in conto e accettato, per il bene della patria. poi nello specifico, ripeto, non c'è neanche da discuterne, ha fatto un gesto che è riconoscibile come universalmente eroico e grazie a dio verrà anche ufficializzta la questione.

Ma che ne sai te se chi lavora su un ponteggio non si sogna nemmeno di cadere, e che sua moglie non si preoccupa di lui?

Ma quale bene della patria? Ha fatto un gesto eroico e basta, la patria non c'entra nulla.
Il problema e' non farsi trascinare come fessi in glorificazioni e stigmatizazzioni per una qualsiasi cosa che la televisione ti dice, e non usare con leggerezza concetti di cui non si conosce il significato.

destino
05-03-2005, 15.15.58
Originally posted by Zaorunner
Ma che ne sai te se chi lavora su un ponteggio non si sogna nemmeno di cadere, e che sua moglie non si preoccupa di lui?

Ma quale bene della patria? Ha fatto un gesto eroico e basta, la patria non c'entra nulla.
Il problema e' non farsi trascinare come fessi in glorificazioni e stigmatizazzioni per una qualsiasi cosa che la televisione ti dice, e non usare con leggerezza concetti di cui non si conosce il significato.

beh equiparare uno ke cade da un ponteggio per distrazione sua o perke nn ha preso le giuste precauzioni ad un uomo ke si è rotto il culo per trovare il giusto aggancio per liberare una nostra giornalista e ke poi ha fatto da scudo umano alle pallottole americane è da pazzi furiosi.

.Orfeo.
05-03-2005, 15.20.14
Originally posted by SuperGrem
Secondo loro, avrebbero prima sparato dei colpi d'avvertimento in aria e poi, quando la macchina non s'è fermata, hanno mirato al motore.
Ma figurati se ai primi colpi in aria, quelli non si fermavano... :rolleyes:
*
C'è qualcosa che non quadra.Anche perchè non era il primo posto di blocco che passavano o no?

Cocitu
05-03-2005, 15.20.43
Mio padre è morto in un incidente sul lavoro...

mai e poi mai mi sognerei di paragonare le circostanze della sua morte con quelle di quell'uomo.

per piacere, cercate di fare paragoni che abbiano un minimo di fondamento.

qualcuno ha perso l'ennesima occasione pe stare zitto

Zaorunner
05-03-2005, 15.24.14
Originally posted by destino
beh equiparare uno...

Dove sarebbero stati equiparati? :.:

Qualcuno ha perso l'ennesima occasione per leggere quello che e' stato scritto, e non quello che vuole leggere.

destino
05-03-2005, 15.26.57
Originally posted by Zaorunner
Dove sarebbero stati equiparati? :.:

Qualcuno ha perso l'ennesima occasione per leggere quello che e' stato scritto, e non quello che vuole leggere.


Originally posted by Zaorunner
Ma che ne sai?
Per ora e' un caduto sotto fuoco amico, e morto sul lavoro.
Quello era il suo lavoro, lo ha fatto, basta.


io nn so leggere ma tu nn sai scrivere eh

Zaorunner
05-03-2005, 15.32.28
Originally posted by destino
io nn so leggere ma tu nn sai scrivere eh

Probabilmente non so manco leggere in quanto mi sfugge la parte dove avrei l'avrei comparato con l'operaio sul ponteggio.

Cmq non mi sembra il caso di continuare questa divagazione qua, chat se vuoi.

SuperGrem
05-03-2005, 15.37.47
Originally posted by .Orfeo.
*
C'è qualcosa che non quadra.Anche perchè non era il primo posto di blocco che passavano o no?

Infatti non era il primo, agli altri erano passati senza problemi ed avevano pure segnalato il loro loro incarico.


Originally posted by Zaorunner
Cmq non mi sembra il caso di continuare questa divagazione qua, chat se vuoi.

Bravo.
Non è il caso di continuare qui, se ci tenete tanto, fatelo in privato, o da qualche altra parte. ;)

erixal
05-03-2005, 15.45.17
Originally posted by cocitu
Mio padre è morto in un incidente sul lavoro...

mai e poi mai mi sognerei di paragonare le circostanze della sua morte con quelle di quell'uomo.

per piacere, cercate di fare paragoni che abbiano un minimo di fondamento.

qualcuno ha perso l'ennesima occasione pe stare zitto

non ho capito bene con chi te la sei presa comunque mi dispiace nel caso ti sia sentito ferito da qualche mio post ma preciso che non li stavo paragonando, stavo semplicemente disgiungendo le due cose, in quanto, appunto, diverse.

*Lorenzo*
05-03-2005, 15.58.04
La Sgrena libera? Bene, contento per lei e i suoi familiari...
Calipari morto per averle fatto scudo durante una sparatoria? Peccato... poteva essere un'operazione perfetta ma c'è scappato il morto...
Purtroppo però il tutto se ne sta andando in una grottesca versione di un reality show..
Si, un nuovo reality show... non potevano ovviamente chiamarlo Simonetta 2...

Adesso le varie emittenti e le varie testate giornalstiche si scanneranno a vicenda per avere un intervista della Sgrena
"Come si sentiva in quei momenti?"
"Prova rancore verso i suoi rapitori?"
"Vuole dire qualcosa alla famiglia di Calipari, il suo salvatore?"
"Secondo lei, l'italia dovrebbe ritirare le su truppe?"
...

Lacrime da C'è posta per te, una medaglia per l'eroe e tutti di nuovo a parlare delle mezze stagioni, fino al prossimo rapimento di un italiano/a per ricominciare daccapo.

No ragazzi, non ci siamo...
Italiani che vanno in zone di guerra, vengono rapiti:
"Mioddio ma come si può... maledetti iracheni"
E giu ad indignarsi, a manifestare per il ritiro delle truppe e i tg che fanno a gara a chi riferisce per primo le novità...

Vogliamo finirla?

E' guerra giusto?
Perchè anche noi siamo in guerra. Si ragazzi, non importa se nelle retrovie, non importa se sono "aiuti umanitari"
Per loro anche noi siamo in guerra, e con i nostri connazionali si comportano di conseguenza...

Anche tutti questi eroi...
Sia chiaro, tutto il mio rispetto per Calipari, ma è una cosa "prevedibile" che uno "007" (ah, chiamarlo agente del Sismi non era poetico e lo avrebbe sminuito...) avrebbe istintivamente protetto una sua connazionale appena liberata.

Io ho tutto il rispetto per quelle persone che vanno in quei luoghi.
Lo fanno per un loro "dovere", ma anche nel caso lo facessero per soldi non vedo la differenza in questo contesto. Sanno dove stanno per andare. Sanno i rischi che comportano. Non credo che si aspettino di essere considerati eroi. E' il loro "lavoro" e lo faranno fino a quando ci sarà bisogno di farlo.

Ripeto, non vedo il perchè di tutta questa eccessiva teatralità.

erixal
05-03-2005, 19.39.38
http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200503051621189782/200503051621189782.html


cavoli se è come dipinto in questa pagina e la passano ancora liscia è davvero una merda :|

azanoth
05-03-2005, 19.49.12
Originally posted by erixal
http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200503051621189782/200503051621189782.html


cavoli se è come dipinto in questa pagina e la passano ancora liscia è davvero una merda :|

si,una cosa tanto grave quanto inspiegabile:|

gefri
05-03-2005, 19.53.04
ora voglio solo vedere come si comporta il nostro governo.

sharkone
05-03-2005, 20.28.56
Originally posted by erixal
http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200503051621189782/200503051621189782.html


cavoli se è come dipinto in questa pagina e la passano ancora liscia è davvero una merda :|

ora voglio proprio vedere cosa succede.

l'italia non ha servizi segreti che vanno a 200 all'ora sfondando posti di blocco.i rapitori che hanno detto alla Sgrena "attenta che gli americani ti vogliono uccidere" non sembra poi tanto una cazzata.

il solito mistero targato U.S.A.:rolleyes:

erixal
05-03-2005, 20.47.00
Originally posted by sharkone
i rapitori che hanno detto alla Sgrena "attenta che gli americani ti vogliono uccidere" non sembra poi tanto una cazzata.


è questo che mi agghiaccia. se è stato un incidente vabbè, possiamo accontentarci delle teste dei militari della pattuglia incriminata, ma se era un ordine... :look:
la cosa si fa davvero imbarazzante. (e putrida). tanto se è così difficilmente ce lo diranno, sarebbe troppo sconvolgente.

ivanisevic
05-03-2005, 21.47.26
Non è una cosa impensabile o inverosimile, e so lo dice la vittima in questione non penso che qualcuno possa stare a dubitare.

Poi 300 colpi non credo si possano sparare per errore o paura...se trivelli una macchina blindata hai intenzione di sfondarla...non mi convince per niente.

jackrapper
05-03-2005, 21.50.26
Per una volta do ragione al vostro antiamericanismo, non voglio dir nulla se non una cosa: se i Marines avessero voluto uccidere la giornalista, ora sarebbe morta, non sarebbe viva...

azanoth
05-03-2005, 22.10.24
Originally posted by jackrapper
Per una volta do ragione al vostro antiamericanismo, non voglio dir nulla se non una cosa: se i Marines avessero voluto uccidere la giornalista, ora sarebbe morta, non sarebbe viva...

mah,poteva anche sembrarlo,nell'enfasi del momento: hanno sparato 700 colpi...non male per un semplice errore che poteva enumerarne solo 70...

erixal
05-03-2005, 22.28.01
Originally posted by azanoth
mah,poteva anche sembrarlo,nell'enfasi del momento: hanno sparato 700 colpi...non male per un semplice errore che poteva enumerarne solo 70...

boh questa obiezione è discutibile. se per chissà quale ragione idiota hanno pensato che fossero terroristi che ragioni avevano di smettere al settantesimo colpo scusa?

e poi se avessero voluto eliminarla avrebbero potuto usare gli elicotteri, o dei sicari locali..... boh.... si vedrà, speriamo.

ivanisevic
05-03-2005, 22.41.33
Kmque, al di là della eventuale volontarietà, alla quale per il momento mi rifiuto di credere (sarebbe davvero sconcertante... -oddio, non sarebbe l'unica cosa sconcertante di questa guerra...- ) una cosa è certa: i militari americani o una buona parte di essi, sono una massa di dementi violenti senza cervello.

Non dimentichiamo che gli ufficiali dell'esercito sono andati in giro per i quartiri + poveri degli USA a cercare volontari, sono stati inviati tanti soldati che non poteva essere un esercito fatto solo di pochi professionisti ben addestrati, c'è un sacco di gente andati lì solo in vista di facili guadagni che non capisce un cazzo.

Al di là dell'opportunità di questa guerra, senza entrare nel merito della questione, di brutalità ne sono state commesse tante....ho ancora in mente le immagini di quegli iracheni torturati, e di ospedali pieni di donne e bambini distrutti da bombe intelligenti.

Il popolo americano sarà civile, ricco, sviluppato, sarà quello che volete..ma è un popolo che ha la violenza come valore culturale.
E non credo sia un affermazione contestabile...insomma basta guardare il 90% del cinema che fanno, quello è una specchio di una società che si riflette a sua volta sul'america stessa, la violenza porta violenza che porta altra violenza.

Looky
05-03-2005, 22.44.47
X i militari americani andrà a finire come x quelli che avevano tirato giù con la coda dell'aereo quella funivia che nn se ne seppe + nulla ed è stato tutto coperto dagli anni e dalle persone che volevano sotterrare la vicenda

.Imrahil
06-03-2005, 00.35.59
Io sono d'accordo con Pierre Scolari. O siamo in mano a degli emeriti idioti, come sono i soldati USA, oppure è stato un agguato. Ipotesi entrambe plausibili, conoscendo gli yankees.

Kiara
06-03-2005, 00.47.13
Originally posted by Pantera666
Io sono d'accordo con Pierre Scolari. O siamo in mano a degli emeriti idioti, come sono i soldati USA, oppure è stato un agguato. Ipotesi entrambe plausibili, conoscendo gli yankees. perchè hanno sparato?
non c'è un perchè.agguato di che?il motivo allora sta nel fatto che ad impugnare le armi sono dei cretini.


comunque aspetto l'inchiesta per dare giudizio complessivo.certo che morire così ...

Squizzo
06-03-2005, 01.14.05
Originally posted by Pantera666
Io sono d'accordo con Pierre Scolari. O siamo in mano a degli emeriti idioti, come sono i soldati USA, oppure è stato un agguato. Ipotesi entrambe plausibili, conoscendo gli yankees.
La finiamo di sparare cazzate soprattutto senza sapere come sono andate veramente le cose? E vediamo di analizzare i fatti in modo distaccato invece che fare sempre le proprie sparate in base alle proprie simpatie o antipatie politiche.

Zaorunner
06-03-2005, 01.49.32
Originally posted by Squizzo
La finiamo di sparare cazzate soprattutto senza sapere come sono andate veramente le cose? E vediamo di analizzare i fatti in modo distaccato invece che fare sempre le proprie sparate in base alle proprie simpatie o antipatie politiche.

Come sono andate veramente le cose? Lo sapremo mai?
Tu lo sai che e' successo a Ustica?

Ah gia' ma son simpatie e antipatie politiche.

SuperGrem
06-03-2005, 02.38.16
Originally posted by gefri
ora voglio solo vedere come si comporta il nostro governo.

Già, sono curioso anche io.
Cmq mi chiedo perchè mai gli americani avrebbero voluto uccidere la Sgrena: che ragione potevano mai avere?
Intanto, non so se è più grave l'ipotesi dell'agguato o quella dell'errore.
Spero che almeno stavolta il governo non gliela faccia passare liscia, e che cazzo...

gefri
06-03-2005, 04.26.54
Originally posted by SuperGrem
Già, sono curioso anche io.
Cmq mi chiedo perchè mai gli americani avrebbero voluto uccidere la Sgrena: che ragione potevano mai avere?
Intanto, non so se è più grave l'ipotesi dell'agguato o quella dell'errore.
Spero che almeno stavolta il governo non gliela faccia passare liscia, e che cazzo...

è l'ultima occasione che do alla mia prima generazione politica di conquistare (ri-?) la mia fiducia; e se la sgrena sa qualcosa che gli usa non vogliono si sappia, parli in fretta.
Altrimente si ragionerà come al solito per partito preso.
Se l'hanno voluta uccidere, come le hanno annunciato i suoi rapitori (?!?!?!), significa solamente che sa qualcosa che potrebbe capovolgere (ormai rafforzare si può dire) l'opinione pubblica; parli il prima possibile e faccia sapere per sicurezza quello che sa (se sa qualcosa) almeno ai più intimi, che poi, se saranno uomini, dovranno portare il fardello della responsabilità del far sapere.

Oppure come al solito saranno chiacchere, oscurate questa volta da una massa di imbecilli con il mitra in mano, a dimostrare ancora una volta che l'uomo, inteso come individuo medio, non sa nulla, nemmeno quello che gli succede intorno.

Squizzo
06-03-2005, 06.09.46
Originally posted by Zaorunner
Come sono andate veramente le cose? Lo sapremo mai?
Tu lo sai che e' successo a Ustica?

Ah gia' ma son simpatie e antipatie politiche.
Ah sì vero, tutte le altre nazioni non son colpevoli di nulla e non hanno mai fatto errori, vero. Scusa me l'ero dimenticato. E mi ero anche dimenticato che in mezzo a una guerra non si commette mai un errore, in fondo, non sono mica sotto pressione ogni giorno i soldati.
E non distinguiamo mica le intenzioni che può avere chi governa da quelle di chi è mandato a combattere e rischia la vita ogni giorno.
E perchè quando escono sti discorsi come i tuoi o quelli di pantera non accennate mai a ciò che fece e continuano a fare anche i paesi che erano dall'altra parte del muro? Mi risulta che le bastardate siano state fatte da ogni parte, quindi se i vostri discorsi non sono fatti in base a simpatie e antipatie politiche perchè parlate solo di una certa parte come bastarda assassina e quant'altro e non perdete occasione per gettar merda?

Mister X
06-03-2005, 09.23.29
''I militari Usa hanno impedito i soccorsi per alcuni minuti - ha aggiunto Scolari - e hanno impedito che chiunque si avvicinasse all'auto''. ''Giuliana aveva avuto delle informazioni secondo le quali gli Usa non l'avrebbero lasciata tornare viva a casa. Il governo ha l'obbligo di fare luce e gli Usa devono avere il coraggio di dire che in Iraq siamo in mano a dei ragazzini'', ha aggiunto Scolari.

Appena l'ho letto ci son rimasto di merda. :|
Tutto sommato, tralasciando gli inutili stereotipi che si fanno degli italiani, credevo gli americani gente migliore. D'altronde non si può incolpare le popolazioni per una cagata dei governi.

Vedremo un po come si comporteranno i due amiconi...
Mi dispiacerebbe vedere raffredarsi le relazioni diplomatiche tra US e IT. Spero che una volta tanto il sorriso aperto di silvio possa fare qualcosa per il bene di tutti.

Daisy
06-03-2005, 09.44.26
Originally posted by SuperGrem
Spero che almeno stavolta il governo non gliela faccia passare liscia...

E secondo te in che modo può farlo?


Utopia!

azanoth
06-03-2005, 09.58.47
Originally posted by Looky
X i militari americani andrà a finire come x quelli che avevano tirato giù con la coda dell'aereo quella funivia che nn se ne seppe + nulla ed è stato tutto coperto dagli anni e dalle persone che volevano sotterrare la vicenda

era risaputo dalla gente del luogo e più volte denunciato,l'amabile gioco dei piloti di passare spesso sotto la funivia,quota,tra l'altro,proibitissima...tutto insabbiato...e non penso la colpa sia degli americani quanto,come in questo caso,di lobby di poche menti deviate.

se avete seguito l'univocità dei racconti,o erano strafatti di crack o c'è qualcosa sotto.


edit: avessero pensato a un'autobomba avrebbero fatto fuoco col lanciagranate...ripeto,troppi colpi,puzza un pò la cosa...

destino
06-03-2005, 11.20.36
Originally posted by Kiara
perchè hanno sparato?
non c'è un perchè.agguato di che?il motivo allora sta nel fatto che ad impugnare le armi sono dei cretini.


comunque aspetto l'inchiesta per dare giudizio complessivo.certo che morire così ...

sono pienamente daccordo con kiara.
A mio avviso ki ha sparato si è cacato sotto per kissa quale motivo, forse per la tempesta in corso nn ha visto cosa arrivava e ha deciso di sparare.

Agguato alla Sgrena?
E secondo voi se volevamo ammazzarla con la situazione di caos ke c'e in atto quanto ci mettono a travestire 5 soldati scelti da irakeni e fermare l'auto e uccidere tutti?

un po di serieta per favore, ragioniamo col cervello e nn presi dall'emotività.

L'italia anke nel kiedere informazioni kiare agli usa deve essere unita.
Come primo atto la firma del ministro castelli alla rogatoria per avere maggiori informazioni sui fatti mi pare un primo passo importante

azanoth
06-03-2005, 12.21.10
Originally posted by destino
sono pienamente daccordo con kiara.
A mio avviso ki ha sparato si è cacato sotto per kissa quale motivo, forse per la tempesta in corso nn ha visto cosa arrivava e ha deciso di sparare.


Non so..il miglior modo di simulare qualsiasi cosa è renderla talmente paradossale da escludere per forza di cose il complotto...voglio dire,un'operazione a carattere prioritario in quella giornata,truppe di confine ai checkpoints principali e mi si viene a raccontare che "forse c'è stato un buco nelle informazioni"(?)...truppe in zone simili hanno tutti gli apparati di comunicazione possibili...700 metri,mica in mezzo al deserto tra i paesini...comunque è stata una GROSSA INFRAZIONE alle più elementari regole protocollari,quantomeno questo,stabilirebbe la più totale incompetenza degli organi attivi sul posto.

Uill_Uoll
06-03-2005, 12.56.49
Se avessero voluto ucciderla non sarebbe ancora viva. Avrebbero semplicemente terminato l'opera.

azanoth
06-03-2005, 13.00.26
Originally posted by Uill_Uoll
Se avessero voluto ucciderla non sarebbe ancora viva. Avrebbero semplicemente terminato l'opera.

e se nel casino,l'arrivo di gente,la polvere del deserto avessero visto,subito dopo,una scena immobile,lei coperta dal suo salvatore...non dico nessuna verità,mi pongo solo delle domande...

insomma,dopo raffiche di 700 colpi...è un'azione di guerra in piena regola.

Zaorunner
06-03-2005, 13.04.44
Originally posted by Squizzo
Ah sì vero, tutte le altre nazioni non son colpevoli di nulla e non hanno mai fatto errori, vero. Scusa me l'ero dimenticato. E mi ero anche dimenticato che in mezzo a una guerra non si commette mai un errore, in fondo, non sono mica sotto pressione ogni giorno i soldati.
E non distinguiamo mica le intenzioni che può avere chi governa da quelle di chi è mandato a combattere e rischia la vita ogni giorno.
E perchè quando escono sti discorsi come i tuoi o quelli di pantera non accennate mai a ciò che fece e continuano a fare anche i paesi che erano dall'altra parte del muro? Mi risulta che le bastardate siano state fatte da ogni parte, quindi se i vostri discorsi non sono fatti in base a simpatie e antipatie politiche perchè parlate solo di una certa parte come bastarda assassina e quant'altro e non perdete occasione per gettar merda?

Il muro e' caduto, ed e' caduto verso est, quindi oggi abbiamo chi c'abbiamo come alleati e amici.
Visto che ti preme tanto riportare in equilibrio l'ago della bilancia delle "bastardate", aprici un topic.
Venire a fare questi discorsi in questo sembra abbastanza fuori luogo; che dovremmo fare, far finta che non sia successo?
Dire che tanto va tutto bene?
Non va tutto bene proprio per niente.

Gi01
06-03-2005, 13.47.23
I miei soliti 2 centesimi....

Il miglior commento che ho letto è:


Originally posted by azanoth
Non so..il miglior modo di simulare qualsiasi cosa è renderla talmente paradossale da escludere per forza di cose il complotto...

Che, per inciso, è di normale utilizzo da parte di alcuni governi.

Non c'è alcun dubbio che gli USA sono governati da uno che le rotelle non le ha molto funzionanti, e vi ricordo che l'informazione che riceviamo è di parte... su un argomento di parte... da un alleato di parte. A dirla in termini semplici: non ci arriva un cazzo di vero.

Davvero pensate che dopo 10 controlli qualcuno potesse "pensare" che sono dei terroristi? Allora o gli USA sono stronzi col cuore, e se ne devono andare subito per la loro incapacità, oppure 700 colpi del corpo militare meglio preparato al mondo non partono per errore.

Non so perché, ma tra la Sgrena e Fini io mi fido 100000000000000000000000000000000000000000000 di volte di più della prima. Gli inciarmi e i casini che staranno facendo gli USA là probabilmente non li riusciamo nemmeno a concepire. Lei ci è stata, ha visto cose che probabilmente non potrà raccontare; il nostro ministro degli Esteri e mister banana pensano solo a quanti voti far girare con le dichiarazioni al TG4.

Attentato? Non lo so, ma sinceramente suona moooooolto più verosimile di "errore":

- al 10imo controllo o giù di li
- dopo che tutto il mondo lo aveva saputo
- a 700 metri dall'aereo
- con un colpo MIRATO a lei, dove solo la tragica abilità di un pover'uomo che sapeva fare il suo lavoro ha impedito che andasse a segno

Insomma, analizzando a freddo (ho postato apposta stamattina), conoscendo i mezzucci della nostra politica e la coglionaggine di taluni esseri umani, direi che probabilmente la Sgrena è viva per miracolo.

Mi auguro che da questa vicenda qualcuno, anche qui nel nostro piccolo, abbia imparato quanto questa guerra, più di altre, faccia schifo e con la democrazia non c'entri un emerito nulla.

"PeaceKeeping" :sisi:

Mischa
06-03-2005, 13.48.58
E perché, e perché no, e c'erano troppi colpi, ed era un agguato, ed era uno sbaglio, ed era Ilaria Alpi due, ed erano semplici bimbetti imbecilli col grilletto facile... Supposizioni, ipotesi, nada, fuffa. Si saprà? Non si saprà? Quel che si saprà, è esattamente come andata? Boh. Quel che anche verrà detto ufficialmente, sarà gradito ad alcuni, non ad altri, ci saranno i teorici del complotto e quelli della fatalità ad oltranza, colpevolisti e innocentisti, come al solito: ma non è manco detto che sia realmente corrispondente alle motivazioni, o addirittura ai fatti. I fatti stessi, sono soggetti a deviazioni da percezione. Per chi era in quella macchina magari la velocità era nella norma e non c'erano stati posti di blocco, ma è possibile che l'autista abbia sbagliato e non li abbia notati, come i passeggeri, così come è possibile che chi ha sparato abbia ritenuto in quel momento di avere tutte le ragioni per farlo. Così come è possibile che fossero dei bimbini inesperti e snervati, o che ci fosse chissà quale altra causa. Ma ha senso ragionare sui forse, se, ma? Non trovo stupefacente che in guerra, che si parli di terroristi o guerriglieri, forze militari o civili inermi, questo genere di cose succeda costantemente. Qualcuno ha dimenticato per caso l'attacco di un carro americano all'hotel Palestine, notoriamente sede di riferimento di tutti i giornalisti presenti a Baghdad? Volendo quello è più eclatante che non aprire il fuoco su una macchina, a prescindere poi dal fatto che quella pattuglia fosse in servizio, non lo fosse, li avesse scambiati a ragione o torto per una minaccia, etc. L'unico motivo per cui è così "sorprendente" è che la Sgrena è stata sotto i riflettori per un bel po'. Non fosse stata nota, si sarebbe trattato solo di uno tra i tanti episodi - come quando hanno sparato a un convoglio di auto civili, con a bordo un giornalista della CNN, o hanno aperto il fuoco contro le auto della scorta a un ambasciatore, o hanno sparato a carri e aerei inglesi, o i rumeni hanno tirato a una pattuglia italiana, o hanno scambiato un matrimonio e un mercato per convoglio con Saddam e scorta militare, e così via. Tutti quei casi hanno ricevuto solo un minimo di notorietà, durata ben poco, in quanto le vittime non erano gente che in quel momento si trovava al centro dell'attenzione pubblica da tempo. E senza contare poi le centinaia di morti americani stessi, uccisi da compatrioti, su cui ben poco spazio si spreca. Si fa notare che più di un terzo dei morti americani attuali in Iraq, è dovuto a fuoco amico. In massima parte di compatrioti, ma ci saranno stati episodi simili anche da parte altrui (vedi appunto rumeni-italiani, già citati). E' così sorprendente che un esercito che spara anche sui suoi stessi uomini, in divisa, con tutti i crismi e segni di riconoscimento, spari ogni tanto anche su un'auto di un alleato, che magari tanti segni di riconoscimento non ne aveva? Si ricorda che secondo non mi ricordo più quale sondaggio per buona parte degli studenti americani, l'Italia manco è in Europa, figurarsi se sa dove sta il Colosseo o quale ne sia la capitale. Per contro, si chiedesse a un italiano di indicare con precisione dove si trova Washington, o in molti casi anche solo come si scrive, ci sarebbe da ridere. La stessa CNN è riuscita una volta a mandare in onda questa (http://www.bruner.net/blog/img/Switzerland2.jpg) cartina europea (non che le tv europee abbiano fatto figure da meno, in altri casi).

Mischa
06-03-2005, 13.49.11
E' dunque sorprendente che un tizio che magari manco ha un diploma, le cui basi culturali siano scarse, entrato nell'esercito per fuggire a una situazione in cui il suo unico futuro era un assegno di disoccupazione, magari a fine turno, snervato, incazzato, impaurito, in un paese di cui non sa un cazzo, apra il fuoco su un veicolo di un paese che non conosce, di cui forse non gli è stato comunicato nulla, e che se anche arrivasse con una bandiera di chissà dove sopra, quella bandiera per lui potrebbe essere quella di un gruppo di fondamentalisti? E non detto per colpevolizzare "gli americani". Il popolo americano non c'entra, in tutto questo. Si parla al limite di cultura: ed è un dato di fatto che la cultura media di chi entra in un esercito, che sia italiano, americano, o di dove vuoi, come soldato, sia spesso inferiore alla media del suo stesso paese. Certo, ci saranno gli ufficiali, la "grande" istruzione delle accademie, quel che vuoi: ma è altrettanto un dato di fatto che la percentuale di ufficiali sul totale è minima, dunque la massa delle truppe è costituita da gente che a volte manco ha un diploma. Un tizio simile saprà smontare e rimontare pure un carro o un fucile o una bomba in dieci secondi, ma non è che questo ne faccia un genio di chissà che calibro. A prescindere poi che la CNN indichi ai suoi spettatori che quella è l'Europa, o che il 50% degli americani si dica convinto dell'esistenza degli alieni celata dal governo, o che la "cultura" delle armi negli USA sia più radicata che altrove: come detto, non è un discorso sugli americani, è un discorso in generale sui fantaccini: chi entra nell'esercito in ferma volontaria (non si parla di semplici militari di leva), non è uno che avesse chissà quali altri sbocchi. Soprattutto in un paese dove già il servizio di leva è volontario da anni. Non è uno che ha passato una vita a studiare. Non ha una grande cultura, e in aggiunta a ciò gli viene insegnato a. ad obbedire ciecamente agli ordini, b. in zona di guerra spesso a sparare prima che a far domande. Ci si aggiungano situazioni di vita che non credo siano idilliache. E' quindi davvero così sorprendente, il caso Sgrena, o tutti gli altri? E' a tutti i costi obbligatorio cercare "un colpevole"? Cosa cambia, se anche paradossalmente gli americani riconoscessero colpevoli i tizi di quella pattuglia? O se li cedessero a giustizia italiana? Domani ce ne saranno altre migliaia potenziali come loro. In Iraq attualmente ci sono 150.000 persone di forze armate occidentali. E dubito siano molto diversi da quelli di quella pattuglia. Che alla fine, fosse stato un semplice errore, volendo, sarebbero "vittime" di una situazione quasi quanto la Sgrena, Calipari e chi altri da quelle parti si trovi. Farne dei capri espiatori, non cambia il succo del discorso. Perché anche se la responsabilità diretta, "oggettiva", della cosa, fosse loro, non è a loro riconducibile in realtà: ma a un sistema che fa sì che uno sbarbatello di una ventina d'anni si ritrovi col fucile in mano in un paese che manco sa dove cazzo sta. E non è il solo sistema americano, torno a dire.

Zaorunner
06-03-2005, 14.08.23
Autopsia: 1 solo colpo alla testa.

SuperGrem
06-03-2005, 14.30.33
Originally posted by Zaorunner
Autopsia: 1 solo colpo alla testa.

Impossibile che sia stato il lavoro di un cecchino, dato che colpire un bersaglio all'interno di un'auto in movimento è quasi inumano.

Cocitu
06-03-2005, 14.54.40
Originally posted by Zaorunner
Autopsia: 1 solo colpo alla testa.

beh...

su 3/400 colpi, su una macchina blindata, su un uomo che sicuramente aveva un giubotto anti proiettile, è quasi certo che l'unico o quasi punto vulnerabile sia la testa...

e non mi venire a dire che era il colpo di uncecchino perchè non ci credo.

semplicemente alcuni colpi avranno passato la blindatura.
non state a fare illazioni che non stanno ne in cielo ne in terra per piacere.

se qualcuno di voi avesse anche solo la minima nozione di tiro, non starebbe a fare disquisizioni sui cecchini o meno

erixal
06-03-2005, 15.43.04
Originally posted by Zaorunner
Autopsia: 1 solo colpo alla testa.

e con ciò? stai dicendo che era un cecchino? allora stai dicendo anche che il bersaglio era calipari e non la sgrena :rolleyes: l'intreccio si infittisce (cit.)
quoto supergrem e cocitu per le ovvie ragioni che portano ad accantonare questa ipotesi.

se fosse stato un agguato per evitare la fuoriuscita di informazioni non è effettivamente oltremodo strano che con l'arsenale che si ritrovano abbiano usato una mitragliatrice e non granate, mine, elicotteri, fucili di precisione, etc? e poi lasciano testimoni? ancora più strano...

Zaorunner
06-03-2005, 16.25.40
Originally posted by cocitu
su 3/400 colpi, su una macchina blindata, su un uomo che sicuramente aveva un giubotto anti proiettile, è quasi certo che l'unico o quasi punto vulnerabile sia la testa...

Ora non ricordo bene, ma sei sicuro che un giubbotto anti-proiettile li fermi quei colpi li?

erixal
06-03-2005, 16.38.13
Originally posted by Zaorunner
Ora non ricordo bene, ma sei sicuro che un giubbotto anti-proiettile li fermi quei colpi li?

eh pure a me sembra di no, suppongo dipenda anche da distanza e angolazione però (e dal fatto che magari avevano pure "attraversato" delle lamiere della macchina)

destino
06-03-2005, 16.39.28
ma hanno sparato con fucili mitragliatori o con altro? :doubt:

erixal
06-03-2005, 16.41.59
Originally posted by destino
ma hanno sparato con fucili mitragliatori o con altro? :doubt:

beh 700 colpi. o erano un'enormità di soldati o ci hanno messo un vita :p

destino
06-03-2005, 16.43.43
Originally posted by erixal
beh 700 colpi. o erano un'enormità di soldati o ci hanno messo un vita :p

intendo dire se hanno sparato con fucili o da una torretta di un carro, il calibro è leggermente diverso ;)

erixal
06-03-2005, 16.47.53
Originally posted by destino
intendo dire se hanno sparato con fucili o da una torretta di un carro, il calibro è leggermente diverso ;)

ah ok :asd:
credevo ti riferissi a fucili di precisione :D

SuperGrem
06-03-2005, 16.50.27
se volevano ucciderli, non facevano tutto sto bordello, li fermavano, li facevano uscire e li seccavno.

ivanisevic
06-03-2005, 16.56.20
Originally posted by SuperGrem
se volevano ucciderli, non facevano tutto sto bordello, li fermavano, li facevano uscire e li seccavno.

Fermo restando che sono daccordo con mischa sul fatto che non si hanno elementi per dire "secondo me è stato volontario, secondo me no", non credo che sia questo a poter far propendere dalla parte dei "secondo me no".
In quel modo sarebbe stato troppo plateale, ingiustificabile, si sarebbero tirati contro l'opinione dell'intera comunità internazionale.
Così, se ( SE ) ci fosse stata volontarietà, di sicuro si può stemperare con tanti scusanti...andavano veloci, non si sono fermati ai posti di blocco, pensavamo fossero kamikaze, ecc....

erixal
06-03-2005, 16.58.24
Originally posted by SuperGrem
se volevano ucciderli, non facevano tutto sto bordello, li fermavano, li facevano uscire e li seccavno.

ehm, siamo alleati :)

Zaorunner
06-03-2005, 17.02.20
Originally posted by SuperGrem
se volevano ucciderli, non facevano tutto sto bordello, li fermavano, li facevano uscire e li seccavno.

Si ok ma questo non basta per escludere tale ipotesi.
Basta la semplice volonta' di mascherare un esecuzione con un incidente per rigirare questa semplice logica.

Pare che la prima cosa che hanno fatto dopo la sparatoria sia stata andare li a spegnere i cellulari, mentre il soccorso medico e' arrivato mezz'ora dopo, e presumendo che gli USA non vogliano servizi segreti stranieri (i nostri) tra le balle, e che Calipari fosse stata una figura centrale anche nella liberazione delle due Simone, considerare questa un esecuzione non e' tanto difficile.

Se hanno tranquillamente mentito sul fatto che Saddam avesse armi di distruzione di massa pronte ad usarle contro il mondo, quanti scrupoli avrebbero a fare una cosa del genere?

Non voglio fare sparate, non dico sia vero, ma e' tremendamente verosimile.

Cocitu
06-03-2005, 17.16.03
se aveste letto bene le notizie, avreste anche notato che non si parla di proiettili ma di Schegge.

i colpi dei blindati, sicuramente dei calibri 50, nel colpire le blindature si sono frantumati.
Le schegge, possono benissimo aver passato quest'ultima.
i giubotti anti proittile, sono studiati per fermare calibri sino al 308 WM e anche le schegge.

le blindature, specie quelle militari, sono molto resistenti, ma dei colpi concentrati, specie sui cristalli, possono far passare dei frammenti di proiettile

.Imrahil
06-03-2005, 19.20.56
Originally posted by Kiara
perchè hanno sparato?
non c'è un perchè.agguato di che?il motivo allora sta nel fatto che ad impugnare le armi sono dei cretini.


Guarda Kiara, motivi plausibili che ne possono essere più di uno. La Sgrena ha avuto comunque accesso a informazioni che in pochi hanno, e che gli USA hanno interesse a non far sapere.
Inoltre, la stessa Sgrena, oggi, ha affermato che uno delle motivazioni per un eventuale agguato ai suoi danni poteva essere insito nel fatto che gli USA sono sempre stati contrari a trattare per gli ostaggi.
Comunque è evidente che siamo in mano a degli imbecilli: il numero di vittime del cosiddetto fuoco amico è sconvolgente... i soldati americani sono privi di esperienza e la situazione non li aiuta di certo a ragionare...


Originally posted by Squizzo
La finiamo di sparare cazzate soprattutto senza sapere come sono andate veramente le cose? E vediamo di analizzare i fatti in modo distaccato invece che fare sempre le proprie sparate in base alle proprie simpatie o antipatie politiche.

Perchè tanto veleno da parte tua? Non mi pare che il mio post fosse polemico al punto da far partire una reazione come la tua... gli inviti alla moderazione valgono per tutti, Squizzo.

destino
06-03-2005, 19.33.48
Originally posted by Pantera666

Comunque è evidente che siamo in mano a degli imbecilli: il numero di vittime del cosiddetto fuoco amico è sconvolgente... i soldati americani sono privi di esperienza e la situazione non li aiuta di certo a ragionare...


imbecilli, ci andrei piano con gli aggettivi.
Gente buttata li con poca esperienza alle spalle visto ke nn è facile tenere li 150k uomini + riservisti da far ruotare in continuazione si...

Parlerei di gente poco preparata a tali situazione di tensione, situazioni ke si presentano ogni giorno in iraq.

per il resto quoto in toto mischa, si fa tutto questo parlare perke la sgrena era al centro dell'attenzione, mentre quando scappa una sventagliata tra gli stessi soldati Usa, qua c'e qualcuno ke pure ci gioisce e invoca la giustizia divina.

Joe_Miller
06-03-2005, 19.49.50
Ragazzi vi prego non diciamo cazzate sull'agguato: se volevano ucciderla la uccidevano. E anche se la prima raffica li avesse lasciati vivi, una volta che fossero andati li a controllare e li avessero trovati vivi potevano TRANQUILLAMENTE freddarli in seguito.. Tanto erano in 3 se li ammazzavano tutti che testimoni rimanevano? Basta, si insabbiava tutto come errore perchè non si erano fermati e fine. Suvvia andare a cercare il demonio laddove non ci sta è un atteggiamento stupido.

.Imrahil
06-03-2005, 21.38.48
Originally posted by destino
imbecilli, ci andrei piano con gli aggettivi.
Gente buttata li con poca esperienza alle spalle visto ke nn è facile tenere li 150k uomini + riservisti da far ruotare in continuazione si...

Parlerei di gente poco preparata a tali situazione di tensione, situazioni ke si presentano ogni giorno in iraq.

Imbecilli forse no. Impreparati, senz'altro. E questo è innegabili, visto che questo non è ne il primo ne l'ultimo caso di friendly fire.


Originally posted by destino
per il resto quoto in toto mischa, si fa tutto questo parlare perke la sgrena era al centro dell'attenzione, mentre quando scappa una sventagliata tra gli stessi soldati Usa, qua c'e qualcuno ke pure ci gioisce e invoca la giustizia divina.

Bhe, ti posso assicurare che questo non è il mio caso, e, in genere, è il caso di pochissime persone.

Joe_Miller
06-03-2005, 21.44.45
non si può essere preparati a morire ne a uccidere. Non si può essere preparati. Si può essere addestrati a uccidere con piu probabilità e morire con meno probabilità ,ma secondo me in guerra non si può essere freddi e calcolatori. E'difficilissimo. E' una grande passione la guerra, che si vive con furore secondo me.

.Imrahil
06-03-2005, 21.48.36
Qui non stiamo parlando di soldati di leva. Stiamo parlando di professionisti della guerra (di cui gli USA si vantano da decenni) addestrati, a detta dello Zio Sam, a qualsiasi situazione.
Bhe, i fatti stanno smentendo questo mito. Non si può essere totalmente freddi e calcolatori, ma si può essere certamente più calmi e addestrati a situazioni di tensione come quella in questione.

Joe_Miller
06-03-2005, 21.54.27
pensi che quei 150.000 uomini siano tutti professionisti? MA va. e poi hanno specificato che la pattuglia che ha fatto fuoco era una pattuglia di riservisti arrivati da due settimane.

.Imrahil
06-03-2005, 21.56.45
Perchè? Non esistono 150k professionisti, nell'esercito più potente del mondo? E anche se fossero riservisti, credi che il governo USA sarebbe giustificato dall'averli mandati in guerra?

destino
06-03-2005, 21.58.07
Originally posted by Pantera666
Qui non stiamo parlando di soldati di leva. Stiamo parlando di professionisti della guerra (di cui gli USA si vantano da decenni) addestrati, a detta dello Zio Sam, a qualsiasi situazione.
Bhe, i fatti stanno smentendo questo mito. Non si può essere totalmente freddi e calcolatori, ma si può essere certamente più calmi e addestrati a situazioni di tensione come quella in questione.

il problema è infatti proprio questo pant.
Gli Usa sono preparatissimi ad agire in azioni di guerra, ma si stanno dimostrando molto molto incompetenti ( vedi per esempio la diversa gestione di bassora da parte inglese o la stessa nassirya) nel controllo di un territorio occupato
Inoltre quelle di cui si vantano sono le forze aeree, le forze navali, e le truppe speciali, tanto per dirne una i berretti verdi, qua invece ci troviamo di fronte a 150 mila uomini preparati in modo generico, molti dei quali sono i cosiddetti riservisti, è kiaro quindi come il livello di preparazione e il tipo di reazione a situazioni di estrema tensione cambino bruscamente rispetto allo stesso comportamento di un navy seals

Joe_Miller
06-03-2005, 22.02.20
Pantera scusa ma non sono d'accordo. I riservisti non è gente che non è stata addestrata. E' gente che non ha mai fatto DAVVERO la guerra. E come pretendi che facciano esperienza se non li mandi in guerra?

.Imrahil
06-03-2005, 22.10.16
Originally posted by destino
il problema è infatti proprio questo pant.
Gli Usa sono preparatissimi ad agire in azioni di guerra, ma si stanno dimostrando molto molto incompetenti ( vedi per esempio la diversa gestione di bassora da parte inglese o la stessa nassirya) nel controllo di un territorio occupato
Inoltre quelle di cui si vantano sono le forze aeree, le forze navali, e le truppe speciali, tanto per dirne una i berretti verdi, qua invece ci troviamo di fronte a 150 mila uomini preparati in modo generico, molti dei quali sono i cosiddetti riservisti, è kiaro quindi come il livello di preparazione e il tipo di reazione a situazioni di estrema tensione cambino bruscamente rispetto allo stesso comportamento di un navy seals

*

Originally posted by Joe_Miller
Pantera scusa ma non sono d'accordo. I riservisti non è gente che non è stata addestrata. E' gente che non ha mai fatto DAVVERO la guerra. E come pretendi che facciano esperienza se non li mandi in guerra?

Ma sì, mandiamoli ad addestrarsi in Irak! :roll3:
Possibile che non possano essere addestrati se non in azioni di guerra reali? Non ci credo.
E, ripeto, il fatto che non siano preparati non da alibi agli USA, assolutamente.

Joe_Miller
06-03-2005, 22.17.52
L'alibi non glielo da nessuno.

Siamo in guerra. In guerra cose come queste sono all'ordine del giorno. Non c'è bisogno di un alibi.

Cosa vorresti, trovare i tre che hanno sparato e metterli in galera? e cosa risolversti? tutti gli altri soldati che ci sono giu avrebbero fatto lo stesso. Quindi dovremmo ammazzarli tutti.
No, no. Si tratta di guerra. Cose come queste capitano, non c'è motivo di indignarsi.

Per la questione addestramento: questa gente è addestrata, quello che manca è l'esperienza sul campo e quella non la puoi avere in un campo di addestramento usa. Un conto è aver paura di crepare, un altra è aver paura di (alla peggio) pulire i cessi perchè sei stato il peggiore della tua unità.

destino
06-03-2005, 22.40.14
Originally posted by Joe_Miller
tutti gli altri soldati che ci sono giu avrebbero fatto lo stesso.

questa, lasciatelo dire, è una emerita cazzata.

.Imrahil
06-03-2005, 22.43.40
Originally posted by Joe_Miller
L'alibi non glielo da nessuno.

Siamo in guerra. In guerra cose come queste sono all'ordine del giorno. Non c'è bisogno di un alibi.

Cosa vorresti, trovare i tre che hanno sparato e metterli in galera? e cosa risolversti? tutti gli altri soldati che ci sono giu avrebbero fatto lo stesso. Quindi dovremmo ammazzarli tutti.
No, no. Si tratta di guerra. Cose come queste capitano, non c'è motivo di indignarsi.


Ma certo, perchè non vai a farlo ai due figli di Calipari, questo tuo ragionamento? Come no, sbattiamocene del fatto, lasciamo che insabbino tutto, nevvero? Come abbiamo fatto per Ustica, no? Capita che un aereo USA abbatta per errore un aereo civile. Purtroppo capita. Non dovrebbe succedere , invece, che dopo 30 anni ancora non si sa nulla.

Dici che queste cose sono all'ordine del giorno. Non dovrebbero esserlo.
Ha detto bene Scolari: adesso è successo a Giuliana Sgrena e al povero Calipari e la notizia è uscita, ma chissà quante volte capita di ferire o uccidere irakeni, e nulla si viene a sapere...
Tu pensi che quando capita di uccidere una sola persona, gli USA si mettono a chiamare i giornalisti per diffondere la notizia? :asd:

Cocitu
06-03-2005, 22.47.37
Originally posted by Joe_Miller
Pantera scusa ma non sono d'accordo. I riservisti non è gente che non è stata addestrata. E' gente che non ha mai fatto DAVVERO la guerra. E come pretendi che facciano esperienza se non li mandi in guerra?

lo sai cosa sono i riservisti?

sono militari, che dopo il congedo, decidono di rimanere nella riserva, ovvero, danno la loro disponibilità al richiamo in periodo di crisi.

la riserva esiste anche in italia.

Joe_Miller
06-03-2005, 22.58.19
APPUNTO cocitu! e io che ho detto! E' gente che E' STATA ADDESTRATA ma non è stata sul campo. E' rimasta a disposizione. E ora l'hanno chiamati. Per ciò ora sonosul campo.


@ Pantera: il discorso vai a dirlo ai figli non regge. Allora vai a dirlo ai figli di tutti i soldati morti in guerra. Che c'entra. Il nostro agente è morto in una zona caldissima di quello che da mesi e mesi è un campo di battaglia. Non sono andati a prenderlo a casa.

Cocitu
06-03-2005, 23.05.05
Originally posted by Joe_Miller
APPUNTO cocitu! e io che ho detto! E' gente che E' STATA ADDESTRATA ma non è stata sul campo. E' rimasta a disposizione. E ora l'hanno chiamati. Per ciò ora sonosul campo.


@ Pantera: il discorso vai a dirlo ai figli non regge. Allora vai a dirlo ai figli di tutti i soldati morti in guerra. Che c'entra. Il nostro agente è morto in una zona caldissima di quello che da mesi e mesi è un campo di battaglia. Non sono andati a prenderlo a casa.

mi sa che non hai capito una cippa di quello che ho scritto...

i riservisti, sono militari che dopo un certo periodo di permanenza nelle forze armate si congedano.
Chi per fine ferma e chi perchè ha trovato qualche altro lavoro.
sono militari addestrati, non ai livelli dei berreti verdi, ma pur sempre addestrati.

è logico che in un esercito di 150000 uomini, ci siano delle schiappe, e la sfiga di quel ns funzionario mi sa che è stata quella di capitare davani ad uno di questi.

nessun soldato seppur addestrato perfettamente sapra mai come ci si comporta in situazioni di forte stress sino a quando non ci si trova.
quindi non stare a sparare la cazzatta che non erano mai stati in zona calda.
c'è sempre una prima volta.

Joe_Miller
06-03-2005, 23.13.05
Nono cocitu mi sa che TU non hai capito un cazzo di quello che ho scritto io :-D


i riservisti, sono militari che dopo un certo periodo di permanenza nelle forze armate si congedano. Chi per fine ferma e chi perchè ha trovato qualche altro lavoro.
sono militari addestrati, non ai livelli dei berreti verdi, ma pur sempre addestrati.


a) Permanenza nelle forze armate non significa stare in zone calde.
b) Io è da due ore che dico CHE SONO ADDESTRATI. Tu la stai mettendo come se io affermassi il contrario.

quindi o non stai leggendo bene quello che scrivo o io non scrivo chiaramente. Personalmente mi sembra di scrivere abbastanza chiaramente.

Cocitu
06-03-2005, 23.18.32
scusa mi sono espresso male...

avevo letto male i tuo precedenti post.
dopo ho notato che stavamo praticamente dicendo le stesse cose

anche se non condivido le tue affermazioni a giustificazione del comportamento di quei soldati.
levaccate che le faccia uno addestratissimo o uno male addstrato, sempre vaccate sono

Joe_Miller
06-03-2005, 23.26.56
beh certo. il the infreè è buono qui è buono li :D

Sono d'accordo che le vaccate siano vaccate. Però in guerra sono situazioni che possono definirsi all'ordine del giorno. Come già dicevo in una guerra dove non ci sono linee amiche e linee nemiche, dove il nemico è mischiato nelle proprie linee le vittime del fuoco amico diventano tante. noi facciamo casino solo perchè ora è toccato a un nostro italiano, ma di americani ne son già morti un casino in quel modo.

Uill_Uoll
06-03-2005, 23.39.03
Originally posted by Joe_Miller
di americani ne son già morti un casino in quel modo.
Ora non e' che voglio cercare a tutti i costi di polemizzare ma, perdonami, non e' proprio la stessa cosa. No?

Joe_Miller
06-03-2005, 23.42.01
Morti per fuoco amico. Morti per errore umano. E' la stessa cosa.

erixal
06-03-2005, 23.55.08
Originally posted by Pantera666
Comunque è evidente che siamo in mano a degli imbecilli: il numero di vittime del cosiddetto fuoco amico è sconvolgente...

Ehm, vorrei far notare che il friendly fire non è un fenomeno che si è scoperto in questa guerra, per cui mwah incredibile si scannano tra di loro, che scIemi. :look:
poi non sto a sindacare sulla loro effettiva abilità/preparazione perchè credo di essere meno preparato in tecniche di guerra/guerriglia/etc di qualsiasi militare americano. (come molti di voi suppongo)

Joe_Miller
06-03-2005, 23.59.01
ah ecco ci teengo a quotare erixtal , il friendly fire è un fenomeno che esiste da sempre.

SuperGrem
07-03-2005, 00.01.24
Originally posted by Joe_Miller
ah ecco ci teengo a quotare erixtal , il friendly fire è un fenomeno che esiste da sempre.

Questo non lo giustifica.

erixal
07-03-2005, 00.12.58
Originally posted by SuperGrem
Questo non lo giustifica.

grem, abbi pietà, non ho detto che se uno litiga con un commilitone fa come in cs:s prende una desert eagle e fa un tk asportando la testa del compagno, dico però che non è che se senti il concetto "friendly fire" subito dici "bah, esercito di incapaci".

Tanto più che è una situazione particolarmente ostica (nemici non facilmente identificabili, ambiente cittadino, etc etc)

jackrapper
07-03-2005, 00.14.17
Lasciando da parte il fatto che sono di parte, ma in questo caso, vi giuro, non lo sono (e comunque Bush e le sue minchiate non le ho mai sopportate, nemmeno questa guerra idiota), direi che l'ipotesi dell'attentato è sicuramente da evitare, anke perché ora, non si chiamerebbe attentato... Insomma, se la giornalista sapesse cose che gli USA non volessero far sapere, ora quella donna sarebbe morta, e che l'uomo che si è sacrificato fosse l'obbiettivo, beh, credo sia un'ipotesi idiota, dato che faceva parte dell'intelligence alleata agli USA, non nemica. Se veramente volevano uccidere quella donna, avrebbero continuato a sparare, se non la beccavano, smontavano dalle torrette e andavano a spararle in bocca, chi avrebbe saputo più niente?? Una volta nascoste le prove, la versione sarebbe stata che l'auto sarebbe stata fatta saltare in aria da terroristi Iraqeni, la CIA non si sarebbe fatta grossi problemi in proposito; se davvero sapeva qualcosa, ora quella donna non sarebbe in Italia, e non avrebbe l'opportunità di raccontare a tutti i grandi e temibili segreti dei nemici americani ;)

SuperGrem
07-03-2005, 00.16.11
Lo so questo, per carità, però l'esistenza del fuoco amico non è una buona ragione per sottovalutare il fenomeno.
Ho avuto pietà? :asd:

erixal
07-03-2005, 00.23.03
fantascienza per fantascienza, potrebbe essere andata così: i terroristi hanno fatto pervenire alla tale pattuglia ufficiosamente delle info su un attacco a quell'ora, e poi hanno detto alla sgrena "gli usa ti vogliono morta" per creare il casino diplomatico e comportare il ritiro dell'Italia.
sembrerà una vaccata ma attualmente la ritengo plausibile tanto quanto l'ipotesi dell'agguato :p

erixal
07-03-2005, 08.06.16
Originally posted by azanoth
hanno sparato 700 colpi...non male per un semplice errore che poteva enumerarne solo 70...

al tiggì hanno detto adesso che i superstiti affermano che la sparatoria è durata 10 secondi. :sisi:

azanoth
07-03-2005, 09.32.02
Originally posted by erixal
al tiggì hanno detto adesso che i superstiti affermano che la sparatoria è durata 10 secondi. :sisi:

beh,in 10 secondi la quantità di proiettili dipende dall'armamento che si dispiega...rimane comunque il "mistero" della mancanza di informazioni tra base e pattuglia di prossimità: è non è cosa da poco;)

Cocitu
07-03-2005, 09.35.25
infatti le prime notizie se non erro riportavano una cifra di proiettili tra i 3 e i 400.
usando le mitragliere dei blindati, unite alle armi i8ndividuali, in 10 secondi è molto facile che il numero dei proietili sia molto alto.
La cadenza di tiro di certe mitragliatrici a volte è veramente impressionante.
giusto per citarne una, la Vulcan, raggiunge una cadenza di tiro di 6000 colpi al minuto

UAranger
07-03-2005, 09.42.59
Vorrei far notare alcune cose:

1) Calipari e' sempre stato a stretto contatto con le autorita' USA per tutte le attivita' svolte dai nostri servizi in iraq;
2) Calipari e i suoi uomini erano di stanza nel quartier generale U.S.A. di bagdad;
3) prima del fatidico incidente l'auto con Calipari e la Sgrena aveva gia' superato 5 posti di blocco U.S.A. e superato il 5 invece che dirigersi all'aeroporto civile si stavano dirigendo verso l'aeroporto militare; ora la strada che porta a quello militare costeggia la zona di abugraib (dove e' situato il famoso carcere) dove la guerriglia e' particolarmente attiva; bene su questa strada le pattuglie americane sono posizionate in modo tale da non essere visibili agli eventuali guerriglieri proprio per tendere loro degli agguati ed eliminarli.
E' quindi plausibile che essendo una notte di pioggia e essendo la macchina con la sgrena l'unica in quell'ora ha suscitato il sospetto dei militari i quali una volta illuminato il bersaglio hanno fatto fuoco (non dimentichiamo che nel caso di autobomba i secondi per decidere sono poco).
Il motivo che ha portato calipari a prendere quella decisione e' dovuto probabilemente dal fatto che volevano prima rientrare al campo base per recuperare il loro equipaggiamento prima del decollo.

Ricordo poi a quanti ritengono i soldati americani degli sprovveduti che anche gli appartenti alla semplice fanteria (e non ai corpi speciali) hanno un addestraemento molto pesante e qualificato prima di diventare operativi......quindi evitiamo di dire imbecillità se non si e' informati.

destino
07-03-2005, 09.52.27
Originally posted by UAranger

Ricordo poi a quanti ritengono i soldati americani degli sprovveduti che anche gli appartenti alla semplice fanteria (e non ai corpi speciali) hanno un addestraemento molto pesante e qualificato prima di diventare operativi......quindi evitiamo di dire imbecillità se non si e' informati.

mi tocca ricitare mischa.
un conto è un addestramento pesante, dove sai montare un carro armato in 3 minuti a okki kiusi oppure sparare tenendo conto di tutto ( parabola del proiettile, vento , movimenti del bersaglio), un'altra cosa è essere addestrati a tenere i nervi saldi in una situazione dove potenzialmente qualunque cosa in movimento ke si avvicini a te è un nemico.

UAranger
07-03-2005, 09.59.18
Originally posted by destino
mi tocca ricitare mischa.
un conto è un addestramento pesante, dove sai montare un carro armato in 3 minuti a okki kiusi oppure sparare tenendo conto di tutto ( parabola del proiettile, vento , movimenti del bersaglio), un'altra cosa è essere addestrati a tenere i nervi saldi in una situazione dove potenzialmente qualunque cosa in movimento ke si avvicini a te è un nemico.


infatti anche quello fa parte dell'addestramento
anche la fanteria semplice e' addestrata alle svolgere operazioni di CBQ e MOUT che richiedono ovviamente nervi molto saldi e capacita' decisionale.

ivanisevic
07-03-2005, 10.18.32
Originally posted by UAranger
infatti anche quello fa parte dell'addestramento
anche la fanteria semplice e' addestrata alle svolgere operazioni di CBQ e MOUT che richiedono ovviamente nervi molto saldi e capacita' decisionale.

Ma che cavolo dici?? Ho visto documentari dove c'erano VERI ufficiali americani, intenti a reclutare ragazzi in quartieri poveri che avevano appena marinato la suola, o all'uscita di luoghi di ritrovo di giovani.
Questo mito che vi hanno inculcato giochi come america's army....io vi consiglierei di levarvelo dalla testa!

destino
07-03-2005, 10.26.47
Originally posted by ivanisevic
Ma che cavolo dici?? Ho visto documentari dove c'erano VERI ufficiali americani, intenti a reclutare ragazzi in quartieri poveri che avevano appena marinato la suola, o all'uscita di luoghi di ritrovo di giovani.
Questo mito che vi hanno inculcato giochi come america's army....io vi consiglierei di levarvelo dalla testa!

beh mica conta quello ke sei prima dell'addestramento eh ;)

possono prendere un morto di fame e trasformarlo in un berretto verde, il problema è proprio l'addestramento a situazioni di rischio totale dove nn ci sono certezze.

E gli scenari cittadini dove praticamente ogni finestra è un pericolo potenziale sono i peggiori

UAranger
07-03-2005, 10.33.02
Originally posted by ivanisevic
Ma che cavolo dici?? Ho visto documentari dove c'erano VERI ufficiali americani, intenti a reclutare ragazzi in quartieri poveri che avevano appena marinato la suola, o all'uscita di luoghi di ritrovo di giovani.
Questo mito che vi hanno inculcato giochi come america's army....io vi consiglierei di levarvelo dalla testa!


allora l'arruolamento viene cosi' eseguito:

In ogni stato ci sono un determinato numero di distretti che hanno il compito di cercare nuove reclute; il reclutamento avviene in molti modi quali la pubblicita' e la ricerca "porta a porta" se cosi' si puo' dire dato che gli ufficiali reclutatori vanno fisicamente per strada a parlare con i giovani per convircerli ad arruolarsi.
Poi quando un giovane si arruola e' destinato al corso base superato il quale se idoneo e' inviato al corpo cui sara' destinato......poi svolgera' la sua carriera militare che potra' portarlo se lo vorra' e se superarera' le varie prove necessarie per l'accesso ai corpi specializzati e d'elite.


a me non hanno inculcato nessun mito, parlo per conoscenza dei fatti.

ivanisevic
07-03-2005, 10.33.27
Originally posted by destino
beh mica conta quello ke sei prima dell'addestramento eh ;)

possono prendere un morto di fame e trasformarlo in un berretto verde, il problema è proprio l'addestramento a situazioni di rischio totale dove nn ci sono certezze.

E gli scenari cittadini dove praticamente ogni finestra è un pericolo potenziale sono i peggiori

Ma perchè secondo te quanto dovrebbe durare un addestramento e cosa può produrre?
Prendi un ragazzo che non ha mai toccato un arma in vita sua, gli fai un mese di addestramento e poi lo mandi in GUERRA....
In questo modo si può essere addestrati a compiere delle attività pratiche e tecneche.
Ma un addestramento "psicologico" credo che rischieda molto di +.
Senza contare poi che gli sbarbatelli che si arruolano senza avere idea di quello che fanno sono per lo + una mandria di esaltati che non vedo l'ora di riempire di piombo il corpo di qualche talebano.
Più tempo passa e + questa guerra me ne ricorda un altra combattuta qualche anno fa....

A quanto pare la storia insegna, ma non si fa imparare.

UAranger
07-03-2005, 10.50.07
Originally posted by ivanisevic
Ma perchè secondo te quanto dovrebbe durare un addestramento e cosa può produrre?
Prendi un ragazzo che non ha mai toccato un arma in vita sua, gli fai un mese di addestramento e poi lo mandi in GUERRA....
A quanto pare la storia insegna, ma non si fa imparare.


I soldati statunitensi devono frequentare il corso basico , dove gli istruttori eliminano i candidati non idonei e impartiscono l' addestramento base per essere inseriti in una squadra,
L'addestramento procede poi al battaglione di destinazione con cicli formativi che enfatizzano il combattimento nei centri abitati e nei differenti scenari ambientali (CQb e MOUT)

Cocitu
07-03-2005, 10.52.51
Originally posted by ivanisevic
Ma perchè secondo te quanto dovrebbe durare un addestramento e cosa può produrre?
Prendi un ragazzo che non ha mai toccato un arma in vita sua, gli fai un mese di addestramento e poi lo mandi in GUERRA....
In questo modo si può essere addestrati a compiere delle attività pratiche e tecneche.
Ma un addestramento "psicologico" credo che rischieda molto di +.
Senza contare poi che gli sbarbatelli che si arruolano senza avere idea di quello che fanno sono per lo + una mandria di esaltati che non vedo l'ora di riempire di piombo il corpo di qualche talebano.
Più tempo passa e + questa guerra me ne ricorda un altra combattuta qualche anno fa....

A quanto pare la storia insegna, ma non si fa imparare.

ma hai cognizione di quello che dici?

io nell'esercito ero istrutore, insegnavo alle reclute la base per la vita militare.
in un mese le uniche cose che potevamo insegnare, era marciare, tenere in mano un fucile e lanciare una bomba.
per tutto il resto, dopo l'addestramento di base, si andava ai corpi specializzati in base alle attitudini, e lì si riceveva l'addestramento di specialità.
per conseguire la qualifica di istruttore, dopo il corso base, ho dovuto fare altri 3 mesi di corso intensivo, di circa 8/10 ore giornaliere di addestramento e servizi.
dopo questo, ho conseguito il brevetto di tiratore scelto con un addestramento che è durato quasi tutto il servizio militare di circa 15 mesi.

gli americani hanno sostanzialmente il ns stesso programma addstrativo, e un soldato prima di diventare operativo, abbisogna di un minimo di 12/18 mesi di addestramento

destino
07-03-2005, 10.55.00
Originally posted by ivanisevic
Ma perchè secondo te quanto dovrebbe durare un addestramento e cosa può produrre?
Prendi un ragazzo che non ha mai toccato un arma in vita sua, gli fai un mese di addestramento e poi lo mandi in GUERRA....
In questo modo si può essere addestrati a compiere delle attività pratiche e tecneche.
Ma un addestramento "psicologico" credo che rischieda molto di +.
Senza contare poi che gli sbarbatelli che si arruolano senza avere idea di quello che fanno sono per lo + una mandria di esaltati che non vedo l'ora di riempire di piombo il corpo di qualche talebano.
Più tempo passa e + questa guerra me ne ricorda un altra combattuta qualche anno fa....

A quanto pare la storia insegna, ma non si fa imparare.

in un mese ti insegnano 3 cose:

1 marciare
2 fare il letto
3 nascondere giornaletti porno dove l'instruttore nn li puo trovare :asd:

ivan mi sa ke vedi troppi film tu ;)

ivanisevic
07-03-2005, 11.36.03
Vabbè, sarà così, fatto sta che questi grandi e ben addestrati soldati americani di figure di merda ne stanno facendo un pò troppe...

UAranger
07-03-2005, 11.58.20
Originally posted by ivanisevic
Vabbè, sarà così, fatto sta che questi grandi e ben addestrati soldati americani di figure di merda ne stanno facendo un pò troppe...


gradirei me le elencassi queste figure "di merda"

ivanisevic
07-03-2005, 12.26.54
Originally posted by UAranger
gradirei me le elencassi queste figure "di merda"

Beh, a parte quest'ultima, che non è certo da poco, se non sbaglio:
- hanno bombardato erroneamente l'hotel palestine (notoriamente sede della stampa internazionale),
- hanno bombardato per sbaglio due o tre ospedali pieni di donne e bambini (se hai bisogno di dati come nomi degli ospedali o date, se non credi cioè che quello che dico sia vero, chiedi pure che faccio qualche ricerca e posto i link, ora come ora non ho in mente tutti i dati materiali della vicenda)
- si sono fatti beccare con le mani nella marmellata mentre torturavano brutalmente dei prigionieri di guerra
In questo momento non mi viene altro in mente, casomai aggiorno questa triste lista.
Non dimentichiamoci poi che sono stati gli stessi soldati alleati inglesi a lamentarsi dei modi poco umani dei colleghi americani.
W l'esercito americano....

PS Sia chiaro, io non sono contro l'america o le sue truppe.
Non bisogna essere di memoria corta, e lo so che sono stati loro in buona parte a salvarci dal giogo nazista 50 anni fa circa.
Il problema è che da alcuni anni (alcune decine) secondo me gli USA si sono dati a una quantità spaventosa di guerre più o meno evitabili (non mi soffermo poi su quelli che potrebbero essere stati i motivi perchè non si finirebbe + di parlare...), alcune già oggi riconosciute come assurde (vietnam in primis), altre per le quali i giudizi degli storici spero che non tarderanno ad arrivare (lo spero perchè prima arrivano, prima vorrà dire che la guerra è finita) e quando capitano disastri, anche casuali, anche per semplici errori, durante una guerra campata in aria ed inventata per chissà quali ragioni, fanno ancora più rabbia gli episodi che provocano morte e distruzione a causa di fatalità.
Non dico che se questa guerra avesse avuto un senso ora non saremmo incazzati per la morte di persone incolpevoli e indifese, ma almeno ci sarebbe lo spirito di rassegnazione dato da una catostrofe inevitabile, piuttosto che la rabbia e l'odio ulteriore, scatenato da una guerra inutile e immotivata.

ivanisevic
07-03-2005, 13.46.37
Notizia di poco fa: ucciso soldato bulgaro dal "fuoco amico" americano.

friskio
07-03-2005, 13.52.48
Originally posted by destino
in un mese ti insegnano 3 cose:

1 marciare
2 fare il letto
3 nascondere giornaletti porno dove l'instruttore nn li puo trovare :asd:

ivan mi sa ke vedi troppi film tu ;)

ti sei dimenticato il "farsi la barba"

cmq io nn ho ancora ben capito come si siano svolti i fatti.............mi spiace per chi ci ha rimesso la vita......ma sinceramente nn ho ben capito la dinamica!

destino
07-03-2005, 14.07.57
Originally posted by ivanisevic
Notizia di poco fa: ucciso soldato bulgaro dal "fuoco amico" americano.

[SARCASMO MODE ON]
conosceva qualke segreto che gli Usa nn volevano venisse fatto pubblico? :doubt:

[SACARSMO MODE OFF]

io invece voglio capire perke gli Usa nn ci vogliono restituire l'auto crivellata di colpi e i 2 cellulari in possesso di Calipari

UAranger
07-03-2005, 14.58.43
Originally posted by ivanisevic
Beh, a parte quest'ultima, che non è certo da poco, se non sbaglio:
- hanno bombardato erroneamente l'hotel palestine (notoriamente sede della stampa internazionale),
- hanno bombardato per sbaglio due o tre ospedali pieni di donne e bambini (se hai bisogno di dati come nomi degli ospedali o date, se non credi cioè che quello che dico sia vero, chiedi pure che faccio qualche ricerca e posto i link, ora come ora non ho in mente tutti i dati materiali della vicenda)
- si sono fatti beccare con le mani nella marmellata mentre torturavano brutalmente dei prigionieri di guerra
In questo momento non mi viene altro in mente, casomai aggiorno questa triste lista.
Non dimentichiamoci poi che sono stati gli stessi soldati alleati inglesi a lamentarsi dei modi poco umani dei colleghi americani.
W l'esercito americano....

PS Sia chiaro, io non sono contro l'america o le sue truppe.
Non bisogna essere di memoria corta, e lo so che sono stati loro in buona parte a salvarci dal giogo nazista 50 anni fa circa.
Il problema è che da alcuni anni (alcune decine) secondo me gli USA si sono dati a una quantità spaventosa di guerre più o meno evitabili (non mi soffermo poi su quelli che potrebbero essere stati i motivi perchè non si finirebbe + di parlare...), alcune già oggi riconosciute come assurde (vietnam in primis), altre per le quali i giudizi degli storici spero che non tarderanno ad arrivare (lo spero perchè prima arrivano, prima vorrà dire che la guerra è finita) e quando capitano disastri, anche casuali, anche per semplici errori, durante una guerra campata in aria ed inventata per chissà quali ragioni, fanno ancora più rabbia gli episodi che provocano morte e distruzione a causa di fatalità.
Non dico che se questa guerra avesse avuto un senso ora non saremmo incazzati per la morte di persone incolpevoli e indifese, ma almeno ci sarebbe lo spirito di rassegnazione dato da una catostrofe inevitabile, piuttosto che la rabbia e l'odio ulteriore, scatenato da una guerra inutile e immotivata.


purtroppo il fuoco amico in guerra e' un rischio reale e per quanto gli eserciti siano specializzati puo' accadere;
nella guerra al terrorismo questo purtroppo puo' accentuarsi in quanto questi ignobili animali si nascondono o si fanno scudo dei civili condividendo le loro stesse abitazioni.......in questa situazione puo' accadere quindi che durante un attacco i civili ne vengano coinvolti.
per quanto riguarda le torture avendo a che fare con personaggi fuori di testa a volte e' l'unico modo per farli parlare......dispiace dirlo ma questa e' la realtà......per quanto riguarda poi gli abusi su innocenti i responsabili sono stati puniti.
La guerra ha avuto un senso in quanto soltanto portando quelle nazioni ad un regime democratico si puo' sperare di risolvere la situazione mediorientale......e nei prossimi anni a meno di un cambio di rotta di nazioni come iran, siria ecc.... sara' necessario abbattere qui regimi con la forza per ottenerne la democrazia.......non ci sono altre strade con gli estremisti......

Joe_Miller
07-03-2005, 15.15.56
a) la finite di fare gli scandalizzati perchè i soldati americani sono dei ragazzi di 19-21 anni ? La guerra l'hanno sempre fatta persone di quella età, guidate dai piu vecchi, ma i giovani erano parte integrante dell'esercito.

b) per la preparazione psicologica e palle varie quella l'addestramento non te la può dare. La acquisti sul campo.

c) il fuoco amico è giustificabilissimo perchè è un NORMALE fenomeno di guerra. Ragazzi mica son giu a fare un party son giu a far la guerra.

Il friendly fire c'era in Vietnam (pensiamo a quando si cannava a dar le coordinate per i mortai o per il lancio di bombe e si faceva investire la propria prima linea di fuoco. Son cose che in guerra capitano. E capitano ancora di piu quando i nemici sono delle bestie come quelli di ora che si nascondono tra la gente.

Ef.Di.Gi
07-03-2005, 15.23.23
Vietnam. Buon paragone. Ora, le conclusioni penso tu le possa trarre da solo ;)

Zaorunner
07-03-2005, 15.34.38
Originally posted by UAranger
purtroppo il fuoco amico in guerra e' un rischio reale e per quanto gli eserciti siano specializzati puo' accadere;
nella guerra al terrorismo questo purtroppo puo' accentuarsi in quanto questi ignobili animali si nascondono o si fanno scudo dei civili condividendo le loro stesse abitazioni.......in questa situazione puo' accadere quindi che durante un attacco i civili ne vengano coinvolti.
per quanto riguarda le torture avendo a che fare con personaggi fuori di testa a volte e' l'unico modo per farli parlare......dispiace dirlo ma questa e' la realtà......per quanto riguarda poi gli abusi su innocenti i responsabili sono stati puniti.
La guerra ha avuto un senso in quanto soltanto portando quelle nazioni ad un regime democratico si puo' sperare di risolvere la situazione mediorientale......e nei prossimi anni a meno di un cambio di rotta di nazioni come iran, siria ecc.... sara' necessario abbattere qui regimi con la forza per ottenerne la democrazia.......non ci sono altre strade con gli estremisti......

Continui a parlare di queste persone (persone, non animali, e cmq non cambierebbe niente) come se questo fosse un hobby, o un divertimento.
Queste persone sono disperate, disperate dalle bombe made in USA che si prendono in testa da anni, bombe che hanno ucciso le loro famiglie, la loro societa', il loro diritto di condurre una vita dignitosa.
Disperate dai fantocci made in USA che da anni li "governano" e negano loro ogni liberta'.
Basterebbe smettere di invadere paesi per sfuttarne le risorse.
Basterebbe smettere di bombardare le citta', di massacrare innocenti.
Basterebbe abbandonare questa politica imperialista.
Siete il Reich della nostra epoca, vi sentite in diritto di uccidere gli "animali", vi sentite in diritto di invadere qualsiasi paese, esattamente come altri facevano 70 anni fa.
Violate la leggittimita' dell'ordine da voi stesso stabilito, delle istituzioni internazionali, violate ogni patto di stabilita' politica internazionale istituito da quanto e' finita la Seconda Guerra Mondiale ad oggi, violate convenzioni di Ginevra, violate i diritti fondamentali dell'uomo ... in nome del vostro nazismo.
Dell'America vi e' rimasto solo il nome.

Ef.Di.Gi
07-03-2005, 15.42.28
:hail:

ivanisevic
07-03-2005, 15.53.08
Originally posted by UAranger
nella guerra al terrorismo questo purtroppo puo' accentuarsi in quanto questi ignobili animali si nascondono o si fanno scudo dei civili condividendo le loro stesse abitazioni.......in questa situazione puo' accadere quindi che durante un attacco i civili ne vengano coinvolti.

La guerra ha avuto un senso in quanto soltanto portando quelle nazioni ad un regime democratico si puo' sperare di risolvere la situazione mediorientale......e nei prossimi anni a meno di un cambio di rotta di nazioni come iran, siria ecc.... sara' necessario abbattere qui regimi con la forza per ottenerne la democrazia.......non ci sono altre strade con gli estremisti......


La guerra al terrorismo è giusta, ma si sta combattendo nella maniera più insensata.
Il terrorismo non è uno stato o un esercito, che si può battere semplicemnete con una guerra. Il terrorismo è qualcosa di molto più profondo, è diffuso nei sentimenti e nelle frustrazioni di una realtà sociale complessa. Non lo puoi debellare con le bombe.
Faccio una esempio: il terrorismo è come la mafia. Non è un entità che puoi vedere, ma è un entità che si manifesta in varie espressioni.
Tu non potrai mai sconfiggere la mafia bombardando la Sicilia.
Forse potrai cercare di attenuare il fenomeno mafioso attraverso la diffusione di una cultura antimafiosa, che consenta alle generazioni future di rifiutare la mafia come fenomeno sociale.
Ora, il kamikaze che oggi uccidi bombardandolo nella sua città, ha un figlio orfono che è il kamikaze di domani. Odio su odio e sangue su sangue, non risolve niente.
Anche se come dici tu si riuscirà a portare un regime democratico in quei territori (ma a quale prezzo...e in che modo) questo farà si che gli iracheni non siano più sotto il giogo di un tiranno, ma non toglierà che ci saranno sempre terroristi pronti a farsi esplodere dentro un aereo!
Quello che bisogna debellare è la cultura del terrore, perchè il terrorismo in se non è una persona, che la puoi ammazzare.
E la cultura del terrore con la violenza la alimenti, come una molla che si carica di +.
Tranne che il progetto non sia quello di trucidare ogni essere viventi in quelle zone della terra, allora si, forse non ci saranno + terroristi.
Ora, per quello che dici tu questa guerra avevo un diplice scopo:
1) Portare la democrazia in Iraq
2) Debellare il terrorismo e distruggere le armi di distruzione di massa (senza le quali non si può dire che Saddam preparava attentati, che era tiranno si, ma questo è un altro paio di maniche).
Per la democrazia, al di là del fatto che secondo me è assurdo che uno stato vada a bombardarne un altro per portare la democrazia, nonostante sia mancato il via libera delle nazioni unite, a parte questo....mi chiedo..... Perchè gli USA, dispensatori di democrazia, devono andare a portarla in Iraq e non in Africa? Ma lo sanno che i + gravi disastri umanitari e i + schifosi dittatori hanno le loro basi nei più poveri stati africani? E allora perchè andare in Iraq a portare la democrazia???
Per andare a scovare le bombe che avrebbero dimostrato che Saddam non era solo un dittatore ma anche un terrorista pericoloso per il globo? Ok, ma quali bombe?? Ci sono? Esistono? Boh...a me sembra che anche gli Usa ormai abbiano ammesso dell'inesistenza di quegli ordigni...

In ogni caso il fulcro del mio discorso sta nella prima parte.
Secondo me, e mi dispiace se rischio di essere offensivo, ma è realmente quello che penso, chiunque credo che si possa estirpare il terrorismo bombardando iraq e paesi circostanti, è un perfetto idiota.

destino
07-03-2005, 16.01.34
Originally posted by ivanisevic
Perchè gli USA, dispensatori di democrazia, devono andare a portarla in Iraq e non in Africa? Ma lo sanno che i + gravi disastri umanitari e i + schifosi dittatori hanno le loro basi nei più poveri stati africani? E allora perchè andare in Iraq a portare la democrazia???


In africa i dittatori li scelgono i francesi, gli usa nn hanno giurisdizione li :teach:

ma nn si parlava della sgrena e di calipari o mi sbaglio? :doubt:

SuperGrem
07-03-2005, 16.12.38
Originally posted by destino
ma nn si parlava della sgrena e di calipari o mi sbaglio? :doubt:

No, non ti sbagli.
Bambini la ricreazione è finita, si torna IT! :p

UAranger
07-03-2005, 16.19.49
[QUOTE]Originally posted by ivanisevic
[B]La guerra al terrorismo è giusta, ma si sta combattendo nella maniera più insensata.


- la mafia viene sconfitta giorno per giorno proprio dalle azioni militari che lo stato compiene attraverso i bliz delle forze speciali di polizia e carabinieri......ovviamente non borbandando ma con azioni mirate.
- i kamikaze non hanno nulla a che vedere con la maggioranza delle persone irachene, palestinesi ecc...... sono solo dei poveri dementi indottrinari proprio per alimentare la violenza ed il rifiuto di qualsiasi tentativo di pace in un modo o nell'altro; una prova di questo e' stata proprio l'alta affluenza alle urne in iraq dove la gente ha votato sfidando la minaccia di morte dei terroristi.
- E' ovvio che gli usa hanno dovuto giustificare l'attacco con una qualche motivazione in quanto avevano come controparte una europa senza palle che non e' in grado MAI di agire con decisione e rapidita'.
- Non dimentichiamo come venne vista la missione degli USA in somalia dove pur avendo ottenuto dei risultati importanti dovettero andarsene proprio perche' l'opinione pubblica ritenne "inutile" rischiare vite umane in una azione solamente umanitaria.

SuperGrem
07-03-2005, 16.25.21
Qui si parla della Sgrena e di Calipari, per favore, non costrngetemi a chiudere.

ivanisevic
07-03-2005, 16.26.30
Originally posted by UAranger
[QUOTE]Originally posted by ivanisevic
[B]La guerra al terrorismo è giusta, ma si sta combattendo nella maniera più insensata.


- la mafia viene sconfitta giorno per giorno proprio dalle azioni militari che lo stato compiene attraverso i bliz delle forze speciali di polizia e carabinieri......ovviamente non borbandando ma con azioni mirate.


Sconfitta?? Infatti dopo 500 anni è ancora viva e + forte di prima...
E' la cultura che deve cambiare. E' semplice, si può usare il cervello o i muscoli.

Kmque chi l'ha fatto notare ha ragione, siamo OT, se vuoi proseguire pvt.

SuperGrem
07-03-2005, 16.30.48
AHO'!!!


...e cacchio...

UAranger
07-03-2005, 16.58.23
Originally posted by ivanisevic
Sconfitta?? Infatti dopo 500 anni è ancora viva e + forte di prima...
E' la cultura che deve cambiare. E' semplice, si può usare il cervello o i muscoli.

Kmque chi l'ha fatto notare ha ragione, siamo OT, se vuoi proseguire pvt.



infatti siamo OT, ovviamente abbiamo pareri diversi e cmq rispetto la tua posizione

erixal
07-03-2005, 19.23.44
http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200503071730189845/200503071730189845.html

adesso dovremmo avere pure l'auto (sempre che non siano state sostituite le lamiere ed i sedili crivellati :p ) magari la cosa si fa più chiara.




piccolo poscritto a UAranger che ha detto che la tortura è l'unica maniera di far parlare certa gente: il fine non giustifica i mezzi nella maggior parte dei casi. siamo uomini non bestie. cavolo i buoni dovremmo essere noi (ef.di.gi non me ne abbia :asd: )

.Imrahil
07-03-2005, 19.34.45
Bhe, i buoni dovremmo essere noi sicuramente, visto che mettiamo tanto impegno nell' "esportare la democrazia" :red:

erixal
07-03-2005, 19.37.37
Originally posted by Pantera666
Bhe, i buoni dovremmo essere noi sicuramente, visto che mettiamo tanto impegno nell' "esportare la democrazia" :red:

era esattamente ciò che intendevo, io in questa cosa ci credo davvero, se gli altri hanno secondi fini cazzi loro :) comunque prima che SuperGrem si prenda un coccolone, basta OT, se hai da ridire PM ;)

destino
08-03-2005, 13.40.34
dichiarazioni di fini alla camera (http://www.repubblica.it/2005/c/dirette/sezioni/cronaca/calipari/calipari8marzo/index.html)

in un tg ho sentito ke i colpi sparati sarebbero 8 nn 300, qualcuno ha qualke altra fonte da dove ne possiamo capire un filo di +? :doubt:

Zaorunner
08-03-2005, 13.54.45
By dichiarazioni di fini alla camera (http://www.repubblica.it/2005/c/dirette/sezioni/cronaca/calipari/calipari8marzo/index.html)

11:09 Solo la Cdl applaude Fini

Solo i deputati della Cdl hanno applaudito nell'aula della Camera la relazione del ministro degli Esteri Gianfranco Fini sulla liberazione in Iraq di Giuliana Sgrena e l'uccisione di Nicola Calipari. I deputati del centrosinistra sono, invece, rimasti immobili.

Lo stesso buon gusto di quando si applaude ai funerali.

ivanisevic
08-03-2005, 13.55.34
Originally posted by destino
dichiarazioni di fini alla camera (http://www.repubblica.it/2005/c/dirette/sezioni/cronaca/calipari/calipari8marzo/index.html)

in un tg ho sentito ke i colpi sparati sarebbero 8 nn 300, qualcuno ha qualke altra fonte da dove ne possiamo capire un filo di +? :doubt:

Avranno sbagliato, 100 fonti contro una, non credo sia da ascoltare quest'ultima.

Oltre alla dichiarazione di Fini è stati diffuso un video girato dai rapitori poco prima del rilascio di Giuliana Sgrana.
Si vede lei che ringrazia per il rilascio con un cesto di frutta davanti, in buone condizioni.
Poi una voce maschile fuori campo dice che la stanno rilasciando spontaneamente, senza riscatto, anche se questo era stato offerto dal governo italiano, poi dicono qualcos'altro ma non ricordo, l'ho visato ora al TG1.

gefri
08-03-2005, 13.56.48
perchè il centro sinistra non ha applaudito? ha parlato male oppure perchè non è del loro schieramento?

gefri
08-03-2005, 13.58.07
Originally posted by Zaorunner
Lo stesso buon gusto di quando si applaude ai funerali.

a beh, dimenticavo il profondo rispetto per le forze militari.

UAranger
08-03-2005, 15.05.25
dalle informazioni in mio possesso i fatti dovrebbero essere andati cosi':

l'auto sta' viaggiando a circa 40 Km/h quando arriva ad una curva, appena superata questa si trova sul lato destro il blindato americano, ma i colpi sparati non provengono dalla mitragliatrice M60 dello stesso (altrimenti sarebbero morti tutti gli occupanti), ma dagli uomini appostati nelle vicinanze; probabilmente da un singolo uomo (l'occhio in termini militari) appostato leggermente piu' lontano dal blindato e dotato di mitragliatrice con visore.

Joe_Miller
08-03-2005, 15.23.04
piccolo poscritto a UAranger che ha detto che la tortura è l'unica maniera di far parlare certa gente: il fine non giustifica i mezzi nella maggior parte dei casi. siamo uomini non bestie. cavolo i buoni dovremmo essere noi (ef.di.gi non me ne abbia )



Palle. I terroristi sono peggio degli animali. Quelli che si fan saltare in aria nelle piazze son peggio degli animali. Sono bestie.



Originally posted by Zaorunner

Lo stesso buon gusto di quando si applaude ai funerali.


E' un funerale di stato. L'applauso è d'obbligo. Cosi come il picchetto d'onore e anche le palle varie.

Scusa ma allora anche la tromba che fa: paaa papapaaa in chiesa non è di buon gusto , ma questo è un funerale di stato.



La sinistra ha dimostrato ancora una volta di essere l'antigoverno per eccellenza: mancanza di idee proprie, le uniche cose che partoriscono nelle loro assemblee sono azioni antigoverno. L'ha fatto il governo? allora è male. Liberiamo una gioranilista di un giornale di sinistra? Allora è male.
E che dire del congresso di rifondazione, dove hanno salutato il discorso di bertinotti col pugno sinistro alzato. Da rabbrividire. Ma come si può lasciare in mano l'italia a gente cosi?

Zaorunner
08-03-2005, 15.33.20
Originally posted by Joe_Miller
Palle. I terroristi sono peggio degli animali. Quelli che si fan saltare in aria nelle piazze son peggio degli animali. Sono bestie.

http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&postid=3275702#post3275702



E' un funerale di stato. L'applauso è d'obbligo. Cosi come il picchetto d'onore e anche le palle varie.


L'applauso d'obbligo? E dove sta scritto?
Di solito ci si limita al rispettoso silenzio.
Solo di recente questo segno di maleducazione e' diventato di moda.


Riguardo alle stupidaggini sulle parti politche, evitale, fai piu' bella figura.

Joe_Miller
08-03-2005, 15.36.57
Evitale, fai miglior figura. Tipica frase di chi ha esaurito gli argomenti...

Coccococcodè...

Fate
08-03-2005, 15.39.31
Originally posted by Joe_Miller
Tipica frase di chi ha esaurito gli argomenti...

Coccococcodè...


Tipica frase di chi ha esaurito gli argomenti...

Joe_Miller
08-03-2005, 15.42.47
Queste persone sono disperate, disperate dalle bombe made in USA che si prendono in testa da anni, bombe che hanno ucciso le loro famiglie, la loro societa', il loro diritto di condurre una vita dignitosa.


Stronzate. I civili sono persone disperate per anni di dittatura, per anni di macelli peggiori di hitler. Le bombe usa non hanno ucciso nessuna vita dignitosa, perchè la vita dignitosa non c'era.

I terroristi sono i fondamentalisti barbari del cazzo che si meritano solo una morte orrenda. Voglio vedere se c'è in giro qualche terrorista Curdo (i curdi sono stati massacrati da hitler-saddam). Anche se ha perso la famiglia, metà per saddam e metà per le bombe americane. Però ora si può costruire una nuova società dove non ci sia la tirannia barbara di quel nazista di saddam.

E non dite la solita palla lo hanno messo gli amercani. Lo avranno anche messo li loro ,ma il suo governo aveva preso una brutta piega.

Joe_Miller
08-03-2005, 15.43.34
Fate quella era una frase di sfottò mentre scrivevo l'altro post. Pessima figura, anche tu.

Fate
08-03-2005, 15.47.10
Le bombe usa non hanno ucciso nessuna vita dignitosa, perchè la vita dignitosa non c'era.


per fortuna ci sei tu a dire ai morti che non si devono lamentare perchè vivevano in maniera poco diglitosa


Fate quella era una frase di sfottò mentre scrivevo l'altro post. Pessima figura, anche tu.

:approved

Ef.Di.Gi
08-03-2005, 15.49.09
Originally posted by Joe_Miller
Stronzate. I civili sono persone disperate per anni di dittatura, per anni di macelli peggiori di hitler. Le bombe usa non hanno ucciso nessuna vita dignitosa, perchè la vita dignitosa non c'era.

I terroristi sono i fondamentalisti barbari del cazzo che si meritano solo una morte orrenda. Voglio vedere se c'è in giro qualche terrorista Curdo (i curdi sono stati massacrati da hitler-saddam). Anche se ha perso la famiglia, metà per saddam e metà per le bombe americane. Però ora si può costruire una nuova società dove non ci sia la tirannia barbara di quel nazista di saddam.

E non dite la solita palla lo hanno messo gli amercani. Lo avranno anche messo li loro ,ma il suo governo aveva preso una brutta piega.

I buoni e i cattivi :metal: :rolleyes:

Ah, la vita sotto dittatura non è dignitosa, sottolineiamo questa perla :asd:

Cocitu
08-03-2005, 15.49.26
mi sa tanto che questo tread ha esaurito la sua funzione...

Mischa
08-03-2005, 15.51.13
Infatti.