PDA

Visualizza versione completa : Arafat è morto...



Doc Zeius
11-11-2004, 14.18.45
Ed era ora.


Mi auguro che finalmente che questo grosso ostacolo alla pace se ne è andato(arafat, o meglio i suoi eredi, possiedono ben il 5% della coca cola, una delle società simbolo degli usa, i principali fiancheggiatori di sharon e della sua politica sanguinaria) il popolo palestinese possa finalmente trovare la sua via, magari guidato da abu mazen, l'unico che mi è sembrato veramente interessato a mettere fine a questo conflitto.

Jinhio
11-11-2004, 19.00.35
di nuovo?
ho perso il conto delle volte che han detto che era morto...

Outlander1978
11-11-2004, 19.24.57
in effetti aveva posizioni poco pacifiste...

non lo rimpiango (come non rimpiangerei affatto Sharon, se morisse) e spero che da quelle parti le cose migliorino.

Sentient
11-11-2004, 19.31.34
Spero anch'io che la situazione possa migliorare in quelle terre, non se ne può più di ste guerre

Cmq la moglie di Arafat si ciuccerà 22 milioni di dollari l'anno come pensionamento se rivela i codici dei conti dell'andato raìs :|

Dizzyreed
11-11-2004, 20.23.35
Originally posted by Doc Zeius
Ed era ora.


Mi auguro che finalmente che questo grosso ostacolo alla pace se ne è andato(arafat, o meglio i suoi eredi, possiedono ben il 5% della coca cola, una delle società simbolo degli usa, i principali fiancheggiatori di sharon e della sua politica sanguinaria) il popolo palestinese possa finalmente trovare la sua via, magari guidato da abu mazen, l'unico che mi è sembrato veramente interessato a mettere fine a questo conflitto.

Questo è il bello della democrazia. Ognuno può esprimere la sua opinione. Anche quando non ha la minima idea di quello che dice....

sharkone
11-11-2004, 20.40.22
per quando mi riguarda e' morto un grande

Morfeo81
11-11-2004, 22.37.06
Idem per me. E' ovvio che non fosse andato giù di avere territori occupati, scusate eh.

Piccola ma pesante considerazione, piena di tanta polemica:

Dio che casino che ha creato Hitler; è stato capace di rendere un popolo giustificabile sempre e comunque, quando anche loro, come tutti, in questo frangente hanno le loro magagne.

:birra:

Outlander1978
12-11-2004, 19.09.19
Originally posted by sharkone
per quando mi riguarda e' morto un grande

No ragazzi, qui Israele non c'entra.

Stiamo parlando di Arafat.

Arafat era uno che con una mano ti accoglieva, e con l'altra ti pugnalava (dando supporto ai gruppi armati).

E la stessa cosa è avvenuta da parte Israeliana, con quel demente di Sharon che anni fa ha pensato bene di riscatenare tutto, vanificando l'impegno di Rabin.

Io sono tendenzialmente di sinistra ma NON ho i paraocchi.

Sono sincero, SONO CONTENTISSIMO che sia morto Arafat, un ostacolo in meno ad una pace troppo attesa.

Out.

Morfeo81
12-11-2004, 23.02.46
Originally posted by Outlander1978
No ragazzi, qui Israele non c'entra.

Stiamo parlando di Arafat.

Arafat era uno che con una mano ti accoglieva, e con l'altra ti pugnalava (dando supporto ai gruppi armati).

E la stessa cosa è avvenuta da parte Israeliana, con quel demente di Sharon che anni fa ha pensato bene di riscatenare tutto, vanificando l'impegno di Rabin.

Io sono tendenzialmente di sinistra ma NON ho i paraocchi.

Sono sincero, SONO CONTENTISSIMO che sia morto Arafat, un ostacolo in meno ad una pace troppo attesa.

Out.

Innanzitutto io non sono mai contento quando muore qualcuno. In secondo luogo Arafat voleva semplicemente l' indipendenza del proprio popolo che si è trovato prima a vendere alcuni suoi territori, poi a trovarseli occupati in 3 guerre.

Arafat ha solo pensato al proprio popolo come farebbe chiunque ed appena ha trovato un antagonista equilibrato come Rabin, altro eroe della storia secondo me, ed in grado di capire DOVE il proprio popolo stava sbagliando, insieme sono stati protagonisti di uno dei più commoventi tentativi di pacificazione.

L' ostacolo alla pace, adesso, si chiama Sharon: un uomo per il quale il mio rispetto non esisterà mai.

Criminali, lui e Bush.
Bin Laden è sottinteso.

Chrean
15-11-2004, 09.57.53
Alla fin fine parliamo solo di sensazioni e di sentimenti personali: credo che nessuno di noi sappia la verità su quanto frulla nella testa di certi personaggi...

fabiettone
15-11-2004, 10.15.43
Originally posted by Morfeo81
Innanzitutto io non sono mai contento quando muore qualcuno. In secondo luogo Arafat voleva semplicemente l' indipendenza del proprio popolo che si è trovato prima a vendere alcuni suoi territori, poi a trovarseli occupati in 3 guerre.

Arafat ha solo pensato al proprio popolo come farebbe chiunque ed appena ha trovato un antagonista equilibrato come Rabin, altro eroe della storia secondo me, ed in grado di capire DOVE il proprio popolo stava sbagliando, insieme sono stati protagonisti di uno dei più commoventi tentativi di pacificazione.

L' ostacolo alla pace, adesso, si chiama Sharon: un uomo per il quale il mio rispetto non esisterà mai.

Criminali, lui e Bush.
Bin Laden è sottinteso.

Come in altre occasioni sono perfettamente d'accordo con te.

E chissà perchè muoiono sempre loro, quelli che "potrebbero".
Quelli "scomodi". Vabbè in questo caso si tratta di "morte naturale" (ma quanto, visto che Arafat non si poteva muovere negli ultimi 2 anni).

Ciz

fabiettone
15-11-2004, 10.18.34
Originally posted by Chr34n
Alla fin fine parliamo solo di sensazioni e di sentimenti personali: credo che nessuno di noi sappia la verità su quanto frulla nella testa di certi personaggi...

Verissimo. Però alcuni fatti "storici" parlano.

Israele occupa. L'Onu fa uscire una sfilza di "ordinanze" che finiscono nella spazzatura. La Palestina si trova senza terre e reagisce.
Almeno questi passaggi mi sembrano chiari.

Quanto poi una nazione possa difendersi in un certo modo (leggi terrorismo) se ne può discutere fino al 3000. Sta di fatto che questo succede.

ciz;)

Chrean
15-11-2004, 10.51.16
Tutta colpa di quella cazzo di Terra Promessa...

(Da che ricordo io, nel II millennio a.C. gli ebrei occuparono l'attuale Palestina, ma qualche secolo dopo vennero a loro volta scacciati e da quel tempo iniziarono il loro pellegrinaggio. Dopo la seconda guerra mondiale si fece l'errore di dare a un popolo una terra senza curarsi delle popolazioni che la abitavano. Se questo è essere civili...)

fabiettone
15-11-2004, 11.31.02
Originally posted by Chr34n
Tutta colpa di quella cazzo di Terra Promessa...

(Da che ricordo io, nel II millennio a.C. gli ebrei occuparono l'attuale Palestina, ma qualche secolo dopo vennero a loro volta scacciati e da quel tempo iniziarono il loro pellegrinaggio. Dopo la seconda guerra mondiale si fece l'errore di dare a un popolo una terra senza curarsi delle popolazioni che la abitavano. Se questo è essere civili...)

Guarda....si.

Però se si vuole la convivenza è possibile. E' possibile quando da entrambe le parti si cerca il dialogo, e si cerca di arrivare ad un compromesso buono.

Il compromesso buono non è "tutto quello che voglio io, tutto quello che vuoi te" purtroppo.

Il compromesso buono è rinunciare a qualcosa.
Secondo me, in certe occasioni (ma anche sempre...) vale la pena di rinunciare a qualcosa di MATERIALE (es: un pezzettino di casa mia) per guadagnare qualcosa di più importante (una società migliore ed una convivenza più sicura).

E questo non dipende solo da chi governa, sia chiaro. Dipende da tutti. .....

ciz

Chrean
15-11-2004, 11.34.02
Hai perfettamente ragione fabiet, ma non nutro troppe speranze. Siamo troppo abituati a non rinunciare mai a nulla, troppe persone si arricchiscono sulle disgrazie altrui. Se non siamo in grado di stare senza un lettore dvd, possiamo chiedere a un popolo di rinunciare ad altre cose ben più importanti?

fabiettone
15-11-2004, 11.44.53
Originally posted by Chr34n
Hai perfettamente ragione fabiet, ma non nutro troppe speranze. Siamo troppo abituati a non rinunciare mai a nulla, troppe persone si arricchiscono sulle disgrazie altrui. Se non siamo in grado di stare senza un lettore dvd, possiamo chiedere a un popolo di rinunciare ad altre cose ben più importanti?

Ma certo. Infatti forse le mie speranze sono minori delle tue :(

Però, proprio in questi casi è importanti una "guida" solida.
Una guida che parli e si faccia capire da tante persone. Guida che non vedo, manca. E se c'è, solitamente viene fatta fuori.
Sintomo che gli interessi in ballo e le persone che li detengono sono sempre più forti della voglia di pace (che non significa tutti buoni tutti bravi, bensì tutti un pochino + rispettosi).

Martin Luther King, Ghandi e Gesù i primi che mi vengono in mente. Ma anche tanti altri.

ps: piccolo appunto. I grossi interessi sono grossi perchè grosse sono le persone e soprattutto TANTE.

ciz

sharkone
15-11-2004, 13.57.03
Originally posted by Outlander1978
No ragazzi, qui Israele non c'entra.

Stiamo parlando di Arafat.

Arafat era uno che con una mano ti accoglieva, e con l'altra ti pugnalava (dando supporto ai gruppi armati).

E la stessa cosa è avvenuta da parte Israeliana, con quel demente di Sharon che anni fa ha pensato bene di riscatenare tutto, vanificando l'impegno di Rabin.

Io sono tendenzialmente di sinistra ma NON ho i paraocchi.

Sono sincero, SONO CONTENTISSIMO che sia morto Arafat, un ostacolo in meno ad una pace troppo attesa.

Out. mi ripeto: la storia ad un certo punto non e' piu' verità, ma sono verità.
studiando e documentandoci possiamo costruire la nostra verità.

per il resto, visto che siamo uomini, ognuno ha Ideali diversi e concetti Sociali diversi, ognuno ha sensazioni, preferenze eccetera diverse.

Arafat a molte persone stava simpatico, molti invece l'odiavano.Nessuno ha ragione, tutti hanno ragione.

E' come spiegare perche' c'e' chi difende Bush, c'e' chi difende Stalin, chi difende la Chiesa e chi difende Mussolini. Sono punti di vista...

Chrean
15-11-2004, 14.58.33
Le notizie che non passano in occidente:

(torture nelle prigioni Israeliane)

http://www.aljazeera.com/cgi-bin/news_service/middle_east_full_story.asp?service_id=5613

Morfeo81
15-11-2004, 15.33.33
Io insisto nella mia visione: che cazzo di casino che ha combinato Hitler!

Morfeo81
15-11-2004, 15.51.55
Originally posted by Chr34n
Tutta colpa di quella cazzo di Terra Promessa...

(Da che ricordo io, nel II millennio a.C. gli ebrei occuparono l'attuale Palestina, ma qualche secolo dopo vennero a loro volta scacciati e da quel tempo iniziarono il loro pellegrinaggio. Dopo la seconda guerra mondiale si fece l'errore di dare a un popolo una terra senza curarsi delle popolazioni che la abitavano. Se questo è essere civili...)


Capisco quello che dici, ma la mia franca risposta è che non ce nulla da fare. Dovrebbero pagare coloro che li cacciarono, ma come li peschi più?

Sono passati quasi 2000 anni e nel frattempo si è insediata altra gente, in palestina.

Che c' entrano loro?