PDA

Visualizza versione completa : Paolo Borsellino



.Imrahil
09-11-2004, 23.34.36
Film-TV stupendo, a mio modesto avviso.
Tremendo, davvero, e desolante sotto certi punti vista.
L'unico film che mi ha commosso.

Hob Gadling
09-11-2004, 23.55.48
Potresti farmi una breve recensione su questo film-tv?

Su quali temi hanno spinto di più gli seceneggiatori? Sul Borsellino uomo, i suoi rapporti con la famiglia, ecc., o più sul Borsellino giudice, la sua attività anti-mafia, le sue indagini?

Insomma lo definiresti più un film "informativo" o "emozionale"?

Curiosità mia, tnx. :)

.Imrahil
10-11-2004, 19.04.34
Originally posted by Hob Gadling
Potresti farmi una breve recensione su questo film-tv?

Su quali temi hanno spinto di più gli seceneggiatori? Sul Borsellino uomo, i suoi rapporti con la famiglia, ecc., o più sul Borsellino giudice, la sua attività anti-mafia, le sue indagini?

Insomma lo definiresti più un film "informativo" o "emozionale"?

Curiosità mia, tnx. :)

Il Film-Tv, come ben saprai, è stato diviso in due puntate.
Le vicende narrate partono dall'uccisione del Capitano dei Carabinieri Emanuele Basile all'uccisione di Paolo Borsellino.
Emanuele Basile era "colpevole" di aver rivelato, pochi giorni prima, i risultati dell'inchiesta sulla morte del Commissario Giuliano.
Borsellino decide di riunire gli sforzi di molti suoi colleghi e poliziotti in un'unica "forza": in una stanza segreta della Procura di Palermo, Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Rocco Chinnici (Capo dell'Ufficio d'Istruzione del Tribunale palermitano), Antonio Cassarà (vicecapo squadra mobile Palermo)e Giuseppe Montana (commissario di Polizia) lavorano fianco a fianco, in segreto. Uno dei primi risultati di questi sforzi è la scoperta di un covo nel quale due chimici francesi erano incaricati di raffinare personalmente la cocaina.
Purtroppo, il 29 luglio 1983 Chinnici viene ucciso da un'autobomba; nel giro di pochi giorni Cassarà e Montana vengono freddati a colpi di arma da fuoco (Cassarà il 6 agosto 1985, Montana il 28 luglio). Dopo questi fatti, i due giudici vengono traferiti all'Asinara, dove lavorano al maxi-processo a Cosa Nostra.
475 imputati vengono rinviati a giudizio; nel frattempo i due colleghi e amici tornano a Palermo, dove tutto finirà.

Gli sceneggiatori hanno particolarmente insistito sul Paolo Borsellino uomo, con i problemi di padre e marito; un padre che si interessa degli esami universitari dei figli, e dei loro problemi.
Mi ha fatto commuovere la scena dei funerali di Falcone, finiti i quali Borsellino passeggia sotto la pioggia per una Palermo spettrale.
E' stata dura vedere come egli sapesse benissimo quale fosse il suo destino, e cercasse di far forza ai suoi familiari.
L'ultima mezz'ora è davvero intensa... si sente Borsellino pronunciare un bellissimo discorso, mentre la 126 imbottita di tritolo viene preparata e portata in via D'Amelio. Gli ultimi saluti , le raccomandazioni ai figli, i saluti alla figlia in Thailandia, il saluto alla moglie.
E infine, Borsellino suona al citofono della madre. Gli rimangono pochi secondi.
Bella l'ultima scena, nella quale una delle figlie di Borsellino sostiene un esame orale all'università, pochi giorni dopo l'attentato al padre, e si vedono i protagonisti della vicenda che non ci sono più ascoltare l'interrogazione.
Nel Film, dopo l'uccisione dei due giudici, vengono mostrate le immagini reali degli attentati prima e dei funerali dopo. Davvero emozionante, a mio modesto avviso.
Direi un film emozionale, quindi.
Bellissimo, davvero. Anche se tremendamente duro e angosciante. Anche per me che non avevo sentito parlare di loro quando ancora erano vivi (ero molto piccolo all'epoca, non ricordo di averne sentito parlare se non dopo la loro morte).

Hob Gadling
10-11-2004, 20.30.03
Originally posted by Pantera666

Gli sceneggiatori hanno particolarmente insistito sul Paolo Borsellino uomo, con i problemi di padre e marito;
...
Direi un film emozionale, quindi.
Chissà come mai, non ne avevo dubbi... :rolleyes:

Mah. :tsk:




Grazie per le informazioni molto dettagliate, Pantera. :)

.Imrahil
10-11-2004, 22.11.18
Non credo che ciò costituisca un difetto, comunque :)

samgamgee
10-11-2004, 23.30.39
Originally posted by Pantera666
Non credo che ciò costituisca un difetto, comunque :)

Hm, un difetto....no. Ma una certa univocità, sì :)

elfebo
11-11-2004, 11.09.15
ragazzi badate bene..questo era un film Tv, non un documentario, altrimenti c'è history channel....
vedete, non ci sono scene smielate oppure banali o scontate, per la prima volta mi sono sentito di vedere un film tv di mediaset.....a me è piaciuto molto, poi giorgio tirabassi e' stato eccezionale, ma anche falcone era proprio spiccicato...
regia molto bella, dialoghi veri, forse solo qualche §§§§§§§ta di contorno, tipo che diciamo si capisce perfettamente quando uno dei protagonisti o coprotagonisti deve morire...guardacaso tutti chiedono il famoso giorno di ferie in cui dovrebbero divertirsi e invece TAC vengono fatti fuori.
ma vabbè...
mi dispiace solo una cosa....ottima la prima parte, la seconda invece fa un salto allucinante...dal 1986 al 1992 senza dare notizia, praticamente la seconda parte è una lunga agonia nell'attesa che muoiano i due protagonisti.
bellissimo comunque il finale.
molto bello.