PDA

Visualizza versione completa : (mafia) quella soluzione che tutti pensano, ma nessuno attua



elfebo
10-11-2004, 10.20.44
due uomini.sono fratelli.
profondamente religiosi.
si trovano per caso in una rissa, e uccidono due malavitosi che avevano cercato di sfrattare il loro caro amico proprietario di un bar, a mo di pizzo.
si costituiscono alla polizia, ma il commissario decide di liberarli perchè legittima difesa.
dalla notte successiva, un impeto colpisce i due fratelli :
uccidi il male, con il male.
con dei soldi rubati dopo l'omicidio dei due mafiosi, si recano da un negozio di armi e comprano tutto il comprabile.
fucili, silenziatori,pistole, coltelli.
da quel giorno, loro, uccideranno i principali mafiosi della loro città così di soppiatto, andando solo a intuito, nei posti malfamati,e da perfetti incensurati, nessuno sospetterà di loro, non ci saranno attentati da subire, bombe da far saltare o obiettivi da parte della mafia, anzi sarà il contrario.
la mafia comincia ad avere paura, i principali boss cominciano a morire senza un perchè, eppure sembra il contrario,ma loro uccidono pregando, recitano una preghiera,posano la pistola al capo del mafioso ormai legato e in ginocchio sanguinante, e lo uccidono.
poi , due monete sugli occhi, come si usava nel passato affinchè caronte trasportasse le anime,e via al prossimo obiettivo.
il commissario che indaga capisce, intuisce, scopre che sono loro.
ma dopo un inizio tentennante dove vorrebbe prenderli, si rende conto che l'unico modo per uccidere il male, è il male.
li lascia andare fino al processo, dove dev essere giudicato il boss dei boss.
loro irrompono come un operazione militare (l'aggancio per entrare era del commissario stesso), gridano ai quattro venti e davanti alle telecamere le loro giustizie, recitano questa preghiera e fanno fuori anche il capo dei capi.
fuggono.
nessuno sa piu' nulla di loro, ma la gente, intervistata comincia a considerarli degli eroi...dei "santi".
I Santi di Boondock.




un film.
perarltro meraviglioso.

ma se fosse arrivato il momento di combattere il male, con il male?
paradossalmente la mafia comincerebbe a tremare se tanti incensurati, sconosciuti si mettessero a far giustizia da se con degli obiettivi tipo militari ben precisi?
alla morte di borsellino (mi ricollego perchè ieri dopo il film in tv, ci ho ripensato di nuovo e spesso), tanti poliziotti usarono questa frase, forse dettata dallo sconforto, dall'impotenza,dalla rabbia...ma qualcuno di loro disse proprio queste parole "dovremmo cominciare ad organizzarci in sette segrete al fine di eliminarli uno per uno, senza pietà per la loro intera stirpe".

moralità nulla.
scelta discutibilissima.
ma se fosse l'unica possibilità e se fosse ufficiosamente approvata (ufficialmente vorrebbe dire aprire una guerra a tutto tondo),voi che fareste....vi arruolereste?

io si.

fppiccolo
10-11-2004, 10.41.21
bhè da un punto di vista morale è sicuramente sbagliato combattere il male con il male...ma visti gli esiti su molti casi sia di malavita che di mafia, da parte della fantastica giustizia italiana l'idea non sarebbe male ma...ricordati che una guerra a tutto tondo comporterebbe anche vittime innocenti...ci riduremmo come in Iraq
poi la mafia ha radici molte antiche e anzi una volta era pure una cosa buona in quanto, se non ricordo male, difendeva il debole dal ricco e potente...si è rovinata col passare dei secoli

kakikoio
10-11-2004, 10.45.23
Mi fai tornare in mente il finale del film...Cmq si, io sarei pronto a farlo, li odio, nn li sopporto più.

Lamer.
10-11-2004, 10.49.52
Ci ho pensato anche io parecchie volte. (e tra l'altro ho visto The Boondock Saints)

La soluzione in sè non sarebbe male, però come ffpiccolo dice, dal punto di vista morale sarebbe profondamente sbagliato.
Spesso ho immaginato di essere un killer che va ad uccidere solo le persone che se lo meritano.
Ma con questo concetto, "se lo meritano" non lo meriterei anche io che li uccido per fare giustizia?

elfebo
10-11-2004, 10.55.12
Originally posted by fppiccolo
ma...ricordati che una guerra a tutto tondo comporterebbe anche vittime innocenti...ci riduremmo come in Iraq


io, tu, giovanni di brescia, antonio di foggia, pasquale di caserta, marco di milano, francesco di torino, michele di roma
gente comune.
gente che è stanca della pressione mafiosa.
gente che uccide con un preciso piano.
moriremmo forse,
si.
ma altri cento giovanni, cento marco, cento pasquale..gente che non ha nulla a che fare con la malavita, che non è un CORPO armato, che non ha quindi, un esponente da colpire (il giudice, la caserma, il simbolo insomma), sarebbe pronta a colpire ancora, e ancora e ancora.
fino a distruggere il male.
non credi che in un mare, sia molto piu' difficile prendere mille pesciolini apparentemente innocui che vagano ognuno per se, che non uno squalo tigre, che per quanto possa essere attrezzato è un facile bersaglio?

elfebo
10-11-2004, 10.58.19
Originally posted by Lamer.

Ma con questo concetto, "se lo meritano" non lo meriterei anche io che li uccido per fare giustizia?

il concetto "se lo meritano" deriva dalla facile equazione che ormai tutti conosciamo.
non uccideremmo il vicino che ci ha graffiato l'auto con la chiave per invidia (eppure meriterebbe una punizione), ma semplicemente coloro che sono associati alla malavita organizzata.
entri nel cerchio della malavita?
ormai sei un bersaglio, non mi interessa se scippi le nonnette o uccidi il presidente della repubblica, sei uno di quelli che "non merita".

non esiste quel detto " a mali estremi, estremi rimedi" ?

EDIT : MA SOPRATUTTO MI INTERESSA SAPERE, VOI CHE FARESTE? VI ARRUOLERESTE?

Lamer.
10-11-2004, 11.04.34
Ma stai parlando ipoteticamente, e allora in questo caso potrei dirti di si.

Se stai dicendo "Aggreghiamoci adesso, subito e colpiamo" in tono serio, cioè hai realmente intenzione di farlo, bè, io non so se ne avrei il coraggio.

elfebo
10-11-2004, 11.07.31
Originally posted by Lamer.

Se stai dicendo "Aggreghiamoci adesso, subito e colpiamo" in tono serio, cioè hai realmente intenzione di farlo, bè, io non so se ne avrei il coraggio.

è una via di mezzo.
purtroppo oggi sarei condannato se facessi una cosa del genere, non esistono gli smecker (il commissario del film interpretato da willem dafoe, per chi non ha visto il film) in italia che potrebbero rilasciarmi senza un processo se uccidessi anche Provenzano,che è il capo della cupola.

fppiccolo
10-11-2004, 11.07.39
ok allora torniamo alla legge occhio per occhio dente per dente?
forse è per questo che il mondo và a rotoli, anche se ormai la violenza è arrivata a un tale tasso che ormai molti comuni cittadini vorrebbero diventare giustizieri della notte
e non è una novità che il governo vorrebbe approvare una legge che cambi l'attuale dove il criminale la fà franca e il comune cittadino, che si è difeso per leggittima difesa, và in galera
scelta forse giusta, ma così si tornerebbe come nel far-west camminado tutti con cinturoni come in america (dove ognuno possiede un'arma?)
tuttavia che fare?
l'idea lanciata da elfebo è allettante per molti...e in effetti come si potrebbe combattere la criminalità e la mafia quando la polizia è inefficace e lo stato ne è addirittura colluso?
oltretutto a Napoli sembra sia scoppiata una nuova faida...e di mezzo ne andranno alla lunga pure cittadini innocenti...forse siamo già in guerra?
ma sei veramente sicuro che tutti, se venisse approvata anche ufficiosamente una tal cosa, sarebbero pronti ad "arruolarsi"?

Lamer.
10-11-2004, 11.14.02
Oltretutto, come faresti ad essere sicuro di aver colpito tutti i membri. Di aver completamente annientato l'intera (anzi le intere, mi pare ci siano anche Camorra e 'Ndrangheta, ed eventualmente le organizzazioni minori, le mafie provenienti dall'estero) mafia.

Ci sono posti in cui, credo; ma potrei anche sbagliarmi, si viene istruiti a far parte della "famiglia" fin da bambini. Teoricamente dovresti colpire anche loro, tra l'altro. E in posti in cui quel tipo di mentalità è così radicata, come faresti ad essere sicuro di aver compiuto completamente il lavoro.

elfebo
10-11-2004, 11.19.50
Originally posted by fppiccolo

l'idea lanciata da elfebo è allettante per molti...e in effetti come si potrebbe combattere la criminalità e la mafia quando la polizia è inefficace e lo stato ne è addirittura colluso?
oltretutto a Napoli sembra sia scoppiata una nuova faida...e di mezzo ne andranno alla lunga pure cittadini innocenti...forse siamo già in guerra?
ma sei veramente sicuro che tutti, se venisse approvata anche ufficiosamente una tal cosa, sarebbero pronti ad "arruolarsi"?

Io chiedo, per farmi un idea della temperatura che aleggia nelle vostre tempie, per capire quanto siete stufi, quanto vorreste in realtà vincere questa piaga, si insomma.
l'idea in realtà è quella del genitore che da lo schiaffo al figlio mentre lo sorprende a fumare.
il genitore (noi) ama il figlio (la nostra terra), ma lo schiaffeggia (usa il male) affinchè capisca che il fumo (la malavita) fa male.
lo so è un esmpio banale, ma in realtà se si colpisse alla fonte, i piccoli criminali non avrebbero piu' la possibilita' di colpire se non in zone circoscritte.
non ci si potrebbe vantare di distruggere tutta la malavita,ma uccidendo il cervello, alla fine dopo tante morti cliniche, ci sarebbe anche forse la morte fisica, accorsa per un insieme di motivi: dalla paura dei nuovi affiliati ad entrarci, alla incapacita' degli stessi capi (al posto dei vecchi) a portare avanti un progetto che viene tormentato ogni giorno.
forse è una cazzata.
forse potrebbe essere.
forse, è tutto forse.
ma stai sicuro che così come ora, l'unica situazione sarebbe trasferirsi in groenlandia.


Originally posted by Lamer.
Oltretutto, come faresti ad essere sicuro di aver colpito tutti i membri. Di aver completamente annientato l'intera (anzi le intere, mi pare ci siano anche Camorra e 'Ndrangheta, ed eventualmente le organizzazioni minori, le mafie provenienti dall'estero) mafia.

Ci sono posti in cui, credo; ma potrei anche sbagliarmi, si viene istruiti a far parte della "famiglia" fin da bambini. Teoricamente dovresti colpire anche loro, tra l'altro. E in posti in cui quel tipo di mentalità è così radicata, come faresti ad essere sicuro di aver compiuto completamente il lavoro.

PAURA.
deve aleggiare la paura.
non conta far fuori tutti.
conta impaurire un sistema che non conosce questo termine.
se la ruota gira, domani potrebbe capitare anche a chi legge della morte dell'amico.....e forse forse questo sentimento che fino ad oggi abbiam vissuto solo noi gente comune, potrebbe destabilizzare un ambiente troppo abituato a camminare sui tappeti rossi.

fppiccolo
10-11-2004, 11.35.27
quindi tu credi che con la paura, con il "terrorismo" nei confronti della malavita questa puff si attenuerebbe?
io credo che invece lei diventerebbe ancora più feroce entrando veramente in guerra e perchè no, magari usarndo armi molto ma molto potenti...la guerra non ha mai nè vincitori nè vinti e il male probabilmente non lo sdradicherà mai in quanto, imho, componete insita dell'uomo...non è forse l'uomo l'unico "animale" che uccide per il piacere di farlo?
Tanto oggi basta vedere quanto vale la vita umana...

kakikoio
10-11-2004, 11.39.32
Si forse hai ragione Elf, ma devi considerare che i tizzi nel film non era sti grandi Boss. Erano pagliacci. Probabilmente capi zona, non capi e punto.
Considerando che la mafia e radicata nell'industria nella politica, nella polizia e in goni istituzione italiana sarebbe diffcile riuscire a fare secco davvero qualcuno.
Considera anche questo, dovresti trovare un Rocco...Perchè quelli che si vedono in tv sono niente oramai, oppure fantocci...Se dicessero domani che tu sei un capo mafioso, l'italia ci crederebbe...quindi?
L'unica è trovare Rocco...Ma come?

Mischa
10-11-2004, 11.42.58
Che bello, legioni di giustizieri brancaleone. Il tutto condito con un "Falcone e Borsellino", che anche se a sentir 'ste cose magari si rivolterebbero nella tomba (forse dal ridere?) fa niente, ci stan bene comunque. Ma lol. Però certo, il sistema Charles Bronson è definitivamente sensato e attuabile, soprattutto in un paese dove un qualsiasi mafioso esiste, campa e vive tranquillo a casa sua per anni, solamente grazie alla complicità di tutta la gente che sa e tace, "per paura". Ah già, ma è colpa dello stato, che "è assente", che "non fa niente". Forse si dimentica che perché lo stato faccia qualcosa, ci vuole qualcuno che gli consenta di farlo. E forse si dimentica che lo stato non è un fantasma, un'entità mistica composta da gente priva di contatti col pianeta terra, ma la stessa persona che paga il pizzo e poi piange miseria e se la prende con "lo stato" o con "il politico corrotto". Se la mafia ha potere, è perché qualcuno glielo concede e sta muto. Salvo poi lanciarsi in ruggiti del topo ogni tanto. Però naturalmente il problema "è la mafia", dunque andar in giro a far fuori la gente la soluzione... dimenticando un piccolo dettaglio: se la mafia esiste solo ed esclusivamente grazie all'omertà, sparare ai mafiosi non intaccherebbe minimamente l'omertà, anzi, la incrementerebbe. Senza contare poi il "chi" dovebbe farsi carico di tal "degna" impresa, lol: Giovanni/Marco/Pasquale/Antonio/Francesco/Michele, di giorno impiegati all'anagrafe, di notte addestrati e spietati sicari (che notoriamente, pullulano, no?)... "Scusa cara, questa sera niente, vado in missione". Ben che vada, metà finirebbe per spararsi nei piedi o nelle palle da sola mettendosi la pistola nella cintura prima ancora di esser uscita di casa, e l'altra metà finirebbe arrestata e sfottuta a vita dopo due giorni, grazie alle confessioni di Salvatore Lo Cascio, che ubriaco dopo la cena annuale dell'ufficio acquisti avrebbe raccontato tutto alla nuova assunta nel suo ufficio illudendosi di trombarsela pancetta, pelata e stipendio a parte. Ah già, ma son tutti Leon, dimenticavo.

kakikoio
10-11-2004, 11.51.14
Originally posted by Mischa
Ah già, ma son tutti Leon, dimenticavo.

oPS, anticipato (mi piacciono sempre i tuoi interventi gatto!) Ci stavo pensando mentre lavoravo. In effeti loro due non sono normali. Sanno sparare, parlano una dozzina di lingue, hanno contatti....etc.
Gente comune non potrebbe fare nulla del genere, sanza un minimo di addestramento.

elfebo
10-11-2004, 12.01.36
Originally posted by Mischa
cut

l'omertà esiste perchè chi parla rischia di morire.
vale la pena scambiare due parole per sperare che le indagini portino all'arresto di una persona che ha sciolto bambini nell'acido dopo qualche anno esce per i permessi premio?
se la gente parlasse convinta che la propria parola potrebbe realmente servire a qualcosa e non solo a crearle fatali grane, penso che l'omertà non esisterebbe.
il mio è un ragionamento per assurdo per certi versi.
ma tu che abiti non so dove non so come la vedi.
io qui da me vedo i vari walter,luciano, mimmo che vengono trattati come degli Dei,tutti li temono, loro vanno in giro con i touareg V10, porsche 911, ed R1 fiammanti, grazie ai loro introiti di tangenti,coca,eroina et similia, tutti tentano di accaparrarsi le simpatie,perchè loro non sono provenzano, ma sono gente importante qui.
io (che non sono uno che si spara nelle palle dalla cintura...), se non finissi dentro, li fulminerei in mezzora tutti e tre.
so dove se la fanno, dove vanno, dove abitano, loro non sanno nulla di me.
se li uccidessi,nessuno mai penserebbe a me (ok le indagini, ma riflettici, marta russo insegna che quando si uccide senza un motivo, i colpevoli non escono mai fuori), io avrei destabilizzato l'ambiente della mia città con così poco.
ma se ci vado in questura a dire che hanno il porsche e che spacciano eroina o chiedono 2000 euro al mese a mio zio che c'ha il concessionario, la polizia mi piscierebbe in faccia, e dopo mezzora lo saprebbe tutta la citta' e io rischierei per me e la famiglia.

elfebo
10-11-2004, 12.06.04
Originally posted by kakikoio
oPS, anticipato (mi piacciono sempre i tuoi interventi gatto!) Ci stavo pensando mentre lavoravo. In effeti loro due non sono normali. Sanno sparare, parlano una dozzina di lingue, hanno contatti....etc.
Gente comune non potrebbe fare nulla del genere, sanza un minimo di addestramento.

ma questo è logico!

non è scuola di polizia 4 cittadini occhio alla penna!!!
non si arruolano persone per strada con un versamento sul CC Postale!
ne tantomeno uno che si spararebbe nelle palle accetterebbe..perchè di natura se ne infischierebbe...
la cosa sarebbe soltanto frutto di chi la pensa così, di chi ha il coraggio per farlo, di chi riesce a comprendere le armi e l'uso delle armi, si insomma sarebbe una selezione naturale.

Alceo
10-11-2004, 12.15.21
Prendo le armi, divento un killer e un violento per sconfiggere la mafia.

Poi una volta vinta mi accorgo che essa esisteva perché nessuno le impediva di esistere e che ora posso vivere e guadagnare molto meglio di prima facendo quello che faceva lei (droga, contrabbando, pizzo ...).

Torno a farmi il culo per un salario di fame o aprofitto della situazione e prendo il posto di chi ho vinto?

Tra le doti che cerchi, elfebo, devi mettere oltre al coraggio e all'idealismo anche un buon lavoro che ti aspetta dopo, ben pagato e non troppo faticoso.

kakikoio
10-11-2004, 12.25.33
Io rimango però della mia idea base. Abbiamo un esercito regolare, mandiamolo giù e rastrelliamo. Muro. Colpo di fucile alla testa, tutto approvato dallo stato.
Referendum? Magari passa.

Alceo
10-11-2004, 12.30.30
Un primo problema:

Chi pratica l'omertà e così difende e favorisce la mafia è un mafioso?
Posso ucciderlo?
Chi decide chi è impelagato con la mafia e chi no?


Inoltre:

E' palese che mafia e politica sono collusi.
Possono andare e far fuori gli amministratori locali?
Ma non è un atto antidemocratico uccidere chi è eletto dalla maggioranza?


Le due assieme:

Lunardi ha detto che con la mafia bisogna conviverci.
Posso sparargli?


Alla tua domanda Elfebo.
Io ci sto. Ma non credo che risolveremmo il problema.

elfebo
10-11-2004, 12.33.24
Originally posted by Alceo
Tra le doti che cerchi, elfebo, devi mettere oltre al coraggio e all'idealismo anche un buon lavoro che ti aspetta dopo, ben pagato e non troppo faticoso.

l'obiettivo, santoddio, non è distruggere la criminalità, è impossibile!
solo fra 2000 anni forse se ci saremo, penseremmo da persone con una coscienza tale da essere all'avanguardia anche nei modi di interagire senza loschi pensieri.
l'obiettivo ipotetico è uccidere le organizzazioni a delinquere!
mostrare che non si ha paura, combattere colpo su colpo, rivoltarsi, destabilizzare...si insomma non accettare tutto come se si fosse consapevoli che non si puo' far nulla...

se debelli la peste, la gente continuerà a morire di vaiolo,colera o malaria, ma ne moriranno molti di meno e sopratutto diceva catalano un male piccolo è molto meglio di un male grande...

Mr.Deka
10-11-2004, 12.33.55
Mi arruolerei anch'io.Sono dell'idea che l'unico modo per combattere il male è altro male ,tutto ciò però dovrebbe essere controllato e non degenerare in altra ''mafia''.
Sarò pazzo.

friskio
10-11-2004, 12.39.20
Originally posted by elfebo
l'omertà esiste perchè chi parla rischia di morire.
CUT-CUT-CUT


hai ragione!
poi questi individui si ritengono uomini d'onore!

L'idea di uomo d'onore è passata dal secolo scorso ad oggi ma il suo senso è completamente diverso!
All'inizio l'uomo d'onore mafioso era colui che aiutava il proprio abitato, nn uccideva, ma aiutava....col passare degli anni, gli uomini d'onore sono rispettati perché portatori di morte, tutti li temono perché altrimenti ti ammazzano, ma una volta nn era così!

La storia della mafia dal 1850 ai giorni nostri è strana....
nata come uno stato nello Stato è poi diventata qualcosa contro lo Stato!

Elfe, quello che dici in parte lo condivido, anche nel mio paesello ci sono i vari Calogero, Mimmo, Filippuzzo e Carmine....
ma....l'attuazione di quello che dici tu nn ti copre al 100% se vogliono possono sapere tutto!!

elfebo
10-11-2004, 12.46.25
Originally posted by Alceo
Un primo problema:

Chi pratica l'omertà e così difende e favorisce la mafia è un mafioso?
Posso ucciderlo?
Chi decide chi è impelagato con la mafia e chi no?


l'omertà è sinonimo di paura.
tu dovresti solo pensare a chi pratica.

Originally posted by Alceo

Inoltre:

E' palese che mafia e politica sono collusi.
Possono andare e far fuori gli amministratori locali?
Ma non è un atto antidemocratico uccidere chi è eletto dalla maggioranza?


hai prove?


Originally posted by Alceo

Le due assieme:

Lunardi ha detto che con la mafia bisogna conviverci.
Posso sparargli?


lunardi è solo un uomo che pensa esattamente come io non voglio pensare.
ecco, lui sarà uno di quelli che non inforcherà mai pistola e coltello.
che stia a casa, gli insegno io a vedere come non ci si abitua a tutte le cose.

Originally posted by Alceo

Alla tua domanda Elfebo.
Io ci sto. Ma non credo che risolveremmo il problema.

tu dici?
se creassimo un big bang cosmico?
caos generale, rivolta, forza fisica a dismisura?

un genovaG8 ufficioso senza andare contro le camionette o contro i politici mondiali.
se io non ho più DAVVERO paura di te e se la morte di uno non servirà a fermarmi, non credo che le tue fondamenta restino così solide.

elfebo
10-11-2004, 12.50.35
Originally posted by friskio

ma....l'attuazione di quello che dici tu nn ti copre al 100% se vogliono possono sapere tutto!!

e allora dopo morirò.

ma domani vieni tu e ne fai fuori altri 5.
poi un altro e un altro e un altro.

forse forse poi saranno loro a temere i comuni mortali e non noi a temere questi pseudo fenomeni da paura?

riflettici.

friskio
10-11-2004, 12.54.20
Originally posted by elfebo
e allora dopo morirò.

ma domani vieni tu e ne fai fuori altri 5.
poi un altro e un altro e un altro.

forse forse poi saranno loro a temere i comuni mortali e non noi a temere questi pseudo fenomeni da paura?

riflettici.

beh.....ma poi nn resterebbe più nessuno sulla faccia della terra!!!!

lol

Cmq contro quella gente basta far vedere che nn hai paura di loro e che sei peggio di loro...
pensa che in una rissa uno dei "mini-boss" è stato pestato con un crick.....da una persona che si era rotta il cazzo.....
beh....il mini-boss nn si è più fatto vedere, anzi è andato a vivere in un altro paese!

per dirti!

ne ha prese tante...ma tante...ma tante!!!

L'unico problema è che questa gente comincia a prendersela con chi ti stà vicino, con le cose che possiedi, perché sa che se nn può toccare te che nn hai paura tocca le cose a te più care, perché ci tieni!!!
Macchine distrutte, fidanzate sfreggiate, figli uccisi....
e questi sarebbero uomini d'onore???

Figghibbuttana!
questo sono!

follettomalefico
10-11-2004, 13.10.05
Intanto, la mia risposta è: cerco il film. :foll:



Cmq, il metodo non mi piace. No, non mi arruolerei, per nulla. E non trovo neppure sia la scelta giusta. Anche perchè, a questo punto, se si 'decide' di farlo, perchè non potrebbe farlo la polizia?

In secondo luogo, preferisco di più il punto di vista di un racconto di fantascienza: creare un gioco su scala mondiale. Il gioco si divide in cacciatori e vittime. Si inizia come vittima, devi sfuggire al cacciatore che ti vuole fare la pelle. Se sopravvivi, uccidendolo, diventi tu cacciatore della prossima vittima. Poi ancora vittima, etc. In questo modo si incanala la violenza e la si limita obbligatoriamente ai partecipanti del gioco. :)

Mach 1
10-11-2004, 13.10.19
a parte che tutto questo sembra la copia del film "piccoli omicidi tra amici" :p ma comunque non ha alcun senso. Questo perchè, volendo essere pragmatici:

primo perchè i mafiosi non vanno in giro con il cartellino con scritto "mafioso". sarebbe come dire: se in iraq avessero ucciso tutti i cattivi avrebbero vinto da subito la guerra. Piccolo problema: i "cattivi" non vanno in giro con il cartellino di riconoscimento come i dipendenti del blockbuster.

secondo, proprio per via del punto uno, ciò richiederebbe una certa arbitrarietà da parte dei commando che si troverebbero a dover discernere non si sa bene in base a quali parametri chi è mafioso e chi no, chi merita di morire e chi di vivere.

terzo, perchè qualsiasi organizzazione che si prenderebbe la briga di svolgere un tale compito si lascerebbe prendere la mano e finirebbe non per eliminare la mafia ma per sostituirla.



la giustizia non è di questo mondo.

Mischa
10-11-2004, 13.14.43
Originally posted by elfebo
destabilizzare... Insegna la storia che l'unico a trarre vantaggio dalla destabilizzazione, prima o poi è "l'uomo forte" di turno. Di dittatorucoli, l'Italia ne ha già avuti. Se la soluzione a un male sono le squadre della morte, il risultato prima è la guerra civile, poi sono i desaparecidos. Nel momento in cui si combatte un elemento destabilizzante con un'azione che delegittima il senso di collettività, di legge, di stato stesso, ciò che si ottiene non è ordine, è solo altro chaos, ulteriore destabilizzazione, l'assenza di ogni parvenza di società civile. La legge del più forte, un far west spaghettaro? Wow. Rhuanda due, piuttosto. Se il discorso ironico precedente non va bene, allora parliamo sul serio (anche se "serietà" mi pare termine vagamente equivoco, ma tant'è): dove li trovi 'sti grandi specialisti dell'esecuzione, se il tutto per forza di cose corrisponde ad una società segreta? E, seconda cosa: che fanno, firmano gli omicidi lasciando sul luogo del delitto un asso di picche, una rosa rossa, che so, una caramella Sperlari, per dire alle vittime "siamo stati noi, siete un bersaglio", nb, a gente che è già un bersaglio dei propri concorrenti da sempre, e che quindi teoricamente se è ancora viva "forse" è anche già in grado di proteggersi da professionisti di carriera, figurarsi poi da quattro giustizieri fai da te, che oltre ad esser animati da spirito civile (sic) avrebbero mezzi, armi e quant'altro a disposizione? E chi è 'sta gente, lavora per il Mossad e il Vaticano in simultanea, ma non gli è mai venuta in mente tale bella ponzata? Perché poi il punto è quello: se tu non fai sapere ai "bersagli" che c'è qualcuno che gli sta addosso, il gioco non vale mica, cosa impedirebbe a tizio/caio di prender immediatamente il loro posto, pensando che la loro dipartita sia semplicemente parte dell'ordine naturale delle cose, rischio di mestiere? Dunque lavoreresti del tutto inutilmente, a vita? Eh, ma va mica bene, su, un po' di pianificazione, via. E ammettiamo che tu firmi con la caramella Sperlari: devi anche spiegargli poi che la caramella Sperlari vuol dire "noi siamo i buoni", eh, mica i concorrenti. Poi, oltre che dirlo ai bersagli, dovresti dirlo anche alla gente: se la gente non sa che i mafiosi vengon ammazzati dai "Buoni Senza Macchia e Senza Paura dell'Ordine della Sacra Caramella di Fuoco" (un nome epico e serio, adatto alle circostanze, mi pare il minimo), ammazzarli mica suscita chissà che reazioni o risultati. Che fai, lasci una lettera aperta alla stampa? Uh, ma se c'è un proclama, allora mi ricorda quasi le Brigate Rosse. Tu guarda, l'unica organizzazione "professionistica" di alto livello che clandestinamente, con mezzi, armi e personale ha provato a destabilizzare colpendo gente (nemmeno mafiosi, eh, gente qualsiasi nella stragrande parte dei casi) ad aver ottenuto in determinati anni un determinato effetto e successo, ed è finita nonostante tutto smembrata e ridotta ai minimi termini. Ah già, ma la gente cui pensi tu, torno a dire, si chiama tutta Leon, mica incapaci come le BR, solo che casualmente sino ad oggi non ci ha pensato, passava il tempo a giocare a carte invece che a salvare il mondo facendo una strage di nascosto. Però se glielo dici tu (facendogli un cenno segreto stile adepti del Club niente Homer, immagino, dal quale ti riconosceranno come uno dei loro), ecco il tuo esercito privato perfettamente organizzato e pronto a colpire (senza subir perdite, e soprattutto con risultati mirabolanti) gente che fa quello solo da quando è nata, e che ha già mezzi, personale e finanziamenti, ed oltre a tutto questo come ciliegina il "piccolo" vantaggio di poter contare sulla comune omertà (cosa su cui tu, peraltro, non potresti contare).

elfebo
10-11-2004, 13.31.42
Originally posted by Mischa
seconda cosa: che fanno, firmano gli omicidi lasciando sul luogo del delitto un asso di picche, una rosa rossa, che so, una caramella Sperlari, per dire alle vittime "siamo stati noi, siete un bersaglio", nb, a gente che è già un bersaglio dei propri concorrenti da sempre, e che quindi teoricamente se è ancora viva "forse" è anche già in grado di proteggersi da professionisti di carriera, figurarsi poi da quattro giustizieri fai da te, che oltre ad esser animati da spirito civile (sic) avrebbero mezzi, armi e quant'altro a disposizione? E chi è 'sta gente, lavora per il Mossad e il Vaticano in simultanea, ma non gli è mai venuta in mente tale bella ponzata? Perché poi il punto è quello: se tu non fai sapere ai "bersagli" che c'è qualcuno che gli sta addosso, il gioco non vale mica, cosa impedirebbe a tizio/caio di prender immediatamente il loro posto, pensando che la loro dipartita sia semplicemente parte dell'ordine naturale delle cose, rischio di mestiere? Dunque lavoreresti del tutto inutilmente, a vita? Eh, ma va mica bene, su, un po' di pianificazione, via. E ammettiamo che tu firmi con la caramella Sperlari: devi anche spiegargli poi che la caramella Sperlari vuol dire "noi siamo i buoni", eh, mica i concorrenti. Poi, oltre che dirlo ai bersagli, dovresti dirlo anche alla gente: se la gente non sa che i mafiosi vengon ammazzati dai "Buoni Senza Macchia e Senza Paura dell'Ordine della Sacra Caramella di Fuoco"

orco, mi sa che io non so parlare l'italiano.

due cose:

A) da quello che scrivi non sai come funziona la malavita organizzata.

B) non mi sono spiegato ( è da maleducati dire che non hai capito), sull'ipotetico progetto di morte.

partiamo con ordine
A) quando un uomo d'onore muore, dopo aver giurato fedeltà alal famiglia ed essere passato successivamente alla sua nomea di picciotto (ok parliamo di cosa nostra), prima che gli si venga preso il posto, dato che la gerarchia indica una struttura di tipo verticale, la persona immediatamente più su prende in consegna i "compiti" del defunto, prima che si possa accertare per quale motivo sia dovuto passar a miglior vita.
non ci sarebbe rigenerazione come tutti credono, a meno che non si finisca alla camorra dove la struttura è orizzontale, ma dato che è impiantata per famiglie, sarebbe pur sempre un familiare.
solo nel caso si colpisca la cupola, allora ci devono essere svariate riunioni per decidere come deve essere riorganizzato il futuro gestionale.

B) non deve sapere niente NESSUNO!ne chi muore ne chi ve ne sta fuori!
devi agire nell'ombra, nella segretezza, con il solo compito di disintegrare.
non sei le br che devono pubblicizzare certe volontà utopiche, devi solo ammazzare.
anzi, meno persone potrebbero saperlo,meglio sarebbe.


in ogni caso, qui non si parla di organizzare un esercito, ma tanti piccoli uomini pazzi rivoltosi.
più caos incontrollato si genera (morti senza un apparente filo logico ma purchè siano mafiosi), più paura si espande a chi ne fa parte, non sapreppe ne dove ne chi colpire.


@folletto no la polizia non potrebbe fare nulla, proprio perchè essendo un corpo armato riconosciuto sarebbe lo squalo tigre di cui parlavo prima : tante armi, ma facile da identificare e da eliminare con sapienti colpi a effetto.
la storia insegna.....se ammazzano gaetano o andrea o ciccio o'gnuro la gente non ci farebbe caso, se uccidessero giovanni borsellino o paolo falcone (volutamente mischiati per non far nomi ufficiali), allora sarebbe il solito colpo a effetto della mafia atto a incutere il terrore come ha fatto fino ad oggi.

follettomalefico
10-11-2004, 13.45.27
E chi dice che deve essere un corpo armato riconosciuto? A livello statale ci sono tanti corpi che esistono ma non son riconosciuti e anzi vengono insabbiati. Non vedo il problema. :)

Mischa
10-11-2004, 13.50.39
Vaaaabbuò va', in bocca al lupo per l'Operazione Lambda Secret Sticazzi Aragosta Hyperion Nove, allora, che ti devo dire.

PSsst!: Guarda che se l'idea è la segretezza assoluta, comunque, gridarlo ai quattro venti su un forum che potrebbe esser frequentato dal nipote di Angelo il Bruciaossa mica è molto furbo da parte dell'organizzatore del Gruppo Misterious Kiwi Triplo Carpiato Tango Paperinik, eh, ma presumo che in fin dei conti dica tutto sul valore dell'iniziativa e sui suoi futuri gloriosi orizzonti.

Sir.Turalyon
10-11-2004, 14.00.52
Originally posted by elfebo
voi che fareste....vi arruolereste?

io si.
Io una cosa del genere l'aspetto dall'alba dei tempi...è ovvio che accetto!

Mach 1
10-11-2004, 14.02.33
Originally posted by Mischa
Vaaaabbuò va', in bocca al lupo per l'Operazione Lambda Secret Sticazzi Aragosta Hyperion Nove, allora, che ti devo dire.

PSsst!: Guarda che se l'idea è la segretezza assoluta, comunque, gridarlo ai quattro venti su un forum che potrebbe esser frequentato dal nipote di Angelo il Bruciaossa mica è molto furbo da parte dell'organizzatore del Gruppo Misterious Kiwi Triplo Carpiato Tango Paperinik, eh, ma presumo che in fin dei conti dica tutto sul valore dell'iniziativa e sui suoi futuri gloriosi orizzonti.

ma come fa a sapere i nomi dell'organizzazione e delle operazioni? ragazzi, qui c'è una talpa!

elfebo
10-11-2004, 14.17.15
Originally posted by follettomalefico
E chi dice che deve essere un corpo armato riconosciuto? A livello statale ci sono tanti corpi che esistono ma non son riconosciuti e anzi vengono insabbiati. Non vedo il problema. :)

no no..colpirebbero la polizia se ci fosse una talpa!

non ci deve essere un riferimento!
è quella la forza!
impariamo ideologicamente dai kamikaze...non temono la morte, ma non li puoi nemmeno annientare, perchè non fanno capo praticamente a nessuno!
sono persone fanatiche che vanno in giro a combattere i (per loro) cattivi.
e come li fermi?
se invece istituissero la E.I.C.LA.M. ovvero la ipotetica elfebo's Invention contro la mafia, alla prima talpa che parla, anche non necessariamente uno che ne faccia parte ma qualche colluso al di sopra delle parti, darebbe su un piatto d'argento le chiavi di morte alla mafia che saprebbe chi colpire.
se fai alla cemmenefutte, ovvero alla tutti contro uno, come fanno a colpire?
buttano la atomica su casa mia e ammazzano tutti?

follettomalefico
10-11-2004, 14.25.55
La talpa esiste, sia nel caso di una istituzione che nel caso di due kamikaze. Elfé, non c'è differenza, non fermarti su ste sottigliezze su :D

Anche perchè mi sembra tanto una cosa talmente utopica, che non ne vale neppure il tempo di discuterci :)

alcoolwarriors
10-11-2004, 14.29.38
Originally posted by Mischa
Insegna la storia... [teracut]

*
quotissimo. :birra:

elfebo
10-11-2004, 15.42.13
Originally posted by follettomalefico

Anche perchè mi sembra tanto una cosa talmente utopica, che non ne vale neppure il tempo di discuterci :)


ridete voi.:sisi:

finchè non mi girano definitivamente le balle, e poi però voi fate finta di non avermi mai conosciuto.



e comunque foll quello che volevo dire non era riferito alla talpa in se per se, ma al fatto che se ci sono 100 persone che non fanno capo a nessuno che uccidono, sono molto più difficili da fermare che 100 uomini di un esercito ufficiosamente riconosciuto.
una volta scoperto da dove provenga, con un colpo solo li fai fuori tutti.
i 100 elfebo invece li dovresti ammazzà uno per uno, non puoi colpire un qualche tipo di istituzione a cui facciano riferimento.

.Imrahil
10-11-2004, 19.15.08
Mi pare un delirio.
La via per sconfiggere la Mafia è stata indicata appunto da Falcone e Borsellino. I giudici, lo Stato, possono impegnarsi al massimo, ma senza un reale coinvolgimento della gente, una ribellione a questa merda, non ci sarà mai nulla. Estirpando quella mentalità, quella complicità, la Mafia scomparirebbe, non avendo appoggi.
Eh sì, perchè la Mafia si appoggia ai livelli più bassi della popolazione, alla massa, all'ignoranza, prima ancora che all'interesse.

Hob Gadling
10-11-2004, 20.52.15
Originally posted by Alceo
Poi una volta vinta mi accorgo che essa esisteva perché nessuno le impediva di esistere e che ora posso vivere e guadagnare molto meglio di prima facendo quello che faceva lei (droga, contrabbando, pizzo ...).

Torno a farmi il culo per un salario di fame o aprofitto della situazione e prendo il posto di chi ho vinto?
Direi che il punto è proprio qui.

D'altro canto le associazioni mafiose non sono forse nate allo stesso modo?
Libere associazioni di cittadini che si sostituivano allo Stato, laddove la presenza dello Stato era carente?

samgamgee
11-11-2004, 16.12.25
Visto The Boondock Saints, ultimamente? :asd:

In ogni caso, il punto è quello che suggerisce Hob nell'ultimo post. Se la Mafia è una "libera associazione che si sostituisce allo Stato laddove lo Stato è carente", il "commando" di cui si parla non è poi la stessa cosa? La mafia è cattiva e il commando è buono? Dipende dai punti di vista. Il mafioso pensa che la sua Loggia sia solamente una "libera associazione", cosiccome il soldato speciale pensa che il suo Commando sia una cosa positiva. E' una brutta cosa quando si vuole prendere una scorciatoia dalla giustizia. Dall'una e dall'altra parte.

edit! che idiota, non ho visto che ne parlavi nel primo post, del riferimento al film :azz:

Matt
11-11-2004, 16.33.57
Assolutamente no.

Queste soluzioni devono rimanere confinate nei film, dove tutto e perfetto, dove l'eroe è sempre quello buono e dove c'è un lieto fine.

Nella realtà, abbiamo altre soluzioni, non mercenari.

elfebo
11-11-2004, 16.40.41
Originally posted by Matt
non mercenari.

mercenari?
chi ha parlato di mercenari?

Matt
11-11-2004, 17.11.48
Originally posted by elfebo
mercenari?
chi ha parlato di mercenari?

Si, hai ragione, è un termine improprio.

Mi correggo: giustizieri solitari.