PDA

Visualizza versione completa : Storia e Origine della Gonna



follettomalefico
01-02-2005, 17.00.04
Stamattina in metropolitana, passando da un pensiero all'altro (e non ve ne frega nulla) sono arrivato a domandarmi...

Quando è stata introdotta la gonna nella società? Che genesi ha avuto?


Non dubito che inizialmente, data la difficoltà di tessere gli abiti dei primitivi, l'indumento più adatto potesse essere un semplice "tubo", in quanto semplice da realizzare e di facile utilizzo.

Ma non catalogherei questo nella categoria 'gonna'. Invece passerei quindi ad un periodo un po' successivo: abbiamo la tessitura e produciamo pantaloni con agilità.

Mi son quindi domandato... che necessità ha l'uso di una gonna? E' comoda? Che vantaggi avrebbe? Perchè quindi è stata introdotta?

Ho tentato di valutare alcune ipotesi... legate al lavoro, all'accudire i figli o alla riproduzione (l'unico plausibile, ma non molto sensato). Nessuno di questi però risulta essere molto fondante tanto da necessitarne l'invenzione.

L'unica cosa potrebbe essere il fattore estetico, ma anche qui, comunque, l'estetica è un fattore legato alla società. E' possibile che una moda sia risultata così dirompente da aver fondato un indumento di uso comune?


L'unico link che ho trovato è stato questo:
http://dspace.dial.pipex.com/town/street/zh84/other/history/history.html



Voi che ne pensate? Avete teorie? Idee in proposito?

Ef.Di.Gi
01-02-2005, 17.06.15
Dovevi chiamarlo "Fenomenologia e psicopatologia della gonna":asd:


Comunque, parli delle gonne corte, oppure delle normali gonne alle caviglie? Perchè nel secondo caso, vedo un'evidente maggiore comodità rispetto ai pantaloni.

DangerDanger
01-02-2005, 17.12.35
allora, secondo me l'ottica è falsata.
non dovremmo chiederci quando è stata introdotta la gonna, ma i pantaloni. infatti fino ad un certo punto erano tutti con tuniche più o meno lunghe, maschi e femmine. hai presenti i tunichini medievali che si vedono nei dipinti? ecco.
durante l'impero romano probabilmente a nessuno fregava molto di vedere cosce maschili al vento. con l'avvenire del cristianesimo si è imposta una questione di pudore.
così, a naso direi che a un certo punto i maschietti hanno introdotto i pantaloni perché erano più comodi per cavalcare, correre etc. insomma davano una certa agilità per fare la guerra o andare a caccia.
le donne non ne avevano bisogno e quindi si sono tenute la gonna, il che oltretutto limitava i movimenti e anche questo diciamo che forse "faceva comodo".
quando hanno iniziato a diffondersi i pantaloni anche tra le donne (e in italia, se parliamo di diffusione di massa, si parla di al massimo 40 anni fa!) i principali boicottatori di questa novità sostenevano che i pantaloni erano poco pudici e virtuosi, mostrando troppo chiaramente le forme femminili. e poi le solite cazzate sulla grazia e sulla femminilità che andavano a farsi benedire.

ooook! la pianto :D spero di esserti stata utile..

angelheart
01-02-2005, 17.22.21
Originally posted by DangerDanger
allora, secondo me l'ottica è falsata.
non dovremmo chiederci quando è stata introdotta la gonna, ma i pantaloni. infatti fino ad un certo punto erano tutti con tuniche più o meno lunghe, maschi e femmine.

esattamente.

per rispondere a ef.di.gi... la gonna non è affatto più comoda dei pantaloni ;)

follettomalefico
01-02-2005, 17.22.32
@ EfDiGi
Parlo delle gonne in generale, come genesi prima nella storia. Purtroppo la maggior parte degli articoli che ho trovato si riferiscono alla gonna negli ultimi secoli :|

Comodità... non credo... anche per la questione del pudore, comunque.



@ DangerDanger
Valido punto di vista, effettivamente era una mia assunzione errata, nonostante fosse un logico passo a seguito di quanto citato inizialmente. Riflettendo anche i romani utilizzavano tuniche, così come tutti, probabilmente.

Cmq si, è plausibile quindi la tesi inversa, alla quale non avevo pensato: "perchè cambiare, se non ve ne era la necessità".


Credo si possa quindi arrivare a supporre che solo ove si è diramato il cristianesimo vi sia una forte presenza di questo genere di indumento (senza contare la successiva modernizzazione).

angelheart
01-02-2005, 17.26.06
Originally posted by follettomalefico
Credo si possa quindi arrivare a supporre che solo ove si è diramato il cristianesimo vi sia una forte presenza di questo genere di indumento (senza contare la successiva modernizzazione).

per "questo indumento intendi la gonna o i pantaloni? logicamente a quanto detto prima si direbbe i pantaloni, ma in questo caso potrei ribatterti che in Oriente si usano moltissimo i pantaloni, senza il Cristianesimo

Ef.Di.Gi
01-02-2005, 17.27.21
Originally posted by angelheart

per rispondere a ef.di.gi... la gonna non è affatto più comoda dei pantaloni ;)

Neppure quella lunga e "lasca"? Per chiedere eh, non ho avuto esperienze d'uso dirette ( :asd: )

angelheart
01-02-2005, 17.28.22
Originally posted by Ef.Di.Gi
Neppure quella lunga e "lasca"? Per chiedere eh, non ho avuto esperienze d'uso dirette ( :asd: )

non è che sia molto scomoda, ma in ogni caso un paio di pantaloni è più pratico e comodo (e di questi tempi aggiungerei caldo :|) poi però non so, magari è solo una questione di abitudine

follettomalefico
01-02-2005, 17.28.36
Pantaloni, si :D

Quello sarebbe da attribuire ad una base tecnologica che ne deriva l'uso dalla comodità, e sarebbe la partenza: stimare su che percentuale di persone ne fanno uso e vedere se ci sono fluttuazioni in presenza di cristianesimo. ;)

E cmq, il problema in questo tipo di indagine deriva cmq dal fatto che ormai il mondo è 'globalizzato' e modernizzato, i pantaloni a parità di globalizzazione/cultura, risulterebbero egualmente diffusi. :)

angelheart
01-02-2005, 17.31.56
Originally posted by follettomalefico

E cmq, il problema in questo tipo di indagine deriva cmq dal fatto che ormai il mondo è 'globalizzato' e modernizzato, i pantaloni a parità di globalizzazione/cultura, risulterebbero egualmente diffusi. :)

Si mi sta bene, però in Oriente erano utilizzati anche nei secoli passati, ora non sono un'esperta, se qualcuno ne sa di più mi corregga, ma se non sbaglio le classi sociali più basse, in Cina, li utilizzavano molto anche nel Medio Evo, specie nelle regioni fredde, perchè sono un indumento più caldo.

Ef.Di.Gi
01-02-2005, 17.34.36
Originally posted by follettomalefico

E cmq, il problema in questo tipo di indagine deriva cmq dal fatto che ormai il mondo è 'globalizzato' e modernizzato, i pantaloni a parità di globalizzazione/cultura, risulterebbero egualmente diffusi. :)

Bisognerebbe quindi analizzare, nelle culture meno "contaminate", per quale soluzione si propende - probabilmente si tratterebbe di quella più comoda.
Sarebbe necessario però anche tenere in conto le influenze interne alla comunità sulla scelta del vestiario...difficile!:D

angelheart
01-02-2005, 17.36.08
Originally posted by follettomalefico
E cmq, il problema in questo tipo di indagine deriva cmq dal fatto che ormai il mondo è 'globalizzato' e modernizzato, i pantaloni a parità di globalizzazione/cultura, risulterebbero egualmente diffusi. :)

ok, però in Oriente vengono usati da secoli. Non sono un'esperta, se qualcuno ne sa di più mi corregga, ma mi pare che in Cina venissero usati anche nel Medio Evo (e di Cristianesimo ne sapevano ben poco credo), specie nelle regioni fredde (tengono caldo) e dalle classi sociali più povere, che quindi dovevano compiere lavori in situazioni più disagevoli. Sto andando a logica, intendiamoci.

Elrond.
01-02-2005, 18.05.57
Gli antichi Greci usavano le tuniche ( il peplo per le donne, il chitone per gli uomini ), e così anche gli antichi Romani. I pantaloni furono introdotti in Occidente dai Celti; questi ultimi, a loro volta, li avevano appresi dagli Sciti, popolazione di stirpe iranica stanziata nel Medio Oriente; presumo che anche le popolazioni germaniche abbiano appreso l'uso dei pantaloni dalla medesima fonte.
Gli stessi Celti, d'altra parte, usavano corte tuniche non dissimili dalle vesti greche, indossate sopra altri indumenti. A tali tuniche davano appunto un nome che, attraverso il tardo latino, è giunto fino al nostro gonna attuale.
Il problema non è quindi quello dell'introduzione della gonna, ma della sua sopravvivenza. Come accennava Foll, si tratta di un costume evidentemente di più semplice fattura: in quanto tale, fu usato un po' presso tutte le popolazioni; parzialmente soppiantato dai calzoni ( più pratici in talune circostanze ), è sopravvissuto attraverso i secoli, adattandosi di volta in volta alle esigenze del momento, ed assumendo fogge differenti. In quest'evoluzione, assunse un nome d'origine celtica, ma la sostanza era comune anche alle vesti dell'antica Grecia o dell'antica Roma.

Comunque, le mie informazioni in merito sono molto frammentarie: non mi meraviglierei di doverne rivedere qualuna.

follettomalefico
01-02-2005, 19.09.31
Grazie mille Elrond, anche se frammentarie son comunque informazioni piuttosto utili per la mia domanda :D

Zozze
01-02-2005, 19.59.49
ma xme alla fin fine gli antichi le han fattte perchè erano arrapatissimi!:D ...

difatti una spiegazione potrebbe essere proprio il fattore sexy

MIKELE88
01-02-2005, 23.14.54
Originally posted by Zozze
ma xme alla fin fine gli antichi le han fattte perchè erano arrapatissimi!:D ...

difatti una spiegazione potrebbe essere proprio il fattore sexy


*
la penso anke io + o - così :asd: