PDA

Visualizza versione completa : (risposta femminile gradita) l'equazione della situazione...



elfebo
04-10-2004, 14.18.53
A è una donna che ha sempre avuto problemi sentimentali, non ha avuto apparte una volta, una relazione stabile, si crede sempre maltrattata dagli uomini, si lascia conquistare molto all'inizio, vuole conoscere la preda, ma poi spesso perde tutto l'entusiasmo iniziale.in questo momento però A ha un ragazzo da qualche mese.
A non è bellissima, però attira la sua ciurma, ha avuto molte storie di pochissimo tempo, ed è perennemente alla ricerca dell'uomo della sua vita sognando e sognando.
A è possessiva, forse rompicoglioni, da molto, però chiede moltissimo.
A è un po fighetta però, la classica donna che davanti agli amici dimentica di avere problemi sentimentali e fa vedere che è tutto ok, non è poi, una donna che ama star molto in casa,le piace far appunto la fighetta ed è un pochino stereotipata.
A sostiene che quando chiude una storia chiude al 100%. nessun ripensamento.
B stava lavorando temporaneamente con A ma in realtà la sua sede di lavoro era distante, per quanto entrambi siano della stessa città.
B ha sempre mostrato interesse verso A, tempestandola di messaggi anonimi per cui lei impazziva, ma lei in un primo momento dopo aver scoperto l'identità di B,aveva rifiutato addicendo la solita scusa della confusione causa brutta storia in atto.
B finisce il suo tempo di lavoro alla sede dove lavora A e ritorna a casa.

B dopo averla dimenticata, si é visto ripresentarsi A dopo 3 mesi, la quale spiega che per una volta era vera la teoria della confusione.
B esce con A dopo 3 giorni di studio virtuale e telefonico causa lontananza e dopo 2 ore sono appassionatamente uniti.
C’è la distanza di lavoro che può creare problemi ad A e B, ma si cerca di non pensarci.
B ha la donna, ma è pronto a fare la scelta di A.
A naturalmente sa la situazione però insiste sul fatto che, venendo da una analoga situazione (amante), non è più disposta a fare da terzo incomodo e pretende da B una risoluzione immediata del rapporto di B con altra donna.
B prende tempo però continua a vedersi con A.
dopo tante confessioni, litigi, riappacificazioni; un giorno B, sentendosi trascurato da A, litiga e A, quasi prendendo la palla al balzo, sparisce nel nulla.
B dopo alcuni giorni tenta di rintracciare A, ma A non risponde.
B insiste, ma A sembra aver formattato il cervello.
A non risponde più al telefono,non risponde più ai messaggi, non risponde più alle mail.
B lascia perdere tutto e torna alla sua vita, non prima di una breve parentesi in cui si riescono a sentire per una mezza volta mentre B chiede ad A di potersi incontrare per capire cosa sia accaduto, tutto qui…A risponde dolcemente che ci penserà, ma poi riscompare e questa volta per sempre.
Il cruccio a B rimarrà grande, di non aver appurato le ragioni di questo comportamento così radicale.

Passano 2 mesi e B manda un sms ad A per dei semplici auguri del compleanno, ma A non risponde ancora.

dopo 1 mese B si ritrova a lavorare con A e questa volta definitivamente alla stessa sede.
A saluta B come se niente fosse, ogni tanto sorride a B, cerca di fare tutto con più naturalezza possibile, e cerca spesso lo sguardo di B.
A si concede il lusso di rivolgergli la parola ogni tanto come se volesse attaccare discorso, ma B per timidezza misto rancore misto impacciataggine misto aspetto del facciovederechenonmenefreganiente risponde a monosillabi.
A continua quando lo vede a sorridere,cercando lo sguardo d’intesa, ma B, non offre spunti e A sembra come se si offenda,ma il giorno dopo torna al punto di partenza.
B, che conserva rancore, cerca di evitarla,cerca di non guardare negli occhi, ma conserva un grosso vuoto dovuto alla fine di ogni tipo di rapporto che per un mese era stato talmente speciale da sembrare finto.
B non è mai andato oltre il "ciao" con A, sembrano due perfetti estranei, ma B ha preparato un testo per A, che vorrebbe forse nei suoi pensieri tanto farle leggere, per spiegare il suo stato d'animo, per capire cosa sia successo e sopratutto per ristabilire un'amicizia, perché in realtà è quello che vorrebbe. B non vuole parlare con A, è questo è sicuro.


il testo è il seguente:

elfebo
04-10-2004, 14.20.24
editata

elfebo
04-10-2004, 14.20.58
editata

mVm
04-10-2004, 14.37.42
Sono la cugina di mVm, emmAviemmA. In tutta sincerità credo che sia meglio lasciar perdere. La storia fra A e B mi pare fin troppo complicata da disimpegnata, figuriamoci ad impegnarsi.

Baci :red:

Kiara
04-10-2004, 15.20.30
B ha una donna.
A proprio perchè ha avuto poche storie importanti nella sua vita , proprio perchè ,da come l'hai descritta, tende ad essere un po' personaggio credo faccia fatica a vivere i propri sentimenti liberamente, positivi e negativi.
Se B ha un'altra donna è ovvio che A,nel momento in cui si relaziona lui,deve fare i conti con quella.Sa che nel caso s'innamori di B i sentimenti di lui potranno anche ricambiarla ma saranno in parte anche per l'altra.Anche in caso di ipotetica pisciata dell'altra donna,come si fa a liberarsi così nell'immediato di un rapporto recente buttandosi a capofitto in un altro?

A ha avuto il tempo si superare la sua confusione, B non ne avrebbe ,e A ha probabilmente paura che le sue decisioni siano date più dall'ansia di non lasciarsi scappare via l'occasione più che dalla ragione.

Se A cerca lo sguardo di B è quasi sicuramente perchè anche lei ricerca quella stessa amicizia che B desidererebbe.Io lascerei passare del tempo,o quantomeno mandarei la lettera in previsione di un periodo futuro di distacco(vacanze di nonosocosa,comunque un periodo in cui non sono più contatto giorno per giorno), di modo che A non sia influenzata e/o imbarazzata nel dover parlare per forza con B.

poi fa un po' come ti pare.:birra:

elfebo
04-10-2004, 15.30.33
Originally posted by Kiara
B ha una donna.
A proprio perchè ha avuto poche storie importanti nella sua vita , proprio perchè ,da come l'hai descritta, tende ad essere un po' personaggio credo faccia fatica a vivere i propri sentimenti liberamente, positivi e negativi.
Se B ha un'altra donna è ovvio che A,nel momento in cui si relaziona lui,deve fare i conti con quella.Sa che nel caso s'innamori di B i sentimenti di lui potranno anche ricambiarla ma saranno in parte anche per l'altra.Anche in caso di ipotetica pisciata dell'altra donna,come si fa a liberarsi così nell'immediato di un rapporto recente buttandosi a capofitto in un altro?

A ha avuto il tempo si superare la sua confusione, B non ne avrebbe ,e A ha probabilmente paura che le sue decisioni siano date più dall'ansia di non lasciarsi scappare via l'occasione più che dalla ragione.

Se A cerca lo sguardo di B è quasi sicuramente perchè anche lei ricerca quella stessa amicizia che B desidererebbe.Io lascerei passare del tempo,o quantomeno mandarei la lettera in previsione di un periodo futuro di distacco(vacanze di nonosocosa,comunque un periodo in cui non sono più contatto giorno per giorno), di modo che A non sia influenzata e/o imbarazzata nel dover parlare per forza con B.

poi fa un po' come ti pare.:birra:

ma l'imbarazzo credo che non venga da A, ma piuttosto da B, tantevvero che A più d'una volta ha tentato di attaccare discorso..anche con motivi futili/scuolaelementare ricevendo pero picche da B, che non sa forse evidentemente come reagire.
interessante la tesi, sapevo che potevi essere maestra del interpretazione inconscio/cazzeggiata/sentimentaltemporale.
cmq terrò a mente l'potesi per questo romanzo di matematica.


Originally posted by mVm
La storia fra A e B mi pare fin troppo complicata da disimpegnata, figuriamoci ad impegnarsi.


aoh..ma l'hai letto tutto? :doubt:
nessuno ha mai parlato di impegnarsi....

:dentone:

mVm
04-10-2004, 15.53.39
Originally posted by elfebo
aoh..ma l'hai letto tutto? :doubt:
nessuno ha mai parlato di impegnarsi....


Secondo me una missiva di millemila righe, pregna di ma e di se e di forse, senza tralasciare il vagare nell'oscurità, è molto più di un impegno. Se così non fosse, non capisco il pro.
Di la verità Elfe... la tizia ti ha smosso eh?! :dentone:


:birra:

P.s. riguardo al "non so nemmeno se qualcuno mai la leggera' a parte me" augurati che non conosca l'esisitenza del m.it :asd: ;)

elfebo
04-10-2004, 15.57.44
Originally posted by mVm

Di la verità Elfe... la tizia ti ha smosso eh?! :dentone:


chi?

ma guarda che è per il mio nuovo romanzo rosa!

è una storia inventata!!


















:sisi:



Originally posted by mVm


P.s. riguardo al "non so nemmeno se qualcuno mai la leggera' a parte me" augurati che non conosca l'esisitenza del m.it :asd: ;)

terreno tastato in precedenza, no problem, internet sta ad A, come gay sta a B.

Thor
04-10-2004, 16.40.00
Originally posted by elfebo
terreno tastato in precedenza, no problem, internet sta ad A, come gay sta a B.


Ciao caVo, come staiiiii? Indossi ancoVa i pantaloni zebVati in pelle di leopavdooooo?


:asd:

elfebo
04-10-2004, 16.41.41
Originally posted by Thor67
Ciao caVo, come staiiiii? Indossi ancoVa i pantaloni zebVati in pelle di leopavdooooo?


:asd:

no guavda, pvefevisco favmi indossare da zebVe coi pantaloni e da leopavdi di pelle :nice:

The El-Dox
04-10-2004, 19.18.02
Alla fine in tutto kuesto, mi kiedo kuando kazzo spunta C.

elfebo
04-10-2004, 19.33.48
Originally posted by The El-DoX
Alla fine in tutto kuesto, mi kiedo kuando kazzo spunta C.

:rolleyes:


e io che speravo in una tua teoria, sempre coincisa e succosa.


suvvia uomo, che questa roba seria e'...:teach:

Mach 1
04-10-2004, 23.00.02
Originally posted by elfebo
terreno tastato in precedenza, no problem, internet sta ad A, come gay sta a B.

allora sei spacciato :dentone: cioè, volevo dire che B è spacciato :dentone:

elfebo
12-10-2004, 18.56.53
è sempre così, è ciclica.

B si accorge di A, quando A non mostra interesse (forse stanca di B che non ha mostrato interesse in passato?), e il ciclo ricomincia.
basta un mezzo sorriso negato,una tonalità di voce un po diversa, e il castello di carte viene soffiato via.
d'altronde il loro rapporto è fatto di circa 12 secondi al giorno.
più di un sorriso,uno sguardo e un saluto non si può fare.
ma escono fuori tante cose, da quei 12 secondi.
oggi è uscito che B è rincoglionito, e non ci sono dubbi,altrimenti non costruirebbe castelli di carta nelle tempeste del deserto, ma è uscito anche che ora c'è una strada...quale strada?
B non è timido,mai stato timido, ma questa,evidentemente, è l'eccezione che conferma la regola.


è freddo,
ma non ascolto.
perchè freddo era,quando svegliai i sogni.
E allora corri ancora.
Sempre più lontana.
Come l'ultimo miraggio,irraggiungibile.
è la fine.
ma non per quello che è nato,
come un sogno.
E vive ora,sempre
dentro di me.
E ti ricorderà,che spesso,
i sogni sono solo parole,
tristi.

Phanheir
12-10-2004, 20.43.55
Una lettera del genere, con pensieri così radicati nel profondo, non può rimanere chiusa a doppia mandata nel tuo pc.
Mi sono sembrati pensieri importanti: esprimili.
Ovviamente non ti assicuro che l'effetto sarà positivo.
Infatti A mi sembra davvero confusissima: tante storielle corte, sparisce, ritorna... potrebbe diventare una storia importante o un'altra delle sue storielle corte.


Questi sono miei pensieri da psicologa.... ma mi sono immaginata A come una che ha molti problemi col sesso opposto, come una sorta di insicurezza che traspare da quel che hai scritto. Forse si fida poco di se stessa.

elfebo
13-10-2004, 10.02.40
Originally posted by Phanheir
Una lettera del genere, con pensieri così radicati nel profondo, non può rimanere chiusa a doppia mandata nel tuo pc.
Mi sono sembrati pensieri importanti: esprimili.
Ovviamente non ti assicuro che l'effetto sarà positivo.
Infatti A mi sembra davvero confusissima: tante storielle corte, sparisce, ritorna... potrebbe diventare una storia importante o un'altra delle sue storielle corte.


Questi sono miei pensieri da psicologa.... ma mi sono immaginata A come una che ha molti problemi col sesso opposto, come una sorta di insicurezza che traspare da quel che hai scritto. Forse si fida poco di se stessa.

credo proprio che B,alla fine la manderà.
ma se A, non accetterà di buon grado, continuandolo ad ignorare, B come sopravviverà all'onda d'urto di vedersi sconfitto e peraltro beffato, dal fatto di vederla ogni giorno, e di passare in una posizione di perfetto imbecille ai suoi occhi?
A si sentirà in una posizione di comando.

fppiccolo
13-10-2004, 11.00.42
azz. a+b almeno usassi nomi inventati
bhè personalmente io lascerei perdere...con tutte le donne che ci sono in giro...e non cominciare a dire che questa è speciale e blah blah blah...come sempre , cmq, si dice che il tempo aggiusta tutto e, nel tuo caso, lenisce le ferite...
dai retta a me lasca stare e continua la tua vita...è pur sempre un'esperienza che ti farà crescere ancor di più in questa vità di stereotipati e di falsi sentimenti
auguri per tutto il resto

elfebo
13-10-2004, 11.19.12
Originally posted by fppiccolo
azz. a+b almeno usassi nomi inventati
bhè personalmente io lascerei perdere...con tutte le donne che ci sono in giro...e non cominciare a dire che questa è speciale e blah blah blah...come sempre , cmq, si dice che il tempo aggiusta tutto e, nel tuo caso, lenisce le ferite...
dai retta a me lasca stare e continua la tua vita...è pur sempre un'esperienza che ti farà crescere ancor di più in questa vità di stereotipati e di falsi sentimenti
auguri per tutto il resto

che razza di equazione è se non usiamo delle incognite..:doubt: :D

il problema di B è quello di rinfrescarsi la memoria ogni giorno.
se A, sparisse nel mare del dimenticatoio, i problemi sarebbero dimezzati, come infatti stava accadendo nei mesi passati dove B non vedeva più A e quindi la cosa stava andando quasi a morire.
ma essere "aggiornati" ogni mattina,ogni pomeriggio e ogni sera, non fa altro che dare nuova linfa alle ferite.

fppiccolo
13-10-2004, 11.26.52
Originally posted by elfebo
che razza di equazione è se non usiamo delle incognite..:doubt: :D

il problema di B è quello di rinfrescarsi la memoria ogni giorno.
se A, sparisse nel mare del dimenticatoio, i problemi sarebbero dimezzati, come infatti stava accadendo nei mesi passati dove B non vedeva più A e quindi la cosa stava andando quasi a morire.
ma essere "aggiornati" ogni mattina,ogni pomeriggio e ogni sera, non fa altro che dare nuova linfa alle ferite.

io penso che, vista l'inaftuazione che ha B per A, anche non vedendola più ci avrebbe pensato...certo non come ora che la vede tutti i giorni, ma ci avrebbe pensato...ma B non riesce proprio a far finta di niente e a trattarla con fredda cortesia?
un mio amico, C, quando e se incontra le sue ex, nemmeno le calcola quindi...

Phanheir
13-10-2004, 11.28.17
Originally posted by elfebo
credo proprio che B,alla fine la manderà.
ma se A, non accetterà di buon grado, continuandolo ad ignorare, B come sopravviverà all'onda d'urto di vedersi sconfitto e peraltro beffato, dal fatto di vederla ogni giorno, e di passare in una posizione di perfetto imbecille ai suoi occhi?
A si sentirà in una posizione di comando.

Beh, sì. Il problema c'è. Ma se fossi in te correrei il rischio.
Tanto adesso sei già in una situazione difficile: la vedi ogni giorno e le ferite bruciano. Almeno ti togli qualche peso: ti sfoghi di quel che pensi, parli con lei e puoi sbloccare la situazione di stallo.

Non penso che lei prenderebbe una posizione di comando. Da come me la immagino penso che ti vedrebbe come una persone sincera.

E poi, da quel che hai detto, non sembra mica disinteressata.

J&B
13-10-2004, 11.33.07
Ho alle spalle una discreta esperienza di lettere scritte e mai spedite.... :rolleyes:

E una cosa l'ho capita: una lettera, va sempre spedita.
Altrimenti perderà significato e resterà un'occasione perduta, indipendentemente da ciò che ne seguirà.

Io concordo con Phan.

:birra:

elfebo
13-10-2004, 12.12.42
Originally posted by fppiccolo

un mio amico, C, quando e se incontra le sue ex, nemmeno le calcola quindi...

C aveva una EX, mentre A per B non è una ex....è una meteora che ha lasciato tanti spazi oscuri, e tante cose insolute che hanno lasciato a B tante ma tante domande che ne aumentano la curiosità e il suo senso di impotenza.


Originally posted by Phaneir

E poi, da quel che hai detto, non sembra mica disinteressata.

humm attenzione, sono solo supposizioni, e poi francamente credo che A sia forse solo interessata a distendere i rapporti,tutto qui.

elfebo
22-10-2004, 17.11.49
le nubi non si diradano e anzi, si addensano maggiormente.

trovare il coraggio per chi di coraggio non difetta sembrerebbe un facilissimo gioco di parole, ma forse c'è qualcosa che blocca tutto.
ogni giorno tutto diventa più pesante, più difficile.
le situazioni si moltiplicano,ma forse anche la freddezza, e i particolari feriscono.
i ricordi riaffiorano e spingono un lato a seguire l'istinto, poi la paura prende il sopravvento e ricorda che non servirebbe a nulla.

forse la carta non la si vuole giocare per paura che questa sia l'ultima e in questo modo non si vuole mai chiarire la situazione per vivere sempre con una speranza?
ma cosa si deve sperare, se la realtà della missiva è solo quella di voler stabilire un rapporto?

e intanto i ricordi, le parole, gli sguardi, riaffiorano.
e con essa, la paura che si stia sbagliando tutto di nuovo.


devo sbrigarmi, non ho più molto tempo.

disse una volta bruce lee, e infatti morì, e si portò via tanto di quello che sapeva.

ecco, come ci si sente a pronunciare le stesse parole?

Phanheir
23-10-2004, 01.07.31
Dai elfebuzzo.
Fallo! ^_^

Non tenerti la lettera per te. Non l'hai scritta per te: è per qualcun altro. A te non serve che stia lì.

Accendi il pc e incolli il contenuto della lettera in una bella mail a quell'indirizzo... e poi in un secondo schiacci "invia" ed è fatta. Ti toglierai il dente dolente e avrai una risposta definitiva, bella o brutta e deludente che sia.


;)

Alceo
23-10-2004, 01.36.25
Non lo so, Elfebo.

Non si capisce se la lettera sia uno sfogo a tuo benficio o se davvero sia scritta per lei.
Se è servita a te non hai bisogno di mandarla, se senti che invece è qualcosa a metà prendi in considerazione la possibilità di dargliela.
Ma prima penso sia meglio che tu capisca cosa vuoi.
Cerchi solo un chiarimento del passato o speri in un futuro con lei?
Nel secondo caso penso bisognerebbe lasciare in pace il passato. Dovrebbe bastare un cenno per cancellare ciò che stato, non tanti pensieri e tante parole.

:birra:

Peter Pan
23-10-2004, 03.29.39
A è la tipica persona da mandare a fanculo.
B è la tipica persona che non può aspettarsi nulla di diverso dal momento in cui sul suio groppone c'è il forte peso dell'altra.

Ho conosciuto una A... e mi ha quasi ucciso. Alla fine è quello che sta succedendo a B.
Arrivi a perdere la cognizione della realtà, A conosce i modi ed ha i mezzi per toglierti tutto, anche il nome. Arriva a ripulirti il cervello, a mettertelo in stand-by.

E credimi... arriva poi il giorno in cui torni indietro... ed è più dura di quando hai perso tutto, perché ti rendi conto di quello che hai permesso di fare alla tua vita, di quello che hai combinato perché tu sei responsabile di tutto quello che hai fatto, anche se non eri in grado di intendere e di volere.

Ma sta di fatto che A non è la prima, né l'ultima. E questo perché B non sta bene, B è inquieto, non ha una sua dimensione e non ha un mondo suo. B non è felice. B è inquieto, è tormentato. E continuerà ad esserlo finché non troverà quel po' di coraggio per lasciarsi andare, tuffarsi in un mare azzurro e tiepido e sereno che lavi via da lui tutta la sua stanchezza e la sua vecchiaia.

Anche se poi, mi chiedo cosa ci stia a fare B comunque con l'altra, se non ha alcuna remora a fare tutta sta soap-opera ocn un'altra. Come può guardarla negli occhi?