PDA

Visualizza versione completa : Come può la Destra...



.Imrahil
05-02-2005, 23.03.28
Criticare la Sinistra accusandola di essere solamente in grado di attaccare il Governo?
Dopo
1 (http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/politica/cdltre/cdltre/cdltre.html)
2 (http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/politica/cdltre/sinistracaos/sinistracaos.html)
queste dichiarazioni del leader che più la rappresenta?

In particolare:
"Nel '94 siamo scesi in campo contro la sinistra, non volevamo la sinistra al governo; il pericolo della sinistra è ancora un pericolo attuale"

Non "Siamo scesi in campo per il Paese", nossignori. Sono scesi in campo contro qualcosa.

.

Dero88
05-02-2005, 23.07.30
"... una opposizione che ha mantenuto la metodologia del sistema comunista... "

:asd:

Per lui chi non è del suo partito è comunista :asd:

Ray McCoy
05-02-2005, 23.09.24
Originally posted by Dero88
Per lui chi non è del suo partito è comunista :asd:

C'è da dire che chi è del suo partito nella maggior parte dei casi ERA comunista. :asd:

Dalcinho88
05-02-2005, 23.13.14
Berlusca voule vincere le elezioni convincendo tutti che chi non è con lui è comunista...come lui non c'è nessuno... :asd:

Dero88
05-02-2005, 23.15.11
Originally posted by Ray McCoy
C'è da dire che chi è del suo partito nella maggior parte dei casi ERA comunista. :asd:

Questo dimostra l'infinito senso della coerenza che regna da quelle parti :asd:

sharkone
05-02-2005, 23.45.52
Originally posted by Ray McCoy
C'è da dire che chi è del suo partito nella maggior parte dei casi ERA comunista. :asd:

ecco perche' li vede da tutte le parti :asd:

blamecanada
06-02-2005, 00.06.49
se salirà al potere la sinistra ci sarà miseria, morte e desolazione



forza italia è il bene







:metal: :sisi:

X3N0M
06-02-2005, 00.27.06
:asd:

alcoolwarriors
06-02-2005, 02.25.18
mi sembra più attuale il pericolo della mafia...e se c'è qualcuno che lo sa bene...

azanoth
06-02-2005, 09.20.28
mah,non saprei: a destra mi reco,solo quando ho bisogno di andare alla toilette:teach:

:asd:

...ma se posso scegliere,la faccio in un cespuglio.

Ef.Di.Gi
06-02-2005, 09.41.03
Il solito topic per spalare destra sulla merda :asd:

onigumo
06-02-2005, 10.04.48
berlusconi mai più. ma chi votare?? sembra un ritornello che si ripresenta ad ogni elezione..votare uno che fa (i propri comodi sopratutto) o votare qualcuno che non riesce a fare?
povera italia.

SnorriSturluson
06-02-2005, 10.18.03
:asd:

destino
06-02-2005, 10.37.02
come detto ieri da Alemanno durante la trasmissione l'Infedele, lo stesso Berlusconi sa ke "fassino nn è stalin senza baffi, ma purtroppo tali tiritere sembrano avere ancora oggi un forte mordente sulla gente e sull'elettorato di centro destra e Berlusconi lo sa bene"

Phoenix_CH
06-02-2005, 10.47.07
stalin era piu' grasso :asd:

Cocitu
06-02-2005, 11.21.13
se l'alternativa a berlusconi è Prodi...

Siamo messi bene

Hob Gadling
06-02-2005, 11.40.00
Originally posted by destino
come detto ieri da Alemanno durante la trasmissione l'Infedele, lo stesso Berlusconi sa ke "fassino nn è stalin senza baffi, ma purtroppo tali tiritere sembrano avere ancora oggi un forte mordente sulla gente e sull'elettorato di centro destra e Berlusconi lo sa bene" La demagogia spiegata ai bambini, vol.1, ed. Mondadori.

EyeSky
06-02-2005, 11.45.19
Sono l'unico di destra a volere che alla prossime elezioni vinca la sinistra e sopratutto Bertinotti for president? :D


Ma, scusate, chi si definisce Partito della Rifondazione Comunista, è o non è comunista?? :doubt:

Squizzo
06-02-2005, 11.46.39
ma quello che mi chiedo io è: perchè a sinistra invece di quel pistola di prodi che appena inizia a parlare ti addormenti, non mettono cofferati contro il berlusca? :doubt: di sicuro ha più carisma di tutti gli altri...

.Imrahil
06-02-2005, 11.50.56
C'è da dire che il Comunismo mai si è visto, inteso come Comunismo Marxista. Innanzitutto, il Comunismo non è un regime. In Russia, in Cina, nella Corea de Nord, in Vietnam, a Cuba, il Comunismo non è mai esistito. Solo una bieca dittatura.
Il Comunismo moderno, comunque, si allontana molto dal Marxismo. Una frase molto efficace per definirlo potrebbe essere:
"Non condivido ciò che dici, ma sarei disposto a dare la vita affinché tu possa
dirlo. "
(Voltaire)

Con tutto quello che implica. Credo che il Partito della Rifondazione Comunista dovrebbe innanzitutto porsi come difensori dei diritti umanitari di tutto il mondo, e come mezzo di evoluzione della società verso modernità e laicismo.

fppiccolo
06-02-2005, 11.58.41
Originally posted by Squizzo
perchè non mettono cofferati contro il berlusca?

ottima idea

Vincent Vega-r
06-02-2005, 12.04.33
Originally posted by cocitu
se l'alternativa a berlusconi è Prodi...

Siamo messi bene


come disse il grande beppe grillo all'indomani delle elezioni del 2001:
"in ogni caso preferivo mezzo stronzo che uno stronzone gigante"

Ef.Di.Gi
06-02-2005, 12.27.31
Originally posted by EyeSky

Ma, scusate, chi si definisce Partito della Rifondazione Comunista, è o non è comunista?? :doubt:

Sì, ed in questo momento stanno preparando un lauto banchetto a base di bimbi!

sharkone
06-02-2005, 12.52.55
Originally posted by EyeSky
Ma, scusate, chi si definisce Partito della Rifondazione Comunista, è o non è comunista?? :doubt:

Dipende dai punti di vista, c'e' chi li ritiene semplici revisionisti di quartiere:asd:

azanoth
06-02-2005, 12.53.43
Originally posted by Vincent Vega-r
come disse il grande beppe grillo all'indomani delle elezioni del 2001:
"in ogni caso preferivo mezzo stronzo che uno stronzone gigante"


*

:birra:

Cocitu
06-02-2005, 13.18.51
Originally posted by Vincent Vega-r
come disse il grande beppe grillo all'indomani delle elezioni del 2001:
"in ogni caso preferivo mezzo stronzo che uno stronzone gigante"
si, ma a giudicare dalla quantità di leaders della sinistra, più che mezzo strnzo mi sa tanto di scarica di Diarrea:D

X3N0M
06-02-2005, 13.22.10
chiunque governerebbe meglio del berlusca imho :asd:
uno che si vuole imbernare ha dei seri problemi IMHO :asd:

.Imrahil
06-02-2005, 14.04.45
Originally posted by Squizzo
ma quello che mi chiedo io è: perchè a sinistra invece di quel pistola di prodi che appena inizia a parlare ti addormenti, non mettono cofferati contro il berlusca? :doubt: di sicuro ha più carisma di tutti gli altri...

Certo, secondo me il fatto che la Coalizione sia troppo spostata verso il Centro sarà una delle cause di un'eventuale nostra sconfitta.
Basterebbe ancne un Fassino.

Squizzo
06-02-2005, 14.07.19
Originally posted by Pantera666
Basterebbe ancne un Fassino.

Scusa ma ho i miei dubbi sul fatto che fassino abbia anche un minimo di carisma... :D

.Imrahil
06-02-2005, 14.10.15
A me pare che carisma ne abbia, più di Prodi di sicuro e forse più di Sergio Cofferati. Ovviamente, io sono per una candidatura di Bertinotti, o di Cossutta, ma mi rendo conto io stesso che questa è fantapolitica.

Se invece ti riferisci al fatto che nessuno, a Sinistra, abbia il carisma di Berlusconi, permettimi di dissentire. Quello non si chiama carisma, ma faccia da culo,

Squizzo
06-02-2005, 14.29.17
Originally posted by Pantera666
Se invece ti riferisci al fatto che nessuno, a Sinistra, abbia il carisma di Berlusconi, permettimi di dissentire. Quello non si chiama carisma, ma faccia da culo,

No caro, io semplicemente dico che carisma Fassino non ne ha, in un confronto faccia a faccia col berlusca, finirebbe spacciato dopo due secondi, non è uno in grado di tenergli testa come comunicatività...Cofferati invece è l'unico a sinistra che sarebbe in grado di reggere un confronto (e probabilmente anche ridicolizzare) berlusconi...e inoltre almeno è coerente con quello che pensa.

alcoolwarriors
06-02-2005, 14.33.47
Originally posted by Pantera666
Quello non si chiama carisma, ma faccia da culo,

"...a noi succede perché siamo tombeur de femmes..."

alcoolwarriors
06-02-2005, 14.36.27
Originally posted by Squizzo
No caro, io semplicemente dico che carisma Fassino non ne ha, in un confronto faccia a faccia col berlusca, finirebbe spacciato dopo due secondi, non è uno in grado di tenergli testa come comunicatività...Cofferati invece è l'unico a sinistra che sarebbe in grado di reggere un confronto (e probabilmente anche ridicolizzare) berlusconi...e inoltre almeno è coerente con quello che pensa.

se è vero perchè berlusconi rifiuta da sempre e a prescindere il confronto, e accetta solo le interviste in ginocchio di socci, le autointerviste in p2 di costanzo?! :doubt:
mah...sarà forse il timore di sentirsi chiedere in diretta "Cavaliere...ci parli dello stalliere"?!

edit: dimenticavo le messe solenni a porta a porta :azz:

Squizzo
06-02-2005, 14.52.14
evidentemente rifiuta perchè sennò al primo insulto che lancia lo interromperebbero subito e non potrebbe lanciare anche il secondo... :asd:

alcoolwarriors
06-02-2005, 19.59.44
Originally posted by Squizzo
evidentemente rifiuta perchè sennò al primo insulto che lancia lo interromperebbero subito e non potrebbe lanciare anche il secondo... :asd:

che rifiuti perchè in diretta e con domande non concordate può sparane una delle sue senza possibilità di autosmentirsi negando tutti il giorno dopo può essere uno dei motivi obbiettivamente...

Dalmo
06-02-2005, 20.57.10
Originally posted by EyeSky
Sono l'unico di destra a volere che alla prossime elezioni vinca la sinistra e sopratutto Bertinotti for president? :D


Ma, scusate, chi si definisce Partito della Rifondazione Comunista, è o non è comunista?? :doubt:
No, siamo in due, così da lontano potrò dire: Ha Ha (come il tizio dei simpson) italiani di merda io ve l'avevo detto, tenetevelo ora. :asd:

Ef.Di.Gi
06-02-2005, 21.00.22
Originally posted by Dalmo
No, siamo in due, così da lontano potrò dire: Ha Ha (come il tizio dei simpson) italiani di merda io ve l'avevo detto, tenetevelo ora. :asd:

Da questo si evince lo spirito patriottico e solidaristico, no?

Dalmo
06-02-2005, 21.04.27
Originally posted by Ef.Di.Gi
Da questo si evince lo spirito patriottico e solidaristico, no?
Sìsì intanto se vince la sinistra andate in rovina voi :roll3:

Ef.Di.Gi
06-02-2005, 21.05.53
Originally posted by Dalmo
Sìsì intanto se vince la sinistra andate in rovina voi :roll3:

"Noi" chi?

Non abiti forse su suolo Italiano?

Dalmo
06-02-2005, 21.09.01
Originally posted by Ef.Di.Gi
"Noi" chi?

Non abiti forse su suolo Italiano?
ORA.
Ho l'opportunità di lasciare questo paese a voi nostalgici comunisti e se vince Bertinotti (come spero) vado via subito. :asd:

Ef.Di.Gi
06-02-2005, 21.12.38
Originally posted by Dalmo
ORA.
Ho l'opportunità di lasciare questo paese a voi nostalgici comunisti e se vince Bertinotti (come spero) vado via subito. :asd:

Nostalgici? Come possiamo essere nostalgici, non essendo mai stata l'Italia un paese comunista? Tutt'alpiù potrai tacciare di nostalgia i fascisti, o i forzisti a cui piacerebbe uno stato liberale Giolittiano.

Spero che tu possa trovare fortuna e (soprattutto) qualcuno che t'insegni l'umiltà, all'estero.

Zaorunner
06-02-2005, 21.22.34
Sembra che tutti sperino che vinca Bertinotti.
Tanto non lo voterete mai.
Siete cosi' fessi che nonostante tutti i discorsi che vi facciamo alla storia dei comunisti mangiabambini, in fondo, ci credete davvero.

.Imrahil
06-02-2005, 22.08.16
Dalmo, in concomitanza con le nuove regole a proposito dei discorsi a sfondo politico, ti chiedo di esporre idee concrete e non sfottò, come attualmente stai facendo.

Ef.Di.Gi
06-02-2005, 22.17.34
Originally posted by Pantera666
Dalmo, in concomitanza con le nuove regole a proposito dei discorsi a sfondo politico, ti chiedo di esporre idee concrete e non sfottò, come attualmente stai facendo.

Non facciamo i censori, su ;)

.Imrahil
06-02-2005, 22.37.07
Non è questione di fare i censori.
Il fatto è che venir qui unicamente con lo scopo di fomentare gli animi mi pare quantomeno ridicolo.

destino
06-02-2005, 22.38.22
Originally posted by Zaorunner
Sembra che tutti sperino che vinca Bertinotti.
Tanto non lo voterete mai.
Siete cosi' fessi che nonostante tutti i discorsi che vi facciamo alla storia dei comunisti mangiabambini, in fondo, ci credete davvero.

io spero davvero ke vinca Bertinotti nn scherzo.
Almeno avremmo proposte alternative all'attuale centrodestra.
Perke tutte ste grandi differenze nei 2 programmi io nn li vedo, mentre un bertinotti leader dello schieramento porterebbe una ventata di novita nel panorama italiana.

ke poi vinca le elezioni è un altro discorso

SuperGrem
06-02-2005, 23.53.33
Originally posted by Pantera666
Non è questione di fare i censori.
Il fatto è che venir qui unicamente con lo scopo di fomentare gli animi mi pare quantomeno ridicolo.

Sono d'accordo.

Dalmo piantala di provocare, se hai qualcosa di sensato da dire fallo, altrimenti non postare.
Primo avviso.
Al secondo sei fuori.

gefri
07-02-2005, 00.17.56
perchè non mettono cofferati contro il berlusca?


ottima idea!

Perchè non lo proponete al partito?

destino
07-02-2005, 00.28.48
Originally posted by gefri
Perchè non lo proponete al partito?

perke proporlo quando cofferati è gia comodamente seduto a bologna e nn ha intenzione di muoversi?

Hob Gadling
07-02-2005, 00.49.26
Imho, Cofferati non avrebbe la metà delle speranze che ha Prodi di vincere contro Berlusconi.

Sempre imho, anche le speranze di Prodi di vincere le vedo sempre più ridotte al lumicino.

Bertith
07-02-2005, 09.06.38
Originally posted by Pantera666
Non è questione di fare i censori.
Il fatto è che venir qui unicamente con lo scopo di fomentare gli animi mi pare quantomeno ridicolo.

una cosa solo, ma voi finora cosa avete fatto?:rolleyes: alla faccia della coerenza.......
mi pare proprio che sfottere sia il titolo di sto 3d....vabbè

alcoolwarriors
07-02-2005, 09.13.33
Originally posted by Bertith
una cosa solo, ma voi finora cosa avete fatto?:rolleyes: alla faccia della coerenza.......
mi pare proprio che sfottere sia il titolo di sto 3d....vabbè

non mi pare...se serve te lo spiego il titolo del 3d: con che senso della coerenza può lo schieramento di destra attaccare l'opposizione dicendo che sa solo denigrare la coalizione di governo quando è la prima a lanciare fango. punto. mi spieghi dove ci vedi lo sfottere?! :doubt:

Frank
07-02-2005, 09.38.56
Quando non si hanno argomenti da porre per controbilanciare un discorso, è ovvio che non rimane altro che la battuta o l'attacco violento alla parte opposta...

Frank

billygoat
07-02-2005, 09.54.29
Originally posted by alcoolwarriors
accetta solo le interviste in ginocchio di socci, le autointerviste in p2 di costanzo?! :doubt:
mah...sarà forse il timore di sentirsi chiedere in diretta "Cavaliere...ci parli dello stalliere"?!


Costanzo si è dimenticato di fargli queste domande; me ne son venute in mente 8; mentre vedevo Costanzo che lo intervistava dicevo: "Fagli questa domanda". Insomma 8 domande che io avrei fatto a Berlusconi se Berlusconi fosse venuto ospite in un mio programma televisivo eventualmente in onda in quel periodo.

Prima domanda sul reato di falso in bilancio: Bush inasprirà le pene per il reato di falso in bilancio, [...] perchè lei lo ha depenalizzato da noi?
[...]
Due: processo Lodo Mondadori. Ora, han cercato di farlo saltare in tutti i modi, no? [...] Perchè lei Berlusconi, tramite Previti, ha alimentato con miliardi i depositi bancari di tre giudici del tribunale di Roma?
[...]
Tre: quali sono gli improrogabili impegni istituzionali per cui lei rifiuta di parlare con i giudici di Palermo sui suoi rapporti con Dell'Utri e con la mafia? Perchè è tre volte che gli dà buca...
[...]
Quattro: il modello Thatcher della sanità per ricchi ha affossato il sistema sanitario inglese; perchè lei vuole applicarlo all'Italia?
[...]
Cinque: lei ha appena detto (aveva appena detto lì da Costanzo) che l'opera del Governo al Sud è ostacolata non tanto dalla mafia, quanto dai Verdi e dagli ambientalisti. Domanda: è troppo presto per dire che questa frase lei non l'ha mai detta?
[...]
Opere pubbliche: secondo l'articolo 1 della vostra legge Obiettivo, le terre da scavo contaminate e radioattive possono essere riutilizzate. Vogliono depenalizzare i reati ambientali... [...] Domanda: perchè le direttive europee sono in contrasto con noi?
[...]
Sette: stando alla legge Frattini sul conflitto di interessi [...] spetterà a lei, Berlusconi, nominare il presidente dell'Authority che dovrà controllarla; [...] domanda: quanti dei suoi hanno votato allegramente a favore di qesta presa per il culo?

Ottava domanda, l'ultima, la più importante: perchè continua a colorarsi di nero la capoccia pelata? Che sembra una domanda irrilevante, ma in realtà è fondamentale perchè come sappiamo lo stile è l'uomo... Questo mente anche coi capelli!


Da Adenoidi 2003 di Daniele Luttazzi.

destino
07-02-2005, 09.57.20
Originally posted by Hob Gadling
Imho, Cofferati non avrebbe la metà delle speranze che ha Prodi di vincere contro Berlusconi.

Sempre imho, anche le speranze di Prodi di vincere le vedo sempre più ridotte al lumicino.

imho prodi ha grosse probabilità di vincere. E quindi per altri 5 anni in italia nn cambiera nulla

Zaorunner
07-02-2005, 11.55.29
Originally posted by destino
imho prodi ha grosse probabilità di vincere. E quindi per altri 5 anni in italia nn cambiera nulla

Questo mi ricorda un gigantesco cartellone di FI qua a firenze che hanno messo da poco:

"SCEGLI DI CAMBIARE"

(Ma e' ovvio che scelgo di cambiare. Voi.)

Ora mi sembra che sto slogan del cambiamento sia davvero forzato.
Sembra che l'importante sia solamente cambiare.
Se in meglio o in peggio non fa differenza.
Io preferirei 5 anni di non cambiamento con la sinistra (uso il condizionale dato che non sono caduto di certo nel vortice di disinformazione che ha portato molti a credere che con Prodi non sia successo nulla) che altri 5 di un disastroso regime soft.

Si tratta di accontentarsi di scegliere il meno peggio.

Tutta sta foga di votare i peggiori, oltre che dalla stupidita' e dell'ingenuita', forse viene da un non so quale delirio di onnipotenza delle persone: "Sai figliulo, anche io lo votai a quei tempi. Anche io ho contribuito alla disgregazione dello stato!!! Vedi che anche io sono capace di far qualcosa?!"

kakikoio
07-02-2005, 12.11.39
Se Benito fosse ancora vivo tu ora sputeresti i tuoi denti per terra, schifoso sovversivo comunista che non sei altro. :sisi:...Altro che quei bravi ragazzi che fanno il pane e aiutano le vecchine ad attraversare la strada di "forza nuova"...Mollaccioni...
Quelle che mi fa davvero sbudellare dal ridere nel leggere i tuoi topic e chè sembra quasi che tu ci creda davvero...O porco zio ma ti vuoi svegliare??? Sinistra destra ancora, ancora con queste stronzate del cazzo??? QUELLI CI FOTTONO ATURNO DA DECENNI E TU CREDI ANCORA A QUELLO CHE DICONO??? SE LA RIDONO BERLUSCONONI, DALEMA, QUELLI VANNO IN VACANZA ASSIEME E RIDONO DINOI POVERI COGLIONI....

Dalmo
07-02-2005, 13.02.26
Originally posted by Ef.Di.Gi
Nostalgici? Come possiamo essere nostalgici, non essendo mai stata l'Italia un paese comunista? Tutt'alpiù potrai tacciare di nostalgia i fascisti, o i forzisti a cui piacerebbe uno stato liberale Giolittiano.
Spero che tu possa trovare fortuna e (soprattutto) qualcuno che t'insegni l'umiltà, all'estero.
Nostalgici dell'epoca in cui qualche potenza era ancora comunista, quando ancora non capivano che il comunismo avrebbe portato solo miseria. :asd:
E comunque perdonami, ma a gente come te dubito che mostrerei anche un solo briciolo di umiltà.


@Zao: io credo a uno stato con troppa burocrazia, che chiede di pagare tasse come i paesi nordici (e non le pagheranno tutti comunque :mad: ) e dopo ne butta via buona parte in progetti che non segue nemmeno, o in ulteriori dipendenti fancazzisti.
Io credo in una organizzazione comunista che porta solo un' ulteriore statalizzazione. A volte quando penso allo stato che ha delle sue aziende mi faccio di quelle roftlate tremende, ma solo per non deprimermi. :)
Forse non avete letto il calendario, non lo so, ma il mio dice 2005 e un Bertinotti nel 2005 è come se ora io al posto del PC avessi un Eniac. :asd:
Il paese possibilmente si mette in mano a persone di successo e non a poveri repressi che vogliono contrastare tutto ciò che è di destra. :asd:

Edit: mi diresti quali buone riforme potrebbe fare la sinistra, no perchè sono proprio curioso, vedo che hanno tanta di quella voglia di lavorare... :bigear:
Ripeto: il paese deve essere cambiato dalle riforme, non ha bisogno di rimanere così com' è.

Ef.Di.Gi
07-02-2005, 13.10.38
Originally posted by Dalmo
Nostalgici dell'epoca (cut).

Ti sorprenderebbe se ti dicessi che io sono per l'abolizione dello Stato, vero? :asd:

Non ho ben capito il discorso dell'umiltà; per quale motivo non mostresti umiltà a "persone come me"? Definisci la particolarità della mia persona.

edit by sam: il quote, per Bacco, il quote! Non mille righe, su :mecry:

Dalmo
07-02-2005, 13.17.21
Originally posted by Ef.Di.Gi
Ti sorprenderebbe se ti dicessi che io sono per l'abolizione dello Stato, vero? :asd:

Non ho ben capito il discorso dell'umiltà; per quale motivo non mostresti umiltà a "persone come me"? Definisci la particolarità della mia persona.
Le domande che ho fatto a Zao sono anche per te, se vuoi rispondere.

Mmm, una persona che sogna inutilmente su una cosa irrealizzabile sotto tutti i punti di vista e che sfotte gente che cerca di lavorare?
Forse una persona che non ha altri appigli per demonizzare l'avversario che dargli della merda, della faccia di culo e del mafioso.
Non so, inoltre in molti tuoi discorsi sul comunismo non si sa se sei ad occhi aperti e possibilmente con i piedi per terra oppure se ti sei fatto un po' di salvia divinorum.
Perchè invece di sognare un mondo dove tutti sono pari a te non cerchi di capire che siamo in un mondo capitalista e che stai facendo solo discorsi sterili? Non so, tanto per provare un' esperienza nuova.
Con questo chiudo l'OT.

Ef.Di.Gi
07-02-2005, 13.26.14
Originally posted by Dalmo

Mmm, una persona che sogna inutilmente su una cosa irrealizzabile sotto tutti i punti di vista e che sfotte gente che cerca di lavorare?

Ti ricordo che l'uomo è vissuto fino a 300 anni fa senza il Capitalismo. Quindi, per circa un milione di anni :asd:

Forse una persona che non ha altri appigli per demonizzare l'avversario che dargli della merda, della faccia di culo e del mafioso.
:.: A dire il vero, ho sempre ritenuto piuttosto sterili le politiche di demonizzazione del berlusca. Che sia un mafioso, potrebbe essermi scappato (la verità sfugge :toh: ), ma non posso far altro che chiederti di quotarmi un post dove definisco il PM faccia di culo e "merda"

Non so, inoltre in molti tuoi discorsi sul comunismo non si sa se sei ad occhi aperti e possibilmente con i piedi per terra oppure se ti sei fatto un po' di salvia divinorum.
Perchè invece di sognare un mondo dove tutti sono pari a te non cerchi di capire che siamo in un mondo capitalista e che stai facendo solo discorsi sterili? Non so, tanto per provare un' esperienza nuova.


Capisci vero che i discorsi da te definiti "sterili" sono appunto ciò che si differenzia dai procarioti? Non so, tipo l'avere una coscienza che filtra le informazioni, così da farci prendere decisioni consapevolmente, non solamente con una pulsione istintuale causa/effetto.

Sognare un mondo dove siano tutti pari a me? Che mondo orribile. Casomai, potrei sognare un mondo dove tutti abbiano pari opportunità.
Tranquillo, che nel mondo capitalista sono immerso tutto il giorno; e, senza falsa modestia, ci sopravvivo piuttosto bene. Questo non mi toglie il diritto di critica, non credi?





mi scusi subcomandante :asd:

Zaorunner
07-02-2005, 13.45.13
Originally posted by Dalmo
@Zao: io credo a uno stato con troppa burocrazia, che chiede di pagare tasse come i paesi nordici (e non le pagheranno tutti comunque :mad: ) e dopo ne butta via buona parte in progetti che non segue nemmeno, o in ulteriori dipendenti fancazzisti.
Io credo in una organizzazione comunista che porta solo un' ulteriore statalizzazione.
Il paese possibilmente si mette in mano a persone di successo e non a poveri repressi che vogliono contrastare tutto ciò che è di destra.



Il sogno di uno stato che funzioni bene e' quello che hanno quasi tutti.
Il sogno di uno stato capitalista classista lo hanno in diversi.
Te in quanto filoleghista non hai un sogno di stato, il tuo mondo finisce alle estremita' del tuo portafogli. L'importante e fare soldi, come un automa. I requistiti del tuo stato sono che dall'alto ti lascino fare che ti pare, e dal basso non ti rompano i coglioni.

Sappiamo come la pensi.
Quindi, per cortesia, non venire a raccontar cazzate e a far finta di parlare di politica.

SuperGrem
07-02-2005, 13.45.49
Originally posted by Ef.Di.Gi

Ti ricordo che l'uomo è vissuto fino a 300 anni fa senza il Capitalismo. Quindi, per circa un milione di anni :asd:

Quindi abolire il "capitalismo" vorrebbe dire tornare indietro di 300 anni? :|

Cmq non confondiamo il capitalismo con il libero mercato, che sono due cose moooolto diverse. :asd: ;)

Ef.Di.Gi
07-02-2005, 13.48.39
Originally posted by SuperGrem
Quindi abolire il "capitalismo" vorrebbe dire tornare indietro di 300 anni? :|


Ti sembra che la relazione possa essere biunivoca? Non credo, vista l'impossibilità dei viaggi nel tempo :asd:

Il libero mercato non c'è mai stato.

SuperGrem
07-02-2005, 13.53.40
Originally posted by Ef.Di.Gi
Ti sembra che la relazione possa essere biunivoca? Non credo, vista l'impossibilità dei viaggi nel tempo :asd:

Il libero mercato non c'è mai stato.

Era una provocazione la mia... :asd:

Ok, il libero mercato non esiste, è un'utopia, allora chiamiamolo mercato e basta.
Cmq, non confondiamo il capitalismo con un sistema economico basato su di un mercato non libero ma almeno equilibrato.

elfebo
07-02-2005, 14.15.07
dobbiamo cambiare prima noi, e poi il governo.
In Italia si vive cosi', ci si lamenta sempre.
adesso alle prossime elezioni si votera' a sinistra, vincera' la sinistra e poi tra 4 anni saremo uguali, nel frattempo sara' uscito "cicciolognuro" al posto di berlusconi, che stara' sul cazzo a quelli di sinistra perche' ha i soldi,le ville, i condoni e un legame con la mafia nel 1982 per aver prestato un pampers al nipote di riina, e si votera' cicciolognuro che promettera' una nuova italia, prodi andra' in pensione, cicciolognuro goverera' altri 3/4 anni senza exploit e fara' qualcosa, ma quelli di sinistra diranno che ha distrutto lo stato, quelli del centrodestra diranno che l'ha rimodernato, finche' si andra' alle elezioni e vincera' un altro di sinistra e fara' uguale a cicciolognuro, ma il centrodestra dira' che non ha fatto un cazzo...e blah...blah...blah...

che palle.

ma quando ramazza dovete capire che non c'entrano un cazzo i politici?

e foccalabindella.

EyeSky
07-02-2005, 14.22.02
Ma perchè fare tutto sto casino?

Diamine, io adoro la democrazia, sono un fanatico della democrazia. Per 5 anni ha governato il centro destra e ora voglio, voglio che vada al governo il centro sinistra.
Sbavo all'idea (o al sogno, fate vobis) di vedere Bertinotti sulla poltrona di Presidente del Consiglio.

Ma fosse anche Prodi, come alla fine sarà, mi va bene uguale. Voglio 5 anni di governo di sinistra. Voglio vedere come governeranno e cosa si dirà in giro.
Voglio che chi parla di disinformazione e di potere dei media mi spieghi, all'indomani del voto, come mai ha vinto la sinistra; voglio che quando l'inflazione salirà ancora per causa interne mi si spieghi che questo è un bene per il Paese, che quando faremo delle bieche figure di merda all'estero si tratta in realtà degli altri Paesi che ci smerdano. :asd:


Vivo per quel momento. :D

Dlmc
07-02-2005, 14.35.30
Basta vedere una cosa:
L'applicazione del capitalismo più pura che ci sia mai stata che cosa ha fatto? Dico solo un numero 1929.
Se si candidasse Bertinotti il cavaliere otterrebbe il 60% dei voti perchè quel che va blaterando da 12anni a questa parte diventerebbe (ai suoi e a quelli di TANTI altri) concreto.
L'unica soluzione possibile sarebbe l'attuazione del mio progetto di conquista globale ma è ancora in alto mare...................

EyeSky
07-02-2005, 15.01.15
Originally posted by Dlmc

L'unica soluzione possibile sarebbe l'attuazione del mio progetto di conquista globale ma è ancora in alto mare...................

facciamo un'alleanza?
:asd:

Dalmo
07-02-2005, 15.06.23
Originally posted by Ef.Di.Gi
Ti ricordo che l'uomo è vissuto fino a 300 anni fa senza il Capitalismo. Quindi, per circa un milione di anni :asd:[/size]
Cazzo centra? :asd:


Originally posted by Ef.Di.Gi
A dire il vero, ho sempre ritenuto piuttosto sterili le politiche di demonizzazione del berlusca. Che sia un mafioso, potrebbe essermi scappato (la verità sfugge), ma non posso far altro che chiederti di quotarmi un post dove definisco il PM faccia di culo e "merda"
"io più che carisma lo considero una faccia da culo" e dopo hai detto frasi tipo: non spaliamo destra sulla merda. Ricordi?


Originally posted by Ef.Di.Gi
Capisci vero che i discorsi da te definiti "sterili" sono appunto ciò che si differenzia dai procarioti? Non so, tipo l'avere una coscienza che filtra le informazioni, così da farci prendere decisioni consapevolmente, non solamente con una pulsione istintuale causa/effetto.[/size]
Sì, va bene. Ma che senso ha pensare a queste cose quando sai che non porteranno mai a nulla? Io questo lo definisco sognare ad occhi aperti. Ah, la tua preziosissima coscienza può cercare di risolvere questioni che ti competono direttamente o quelle realmente applicabili. PS: quando hai finito di sognare io sono sempre disponibile a parlare seriamente. :birra:


Originally posted by Ef.Di.Gi
Sognare un mondo dove siano tutti pari a me? Che mondo orribile. Casomai, potrei sognare un mondo dove tutti abbiano pari opportunità.
Tranquillo, che nel mondo capitalista sono immerso tutto il giorno; e, senza falsa modestia, ci sopravvivo piuttosto bene. Questo non mi toglie il diritto di critica, non credi?[/size]
Hai ragione, ma questo tua critica è una cosa così morbosa che a volte mi chiedo se stai facendo il cazzone o stai parlando seriamente.


Originally posted by Zaorunner
Te in quanto filoleghista non hai un sogno di stato, il tuo mondo finisce alle estremita' del tuo portafogli. L'importante e fare soldi, come un automa. I requistiti del tuo stato sono che dall'alto ti lascino fare che ti pare, e dal basso non ti rompano i coglioni.
Eh già, sono un anarchico che vuole unicamente fare denaro.


Originally posted by Zaorunner
I requistiti del tuo stato sono che dall'alto ti lascino fare che ti pare, e dal basso non ti rompano i coglioni.
Questi devono essere i requisiti di uno stato, non del MIO stato.
Poca burocrazia e efficente, lo vuole chiunque abbia una attività in proprio, se tu hai una mentalità da dipendente cazzi tuoi, ora come ora sono gli imprenditori in generale che hanno il compito di fare andare avanti l'economia italiana (che se non lo sapessi è basata sulla piccola e media impresa :)). Se tu vuoi uno stato che richieda tasse così elevate da renderti poco competitivo e con una burocrazia che ti leghi le mani e che non ti permetta ancora di essere competitivo perchè devi avere troppe autorizzazioni rispetto alla concorrenza sono fatti tuoi, non si s§§§§§§§ uno stato perchè tu hai il sogno di una burocrazia invasiva.
Come fa l'Italia a volere essere competitiva a livello europeo e mondiale quando c'è gente come te che vuole alte tasse sulle imprese e una burocrazia che non permetta al piccolo e medio imprenditore di lavorare senza troppe complicazioni inutili e noiose?
Ah, sto ancora aspettato la risposta riguardo alle riforme della sinistra.

EyeSky
07-02-2005, 15.22.17
Originally posted by Dalmo

Ah, sto ancora aspettato la risposta riguardo alle riforme della sinistra.

Aspetta e spera. :asd:

Tornando IT o meglio seguendo il filo del discoso
Nel capitalismo ci viviamo ed è il sistema che, nonostante i suoi infiniti difetti, garantisce a chiunque di realizzarsi. Lo possiamo definire anche un sistema classista, ed è classista nella misura in cui l'uomo stesso di distingue per classi, sociali e di pensiero, culturali anche. Pensare che in qualche modo si debba o su possa essere uguali è un abominio, basato sul concetto del non fare nulla e di ricevere comunque in cambio qualcosa.

L'unico sistema che offre pari opportunità è proprio quello capitalistico dove chiunque, chiunque, lavorando e organizzando il proprio lavoro può raggiungere qualsiasi vetta. Non esiste, a mio avviso, alcun altro sistema che permetta questo, dal momento che in qualche modo giunge a frenare o deviare la strada che ognuno di noi decide di intraprendere.
Forse si intendeva dire che l'ideale è un sistema che offre eguale dignità, ma temo questo esuli da un sistema che si misura quasi esclusivamente a livello economico.

:birra:

kakikoio
07-02-2005, 15.23.40
esperimento numero 1
ANDATE TUTTI A FARE INCULO!

gefri
07-02-2005, 16.25.35
ma zao, una domanda, ma te saresti per uno stato che prende in mano le imprese?

Ef.Di.Gi
07-02-2005, 17.19.05
Originally posted by Dalmo

Ah, sto ancora aspettato la risposta riguardo alle riforme della sinistra.
Su Berlusconi: la prima frase non è mia; la seconda direi che è evidentemente ironica; necessaria una coda di paglia particolarmente infiammabile per prendersela :asd:
Per quanto mi riguarda, non mi riconosco particolarmente in nessun partito; non ti posso quindi rispondere, non essendo allineato; a dire il vero, non voglio neppure esserlo.

@Eyesky: non è assolutamente vero che nel sistema attuale chiunque organizzando il proprio lavoro può arrivare dove vuole. Visto che i fattori sono appunto K e L, senza il primo non vedo grosse possibilità di riuscita. Potresti controbattere che lavorando ci si può permettere di accumulare capitale; ma a quanto ammonta il livello di sussitenza casa+bollette+cibo, al giorno d'oggi? E quanto quindi il lavoro può andare al risparmio?
Prestiti? Non so come sia la situazione all'estero, ma le banche italiane i prestiti li concedono solo a chi ha qualcosa da ipotecare....:rolleyes:



Scusate il periodare sconnesso, ma sono appena tornato da allenamento :asd:

EyeSky
07-02-2005, 17.45.19
Originally posted by Ef.Di.Gi
@Eyesky: non è assolutamente vero che nel sistema attuale chiunque organizzando il proprio lavoro può arrivare dove vuole. Visto che i fattori sono appunto K e L, senza il primo non vedo grosse possibilità di riuscita. Potresti controbattere che lavorando ci si può permettere di accumulare capitale; ma a quanto ammonta il livello di sussitenza casa+bollette+cibo, al giorno d'oggi? E quanto quindi il lavoro può andare al risparmio?
Prestiti? Non so come sia la situazione all'estero, ma le banche italiane i prestiti li concedono solo a chi ha qualcosa da ipotecare....:rolleyes:
Scusate il periodare sconnesso, ma sono appena tornato da allenamento :asd:

Spieghiamo innanzitutto che stiamo parlando della "Funzione della Produzione", nella quale tavola K e L rappresenta il Capitale ed il Lavoro.
Per avviare una qualsiasi attività d'impresa è necessario il capitale, il quale non è ottenibile esclusivamente con il lavoro in senso stretto, ma attingendo ad una diversità di "fonti" (passami il termine).
In base alla natura dell'impresa e dell'imprenditore, alle peculiarità societarie e di settore, nonchè in base alla situazione del mercato, è possibile attingere al mercato dei finanziamenti.
Qua nessuno sostiene che da un giorno all'altro un italiano qualsiasi prende e diventa Silvio Berlusconi 2, ma che semplicemente puà iniziare a seguire una strada imprenditoriale.
Il sistema lo permette. :p

Ef.Di.Gi
07-02-2005, 17.49.49
Sì, in linea teorica sì.

Comunque, non dico che non ci siano stati esempi davvero virtuosi di un sistema a libero (piu' o meno) mercato. Ad esempio la BRD prima della riunione era davvero ottima sia dal punto di vista dello sviluppo della ricchezza sia da quello del welfare.

.Imrahil
07-02-2005, 19.41.31
Originally posted by Dalmo
"io più che carisma lo considero una faccia da culo" . Ricordi?


Questa è mia, avrei potuto dire "Io più che carisma la considero ruffianaggine" ma cosa sarebbe cambiato?


Originally posted by Dalmo
Questi devono essere i requisiti di uno stato, non del MIO stato.
Poca burocrazia e efficente, lo vuole chiunque abbia una attività in proprio, se tu hai una mentalità da dipendente cazzi tuoi.

Eh no carissimo, devi sapere che il primo scopo di qualsiasi politicante dovrebbe essere quello di eguagliare lo status sociale di tutti i cittadini.
Prima di tutto, è uno dei più alti obiettivi che un Governo si deve porre, in secondo luogo dovresti sapere che non sono solo gli imprenditori a mandare avanti il Paese... se nella fabbriche non ci fosse nessuno, cosa succederebbe? Il dipendente non può sopravvivere senza imprenditore e viceversa.

Il guaio è che al Governo c'è chi la pensa come te, e questa politica non fa altro che aumentare il divario sociale in primis, e di conseguenza l'odio tra le varie "classi" sociali.

Zaorunner
07-02-2005, 19.58.58
Originally posted by Dalmo
Eh già, sono un capitalista che vuole unicamente fare denaro.


Questi devono essere i requisiti di uno stato, non del MIO stato.

Come fa l'Italia a volere essere competitiva a livello europeo e mondiale quando c'è gente come te che vuole alte tasse sulle imprese e una burocrazia che non permetta al piccolo e medio imprenditore di lavorare senza troppe complicazioni inutili e noiose?

Evidentemente non conosci le differenze tra vari tipi di stato.
Il nostro e' uno Stato Sociale Regionale. Il massimo dell'evoluzione dei sistremi statali.
Quello Liberale ottocentesco ce lo siamo lasciato alle spalle da un pezzo. Sei obsoleto.
Ah, se ancora non l'hai capito, le inutili e noiose complicazioni sarebbero i diritti dei lavoratori.

SuperGrem
07-02-2005, 20.00.29
Originally posted by Pantera666

Il guaio è che al Governo c'è chi la pensa come te, e questa politica non fa altro che aumentare il divario sociale in primis, e di conseguenza l'odio tra le varie "classi" sociali.

Bravo. Il problema è che non bisogna allontanare le classi opposte, ma avvicinarle, altrimenti non si va da nessuna parte. Senza l'una, non può esistere l'altra.

destino
07-02-2005, 20.08.24
Originally posted by SuperGrem
Bravo. Il problema è che non bisogna allontanare le classi opposte, ma avvicinarle, altrimenti non si va da nessuna parte. Senza l'una, non può esistere l'altra.

in un futuro spero nn molto lontano, si potrebbe arrivare alla condizione in cui nn esistono lavoratori, o almeno lavoratori nel senso odierno del termine ;)

utopia? :doubt:

SuperGrem
07-02-2005, 20.11.18
Originally posted by destino
in un futuro spero nn molto lontano, si potrebbe arrivare alla condizione in cui nn esistono lavoratori, o almeno lavoratori nel senso odierno del termine ;)

utopia? :doubt:

Impossibile. Solo il lavoro produce ricchezza, ovviamente sto parlando in senso del tutto generico, come te, quindi non mi riferisco al lavoro dell'impiegato, operaio, dottore, avvocato, ecc... :)
Che intendi per "lavoratori non in senso odierno del termine"?

destino
07-02-2005, 20.48.41
Originally posted by SuperGrem
Impossibile. Solo il lavoro produce ricchezza, ovviamente sto parlando in senso del tutto generico, come te, quindi non mi riferisco al lavoro dell'impiegato, operaio, dottore, avvocato, ecc... :)
Che intendi per "lavoratori non in senso odierno del termine"?

intendo ke il lavoro manuale venga gestito da macchine e ke agli uomini resti solo il compito di "evolvere e conoscere meglio la razza umana".

Un mondo dove si lavora per piacere e nn per sopravvivere

ho capito, utopia :look:

SuperGrem
07-02-2005, 21.10.34
Beh si. :)
Anche perchè qualcuno le macchine deve pure programmarle e manutenerle, no?
L'uomo potrà ridurre il lavoro al minimo ma la sua parte dovrà farla per forza, non potrà dipendere in tutto e per tutto dalle macchine.
Chi progetta i nuovi modelli? Chi lo fa tutto il lavoro concettuale?
Insomma, liberarsi della necessità del lavoro è una cosa impossibile, a mio avviso. :)

Ef.Di.Gi
07-02-2005, 21.20.17
Originally posted by destino
in un futuro spero nn molto lontano, si potrebbe arrivare alla condizione in cui nn esistono lavoratori, o almeno lavoratori nel senso odierno del termine ;)

utopia? :doubt:

Credo che anche adesso si potrebbe, solo che ci volgiono tenere così.



Beh si.
Anche perchè qualcuno le macchine deve pure programmarle e manutenerle, no?
L'uomo potrà ridurre il lavoro al minimo ma la sua parte dovrà farla per forza, non potrà dipendere in tutto e per tutto dalle macchine.
Chi progetta i nuovi modelli? Chi lo fa tutto il lavoro concettuale?
Insomma, liberarsi della necessità del lavoro è una cosa impossibile, a mio avviso.

Penso intendesse lavoro "manuale" prettamente da catena di montaggio.

FOXHOUND
07-02-2005, 23.25.05
Originally posted by destino
intendo ke il lavoro manuale venga gestito da macchine e ke agli uomini resti solo il compito di "evolvere e conoscere meglio la razza umana".

Un mondo dove si lavora per piacere e nn per sopravvivere

ho capito, utopia :look:


Trovo che il lavoro invece sia indispensabile o, quantomeno utile (anche a vivere meglio) pensi che se l'uomo non dovesse preoccuparsi del lavoro tutti si darebbero alla filosofia? o allo studio di nuove macchine in grado di togliere altro lavoro e in maniera migliore all'uomo? secondo me non è utopia ma pazzia...hai paura di farti venire le vesciche alle mani? Voltaire ha detto..."dobbiamo coltivare il nostro orto" (Candido) il lavoro è di per sè una sorta di piacere... certo, faticoso... ma non si vuole faticare per raggiungere una meta?

delirando sto. Eya!

destino
07-02-2005, 23.29.16
Originally posted by FOXHOUND
Trovo che il lavoro invece sia indispensabile o, quantomeno utile (anche a vivere meglio) pensi che se l'uomo non dovesse preoccuparsi del lavoro tutti si darebbero alla filosofia? o allo studio di nuove macchine in grado di togliere altro lavoro e in maniera migliore all'uomo? secondo me non è utopia ma pazzia...hai paura di farti venire le vesciche alle mani? Voltaire ha detto..."dobbiamo coltivare il nostro orto" (Candido) il lavoro è di per sè una sorta di piacere... certo, faticoso... ma non si vuole faticare per raggiungere una meta?

delirando sto. Eya!

la mia evoluzione mi ha portato a sviluppare il cervello, la tua i calli nelle mani mi sa

FOXHOUND
07-02-2005, 23.34.36
da questo deduco che il tuo cervello si sia sviluppato sul lavoro di altri.

FOXHOUND
07-02-2005, 23.38.54
il tuo problema quale è? trovi che l'uomo sia stupido se fatica per ottenere qualcosa?

io i calli ancora non me li sono fatti ma, al contrario di te, non ho paura di farmeli. Sto studiando ancora per poi farmeli, stai tranquillo.

Non voglio certo passare le mie giornate sdraiato su un'amaca a pensare a come fare ancora di meno fatica. magari inventare un vassoio mobile intelligente che mi porti pure la coca-cola.

sai che bello...

fek_
07-02-2005, 23.41.41
Originally posted by Dalmo
Come fa l'Italia a volere essere competitiva a livello europeo e mondiale quando c'è gente come te che vuole alte tasse sulle imprese e una burocrazia che non permetta al piccolo e medio imprenditore di lavorare senza troppe complicazioni inutili e noiose?

Tipo la Finlandia che ha quasi il 60% di tassazione sul reddito ed e' il paese tecnologicamente piu' avanzato al mondo e con il piu' alto reddito procapite?

Impressive.

FOXHOUND
07-02-2005, 23.44.21
Originally posted by fek_
Tipo la Finlandia che ha quasi il 60% di tassazione sul reddito ed e' il paese tecnologicamente piu' avanzato al mondo e con il piu' alto reddito procapite?

Impressive.

davvero impressive... :)

destino
07-02-2005, 23.45.33
Originally posted by FOXHOUND
il tuo problema quale è? trovi che l'uomo sia stupido se fatica per ottenere qualcosa?

io i calli ancora non me li sono fatti ma, al contrario di te, non ho paura di farmeli. Sto studiando ancora per poi farmeli, stai tranquillo.

Non voglio certo passare le mie giornate sdraiato su un'amaca a pensare a come fare ancora di meno fatica. magari inventare un vassoio mobile intelligente che mi porti pure la coca-cola.

sai che bello...

ho parlato di un lavoro nn manuale ke si fa perke piace, nn per sopravvivere...

A me nn piace stare sdraiato, magari mi piace riflettere sulla mia natura, sul mio essere umano o sulla mia vita, oppure mi piace programma software per sviluppare le mie attivita cerebrali, o nanotecnologie ke curano il corpo umano ecc ecc...

siamo andati pesantemente OT cmq :look:

Dalmo
07-02-2005, 23.53.13
Originally posted by Ef.Di.Gi
Su Berlusconi: la prima frase non è mia; la seconda direi che è evidentemente ironica; necessaria una coda di paglia particolarmente infiammabile per prendersela :asd:
Vabbeh tu o pantera... Tanto siete uguali. :asd:
Coda di paglia? Ma che razza di frecciatina è questa? Pietoso.


Originally posted by Pantera666
Eh no carissimo, devi sapere che il primo scopo di qualsiasi politicante dovrebbe essere quello di eguagliare lo status sociale di tutti i cittadini.
Prima di tutto, è uno dei più alti obiettivi che un Governo si deve porre, in secondo luogo dovresti sapere che non sono solo gli imprenditori a mandare avanti il Paese... se nella fabbriche non ci fosse nessuno, cosa succederebbe? Il dipendente non può sopravvivere senza imprenditore e viceversa.
Ma per piacere, i dipendenti qua sono rispettati e non c'è nessun imprenditore che non paghi i contributi ai suoi dipendenti o che li faccia sgobbare come cinesi, a proposito, vai a vedere gli operai cinesi come vivono e dopo vieni a spalare merda sopra gli imprenditori italiani se ne hai il coraggio.
Se c'è una differenza di ricchezza è più che giustificata: il dipendente ha meno responsabilità, lavora meno e ha un avvenire SICURO e senza preoccupazioni e se lavora o non lavora bene la busta paga la prende comunque. Per quanto ne so io l'imprenditore si fa parecchie ore in più rispetto ad un dipendente, ha meno vacanze nella maggioranza dei casi e se non lavora bene rischia il suo futuro perchè nessuno sarà più suo cliente. Se non ci fosse un minimo di divario allora tutti farebbero il dipendente e la figura dell'imprenditore che si fa un culo come una casa non esisterebbe più, visto che avrebbe gli stessi benefici del dipendente.


Originally posted by Zaorunner
Evidentemente non conosci le differenze tra vari tipi di stato.
Il nostro e' uno Stato Sociale Regionale. Il massimo dell'evoluzione dei sistremi statali.
Quello Liberale ottocentesco ce lo siamo lasciato alle spalle da un pezzo. Sei obsoleto.
Ah, se ancora non l'hai capito, le inutili e noiose complicazioni sarebbero i diritti dei lavoratori.
C'è ancora la gif della marmotta? Vai a imparare la burocrazia dai tedeschi. Chi parla dei diritti dei lavoratori? Io parlo della lentezza dello stato, dei processi, delle 1000 autorizzazioni di merda che ti servono per aprire una qualsiasi attività, delle mille tasse che ci rendono poco competitivi perchè dobbiamo pagare due stronzi che non hanno voglia di lavorare e di tante altre cose, ma i diritti dei lavoratori non mi pare mai di averli intaccati.
Ti chiedo comunque di parlarmi delle riforme della sinistra, per cortesia.

gefri
08-02-2005, 00.02.29
Originally posted by Dalmo
C'è ancora la gif della marmotta?

http://s04.imagehost.org/0824/affusozompa.gif

questa?

.Imrahil
08-02-2005, 00.07.51
Originally posted by Dalmo
non c'è nessun imprenditore che non paghi i contributi ai suoi dipendenti



Originally posted by Dalmo
il dipendente lavora meno e ha un avvenire SICURO e senza preoccupazioni


Originally posted by Dalmo
Per quanto ne so io l'imprenditore si fa parecchie ore in più rispetto ad un dipendente, ha meno vacanze nella maggioranza dei casi

Dopo queste tre affermazioni, concludo qui la discussione, scusate.

gefri
08-02-2005, 00.16.03
affermazioni che sono risultate vere in qualsiasi lavoro abbia fatto.
Tranne la seconda che è vera solo dal punto di vista teorico, ma non sempre pratico.

Dalmo
08-02-2005, 00.25.56
Originally posted by gefri
IMMAGINE
questa?
No, volevo quella che confeziona la cioccolata. :dentone:
Comunque è vero che la 2a è vera teoricamente ma non sempre praticamente, ma molto spesso è così.

Zaorunner
08-02-2005, 01.52.36
Originally posted by Dalmo
...ma i diritti dei lavoratori non mi pare mai di averli intaccati.
Ti chiedo comunque di parlarmi delle riforme della sinistra, per cortesia.

Sappi che tra i diritti del lavoratori c'e anche quello di non leggere le tue minchiate su di loro :asd:

Le riforme che fara' la sinistra la sinistra? Ti sembra che abbia la palla di vetro?
Sporcati un po' gli occhiettini e guarda il sito di Rifondazione, dei Ds, dei Verdi e della Margherita, e fatti una idea tua.

gefri
08-02-2005, 01.54.19
ma non si doveva evitare il flame?

Zaorunner
08-02-2005, 02.06.00
Originally posted by gefri
ma non si doveva evitare il flame?


Flame? Quale flame?

P.s.:Evitare di spammare stupidaggini non dovrebbe essere regola fissa?

gefri
08-02-2005, 02.11.05
Originally posted by Zaorunner
Sappi che tra i diritti del lavoratori c'e anche quello di non leggere le tue minchiate su di loro :asd:


imho è un modo di postare molto provocatore e fastidioso.

Se poi per te è una stupidaggine farti un'osservazione, beh, non so proprio cosa farci...

Zaorunner
08-02-2005, 02.17.44
Originally posted by gefri
imho è un modo di postare molto provocatore e fastidioso.

Se poi per te è una stupidaggine farti un'osservazione, beh, non so proprio cosa farci...

Faccio una battuta a Dalmo e ti offendi tu? :.:

Scusa, non volevo.

Cmq mi riferivo ai roditori che ho visto aggirarsi da queste parti, ed ora anche alle stesse polemiche intuili con cui suppongo tu stia cercando di far chiudere il topic.

gefri
08-02-2005, 02.27.22
Originally posted by Zaorunner
Faccio una battuta a Dalmo e ti offendi tu? :.:

Scusa, non volevo.

Cmq mi riferivo ai roditori che ho visto aggirarsi da queste parti, ed ora anche alle stesse polemiche intuili con cui suppongo tu stia cercando di far chiudere il topic.

no no per carita, dimmelo e cancello tutti i miei interventi.

offeso? io lo dicevo per chi appunto poteva avere interesse di questo topic.

Ah la marmotta :D! beh ma faccio una domanda a dalmo e te ne interessi te?

Ef.Di.Gi
08-02-2005, 08.55.03
Originally posted by Dalmo
Vabbeh tu o pantera... Tanto siete uguali. :asd:
Coda di paglia? Ma che razza di frecciatina è questa? Pietoso.

Non capisco perchè tu non riesca ad auto-moderarti, ormai dovresi aver compreso che queste provocazioni mi scivolano. :asd:
E no, io e Pantera non siamo uguali, neppure come idee politiche.



Ma per piacere, i dipendenti qua sono rispettati e non c'è nessun imprenditore che non paghi i contributi ai suoi dipendenti o che li faccia sgobbare come cinesi, a proposito, vai a vedere gli operai cinesi come vivono e dopo vieni a spalare merda sopra gli imprenditori italiani se ne hai il coraggio.
Se c'è una differenza di ricchezza è più che giustificata: il dipendente ha meno responsabilità, lavora meno e ha un avvenire SICURO e senza preoccupazioni e se lavora o non lavora bene la busta paga la prende comunque. Per quanto ne so io l'imprenditore si fa parecchie ore in più rispetto ad un dipendente, ha meno vacanze nella maggioranza dei casi e se non lavora bene rischia il suo futuro perchè nessuno sarà più suo cliente. Se non ci fosse un minimo di divario allora tutti farebbero il dipendente e la figura dell'imprenditore che si fa un culo come una casa non esisterebbe più, visto che avrebbe gli stessi benefici del dipendente.

Sono sostanzialmente d'accordo quando affermi che il trattamento dei lavoratori dipendenti è, in Italia, discreto rispetto a Cina, India e altri paesi in via di sviluppo. Tuttavia, ti devo ricordare che il metro di paragone non è utilizzabile con loro, bensì le nostre condizioni devono essere paragonate a quelle degli altri 7 stati più industrializzati del mondo (visto che, per ora, ne siamo ancora parte).
Seppur io sia d'accordo sul maggior rischio che comporta l'avviare un'attività d'impresa, credo tu abbia una visione semplicistica dei fatti. Ti ricordo solo che, essendo ormai la quota di capitale necessaria alla creazione di una S.p.A. scesa a 12000 € (correggetemi, è sicuramente sbagliato, comunque un importo vicino) l'imprenditore non rischia quasi mai il patrimonio personale.
Te l'ho già detto, non c'è una differenza così abissale come tu credi tra imprenditorizia e lavoro dipendente. Almeno, non nella qualifiche e capacità necessarie.



C'è ancora la gif della marmotta? Vai a imparare la burocrazia dai tedeschi. Chi parla dei diritti dei lavoratori? Io parlo della lentezza dello stato, dei processi, delle 1000 autorizzazioni di merda che ti servono per aprire una qualsiasi attività, delle mille tasse che ci rendono poco competitivi perchè dobbiamo pagare due stronzi che non hanno voglia di lavorare e di tante altre cose, ma i diritti dei lavoratori non mi pare mai di averli intaccati.


A dire il vero, la BRD, dalla sua riunione con la DDR, è in difficoltà. Conocordo sul fatto che prima fosse l'esempio perfetto (o quasi) di stato sociale florido.

kakikoio
08-02-2005, 09.44.27
Ma dunque è vero sono del tutto invisibile posso dire quello che mi pare! ahahahahahahaha.....:D

Ef.Di.Gi
08-02-2005, 09.54.33
Originally posted by FOXHOUND
Trovo che il lavoro invece sia indispensabile o, quantomeno utile (anche a vivere meglio) pensi che se l'uomo non dovesse preoccuparsi del lavoro tutti si darebbero alla filosofia? o allo studio di nuove macchine in grado di togliere altro lavoro e in maniera migliore all'uomo? secondo me non è utopia ma pazzia...hai paura di farti venire le vesciche alle mani? Voltaire ha detto..."dobbiamo coltivare il nostro orto" (Candido) il lavoro è di per sè una sorta di piacere... certo, faticoso... ma non si vuole faticare per raggiungere una meta?

delirando sto. Eya!

Sicuro, tutto è piacevole, soprattutto l'attività fisica, quando è svolta volontariamente.
Discorso diverso quando diventa un comportamento di routine e obbligato.

Dlmc
08-02-2005, 09.56.33
Originally posted by kakikoio
Ma dunque è vero sono del tutto invisibile posso dire quello che mi pare! ahahahahahahaha.....:D


Non è che sei invisibile, è che la maggior parte della gente ti ha in ignore list....................... :asd:

kakikoio
08-02-2005, 10.00.45
Originally posted by Dlmc
Non è che sei invisibile, è che la maggior parte della gente ti ha in ignore list....................... :asd:

:mecry:.......Noooooo tu mi vedi....dunque non è servito a nullo sob sob...me tapiro...
COMUNISTA BASTARDOOOOOOOOOOOO

EyeSky
08-02-2005, 10.01.29
Per fondare una S.p.a sono necessari 120.000 Euro di capitale, non spariamo §§§§§§§te per favore :D (con simpatia Efdigi ;) )

about imprenditoria/lavoro dipendente: sostenere che il lavoro dipendente non è tutelato nel nostro paese è veramente ridicolo. Siamo forse uno dei Paesi più garantisti in questo senso tanto che il costo medio del lavoratore dipendente è ben più elevato che altrove. Il divario sociale è reso sopratutto in termini fiscali, grazie ai quali, udite udite, l'imprenditore è ben più tartassato di un lavoratore dipendente, seguendo quell'oscuro principio sulla quale matrice non mi voglio esprimere, per il quale 1 euro prodotto dall'imprenditore ha più valore di quello prodotto dal dipendente (una cosa che continua a considerare assurda).
Concordo sul fatto che l'imprenditoria è alla base del sistema economico del Paese. Fare leggi che rafforzano l'imprenditoria significa fonire di riflesso vantaggi al lavoro medesimo, nell'alveo della tutela dello stesso nel quale già navighiamo. Creare Leggi a favore esclusivo del lavoro significa, se non attentamente ponderate, gambizzare il lavoro dell'imprenditore.

Inutile poi citare casi limite come quello della Finlandia, non ha senso questo come non ha senso citare qualsiasi altro Paese e fare un raffronto diretto. L'Italia ha le sue leggi e la sua storia ed una sua cultura propria oltre ad una realtà imprenditoriale e lavorativa peculiari. Per cui attenti a fare raffronti forzati. ;)



about soliti tentativi di flame: come gia dissi in un topic apposito, sarebbe il caso che ci si mostrasse rispettosi delle idee e delle teorie espresse da chi la pensa diversamente. L'offesa, anche quella velata, è sempre e solo un modo per dimostrare la propria ignoranza. :birra:

Dalmo
08-02-2005, 11.12.16
Originally posted by Zaorunner
Sappi che tra i diritti del lavoratori c'e anche quello di non leggere le tue minchiate su di loro :asd:

Le riforme che fara' la sinistra la sinistra? Ti sembra che abbia la palla di vetro?
Sporcati un po' gli occhiettini e guarda il sito di Rifondazione, dei Ds, dei Verdi e della Margherita, e fatti una idea tua.
No, vorrei che mi illustrassi le grandi riforme anche della passate legislature. :)


Originally posted by Ef.Di.Gi
Non capisco perchè tu non riesca ad auto-moderarti, ormai dovresi aver compreso che queste provocazioni mi scivolano. :asd:
E no, io e Pantera non siamo uguali, neppure come idee politiche.
Voleva essere una battuta, poi se tu ti offendi...


Originally posted by Ef.Di.Gi
Ti devo ricordare che il metro di paragone non è utilizzabile con loro, bensì le nostre condizioni devono essere paragonate a quelle degli altri 7 stati più industrializzati del mondo (visto che, per ora, ne siamo ancora parte).
L'Italia è uno degli stati che coccola di più i dipendenti, essi vengono tassati meno, gli si concedono i sindacati che a volte pretendono troppo, gli si concedono fin troppi scioperi e attualmente hanno 13esima e tante altre cose. Mentre un imprenditore purtroppo ha solo quello che produce, e ti assicuro che gli imprenditori specialmente in periodi di ristagno economico si devono fare un culo della madonna per non essere tagliati fuori dal mercato.
Ah, vorrei vedere i dipendenti che culo in più che si dovrebbero fare se venisse modificato l'Art. 18 a favore degli imprenditori, così da poterlo usare come una nuova arma contro i sindacalisti e quelli che non lavorano bene, vorrei proprio vedere.


Originally posted by Ef.Di.Gi
Seppur io sia d'accordo sul maggior rischio che comporta l'avviare un'attività d'impresa, credo tu abbia una visione semplicistica dei fatti. Ti ricordo solo che, essendo ormai la quota di capitale necessaria alla creazione di una S.p.A. scesa a 12000 € (correggetemi, è sicuramente sbagliato, comunque un importo vicino) l'imprenditore non rischia quasi mai il patrimonio personale.
Te l'ho già detto, non c'è una differenza così abissale come tu credi tra imprenditorizia e lavoro dipendente. Almeno, non nella qualifiche e capacità necessarie.
Ma cosa dici? :asd: 12.000€? Se fosse così a quest'ora avrei anche io una s.p.a. e la cosa mi piacerebbe molto. :asd:
L'imprenditore non rischia mai il patrimonio personale? Sai, in Italia l'imprenditore medio non ha buone capacità e su questo hai ragione, infatti molti imprenditori hanno la mentalità da dipendenti e appena hanno qualche soldo se lo portano "a casa" e lo investono privatamente, magari in una nuova casa, mi dirai tu: "che cazzo centra col fatto che l'imprenditore non rischi nulla?" Invece centra, infatti in questo modo le imprese sono poco capitalizzate e chiedono prestiti alle banche per ricapitalizzarle, le quali ti chiedono GARANZIE PERSONALI, mentre per quanto ne so io in paesi più evoluti come l'America non si vogliono garanzie personali ma la banca si deve fidare del progetto e ne finanzia una parte, la parte mancante la ottiene piazzando la società in borsa e rilasciandone le azioni. (Ovvio che parlo di imprese più grandi però).
Forse tu parlavi dell'imprenditore medio italiano, che spesso non è un bravo imprenditore, io ti parlo del confronto fra imprenditore vero e dipendente, e ti assicuro che la differenza è più abissale di prima.

EyeSky
08-02-2005, 11.18.18
Originally posted by Dalmo
Invece centra, infatti in questo modo le imprese sono poco capitalizzate e chiedono prestiti alle banche per ricapitalizzarle, le quali ti chiedono GARANZIE PERSONALI, mentre per quanto ne so io in paesi più evoluti come l'America non si vogliono garanzie personali ma la banca si deve fidare del progetto e ne finanzia una parte, la parte mancante la ottiene piazzando la società in borsa e rilasciandone le azioni.

Questa forma di finanziamento e di capitalizzazione esiste anche in Italia ed è operata non dalle banche direttamente ma dai Venture Capitalist, che sono sostanzialmente delle società legate a cordate di istituti di credito che si occupano di valutare un'idea imprenditoriale o una start up e di finanziarne la nascita o la crescita o l'evoluzione.

Ovvio che non stiamo parlando del negozietto di frutta e verdura della sora peppina. La sora peppina deve trovare il capitale in altri modi, magari ipotecando la casa o l'immobile dedicato all'attività e facendosi un culo come una capanna dalla mattina alla sera.
:D

Dalmo
08-02-2005, 11.22.46
Originally posted by EyeSky
Questa forma di finanziamento e di capitalizzazione esiste anche in Italia ed è operata non dalle banche direttamente ma dai Venture Capitalist, che sono sostanzialmente delle società legate a cordate di istituti di credito che si occupano di valutare un'idea imprenditoriale o una start up e di finanziarne la nascita o la crescita o l'evoluzione.

Ovvio che non stiamo parlando del negozietto di frutta e verdura della sora peppina. La sora peppina deve trovare il capitale in altri modi, magari ipotecando la casa o l'immobile dedicato all'attività e facendosi un culo come una capanna dalla mattina alla sera.
:D
Mmm, io questa dei Venture Capitalist non l'avevo mai sentita ( e ci credo visto che la persona da cui prendo info non lavora in italia asd ), comunque penso che sia più conveniente farlo direttamente con la banca che non con un intermediario, non credi? :)

EyeSky
08-02-2005, 11.42.03
Originally posted by Dalmo
Mmm, io questa dei Venture Capitalist non l'avevo mai sentita ( e ci credo visto che la persona da cui prendo info non lavora in italia asd ), comunque penso che sia più conveniente farlo direttamente con la banca che non con un intermediario, non credi? :)

I Venture Capitalist o le merchant banks sono diffuse anche all'estero.
Al puro scopo informativo, e per prevenire le accuse di chi sostiene che mi invento le cose :rolleyes: , va detto che:
a) i venture capitalist sono società private che si occupano di provvedere ad ingenti finanziamenti contro idee imprenditoriali con un margine di profitto elevato.
b) i business angels si rivolgono al mercato delle PMI (piccola e media impresa ndr), e in sostanza a quelle idee imprenditoriali che necessitano di finanziamenti ridotti e che presentano margini di profitto non elevati.

Nel discorso vanno inseriti anche gli "incubatori d'impresa", le quali si occupano di sostenere l'impresa nella fase di start-up o, meglio, di avvio della stessa. Si occupano di fornrie supporto di management e di indirizzo economico e finanziario, e agiscono in stretto legame con il Venture Capitalist o il Business Angel, per certi versi assicurando che l'investimento non vada perduto.

Le banche italiane, nella maggior parte dei casi, non offrono finanziamento a imprese in fase di precostutizione ed è anche abbastanza difficili ottenere finanziamenti per capitale in fase di start-up. Di norma la banca accetta finanziamenti per beni mobili ed immobili con garanzie di vario genere e titolo a sostegno del finanziamento. E' altresì molto diffusa la richiesta di garanzie esterne all'impresa stessa, come per esempio del patrimonio personale dell'imprenditore nel caso di società di capitali, o garanzie fideiussorie accessorie da parte di terzi non direttamente impegnati nell'attività d'impresa. A ciò va aggiunto che il costo del finanzimento via banca "tradizionale" è molto più oneroso di quanto non avvenga con il venture capitalism e non offre alcun genere di supporto all'azienda.

:D

Zaorunner
08-02-2005, 12.16.04
Originally posted by Dalmo
No, vorrei che mi illustrassi le grandi riforme anche della passate legislature. :)


Non ti devo di certo illustrare qualcosa che tu non sia disposto ad andare a cercarti da solo.
Facciamo una prova: leggi questo (http://www.democraticiperlulivo.it/movimento/scuolaquadri/20000923/pajno.html), e se ce la fai ad arrivare in fondo te ne do' altri, ok?

Ef.Di.Gi
08-02-2005, 12.30.50
Avevo dimenticato uno zero :asd: :asd:

EyeSky
08-02-2005, 12.36.03
Originally posted by Zaorunner
Non ti devo di certo illustrare qualcosa che tu non sia disposto ad andare a cercarti da solo.
Facciamo una prova: leggi questo (http://www.democraticiperlulivo.it/movimento/scuolaquadri/20000923/pajno.html), e se ce la fai ad arrivare in fondo te ne do' altri, ok?

Io spero ti rendo conto che si tratta di una caterva di chiacchiere obsolete e senza alcun reale riferimento alla situazione contingente del Paese.
Spero ti renda anche conto che si parla di riforme in termini sensazionalistici come se le stesse fossero fondamentali per il Paese, mentre si preferisce soprassedere sul fatto che le reali riforme che erano necessarie anche per reggere al peso dell'entrata nell'euro, per esempio, non sono state nemmeno abbozzate.

:nono:

EyeSky
08-02-2005, 12.36.49
Originally posted by Ef.Di.Gi
Avevo dimenticato uno zero :asd: :asd:
Ce ne siamo accorti :asd:


Mezzo MP stava correndo a fondare una S.p.a. :asd:

Zaorunner
08-02-2005, 13.14.15
Originally posted by EyeSky
Io spero ti rendo conto che si tratta di una caterva di chiacchiere obsolete e senza alcun reale riferimento alla situazione contingente del Paese.
Spero ti renda anche conto che si parla di riforme in termini sensazionalistici come se le stesse fossero fondamentali per il Paese, mentre si preferisce soprassedere sul fatto che le reali riforme che erano necessarie anche per reggere al peso dell'entrata nell'euro, per esempio, non sono state nemmeno abbozzate.

Mi ha chiesto le riforme FATTE, non quelle che FARANNO.
E' ovvio che sono obsolete. Sono passati almeno 5 anni.

Riguardo all'entrata nell'euro non capisco cosa tu voglia dire.
I conti sono stati messi a posto da loro, e questo ci ha permesso di rispettare i requisiti per poter entrare. E siamo entrati con loro.
Questa e' storia.

Ma del resto la disinformazione e' anche negare l'evidenza.

EyeSky
08-02-2005, 13.20.46
Originally posted by Zaorunner
Mi ha chiesto le riforme FATTE, non quelle che FARANNO.
E' ovvio che sono obsolete. Sono passati almeno 5 anni.

Riguardo all'entrata nell'euro non capisco cosa tu voglia dire.
I conti sono stati messi a posto da loro, e questo ci ha permesso di rispettare i requisiti per poter entrare. E siamo entrati con loro.
Questa e' storia.

Ma del resto la disinformazione e' anche negare l'evidenza.

I conti non erano affatto a posto. che dici??? :asd:
Eravamo fuori dai parametri di Mastricht tant'è che Prodi di inventò la tassa per l'euro al fine di giungere d'un soffio a rientrare nei limiti imposti dall'accordo per l'ingresso nella moneta unica. Tassa che ebbe delle forti ripercussioni in termini inflazionistici.
:D

Zaorunner
08-02-2005, 13.29.40
Originally posted by EyeSky
I conti non erano affatto a posto. che dici???
Eravamo fuori dai parametri di Mastricht tant'è che Prodi di inventò la tassa per l'euro al fine di giungere d'un soffio a rientrare nei limiti imposti dall'accordo per l'ingresso nella moneta unica. Tassa che ebbe delle forti ripercussioni in termini inflazionistici.


Contano i risultati. Siamo nell'euro. Ci siamo grazie alle capacita' di quella parte politica. E cmq meglio una tassa che un condono.

No ti prego, le vagonate di disinformazione sull'inflazione no!!! :brr:

EyeSky
08-02-2005, 13.52.29
Originally posted by Zaorunner
Contano i risultati. Siamo nell'euro. Ci siamo grazie alle capacita' di quella parte politica. E cmq meglio una tassa che un condono.

No ti prego, le vagonate di disinformazione sull'inflazione no!!! :brr:

Siamo nell'euro, certo, e ci siamo arrivati con il fiato corto, e abbiamo un sistema economico che sta annaspando ancora oggi.
Con un condono incorpori moneta senza creare processi inflattivi. Con una tassa inneschi comunque un processo inflattivo più o meno importante.
;)



edit: ma per te tutto quello che dicono gli altri è disinformazione? :asd: Guarda che la faccenda dell'inflazione post-eurotassa mica me la sono inventata io o Berlusconi, sai!

SuperGrem
08-02-2005, 14.25.23
Originally posted by kakikoio
Ma dunque è vero sono del tutto invisibile posso dire quello che mi pare! ahahahahahahaha.....:D

No cara, io ti vedo e ti tengo sott'occhio... :evil:
Così come tengo sott'occhio tutti gli altri, specie Dalmo e Zao che amanano punzecchiare la suscettibilità delle varie utenze.. :sagace:

Cmq mi pare un deathmatch, tutti contro tutti... wow, che figata! :D

Dalmo e Zao citter! :asd:

kakikoio
08-02-2005, 14.42.51
Originally posted by SuperGrem
No cara, io ti vedo e ti tengo sott'occhio... :evil:
Così come tengo sott'occhio tutti gli altri, specie Dalmo e Zao che amanano punzecchiare la suscettibilità delle varie utenze.. :sagace:

Cmq mi pare un deathmatch, tutti contro tutti... wow, che figata! :D

Dalmo e Zao citter! :asd:

E..be...però deve essere orrendo fare il mod, dovendo moderare nn puoi mettere in ignore nessuno vero? eh? Così ti tocca leggere tutto il pattume eh?...Si?

samgamgee
08-02-2005, 14.47.37
Originally posted by kakikoio
E..be...però deve essere orrendo fare il mod, dovendo moderare nn puoi mettere in ignore nessuno vero? eh? Così ti tocca leggere tutto il pattume eh?...Si?

Tru :|

Dalmo
08-02-2005, 15.14.48
Originally posted by Zaorunner
Non ti devo di certo illustrare qualcosa che tu non sia disposto ad andare a cercarti da solo.
Facciamo una prova: leggi questo (http://www.democraticiperlulivo.it/movimento/scuolaquadri/20000923/pajno.html), e se ce la fai ad arrivare in fondo te ne do' altri, ok?
Letto ora e al 90%.
Penso che quello che ha scritto EyeSky rappresenti anche il mio pensiero.

SuperGrem
08-02-2005, 15.18.11
Originally posted by kakikoio
Così ti tocca leggere tutto il pattume eh?...Si?

Tranquillo ci sono abituato alle cose che scrivi... :asd: :p

kakikoio
08-02-2005, 15.23.40
Originally posted by SuperGrem
Tranquillo ci sono abituato alle cose che scrivi... :asd: :p

:asd:....:metal:...Soffriete che siete belli....:roll3:...

Zaorunner
08-02-2005, 20.43.35
Originally posted by EyeSky
Siamo nell'euro, certo, e ci siamo arrivati con il fiato corto, e abbiamo un sistema economico che sta annaspando ancora oggi.
Con un condono incorpori moneta senza creare processi inflattivi. Con una tassa inneschi comunque un processo inflattivo più o meno importante.

edit: ma per te tutto quello che dicono gli altri è disinformazione? Guarda che la faccenda dell'inflazione post-eurotassa mica me la sono inventata io o Berlusconi, sai!

Il nostro sitema economico e' col fiato corto perche' le persone che lo hanno amministrato negli ultimi 5 anni erano e sono degli incapaci. E per favore risparmiati la favoletta del Buco della Sinistra in eredita' a Tremonti.
L'inflazione post-euro tassa sarebbe una un tentativo di giustificazione per l'inflazione post-governo-che-non-ha-vigilato-sulla-conversione?
Restiamo ai fatti per favore: la filosofia dello "Stato come un azienda" si e' dimostrata del tutto fallimentare.

La disinformazione e' tante cose. In questo caso e' la negazione della verita' e il raccontare cose del tipo "siamo tutti piu' poveri perche' ci hanno portato nell'euro".

X Dalmo: se la pensi come lui allora leggiti le risposte che ho gia' dato.

Ef.Di.Gi
08-02-2005, 20.53.43
Originally posted by Zaorunner
Il nostro sitema economico e' col fiato corto perche' le persone che lo hanno amministrato negli ultimi 5 anni erano e sono degli incapaci. E per favore risparmiati la favoletta del Buco della Sinistra in eredita' a Tremonti.


In realtà, il sistema è in declino dal 1995, anno in cui è iniziata l'introduzione delle nuove tecnologie in maniera massiccia in tutte le strutture delle principali multinazionali.
Assieme al cambio ancorato all'Euro, che non ci lasciava più possibilità di svalutare la Lira, l'Italia si è trovata con un sistema economico che produce beni di mediocre qualità, non avendo più la possibilità di far leva sul basso prezzo d'esportazione tramite la moneta. E' un gioco inziato negli anni 70, quando i grandi imprenditori (aka FIAT etc), piuttosto che innovare gli impianti , preferirono invistere in finanziaria, aiutati in questo dalle politiche governative.

Dalmo
08-02-2005, 22.36.25
Originally posted by Zaorunner
Il nostro sitema economico e' col fiato corto perche' le persone che lo hanno amministrato negli ultimi 5 anni erano e sono degli incapaci. E per favore risparmiati la favoletta del Buco della Sinistra in eredita' a Tremonti.
L'inflazione post-euro tassa sarebbe una un tentativo di giustificazione per l'inflazione post-governo-che-non-ha-vigilato-sulla-conversione?
Restiamo ai fatti per favore: la filosofia dello "Stato come un azienda" si e' dimostrata del tutto fallimentare.
Che stronzata tremenda che hai appena detto.
L'Italia ha iniziato ad andare in crisi da prima di Tangentopoli, per quanto mi hanno detto.

Gi01
09-02-2005, 00.54.10
(solito intervento singolo)

@ Dalmo: segui le regole sulla politica. E "per quanto ti hanno detto" l'Italia con l'amichetto tuo e' andata a puttane.

Cerchiamo di partire dai dati e dalle persone che di economia ci capiscono, non dai commercialisti.
Lo stesso Ciampi ha dovuto ammettere che senza l'Euro eravamo FOTTUTI. Un KG di pane, grazie alla svalutazione che Berlusconi avrebbe attuato, costerebbe non meno di 10000 lire. I tassi sarebbero al 15%. L'inflazione... meglio non parlare.

L'Italia, in base a dei dati a cui credono pochi idioti, e' praticamente allo sfascio. Figuratevi i dati reali.

Il periodo 96/2000 e' stato il migliore, deflazionato, da 30 anni a questa parte. Il periodo 2001/2004 il peggiore dal dopoguerra(cfr. dati OCSE)

E' per questo che tendo a non intervenire nei dibattiti politici. Se alcuni utenti si ostinano a negare la realta', che cazzo parliamo a fare?

EyeSky
09-02-2005, 10.53.28
Spiacente per i soliti espertissimi che non si degnano però nemmeno di guardare i dati reperibili ovunque, ma l'economia non funziona a camere stagne.

Quotando quanto affermato da Efdigi, mi sento di aggiungere che:
1) ovvio che non entrare nell'euro avrebbe creato dei problemi. Il problema è stato entrarci a quel modo, con un sistema che non era preparato e senza appprontare un "materasso" in grado di attutire il contraccolpo del salto monetario che deve essere visto non solo in termini economici, ma anche in termini psicologici. Chiunque avesse studiato un minimo di economia sapeva che avremmo vissuto un innalzamento gravoso dei prezzi, ma si è preferito credere alla favolo che l'euro era solo bene e che non sarebbe successo nulla.
2) sostenere che la tassa per l'europa non innescò processi inflattivi è come sostenere che la baldracca all'angolo della strada è vergine ed illibata. :D
3) sostenere che l'economia è ora con il fiato corto esclusivamente per colpa dei 5 anni di politica economica di Silvio/Tremonti è non capire una minchia di economia e pensare, come al solito, che l'economia italiana viva a periodi chiusi e al di fuori del contesto europeo e mondiale. Per essere più chiaro, non si tratta di una partita a Monopoli per cui quando chiudi il gioco e poi llo riapri tutto torna magicamente a posto e si inizia da capo. ;) .
4) l'inflazionme post euro è diretta conseguenza di quei fattori monetari, economici e psicologici su cui si è preferito soprassedere prima dell'ingresso dell'euro, quando sarebbe stato opportuno attuare dei sistemi di natura economica e fiscale tali da fare da ammortizzatore all'inflazione da conversione che si sapeva benissimo si sarebbe verificata. Il governo può vigilare solo usando gli strumenti che gli sono concessi dal libero mercato e dalla libera formazione dei prezzi, cioè praticamente non può fare un cazzo. Se pensi che possa mandare la GdF al negozietto della sora peppina e imporle il prezzo delle mele stai sognando ad occhi aperti.
5) i dati ufficiali dell'inflazione sono ovviamente rivisti al ribasso onde evitare un processo induttivo, di natura psicologica, che porterebbe ad un innalzamento della crisi economica (problematiche maggiori nel rinnovo dei contratti, maggiori costi negli adeguamenti delle pensioni e degli stipendi ecc.). Se pensate che il governo vi stia prendendo per il culo perchè vi dice che l'inflazione sta al 2% anzichè al 20%, come al solito state chiacchierando senza pensare alle conseguenze di una affermazione simile e non pensate nemmeno per un istante al Paese come sistema. ;)

SuperGrem
09-02-2005, 11.57.04
Si era detto niente degenerazione.
Questo topic è andato avanti pure per troppo tempo, mi spiace che gli animi si siano accesi in questo modo, ma è ora di spegnerli.

http://zeropercento.supereva.it/imgs/+lock.jpg

*click*

Ray McCoy
09-02-2005, 12.01.19
Originally posted by Dalmo
Che stronzata tremenda che hai appena detto.

Mod ON.
Sei a 1. Quando arrivi a 3, cominciano le punizioni. A meno che non cambi in fretta terminologia e tono.
Mod OFF

EDIT: E che cazzo, Grem :D
Ho dovuto cancellare il mio intervento :D Che poi dicono che non lascio diritto di replica :D

SuperGrem
09-02-2005, 12.04.31
Originally posted by Ray McCoy
EDIT: E che cazzo, Grem :D
Ho dovuto cancellare il mio intervento :D Che poi dicono che non lascio diritto di replica :D

Diritto di replica? E mica è una democrazia questa? :asd: