PDA

Visualizza versione completa : Grazia a "Grazianeddu" Mesina



Boe.
24-11-2004, 20.31.08
Oggi il Presidente della Repubblica ha concesso la grazia alla primula di barbagia Graziano Mesina.

Non sto li a ricordare chi sia e cosa abbia fatto "Grazianeddu", se poi qualcuno non ricorda o non conosce bene tutti i fatti - magari qualche sardo come me potrebbe raccontare qualche retroscena o dare qualche info che i giornali non dicono..

Comunque vorrei sapere cosa pensate del fatto che gli sia stata concessa la Grazia dopo 42 anni di galera (esclusa qualche fuga carceraria..)

Cocitu
24-11-2004, 20.52.55
Era ora...

Ŕ stato un caso unico, visto che mai nessuno aveva mai passato cosý tanti anni in carcere.

finý in carcere la prima volta a 14 anni e ottenne il perdono giudiziale.
dopo qualche anno finý in galera per tentato omicidio, e da lý, cominciarono le sue roccambolesche imprese.

evase dal carcere ben 4 volte, tra cui regina coeli, una volta da un ospedale, una volta da un treno.
la fuga pi¨ lunga f¨ quella dal carcere di sassari, da dove fuggi assieme a quello che divent˛ il suo complice di tante imprese criminali, tale Atienza ex legionario di origini spagnole, morto in un conflitto a fuoco.

dpo anni di galera, torn˛ alla ribalta con il suo interessamento nel sequestro Kassam.
Dopo venne accusato di traffico di armi, ma anche dopo il proscioglimento rest˛ cmq in carcere per un diabolico sistema che grazie al cumulo di pena e una dichiarazione di abitualitÓ nel reato, l'unica strada che gli rimaneva era la grazia.
Adesso il presidente la ha concessa, a un uomo che Ŕ lo spettro di se stesso, vecchio e stanco.
e vorrei vedere chi, dopo 40 anni passati al fresco non diventi stanco e amareggiato anche se, anni di galera meritati.

sharkone
24-11-2004, 21.32.09
Originally posted by Boenet


Comunque vorrei sapere cosa pensate del fatto che gli sia stata concessa la Grazia dopo 42 anni di galera (esclusa qualche fuga carceraria..) penso che sia giusto.

in Italia il sistema non funziona, sono piu' pericolosi cumuli di pena che finti ergastoli, e non penso sia giusto.