PDA

Visualizza versione completa : Quale disciplina di combattimento scegliere?



Nemolo.O
13-02-2005, 14.46.14
Ho deciso di cambiare sport e voglio passare dal volley ad una disciplina di combattimento...Devo ammettere che non so niente di queste discipline ho qualche amico che ne pratica ma non mi sono mai informato tanto.
Non sono molto grosso fisicamente e non voglio fare cose come Boxe :D
Mi piacerebbe fare qualcosa come karate però non so bene di cosa parlo O.o
Insomma se qualcuno mi potrebbe consigliare qualche disciplina e magare descrivermela anche un po gliene sarei grato! :birra:

XuBignu
13-02-2005, 14.48.23
karate (così a caso)

follettomalefico
13-02-2005, 14.56.49
Io ho fatto karate per un paio di anni, mi è piaciuta molto. Anche se ero un po' piccolo , l'insegnante era brava e severa nel modo giusto.

Purtroppo non ho una conoscenza adeguata per poterti guidare... però...

Credo che se ora dovessi scegliere, opterei per conoscere prima l'insegnante e vedere come insegna, cosa insegna. Perchè sinceramente, credo che una disciplina vale l'altra, ma se c'è un insegnante buono, che non insegna solo mera 'tecnica' ma va un po' oltre, allora in questo caso hai oro, e vale davvero seguirlo.

blamecanada
13-02-2005, 14.57.13
lotta libera

http://www.fantasylands.net/news_gallery/anime_robot/tigerman/tigermask001.gif


:asd:

SnorriSturluson
13-02-2005, 14.59.10
Flatulenze libere :asd:

Disarm
13-02-2005, 15.03.38
Jeet kune do.
Perchè è l'arte marziale più completa a livello muscolare e, parere personale, anche la più divertente.

Comunque la pallavolo rulla, non mollare perchè appena il mister insegnerà gli schemi di attacco sarà fenomenale :metal:

Nemolo.O
13-02-2005, 15.04.02
Su www.karateitalia.com ho trovato delle cose molto interessanti appunto sul karate e se qualcuno fosse interessato potrebbe darci un occhiata.
Ora cerco anche altre discipline, il problema è che comunque vorrei fare almeno 3 allenamenti a settimana + 1 bonus (il ritmo degli allenamenti che ho ora) se no mi si creano troppi buchi liberi che non so come occupare :asd:

blamecanada
13-02-2005, 15.13.18
cominci a farti pagare per pestare la gente, non appena diventi forte.


va contro le regole del karate, ma chi se ne frega, l'importante sono i soldi :asd:

Phoenix_CH
13-02-2005, 15.15.01
datti al Wrestling

Nemolo.O
13-02-2005, 15.16.55
era una cosa seria... almeno google non fa battute scadenti :birra:

destino
13-02-2005, 15.25.08
ultimamente va di moda il kamikaze :asd:

Phoenix_CH
13-02-2005, 15.34.50
Originally posted by destino
ultimamente va di moda il kamikaze :asd:


:roll3: :roll3:

Sir.Turalyon
13-02-2005, 15.39.55
Scherma antinca o medioevale...

StipKaTruov
13-02-2005, 15.48.07
Ciao Nemolo, ho praticato praticamente solo sport da combattimento nella mia vita:

- Karate
- Kick Boxing
- Boxe
- Scherma medioevale e rinascimentale

Ti posso dire che in un'età più o meno avanzata ti conviene scegliere un'arte che ben si adatti alla tua condizione psicofisica, nel senso che è difficile adattarsi ad un certo "stile" e ti conviene trovarne uno più vicino alle tue possibilità/attitudini.

Tutti glio sport che ho praticato mi hanno lasciato qualcosa ed è molto importante trovare un buon maestro.

Il Karate non è solo forma e, se trovi uno studioso/maestro serio, è sicuramente molto completo ed efficace. (parlo più del Karate originario che di quello sportivo...)

La Kick Boing è molto dinamica, ci vuole una buona struttura fisica (non devi essere un bambolotto alla big jim, devi avere una struttura "solida"). E' piuttosto "pragmatica" come arte.

La Boxe sportiva è molto strategica, se sei un buon kick boxer ed hai una certa "lucidità" puoi passare facilmente alla boxe. I colpi della Boxe sono parte di quelli della Kick Boxing per quanto riguarda gli arti superiori.

Scherma medioevale è l'arte della guerra con le armi bianche, merita un discorso a parte e piuttosto lungo direi.

Scherma rinascimentale è l'arte del duello, stesso discorso di quella medioevale riguardo alla complessità.

Se hai domande specifiche chiedi pure. :birra:

Wyrmslayer
13-02-2005, 15.49.16
Originally posted by Sir.Turalyon
Scherma antinca o medioevale...

Non posso che quotare :)

Fate
13-02-2005, 16.26.56
Originally posted by Disarm
Jeet kune do.
Perchè è l'arte marziale più completa a livello muscolare
LOL?



Partiamo da un presupposto FONDAMENTALE
Senza finalità agonistiche di alto livello puoi avere anche 50 anni e puoi intraprendere qualunque disciplina
Se hai finalità agonistiche o nasci più che dotato (e quindi te la cavi anche con un inizio tardivo) oppure perdi l'occasinoe di farti il bagaglio tecnico motorio che deve essere automatizzato
Oltretutto lì la finalità dello star bene fisicamernte va' a farsi benedire...
Se hai finalità di tipo amatoriale,vuoi star bene con tè stesso e stare in forma qualunque disciplina è valida,se sei sotto la guida di un istruttore sensato
Devi semplicemente quello che si adatta a te,ma principalmente dal punto di vista psicologico
La struttura fisica,tranne casi limite,non è quasi mai vincolante alla pratica sportiva amatoriale

Final Gray
13-02-2005, 16.35.32
Originally posted by Sir.Turalyon
Scherma antinca o medioevale... Straquoto..

Ef.Di.Gi
13-02-2005, 16.59.25
Boxe :metal:

o almeno prepugilistica, anche se non fai gli incontri non importa. Anzi, meglio :D

RennyManJr
13-02-2005, 17.30.15
io ho fatto un pò di karate e poi sono passato al kung fu che ho praticato fino a quando questa maledetta ciste non mi ha tenuto fermo. In ogni caso sono diventato amico con uno dei maestri e ho imparato a conoscere un pò anche le altre diverse arti marziali che si praticano qua nei dintorni.

Se ti interessa uno sport senza troppi fronzoli vai di karate, cmq ti consiglio di andare a fare da spettatore a qualche lezione per capire se il maestro ne sà o meno. Purtroppo di maestri di Karate in giro ce ne sono tanti e tra di loro ci sono anche dei cagnacci... non so se mi spiego...

Inizialmente avrei voluto intraprendere il Tae Kwon Do, in quanto è una disciplina che mi esalta tantissimo, ma quando sono stato a una manifestazione che han fatto qui a Carpi e ho visto come si allenavano prima di entrare in scena ho pensato che se volevo arrivare a compiere i 18 anni (all'epoca) avrei dovuto scegliere qualcos'altro. Tuttavia è molto esaltante da vedere e quant'altro, ma se vuoi farla come si deve serve una ottima preparazione fisica... devi essere molto sciolto insomma

Il kung fu (secondo lo stile del wushu moderno, perchè ci sono parecchi stili diversi) è bello da vedere, molto coreografico specialmente nel "katà" e parecchio efficace sotto il punto di vista di prese e contrattacchi. Per me è stato veramente divertente impararlo fin da subito, nonostante ci abbiano fatto fare 10.000 capriole nei primi tempi per insegnarci a cadere. Poi in certe scuole (la mia era una di quelle) insegnano anche a usare i nunchaku che è una cosa esaltantissima (a parte quando te li tiri sulle dita :asd: )

Se vuoi qualcosa di un pò più tranquillo dal punto di vista dell'esercizio fisico invece ti consiglio l'aikido. A parte il fatto che mi piace che ci sia un vestito da dover indossare, Si usa un'arma e ci sono delle prese e degli atterramenti parecchio interessanti, alcuni stupiscono da quanto sono semplici da eseguire.

Di solito cmq consiglio di stare alla larga da savate e thai boxe, specialmente dalla seconda perchè ci sono tanti esaltati che la praticano e capita spesso di farsi male perchè fanno i somari. Per quanto riguarda il savate... semplicemente lo considero una merdata, senza offesa se qui c'è qualcuno che lo pratica :D

StipKaTruov
13-02-2005, 17.38.48
Originally posted by RennyManJr
[CUT]
Di solito cmq consiglio di stare alla larga da savate e thai boxe, specialmente dalla seconda perchè ci sono tanti esaltati che la praticano e capita spesso di farsi male perchè fanno i somari. Per quanto riguarda il savate... semplicemente lo considero una merdata, senza offesa se qui c'è qualcuno che lo pratica :D

Concordo più o meno con il resto del tuo post, però vorrei fare un piccolo appunto. A prescindere da se ti trovi di fronte una testa calda o meno, gli sport da combattimento sono sport di "contatto", è importante acquisire un certo controllo ma è altrettanto importante imparare ad andare a segno. Durante gli allenamenti o gli incontri c'è sempre un certo fattore di rischio, capita di farsi male e bisogna metterlo in conto.

RennyManJr
13-02-2005, 18.53.03
Originally posted by StipKaTruov
Concordo più o meno con il resto del tuo post, però vorrei fare un piccolo appunto. A prescindere da se ti trovi di fronte una testa calda o meno, gli sport da combattimento sono sport di "contatto", è importante acquisire un certo controllo ma è altrettanto importante imparare ad andare a segno. Durante gli allenamenti o gli incontri c'è sempre un certo fattore di rischio, capita di farsi male e bisogna metterlo in conto.
si, ovviamente, sto solo dicendo che a fare thai boxe c'è una concentrazione di "teste calde" che è un lavoro impressionante ed ho sentito diverse persone (e conosciuto un tizio, tra l'altro) che parlavano del fatto che molti ragazzi le hanno prese, magari involontariamente, non voglio neanche pensare male. Fatto sta che, quando si ha a che fare con dei somari che non fanno attenzione, queste sono cose che succedono. Poi può capitare benissimo anche con le altre discipline, però la thai boxe è quella che si nomina di più per queste cose (specialmente nelle palestre delle nostre zone dove lui probabilmente andrebbe se decidesse di fare thai boxe)

erixal
13-02-2005, 18.53.26
Originally posted by RennyManJr

Se vuoi qualcosa di un pò più tranquillo dal punto di vista dell'esercizio fisico invece ti consiglio l'aikido. A parte il fatto che mi piace che ci sia un vestito da dover indossare, Si usa un'arma e ci sono delle prese e degli atterramenti parecchio interessanti, alcuni stupiscono da quanto sono semplici da eseguire.

l'arte marziale definitiva :sbav:
peccato per il poco esercizio fisico :(

*Svevy*
13-02-2005, 19.27.08
Scherma medievale si che sarebbe interessante °_°...Ma è adatta anche a una ragazza? A palermo secondo voi in qualche posto la fanno?

Wyrmslayer
13-02-2005, 19.35.34
Se vuoi posso dirti un posto dove *non* la fanno: qui :mecry: e io soffro.

Per quanto riguarda il fatto di essere una ragazza, beh, credo che qualsiasi arte marziale/da combattimento sia avvicinabile da chiunque, avendo la giusta determinazione :)

StipKaTruov
13-02-2005, 19.36.56
Originally posted by svevy90
Scherma medievale si che sarebbe interessante °_°...Ma è adatta anche a una ragazza? A palermo secondo voi in qualche posto la fanno?

Conosco 2 ragazze che la praticano, anche se a dire il vero sarebbe più opportuna un'impostazione rinascimentale, se non altro per il peso delle armi. Essendo un'arte molto raffinata, basata sul senso della misura e sui riflessi ben si addice alle eleganti movenze femminili (parlo della scherma rinascimentale).

Poi magari preferisci usare uno spadone da 5 Kg ad una spada da lato da 1.1 Kg, questione di gusti ;)

Lo studio di entrambe le impostazioni schermistiche è fatta sui testi originali, e molte associazioni e/o sale d'arme si cimentano nella traduzione, nell'adattamento e nella "messa in opera" delle stesse (molti testi importanti sono italiani e scritti in italiano volgare).

Sinceramente non credo ci siano sale d'arme scendendo sotto Roma ma potrei sbagliarmi.

Nemolo.O
13-02-2005, 19.37.42
Renny hai colto nel segno... Io voglio imparare una disciplina non saccagnare di botte chi mi capita contro .. :dentone:
Comunque ho visto gli orari e lunedi vado alla taiji kase (la hai sentita nominare renny?) e guardo un po kung fu, kick e karate.
Peccato ci manchi solo l'aikido. (Veramente nell'aikido si fa poco esercizio fisico? :/ )

StipKaTruov
13-02-2005, 19.42.43
@ Nemolo: Se soffri per la mancanza di un'adeguata preparazione atletica puoi abbinare la palestra (pesistica/aerobica/corpo libero...) alla pratica marziale. Io almeno facevo in questo modo. Ti occuperesti anche più giorni in questo modo.

Nemolo.O
13-02-2005, 19.51.14
Non credo di soffrire di mancaza di preparazione atletica.. è da 3 anni e mezzo che faccio praticamente 4 allenamenti a settimana di 2 ore... più che altro non sono psicologicamente pronto a combattere contro dei forsennati invasati che ti vogliono spaccare la faccia (almeno per ora.. :D)

Una domanda :
Per il karate come ci si allena? nel senso degli indumenti.. :D ci si allena sempre in kimono?

samgamgee
13-02-2005, 19.57.01
Originally posted by Ef.Di.Gi
Boxe :metal:

o almeno prepugilistica, anche se non fai gli incontri non importa. Anzi, meglio :D

StipKaTruov
13-02-2005, 19.57.01
Non dicevo se sei fuori forma adesso, intendevo se dovessi scegliere di praticare una disciplina che ne è carente, vuoi per il tempo vuoi per l'impostazione che ti da il Maestro.


Per quanto riguarda il Karate: si, ci si allena in Kimono.

Per quanto riguarda gli "invasati" non è di loro che devi aver paura, all'inizio mettono soggezione ma scoprirai che sono i più facili da "fregare" perchè estremamente prevedibili ;)

Nemolo.O
13-02-2005, 20.05.54
Quanto costa un kimono? come si lava un kimono? va stirato?
No xche sono solo soldi miei e i miei genitori appunto non sono molto daccordo cn me :D

StipKaTruov
13-02-2005, 20.18.32
Originally posted by Nemolo.O
Quanto costa un kimono? come si lava un kimono? va stirato?
No xche sono solo soldi miei e i miei genitori appunto non sono molto daccordo cn me :D

Va lavato e stirato, come prezzi direi che partono da 20-25 euro fino a svariate centinaia a seconda del modello e del tessuto.

RennyManJr
13-02-2005, 20.22.13
no, la palestra non l'ho mai sentita in effetti, cmq vai a guardare e fatti un'idea. In ogni caso non ti fanno combattere per un'ora, non montarti la testa :asd:

Generalmente si inizia con degli esercizi di riscaldamento e dello stretching, poi si passa a... hmm... cadute, prese, katà, tecnicismi e infine eventualmente alla fine si fà un pò di combattimento, ma a quanto so non dappertutto.
Noi a kung-fu avevamo iniziato a fare una cosa fighissima per imparare a reagire e schivare velocemente: schiaffi liberi. In pratica ci si mette uno di fronte all'altro e si cerca di schiaffeggiare (piano ovviamente) le guance dell'avversario, lui deve ovviamente parare e contrattaccare e tu devi fare lo stesso. Siccome non è a turni ovviamente è tutto molto veloce e dopo un pò si inizia a prenderci la mano. Sarei rimasto a farlo per ore lol :D

[EDIT] ah, dimenticavo il kimono... si può lavare e stirare, sarà un pò brigoso in quanto è di tela abbastanza robusta, il prezzo non lo ricordo esattamente ma era sicuramente più alto di 30 euro. Li vendono in posto molto nascosto lì a modena, è un negozietto bassissimo in cui si fa perfino fatica a stare in piedi (lol). Cmq senti dal maestro se per loro è obbligatorio averlo o meno e se ti possono far fare degli sconti (spesso è così).

Cocitu
13-02-2005, 20.25.16
Originally posted by Nemolo.O
Ho deciso di cambiare sport e voglio passare dal volley ad una disciplina di combattimento...Devo ammettere che non so niente di queste discipline ho qualche amico che ne pratica ma non mi sono mai informato tanto.
Non sono molto grosso fisicamente e non voglio fare cose come Boxe :D
Mi piacerebbe fare qualcosa come karate però non so bene di cosa parlo O.o
Insomma se qualcuno mi potrebbe consigliare qualche disciplina e magare descrivermela anche un po gliene sarei grato! :birra:
io ho praticato per diversi anni il Tae Kwon Do e ancora oggi pratico diverse arti, tra cui il Wing chung.

ti consiglio una delle due
la prima per il suo lato sportivo, perchè è anche disciplina olimpica e la seconda per il suo aspetto letale

destino
13-02-2005, 20.34.39
Originally posted by StipKaTruov


Poi magari preferisci usare uno spadone da 5 Kg ad una spada da lato da 1.1 Kg, questione di gusti ;)



spadone da 5 kg cioe questa? *_*

http://www.boars.biz/show_image.php?filename=pic/foto/sp47a_1.jpg&newxsize=213&newysize=612.jpg

:sbav

Wyrmslayer
13-02-2005, 20.39.48
Lol l'Ammazzadraghi di Gatsu se fosse forgiata probabilmente peserebbe un quintale :D

destino
13-02-2005, 21.05.02
Originally posted by Wyrmslayer
Lol l'Ammazzadraghi di Gatsu se fosse forgiata probabilmente peserebbe un quintale :D

infatti quella ne pesa 5 ed è in lattice :asd:

StipKaTruov
13-02-2005, 21.09.57
Originally posted by destino
spadone da 5 kg cioe questa? *_*

http://www.boars.biz/show_image.php?filename=pic/foto/sp47a_1.jpg&newxsize=213&newysize=612.jpg

:sbav

Bhe io saltuariamente uso uno spadone da 5.5Kg che è alto 1.5m e ti assicuro che (pur essendo piuttosto massicio, io intendo) dopo pochi colpi è una fatica immane e solo con protezioni da hockey, figuriamoci in cuoio/metallo...

Per usare una spada molto lunga e pesante diventa quasi come se TU fossi l'appendice della spada e ci vuole un controllo totale del corpo, sopratutto di gambe e bacino più che di braccia.

Se ne avessi l'opportunità però non esiterei a provarla l'ammazzadraghi :birra:

_Jackie_
13-02-2005, 21.09.57
Io mi sentirei di consigliarti il Wing Chun o il Jeet Kune Do... se ti interessa la difesa personale sono perfetti e praticabili a qualunque età senza che siano richieste doti fisiche particolari e i risultati arrivano in tempi relativamente brevi. Xò scordati calci alti, volanti, o quant'altro.

Se ti interessano quest'ultimi, ma vuoi sempre rimanere nell'ambito dell'"arte marziale", allora ti consiglierei karate o kung-fu tradizionali, anche se ti dovrai applicare molti anni x avere risultati concreti (a meno che tu nn già particolarmente dotato).

Se poi vuoi uno "sport da combattimento", allora ti puoi sbizzarrire... Kick, Thai, Boxe... vedi un po' tu.

Un consiglio: guarda sempre per prima cosa se ti ispira il maestro... se l'ambiente ti sembra serio o meno, se sono invasati o meno... quello è ciò che più conta. Io nel corso degli anni mi sono ritrovato in certi ambienti... mamma mia, lasciamo perdere....
Altra cosa... io eviterei il Karate sportivo (parlo x esperienza), visto che, se nn ti interessa il lato puramente sportivo del Karate, è una disciplina quasi totalmente inutile ai fini della difesa personale, e per di più comprende un ristretto numero di mosse codificate appositamente x le gare. E sta attento che molti maestri che professano di insegnare Karate tradizionale alla fine nn lo insegnano affatto!!

caciucco
13-02-2005, 21.27.21
Io suggerirei questo qui (http://www.team-cascade.com/new_site/multimedia/videos/KimDoGP.mpg) :dentone:

onigumo
13-02-2005, 21.29.42
io faccio judo e lo trovo divertente. per farlo bene però ti converrebbe non darti all'agonismo visto che spesso nell'agonistica si tende a trascurare la tecnica vera e propria per la sola potenza fisica.
oltre ad essere un bello sport (che va oltre al mero esercizio fisico) tiene anche in allenamento in modo uniforme tutto il corpo.

shottolo
13-02-2005, 21.33.01
nessuno consiglia il sumo? :D

caciucco
13-02-2005, 21.36.26
Originally posted by HeadShot
nessuno consiglia il sumo? :D

:birra:

http://image.guardian.co.uk/sys-images/Guardian/Pix/gallery/2002/01/08/sumo.jpg

RennyManJr
13-02-2005, 22.11.57
se si vuole essere sicuri di imparare il karate tradizionale bisogna cercare una scuola che insegna shotokan. Lo shotokan infatti è la prima forma di karate che è stata importata qui in europa. Anche se è veramente poco conosciuta è altamente considerata dai puristi del karate in quanto non ha nulla a che vedere con le gare e quello che si impara è ciò che veramente dovrebbe essere il karate senza andare sul lato sportivo.

Questa è una disciplina che faceva un mio ex prof di elettronica e sembrava essere parecchio entusiasta.

StipKaTruov
13-02-2005, 22.38.42
Originally posted by RennyManJr
se si vuole essere sicuri di imparare il karate tradizionale bisogna cercare una scuola che insegna shotokan. Lo shotokan infatti è la prima forma di karate che è stata importata qui in europa. Anche se è veramente poco conosciuta è altamente considerata dai puristi del karate in quanto non ha nulla a che vedere con le gare e quello che si impara è ciò che veramente dovrebbe essere il karate senza andare sul lato sportivo.

Questa è una disciplina che faceva un mio ex prof di elettronica e sembrava essere parecchio entusiasta.

Concordo.

Lo Shotokan (che poi è quello che ho praticato) è IL Karate: molta pratica, molta forma, movimenti estremizzati e codificati.

All'inizio è molto faticoso, anche solo rimanere in una determinata posizione. Con il tempo acquisti grande solidità.

Dopo molta pratica (che potrebbe risultarti incomprensibile e molto dipende da quanto è bravo il tuo maestro) passerai ai movimenti liberi. Il combattimento vero. Qui le cose cambiano alquanto, se hai praticato bene all'inizio i movimenti saranno morbidi e veloci.

Questo molto in breve, c'è una formazione "caratteriale" oltre che fisica.

Ai veri praticanti dello Shotokan, che hanno avuto veri maestri, vengono insegnate anche le tecniche e i colpi non permessi (e nemmeno presentati) ai praticanti del Karate sportivo. Gomiti, ginocchia, testa. Punti critici e loro "stimolazione".

Se dovesse interessarti lo Shotokan, la garanzia sul tuo Maestro deve essere assoluta. In qualsiasi altro caso lascia perdere. imho. :birra:

_Jackie_
13-02-2005, 22.49.33
Concordo con quanto detto. E qui ritorna il discorso del maestro... il mio x esempio affermava di insegnarci il karate shotokan, quando invece facevamo karate sportivo :| ...quindi occhio!

Cmq oggi in Italia ci sono anche ottime scuole di altri stili di karate... goju-ryu, wado-ryu, ecc. che cmq nn sottovaluterei... ma tanto alla fine quello che conta è chi te lo insegna e se lo fa bene o male ;)

erixal
13-02-2005, 23.14.09
Originally posted by Nemolo.O
Quanto costa un kimono?

ehu, tecnicamente però quello da arti marziali non si chiama kimono. il kimono è quello lungo e largo, con le maniche che alla fine si allargano e penzolano di brutto.
quello da arti marziali mi pare si chiami gi e può differenziarsi da disciplina a disciplina (karategi, judogi, etc.)

StipKaTruov
13-02-2005, 23.17.59
Originally posted by erixal
ehu, tecnicamente però quello da arti marziali non si chiama kimono. il kimono è quello lungo e largo, con le maniche che alla fine si allargano e penzolano di brutto.
quello da arti marziali mi pare si chiami gi e può differenziarsi da disciplina a disciplina (karategi, judogi, etc.)

Il Gi è semplicemente un particolare Kimono, oltretutto anch'esso è lungo e con le maniche larghe.

Cocitu
13-02-2005, 23.20.03
quello per il tae kwon do si chiama "DOBOK"

erixal
13-02-2005, 23.30.49
Originally posted by StipKaTruov
Il Gi è semplicemente un particolare Kimono, oltretutto anch'esso è lungo e con le maniche larghe.

a me risulta che il gi sia quello solito che si vede nelle arti marziali invece :doubt:

StipKaTruov
13-02-2005, 23.43.07
Originally posted by erixal
a me risulta che il gi sia quello solito che si vede nelle arti marziali invece :doubt:

Se è per quello anche le geishe portano il Kimono, ma non è lo stesso Kimono di chi pratica l'arte marziale... E' come se, volendo fare un parallelo, tu distinguessi i modelli delle giacche: 2 bottoni, 3 bottoni, doppio petto etc. Ma sempre giacche sono.

Nemolo.O
13-02-2005, 23.59.36
Credo che il maestro sia affidabile e preparato , proprio la home del sito ne fa una bella descrizione poi si vedra ;) (http://www.taijikase.it/doc/home.html)
Domani siccome ho molto tempo libero vado a fare un giro magari riesco a capire anche qualcosa :D
L'unica cosa che mi scoccierebbe sarebbe allenarmi sempre con il kimono...
Io cmq sono veramente interessato ad iniziare una cosa simile e sono pronto a "perderci" degli anni, perchè non voglio dei rimpianti sulla pallavolo e voglio iniziare qualcosa di concreto impegnandomi :)

Ps
Grazie cocitu domani mi informo anche delle tecniche da te indicate :)

StipKaTruov
14-02-2005, 00.07.25
Originally posted by Nemolo.O
[CUT]
L'unica cosa che mi scoccierebbe sarebbe allenarmi sempre con il kimono...
[CUT]

Anche nel caso tu dovessi comprare il cotonaccio più duro e scadente sul mercato, se accorci maniche e pantaloni è estremamente comodo. Basta un T-Shirt sottogiacca e sei a posto. Sinceramente non credo ti permettano di allenarti senza il Kimono, magari nelle prime lezioni dove potresti essere ancora indeciso e sarebbe comunque una concessione. Anche se non lo pratico più, ricordo che il rispetto e la formalità erano considerate importanti quanto le tecniche.

erixal
14-02-2005, 00.12.31
Originally posted by StipKaTruov
Se è per quello anche le geishe portano il Kimono, ma non è lo stesso Kimono di chi pratica l'arte marziale... E' come se, volendo fare un parallelo, tu distinguessi i modelli delle giacche: 2 bottoni, 3 bottoni, doppio petto etc. Ma sempre giacche sono.

ma lo dici perchè hai studiato giapponese? io non so i significati esatti dei termini, però mi han sempre detto (e ho sempre letto) che kimono è una cosa (sia femminile che maschile, lungo, largo etc) mentre il gi è il tipico vestito pantaloni e giacca senza allargamenti.

StipKaTruov
14-02-2005, 00.17.59
Originally posted by erixal
ma lo dici perchè hai studiato giapponese? io non so i significati esatti dei termini, però mi han sempre detto (e ho sempre letto) che kimono è una cosa (sia femminile che maschile, lungo, largo etc) mentre il gi è il tipico vestito pantaloni e giacca senza allargamenti.

Kimono è un termine molto generico, praticamente significa "qualcosa indosso" :)

Vedo se trovo qualcosa nei bookmark e ti mando il link via PM.

erixal
14-02-2005, 00.53.35
Originally posted by StipKaTruov
Kimono è un termine molto generico, praticamente significa "qualcosa indosso" :)



perfetto :D
grazie del link :kiss:

Axl84
14-02-2005, 01.11.53
Ti consiglio:

JU JITSO

CAPOEIRA

NINJUTSU

TAE KWON DO

erixal
14-02-2005, 01.49.38
Originally posted by Axl84

CAPOEIRA


a parte che non ha nessuna finalità marziale a meno che non sei bravissimo, comunque si può fare solo a condizione di avere una notevolissima agilità e prestanza fisica. io ad esempio dopo 2 mesi ho abbandonato :D

arcobalenotturno
14-02-2005, 09.03.17
vai a fare boxe thailandese....

_Jackie_
14-02-2005, 10.43.56
Originally posted by erixal
ehu, tecnicamente però quello da arti marziali non si chiama kimono. il kimono è quello lungo e largo, con le maniche che alla fine si allargano e penzolano di brutto.
quello da arti marziali mi pare si chiami gi e può differenziarsi da disciplina a disciplina (karategi, judogi, etc.)

A noi l'avevano spiegata così, cmq probabilmente ha ragione
StipKaTruov.

Cmq mia curiosità x Nemolo: xché ti vuoi allenare senza? Se è una questione di soldi ti capisco, altrimenti scusa... è proprio li il bello! :D

SirKillalot
14-02-2005, 11.27.30
Io ho cominciato a praticare arti marziali da kuando avevo 12 anni. ho cominciato col Ju-Jitsu, praticato x 4 anni: devo dire che come stile di combattimento somiglia molto al Judo. Mi spiego meglio: in pratica si fa molto uso di prese sia nella fase di combattimento sia nelle singole tecniche. Le prese vengono praticamente studiate in tutte le posizioni, da piccola, media e grande distanza (ovviamente x la grande distanza occorre avvicinarsi prima :D), sia a terra ke in piedi. E' abbastanza statico come stile, posizioni di difesa e colpi portati e anke nello studio dei vari kata (ke sarebbero, nel gergo, le "forme" ovvero serie di colpi portati seguendo un combattimento immaginario x così dire, vedi anke il filmato ke hanno linkato x avere un esempio).
Dopo 3 anni e mezzo ho smesso dato impossibilità a raggiungere la palestra. Ho ripreso dopo un anno e ho cominciato a praticare kung-fu seguendo vari stili di combattimento (kiedo venia ma conosco solo la pronuncia), cioè jeet kun do, juan kan wu kung, gli stili dei 5 animali (scimmia, serpente, aquila, tigre e drago) e tecnike di trepping (combattimento corpo a corpo basato su parate e colpi portati molto rapidamente. Bello come stile e tipo di tecnike ma rikiede molto allenamento e riflessi molto pronti). Devo dire ke, forse anke xkè ho avuto uno dei migliori maestri (edmondo capecelatro, lo conoscete?), il kung fu è diventato la mia passione. Praticamente, a differenza del ju-jitsu, c'è molta + libertà nelle tecnike, in pratica ogniuno può sviluppare uno stile di combattimento tutto suo, a seconda delle sue possibilità fisike (sia come forza ke kome costituzione) e delle tecnike ke + gli piacciono. Cerco di non fare confusione: le tecnike base sono sempre le stesse (calci, pugni, leve, proiezioni, cadute, ecc..) ma a kueste, kuando si inizia ad avere un po' di praticità in +, si affiankano anke i vari stili di combattimento.
X kuanto riguarda l'uso delle armi ho da poko iniziato a praticare il kendo, cioè l'arte di combattimento kon la katana (spada giapponese samurai) ke devo dire è stupenda, io me ne sono completamente innamorato.
Cmq sia, concludo kui sennò faccio notte :D, se decidi di praticare un arte marziale sappi ke il kung fu, a mia vista, è l'arte + completa, sia x lo sviluppo del fisico ke x kuello della mente, oltre ad essere una vera e propria forma d'arte.

fppiccolo
14-02-2005, 11.34.50
Fai aikido

Fate
14-02-2005, 11.44.49
Originally posted by SirKillalot
sappi ke il kung fu, a mia vista, è l'arte + completa, sia x lo sviluppo del fisico ke x kuello della mente

.......

xlukex13
14-02-2005, 19.24.49
io ti consiglio o il judo o il karate:angel2:

SirKillalot
14-02-2005, 21.02.13
Originally posted by Fate
.......

Ho detto kualkosa di sbagliato?

Cocitu
14-02-2005, 21.14.44
Originally posted by SirKillalot
Ho detto kualkosa di sbagliato?

forse perchè hai usato un termine generico.
dire pratica Kung fu a uno che ti chiede quale arte marziale fare è come dirgli di fare arti marziali.

indirizzalo prima verso uno stile unico e poi quando ne saprà abbastanza di uno potrà cominciare a guardarsi attorno

SirKillalot
14-02-2005, 23.07.53
Originally posted by cocitu
forse perchè hai usato un termine generico.
dire pratica Kung fu a uno che ti chiede quale arte marziale fare è come dirgli di fare arti marziali.

indirizzalo prima verso uno stile unico e poi quando ne saprà abbastanza di uno potrà cominciare a guardarsi attorno

Se leggi tutto kuello ke ho postato vedi ke ho scritto a kuali stili mi riferivo.
riposto kui cmq (e come prima ripeto di conoscere i nomi solo oralmente, kuindi prendetela come una scrittura fonetica :D):

-jeet kun do: in pratica lo stile praticato e inventato da bruce lee, ottimo sotto un punto di vista offensivo/difensivo, un po' meno sotto kuello dello stile (mi riferisco ai kata)
-juan kan wu kung: basatu su tecnike di difesa/offesa e su tecnike ninja, comprende anke i 5 animali (scimmia, serpente, aquila, tigre e drago)
-street fighting: nn centra col kung-fu, di kuesto ho studiato solo l'applicazione del trepping, ovvero combattimento veloce a distanza molto ravvicinata (secondo me, se imparato bene, è il migliore nel corpo a corpo)
-shalin-kun tao: è lo stile prettamente dei 5 animali (vedi sopra). Esistono anke altri stili ispirati agli animali ma nn ne conosco i nomi, né li ho mai praticati
-shaolin e wu-dang- rispettivamente i monaci tibetani guardiani del tempio e abitanti delle montagne. Sono, a mio parere, gli stili perfetti x trasformare l'uomo in una makkina da combattimento. Sono stili ke vanno studiati molto, una vita intera nn basta, a mio avviso.In compenso sono molto belli da apprendere, soprattutto x la filosofia e la storia ke li accompagna, oltre ke x le tecnike.

Spero sia stato esauriente e nn abbia commesso errori. In tal caso correggetemi :)

grifis
15-02-2005, 00.03.54
Se dovessi dedicarmi alle arti marziali (e forse, se lascerò calcio, lo farò) mi dedicherei al kung fu, e al riguardo avrei alcune domande:

1) Come si chiama il kung fu praticato da jackie chan?
2) Qual è il kung fu di Kenshiro?:D
3) Esiste veramente la tecnica dell'ubriaco praticata in Drunken master (film con jackie chan)?
4) Quanto ci vuole a diventare un minimo bravi?
5) Fanno fare molto esercizio fisico? (spero di sì...)

Se mi viene in mente qualcos'altro vi assillerò ancora...

MIKELE88
15-02-2005, 00.06.09
aerokombat ;)

Vegeta1485
15-02-2005, 00.07.16
Originally posted by grifis

2) Qual è il kung fu di Kenshiro?:D
Emh Kenshiro non pratica il Kung Fu ma l' Hokuto (spero di non averlo scritto male), che è un arte marziale che non penso esista, ammeno che non esistano dei punti del corpo che permettono di far esplodere una persona dall'interno ^^".

MIKELE88
15-02-2005, 00.10.14
Originally posted by Vegeta1485
Emh Kenshiro non pratica il Kung Fu ma l' Hokuto (spero di non averlo scritto male), che è un arte marziale che non penso esista, ammeno che non esistano dei punti del corpo che permettono di far esplodere una persona dall'interno ^^".

la tecnica dell'Hokuto esiste, ed è anke vero della presenza d punti nel nostro corpo ke permettono d bloccare, deformare temporaneamente parti ben precise del nostro corpo ^^

grifis
15-02-2005, 00.12.27
Originally posted by Vegeta1485
Emh Kenshiro non pratica il Kung Fu ma l' Hokuto (spero di non averlo scritto male), che è un arte marziale che non penso esista, ammeno che non esistano dei punti del corpo che permettono di far esplodere una persona dall'interno ^^".

ERESIA! Quello che pratica kenshiro è il kung fu (è ribadito più volte nel fumetto), la divina scuola di hokuto si appoggia ad esso.:D

erixal
15-02-2005, 00.12.29
Originally posted by MIKELE88
ed è anke vero della presenza d punti nel nostro corpo ke permettono d bloccare, deformare temporaneamente parti ben precise del nostro corpo ^^

con l'ausilio di un grosso martello?

MIKELE88
15-02-2005, 00.14.04
Originally posted by erixal
con l'ausilio di un grosso martello? no :|

grifis
15-02-2005, 00.15.05
Originally posted by MIKELE88
la tecnica dell'Hokuto esiste, ed è anke vero della presenza d punti nel nostro corpo ke permettono d bloccare, deformare temporaneamente parti ben precise del nostro corpo ^^

Me pare tanto 'na calla.:D

_Kenji_
15-02-2005, 00.15.41
Originally posted by MIKELE88
la tecnica dell'Hokuto esiste, ed è anke vero della presenza d punti nel nostro corpo ke permettono d bloccare, deformare temporaneamente parti ben precise del nostro corpo ^^

Ma forse + che deformare :doubt2: intendi paralizzare???

Vegeta1485
15-02-2005, 00.17.09
Originally posted by grifis
ERESIA! Quello che pratica kenshiro è il kung fu (è ribadito più volte nel fumetto), la divina scuola di hokuto si appoggia ad esso.:D Che la memoria mi faccia brutti scherzi? :doubt: sei sicuro? mi puoi indicare il numero :confused: .

grifis
15-02-2005, 00.24.29
Originally posted by Vegeta1485
Che la memoria mi faccia brutti scherzi? :doubt: sei sicuro? mi puoi indicare il numero :confused: .

Sinceramente non mi va di cercarlo, ma l'ho letto proprio questi giorni, e ne sono sicurissimo (sul fatto che kenshiro pratica il kung fu, poi che la scuola di hokuto "si appoggia" al kung fu me lo sono inventato:D)

Cocitu
15-02-2005, 08.00.56
esistono dei punti, che se colpiti possono paralizzare determinate parti del corpo in quanto sede di centri nervosi.
ma da li a farlo esplodere...

grifis
15-02-2005, 08.24.09
Forse nel mare di spam:D si sono perse le mie domande, le ripropongo:

1) Come si chiama il kung fu praticato da jackie chan?
2) Esiste veramente la tecnica dell'ubriaco praticata in Drunken master (film con jackie chan)?
3) Quanto ci vuole a diventare un minimo bravi?
4) Fanno fare molto esercizio fisico? (spero di sì...)

StipKaTruov
15-02-2005, 09.47.52
Originally posted by grifis
Forse nel mare di spam:D si sono perse le mie domande, le ripropongo:

1) Come si chiama il kung fu praticato da jackie chan?
2) Esiste veramente la tecnica dell'ubriaco praticata in Drunken master (film con jackie chan)?
3) Quanto ci vuole a diventare un minimo bravi?
4) Fanno fare molto esercizio fisico? (spero di sì...)

1) Non ne sono sicuro al 100% ma dovrebbe essere l' Hapkido che è un'arte marziale Coreana, per quel che ne so è una fusione tra il taekwondo, la kick boxing e con contaminazioni dell'Aiki-Jitzu e del Ju-Jitsu. Ci sono Maestri anche in Italia ma non saprei indicarteli.

2) Si esiste, ma non bisogna ubriacarsi per praticarla ;)

3) Dipende da te, dal tuo Maestro e dalle tue predisposizioni naturali. A mio parere non basta una vita.

4) Nell'Hapkido di sicuro, ma non tutte le arti marziali si basano sulla "fortificazione" e potenziamento della struttura umana e non sono per questo meno efficaci.

Per quanto riguarda i "punti vitali", questi sono una scoperta piuttosto antica e sono la VERA base di tutte le scuole marziali, siano esse giapponesi, koreane, cinesi, etc. Si dividono in:

- Punti che causano svenimento.
- Punti che provocano "mutismo"/convulsioni.
- Punti mortali.
- Punti paralizzanti.

Ve ne sono, a seconda della scuola, tra i 30 e i 40. La loro sollecitazione/stimolazione può essere facile o difficile a seconda del punto. Ve ne sono alcuni che effettivamente devono essere stimolati con una pressione in un piccolo punto (stile Hokuto :) ).
A parte che ci vorrebbe un forum apposito per discuterne, non credo sia il caso di aggiungere altro.

Se hai altre domande chiedi pure.

kakikoio
15-02-2005, 10.18.19
Boxe..."Adrianaaaaaa, adriannaaaaaaa" Cmq Boxe thailandese rulez, pugni ginocchiate nella panza e viulenza allo stato omo de neanderthal er mejo per far "colpo" su di una tipa.

Cocitu
15-02-2005, 12.45.43
Originally posted by StipKaTruov
1) cut...
per quanto riguarda l'arte praticata da jackie chan, sicuramente si tratta di una miscellanea di stili di origine cinese.

l'hap ki do è si nato sulla fine degli anni '40, ma trae le sue origini, come il tae kwon do, nelle antiche arti marziali Koreane.
queste due arti, sono state codificate come le conosciamo oggi, per renderle più attuali e sportive rispetto al passato.

L'hap ki do è molto simile al ju jitzu

un'altra arte molto attuale è il Kraw maga, è la disciplina di combattimento codificata da un ufficiale israeliano, che racchiude in se il sunto del meglio di tutte le arti.
non è una disciplina sportiva ma di combattimento puro.
Viene insegnata alle forze di polizia.
diciamo che è una disciplina adatta a chi usa le arte marziali per lavoro.
io lavoro nel settore e le arti marziali sono uno dei miei biglietti da visita

StipKaTruov
15-02-2005, 12.51.49
Originally posted by cocitu
[CUT]...un'altra arte molto attuale è il Kraw maga, è la disciplina di combattimento codificata da un ufficiale israeliano, che racchiude in se il sunto del meglio di tutte le arti.
...[CUT]

Questa non la conoscevo. Mi interesserebbe approfondire, cercherò informazioni a riguardo. Non è che avresti del materiale/link e potresti PMarmeli?

_Jackie_
15-02-2005, 13.06.38
Originally posted by grifis
Forse nel mare di spam:D si sono perse le mie domande, le ripropongo:

1) Come si chiama il kung fu praticato da jackie chan?
2) Esiste veramente la tecnica dell'ubriaco praticata in Drunken master (film con jackie chan)?
3) Quanto ci vuole a diventare un minimo bravi?
4) Fanno fare molto esercizio fisico? (spero di sì...)

1) In effetti è basato sugli stili tradizionali cinesi.. shaolin e/o simili. In seguito Chan ha però allargato i suoi orizzonti marziali accostandosi alla pratica di altri stili, come ad esempio il Wing Chun (vedi "Terremoto nel Bronx" ;) ),.
2) Si, esiste uno stile di kung-fu detto "lo stile dell'ubriaco" ...prima o poi devo vederlo quel film! :sisi:
3) Se ti riferisci al kungfu tradizionale cinese, a meno che tu nn sia particolarmente dotato ci vogliono anni... con stili come il Wing Chun o il Jeet Kune Do riesci ad acquisire efficacia nel corpo a corpo in tempi relativamente brevi (e io sceglierei probabilmente uno dei due se dovessi ricominciare la pratica), c'è però da dire che sono stili molto "essenziali", ridotti al minimo, e nn comprendono, come ho già detto in precedenza, tecniche come calci volanti o calci alti che cmq sono inutili il 99% delle volte in un combattimento "x strada" e che richiedono anni e anni di pratica x essere efficaci.
4) Si. Anche in questo caso il WC si distingue xché nn si basa molto sul fisico del soggetto praticante, ma è opinione di tutti (e anche mia) che senza un'ottima base di forza (che comprende forza veloce, esplosiva, ecc.) le tecniche non possano avere quell'efficacia richiesta da un combattimento reale (e bada che sto parlando di forza, non di massa!), quindi spesso, oltre alla normale pratica (che cmq porta ad uno sviluppo delle suddette caratteristiche), ad esso viene abbinata (come un po' a tutte le arti marziali del resto) la pratica dei pesi o cmq l'esercizio in palestra (nn il body building è! poi puoi anche decidere di praticarlo, ma va fatto con metodo x nn rischiare di "legarsi" troppo). Io personalmente feci una lezione di WC in cui nn mi fecero fare neanche un minimo riscaldamento o esercizio fisico e decisi di lasciar perdere (anche x altri motivi...)... di solito i maestri seri puntano molto sull'esercizio fisico e fanno bene! ;)

....quanto allo stile di Ken.... è tutta roba inventata senza alcun fondamento marziale... al limite avranno ripreso qualche mossa qua e la da qualche marzialista! ;)

...x i punti del corpo... esistono davvero, solo che nn fanno esplodere le persone... sono punti particolari del nostro corpo che, se colpiti, generano effetti negativi sul soggetto (tipo il famoso colpo sulla "cicollottola" che può anche portare alla morte).

Cocitu
15-02-2005, 14.31.27
Originally posted by StipKaTruov
Questa non la conoscevo. Mi interesserebbe approfondire, cercherò informazioni a riguardo. Non è che avresti del materiale/link e potresti PMarmeli?

LINK (http://www.kravmaga.it/index.php)

il krav maga, comprende tecniche di lotta in qualsiasi situazione, compresa la lotta in acqua e contro avversari armati.
Esistono tutta una serie di tecniche "LETALI", ma che vengono insegnate solo dopo anni di pratica e molto spesso solo ad appartenenti di forze dell'ordine.
i N.O.C.S. praticano il Krav maga e il wing chung e anche altre forze speciali.
Io personalmente ho praticato per circa 10 anni il Tae kwon do e il karate tradizionale.
Ora mi sò avvicinando al Krav maga per questioni professionali

Berek
15-02-2005, 14.34.47
Mi permetto di fare solo un breve appunto: il Judo non è una disciplina di combattimento, bensì un metodo educativo che, prendendo spunto da una forma di combattimento (il ju-jitsu), è volto al miglioramento personale (fisico, mentale e spirituale).

Questo almeno secondo un certo Jigoro Kano... poi tutto dipende dal maestro che vi ritrovate.

Cocitu
15-02-2005, 14.38.34
Originally posted by Berek
Mi permetto di fare solo un breve appunto: il Judo non è una disciplina di combattimento, bensì un metodo educativo che, prendendo spunto da una forma di combattimento (il ju-jitsu), è volto al miglioramento personale (fisico, mentale e spirituale).

Questo almeno secondo un certo Jigoro Kano... poi tutto dipende dal maestro che vi ritrovate.
si hai ragione...

ioho praticato arti marziali e posso dirti che anche in quelle praticate la componente educativa è forte.
Il Krav invece è essenzialmente un insieme di tecniche di combattmento e sopravivenza.
io lavoro nel campo della sicurezza e posso assicurarti che è molto più utile ciò che ho imparato con il WC e il krav che non con il karate e il tae kwon do.

Triggio.Dark.Elf
15-02-2005, 14.44.17
Originally posted by Nemolo.O
Ho deciso di cambiare sport e voglio passare dal volley ad una disciplina di combattimento...Devo ammettere che non so niente di queste discipline ho qualche amico che ne pratica ma non mi sono mai informato tanto.
Non sono molto grosso fisicamente e non voglio fare cose come Boxe :D
Mi piacerebbe fare qualcosa come karate però non so bene di cosa parlo O.o
Insomma se qualcuno mi potrebbe consigliare qualche disciplina e magare descrivermela anche un po gliene sarei grato! :birra:

Capoeira!

Si sta diffondendo molto negli ultimi anni ed e` sempre piu` facile trovare ottimi maestri nella maggior parte delle citta` italiane. Io la consiglierei poiche` allena molto il fisico ed e` senza contatto. In piu` ha un suo fascino che non saprei descrivere... prova a informarti, magari cercando con google. ;)

Fate
15-02-2005, 14.56.36
Originally posted by Berek
Mi permetto di fare solo un breve appunto: il Judo non è una disciplina di combattimento, bensì un metodo educativo che, prendendo spunto da una forma di combattimento (il ju-jitsu), è volto al miglioramento personale (fisico, mentale e spirituale).

Questo almeno secondo un certo Jigoro Kano... poi tutto dipende dal maestro che vi ritrovate.

E' il principio fondamentale di tutte le arti marziali
Ciò non toglie che sia finalizzata al combattimento

Jogoro Kano ha allargato il bacino d'utenza rispetto al ju jitsu
Ha codificato un metodo che consente migliaia di ripetizioni di una tecnica potendo evitare traumi
Ma la finalità rimane comunque il confronto

Poi l'applicazione del judo ad alto/altissimo livello lo fa diventare uno sport in tutti i sensi avvicinandolo come concetto ai metodi di combattimento senza base filosofica

Berek
15-02-2005, 15.10.56
Originally posted by Fate
E' il principio fondamentale di tutte le arti marziali

Quasi ;)

Il karate di Okinawa era stato sviluppato per permettere a chi girava per il porto (noto ambiente poco sicuro) di difendersi dagli assalitori. Certe forme di Kung fu che fanno uso di armi sono nate dalla necessità di sviluppare forme di difesa contro l'occupazione giapponese che aveva bandito le armi di stampo "comune" (non a caso certe armi del Kung fu sono "evoluzioni" di utensili utilizzati nei campi o nei circhi, dai quali provengono anche certe forme di combattimento piuttosto acrobatiche).

@Cocitu: certo, dipende dalla finalità per cui certe discipline sono nate, alcune sono più efficaci di altre, dipende dalla situazione in cui ci si trova.

Fate
15-02-2005, 15.17.11
Intendevo dire che la filosofia ne costituisce il background ,non il punto di origine ;)

Berek
15-02-2005, 15.46.51
Originally posted by Fate
Intendevo dire che la filosofia ne costituisce il background ,non il punto di origine ;)

Beh, certo, tutto l'est (partendo dal mondo arabo passando per Cina, India e Giappone) è stato la culla di molti dei più alti esempi di ingegno e filosofia umana ;)

Thor
15-02-2005, 16.47.04
Premettendo che non ne capisco una cippa, a quale età un bambino può cominciare a praticare arti marziali, ad esempio karate o kung fu?



Grazie

Berek
15-02-2005, 18.29.03
Originally posted by Thor67
Premettendo che non ne capisco una cippa, a quale età un bambino può cominciare a praticare arti marziali, ad esempio karate o kung fu?

Il mio maestro di judo ha classi che partono dai 6 anni, mi pare. Per il kung fu e karate non saprei dirti, ma suppongo che possa valere anche per loro come idea. Un mio compagno di judo portava anche suo figlio di 8 anni.

Axl84
15-02-2005, 19.04.18
Originally posted by erixal
a parte che non ha nessuna finalità marziale a meno che non sei bravissimo, comunque si può fare solo a condizione di avere una notevolissima agilità e prestanza fisica. io ad esempio dopo 2 mesi ho abbandonato :D

Però è molto spettacolare;)

Cocitu
15-02-2005, 22.49.02
Originally posted by Berek
Quasi ;)

Il karate di Okinawa era stato sviluppato per permettere a chi girava per il porto (noto ambiente poco sicuro) di difendersi dagli assalitori. Certe forme di Kung fu che fanno uso di armi sono nate dalla necessità di sviluppare forme di difesa contro l'occupazione giapponese che aveva bandito le armi di stampo "comune" (non a caso certe armi del Kung fu sono "evoluzioni" di utensili utilizzati nei campi o nei circhi, dai quali provengono anche certe forme di combattimento piuttosto acrobatiche).

@Cocitu: certo, dipende dalla finalità per cui certe discipline sono nate, alcune sono più efficaci di altre, dipende dalla situazione in cui ci si trova.

il karate è nato ad Okinawa (spero si scriva così) e significa mano nuda.
era vietato ai semplici cittadini girare armati, e allora questi impararono a diffendersi con tecniche nuove che non facessero uso delle armi classiche.
le armi che noi vediamo, come i bastoni con la catena, derivano da attrezzi contadini.
in cina idem...
l'impero vietava di girare armati di spade e simili e allora vennero codificati stili di combattimento che non usavano armi ma solo il corpo, e là i giapponesi non c'entravano nulla.

Cocitu
15-02-2005, 22.54.44
dimenticavo di dire che anche noi in Sardegna abbiamo la ns arte Marziale:D

si chiama " istrumpa"

link (http://www.istrumpa.it/homeistrumpa.htm)

era l'antica lotta dei pastori e anche dei guerrieri sardi.

secondo fonti storiche, gli antichi Shardana erano dei guerrieri temutissimi nell'antico mediterraneo e combattevano come mercenari anche per i faraoni.

Vegeta1485
16-02-2005, 01.06.40
Come altra Arte Marziale Coreana ho sentito parlare anche dell'HOWARANG DO, oppure un'altra Arte Marziale non ancora citata è il KATORI SHINTO RYU (http://www.katorishinto.it/) che è un arte tradizionale Giapponese; entrambe le discipline non dovrebbero avere gare o competizioni se non sbaglio, se ti interessa quello ti consiglio il TAE KWON DO (http://www.taekwondowtf.it/).
Se non ti interessano competizioni sportive c'è anche il NINJUSTU (http://www.bujinkanitalia.com).

KaioH
16-02-2005, 15.10.23
Avete tessuto le lodi di un gran numero di arti marziali e sport da combattimento e qualcuno ha parlato di completezza sotto l'aspetto fisico e mentale di talune rispetto alle altre, nominando kung-fu, jeet kune do, karate e non di meno una celebre forma di "balletto" brasiliano.
Desidero precisare che dal canto mio rispetto ogni arte marziale o sua derivazione, compresa la precedentemente citata capoeira, che non fa parte di nessuna di queste due categorie; ma rispetto ad eccezione che ognuna di queste sia intesa per quello che è e per quello che si rivela nella pratica e nel confronto diretto.

E senza permettersi di mettere in discussione centinaia d'anni di tradizione, di studio e di pensiero che sono le fondamenta vive delle arti marziali, la pratica ha dimostrato non che esista la migliore in assoluto, ma che la sinergia di alcune -tra le molte- arti marziali risulta più efficace delle singole forme.

Così adesso non credo che qualcuno possa sminuire o criticare la validità raggiunta da questo metodo, poiché sarebbe ingenuo farlo.

Cocitu
16-02-2005, 15.39.30
Originally posted by KaioH
cut...
se tu avessi letto bene, avresti notato che quasi tutti abbiamo tessuto si le lodi di questa o di quest'altra arte, ma abbiamo anche detto, almeno alcuni di noi, che il top lo si raggiunge praticandone non una ma diverse e usando le tecniche giuste al momento giusto.

se mi trovo davanti un avversario che mi permette di usare un calcio alto, userò sicuramente tecniche mutuate dal Tae Kwon Do...

se ho davanti un avversario veloce ma sbilanciato nei movimenti, sicuramente userò delle tecniche di presa mutuate dal wing Chung oppure dall'Hap Ki Do o arti simili.

se devo disarmare un aversario armato di coltello o di pistola, userò certamente tecniche di Krav maga (che è già un sunto di svariate arti maziali)

il principale insegnamento del mio primo maestro e poi dei miei combat trainers è sempre stato quello di non fermarsi mai e cercare sempre di imparare tecniche nuove e imprevedibili...

_Jackie_
16-02-2005, 16.36.15
Originally posted by KaioH
cut

Oggigiorno penso che sia più una questione di quello che ti insegnano nelle scuole. Tutte le arti marziali sono valide xché concepite proprio xché lo fossero! Solo che ad oggi ti posso dire, portandoti l'esempio della mia zona, che hai più probabilità di incappare in un "corso barzelletta" recandoti in una delle varie scuole di Karate, piuttosto che in una di WC.
Questo varia da zona a zona e lo so bene... infatti basta spostarsi di una ventina di Km x trovare delle ottime scuole del suddetto stile giapponese... tutto sta ad avere la possibilità di frequentarle (cosa che io nn ho). Non è L'arte che è migliore o peggiore, è Il modo in cui te la insegnano (e di conseguenza, il modo in cui la alleni).
Con questo presupposto ognuno poi fa le sue scelte... io preferirei (e preferirò) optare x una cosa fatta bene piuttosto che x un'altra fatta male solo xché mi piace il Karate Kid, no? :)

KaioH
16-02-2005, 18.23.28
Originally posted by _Jackie_
Tutte le arti marziali sono valide xché concepite proprio xché lo fossero!

Io credo che occorra non far mistero sul fatto che alcune discipline abbiano dimostrato di essere più efficaci di altre, ma il punto non è quello che credo o dico io, il punto è la realtà delle cose che sono accadute, che accadono e che accadranno su di un ring.
I tornei NHB, MMA, sono nati proprio per questo. Gli atleti che vi partecipano si sono sviluppati scoprendo il cross training, proprio per cercare di avvicinare quella completezza che fa dell'atleta il combattente definitivo, abile sia in piedi che a terra, e le tecniche usate le conosciamo tutti. Almeno spero.

_Jackie_
16-02-2005, 19.38.22
Originally posted by KaioH
Io credo che occorra non far mistero sul fatto che alcune discipline abbiano dimostrato di essere più efficaci di altre,

Si sono d'accordo e infatti l'ho affermato in precedenza, intendevo dire che tutte sono valide x gli scopi x i quali sono state concepite.
È ovvio che un judoka nn sarà completo come un karateka, ma nei loro campi/contesti sono arti complete ed efficaci.

Vegeta1485
16-02-2005, 21.08.39
Originally posted by KaioH
Io credo che occorra non far mistero sul fatto che alcune discipline abbiano dimostrato di essere più efficaci di altre, ma il punto non è quello che credo o dico io, il punto è la realtà delle cose che sono accadute, che accadono e che accadranno su di un ring.
I tornei NHB, MMA, sono nati proprio per questo. Gli atleti che vi partecipano si sono sviluppati scoprendo il cross training, proprio per cercare di avvicinare quella completezza che fa dell'atleta il combattente definitivo, abile sia in piedi che a terra, e le tecniche usate le conosciamo tutti. Almeno spero. Non penso ci si possa basare su dei tornei per vedere l'effettiva efficacia di un Arte Marziale, poichè sono comunque limitativi per quante siano poche le regole e non possono implementare tutti gli aspetti di un Arte Marziale.

BESTIA_kPk
16-02-2005, 21.59.04
Originally posted by Vegeta1485
Non penso ci si possa basare su dei tornei per vedere l'effettiva efficacia di un Arte Marziale, poichè sono comunque limitativi per quante siano poche le regole e non possono implementare tutti gli aspetti di un Arte Marziale.

Se sono limitativi -i tornei- per valutare l'efficacia di un'Arte Marziale (giustamente in maiuscolo, stai facendo una distinzione tra Arte e spazzatura che si sparge vieppiù a macchia d'olio nel nostro paese), cosa proponi come alternativa valida?
Intendo, sempre per valutarne l'efficacia.

Apro una parentesi sul discorso del "farsi male nelle discipline che contemplano il contatto (magari duro asd)": basta allenarsi con compagni che non siano dementi o evitare il contatto o cambiare palestra (cmq suggerisco proprio il contatto duro, si migliora prima :niente!: ).

StipKaTruov
16-02-2005, 22.06.10
Originally posted by BESTIA_kPk
[CUT]...cosa proponi come alternativa valida?
Intendo, sempre per valutarne l'efficacia.
[CUT]

Credo che un buon metodo per valutare l'efficacia "sul campo" sia considerare quali corpi militari la adottano.

Sul discorso del "contatto" sono daccordo con te, è chiaro che non cerco di debilitare più o meno permanentemente il mio "avversario" in allenamento, ma bisogna considerare che se non ci si abitua al contatto in condizioni "tranquille" si sarà portati a non colpire o a non essere efficaci nemmeno nelle situazioni "calde". Un buona regola in allenamento è quella di privileggiare il CONFRONTO allo SCONTRO.

Cocitu
16-02-2005, 22.22.04
Originally posted by StipKaTruov
Credo che un buon metodo per valutare l'efficacia "sul campo" sia considerare quali corpi militari la adottano.

Sul discorso del "contatto" sono daccordo con te, è chiaro che non cerco di debilitare più o meno permanentemente il mio "avversario" in allenamento, ma bisogna considerare che se non ci si abitua al contatto in condizioni "tranquille" si sarà portati a non colpire o a non essere efficaci nemmeno nelle situazioni "calde". Un buona regola in allenamento è quella di privileggiare il CONFRONTO allo SCONTRO.

per questo tieni conto che le arti insegnate agli appartenenti ai vari corpi speciali non sono molte.

il Krav Maga è una delle più gettonate, seguita poi dal wing chung e anche dal silat.
il silat si insegna per le tecniche di bastone ed è un'arte filippina il cui maestri più conosciuto è dan inosanto che collaborava con bruce lee.

nel Krav si insegnano molte tecniche per neutralizzare anche avversari armati, anche di pistola

BESTIA_kPk
16-02-2005, 22.40.33
Originally posted by StipKaTruov
Credo che un buon metodo per valutare l'efficacia "sul campo" sia considerare quali corpi militari la adottano.

Sul discorso del "contatto" sono daccordo con te, è chiaro che non cerco di debilitare più o meno permanentemente il mio "avversario" in allenamento, ma bisogna considerare che se non ci si abitua al contatto in condizioni "tranquille" si sarà portati a non colpire o a non essere efficaci nemmeno nelle situazioni "calde". Un buona regola in allenamento è quella di privileggiare il CONFRONTO allo SCONTRO.

E i corpi militari su cosa basano le loro scelte?
Seconda perplessità: possono sbagliare o scegliere una (o una serie) di discipline che non siano il *meglio*?

Vero: se mai vai a contatto, mai ti abituerai a raggiungere il bersaglio in caso di necessità. La teoria non basta, l'allenamento senza sparring partner adeguato non basta, ci vuole l'insieme per ottenere i risultati.

PS: in 3 anni di kick boxe sono andato contro ragazzi tranquilli, ragazzi meno tranquilli, donne, ragazzi esaltati. Mai fatto male, mai un occhio nero, mai nulla esclusi lievi graffi causati dai guantoni con la pelle un po' secca ghgh paradenti strarulez

StipKaTruov
16-02-2005, 22.47.08
Originally posted by BESTIA_kPk
[CUT]... paradenti strarulez

Parole sante, quando potevo non lo mettevo e nel corso di 2 anni persi 2 molari... che ancora mi mancano. Per fortuna sono in posizione tale che quando sorrido non si nota :notooth:

Per quanto riguarda i criteri di scelta dell'addestramento marziale, credo che le loro verifiche le abbiano fatte direttamente durante le azioni militari. Chiaramente il dubbio è legittimo.

BESTIA_kPk
16-02-2005, 22.57.31
Originally posted by StipKaTruov
Parole sante, quando potevo non lo mettevo e nel corso di 2 anni persi 2 molari... che ancora mi mancano. Per fortuna sono in posizione tale che quando sorrido non si nota :notooth:

..

Hummm ti permettevano di combattere senza paradenti? :mumble:

Io ho preferito abituarmi subito al paradenti per evitare di andar spesso dal dentista... difatti non mi si son mai manco scheggiati.

Il cervello non so quanti danni ha subito per i pugni e i calci presi, ma tanto non se ne accorge nessuno :asd:

E posso vantarmi di saper cosa significa :vedolestellechegirano: :rulez:

StipKaTruov
16-02-2005, 23.12.47
Originally posted by BESTIA_kPk
Hummm ti permettevano di combattere senza paradenti? :mumble:
[CUT]

In competizioni ufficiali non è permesso salire sul ring (o sul Tatami) senza paradenti, evitavo di metterlo in allenamento e in competizioni non ufficiali :angel2:

Ora che pratico scherma medioevale e rinascimentale utilizzo la maschera da scherma classica anche se spesso devo mettere anche il paradenti... Ho notato a mie spese che la maschera non regge determinati colpi e si piega rovinosamente verso la mia faccia :)

L'unica protezione a cui non rinuncio, ed a cui non ho mai rinunciato è la conchiglia :dentone:

BESTIA_kPk
17-02-2005, 02.02.45
Originally posted by StipKaTruov
...

L'unica protezione a cui non rinuncio, ed a cui non ho mai rinunciato è la conchiglia :dentone:

Io il contrario: con gli highkick specialmente la conchiglia mi sfregava l'interno coscia, troppo fastidioso.
E ricordo ancora 2 calci nelle palle che mi han dato... :sisi: ricordo bene un amico di vecchia data e una tipa scarsa (entrambi che tiravano i calci in verticale dal basso :/ ).

KaioH
17-02-2005, 13.46.31
Riguardo l'efficacia delle competizioni, probabilmente occorre fare un'ulteriore distinzione, ovvero considerare che sarebbe chiaramente impossibile ottenere su ring/tatami un confronto tra un'arte marziale in cui si utilizza solo il proprio corpo con una che invece è stata sviluppata ad uso di una specifica forza armata.

E allora che senso ha mettere in discussione la competizione?
Un combattimento NHB (No Holds Barred) è una cosa vera, ai limiti delle regole, quanto di più si avvicina a un vero scontro a mani nude. Se poi qualcuno crede che non sia abbastanza veritiero si può sempre creare uno stile che preveda bottiglie di birra e stecche da biliardo da rompere sulla testa.

..Non è proprio fortuito il fatto che nei valetudo non si sia mai visto un praticante delle varie tecniche di guerriglia. La ragione per cui la combinazione di arti marziali utlizzata rimane sempre quella è perché in quel campo hanno dato prova di essere le migliori.

Cocitu
17-02-2005, 14.13.40
beh...

certamente non si può fare un paragone tra sport e RL.
quello che ho imparato nl combattimento sportivo, nella vita reale mi serve a aben poco.
le regole di combattimento del tae kwon do, mal si prestano alla difesa personale.

le regole, vietano i pugni in faccia, i calci alle palle e i colpi alla schiena e tutte le prese.

nel combattimento reale, specie quello per difesa personale, sono stato addestrato ad usare di tutto, a partire dal mio corpo sino ad usare tutto ciò che mi circonda, anche una forchetta se è il caso.
io porto sempre la mia pistola (per lavoro) tranne nei luoghi ove non è consentito, ma uso al 99,9% il mio corpo per risolvere qualsiasi situazione

_Jackie_
17-02-2005, 15.03.55
Per uno sport da combattimento il miglior test possibile è quello di una competizione ufficiale, per le arti marziali tipo WC è un altro discorso.
Anche negli sparring con protezioni nn si potrà mai mettere in pratica tutto (tipo dito nell'occhio o rottura di ossa).

...nn resta che il Fight Club! :evil:

La prima regola del Fight Club è: non dovete parlare mai del Fight Club

...ops... :toh:

SirKillalot
18-02-2005, 14.04.54
Originally posted by grifis
Se dovessi dedicarmi alle arti marziali (e forse, se lascerò calcio, lo farò) mi dedicherei al kung fu, e al riguardo avrei alcune domande:

1) Come si chiama il kung fu praticato da jackie chan?
2) Qual è il kung fu di Kenshiro?:D
3) Esiste veramente la tecnica dell'ubriaco praticata in Drunken master (film con jackie chan)?
4) Quanto ci vuole a diventare un minimo bravi?
5) Fanno fare molto esercizio fisico? (spero di sì...)

Se mi viene in mente qualcos'altro vi assillerò ancora...

1-non lo so
2-non ne ho idea
3-esiste ed è anke difficile da imparare. Non per le tecnike in se kuanto x lo studio dei movimenti, ke devono essere molto sciolti, e serve anke una discreta forza e agilità, al pari dello stile della scimmia + o -
4-non c'è un tempo, dipende tutto da kuanto ti piace l'arte da te praticata e da kuanto ti alleni. Pensa ke il mio maestro è diventato cintura nera in soli 3 esami mentre io ho fatto da poco il terzo e sono una rossa terzo grado. Dipende anke dal tempo ke ci dediki, ovviamente se sei un tipo ke, kome me, ha mille impegni non potrai mai esercitarti x + di due ore consecutive, e anke kuesto influisce. L'allenamento dovrebbe poi essere kuanto + possibile costante e bisognerebbe estenderlo anke alle azioni di tutti i giorni (ad esempio le scale invece dell'ascensore, camminare di + invece ke usare l'auto, ecc...)
5-nessuno ti obbliga a fare niente, dipende sempre da kuanto ne vuoi fare tu. Se dopo l'allenamento hai ancora volgia puoi sempre integrare con un po' di palestra, anke a casa..

EDIT: se sei bravo e hai appreso bene kuello ke c'era da imparare, l'arte nn conta. Anke se nn hai mai visto come disarmare una persona nella tua mente ti viene spontanea la tecnica + adatta e kol minor riskio possibile.