PDA

Visualizza versione completa : Carina...(non è una donna popputa)



diox
24-09-2004, 13.12.18
Nota: George Carlin è un comico molto famoso negli anni 70 e
80 in America, un po' l'equivalente del nostro Lino
Banfi.


GEORGE CARLIN - DOPO L'11 SETTEMBRE

Il paradosso del nostro tempo nella storia è che abbiamo
edifici sempre più alti, ma moralità più basse,
autostrade
sempre più larghe, ma orizzonti più ristretti.

Spendiamo di più, ma abbiamo meno, comperiamo di più, ma
godiamo meno.
Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole, più
comodità,
ma meno tempo.

Abbiamo più istruzione, ma meno buon senso, più
conoscenza, ma
meno giudizio, più esperti, e ancor più problemi, più
medicine,
ma meno benessere.

Beviamo troppo, fumiamo troppo, spendiamo senza ritegno,
ridiamo troppo poco, guidiamo troppo veloci, ci
arrabbiamo
troppo, facciamo le ore piccole, ci alziamo stanchi,
vediamo
troppa TV, e preghiamo di rado.

Abbiamo moltiplicato le nostre proprietà, ma ridotto i
nostri
valori.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo
spesso.
Abbiamo imparato come guadagnarci da vivere, ma non come
vivere.

Abbiamo aggiunto anni alla vita, ma non vita agli anni.

Siamo andati e tornati dalla Luna, ma non riusciamo ad
attraversare il pianerottolo per incontrare un nuovo
vicino di casa.
Abbiamo conquistato lo spazio esterno, ma non lo spazio
interno.
Abbiamo creato cose più grandi, ma non migliori.
Abbiamo pulito l'aria, ma inquinato l'anima.
Abbiamo dominato l'atomo, ma non i pregiudizi.
Scriviamo di più, ma impariamo meno.
Pianifichiamo di più, ma realizziamo meno.
Abbiamo imparato a sbrigarci, ma non ad aspettare.
Costruiamo computers più grandi per contenere più
informazioni,
per produrre più copie che mai, ma comunichiamo sempre
meno.

Questi sono i tempi del fast food e della digestione
lenta,
grandi uomini e piccoli caratteri, ricchi profitti e
povere relazioni.

Questi sono i tempi di due redditi e più divorzi, case
più
belle ma famiglie distrutte.

Questi sono i tempi dei viaggi veloci, dei pannolini usa
e
getta, della moralità a perdere, delle relazioni di una
notte,
dei corpi sovrappeso, e delle pillole che possono farti
fare
di tutto, dal rallegrarti al calmarti, all'ucciderti.

E' un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente
in
magazzino.

Un tempo in cui la tecnologia può farti arrivare questa
lettera, e in cui puoi scegliere di condividere queste
considerazioni con altri, o di cancellarle.

Ricordati di spendere del tempo con i tuoi cari ora,
perchè
non saranno con te per sempre.

Ricordati di dire una parola gentile a qualcuno che ti
guarda
dal basso in soggezione, perchè quella piccola persona
presto
crescerà, e lascerà il tuo fianco.

Ricordati di dare un caloroso abbraccio alla persona che
ti
sta a fianco, perchè è l'unico tesoro che puoi dare con
il
cuore, e non costa nulla.

Ricordati di dire "vi amo" ai tuoi cari, ma soprattutto
pensalo.

Un bacio e un abbraccio possono curare ferite che vengono
dal
profondo dell'anima.

Ricordati di tenerle le mani e godi di questi momenti,
perchè
un giorno quella persona non sarà più lì.

Dedica tempo all'amore, dedica tempo alla conversazione,
e
dedica tempo per condividere i pensieri preziosi della tua
mente.

E RICORDA SEMPRE:
la vita non si misura da quanti respiri facciamo,
ma dai momenti che ci tolgono il respiro.

Se non manderai questa email ad almeno altre 8 persone,
chissenefrega.

George Carlin

OCP
24-09-2004, 13.39.05
Originally posted by diox
la vita non si misura da quanti respiri facciamo,
ma dai momenti che ci tolgono il respiro.


:birra:

Alex64
24-09-2004, 16.35.25
bella bella :)

diox
24-09-2004, 17.08.16
Originally posted by OCP
:birra:

:red: se la quoti così sembra mia , :D , e non lo è :) anche se la condivido :birra:

diox
24-09-2004, 17.14.45
Visto che oggi sono di ottimo umore ...

MERITA UN MINUTO DI TEMPO .....

Dillo oggi...
C'era una volta un ragazzo nato con una grave malattia...
Una malattia di cui non si conosceva la cura...
Aveva 17 anni, ma poteva morire in qualsiasi momento...
Visse sempre in casa sua, con l'assistenza di sua madre...
Stanco di stare in casa, decise di uscire almeno una volta...
Chiese il permesso a sua madre.

Lei accettò.
Camminando nel suo quartiere vide diversi negozi.
Passando per un negozio di musica, guardando dalla vetrina, notò la presenza di una tenera ragazza della sua età.
Fu amore a prima vista.
Aprì la porta ed entrò guardando nient'altro che la ragazza.
Avvicinandosi poco a poco, arrivò al bancone dove c'era la ragazza.

Lei lo guardò e gli disse sorridente: "Posso aiutarti?"
Nel frattempo egli pensava che era il sorriso più bello che avesse mai visto nella sua vita.
Nello stesso istante sentì il desiderio di baciarla.
Balbettando le disse: "Si, eeehhhmmm, uuuhhh...mi piacerebbe comprare un CD".

Senza pensarci, prese il primo che vide e le diede i soldi.
"Vuoi che te lo impacchetti?" - Chiese la ragazza sorridendo di nuovo.

Egli rispose di si annuendo; lei andò nel magazzino, tornò con il pacchetto e glielo consegnò.

Lui lo prese ed uscì dal negozio.
Tornò a casa e da quel giorno in poi andò al negozio ogni giorno per comprare un cd.
Faceva fare il pacchetto sempre alla ragazza e poi tornava a casa per riporlo nell'armadio.
Egli era molto timido per invitarla ad uscire e nonostante provasse non ci riusciva.
Sua madre si interessò alla situazione e lo spronò a tentare, così egli il giorno seguente si armò di coraggio e si diresse al negozio.

Come tutti i giorni comprò un altro cd e come sempre lei gli fece una confezione.
Lui prese il cd e, in un momento in cui la ragazza era distratta, posò rapidamente un foglietto con il suo numero di telefono sul bancone; dopodichè uscì di corsa dal negozio.
Driiiiin !!!

Sua madre rispose al telefono: "Pronto?", era la ragazza che chiedeva di suo figlio; la madre afflitta cominciò a piangere mentre diceva: "Non lo sai?...è morto ieri".
Ci fu un silenzio prolungato interrotto dai lamenti della madre.
Più tardi la madre entrò nella stanza del figlio per ricordarlo.
Decise di iniziare dal guaradare tra la sua roba.

Aprì l'armadio.

Con sorpresa si trovò di fronte ad una montagna di cd impacchettati.

Non ce ne era nemmeno uno aperto.
Le procurò una curiosità vederne tanti che non resistette: ne prese uno e si sedette sul letto per guardarlo; facendo ciò, un biglietto uscì dal pacchettino di plastica..
La madre lo raccolse per leggerlo, diceva: "Ciao!!!Sei bellissimo! Ti andrebbe di uscire con me??TVB...Sofia."
La madre emozionata ne aprì altri e trovò altri bigliettini: tutti dicevano la stessa cosa.
Morale: Questa è la vita, non aspettare troppo per dire a qualcuno di speciale quello che senti.

Dillo oggi stesso.

Domani potrebbe essere troppo tardi.
Questo messaggio è stato scritto per far riflettere la gente e così, poco a poco, cambiare il mondo.
Se credi che sia importante che il mondo cambi, manda questa email a tutte la persone a cui vuoi bene e che stimi!!!!
Questo messaggio è per dire "sei speciale": fai quello che ho fatto io e manda questo messaggio ADESSO, senza perdere tempo, non domani perchè ricorda...potrbbe essere tardi...
Bacia coloro che ami e farai delle magie!
Con l'amore tutto è possibile
In bocca al lupo.
Questa è una traduzione dallo spagnolo.

L'originale del New England ha fatto il giro del mondo 10 volte.

Adesso è arrivato a te

sharkone
25-09-2004, 13.03.14
bella, anche per questo:


Originally posted by diox


Se non manderai questa email ad almeno altre 8 persone,
chissenefrega.