PDA

Visualizza versione completa : Solaris [spoiler a manetta]



BESTIA_kPk
15-10-2004, 23.48.12
Senza search, non so se c'era un topic indietro :|

Non ho capito la fine. Ho perso solo pochi minuti del film, pochi pochini pochissimi... ma alla fine chi cazzo è il bambino? :.: lui e l'astronauta, tornano verso la terra giusto? e che l'è la storia che c'è ancora il sogno con la moglie che gli dice "è tutto perdonato"?
Voglio capire se è proprio una merda -per me- oppure non l'ho capito io. Il bimbo potrebbe essere il figlio che non ha potuto avere causa aborto di lei?

arcobalenotturno
16-10-2004, 13.29.22
parli del Solaris di Tarkovskij o del remake con Clooney?

io ho visto solo il secondo e anche io l'ho pensata come dici alla fine...

sulla qualità del film... beh è un film complicato da capire...

The El-Dox
16-10-2004, 14.12.47
Frankamente nn hai proprio kapito il senso del film.

Il bambino è figlio di Gibarian, proiezione fisika di Solaris kome la moglie di Kelvin, del resto kome dovresti aver intuito Solaris rendeva reali i desideri di ogni persona.

Il finale è metafisiko e di soggettiva interpretazione.

Per kuel ke mi riguarda Gordon e Kelvin non rieskono a fuggire ma precipitano su Solaris (anke se fosse morto Solaris ne ha kreato una sua "kopia") e da lì Kelvin può riprendere la vita insieme alla sua amata per sempre.

Oppure il figlio di Gibarian è il ponte verso Solaris, difatti l'azione si sposta nell'appartamento di Kelvin nella sekuenza finale dove gli stringe la mano.

Ad ogni modo Kelvin è su Solaris: alla domanda "sono vivo o morto?" l'incarnazione di Rheya gli risponde "che non dobbiamo più pensare in quel modo".

Su kosa sia effettivamente Solaris, forse un pianeta senziente o una entità venuta kissà dove... beh rimane anke kuesto dettaglio a diskrezione dello spettatore e serve solo per dare korpo alla base del film: se avessimo davvero una sekonda possibilità kome la sfrutteremo?
Non esistono risposte, ma solo scelte.

BESTIA_kPk
16-10-2004, 22.07.27
Si nirai, intendo quello con clooney


Eyah, io avevo capito che solaris pescava nei tuoi ricordi per generar qualcosa.

Nel caso del tizio già presente sull'astronave, ha materializzato un fratello che l'ha killato... non so se quello è un desiderio :mumble
La negra bo, non ho capito cosa ha rivisto.

K per il concetto di "desideri" cmq, da quel punto di vista mi spiego allora il bimbo.

cymon
17-10-2004, 00.28.06
Io mi sono fatto un'idea considerando i finali di entrambi i film.
La scienziata fugge dalla stazione prima che questa precipiti, ma Clooney no. Clooney quindi muore e rinasce come proiezione di Clooney forgiata da Solaris (si taglia, ma non si ferisce) vivo in una proiezione di pianeta Terra sempre creata da Solaris assieme alla moglie (sempre proiezione).
Il dubbio di carattere metafisico che instilla il film è: il Clooney dell'ultima scena, una creatura palesemente non umana, è il Clooney iniziale o è solo una copia? Ovvero lui è vivo o morto?
Naturalmente è una domanda aperta.
A mio parere il finale di Soderberg è un po' meno solido del finale di Tarkosky (che era anche meno drastico) perché Soderberg ha un interesse relativo a sviscerare la natura di Solaris e lo usa solo come pretesto per analizzare la storia d'amore di Clooney.
In Tarkosky (che, a pensarci, forse dovrebbe avere qualche consonante in più nel cognome) tutto era più giocato sulla possibilità o meno di comunicare con Solaris e il centro dell'attenzione era spostato. In pratica quello che si sottolineava era che Solaris creava gli uomini per comprendere gli uomini
infatti nel finale Tarkosky il protagonista torna a casa, ma sul pianeta oceano, grazie anche alle sue onde cerebrali, è stata creata un'esatta copia di casa sua e di lui stesso...la cosa ha un sapore un po' meno metafisico, ma il contenuto filosofico è comunque denso