PDA

Visualizza versione completa : Eutanasia



Jimmy Woodman
07-09-2001, 23.16.00
Parlando con mia moglie di eutanasia, mi disse:"Se dovessi entrare in coma irreversibile, con il cervello andato, ti prego stacca la spina!
Se dovessi rimanere un vegetale, non esitare,fammi un'iniezione per farla finita.
Se dovessi avere un male incurabile da soffrire le pene dell'inferno,non voglio l'accanimento terapeutico, lasciami morire senza soffrire"

E' un argomento molto delicato, e vorrei sapere cosa ne pensate :rolleyes:

Brus
07-09-2001, 23.21.00
La penso come tua moglie....inutile star qui a soffrire e far perdere tempo e denaro...se so che nn potrò guarire, nn voglio vivere come un vegetale....nn resisterei...

Khorne
07-09-2001, 23.23.00
...fortuna che non c'è babyeden...

Io son d'accordo con voi due cmq ;)

Squizzo
07-09-2001, 23.26.00
Originariamente postato da Khorne:
<STRONG>...fortuna che non c'è babyeden...

Io son d'accordo con voi due cmq ;)</STRONG>

?

inglober
07-09-2001, 23.53.00
Originariamente postato da Squizzo:
<STRONG>

?</STRONG>

perchè quando ho fatto il post sull'eutanasia (aprile o MAggio) tu ancora non postavi e non hai visto la sua reazione.... :D ;)

Squizzo
08-09-2001, 00.16.00
Originariamente postato da inglober:
<STRONG>

perchè quando ho fatto il post sull'eutanasia (aprile o MAggio) tu ancora non postavi e non hai visto la sua reazione.... :D ;)</STRONG>

mi fai un riassunto? :)

Khorne
08-09-2001, 00.40.00
Originariamente postato da Squizzo:
<STRONG>

mi fai un riassunto? :)</STRONG>

Ululati, ringhi, dissenso categorico ed indiscutibile.

Come nel topic sulla religione.
Come nel topic sugli alcoolici.
Come nel topic sulle droghe.

Steve
08-09-2001, 00.44.00
Se per caso nn dovessi avere + speranze, io preferirei continuare a lottare!!! E' grazie alla speranza di vivere che io sono al mondo!!!! ;) :)

Ciao by StEvE!!!

RedCap
08-09-2001, 00.46.00
Originariamente postato da Jimmy Woodman:
<STRONG>Parlando con mia moglie di eutanasia, mi disse:"Se dovessi entrare in coma irreversibile, con il cervello andato, ti prego stacca la spina!
Se dovessi rimanere un vegetale, non esitare,fammi un'iniezione per farla finita.
Se dovessi avere un male incurabile da soffrire le pene dell'inferno,non voglio l'accanimento terapeutico, lasciami morire senza soffrire"

E' un argomento molto delicato, e vorrei sapere cosa ne pensate :rolleyes:</STRONG>

Anche io la penso cosi'..quando nn c'è + niente da fare è meglio staccare la spina anzichè star li a soffrire...anche se la speranza è l'ultima a morire.... :rolleyes:

Squizzo
08-09-2001, 01.32.00
Originariamente postato da Khorne:
<STRONG>

Ululati, ringhi, dissenso categorico ed indiscutibile.

Come nel topic sulla religione.
Come nel topic sugli alcoolici.
Come nel topic sulle droghe.</STRONG>

sono andato a cercarmi il topic...non mi è sembrato poi troppo acceso...solo 3 pagine! :D

...peccato che lo scontro fra baby e varnak sia durato così poco, prometteva bene! :D :D :D

monaco
08-09-2001, 01.51.00
Mhh io sono d'accordo x chi si vuole eutanasare (scusatemi il termine), cmq io nn penso che vorrei mai metterla in pratica su di me...

The El-DoX
08-09-2001, 02.56.00
d'accordo, non vedo perkè uno debba soffrire ulteriormente...
poi se uno vuole essere eutanizzato di sua volontà perkè non ne può +...

Varnak
08-09-2001, 12.12.00
ehmm la mia risposta gia la sapete....

Nimue
08-09-2001, 14.03.00
anch'io sono d'accordo con quello che dice tua moglie e penso proprio che se succedesse a me vorrei fare la stessa cosa

Jimmy Woodman
09-09-2001, 00.41.00
Originariamente postato da Varnak:
<STRONG>ehmm la mia risposta gia la sapete....</STRONG>
All'epoca non c'ero.
Non farmi spulciare tutto l'archivio del blahblah,please! ;)

Jimmy Woodman
09-09-2001, 00.47.00
ehm...qualcuno l'ha riportato up!scusatemi.

Varnak
09-09-2001, 15.43.00
Originariamente postato da Jimmy Woodman:
<STRONG>ehm...qualcuno l'ha riportato up!scusatemi.</STRONG>
cmq sono favorevole!
ma tanto arriverà babyden a dire, no xchè la vcita bla bla bla bla, eccetera eccetera, ma tanto siamo sul forum apposito :D

loredana
10-09-2001, 16.00.00
Originariamente postato da Jimmy Woodman:
<STRONG>Parlando con mia moglie di eutanasia, mi disse:"Se dovessi entrare in coma irreversibile, con il cervello andato, ti prego stacca la spina!
Se dovessi rimanere un vegetale, non esitare,fammi un'iniezione per farla finita.
Se dovessi avere un male incurabile da soffrire le pene dell'inferno,non voglio l'accanimento terapeutico, lasciami morire senza soffrire"

E' un argomento molto delicato, e vorrei sapere cosa ne pensate :rolleyes:</STRONG>

Anch'io sono d'accordo, ma fino ad un certo punto. Sono d'accordo sull'eutanasia passiva, nel senso di staccare la spina e lasciare la persona morire. Però è già capitato che staccando la spina la persona non morisse. Sono d'accordo nel senso che non bisogna assolutamente accanirsi con la medicina su una persona che in fin dei conti vuole solo staccarsi da questo mondo. In fin dei conti è vero che finchè c'è vita c'è speranza, però credo che tenere in vita a tutti i costi una persona non lo trovo giusto :(

Grevity
10-09-2001, 16.30.00
L'altro giorno leggevo il parere di un noto medico sulla questione eutanasia..
In pratica diceva che il paziente curato bene, con i medicinali giusti che non lo fanno soffrire, raramente invoca la morte..
Mah, forse a ragione..
Per quel che riguarda il coma irreversibile, sono contro l'accanimento terapeutico, ma solo perchè in questo modo dò l'opportunità a qualcun'altro di poter sopravvivere con i miei organi..

vega.sz
10-09-2001, 16.45.00
Per me stessa, farei lo stesso discorso di tua moglia, ma parlando di un'altro, se non l'ha chiesto lui esplicitamente di 'staccare la spina', io non lo farei mai, infatti anche se quasi nulla c'è sempre una speranza di ripresa.

Brus
10-09-2001, 16.54.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>L'altro giorno leggevo il parere di un noto medico sulla questione eutanasia..
In pratica diceva che il paziente curato bene, con i medicinali giusti che non lo fanno soffrire, raramente invoca la morte..
Mah, forse a ragione..
</STRONG>

Secondo me, no...nel senso che se io fossi su una carrozzina, paralizzato, che devo SEMPRE dipendere dagli altri, bè...allora preferisco morire...non sono più una persona ma bensì una "pianta" da accudire...oltre a soffrire io, farei perdere tempo e denaro alle persone.
Io invidio moltissimo le persone che sono in quelle condizioni, per la forza e la speranza che hanno, e la voglia di tornare a vivere.

Come vega, sono d'accordo pure io...se la persona nn lo chiede esplicitamente, non gli 'staccherei mai la spina'

Grevity
10-09-2001, 17.02.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Secondo me, no...nel senso che se io fossi su una carrozzina, paralizzato, che devo SEMPRE dipendere dagli altri, bè...allora preferisco morire...non sono più una persona ma bensì una "pianta" da accudire...oltre a soffrire io, farei perdere tempo e denaro alle persone.
Io invidio moltissimo le persone che sono in quelle condizioni, per la forza e la speranza che hanno, e la voglia di tornare a vivere.

Come vega, sono d'accordo pure io...se la persona nn lo chiede esplicitamente, non gli 'staccherei mai la spina'</STRONG>

Neanche nei paesi + tolleranti(da questo punto di vista..) son concesse misure estreme come quelle di cui parli tu..
Eppoi non è vero che chi è paralizzato deve PER FORZA dipendere SEMPRE dagli altri..così dicendo vanifichi i sforzi di quelle persone che conducono, in questa situazione estrema, una vita semi-regolare..

Liga10
10-09-2001, 17.23.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Secondo me, no...nel senso che se io fossi su una carrozzina, paralizzato, che devo SEMPRE dipendere dagli altri, bè...allora preferisco morire...non sono più una persona ma bensì una "pianta" da accudire...oltre a soffrire io, farei perdere tempo e denaro alle persone.
Io invidio moltissimo le persone che sono in quelle condizioni, per la forza e la speranza che hanno, e la voglia di tornare a vivere.
...</STRONG>

Ti assicuro Brus (ho fatto un paio di anni divolontariato in una comunità per portatori di Handicap) che molti mi hanno detto che non credevano di avere in loro la fora di resistere.
Dire si vorrei,o no non vorrei quando non ci si trova nella situazione credo non sia giusto.Penso che la prospettiva cambi al momento in cui una persona si trova in quello stato.
(chiaramente non auguro a nessuno di trovarcisi...).
Sulla eutanasia in generale...mah non so che dire...non sono preparato...so solo che sul cartoncino per la donazione degli organi la casella barrata è quella con il si...

Brus
10-09-2001, 17.25.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>


Eppoi non è vero che chi è paralizzato deve PER FORZA dipendere SEMPRE dagli altri..così dicendo vanifichi i sforzi di quelle persone che conducono, in questa situazione estrema, una vita semi-regolare..</STRONG>

No no, non intendevo dire tutti...intendevo dire che CHI è in quelle condizioni così disperate, per mè è un grande a voler rimanere in vita e lottare...io non ci riuscirei

Brus
10-09-2001, 17.29.00
Originariamente postato da Liga10:
<STRONG>

Ti assicuro Brus (ho fatto un paio di anni divolontariato in una comunità per portatori di Handicap) che molti mi hanno detto che non credevano di avere in loro la fora di resistere.
Dire si vorrei,o no non vorrei quando non ci si trova nella situazione credo non sia giusto.Penso che la prospettiva cambi al momento in cui una persona si trova in quello stato.
</STRONG>

Su questo hai indubbiamente ragione...però credo che se io fossì conciato così non mi farei "eutanasare", ma solo x la paura della parola "morte"...

vega.sz
10-09-2001, 17.36.00
Originariamente postato da Liga10:
<STRONG>Ti assicuro Brus (ho fatto un paio di anni divolontariato in una comunità per portatori di Handicap) che molti mi hanno detto che non credevano di avere in loro la fora di resistere.
Dire si vorrei,o no non vorrei quando non ci si trova nella situazione credo non sia giusto.Penso che la prospettiva cambi al momento in cui una persona si trova in quello stato.
(chiaramente non auguro a nessuno di trovarcisi...).
Sulla eutanasia in generale...mah non so che dire...non sono preparato...so solo che sul cartoncino per la donazione degli organi la casella barrata è quella con il si...</STRONG>

Già, anch'io ho lavorato per un po' con dei portatori di handicap, e so che finchè non ci sei dentro non sai se avrai o no la forza per superare il trauma... ora ho detto che vorrei mi 'staccassero la spina', ma se il malato diciamo 'finale' è coscente non conta quello che ha dichiarato quando stava bene... è tutta un'altra situazione... è facile parlare, ma poi quanto ti ci trovi in mezzo è molto diverso, e la voglia di vivere si fa sentire disperatamente.
Il problema sorge quando il malato non è coscente o non riesce a comunicare.... allora che si fa? consideri quello che aveva dichiarato quando era sano o continui a tartassarlo di esami e cure anche se lui aveva detto apertamente di non essere daccordo?...

Liga10
10-09-2001, 19.19.00
Originariamente postato da vega.sz:
<STRONG>...
Il problema sorge quando il malato non è coscente o non riesce a comunicare.... allora che si fa? consideri quello che aveva dichiarato quando era sano o continui a tartassarlo di esami e cure anche se lui aveva detto apertamente di non essere daccordo?...</STRONG>

Vega scusa ma non sono preparato sull'argomento... ;)