PDA

Visualizza versione completa : Uhmm Pensiero...



kakikoio
26-11-2004, 16.37.50
Poderavo giusto oggi una piccola questione (trita e ritrita) la Felicità.
Molti filosofi hanno citato questo concetto, stato d'animo ma cosa ci rende davvero felici?
Ognuno di noi a dei canoni di felicità...Dei desideri e delle emozioni che gli danno felicità. Ma ognino di noi a canoni diversi quindi la felicità generale si allontana, perchè tutti sono felici per cose diverse quindi (mio pensiero) saimo soli nella nostra felicità?
Spiego la vera gioia è gioia condivisa? Oppure dipende sempre da persona a persona? Posso essere felice della felicità d'altri? Oppur ein realtà la mia è una felicità di ripiego perchè in realtà sono infelice e non riesco a trovare nulla che mi rende felice?
Mi dilungo in un altro quesito...
Ieri una persona a me cara ha espresso un commento non direi malevolo ne sprezzante ma d'infelicità suo nei miei confronti...Questa persona mi ha detto che sono troppo carismatico, che la gente viene attirata da me, come miele, in me non vede difetti e sembro l'albero più bello o l'amico più prezioso. Purtroppo di difetti c'è ne sono e quando all'essere prezioso non saprei, chredo sia un giudizio che solo le persone all'esterno del mio essere possano esprimere. Se fossi io ad espriemerlo chredo risulterei borioso ed egocentrico...
Però quella frase "sei troppo carismatico" mi ha messo a disagio. Disagio perchè la più grande lotta interiore che devo affrontare è l'essere attratto dalle persone ma l'averne anche una grande paura, perchè molti amici molte ragazze mi hanno pugnalato alla schiena senza pietà, uccidendomi, facendomi regredire in una cozza di cinismo e asprezza senza confini.
Ora l'unica azione che sono riuscito a trovare per essere sicuro delle intenzioni degli altri nei miei confronti è quella di (sforzandomi veramente tanto) essere il più gentile e generoso. Perchè mi sono accorto che tali qualità vengono apprezzate più di ogni altra cosa, però senza aspettarmi niente in cambio...
Uhmmm...lasciamo stare potrei andare avanti troppo...e potrei perdermi per strada...So solo che amo questa persona, idipendentemente dai suoi difetti e dalle sue qualità...

Cn questo è un delirio nn badateci e chiudete...

Triggio.Dark.Elf
26-11-2004, 17.26.19
Posso delirare anch'io?

Un paio di giorni fa mi sono accorto che per trovare un lavoro bisogna intanto sapere che lavoro si vuole fare e tutto d'un tratto mi sono accorto che non so cosa faro` nel mio futuro. Tutto cio` si ricolegga al discorso della felicita`. All'improvviso l'infelicita` e` piombata su di me... che l'infelicita` non sia legata alla serenita`, la quale a sua volta e` data dal sapere di avere un futuro stabile? Si, la felicita` e` data dalla serenita` tanto per iniziare... direi che ci sono tanti tipi di felicita`. C'e` la felicita` per qualcosa, un momento, passato... e quella ce la porteremo sempre dietro. C'e` la felicita` veramente temporanea... portata da altri quando per esempio ridono... ma questa non e` vera e propria felicita`, vista che ci fa stare bene per un solo momento. Infine c'e` la felicita` data dal futuro... non e` la stabilita`... non e` il termine corretto... io ho un futuro stabile... almeno dal lato economico... ho una casa tutta mia, ma mi turba il fatto che non sappia cosa faro` dopo l'universita`... tutt'ora sono indeciso su quello che sto facendo... sono indeciso se cambiare e se questo cambiamento comportera` dei sacrifici che vanno oltre le mie capacita`. Infine la serenita` futura che porta alla felicita` attuale e` data dall'amore... poche cose come l'amore posso renderti tanto felice e nessuna puo` renderti cosi` felice per cosi` a lungo... l'amore e` tutto! Forse questo aspetto dovrebbe turbarmi di piu`, ma confido in esso prima o poi trovero` una ragazza in grado di amarmi tanto quanto io sono in grado di amarla. Alla fine questa cosa del lavoro mi turba piu` di qualsiasi altra... ho gli amici... avro` l'amore, ne sono sonvinto... ho la salute e la stabilita` economica... ma anche facendo un lavoro redditizio non vuol dire che saro` felice! Economia e Finanza... io non voglio fare il commercialista! Cosa puo` fare un laureato in economia e finanza? Me lo sono chiesto e me lo chiedo tutt'ora! E dire che una risposta relativamente facile come questa potrebbe rendermi felice per un lungo periodo... la felicita` e` da distinguere dunque in tre parti... io ho provato tutte e tre, ma ora non riesco a provare quella piu` importante... la terza... senza serenita` del futuro, non ci puo` essere quella che comunemente chiamiamo felicita`! Sono felice? No!

Ora vado... lascio spazio ad altri deliri...

Taurus81
27-11-2004, 06.29.07
felicità....


le emozioni umane sono causate in gran parte dal metabolismo del neurotrasmettitore cerebrale. la reazione chimica a catena di l-dopa nel recettore a-10 è l'origine della sensazione della felicità (tratto da b'tx n°16)




se dovessi dare una definizione alla felicità finirei così...io preferisco non pensare al perchè sono felice o al perchè cerco lavoro o addirittura al perchè lavoro...preferisco vivere fino in fondo ognimomento e ogni giorno della mia vita...se ci fosse una definizione di felicità sarebbe sicuramente vicina a questa....

"succhiare la vita fino al midollo ma senza strozzarsi con l'osso: CARPE DIEM" (tratto da "l'attimo fuggente")

perchè è pura, semplice e immediata...come la felicità stessa...

bounty
27-11-2004, 14.49.13
Felicità.................AL BANO DOCET!!!! :rulez:

azanoth
27-11-2004, 15.17.42
Originally posted by Kiara

Scegliete la vita,
scegliete il lavoro,
scegliete la carriere,
scegliete la famiglia.
Scegliete un maxi televisore del cazzo,
scegliete la lavatrice, macchine, cd, apriscatole elettrico.
Scegliete la buona salute, il colesterolo basso, la polizza a vita, un mutuo a interessi fissi. Scegliete la casa, gli amici, scegliete la moda casual, valige in tinta.
Scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo,
scegliete un fai da te e chiedetevi di che cazzo siete la domenica mattina.
Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare.
Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio ridotti a motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi.
Scegliete un futuro, scegliete la vita.

Ma perché dovrei fare una cosa così, io ho scelto di non scegliere la vita,ho scelto qualcos'altro. Le ragioni ? Non ci sono ragioni, chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina !
La gente crede che si tratti di miseria, disperazione, morte , merdate del genere, che pure non vanno ignorate, ma quello che la gente dimentica è quanto sia piacevole, se no noi non lo faremmo,almeno non siamo mica stupidi, almeno fino a questo punto.
Prendete l'orgasmo più grosso che avete mai provato, moltiplicatelo per 1000 e neanche allora ci siete vicini.
Quando ti buchi hai una sola preoccupazione : farti.
Quando non ti buchi di colpo devi preoccuparti di tutta una serie di cazzate:
non hai i soldi non puoi sbronzarti,
hai i soldi, bevi troppo
non hai una passera, non scopi mai,
hai una passera, rompe le palle.
Devi pensare alle bollette, al mangiare, a qualche squadra di merda del cazzo che non vince mai, ai rapporti umani e a tutte quelle cose che non contano quando hai un'onesta e sana tossicodipendenza.

L'unico svantaggi, perlomeno lo svantaggio più grosso è che devi sciropparti una serie di stronzi che ti dicono :
"neanche morto mi avvelenerei il corpo con quella merda"
"sprechi la vita avvelenandoti con quella merda"
"tutte le occasioni che avevi, figliolo, le hai buttate via , riempirti le vene con quello schifo"

Trainspotting.




in questo periodo di crisi,è un tarlo insopprimibile...diventa così difficile cercare di distrarsi con altre cose,e il momento nel quale il pensiero indugia,senti ogni cazzo di molecola del cervello esplodere...non è facile,distraiti,pensa ad altro,pensa alla musica
la Musica
musica

Velena
27-11-2004, 15.22.22
questa persona non e' infelice per causa tua ma per causa sua stessa eccheccazzi mi sa tanto di invidia, dille quello che hai detto qui che l ami nonostante tutto, e cosi anche questa persona deve porsi, perche ti devi abbattere per questa osservazione non capisco... cosi' sei e se a questa persona non va per altri fatti e' un problema suo, se ti da fastidio il sole metti gli occhiali non mandi un razzo di millantamila kilotoni per spegnerlo, te capi?

Alukard84
27-11-2004, 16.29.08
Secondo me stai facendo la cosa giusta nel cercare di essere generoso ed esternare le tue qualità nonostante le pugnalate passate: molte persone al giorno d'oggi commettono questo stupido errore di diventare più "cattivi" solo perchè in passato qualcun'altro lo è stato con loro, e magari si rifanno con persone che non lo meritano! Quindi posso solo dirti di continuare così, cerca di essere sempre come sei e di attenuare le tue paure!