PDA

Visualizza versione completa : Mercato equo e solidale



Apostolo
05-01-2005, 16.32.28
Lo ritenete una cosa giusta o rimanete indifferenti?
ditemi...
e perchè a molta gente non interessa? come si fa a convincere la gente ad aquistare i prodotti equo e solidali?

azanoth
05-01-2005, 17.04.03
mercato equo?la vergogna più grande che il popolo è costretto a subire,da qualche tempo a questa parte,è LA TOTALE ASSENZA di un controllo,da parte dei cosiddetti organi istituzionali,sui commercianti e i loro traffici da mercato nero,dal più grosso alla salumeria di quartiere...forse chi stà al governo,cerca di attirarsi "le simpatie" di questi ladri semplicemente voltandosi dall'altra parte,lasciando che il disavanzo causato anche dall'entrata nell'euro venga truffaldinamente cauterizzato dalla situazione non monitorata...e i dati che vengono tanto decantati,sono falsi come i soldi del Monopoli.
:tsk:

fppiccolo
05-01-2005, 17.13.57
Originally posted by azanoth
mercato equo?la vergogna più grande che il popolo è costretto a subire,da qualche tempo a questa parte,è LA TOTALE ASSENZA di un controllo,da parte dei cosiddetti organi istituzionali,sui commercianti e i loro traffici da mercato nero,dal più grosso alla salumeria di quartiere...forse chi stà al governo,cerca di attirarsi "le simpatie" di questi ladri semplicemente voltandosi dall'altra parte,lasciando che il disavanzo causato anche dall'entrata nell'euro venga truffaldinamente cauterizzato dalla situazione non monitorata...e i dati che vengono tanto decantati,sono falsi come i soldi del Monopoli.
:tsk:

:hail: :hail:

Khorne
05-01-2005, 17.33.04
Per chiedersi come mai questo non prende piede, considerate cmq anche che parecchia gente non ha i soldi per sostenere queste iniziative e arrivare a fine mese, e si butta sul prodotto più economico anche se è fatto da mille bambini orfani sfruttati a cinghiate, perché non ha scelta.

blamecanada
05-01-2005, 17.38.21
Originally posted by Khorne
Per chiedersi come mai questo non prende piede, considerate cmq anche che parecchia gente non ha i soldi per sostenere queste iniziative e arrivare a fine mese, e si butta sul prodotto più economico anche se è fatto da mille bambini orfani sfruttati a cinghiate, perché non ha scelta.

*

Ef.Di.Gi
05-01-2005, 17.45.28
Quando posso cerco di prendere sempre da loro...


non ho capito bene il discorso di azanoth, si riferisce alla stessa cosa del thread o no?

CavaliereOmbra
05-01-2005, 17.49.47
Originally posted by azanoth
mercato equo?la vergogna più grande che il popolo è costretto a subire,da qualche tempo a questa parte,è LA TOTALE ASSENZA di un controllo,da parte dei cosiddetti organi istituzionali,sui commercianti e i loro traffici da mercato nero,dal più grosso alla salumeria di quartiere...forse chi stà al governo,cerca di attirarsi "le simpatie" di questi ladri semplicemente voltandosi dall'altra parte,lasciando che il disavanzo causato anche dall'entrata nell'euro venga truffaldinamente cauterizzato dalla situazione non monitorata...e i dati che vengono tanto decantati,sono falsi come i soldi del Monopoli.
:tsk: Ma bene, ecco il solido predicatore da quattro soldi, che parla tanto per fare senza nemmeno sapere di cosa parla. Tanto basta dare contro.
Quello che stupisce sono quelli che gli vanno dietro.

P.S. Non stiamo parlando di una multinazionale, se non fosse chiaro a qualcuno.

Fate
05-01-2005, 17.52.41
Già allora sarà un caso che quando ti battono cassa assieme allo scontrino ti presentino anche una pistola dalla parte della canna :|

CavaliereOmbra
05-01-2005, 17.54.20
Originally posted by Fate
Già allora sarà un caso che quando ti battono cassa assieme allo scontrino ti presentino anche una pistola dalla parte della canna :| Ti sbagli, era un fucile a pompa. :nerdsaw

P.S. Devo ammetterlo, bell'avatar!

azanoth
05-01-2005, 17.57.29
Originally posted by cavaliereombra
Ma bene, ecco il solido predicatore da quattro soldi, che parla tanto per fare senza nemmeno sapere di cosa parla. Tanto basta dare contro.
Quello che stupisce sono quelli che gli vanno dietro.

P.S. Non stiamo parlando di una multinazionale, se non fosse chiaro a qualcuno.

qui sono certo solo dei miei fondelli,che si sono stancati di iniziative grandi,piccole,più o meno colorate,ma che sanno tanto di elementi atti a distrarre l'attenzione della gente da ingredienti essenziali quali la vita quotidiana e le strutture sociali d'ogni sorta.

poi,modera i termini,perchè per mandarti a cagare ci metto un Fiat (che non è la fabbrica di autoveicoli):asd:

CavaliereOmbra
05-01-2005, 18.00.29
Originally posted by azanoth
qui sono certo solo dei miei fondelli,che si sono stancati di iniziative grandi,piccole,più o meno colorate,ma che sanno tanto di elementi atti a distrarre l'attenzione della gente da ingredienti essenziali quali la vita quotidiana e le strutture sociali d'ogni sorta.
... Già, molto meglio non fare un cavolo, allora? Sai, c'è solo un modo per un uomo di non commettere mai errori nella propria vita: non fare niente!

azanoth
05-01-2005, 18.06.51
Originally posted by cavaliereombra
Già, molto meglio non fare un cavolo, allora? Sai, c'è solo un modo per un uomo di non commettere mai errori nella propria vita: non fare niente!


meglio niente che fare il cazzo che vogliono certi padroni: loro creano "semplicemente" opportunità per non fare incazzare la gente,se pensi che siano iniziative benefiche hai sbagliato indirizzo...
http://www-ni.laprensa.com.ni/archivo/2003/febrero/20/nosotras/enconfianza/enconfianza-20030217-01.jpg
tiè,bekkate stò santino di Madre Teresa,almeno,finalmente,ti guardi sereno il volto di qualcuno che proponeva davvero del bene senza che ci fossero "secondi fini".

Ti auguro buona spesa:birra:

redronin
05-01-2005, 18.14.02
Originally posted by Apostolo
Lo ritenete una cosa giusta o rimanete indifferenti?
ditemi...
e perchè a molta gente non interessa? come si fa a convincere la gente ad aquistare i prodotti equo e solidali?

xkè moltissimi sono condizionati dalla pubblicità sia ke comprino la maionese ke un' auto, mancanza di informazione, scarso senso di responsabilita' ecc. ecc. ....una cosa volevo aggiungere sul post di azanoth....spesso non concordo con le sue idee, ma qui lo quoto.....dal cambio lira in euro , il 99,9999999 x% dei commercianti ha raddoppiato i prezzi su tutti i prodotti equiparando 1 euro a 1.000 lire.....il governo nel primo anno si è completamente disinteressato della questione e cio' ha contribuito a portare famiglie monoreddito nell' area della poverta' e persone con redditi leggermente + alti ai limiti della sopravvivenza.....è stata una cosa vergognosa....la cosa ke + mi indigna cque e' leggere o sentire certe dikiarazioni dei rappresentanti dei commercianti.....IPOCRISIA ALLO STATO PURO......scusate l' ot ma il discorso porta lontano

Ef.Di.Gi
05-01-2005, 18.18.48
Ma - :look: - ancora non ho capito la pertinenza del cambio sballato lira-euro con il commercio equo e solidale.

:look:

Max.Col
05-01-2005, 18.24.20
Originally posted by Ef.Di.Gi
Ma - :look: - ancora non ho capito la pertinenza del cambio sballato lira-euro con il commercio equo e solidale.

:look:


che non è un cambio equo :look:

Ef.Di.Gi
05-01-2005, 18.26.37
Torna su NGI , raus :| :asd:

Dero88
05-01-2005, 18.31.03
Originally posted by azanoth
e i dati che vengono tanto decantati,sono falsi come i soldi del Monopoli.
:tsk:

Quindi è un'altra trovata per fare soldi, nascosti dietro ad un argomento così importante qual'è l'aiuto alle popolazioni povere ?

( non sono ironico, voglio solo capirci qualcosa di più )

:)

Max.Col
05-01-2005, 18.32.11
Originally posted by Ef.Di.Gi
Torna su NGI , raus :| :asd:

sono venuto in pace e mi mandate via cosi :mecry:

Ef.Di.Gi
05-01-2005, 18.38.30
Originally posted by Max.Col
sono venuto in pace e mi mandate via cosi :mecry:

http://www.ngi.it/forum/images/ngismiles/smack.gif

Max.Col
05-01-2005, 18.39.54
Originally posted by Ef.Di.Gi
http://www.ngi.it/forum/images/ngismiles/smack.gif

posso stare allora? :red:

Ef.Di.Gi
05-01-2005, 18.45.12
Certohttp://www.ngi.it/forum/images/ngismiles/smiley10.gif

Factorx84
05-01-2005, 18.53.58
Mia madre fa volontariato presso un negozio di altroMercato, sempre socio-psico-equo-solidale, "in teoria" i prodotti di questa "catena" sono sottoposti ai controlli che tanto si predica.
Non sono neanche male, come prodotti, a parte chiaro le eccezioni.
Certa roba però costa veramente molto, cazzo.

Sta di fatto che a me e a molta gente, sbatte proprio poco dell'origine del prodotto, basta che abbia un buon rapporto qualità prezzo.
Diciamocelo, che il prodotto lo faccia un bambino sfuttato o qualcun altro la sostanza non cambia, è e resterà così per sempre.

Ef.Di.Gi
05-01-2005, 18.56.32
Per me no http://www.ngi.it/forum/images/ngismiles/ka.gif

Max.Col
05-01-2005, 18.57.51
Originally posted by Ef.Di.Gi
Certohttp://www.ngi.it/forum/images/ngismiles/smiley10.gif


che bello :red:

azanoth
05-01-2005, 19.21.27
Originally posted by Factorx84
Mia madre fa volontariato presso un negozio di altroMercato, sempre socio-psico-equo-solidale, "in teoria" i prodotti di questa "catena" sono sottoposti ai controlli che tanto si predica.
Non sono neanche male, come prodotti, a parte chiaro le eccezioni.
Certa roba però costa veramente molto, cazzo.


guarda che qui,sono riusciti a stabilire una normalità da manicomio: in realtà,il prodotto che prendiamo per "offerta" ha il prezzo normale,quello che dovrebbe avere...lo mistificano come tale e nessuno fà caso che tutto il resto è maggiorato al di fuori dei minimi rigori che ci potremmo aspettare da un governo e una società di stampo civile...è tutta una menzogna e "gratis" è il nome di questo nuovo dio.
:birra:


e quello che più mi dispiace,è che come al solito,dietro i volontari in buona fede,ci sono le solite mezzemaniche del bisinesse.....Avanti Popolo!


"ogni truffa sfrutta le ambiguità e crea delle opportunità"

CavaliereOmbra
06-01-2005, 12.45.44
Originally posted by azanoth
guarda che qui,sono riusciti a stabilire una normalità da manicomio: in realtà,il prodotto che prendiamo per "offerta" ha il prezzo normale,quello che dovrebbe avere...lo mistificano come tale e nessuno fà caso che tutto il resto è maggiorato al di fuori dei minimi rigori che ci potremmo aspettare da un governo e una società di stampo civile...è tutta una menzogna e "gratis" è il nome di questo nuovo dio.
:birra:


e quello che più mi dispiace,è che come al solito,dietro i volontari in buona fede,ci sono le solite mezzemaniche del bisinesse.....Avanti Popolo!


"ogni truffa sfrutta le ambiguità e crea delle opportunità" Io mi chiedo solo una cosa: se tu vedi il male in tutte le cose (nessuna esclusa) come fai ancora a vivere? C'è almeno una cosa che per te non è il risultato di una mistificazione dello stato ai danni dei cittadini (poi dimentichi il vero significato di stato, ma tant'è)? Qualcosa in cui credi... a parte te stesso?

Tu ti diverti a sparare a zero su tutto, ma lo fai senza avere uno straccio di prova di quello che dici, è questo che mi fa irritare. Sai, ce ne sono tanti come te, che si divertono a demonizzare tutto quello che esiste al mondo, tanto che alla fine suona come il classico "al lupo, al lupo". Dopo un po' non ci crede più nessuno.

Insomma, tutti vorremmeo un mondo bello, senza guerre e in cui nessuno deve pagare per vivere, peccato che una tale visione è del tutto impossibile per una questione vecchia quanto il mondo... "homo homini lupus" (e vale per tutti, nessuno escluso, nemmeno per l'uomo più buono della terra).

azanoth
06-01-2005, 12.51.29
Originally posted by cavaliereombra
Io mi chiedo solo una cosa: se tu vedi il male in tutte le cose (nessuna esclusa) come fai ancora a vivere? C'è almeno una cosa che per te non è il risultato di una mistificazione dello stato ai danni dei cittadini (poi dimentichi il vero significato di stato, ma tant'è)? Qualcosa in cui credi... a parte te stesso?


no,in me non credo affatto...credo nella gente semplice,in buona fede,che tira avanti la carretta senza escogitare la furberia possibile del momento.

LOL,ma tu la spesa la vai a fare?io si,da trent'anni,di persona,non credo in me stesso,ma col cazzo che mi faccio infinocchiare,sono Siciliano dude,qui la gente ,se vuole,dà lezioni al miglior biscazziere di Vegas...per tutto il resto fà fede quello che ho dichiarato prima.


le prove?e quante prove ci vogliono in questo paese del cazzo per fare aprire gli occhi alla gente?!

CavaliereOmbra
06-01-2005, 13.04.25
Originally posted by azanoth
no,in me non credo affatto...credo nella gente semplice,in buona fede,che tira avanti la carretta senza escogitare la furberia possibile del momento. In questo ci crediamo entrambi, senza dubbio!

Originally posted by azanoth
LOL,ma tu la spesa la vai a fare?io si,da trent'anni,di persona,non credo in me stesso,ma col cazzo che mi faccio infinocchiare,sono Siciliano dude,qui la gente ,se vuole,dà lezioni al miglior biscazziere di Vegas...per tutto il resto fà fede quello che ho dichiarato prima. Vivo per conto mio da quando ho 18 anni, so cosa significa fare la spesa. So anche che è inevitabile che esista un mercato, altrimenti come potremmo comprarci il panettone per festeggiare il natale? Ma se deve esistere un mercato, ci devono essere regole. Le regole stanno sempre antipatiche, ma mi spieghi come si può vivere senza.
Anarchia? Nonostante la storia ci abbia dato vari esempi di anarchia (uno più triste dell'altro, dove l'unica legge che vige è quella del più forte), c'è ancora gente che la desidera.

Originally posted by azanoth
le prove?e quante prove ci vogliono in questo paese del cazzo per fare aprire gli occhi alla gente?! Si, ci vogliono. Ci vogliono eccome. Sono capaci tutti di accusare, anzi, è l'unica cosa che sanno fare tutti a questo mondo, nessuno escluso. Tutti criticano, tutti pensano che loro saprebbero fare di meglio, loro non farebbero casini, loro sarebbero giusti.

Ray McCoy
06-01-2005, 13.07.24
Originally posted by azanoth
guarda che qui,sono riusciti a stabilire una normalità da manicomio: in realtà,il prodotto che prendiamo per "offerta" ha il prezzo normale,quello che dovrebbe avere...lo mistificano come tale e nessuno fà caso che tutto il resto è maggiorato al di fuori dei minimi rigori che ci potremmo aspettare da un governo e una società di stampo civile...è tutta una menzogna e "gratis" è il nome di questo nuovo dio.
:birra:


e quello che più mi dispiace,è che come al solito,dietro i volontari in buona fede,ci sono le solite mezzemaniche del bisinesse.....Avanti Popolo!


"ogni truffa sfrutta le ambiguità e crea delle opportunità"

Sì, ma il topic tecnicamente parla del mercato equo-solidale, delle società ed aziende che producono in determinate zone del mondo (Sri Lanka, ad esempio) e vendono direttamente nel mercato occidentale (senza la mediazione delle grandi aziende) solitamente tramite piccole botteghe (ma anche la Coop ha una serie "Solidal"). Non parla di prezzo, o di offerte che, solitamente, non toccano i prodotti solidal (le cui botteghe raramente giocano sugli sconti). Non capisco questa foga...

azanoth
06-01-2005, 13.10.58
Originally posted by cavaliereombra

Anarchia? Nonostante la storia ci abbia dato vari esempi di anarchia (uno più triste dell'altro, dove l'unica legge che vige è quella del più forte), c'è ancora gente che la desidera.


che la attua,mi consenta,visto che i dati danno i fagiolini aumentati dell'800%,mi sembra una percentuale ragguardevole,no?!per non parlare di tanti altri generi,una volta considerati poveri,che hanno subito la stessa sorte e tutted'untratto,PUF!ti faccio i mercati solidali della gran coppola,così compri a prezzo equo una cosa per forza,visto che tutto il resto del sistema fà il cazzo ke gliè pare,elettronica esclusa...già...sicuramente è più facile fare a meno del lettore cd che delle patate e pomodoro.


ah,dimenticavo tutta la manfrina sulle aree sfruttate ecc ecc....beh,che ti devo dire,puzza di escamotage lontano miglia...la verità,prima o poi,esce su tutto,non è questo il problema...il danno è che la gente non la vede,vede quello che i dirigenti vogliono.

Orwell aveva ragione.

CavaliereOmbra
06-01-2005, 13.17.50
Originally posted by azanoth
...
ti faccio i mercati solidali della gran coppola,così compri a prezzo equo una cosa per forza Ma chi ti obbliga da andare dall'equo-solidale? Ma ti hanno puntato la lupara alle spalle, forse? A me non ha mai obbligato nessuno, poi non so.

Originally posted by azanoth
ah,dimenticavo tutta la manfrina sulle aree sfruttate ecc ecc....beh,che ti devo dire,puzza di escamotage lontano miglia...la verità,prima o poi,esce su tutto,non è questo il problema...il danno è che la gente non la vede,vede quello che i dirigenti vogliono. Ma tu, invece, riesci a vedere oltre quello che noi, poveri mortali, non riusciamo a vedere. Grazie, o nostro salvatore! :asd:

Originally posted by azanoth
Orwell aveva ragione. Amen! :roll3:

P.S. Volevo tentare una discussione seria, ma ho abbandonato il mio intento. :dentone:

azanoth
06-01-2005, 13.19.47
Originally posted by cavaliereombra

Amen! :roll3:


le migliori risate ce le faremo quando saremo col culo per terra,evento,che non ci metterà ere geologiche ad accadere:|

CavaliereOmbra
06-01-2005, 13.21.33
Originally posted by azanoth
le migliori risate ce le faremo quando saremo col culo per terra,evento,che non ci metterà ere geologiche ad accadere:| Peccato solo che sono ere geologiche che la gente dice la stessa cosa, così come la storia dell'uomo è sempre stata piena di profezie! :rolleyes:

Chiudo comunque con un pensiero (tornando serio): personalmente preferisco concentrarmi su quello che abbiamo e cercare di migliorare questo nel mio piccolo, piuttosto che sparare a zero su tutto quello che esiste al mondo perché non è come lo vorrei. Se tutti ci mettessimo infatti contemporaneamente a demolire tutto quello che esiste, non credo che otterremmo nulla se non ulteriore confusione. Forse c'è solo bisogno di mettere un po' ordine a quello che abbiamo.

Dalle mie parti si dice che per fare una foresta ci vogliono secoli, ma a distruggerla bastano 2 giorni. La prima cosa non la sanno fare tutti, la seconda anche un bambino sarebbe in grado di farla.

azanoth
06-01-2005, 13.23.08
Originally posted by cavaliereombra


P.S. Volevo tentare una discussione seria, ma ho abbandonato il mio intento. :dentone:


provaci: spiegami a larghe lettere perchè i generi al consumo hanno subito aumenti di CENTINAIA di punti percentuale in più nell'arco di pochi mesi,spiega.

CavaliereOmbra
06-01-2005, 13.27.40
Originally posted by azanoth
provaci: spiegami a larghe lettere perchè i generi al consumo hanno subito aumenti di CENTINAIA di punti percentuale in più nell'arco di pochi mesi,spiega. L'economia non sono in grado di spiegarla, sono solo un informatico che di economia ne sa ben poco se non quella delle sue tasche e della sua banca (che poi chiamare "sua" è fin troppo). Posso solo dirti che non per forza tutto quello non che capisco è male.
Comunque ho modificato il mio messaggio appena sopra, dove ho spiegato bene quello che è il mio pensiero. Per il resto, sono sempre qui.

Ray McCoy
06-01-2005, 16.22.31
Originally posted by azanoth
ah,dimenticavo tutta la manfrina sulle aree sfruttate ecc ecc....beh,che ti devo dire,puzza di escamotage lontano miglia...la verità,prima o poi,esce su tutto,non è questo il problema...il danno è che la gente non la vede,vede quello che i dirigenti vogliono.

Orwell aveva ragione.

Sì, ma il discorso che fai su cosa si basa? Fagiolini, patate, pomodori non sono prodotti da mercato solidale. Non si parla di Mercato, e di chi ritiene che sia solidale o equo. Ovvio che il Mercato non è solidale, e non è equo. "Mercato equo e solidale" è una formula che indica quello che ho detto sopra.

Riguardo alla manfrina, ti riporto i dati di Bottega Solidale, la catena di negozi che a Genova vende prodotti "solidali". Cooperativa il cui capitale non può essere ridistribuito ai soci. Ha 1000 soci, 100 volontari e 9 dipendenti (per gestire i 5 punti vendita fissi ed i 2 mobili a Genova). I soci possono ritirarsi in qualsiasi momento, chiedendo oltretutto la restituzione delle quote versate.

E' vero, può essere tutto un inganno per lucrarci sopra. Però, viste queste premesse, chi ci lucra non sono i soci, e se sono i fondatori a lucrarci, mi chiedo, potendo uscire e riprendersi i soldi, perchè 1000 genovesi (poco inclini al dare soldi a caso) continuino a finanziare la Bottega Solidale.

Inoltre, con l'aumento dei prezzi dei prodotti da supermercato, i prezzi dei prodotti delle botteghe solidali sono rimasti quasi gli stessi. Prima dell'€ erano più cari di quelli da supermercato. Ora viaggiono praticamente sullo stesso prezzo (e mi riferisco a prodotti come il thè o le spezie, giusto per fare un esempio).

E' vero che ci sono tante fregature, tante missioni arcobaleno in giro per il mondo dove la gente cmq ruba e lucra. Ma c'è posto, nel mondo, anche per onestà e giustizia. Poco posto, ma c'è.

Certo che se partiamo dal presupposto che tutti rubano e non val la pena impegnarsi, l'ingiustizia non si sconfiggerà certo da sola.

Coraggio, Azanoth, riemergi dalla fase di misantropia. ;)

azanoth
06-01-2005, 16.26.56
Originally posted by Ray McCoy
Coraggio, Azanoth, riemergi dalla fase di misantropia. ;)


mmhhh,ci devo pensare...ma c'è molto disagio in giro e la fiducia si appresta a ridiventare la più pericolosa delle merci:birra:

CavaliereOmbra
06-01-2005, 16.32.58
Originally posted by azanoth
mmhhh,ci devo pensare...ma c'è molto disagio in giro e la fiducia si appresta a ridiventare la più pericolosa delle merci:birra: Sì, ma se non diamo fiducia a nulla, allora finiremo per avere paura l'uno dell'altro.

azanoth
06-01-2005, 16.42.34
Originally posted by cavaliereombra
Sì, ma se non diamo fiducia a nulla, allora finiremo per avere paura l'uno dell'altro.

dobbiamo stare in guardia,tutto qui,assumerci la responsabilità di riguardare il bene comune e cercare,almeno con le discussioni,di circoscrivere il porcaio a briglia sciolta che,almeno in questo paese,sta raggiungendo soglie pericolose,livelli che finiscono col minare la società dal di dentro...la cosa poi,la vedi sul commercio,le comunicazioni,le losche agenzie di prestito che spuntano come i funghi e un sacco di altre cose...giri per strada e cominci a vederla sulle espressioni delle persone...è un momento che mi preoccupa proprio per le sue connotazioni,tristemente simili a molte vicende del passato...se poi mi dici di contribuire,dò pure le mutande,ma pretendo una supervisione precisa,continua e svolta da personale selezionato...la stessa supervisione che già da tempo,avrebbe dovuta essere attiva sul piccolo e grosso mercato.
:birra:

Martox.29A.
06-01-2005, 17.25.51
Originally posted by azanoth
le migliori risate ce le faremo quando saremo col culo per terra,evento,che non ci metterà ere geologiche ad accadere:|
Non è di questo che dobbiamo aver paura, ricordati Aza che anche la persona più potente del mondo, possa essa occupare il trono più alto e prezioso della terra, in oro massiccio e tempestato di diamanti... Sarà sempre e comunque seduta sul propio culo...
E quindi risulta chiaro che ai fini dell'uomo avere il culo per terra è un male minore, l'importante è che il nostro animo rimanga in piedi, tutto il resto sono dettagli.
Perchè la grandezza degli uomini non risiede nel posto occupato dal loro culo, ma nel posto occupato dai loro animi.
:teach:


Ps: Ciao CavaliereGay! come va nell'inferno dei moderatori falliti e dei traduttori incapaci?:roll3:

CavaliereOmbra
06-01-2005, 17.43.24
Originally posted by azanoth
dobbiamo stare in guardia,tutto qui,assumerci la responsabilità di riguardare il bene comune e cercare,almeno con le discussioni,di circoscrivere il porcaio a briglia sciolta che,almeno in questo paese,sta raggiungendo soglie pericolose,livelli che finiscono col minare la società dal di dentro... Dai, non essere così pessimista. Qualcosa di buono c'è ancora a questo mondo, non è tutto da buttare. :) E se una società finisce con l'essere minata (ammesso che accada), è solo perché tutto sommato è così che desidera essere. E' come il solito discorso che si faceva quando usciva un nuovo Tomb Raider (lo so, il paragone non è molto altisonante, ma fa al caso): tutti dicevano che era una boiata, che non valeva (critica e pubblico), ma poi vendeva... e molto anche. Com'è possibile? Forse è vero che ci stavano propinando una schifezza come si diceva, ma tutto sommato quella schifezza doveva piacere lo stesso. Assuefazione? Può darsi, ma se così fosse (ancora una volta) l'abbiamo deciso noi, non ci è stato imposto.

Originally posted by Martox.29A.
Ps: Ciao CavaliereGay! come va nell'inferno dei moderatori falliti e dei traduttori incapaci? Ehilà, era un po' che non ci si sentiva. Come va, tutto bene?

azanoth
06-01-2005, 17.49.33
non so Fratelli...il vostro discorso presuppone che i potenti siano sensibili e di mentalità aperta il che,e lo vediamo anche nel "modernismo" mentale di gente come gates,spesso non è vero se non addirittura tutto il contrario....senza considerare l'eventuale follia del potente di turno,e qui sarete concordi nel darmi una parte di ragione....

CavaliereOmbra
06-01-2005, 18.04.45
Originally posted by azanoth
non so Fratelli...il vostro discorso presuppone che i potenti siano sensibili e di mentalità aperta il che,e lo vediamo anche nel "modernismo" mentale di gente come gates,spesso non è vero se non addirittura tutto il contrario....senza considerare l'eventuale follia del potente di turno,e qui sarete concordi nel darmi una parte di ragione.... Ah, su questo non si discute, proprio no! :sisi: I potenti ragioneranno sempre alla loro maniera, ma non perché siano diversi da noi, ma solo perché sono più "potenti" (quanti al loro posto farebbero diversamente? certamente varia gente, ma la maggioranza non farebbe eccezione).
Resta però che, come ha detto Martox.29A., sono pur sempre uomini: per questo sospettare di tutto può diventare un'arma a doppio taglio, perché così non si vedrebbero nemmeno le cose belle che ci circondano.
Non so se sia anche il caso del mercato equo e solidale, ne so troppo poco a riguardo, e per questo ne voglio sapere di più, per poter scegliere di testa mia se, per riprendere il primo post della discussione, è una "cosa giusta" o meno. :)

Apostolo
07-01-2005, 23.48.31
isomma.. l' Italia naviga nell' ignoranza, nell' indifferenza, nell' egoismo e nelle comodità totali!
e fin che saremo influenzati e schiavizzati da un governo che controlla tutti i mezzi di comunicazione continueremo a navigare in questo schifo di mare di ignoranza,...





comunque io scelgo sempre i prodotti del mercato equo e solidale: oltre ad essere buoni, di qualità e solidali sono biologici(i cibi) e belli esteticamente...;)

azanoth
08-01-2005, 09.08.53
Originally posted by Apostolo
comunque io scelgo sempre i prodotti del mercato equo e solidale: oltre ad essere buoni, di qualità e solidali sono biologici(i cibi) e belli esteticamente...;)

belli esteticamente non c'è il minimo dubbio...sul biologici,beh,prevedo che sarà un bello scandalo che prima o poi potrebbe emergere...a meno che tu non dica di essere a fianco del contadino che mentre lavora ti racconta amene storie di campagna.
:birra:

destino
08-01-2005, 10.37.35
domanda da scemo del villaggio:

Ma cosa è sto mercato solidale?

:doubt:

CavaliereOmbra
08-01-2005, 11.25.49
Originally posted by azanoth
belli esteticamente non c'è il minimo dubbio...sul biologici,beh,prevedo che sarà un bello scandalo che prima o poi potrebbe emergere...a meno che tu non dica di essere a fianco del contadino che mentre lavora ti racconta amene storie di campagna.
:birra: Vabbè, aza, ma tu mangi solo i prodotti del tuo orticello? :D

azanoth
08-01-2005, 11.31.31
Originally posted by cavaliereombra
Vabbè, aza, ma tu mangi solo i prodotti del tuo orticello? :D

magari....è che cominciano ad arrivare certe voci,voci riguardanti certe partite di soia e una discreta mancanza di controlli specifici sul transito di questi prodotti...non so che dirti,in questo paese si è arrivati persino a deresponsabilizzare gli esercenti sulle scadenze delle merci,ed è da allora che non è affatto difficile trovarne negli scaffali.

Ray McCoy
08-01-2005, 12.10.21
Originally posted by destino
domanda da scemo del villaggio:

Ma cosa è sto mercato solidale?

:doubt:


La carta dei criteri sancisce una base minima di criteri comuni per le organizzazioni italiane che operano nel Commercio Equo e Solidale.

La versione finale è stata approvata l'8 settembre 1999.
Di seguito riportiamo il primo articolo della Carta che "definisce" il Commercio Equo e Solidale.


--------------------------------------------------------------------------------
Art 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale:
Il Commercio Equo e Solidale è un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove giustizia sociale ed economica, sviluppo sostenibile, rispetto per le persone e per l'ambiente, attraverso il commercio, la crescita della consapevolezza dei consumatori, l'educazione, l'informazione e l'azione politica.
Il Commercio Equo e Solidale è una relazione paritaria fra tutti i soggetti coinvolti nella catena di commercializzazione: produttori, lavoratori, Botteghe del Mondo, importatori e consumatori.


http://www.bottegasolidale.it/carta.htm