PDA

Visualizza versione completa : aiuto x chitarra elettrica



kinghellfire
08-11-2004, 20.17.44
mi serve un consiglio su una buona chitarra eletrica per iniziare a suonare, con un costo compreso tra 100-150€
grazie

_Slash_
09-11-2004, 18.18.37
eko :metal:

Hex
14-11-2004, 01.03.48
Io ho trovato una Fender Squire a 165 euro, è buona? Posso prenderla o è una fregatura? :D

Dex_Aie
14-11-2004, 02.18.43
Originally posted by Hex
Io ho trovato una Fender Squire a 165 euro, è buona? Posso prenderla o è una fregatura? :D

La Squire è la sottomarca della Fender, che per principianti non è male come strumento "da battaglia" :birra:

Riguardo la Eko, essendo uno che a suo tempo ha cominciato con una Eko mancina stile Vodoo Caster, la sconsiglio vivamente in quanto la qualità dei materiali è a dir poco *esigua*...

Ciao :birra:

New_Alumir
14-11-2004, 02.23.10
Originally posted by _Slash_
eko :metal:

:sisi:

Hex
14-11-2004, 13.53.10
Originally posted by Dex_Aie
La Squire è la sottomarca della Fender, che per principianti non è male come strumento "da battaglia" :birra:


Grazie Dex.... allora m9i sa che la prendo ;)

Un ampli della Crate va bene vero? ;)

Drakos_Myst
14-11-2004, 14.33.00
Originally posted by kinghellfire
mi serve un consiglio su una buona chitarra eletrica per iniziare a suonare, con un costo compreso tra 100-150€
grazie

scusa na cosa ma
buona chitarra _________e______100-150€
sono 2 cose opposte (purtroppo). :D

Io andrei su una ibanez o epiphone che costa poco: io avevo una roytec e ogni volta che la "suonavo" sembrava che aveva inseriti dei moscerini dentro i pickup [miiiiiii che neeervoso !!!!].

Strasbuli
14-11-2004, 14.40.13
Originally posted by Hex


Un ampli della Crate va bene vero? ;)

:metal: Veramente ottimi!

Rikki
14-11-2004, 14.46.49
Originally posted by Drakos_Myst
scusa na cosa ma
buona chitarra _________e______100-150€
sono 2 cose opposte (purtroppo). :D

Io andrei su una ibanez o epiphone che costa poco: io avevo una roytec e ogni volta che la "suonavo" sembrava che aveva inseriti dei moscerini dentro i pickup [miiiiiii che neeervoso !!!!]. :clap: :approved

Hex
15-11-2004, 14.04.47
Originally posted by Strasbuli
:metal: Veramente ottimi!

Anche quelli mooolto economici? :D Io mi dovrei prendere un 15w a 75€ circa.... :D Tanto non suono a volume alto, insomma tengo un volume che i miei satelliti 8w creative supportano benissimo... quindi penso 15 w basti e avanzi....! :D

Rikki
15-11-2004, 15.24.42
dipende dove devi suonare:metal:

Peter Pan
16-11-2004, 02.40.48
La Squire va più che bene. Basta che non ti fai fregare da una Yamaha che ti rovina solo la mano. Rimani nell'ottica che forse un giorno potresti prendere una chitarra seria... e non è che devi ricominciare a studiare tutto da capo perché non sei abituato ad una chitarra vera...

Cmq gira anche nei mercatini... alle volte capita di trovare un pezzo d'epoca da chi non sa cos'ha per le mani...

Il mio bassista ad esempio ha iniziato con un Fender Jazz Bass della fine degli anni '60. Ovvio che non sapeva mica di avere qualcosa di grosso tra le mani. Quando gli si è piegato il manico l'avrà scambiato per uno spinello... :asd:

Rikki
16-11-2004, 14.57.56
fender jazz!!!!!:birra:


gran basso

Hex
16-11-2004, 15.17.32
Originally posted by Peter Pan
La Squire va più che bene. Basta che non ti fai fregare da una Yamaha che ti rovina solo la mano. Rimani nell'ottica che forse un giorno potresti prendere una chitarra seria... e non è che devi ricominciare a studiare tutto da capo perché non sei abituato ad una chitarra vera...

Cmq gira anche nei mercatini... alle volte capita di trovare un pezzo d'epoca da chi non sa cos'ha per le mani...

Il mio bassista ad esempio ha iniziato con un Fender Jazz Bass della fine degli anni '60. Ovvio che non sapeva mica di avere qualcosa di grosso tra le mani. Quando gli si è piegato il manico l'avrà scambiato per uno spinello... :asd:

Uhm nei mercatini ho trovato delle Aria.... Non mi paiono buone e poi la a vevo provata da 1 amico.... :D
Aggiudicata la Squire :D

Vendor
16-11-2004, 15.21.24
Nn ho li Fender Jazz ma il Fender Precison che a mio parere se la giocano in termini di qualità (anche se forse nn è adatto a fare metal:( ....)





Cmq per quanto riguarda la chitarra "da battaglia" secondo me un'Ibanez di fascia bassa è la scelta migliore......

Peter Pan
16-11-2004, 17.01.12
Originally posted by Vendor
Nn ho li Fender Jazz ma il Fender Precison che a mio parere se la giocano in termini di qualità (anche se forse nn è adatto a fare metal)


Decisamente no... i bassi Fender sono mitici proprio per il suono corposo e presente che hanno. A meno che il metal che vuoi fare non sia il doom :notooth: non sono indicati... seppure i Fender siano tra gli strumenti più versatili... Alla fine, anche Maalmesteen usava una Fender.

I legni danno la comodità e le prestazioni.. ma il suono è dato dalla circuiteria. Che si può modificare come si vuole su uno strumento che ci soddisfa tenendolo in mano.

Cmq tra il jazz e il precision ci sono grosse differenze. Il jazz ha un manico più stretto... e per il metal, ad esempio, sarebbe più indicato per via del suono più scattante e diretto, meno corposo.


Originally posted by Vendor
Cmq per quanto riguarda la chitarra "da battaglia" secondo me un'Ibanez di fascia bassa è la scelta migliore......

Bò... non sono d'accordo. L'Ibanez economico è Made in Korea. Ed è solo su licenza. Non ha nulla a che fare con i Made in Japan, è come se fossero due marche completamente diverse.

Quindi... per gli strumenti economici conviene rivolgersi sempre a quelle marche specializzate in strumenti economici, in quanto i loro standard sono più alti rispetto alle grandi marche.

Prendiamo ad esempio la Cort. I suoi strumenti sono davvero fatti bene seppure siano di fascia bassa. E sono superiori agli strumenti di marca della stessa fascia.
Ecco perché la Fender ha fatto la Squire... per poter garantire una certa qualità anche a basso costo.

Vendor
17-11-2004, 15.16.10
Originally posted by Peter Pan
Decisamente no... i bassi Fender sono mitici proprio per il suono corposo e presente che hanno. A meno che il metal che vuoi fare non sia il doom :notooth: non sono indicati... seppure i Fender siano tra gli strumenti più versatili... Alla fine, anche Maalmesteen usava una Fender.

I legni danno la comodità e le prestazioni.. ma il suono è dato dalla circuiteria. Che si può modificare come si vuole su uno strumento che ci soddisfa tenendolo in mano.

Cmq tra il jazz e il precision ci sono grosse differenze. Il jazz ha un manico più stretto... e per il metal, ad esempio, sarebbe più indicato per via del suono più scattante e diretto, meno corposo.




Tu si che ne capisci :sisi: :approved .....





Cmq perchè nn si apre un Thread adatto a questo tipo di argomento????

blamecanada
17-11-2004, 15.44.07
Metal e Jazz vanno a braccetto...

http://www.cynicalsphere.com/images/logo_splash.gif

:metal:


ps: prenditi la squier ;)

se devi fare metal guarda se c'è il modello com gli Hambucker, al posto che con i single coil, io non ne ho mai viste di Squier così, ma forse ci sono

Hex
17-11-2004, 16.49.20
Originally posted by blamecanada

se devi fare metal guarda se c'è il modello com gli Hambucker, al posto che con i single coil, io non ne ho mai viste di Squier così, ma forse ci sono

Ecco chi mi spiega cosa sono questi Humbucker e Single Coil? :doubt:

Peter Pan
17-11-2004, 17.09.35
Originally posted by Hex
Ecco chi mi spiega cosa sono questi Humbucker e Single Coil? :doubt:


Il pick-up è un trasduttore magneto-elettrico. Sono costituiti da magneti posti in vicinanza delle corde metalliche. Secondo leggi fisiche, una corda di metallo in vibrazione produce una variazione di campo magnetico. Questo viene captato da i magneti e, attraverso degli avvolgimenti di rame o comunque, con un filo di metallo lungo i magneti, sempre secondo queste leggi fisiche la variazione di campo magnetico viene "tradotto" in corrente elettrica alternata di bassa potenza.
Quindi, ci sono i pick-up passivi che mandano questo segnale all'amplificatore così com'è, ed i pick-up attivi, che attraverso una circuiteria alimentata a batteria, amplificano il segnale prima di mandarlo all'amplificatore.

I SINGOL COIL sono i pick up che hanno questa forma:

http://www.emginc.com/productimages/S1-S2.jpg

Sono costituiti da un magnete per ogni corda o da una coppia di magnete per ogni corda.
Nelle chitarre sono 6... nei bassi 4 o 8.
Sono posti su un unico supporto e l'avvolgimento è uno solo, in un solo senso. Questo permette di dare un suono con una sola fase (una unica forma d'onda ata dalla corrente alternata).
Il SC ha un suono pulito, chiaro e definito.
Sono i primi ad essere stati costruiti.

Poi qualcuno (la Gibson) ha accostato due single coil su un unico supporto ed ha utilizzato due avvolgimenti su ognuno, in diverse maniere. O nella stessa direzione di avvolgimento del filo (in fase) o in sensi opposti (controfase).
Questo per ottenere diversi suoni.
Questi pick-up si chiamano HUMBACKER ed hanno sostanzialmente questa forma:

http://img3.musiciansfriend.com/dbase/pics/products/30/306060.jpg

http://img3.musiciansfriend.com/dbase/pics/products/30/306000.jpg

Nella prima trovi due single coil accostati... nella seconda trovi il brevetto Gibson, su un unico supporto.

La scelta dei pick up dipende strettamente dal suono che vuoi ottenere.
Il set a tre single-coil, proprio delle Fender Stratocaster, ti permette di avere un suono standard e molto flessibile... dipende poi anche dal tipo di materiale e dai modelli di single-coil.

Un negozio di musica ben fornito ha i cataloghi su cui sono riportati i vari modelli e, importantissimo, gli artisti che usano quel modello. Così ascoltando un disco di Clapton ti rendi conto il suono ch ha quel pick-up... o se ti piace il suono di Gilmour, devi orientarti su un altro pick-up.

L'hambucker invece è nato nel periodo in cui la saturazione valvolare (quando cioé spari a palla il preamplificatore, provocando un eccesso di segnale che genera una distorsione, che altri non è che un segnale sovraccarico e sporco) da cosa fastidiosa diventata caratteristica e ricercata.
Non soddisfacendo più il segnale in uscita, si cominciava a potenziare e a sporcare il segnale in entrata, cioé, all'origine, sulla chitarra.
Gli Hum hanno quindi un suono più pieno e sporco, ma perde in attacco e in incisività.
Le prime chitarre che hanno adottato tutti hum sono state le Gibson SG (le Diavoletto) dalle quali è impossibile tirare fuori un suono "pulito".
Le chitarre che hanno fatto del single coil la loro caratteristica sono le Fender telecaster, da cui si ottiene un suono squillante e pulito, che non distorce mai ed è più facile da controllare. Basta sentire l'attacco di Run Like The Hell dei Pink in cui una tele viene filtrata attraverso un delay e rimane incisiva e pulita... oppure basta ascoltare i dischi di Ry Coder che ha fatto della telecaster lo strumento principe per il blues elettrico del Mississipi suonato in con la slide...

Solitamente si tende ad avere due single al manico e al centro ed un hum al ponte (dove sono attaccate le corde). Ma le combinazioni sono diverse. Oltre tre pick up, numero perfetto, metterne di più diventa inutile e solamente spocchiosamente plateale.
ma le combinazioni sono diverse a seconda del suono che vuoi avere. Con l'esperienza e con il tempo, ti renderai conto da solo del suono che vorrai ottenere e ti oorienterai da solo al tuo settaggi opersonale.

Hex
18-11-2004, 16.23.44
Io probabilmente prenderò questa chitarra:
http://www.squierguitars.com/gear/show_product.php?product=0321660&feature_id=0:1

Questa cos'ha? E' una stratocaster, quindi avrà un suono sporco... vero?

Credo di intendere cos'è un suono sporco.... Un mio amico aveva una chitarra Aria e amplificata gli faceva un suono mooolto moolto sporco... cioè anche percuotendo la 1a corda sentivi anche la sesta... stranissimo... e c'era perennemente un buzz....

Questa è così... o è più pulita? Mi pare che le chitarre abbiano 3 manopole: 1 per il volume, 1 per i toni bassi, e 1 per i toni alti...

A che servono quelle manopole... a modificare la distorsione (e il volume naturalmente) ??

Grazie mille Peter della spiegazione sui pickup ;)

Peter Pan
18-11-2004, 20.52.41
Originally posted by Hex
Questa cos'ha? E' una stratocaster, quindi avrà un suono sporco... vero?


E perché? Che intendi con suono sporco?

Se ti riferisci a fruscii e a ronzii vari, il più delle volte dipende dall'amplificatore, non dalla chitarra. Dipende dalla qualità e soprattutto, se l'impianto elettrico al quale sei collegato è a massa. Questo puoi capirlo semplicemente appoggiando anche un solo dito ad una qualsiasi parte metallica della chitarra. Se il rumore si attenua notevolemente, l'unica soluzione è rifare l'impianto elettrico.

Oppure, trucchetto storico, legare una corda di metallo o una catenina che faccia da ponte tra il tuo corpo e una parte metallica dello strumento. Ma questo ti mette a rischio di folgorazioni quindi lasciamolo fare ai negroni delle bettole di Chicago che l'hanno inventato... se loro schiattano è tutta pubblicità, se schiattiamo noi sono solo cazzi da cagare :D

Cmq, il suono che presenta ronzii e fruscii non ha nulla a che vedere con la chitarra distorta.

Il distorsore non fa altro che saturare un suono, rende irregolare la forma d'onda, non aggiunge rumore.

E poi, ricordati sempre, la chitarra deve piacere a te. Non ad altri. Ed è questa una cosa legata all'esperienza. Quando avrai provato mille chitarre allora avrai capito anche qual'è il suono che ricerchi, e dovrai girare allora altre 10000 sistemi tra ampli, chitarre e settaggi vari 8pick up e circuiteria) per ottenerlo.

Benvenuto nella dura vita di un chitarrista :D


Originally posted by Hex
Mi pare che le chitarre abbiano 3 manopole: 1 per il volume, 1 per i toni bassi, e 1 per i toni alti...

A che servono quelle manopole... a modificare la distorsione (e il volume naturalmente) ??

Tra chitarra e amplificatore si ricorre agl ieffetti, particolari agggeggi elettronici che modificano il segnale della chitarra.

Ti consigliio di procurarti presso un qualsiasi negozio di strumenti musicali i depliant e le brochure della BOSS, un ramo della Roland che si occupa di costruire questi effetti.
Su questo libercolo di forma quadrata trovi tutti gli effetti esistenti nella linea della Boss (e sono tanti), come usarli e che tipo di suono ti fornisce.
Un buon modo per cominciare.

Altrimenti gira su internet, e cerca un po'... a me è bastato inserire *effetti per chitarra* e *descrizione*.
Mi ha subito dato questo LINK (http://www.guitargalaxy.it/effetti.htm) che non mi sembra malvagio, a primo sguardo.

Una volta capito il trucchetto, ascolta più dischi che puoi, e cerca di informarti sui grandi chitarristi per vedere quel suono come l'hanno ottenuto. Lascia stare gli soroni e i fenomeni da baraccone come Steve Vai, Maalmesteen, Petrucci e compagnia bella. Hanno solo apportato contributi alla tecnica.
Ti parlo invece dei pionieri, dai dischi degli anni '50 fino agli anni '70. Da Howlin' Wolf fino a colui che ha riassunto gli insegnamenti di chie c'è stato di mezzo, ovvero Hendrix, vera enciclopedia riassuntiva degli effetti di chitarra. Ricordandoti anche di fare una capatina al duo Barrett-Gilmour che hanno dato ulteriore contributo all'effettistica per chitarra.

Per quello che riguarda le manopole, nulla di eclatante. Pensa che i più che si credono grandi chitarristi solo perché riescono a mettere 50 note al secondo una dietro l'altra nemmeno sanno a che servono.

Il Volume aumenta o diminuisce la quantità di segnale che esce dai pick-up (io sulla mia chitarra l'ho eliminato completamente e ho bypassato i collegamenti), e quindi, parnassiano, il volume.

Il suono è costituito principalmente da tre "range", tre diverse bande di frequenza. I bassi, i medi e gli alti.
Presumo su questo non ci sia bisogno di spiegazioni, in caso contrario fammi sapere.
Comunque, una manopola controlla la quantità di bassi, l'altra la quantità di alti.
La regolazione tra alti-medi-bassi è detta equalizzazione. I medi li egualizzi sull'ampli. È importante questa fase perché una buona euqlizzazione ti cambia il suono di qualsiasi chitarra, riuscendo anche a tirare fuori cose buone anche dalle assi per stirare...

Peter Pan
18-11-2004, 20.53.31
Nei modelli di imitazione Fender avrai poi anche una levetta. Può essere a tre o cinque posizioni.

Con essa decidi se attivare il pick-up al ponte, ottenendo un suono più squillante (ad esempio, per gli assolo, ma non necessariamente, ma è propri per questo che si usa solitamente un hum al ponte, proprio per potenziare il segnale). Al centro utilizzi il pick-up centrale. Per avere un suono più acustico, più adatto agli arpeggi.
All'estremo poi utilizzi il pick up al manico che ti da un suono più rasso e corposo. Utile per gli accordi pieni...
Le leve a 5 posizioni regolano quelle intermedie (manico, manico-centro, centro, centro-ponte, ponte). Così via, si possono avere anche levette con più posizioni.
Solitamente poi si utilizza un'altra levetta.

Io al posto della levetta ho inserito 4 interrutori di tipo switch, quattro levette.
Con tre di esse attivo o disattivo i pick-up a mio piacimento e non sono vincolato alle posizioni della levetta singola multiposizione.

Di estrazione Gibson è poi un'altro switch, che ti permette di utilizzare entrambi gli avvolgimenti dell'hum, oppure uno solo, facendolo funzionare come un single coil.

Ed è la funzione che ho associato alla quarta levetta: al ponte ho un hum che diventa single coil se voglio un suono più tagliente e squillante.

In base alla musica che vorrai suonare, potrai utilizzare diverse combinazioni di pick-up.

Tutto single-coil, tutto hum, oppure un misto.


p.s.: La limitazione dei 50 caratteri per post ha davvero rotto le palle!

Peter Pan
18-11-2004, 21.06.20
POST SCRIPTUM:

Ho dato un'occhiata più approfondita a quel sito.
M'è bastato leggere le prime righe per farmi l'idea che quello che l'ha scritto non capisce un cazzo di musica.
E inoltrandomi nel sito, mi sono tolto ogni dubbio.

Non dare retta alle cazzate che scrive, guarda solo la descrizione degli effetti ma ignora i suoi commenti.

Ad esempio


L'incompetente scrive
senza alcun effetto elettronico è inevitabilmente secco e inutilizzabile in occasioni "serie".

Questo mi fa pensare che non ha una chitarra buona, e non è nemmeno bravo come chitarrista.

La sua è la tipica affermazione di chi come prima cosa attacca un distorsore a palla.

La chitarra si suona pulita. A priori. Qualunque cosa si metta dopo serve solo per arricchire un suono già di suo bello. Ed anche il distorsore va dosato.
Alle volte, con la semplicità ci guadagni in qualità.

E poi... cosa vuole dire con "situazioni serie"?
Che per caso uno che suona per sé stesso chiuso nella sua stanza non è in una situazione seria? Anzi...
E poi la trovo meno ridicola di chi salta su un palco con la chitarra tutto-rumore che fa solo il pagliaccio...


L'ignorante scrive
Possiamo dire con certezza che NESSUN CHITARRISTA FAMOSO UTILIZZA LA CHITARRA CON IL SOLO AMPLI DI POTENZA IN SERIE.


Mi domando dove abbia reperito queste infromazioni... ma secondo lui, tutti i chitarristi che hanno fatto grande la musica, come facevano? Non mi risulta che nel Mississipi avevano una pedaliera attaccata alle chitarre acustiche...

Se è per questo... BB KING suona solo con la sua chitarra... ed il suono pieno che ha lo pttiene solo con un ricercato e approfondito studio della circuiteria della sua GIBSON LUCILLE, costruita appositamnte sotto sue indicazioni...


Lo sfigato scrive
L'utilizzo degli effetti nella chitarra elettrica risulta pertanto inevitabile.

Questo conferma la mia ipotesi che sto tizio ha una pessima chitarra....

Hex
18-11-2004, 22.42.42
Madonna peter, non avresti dovuto farlo! :-D
:birra: :10birre:

Comunque si, la chitarra del mio amico era piena di fruscii e disturbi, probabilmentre era colpa che aveva 6 apparecchi sulla stessa presa.... :asd: La cosa che mi preoccupa è che ha lo stesso ampli che voglio prendere io... :-(


Il distorsore non fa altro che saturare un suono, rende irregolare la forma d'onda, non aggiunge rumore.


Distorsore? Pensavo che fosse l'ampli a fare la distorsione... Infatti premendo un pulsante sull'ampli si può passare da modalità "Clean" a "Distorted" ...


Tra chitarra e amplificatore si ricorre agl ieffetti, particolari agggeggi elettronici che modificano il segnale della chitarra.


Quindi degli aggeggi tipo pedaliere ecc? Allora ho capito.... Ma ne esistono altri?


Intanto io prendo codesta chitarra.... poi vedo che posso fare.... I pickup sembrano tutti semplici.... almeno la chitarra che ho visto nel negozio io aveva dei pickup identici a Questo, almeno come forma (http://www.emginc.com/productimages/S1-S2.jpg).... quindi sono Single Coil penso.

Gli switch li ho notati, ora so anche a cosa servono.... :D Grazie INFINITAMENTE perchè non lo sapevo davvero ! :D

Poi ok, le manopole ho capito. Non è tanto difficile ... Poi ok anche sui medi alti e bassi, ho capito....

Ora devo andare a letto sennò avrei fatto 1 reply + lungo...

Ciao!!! E grazie ancora, domani completo. Fuck the faccine limit, cmq.

Peter Pan
18-11-2004, 23.45.27
Originally posted by Hex
La cosa che mi preoccupa è che ha lo stesso ampli che voglio prendere io...

Di quale ampli si parla?


Originally posted by Hex

Distorsore? Pensavo che fosse l'ampli a fare la distorsione... Infatti premendo un pulsante sull'ampli si può passare da modalità "Clean" a "Distorted" ...



Anche. Ci sono ampli che hanno alcuni effetti motanti sopra. In genere si tratta di effetti standard, che non hanno però molte regolazioni. Perché siano buoni occorre però che siano di un ampli prestigioso.
Come ad esempio gli ampli della Marshall sopra un certo livello hanno un buon canale distorto che ha una folta schiera di sostenitori.

Ma potendo, scegli sempre cose separate. Al massimo, su un ampli va benissimo un reverbero, purché sia a molla (te ne accorgi, se non sai distinguerlo, dal tipico rumore che fà l'amplificatore acceso quando lo perquoiti... tecnica utilizzata anche dai tastieristi poiché il reverbero a molla, tipico degli anni '60, era montato sui Farfisa.

Agli inizi vai a chitarra pulita, spulciatela nei minimi particolari, non avere fretta di tirare fuori chissà quyali suoni, ma cerca di tirare fuori il massimo dal tuo strumento pulito (lascia perdere le cose che ha detto quelo sfigato sopra!).

Solo dopo puoi accostarti agli efffetti... quando avrai capito cosa vuoi... così eviti di fare spese inutili...


Originally posted by Hex
Quindi degli aggeggi tipo pedaliere ecc?

Le pedaliere le sconsiglio... sono solo un compromesso poco funzionale.

Il primo passo è sicuramemnte quello dei pedalini, versatili e diretti.
Hendrix usava solo un Fuzzbox ed un pedale Wha. Punto.
Il resto lo tirava fuori dalla chitarra e dall'ampli...

In altri casi invece è preferibile prendere gli effetti a rack, cioé delle scatole che cambiano in forma colore e sostanza ma non in dimensioni (rack è anche una misura standard).
Generalmente sono unità multieffetto con diverse impostazioni e programmabili. Ma un solo rack può essere dedicato ad un solo effetto e quindi ti servono più rack da impilare nel caratteristico alloggio ad impalcatura.
I rack sono tutti compatibili con il protocollo MIDI, un tipo di trasmiossione dati che fa dialogare tra loro due macchine. Che possono essere multieffetti, computer, tastiere musicali e pedaliere di controllo apposite, che servono cioé a comandare a distanza gli effetti.

ma siamo già oltre... concentrati sulla chitarra e su un buon amplificatore.

un consiglio per la scelta. Prenditi tutto il tempo che vuoi, nessuno ti corre dietro, e soprattutto non mettertti fretta tu.

È classico farsi abbagliare dalla bellezza della novità e poi, una volta a casa, cominci a trovare tutti i difetti e per la prima e non ultima volta, ti ritroverai a dfire: ho sbagliato a comprare questo!

Problema che risolvi concedendoti taaaaaanto tempo a provare lo strumento al negozio! Alla fine, il negozio è lì per questo, non è una catena di montaggio...

Hex
19-11-2004, 13.40.57
Originally posted by Peter Pan
Di quale ampli si parla?


Anche. Ci sono ampli che hanno alcuni effetti motanti sopra. In genere si tratta di effetti standard, che non hanno però molte regolazioni. Perché siano buoni occorre però che siano di un ampli prestigioso.
Come ad esempio gli ampli della Marshall sopra un certo livello hanno un buon canale distorto che ha una folta schiera di sostenitori.

Ma potendo, scegli sempre cose separate. Al massimo, su un ampli va benissimo un reverbero, purché sia a molla (te ne accorgi, se non sai distinguerlo, dal tipico rumore che fà l'amplificatore acceso quando lo perquoiti... tecnica utilizzata anche dai tastieristi poiché il reverbero a molla, tipico degli anni '60, era montato sui Farfisa.

Agli inizi vai a chitarra pulita, spulciatela nei minimi particolari, non avere fretta di tirare fuori chissà quyali suoni, ma cerca di tirare fuori il massimo dal tuo strumento pulito (lascia perdere le cose che ha detto quelo sfigato sopra!).

Solo dopo puoi accostarti agli efffetti... quando avrai capito cosa vuoi... così eviti di fare spese inutili...

Le pedaliere le sconsiglio... sono solo un compromesso poco funzionale.

ma siamo già oltre... concentrati sulla chitarra e su un buon amplificatore.

un consiglio per la scelta. Prenditi tutto il tempo che vuoi, nessuno ti corre dietro, e soprattutto non mettertti fretta tu.

È classico farsi abbagliare dalla bellezza della novità e poi, una volta a casa, cominci a trovare tutti i difetti e per la prima e non ultima volta, ti ritroverai a dfire: ho sbagliato a comprare questo!

Problema che risolvi concedendoti taaaaaanto tempo a provare lo strumento al negozio! Alla fine, il negozio è lì per questo, non è una catena di montaggio...

Crate da 15w...

Cioè te dici che normalmente un ampli non ha la distorsione integrata?


Già... All'inizio è meglio lasciare pulito il suono :D

Comunque.... non so quando la comprerò.... intanto posso fare pratica con l'acustica... Ma non ho neacnhe una canzone per fare pratica... con l'acustica, dico... Non è che me ne indichi qualcuna che mi cerco la tab? :D

Grazie mille.... sei troppo gentile :D Ciao!

Peter Pan
19-11-2004, 14.37.42
Il veccho metodo del Mississipi è sempre il migliore.

I negroni non avevano Tab o corsi di tecnica.

Devi solo suonare. Suonare e basta. Ascolta i dischi e non appena trovi qualcosa che ti piace, un fraseggio o un passaggio, cercati da solo il modo per riottenerlo.

Solo dopo accostati alla tecnica per correggere impostazione, colmare lacune e carpire altri trucchi...

Rikki
19-11-2004, 15.06.23
Originally posted by Peter Pan
.

Io al posto della levetta ho inserito 4 interrutori di tipo switch, quattro levette.
Con tre di esse attivo o disattivo i pick-up a mio piacimento e non sono vincolato alle posizioni della levetta singola multiposizione.





che chitarra hai tu?
:)







cmq dopo aver fatto ben pratica ( senza copiare canzoni a valanga!!) deciderà di comperarsi un'altra chitarra seria anche in base al suono che cerca... che non è dato solo da pedalame e amplificatori..:dentone:

Peter Pan
20-11-2004, 00.12.53
Originally posted by Rikki
che chitarra hai tu?

Una cosa sperimentale, sottomarca della Charvel.

I pick-up non sono granché, la circuiteria lascia molto a desiderare... ma ono cose a cui metterei mani se mi interessasse davvero.
Ed il suono che mi tira fuori va bene per quello che mi serve. Molto versatile.

L'importante è il legno: nonostante le numerose battaglie e il tempo passato in uno scantinato umido, tiene ancora che è una bellezza e rimane dritto come una pista d'atterraggio!

Rikki
20-11-2004, 15.03.45
:birra:

























(a dire la verità mi aspettavo qualcosa di più... :notooth: dopo tutto questo parlare...)

Peter Pan
20-11-2004, 17.35.09
Originally posted by Rikki
(a dire la verità mi aspettavo qualcosa di più... dopo tutto questo parlare...)


Che ti devo dire... vaghissimamente assomiglia a questa, soprattutto nel colore che è identico...

http://www1.odn.ne.jp/~winner-music/m6.jpg

Con la differenza che questa è una Charvel vera e propria...

Ti posterei una foto ma h ol'HD incasinato dopo l'ultimo impallamento in piena fase di defrag... e non so ancora se ho perso 40G di robbba... appena ripristino ti faccio sapere... se riesco...

Rikki
20-11-2004, 22.49.16
sai che anche io ho la stessa identica chitarra, non proprio uguale... però molto molto simile!:D che bello!:D la mia è una maison(sottomarca cinese credo)

ivanisevic
23-11-2004, 00.29.20
Come miglior rapporto qualità prezzo, dato che sei all'inizio, direi yamaha.

Peter Pan
23-11-2004, 10.06.17
Originally posted by ivanisevic
yamaha.

:bash:


La yamaha dovrebbe limitarsi a fare solo le moto... e nemmeno! :sisi: :D

azanoth
23-11-2004, 10.26.17
Originally posted by Peter Pan
:bash:


La yamaha dovrebbe limitarsi a fare solo le moto... e nemmeno! :sisi: :D


non sarei così drastico,possedevo una SG2000 che a parte i pickups poco efficenti era di ottima qualità e con un neck precisissimo:birra:

Peter Pan
23-11-2004, 11.40.09
Lo so... ma io sono contro la yamaha per principio :p

azanoth
23-11-2004, 15.03.02
Originally posted by Peter Pan
Lo so... ma io sono contro la yamaha per principio :p

parli con un Americanista accanito riguardo le chitarre...chiudo un occhio solo per alcuni modelli europei:birra:

http://myweb.tiscali.co.uk/thevibratos/guitars/Guitar19.jpg

Rikki
23-11-2004, 15.25.05
e quella sarebbe una chitarra?

azanoth
23-11-2004, 16.32.42
Guarda,sei stato di un livello profanatorio che non merita commenti... :tsk:
Difficilmente troverai( a carissimi prezzi) chitarre come questa che sostengano ritmiche di grande impatto e incisività...
:birra:

Peter Pan
23-11-2004, 21.22.56
Ma sbaglio o èp una Rikkinbacker? :notooth:

NewBusterSword
23-11-2004, 23.14.17
emminchia come siete difficiIi tutti quanti :notooth:

Peter Pan
24-11-2004, 03.22.52
Non so se si è capitop... ma per me la chitarra per eccellenza è questa...

http://www.gakkido.jp/online-shop-main/media/fender-usa-highway-1-stratocaster.jpg

Che può essere banale quanto volete... ma non ho mai sentito nessun'altra chitarra parlare

azanoth
24-11-2004, 09.23.59
Originally posted by Peter Pan
Non so se si è capitop... ma per me la chitarra per eccellenza è questa...

http://www.gakkido.jp/online-shop-main/media/fender-usa-highway-1-stratocaster.jpg

Che può essere banale quanto volete... ma non ho mai sentito nessun'altra chitarra parlare


tranne queste (http://www.fruduaguitars.it/inglese/storia_in.html) Capitano:birra:

Rikki
24-11-2004, 14.21.05
la stratocaster è un ottima chitarra per qualità e suono. E' anche parecchio versatile, ma per me non esiste una chitarra migliore ( ma esiate la peggiore) perchè tutto ruota attorno al fatto di che suono uno stia cercando.
credo sia fuori discussione che una Strato è ottima per il pulito, ma sicuramente non è competitiva contro chitarre ben più attrezzate in fatto di distorsione:D! giusto?

quindi anche il tuo parlare puo essere inteso in vari modi...





x azanoth:

non volevo affatto offendere la tua chitarra . Non l'ho mai provata e non so come suona, era solo una battuta scherzosa!:dentone:

comunque nel link era meglio se mi mostravi le chitarre intere;)

azanoth
24-11-2004, 14.54.50
Originally posted by Rikki
x azanoth:

non volevo affatto offendere la tua chitarra . Non l'ho mai provata e non so come suona, era solo una battuta scherzosa!

comunque nel link era meglio se mi mostravi le chitarre intere

hai ragione,ma andavo di fretta e ho linkato quella pagina:notooth:


beh,per renderti conto del suono,considera che quasi tutte le parti ritmiche di Lennon,almeno fino al 64,sono state suonate con quel gioiello.
:birra:

http://www.fruduaguitars.it/images/gffmix_02.jpg
Frudua Guitar Works

AlexRnR
29-11-2004, 20.36.34
Io vorrei tanto una Stratocaster... :angel2:

Peter Pan
29-11-2004, 21.21.29
Originally posted by Rikki
credo sia fuori discussione che una Strato è ottima per il pulito, ma sicuramente non è competitiva contro chitarre ben più attrezzate in fatto di distorsione:D! giusto?

Jimi Hendrix suonava una Stratocaster
Eric Clapton coi Cream suonava una Stratocaster
Ritchie Blackmore suonava una Stratocaster
Steve Morse suonava una Stratocaster
Yngwie Maalmesteen suona una Stratocaster

Fai un po' tu... non è la chitarra che ti da la distorsione ma l'effetto che ci applichi.

azanoth
30-11-2004, 11.12.02
Originally posted by Peter Pan


Fai un po' tu... non è la chitarra che ti da la distorsione ma l'effetto che ci applichi.

infatti:birra:

la distorsione è prettamente controllata da apparecchi esterni...puoi orientare però l'acquisto sulla ricerca di un suono piu grosso e tondo appartenente a una Les Paul o in genere a semiacustiche,o uno più sottile e dinamico di chitarre come la Strato,dallo spessore minore del corpo.
puoi,nel caso,montare pickups Di Marzio che hanno storicamente un'ottima resa sui suoni distorti.
quando compri un'elettrica,devi analizzare soprattutto la qualità e quantità del sustain proprio (ovviamente testandola senza amplificazione) e la calibrazione timbrica delle note suonate dal quindicesimo tasto in poi.
:birra:

Drakos_Myst
02-12-2004, 13.54.41
Originally posted by Peter Pan
Non so se si è capitop... ma per me la chitarra per eccellenza è questa...

[FENDER STRATOCASTER USA]

Che può essere banale quanto volete... ma non ho mai sentito nessun'altra chitarra parlare

... prova ad ascoltare "to forgive is to suffer" dei death. Nel solo finale la chitarra non la sento parlare ... ma cantare. Ascoltala bene e poi fammi sapere ;)
Sempre dello stesso album (sound of perseverance) "voice of the soul" è fantastica e la chitarra sembra ... boh ... ascolta pure questa ;)

Rikki
02-12-2004, 19.56.45
secondo me dipende tanto da che distorsione stiamo parlando;)

Peter Pan
02-12-2004, 23.22.28
Argomento ostico. La nuova produzione di effetti sta lasciando davvero a desiderare.

Rikki
04-12-2004, 00.09.03
una domandina di cultura generale: c'è grossa differenza tra overdrive per chitarra o per basso? se attacco la chitarra su quello da basso o viceversa danneggio qualcosa?

Peter Pan
04-12-2004, 00.46.03
Sostanzialmente no.
Ma quello per basso ha sicuramente valori della circuiteria leggermente diversi in modo tale da garantire un buon funzionamento sulle frequenze basse.

Rikki
04-12-2004, 14.39.55
perfetto!:D :birra: