PDA

Visualizza versione completa : accecati dalla meta



shottolo
01-02-2005, 23.40.06
oggi su DA ho conosciuto una tizia (straniera) che fa arrampicata e alpinismo
si parlava appunto di alpinismo quando le ho detto che probabilmente proverò qualcosa a breve ma che ho molta paura del ghiaccio
lei mi ha risposto:
"well isn't that about fear a little??besides to fear from nature is absolutely natural and healthy.. because you're in the natures' hands and anything could happen even if you're the most experienced Alpinist. And be careful you get addicted once u start...

la prima parte è stupendamente vera, in montagna ci si sente veramente nelle mani della natura, assolutamente impotenti davanti alla sua maestosità e potenza
però mi ha colpito molto la parte in grassetto
vi è mai capitato di trovarvi in mezzo ad un progetto e siete talmente presi da non rendervi effettivamente conto dei pericoli che si stanno correndo? mi riferisco a pericoli reali fisici di progetti concreti... io vedo ad esempio quando si va per i monti che c'è gnete che sottovaluta distanze, stato fisico e il meteo rischiando la vita senza rendersene conto, perché accecati dalla meta finale
perfino io, che sono un cagasotto, una volta mi son trovato sulla via del ritorno completamente al buio per aver tardato un'ascesa perché dovevo per forza arrivare alla meta, ero accecato da arriva in fondo

follettomalefico
02-02-2005, 01.55.15
Bel quesito... ma credo che faccia parte dell'istinto positivo naturale verso un traguardo che sentiamo molto nostro.

Si, credo che nel perseguire la meta si ponga in atto una sorta di abbaglio, ma che definirei meglio come 'concentrazione'... senza scendere troppo nella filosofia. Ciò focalizza anima e corpo su quella meta, null'altro c'è se non quello.


Cosa sarà *dopo*, non viene contemplato.

Da un certo punto di vista lo trovo molto corretto... e se ci pensi, il pericolo che ne deriva, spesso è ampiamente compensato da tutto questo... e come sai bene, se non lo fai, non puoi capire ;)

Khorne
02-02-2005, 07.04.42
Non credo mi sia mai successo, se non perché devo arrivare in stazione in tempo e quindi rischio di uccidermi con l'auto... ma quella non è una "meta" nel senso inteso nel topic, lì semplicemente non devo tardare al lavoro :D

Cmq, credo di non essermi mai prefissato obiettivi che mettessero in pericolo la mia salute.
A dire il vero, credo di non essermi mai fissato obiettivi :notooth:

destino
02-02-2005, 09.34.42
Originally posted by Khorne

Cmq, credo di non essermi mai prefissato obiettivi che mettessero in pericolo la mia salute.
A dire il vero, credo di non essermi mai fissato obiettivi :notooth:

crescere Krusk levando ore al sonno giorno dopo giorno nn vale allora? :sisi:

Khorne
02-02-2005, 10.26.06
Originally posted by destino
crescere Krusk levando ore al sonno giorno dopo giorno nn vale allora? :sisi:

Uhm effettivamente non ci avevo pensato, è stato l'unico caso in cui mi son impuntato (con una puzzolente Honor :asd: ) fino a quando non son riuscito a fare il 99.
La mia salute è stata messa in pericolo eccome, causa mancanza di sonno e perdita di diottrie :asd:

...non la ritengo comunque valida, perché non era una vera e propria meta: era semplicemente un modo nuovo per assumere la mia droga, Diablo :sisi:

Boe.
02-02-2005, 11.43.18
un pò quando ti fai le pippe e sai che diventerai cieco eppure non riesci a smettere... :asd:...

Cmq per tornare IT credo che la sfida dell'uomo con la natura coinvolga talmente tanto da renderci effettivamente incoscienti del reale pericolo che si corre

Bertith
02-02-2005, 11.59.49
molte volte più che accecati dalla meta si parla di accecati dall'orgoglio e dalla testardaggine.....
molte volte mi capita di essere troppo testardo su alcune cose. questo ti porta a fare una specie di scudo protettivo tutto attorno a te, fregandotene dei consigli e pareri altrui per portare avanti il proprio obbiettivo....
quindi in linea di massima chiunque ha degli obiettivi è disposto a fare tutto per realizzarli.....

Fabio
02-02-2005, 12.52.03
Originally posted by Bertith
molte volte più che accecati dalla meta si parla di accecati dall'orgoglio e dalla testardaggine.....
molte volte mi capita di essere troppo testardo su alcune cose. questo ti porta a fare una specie di scudo protettivo tutto attorno a te, fregandotene dei consigli e pareri altrui per portare avanti il proprio obbiettivo....
quindi in linea di massima chiunque ha degli obiettivi è disposto a fare tutto per realizzarli.....

Devo quotare tutto, perchè è esattamente come la penso io.

Io poi sono pure uno di quelli che, per realizzare le sue ambizioni e i suoi obbiettivi, sarebbe anche disposto a morire. E difatti ci sono già andato vicino una volta...

arcobalenotturno
02-02-2005, 17.40.52
a volte succede quando vado in bici che si vuole arrivare aad un certo punto.... e poi ritorvarsi quasi senza le forze per farsi i km per tornare.... e a volte è proprio la voglia di arrivare a farti arrivare incurante dei messaggi di fatica del corpo...


fortunatamente spesso per non dire sempre in bici il ritorno è fatot di molta discesa....


edit: cmq shottolo se ricominci con le camminate montane, avvisa che verrei anche volentieri

shottolo
02-02-2005, 17.52.57
nirai domenica siamo alla prima uscita stagionale
penso cosa soft, 2 ore, senza ramponi, senza ciaspole e senza picozza
se vuoi unirti fammi sapere
(val seriana) probabile passo del branchino (1800 mi pare, 2 ore la salita circa)

mVm
02-02-2005, 18.47.22
Credo sia il motivo per cui esistono persone straordinarie, cioè che hanno compiuto imprese eccezionali, ancora vive e persone straordinarie ormai morte. Non contemplando, ovviamente, i casi di morte naturale.

:birra:

Triggio.Dark.Elf
02-02-2005, 19.07.19
Mi e` capitato in due occasioni di aver rischiato qualcosa:

La prima volta la meta consisteva anche nella salvezza, poiche` in cima alla montagna sapevo esserci un rifugio... in quel momento infatti stava venendo giu` una pioggia che Dio la mandava con lambi e tuoni da far tremare le gambe.

La seconda volta, mi sono effettivamente attardato pur di arrivare in cima alla montagna, nonostate si fosse fatto tardi e l'ombra iniziava a coprire la valle. Del percorso non sapevo niente e quando mi son ritrovato ad affrontare tratti si percorso innevati e lunghe pareti di sassi incredibilmente ripide e scivolose, non ho saputo fermarmi nonostante non avessi alcuna esperienza o preparazione, ma giusto la consapevolezza di dover essere prudente e non arrischiarmi oltre i miei limiti. Fortunatamente e` andato tutto bene e la soddisfazione che ho e` tutt'ora immensa. Quella volta credo davvero che con un singolo passo falso avrei potuto rischiare la vita... che ficata! :D

Comunque si trattava del Corno di Capra a 3100 e oltre metri... addirittura mi sono portato su la bici fino a oltre i 2500, poi dopo averla portata in spalla per parecchi metri, anche su alcune pareti parecchio ripide e pericolose in quella situazione, decisi di lasciarla abbandonata sotto una roccia per poi prenderla al ritorno. Secondo il piano originale dovevo salire da un lato e poi scendere dall'altro, ma a quanti fatti, la cosa era impraticabile. in tutto credo di aver impiegato sulle 8 ore... 4 a salire e due a scendere. Il prossimo obiettivo sono i 3400!

_Jackie_
02-02-2005, 20.45.49
Soffro di vertigini.... :|











....e cmq i miei obiettivi nn comportano rischi x la mia salute :dentone:

arcobalenotturno
02-02-2005, 23.20.01
Originally posted by HeadShot
nirai domenica siamo alla prima uscita stagionale
penso cosa soft, 2 ore, senza ramponi, senza ciaspole e senza picozza
se vuoi unirti fammi sapere
(val seriana) probabile passo del branchino (1800 mi pare, 2 ore la salita circa)

sabato dovrei andare seconda uscita stagionale a fare sci da fondo ad oltre il colle, se no probabile uscita in bici.... invece il sabato sera non garantisco di poter essere reperibile la mattina... magari quando farà un pò più caldo più che volentieri anche a camminare..

shottolo
02-02-2005, 23.46.01
ok no problem
giusto ancora un OT: a oltre il colle domenica hanno fatto una manifestazione di ice climbing e dry tooling
secondo me ti diverti ad andare a vederli (se la struttura c'è ancora ma penso di si)
han fatto ghiacciare una parete artificiale mi han detto
e mi raccomando, ocio mi prenderti una picca in testa ;)