PDA

Visualizza versione completa : -Parliamo di Progressive?



Peter Pan
24-09-2004, 01.13.33
Ho appena letto da qualche parte che esiste un genere musicale che si chiama "rock progressive".

Qualcuno sa dirmi qualcosa?

Kiara
24-09-2004, 01.39.51
Originally posted by Peter Pan
Ho appena letto da qualche parte che esiste un genere musicale che si chiama "rock progressive".

Qualcuno sa dirmi qualcosa?

no,ti prego,no.non farlo.cancella il topic e faremo tutti finta di nulla.:|

SirKhaas_BE
24-09-2004, 01.53.37
Originally posted by Kiara
no,ti prego,no.non farlo.cancella il topic e faremo tutti finta di nulla.:|

Xkè???

Io conosco + il progressive metal che il progressive rock... cmq come band indicate come progressive rock ho spesso sentito nominare gli yes, gli europe, talvolta gli Emerson, Lake and Palmer e molti altri... cmq aspetta altre delucidazioni ...

Kiara
24-09-2004, 02.14.28
Originally posted by SirKhaas_BE
Xkè???

Io conosco + il progressive metal che il progressive rock... cmq come band indicate come progressive rock ho spesso sentito nominare gli yes, gli europe, talvolta gli Emerson, Lake and Palmer e molti altri... cmq aspetta altre delucidazioni ...
aspè.se consideri musica progressive quella degli anni 70 è occhei,ma adesso come adesso purtroppo si parla di neoprogressive.

se andiamo su gruppi storici e cazzuti beccati i marillion e i classici pink floyd che hanno buttato le basi.
dei recenti salvo i radiohead e i muse.altri non ne conosco quindi mi eclisso che è meglio.

Ray McCoy
24-09-2004, 02.36.51
http://www.ondarock.it/progressive.html

Il progressive ha confini molto più vasti del blues o dell'heavy metal. Ma comunque li ha. Vediamo di definire alcuni punti.

- Il rifiuto programmatico della "forma canzone", il rifiuto della riduzione delle forme espressive del rock nell'ambito della rigidità strutturale del ritornello come fulcro dell'invenzione musicale.

- Il poter prevedere nell'ambito del dispiegarsi di tale invenzione la creazione di pezzi molto lunghi, anche suddivisi in sottosezioni, con l'alternarsi nello stesso brano di situazioni musicali molto diverse.

- Il massiccio utilizzo di cambi di tempo nella ritmica, spesso con tempi dispari.

- L'utilizzo di strumentazioni molto allargate che superino la triangolazione chitarra-basso-batteria, con un utilizzo massiccio di tastiere (in particolare due strumenti leggendari come l'organo hammond e il mellotron), vero "marchio di fabbrica" per moltissimi gruppi progressive, ma anche di strumenti a fiato e a volte intere sezioni d'archi o orchestre.

- Arrangiamenti molto ricchi e ridondanti, spesso con toni celebrativi e epici.

- L'uso di strutturazioni spesso ritmicamente e melodicamente complesse con marcato sfruttamento di situazioni armoniche mutuate dalla musica classica (sia barocca che romantica), ma spesso anche dal jazz, con il superamento parziale delle radici blues fino ad allora imprescindibili nel rock.

- In generale, lo svincolare la musica dal contesto sociale e/o politico; il progressive non riflette il reale ma al limite lo stempera nel fantastico, non porta messaggi sottotraccia ma solo estetismo fine a se stesso, puro, incontaminato, cristallino. Il progressive è rock che nasce e si sviluppa nella borghesia. Ovviamente a prescindere dalle opinioni sociali o politiche dei singoli musicisti.

- Un uso molto limitato dell'improvvisazione.

- L'uso di testi, grafica, diremo in generale "look", tendente al metaforico, criptico, fantastico.

- Un approccio strumentale tendenzialmente virtuosistico, con un rapporto quasi epico del musicista con il proprio strumento.

Chiaramente nella musica progressive tali elementi spesso non sono presenti contemporaneamente e alcuni elementi sono presenti in altri generi, specialmente nella psichedelia, che infatti ha diversi punti di contatto e forme di passaggio con il progressive, ma la sintesi di molti di questi elementi definiscono il genere.

Thick as a Brick :heart:

blamecanada
24-09-2004, 08.03.15
non me ne intendo molto, ma da quel che so le band prog rock principali sono:

Rush e Genesis

solo che io non le conosco (rimedierò appena avrò spazio su hard di... ehm, quando avrò tempo)

invece ti posso consigliare quest'album prog di una band italiana:

Banco del Mutuo Soccorso - Darwin

lo sto ascoltando in questi giorni e mi piace parecchio :metal:

Ef.Di.Gi
24-09-2004, 08.43.56
Originally posted by blamecanada
non me ne intendo molto, ma da quel che so le band prog rock principali sono:

Rush e Genesis



e i King Crimson e gli Yes ( :heart: )

arcobalenotturno
24-09-2004, 09.41.19
storicamente in italia la PFM...

poi i già cictati YES, Genesis, marillion, Pink Floyd

kyjorkx
24-09-2004, 10.57.21
Progressive Rock - Rush :hail:
e gli altri già citati

Abigail
24-09-2004, 11.03.18
Il mio ex tastierista, nonché uno dei miei migliori amici, ascoltava e ascolta tuttora parecchio prog-rock. Fra i suoi gruppi preferiti:

Rush
Genesis
Triumph
Marillion
Saga
Mr.Mister (sì, quelli di "broken wings")
Yes

A questi mi sento di aggiungere gli Electric Light Orchestra, Emerson Lake & Palmer e, per quel poco che li conosco, i Tangerine Dream. A livello italiano, sicuramente la PFM, ma anche Banco, Area e Orme. Come evoluzione nel metal, sicuramente Queensryche e Dream Theater, ma qui si sconfina ancora di più verso lidi a me sconosciuti.

...Fondamentalmente di prog rock non capisco una mazza, ho giusto una vaga idea del significato della parola: è, credo, quel genere musicale che struttura le canzoni come una specie di "crescendo" (da cui la "progressività"), svincolato dalla classica struttura strofa-ritornello e cercando di inserire quante più variazioni, ritmiche e melodiche, possibile. Per il resto non ne sono un grande appassionato, anche se talvolta apprezzo.

Umilmente...
:D :D :D

Simbul
24-09-2004, 11.40.02
E' una domanda seria o è una provocazione?

Cmq come al solito è molto difficile tracciare i confini di un genere. Direi che più o meno la sintesi postata da ray riflette quello che io considero progressive rock, in ogni caso.
Tra i gruppi moderni citerei Pain of Salvation, The Flower Kings, Spock's Beard (e Neal Morse), Kaipa, The Tangent, Transatlantic, Ayreon...

Peter Pan
24-09-2004, 12.24.14
Originally posted by Simbul
E' una domanda seria o è una provocazione?


Un sondaggio!!! :p E che cacchio... ma non mi conosce più nessuno qui dentro? Se sono anni che suono in un gruppo prog.... Il fatto è che sto scrivendo un articolo a riguardo e avevo bisogno del punto di un punto di vista generale.

Ringrazio tutti per non aver nominato i Dream Theatre. Allora sì che sarebbe scattato il flame :niente!: Perché, come ho detto altrove (con relativo fraintendimento) il problema dell'ascoltatore medio di oggi è lche non è educato all'ascolto. E che purtroppo non ci sono mezzi e strumenti che educhino l'ascoltatore, che gli diano una adeguata cultura come strumento di libera scelta. E non mi meraviglio. Come dico speso in Italia siamo sotto dittatura musicale. A nessuno importa che gli italiani sappiano scegliere ed ascoltare. L'importante è che comprino i dischi di quelli che vengono proposti al Festivalbar e guardino Sanremo.

Che palle!


p.s.: l'altra notte io e la mia band ci siamo ubriacati con Richard Sinclair e Phil Miller, venuti a taranto per un concerto alla "Festa de l'Unità". Siccome ad organizzarla è stato il nostro ex cantante Puccettone è stato facile ritrovarceli sotto casa! :notooth:

Ray McCoy
24-09-2004, 12.29.37
Aggiungo totalmente alla lista i Jethro Tull (come già detto, Thick as a Brick :heart: ), parzialmente i Procol Harum, Godspeed You Black Emperor, parzialmente gli Alan Parsons Project...

Peter Pan
24-09-2004, 12.46.03
Originally posted by nirai
storicamente in italia la PFM...



Hai citato i più peracottari!!!


Gli AREA hanno avuto un grande successo anche negli Stati Uniti dove la prog è sempre stata accolta freddamente (viva l'ottuso campanilismo a stelle&strisce).

Aggiungici:

-La Locanda Delle Fate
-Il Balletto di Bronzo
-Museo Rosenbach

e i mitici

-GOBLIN (ma ci siamo dimenticati di Profondo rosso???) :niente!:




Ehm... Ray... mi dispiace deluderti... ma i Pink hanno veramente poco di Prog. :evil:

SirKhaas_BE
24-09-2004, 13.11.22
Originally posted by Simbul

Tra i gruppi moderni citerei Pain of Salvation, The Flower Kings, Spock's Beard (e Neal Morse), Kaipa, The Tangent, Transatlantic, Ayreon...

Spesso e volentieri anche Dream Theater e Symphony X sono considerati progressive, anche se hanno sonorità ben diverse gli uni dagli altri...
Cmq Pain of Salvation e Ayreon rullano di brutto :D

Simbul
24-09-2004, 13.37.35
Originally posted by Peter Pan
Un sondaggio!!! :p E che cacchio... ma non mi conosce più nessuno qui dentro? Se sono anni che suono in un gruppo prog....
Infatti, per quello in bocca a te la domanda mi sembrava strana... ;)

NewBusterSword
24-09-2004, 16.48.20
uhh che bel topic mi sento a casa :D

brevemente ... si dice che il genere del rock progressivo sia nato in inghilterra coi King Crimson (l'album è "In the Court of the Crimson King") e da allora è stato il boom. negli anni 70 era il genere principale (si puo dire che fosse quella la musica commerciale, ehh tempi d'oro :hail: ) e di gruppi ce n'erano a iosa, ma i maggiori erano quasi tutti inglesi. dopo il periodo d'oro, il genere progressivo ha avuto un calo (d'interesse piu che altro) e in pochi hanno continuato. da qualche anno questa musica ha ripreso la diffusione (soprattutto in america e in nord europa) e numerose sono le contaminazioni musicali e stilistiche apportate dai "ritrovatori"

ecco qualche consiglio (molto personale)

GLI ITALIANI
Area ("gli dei se ne vanno, gli arrabbiati restano!" oppure "crack!")
PFM ("l'isola di niente")
Perigeo ("la valle dei templi")
Banco del mutuo soccorso ("io sono nato libero")
Il Balletto di Bronzo ("ys")
e altri ...

I MAGGIORI
King Crimson (molti preferiscono "in the court of the crimson king", io invece punto tutto sul imho capolavoro "red")
Emerson, Lake & Palmer ("tarkus" oppure "trilogy")
Genesis ("selling england by the pound")
Gentle Giant ("gentle giant")
Yes ("fragile")
Greenslade ("bedside manners are extra")
Camel ("Mirage")
Jethro Tull ("aqualung" vado controcorrente :p )
e tanti altri ...

INFLUENZE
Pat Metheny (Group) (tutto)
Dream Theater (mi spiace per peter pan, ma volenti o nolenti non si possono non citare) ("metropolis pt.2: scenes from a memory")
Spock's Beard ("snow" oppure "beware of darkness")
Symphony x ("V: the new mythology suite" oppure "the divine wings of tragedy")
Zu ("igneo" stupendo)
Tool ("aenima" E "lateralus")
Primus ("sailing the sea of cheese")
Dir En Grey ("macabre" viva il jrock)
Esbjorn Svensson Trio ("seven days of falling" oppure "strange plays for snow")
Anglagard ("hybris")
Mahavishnu Orchestra ("the inner mounting flame")
e un bordello di altri ...

al momento non mi viene in mente molto altro, sorri)
spero cmq di averti aiutato in qualche modo :)

PS
i muse progressive? :doubt: :maddeche

NewBusterSword
24-09-2004, 16.52.53
Originally posted by Peter Pan
Un sondaggio!!! :p E che cacchio... ma non mi conosce più nessuno qui dentro? Se sono anni che suono in un gruppo prog.... Il fatto è che sto scrivendo un articolo a riguardo e avevo bisogno del punto di un punto di vista generale.
......... l'ho letto ora ... mavvaff m'hai fatto scrivere un papiro per cose che sapevi gia :grev:
vabe fa niente magari è servito a qualcun altro :D ci metto una pietra sopra giusto perche sei l'unica persona che conosco che ammette la non progressivita dei pink floyd ;)

Ray McCoy
24-09-2004, 17.04.20
Originally posted by Peter Pan
Ehm... Ray... mi dispiace deluderti... ma i Pink hanno veramente poco di Prog. :evil:

E chi li ha citati infatti? :.: :asd:


EDIT: Scordavo i Soft Machine...

Peter Pan
24-09-2004, 17.29.45
Originally posted by Simbul
Infatti, per quello in bocca a te la domanda mi sembrava strana... ;)

:bash: È CHE VOI MOD SIETE PREVENUTI!!! :notooth:



Originally posted by SirKhaas_BE
anche Dream Theater sono considerati progressive, anche se hanno sonorità ben diverse gli uni dagli altri...


Ecco... mi sembrava.... ho parlato troppo presto...

Se gli ANGRA e i SAVATAGE fossero morti... si rivolterebbero nella bara sentendo parlare dei DREAM THEATRE non solo di gruppo prog... ma di innovatori del genere!!!

I DT non hanno fatto altro che copiare e copiare. Non propongono nulla di nuovo.

I DT sono solo una pietosa e triste operazione commerciale.

Lo dimostra che nessun VERO esperto di musica li prende mai in considerazione.


Originally posted by NewBusterSword
si dice che il genere del rock progressivo sia nato in Inghilterra


Non è esatto. Il prog ha radici in Francia, nel periodo in cui Parigi era la nuova roccaforte del jazz mondiale e in cui tutti i grandi jazzisti dell'epoca si radunavano.
Tra questi c'era un tale (VI PREGO, NON CHIEDETEMI CHI, NON ME LO RICORDO MAI!!! ONTA SU DI ME!!!) che fece un arrangiamento dell'Aria sulla 4^ Corda di J. S. Bach.
Quando Keith Reid si era presentato ad un editore musicale con alcune sue poesie e liriche questi gli propose di farne una canzone. Gli presentò quindi il pianista Gary Brooker ed insieme composero Whiter Shade Of Pale. Sarà il tastierista degli Small faces, Jimmy "Winston" Langwith a consigliare l'utilizzo di un organo hammnd. All'uscita la canzone resterà per sei settimane come numero uno in Inghilterra. Brooker e Reid, approfittando dell'ondata di successo, si ritrovarono affiancati ad altri musicisti e daranno vita ai Procol Harum.
Nell'esibizione dal vivo il pubblico assisteva per la prima volta all'intervento di un'orchestra sinfonica per accompagnare un gruppo rock. Quello stile fu chiamato rock sinfonico.

Ma sarà un altro jazzista coi controcazzi, tale Robert Fripp, a proporre un nuovo tipo di rock sinfonico in cui tutti gli strumenti classici erano però riprodotti da strumenti tipici del jazz-rock: chitarre, basso, sassofoni e soprattutto tastiere mellotron sostituivano le sonorità degli strumenti sinfonici orchestrali.

Il rock che tendeva a morire e a riproporsi sempre uguale era arrivato ad una certa maturità in cui il musicista voleva prendersi il suo ruolo di prestigio, non essere più considerato un capellone o un drogato ma un serio professionista allo stesso livello dei musicisti classici.
Ecco che la strada è aperta a tanti altri jazzisti e musicisti classici (vedi Keith Emerson e Rick Wakeman) che porteranno all'estremo quel genere. Da qui il luogo comune alquanto falso del virtuosismo come emblema nel prog.

Il prog divenne quindi un movimento in Inghilterra e in Italia. Da quest'ultima vengono infatti i maggiori esponenti del genere. Gli unici ad essere arrivati negli Stati Uniti furono infatti gli italiani (Area, P.F.M.).

A tutta ragione il prog può essere considerato un genere musicale italiano. Peccato che molti gruppi validi (vedi ad esempio Le Orme) si svenderanno al pubblico pur di rimanere in cima alle classifiche. Altri invece seguiranno il loro percorso.

Questo è solo un abbozzo... qualche consiglio?

arcobalenotturno
24-09-2004, 17.41.43
Originally posted by Peter Pan
:
i SAVATAGE fossero morti...

Criss Oliva :mecry: :mecry: :mecry:


cmq non capisco come paragonare Angra e Savatage ai Dream Theater e non nominare i Queensryche :hial:

Simbul
24-09-2004, 19.26.26
Soprattutto gli angra non sono progressive secondo me... spaccano il culo ai passeri ma non sono progressive :D

Però ho già detto che sulle definizioni dei generi si potrebbe discutere per ore senza arrivare da nessuna parte, quindi *tenterò* di non farmi coinvolgere in altre dispute tipo "questo è progressive", "no non è vero" ;)

Cmq Peter quando hai finito l'articolo posta il link (ammesso che sia online) così andiamo avanti a flammare ancora un po' :D

X3N0M
24-09-2004, 19.42.54
Originally posted by Peter Pan
Qualcuno sa dirmi qualcosa?
Dream Theater.


:asd:

TheDarkAlcatraz
24-09-2004, 20.10.47
Io posso consigliare qualcosa di Progressive Rock citando il disco simbolo del movimento, che mi duole ammettere, nessuno prima di me ha menzionato. Oltretutto è stato anche recentemente oggetto di una ristampa in digitale da parte di non ricordo bene quale recording house. Cmq il disco in questione è il monolitico Tubular Bells ( edizione 1973 ) dell' anch' egli maestoso Mike Oldfield. Per poter apprezzare al meglio questo incredibile movimento musicale è necessario fare proprie le sonorità di questo capolavoro senza confini.

Squizzo
24-09-2004, 22.30.21
Originally posted by Ray McCoy
EDIT: Scordavo i Soft Machine...

Serena ti ha bacchettato per la dimenticanza? :notooth: :D

Ray McCoy
24-09-2004, 23.13.17
Originally posted by Squizzo
Serena ti ha bacchettato per la dimenticanza? :notooth: :D

Per la verità, me lo son ricordato da solo. :notooth:

NewBusterSword
24-09-2004, 23.25.08
Originally posted by Ray McCoy
Per la verità, me lo son ricordato da solo. :notooth:
tu non lo sai ma grazie a te ho conosciuto gli alan parson project :D

Ray McCoy
25-09-2004, 00.36.34
Originally posted by NewBusterSword
tu non lo sai ma grazie a te ho conosciuto gli alan parson project :D

Wow! Sono utile!!! :D
Turn of a Friendly Card :sbav

Peter Pan
25-09-2004, 15.35.00
Originally posted by nirai
cmq non capisco come paragonare Angra e Savatage ai Dream Theater e non nominare i Queensryche

Perché la lista sarebbe stata molto lunga. Ma posso benissimo usare la mia carta vincente ogni volta che devo zittire l'esuberanza dei fans dei Dream Theatre: DEATH RULEZ!!!


Originally posted by Simbul
Soprattutto gli angra non sono progressive secondo me...

Infatti. Nessuno ha mai detto che gli Angra facciano progressive. Eppure i DThanno scopiazzato un bel po' gli Angra!
Com'è allora che i DT sono prog e gli Angra no? :evil:


Originally posted by Simbul
Però ho già detto che sulle definizioni dei generi si potrebbe discutere per ore senza arrivare da nessuna parte, quindi *tenterò* di non farmi coinvolgere in altre dispute tipo "questo è progressive", "no non è vero" ;)



La cosa è semplice.

Il progressive non è un genere, ma una forma musicale.
Esattamente come la fuga, il canone, la pavana, il minuetto... sono tutti termini che indicano una precisa struttura musicale. Se io voglio fare un canone ho determinate regole alle quali devo attenermi. Discostandosi dalla severa e rigida disciplina della classica, anche il prog è una forma musicale (non dimentichiamo che la classica ha dato molto alla nascita del prog), con regole meno severe perché mai scritte, ma sempre determinate.

Innanzitutto la musica progressive segue questa struttura:

Tema -> Variazione -> Improvvisazione ->Tema

Prendiamo ad esempio "21st Century Schizoid Man dei King Crimson. L'attacco del 6tema è deciso. Subito dopo c'è la variazione e segue l'improvvisazione. Ora, essa ha un ruolo determinante nella esecuzione prog, proprio per le influenze jazzistiche, ma per impronta classica esse venivano definite e partizzate. Perché affinché chitarre e sassofoni non si intralciassero occorreva che eseguissero partiture ben precise ed armonizzate tra loro. Ecco perché molti dicono che non esiste spazio per l'improvvisazione. Fatto sta che con esso si poteva far manbassa al virtuosismo musicale (che è importato dalla classica).
Dopo che ogni musicista si era espresso da bravo sborone ecco che si ritornava al tema principale.
La stessa struttura poi la seguono gli altri brani del "In The Court Of The Crimson King", come Epitaph o I Talk To The Wind, dove però la struttura prog è data più dalle liriche che dalla musica.


Originally posted by Simbul
Cmq Peter quando hai finito l'articolo posta il link (ammesso che sia online) così andiamo avanti a flammare ancora un po' :D

È infatti per un sito in rete. Appena lo posto vi faccio un fischio.


Originally posted by TheDarkAlcatraz
Io posso consigliare qualcosa di Progressive Rock citando il disco simbolo del movimento, che mi duole ammettere, nessuno prima di me ha menzionato, il monolitico Tubular Bells

Infatti Tubular bells può essere considerato prog proprio perché segue la struttura a cui mi riferivo prima. E a Tubular Bells credo si siano ispirati i Goblin quando hanno scritto Profondo Rosso.
Ma non esagererei con i complimenti ad Olfield. È cvertamente un genio: infatti l'intero disco l'ha registrato lui da solo, ogni singolo strumento ed ogni singola sovrincisione. Questo però ha causato una realizzazione un po' puerile e sempliciotta. Tecnicamente non è un album eccellente e alla lunga è anche un po' seccante perché non va da nessuna parte. Anche se in sostanza il mio giudizio personale è ottimo.

Comunque devo contraddirti: l'album icona del prgo è In The Copurt Of The Crimson King dei King Crimson perché è stato quello che ha dato l'impulso primordiale al movimento.


E comunque, Ray, i Soft Machine sono più post-beat psichedelico che prog! :evil:
Sempre riguardo al mio postscriptum... PHIL MILLER di cui sopra è il chitarrista che insieme a ROBERT WYATT, batterista dei Soft Machine, ha fondato i Matching Mole.
È diventato bruttissimo: capellone e spennato!

Ray McCoy
25-09-2004, 19.08.20
Originally posted by Peter Pan
E comunque, Ray, i Soft Machine sono più post-beat psichedelico che prog! :evil:

Anche Mike Oldfield è più rock/pop che prog, ma mica dobbiamo passare la vita a fare a gara. :asd:

blamecanada
25-09-2004, 19.23.14
Originally posted by Peter Pan Perché la lista sarebbe stata molto lunga. Ma posso benissimo usare la mia carta vincente ogni volta che devo zittire l'esuberanza dei fans dei Dream Theatre: DEATH RULEZ!!!

cosa c'entrano? O_o

Simbul
25-09-2004, 19.43.53
Originally posted by Peter Pan
Infatti. Nessuno ha mai detto che gli Angra facciano progressive. Eppure i DThanno scopiazzato un bel po' gli Angra!
Com'è allora che i DT sono prog e gli Angra no? :evil:
Beh hanno scopiazzato un bel po' anche i Rush, come la mettiamo allora? :asd:

fenderplay
25-09-2004, 21.14.32
Originally posted by Simbul
Beh hanno scopiazzato un bel po' anche i Rush, come la mettiamo allora? :asd:

sì, infatti... dt del cazzo :asd:

i rush :heart:
sono ancora inebriato dal concerto di martedì a milano :heart:

Dero88
25-09-2004, 23.28.09
Non mi addentro troppo nella discussione ma dico solo che gruppi come Jethro Tull, Pink Floyd, King Crimson, PFM, Yes, Genesis " & Co. " non ce ne saranno mai più. Il prog. è uno dei miei generi preferiti :)

EDIT : Sto ascoltando in questo momento Impressioni Di Settembre fatta da Francesco Renga... veramente bella anche se l'originale è inimitabile.

Peter Pan
25-09-2004, 23.55.16
Originally posted by blamecanada
cosa c'entrano?

Eh? :doubt:


Originally posted by Simbul
Beh hanno scopiazzato un bel po' anche i Rush, come la mettiamo allora?


Che non sei il primo a dirlo. Anzi, perché non che sono anche fascisti? Così ti unisci per bene al coro di prevenuti che hanno sparlato dei Rush.

Fatto sta che se loro hanno copiato... sono stati tra i primi a farlo, e non si sono mai vantati di essere un gruppo originale.

E provaci tu a suonare i Rush con solamente altri due musicisti, poi capisci cosa vuol dire far la loro musica con un trio. :p

EDIT:
Io le registrazioni dei King Crimson dal vivo le ho sentite e fanno davvero schifo. I RUSH invece sono sempre stati considerati la migliore live prog band.

Peter Pan
26-09-2004, 00.07.44
Originally posted by Ray McCoy
Anche Mike Oldfield è più rock/pop che prog, ma mica dobbiamo passare la vita a fare a gara. :asd:

Come no!!! Contro di te questo ed altro... sempre se non hai già bruciato la tua secolare collezione dei R.E.M. :vomit:


Originally posted by Dero88
Il prog. è uno dei miei generi preferiti

EDIT : Sto ascoltando in questo momento Impressioni Di Settembre fatta da Francesco Renga... veramente bella anche se l'originale è inimitabile.


Ma solo a me stona leggere "progressive" nella stessa frase in cui c'è anche la parola "Francesco Renga" e "Impressioni Di Settembre"??? :azz:

Eh sì... una canzone scritta da Mogol non può che essere prog... davvero... soprattutto quando deve sostituire "La carrozza Di Hans" perché possa essere passata alla radio.

Ray McCoy
26-09-2004, 00.42.17
Originally posted by Peter Pan
Come no!!! Contro di te questo ed altro... sempre se non hai già bruciato la tua secolare collezione dei R.E.M. :vomit:

Ho ripreso ad ascoltarli giusto prima che esca il prossimo album... :heart: E hanno detto che col successivo torneranno al rock di Monster... :heart:

B_eXtreme
26-09-2004, 01.49.55
Per il prog di oggi consiglio i mars volta cmq.

Peter Pan
26-09-2004, 02.05.42
Originally posted by Ray McCoy
:heart: :heart:


A me sa tanto che mi sei rincoglionito con tutti sti :heart: del menga che metti!!!

Tutto bene? Mi stai preoccupando... ed anche un po' inquietando!!! :brr:

Simbul
26-09-2004, 11.57.11
Originally posted by Peter Pan
Che non sei il primo a dirlo. Anzi, perché non che sono anche fascisti? Così ti unisci per bene al coro di prevenuti che hanno sparlato dei Rush.

Fatto sta che se loro hanno copiato... sono stati tra i primi a farlo, e non si sono mai vantati di essere un gruppo originale.

E provaci tu a suonare i Rush con solamente altri due musicisti, poi capisci cosa vuol dire far la loro musica con un trio. :p

EDIT:
Io le registrazioni dei King Crimson dal vivo le ho sentite e fanno davvero schifo. I RUSH invece sono sempre stati considerati la migliore live prog band.
AHHH ERESIAAA! :D
Non hai capito una cippa, io dicevo che i Dream Theater hanno copiato dai Rush.

Adoro i Rush e non mi metterei mai a sparlarne. Piuttosto mi sto mangiando le mani perchè mi sono perso il concerto di Milano... :(

fenderplay
26-09-2004, 12.37.27
Originally posted by Simbul
AHHH ERESIAAA! :D
Non hai capito una cippa, io dicevo che i Dream Theater hanno copiato dai Rush.

Adoro i Rush e non mi metterei mai a sparlarne. Piuttosto mi sto mangiando le mani perchè mi sono perso il concerto di Milano... :(

ah ecco, allora avevo capito giusto :D

Peter Pan
26-09-2004, 16.29.14
Originally posted by Simbul
AHHH ERESIAAA!

Vabbé ma se non sapete usare l'itaGliano io che colpa ne ho... :toh:



Originally posted by Simbul
Piuttosto mi sto mangiando le mani perchè mi sono perso il concerto di Milano...


Boss... Vi pijasse 'na priapite a voi tutti polentoni maledetti (con l'accento di LINO BANFI!).

Possibile che qui l'unica cosa che ci arriva, almeno una volta l'anno, sono quei cazzoni degli AFTERHOURS? Se pensate che l'evento dell'anno qui da noi è stato il concerto di Ramazzotti! http://www.obiettivopsicologia.it/forum/images/smilies/help.gif


Ma state parlando del concerto degli YES aperto dai RUSH per caso? :(

fenderplay
26-09-2004, 16.52.09
Originally posted by Peter Pan
...
Ma state parlando del concerto degli YES aperto dai RUSH per caso? :(

no, no, è stata una serata con i soli rush... 3 ore e venti di concerto con megaschermo ed effetti pirotecnici :heart:

Peter Pan
26-09-2004, 17.00.39
.

NewBusterSword
26-09-2004, 17.48.46
Originally posted by Peter Pan
La cosa è semplice.
u-uhm ... :doubt:


Il progressive non è un genere, ma una forma musicale.

Esattamente come la fuga, il canone, la pavana, il minuetto... sono tutti termini che indicano una precisa struttura musicale. Se io voglio fare un canone ho determinate regole alle quali devo attenermi. Discostandosi dalla severa e rigida disciplina della classica, anche il prog è una forma musicale (non dimentichiamo che la classica ha dato molto alla nascita del prog), con regole meno severe perché mai scritte, ma sempre determinate.

Innanzitutto la musica progressive segue questa struttura:

Tema -> Variazione -> Improvvisazione ->Tema
ehm ....... non è vero :|

Dero88
26-09-2004, 19.58.51
Originally posted by Peter Pan
Ma solo a me stona leggere "progressive" nella stessa frase in cui c'è anche la parola "Francesco Renga" e "Impressioni Di Settembre"??? :azz:

Uhm. Sorry capitano.

Peter Pan
26-09-2004, 21.06.51
Originally posted by NewBusterSword
non è vero


E vabé... vuol dire che all'Università insegnano cose sbagliate. :rolleyes:

blamecanada
26-09-2004, 22.06.36
Originally posted by Peter Pan
Eh? :doubt:

non capivo cosa c'entrassero i DEATH con il prog rock e con i dream theater

Peter Pan
27-09-2004, 02.20.00
Originally posted by blamecanada
non capivo cosa c'entrassero i DEATH con il prog rock e con i dream theater

Solitamente chi si gasa (e non fa altro che menarla in modalità monotask) con i DT parla di quanto siano ipertecnici e superveloci con i loro strumenti.

Io li trovo solamente superpugnettari.
Ridondanti, banali e davvero scontati. Che non hanno inventato nulla ma fanno una pessima imitazione del metal di dieci anni prima. Che inoltre non mi comunicano nulla.
E quindi faccio l'esempio dei Death, che ai DT nemmeno se li pensano in quanto a tecnica e bravura, ma sono molto più cazzuti! :niente!:

E che considero i DEATH molto più prog dei DT! :evil:

NewBusterSword
27-09-2004, 04.51.33
Originally posted by Peter Pan
E vabé... vuol dire che all'Università insegnano cose sbagliate. :rolleyes:
vabe ho esagerato :D
intendevo dire che non è sempre cosi, anzi, forse sono molto piu numerosi i casi in cui la struttura viene totalmente stravolta
ma insegnano ste cose all'universita? :doubt:

Jed Goshi
27-09-2004, 09.42.41
Originally posted by Abigail
...Tangerine Dream...

:mumble




Io aggiungerei anche i Porcupine Tree

Peter Pan
27-09-2004, 11.23.46
Originally posted by NewBusterSword

intendevo dire che non è sempre cosi, anzi, forse sono molto piu numerosi i casi in cui la struttura viene totalmente stravolta

Questo è vero. Io parlavo del progressive agli inizi come forma musicale originaria, prima che diventasse movimento artistico.
È come se si parlasse di una certa forma di pittura che poi assume aspetti e connotati diversi, ma se fai attenzione sono molti più di quelli che sembrano i brani che seguono questa forma.

E se non sono i brani allora sono la caratteristica che ha contraddistinto la musica prog ed in quel periodo si è sviluppata: il CONCEPT ALBUM.

I Pinko Floyd sono considerati prog ad esepmio perché da Animal in poi hanno seguito la struttura prog per i loro album. Basti pensare al tema di "Pigs On The Wings" che viene riproposto più volte nel corso dell'album, oppure al battito cardiaco di "Dark Side" che è principio e fine (quindi come tema della forma prog). O il refrain di "Another Brick" in The Wall o quello musicale in "The Final Cut".

Ad esempio i Genesis, altra icona del prog, hanno usato questa forma nel loro capolavoro Selling England By The Pound (in "Fifth Of Firth" è il tema iniziale di pianoforte) mentre i King Crimson, come ho già detto, usavano la forma per le liriche soprattutto ("Say The Straight Man" in "I Talk To The Wind") e così via...


Bé... l'Università italiana è cambiata negli ultimi tre anni... adesso c'è un indirizzo della Facoltà di Beni Culturali: Scienze dei beni Musicali.
Che è un po' più pratico del DAMMS che è sempre esistito. ;)

palka
27-09-2004, 14.47.34
cmq kiara che disserta di prog :metal:

NewBusterSword
27-09-2004, 16.26.04
Originally posted by Peter Pan
E se non sono i brani allora sono la caratteristica che ha contraddistinto la musica prog ed in quel periodo si è sviluppata: il CONCEPT ALBUM.
ecco spiegami sta cosa che non l'ho mai capita bene ... per concept album si intende quegli album in cui piu volte si ritrova un tema ricorrente (musicale o testuale) oppure gli album contraddistinti da una storia unica percorsa con l'avanzare delle tracce? (es. metropolis pt 2 che ami tanto :D)


I Pinko Floy sono considerati prog ad esepmio perché da Animal in poi hanno seguito la struttura prog per i loro album. Basti pensare al tema di "Pigs On The Wings" che viene riproposto più volte nel corso dell'album, oppure al battito cardiaco di "Dark Side" che è principio e fine (quindi come tema della forma prog). O il refrain di "Another Brick" in The Wall o quello musicale in "The Final Cut".

Ad esempio i Genesis, altra icona del prog, hanno usato questa forma nel loro capolavoro Selling England By The Pound (in "Fifth Of Firth" è il tema iniziale di pianoforte) mentre i King Crimson, come ho già detto, usavano la forma per le liriche soprattutto ("Say The Straight Man" in "I Talk To The Wind") e così via...
ho capito quello che vuoi dire ed è giusto, ma non si puo dare del progressive ad un gruppo solo perche un tema viene riproposto piu volte all'interno dell'album, non credi? i gruppi che hai citato rientrano sicuramente in questa corrente stilistica (forse i pink floyd un po meno, ma questa è una fissa mia :D) ma il discorso non si puo generalizzare.
do you know what i mean?


Bé... l'Università italiana è cambiata negli ultimi tre anni... adesso c'è un indirizzo della Facoltà di Beni Culturali: Scienze dei beni Musicali.
Che è un po' più pratico del DAMMS che è sempre esistito. ;)
interessante, penso che mi informero

blamecanada
27-09-2004, 21.33.10
Originally posted by Peter Pan
E quindi faccio l'esempio dei Death, che ai DT nemmeno se li pensano in quanto a tecnica e bravura, ma sono molto più cazzuti! :niente!:

\m/ :metal:

sono d'accordo, però non era chiara la frase prima ;)

Peter Pan
28-09-2004, 00.41.00
Originally posted by NewBusterSword
ecco spiegami sta cosa che non l'ho mai capita bene ... per concept album si intende quegli album in cui piu volte si ritrova un tema ricorrente (musicale o testuale) oppure gli album contraddistinti da una storia unica percorsa con l'avanzare delle tracce?

La seconda che hai detto. Solo che spesso e volentieri gli autori giocano su un particolare tema. È un costrutto poetico.

Il JESUS CHRIST SUPERSTAR è considerata un'opera progressive, sebbene sia rythm 'n' blues psichedelico.
Infatti ci sono diversi temi musicali che vengono più volte riprosoti perché ogni tema musicale rappresenta i personaggi del racconto, e attraverso ogni tema i personaggi si esprimono.
Ad esempio i Sacerdoti sono rappresentati da quello che poi ELIO avrebbe fatto diventare giammai, giammai, non mi spalmerai... su questo panino non mi spalmerai nel "LA VENDETTA DEL FANTASMA FORMAGGINO". (a proposito: l'ultimo album degli ELIO & LE STORIE TESE è un ottimo esempoi di progressive sia nella orchestrazione che come concept album. ) Mentre invece Maria Maddalena canta spesso il refrain di "Everything It's All Right" anche quando canta "I Don't Know How To Love Him".
Mentre si apre con il refrain e si chiude con la più nota "Superstar", che è propria di Giuda.


Originally posted by NewBusterSword
ho capito quello che vuoi dire ed è giusto, ma non si puo dare del progressive ad un gruppo solo perche un tema viene riproposto piu volte all'interno dell'album, non credi?

Vengono considerati molto spesso gruppi progressive non solo quelli che hanno cominciato con il progressive (come i King Crimson), ma anche quelli che hanno dato un loro personale contributo come i Pink Floyd.

Ricordati che il prog era un movimento artistico al quale molti hanno aderito. E così gruppi nati come beat psichedelico, i Pink Floyd, in un certo momento hanno dato alla luce un album progressive come "The Dark Side Of The Moon", detentore di tostissimi record di vendita e permanenza in classifica. A distanza di 30 anni ancora è venduto discretamente. Anche se lì il DARK SIDE ha fatto storia perché è stato il primo ad essere inciso con metodi e sistemi moderni.
Ma altresì si deve fare riferimento al periodo di un certo gruppo.
Anche i Deep Purple non hanno sempre fatto hard rock: i primi tre album erano beat. Ed i Genesis prog sono finiti con la dipartita di Gabriel, in mano a Collins sono diventati un gruppo pop del cazzo.

E le Orme? lasciamo perdere...

Non si può parlare di gruppo prog per eccellenza, anche i Crimson si sono discostati dal prog con il tempo per sfociare in altri generi. Ricorda che King Crimson è il nome che Roert Fripp dava ai suoi lavori. Non ci sono due album con la stessa formazione. Tant'è che ha fatto anche due album con Andy Summers dei Police in cui fa elettronica sperimentale (c'è però lo zampino del geniale Brian Eno) e ha messo le chitarre nell'HEROES di David Bowie.

È corretto parlare di gruppi prog nell'ambito specificato di un loro particolare periodo artistico, ovvero quando hanno seguito i canoni della progressive. Che è il periodo che io ho considerato per i gruppi nel momento in cui ne ho parlato.

Cosa che non fanno ad esempio i DREAM THEATRE.
Purtroppo molti sono convinti che fare canzoni lunghe con molti cambi di tempo e megapugnette ipertecniche sia prog. E quello che è sempre mancato ai DT è la cosa fondamentale del prog: il contenuto!!!
Già c'è stato Maalmsteen a fare tecnica fine a sè stessa... I DREAM THEATRE SONO UN FENOMENO COMMERCIALE ESATTAMENTE QUANTO LE SPICE GIRL. E non è fare metal piuttosto che pop a smentire questa cosa.


Per quello che riguarda l'Università, dipende da quello che ti interessa. È comunque Conservazione dei beni Culturali. E può servire a diventare critico d'Arte quando Musicoterapeuta. È diverso dal D.A.M.M.S. (che ormai non serve più a un cazzo, i tempi si sono evoluti).

NewBusterSword
28-09-2004, 01.49.00
ho tre domande:

1) perche secondo te CICCIPUT è un concept album?
2) perche THE DARK SIDE è considerato un album progressive?
3) puo una band senza cantante essere comunque considerata progressive puro?

Peter Pan
28-09-2004, 15.33.53
Originally posted by NewBusterSword
1) perche secondo te CICCIPUT è un concept album?

Perché ha un filo conduttore che unisce concretamente i brani dell'album. Anche se poi come a loro solito spaziano da diversi generi per esprimere il concetto stesso che è il filo conduttore: tutto l'album parla della merda, in un modo o nell'altro...



Originally posted by NewBusterSword
perche THE DARK SIDE è considerato un album progressive?


Musicalmente non ha molto di progressive... ma è un concept album E da molti viene considerato prog forse perché nato nel periodo in cui il prog era all'apice.

ma questi sono gli stessi che dicono che anche i Beatles erano prog (ovviamente si parla dei soliti critici incompetenti che tendono a infilare i beatles ovunque, rendendoli il gruppo più sopravvalutato della storia della musica.)


Originally posted by NewBusterSword
puo una band senza cantante essere comunque considerata progressive puro?

Non è il cantante a fare di una band una band progressive.
Ma è certo che moltissime band prog dell'epoca non avevano il cantante. Quindi, dato questo assunto, mi viene quasi da pensare che una band prog NON ha il cantante.
Nei King Crimson ad esempio era il bassista Greg Lake, agli inizi, a fornire la voce. Poi è stato qualcun altro a mettercela. E solo in qualche album Fripp ha fatto ricorso ad un cantante solista.
Ma ad esempio, la PFM non ha mai avuto un cantante, si spartivano il ruolo di volta in volta. Loro utilizzavano il metodo: una canzone è cantata da chi la canta meglio.

Ed è un po' la soluzione che abbiamo adottato anche noi. Dopo aver cercato a lungo un cantante ed essere rimasti power-trio abbiamo deciso che certe canzoni le canto io, altre le canta il bassista.

Simbul
28-09-2004, 17.04.42
Non sono daccordo su cicciput... è vero che il collegamento tra Gimmi I. e Cani e Padroni di Cani è piuttosto evidente e ti posso concedere anche Shpalman, ma che c'entrano allora Abate Cruento, Pilipino Rock, Litfiba tornate insieme, La follia della donna eccetera?

NewBusterSword
29-09-2004, 00.24.30
Originally posted by Peter Pan
ma questi sono gli stessi che dicono che anche i Beatles erano prog
che mi tocca sentire ... ma davvero esiste gente cosi? :azz:


(ovviamente si parla dei soliti critici incompetenti che tendono a infilare i beatles ovunque, rendendoli il gruppo più sopravvalutato della storia della musica.)
il gruppo piu sottovalutato? secondo me il loro successo è piu che meritato. ogni loro album era una rivoluzione per la storia della musica e se ancora oggi le loro canzoni vengono cantate e suonate in miliardi di modi diversi, un motivo ci sara ;)


Non è il cantante a fare di una band una band progressive.
non è questo che intendevo
mi chiedo se la presenza di testi (prima ho detto cantante, ma in effetti non era chiaro) sia fondamentale per rendere un gruppo PROGRESSIVE PURO. so benissimo anche io che esistono centinaia di gruppi prog senza voce, ma per quanto ne so io non sono mai considerati puro prog. questo perche molta gente da troppa importanza alle parole invece di ascoltare la musica (e non è il mio caso perche io 9 volte su 10 delle lyrics me ne sbatto :D )


Originally posted by Simbul
Non sono daccordo su cicciput... è vero che il collegamento tra Gimmi I. e Cani e Padroni di Cani è piuttosto evidente e ti posso concedere anche Shpalman, ma che c'entrano allora Abate Cruento, Pilipino Rock, Litfiba tornate insieme, La follia della donna eccetera?
eh appunto :notooth:

Peter Pan
29-09-2004, 14.48.55
Originally posted by NewBusterSword
che mi tocca sentire ... ma davvero esiste gente cosi? :azz:


E per di più sono anche quelle persone che hanno accesso alla sala dei bottoni!!!


Originally posted by NewBusterSword
il gruppo piu sottovalutato? secondo me il loro successo è piu che meritato. ogni loro album era una rivoluzione per la storia della musica e se ancora oggi le loro canzoni vengono cantate e suonate in miliardi di modi diversi, un motivo ci sara

Già... la parola pubblicità ti fa pensare a nulla?

Andiamo, i beatles non hanno inventato proprio nulla, erano solo un fenomeno mediatico e musicalmente hanno sfornato solo qualche buona canzone (che poi era esclusivo merito artistico del genio di Lennon, dimostrato nella sua carriera solista.)

Il resto erano canzonette del cazzo. Loro contemporanei erano altri gruppi davvero più innovativi.
Dai, cos'hanno inventato i Beatles, scusami?


Originally posted by NewBusterSword
non è questo che intendevo

:p


Originally posted by NewBusterSword
mi chiedo se la presenza di testi (prima ho detto cantante, ma in effetti non era chiaro) sia fondamentale per rendere un gruppo PROGRESSIVE PURO.

Bé no. Se considerando che alle origini della prog ci sono due generi che non si poggiano sulle liriche.
Anche se poi è sorto il luogo comune che i testi prog siano la descrizione di certe ambientazioni fiabesche e di folclore...


Originally posted by NewBusterSword
per quanto ne so io non sono mai considerati puro prog. questo perche molta gente da troppa importanza alle parole invece di ascoltare la musica

No, non credo. O almeno, a me non risulta quindi non ti so dire.
So però che a parte i King Crimson, erano davvero pochi i gruppi che si dedicavano alle parole.
Prendi l'esempio della PFM. Loro hanno cominciato a dare importanza ai testi solo dopo la collaborazione artistica con De André. Prima di allora erano esclusivamente concentrati sugli strumenti. Poi hanno capito anche l'importanza mediatica delle liriche. Ma eravamo già agli inizi degli anni '80.

Prendi molti testi italiani di musica prog: fanno davvero schifo!!! :D

NewBusterSword
30-09-2004, 04.02.24
Originally posted by Peter Pan
Già... la parola pubblicità ti fa pensare a nulla?
la loro pubblicita era il pubblico stesso. dal 65 hanno smesso di fare concerti e interviste perche la beatlesmania stava invadendo eccessivamente le loro vite private. benche facessero parlare di loro solo attraverso gli album e i (pochi) film, l'amore dei fans era tale da mantenere sempre alto l'interesse per i 4 baronetti


Andiamo, i beatles non hanno inventato proprio nulla, erano solo un fenomeno mediatico e musicalmente hanno sfornato solo qualche buona canzone (che poi era esclusivo merito artistico del genio di Lennon, dimostrato nella sua carriera solista.)


questo dimostra, scusami se lo dico, quanto tu sia poco informato. a parte che da solista lennon ha svolto lavori di un livello molto inferiore di quelli insieme alla band, vorrei mettere in chiaro una cosa: a parte le canzoni di harrison, le poche di starkey e la canzone "flying" (che per quanto ne so è l'unica firmata da tutti e 4), le rimanenti sono tutte firmate LENNON/McCARTNEY. ci hai mai fatto caso? non ti sembra strano? quella firma la dovevano mettere per contratto, anche se la canzone veniva composta individualmente.
ora ti chiedo:

-secondo te chi ha scritto yesterday?
-chi ha scritto let it be?
-eleanor rigby?
-gettin better?
-With A Little Help From My Friends ?
-o bla di o bla da?
-get back?

la gente è abituata a pensare lennon come la mente del gruppo, il genio, il capo. ma non è cosi. paul è stato musicalmente importante come e quanto john (e forse anche di piu ... ), l'unica differenza è che il primo preferiva soffermarsi su argomenti d'amore, mentre l'altro tendeva a mischiare musica, vita, societa e politica: la gente l'ha notato ed ha eletto il proprio beniamino.


Il resto erano canzonette del cazzo. Loro contemporanei erano altri gruppi davvero più innovativi.
Dai, cos'hanno inventato i Beatles, scusami?
è una domanda impegnativa (mmm diciamo lunga), sono le 4 di notte e sinceramente in questo momento non ho molta voglia :D
appena posso ti dico tutto cio che penso ;)


Bé no. Se considerando che alle origini della prog ci sono due generi che non si poggiano sulle liriche.
Anche se poi è sorto il luogo comune che i testi prog siano la descrizione di certe ambientazioni fiabesche e di folclore...
appunto. si è partiti dalle ambientazioni fantastiche per arrivare a testi piu "impegnati" che parlano di societa e politica (vedi genesis e area, tanto per fare due esempi)


Prendi molti testi italiani di musica prog: fanno davvero schifo!!! :D
"Fallo alato ... Parapilla
Fantasma inconscio dell'impossibilità
del desiderio maschile
tesoro in cui si esaurisce
L'impotenza infinita della donna
questo membro perduto per sempre
da tutti coloro (Osiride, Adone, Orfeo)
di cui l'ambigua tenerezza della dea madre
deve radunare il corpo frammentato.
Sappiamo infatti quale devastazione
possa provocare una figliazione falsificata
quando la costrizione dell'ambiente
si adopera per sostenerne la menzogna
che possono non essere minori
nel caso in cui, sposando un uomo
la madre della donna da cui ha avuto un figlio,
questi avrà per fratello un bambino,
fratello di sua madre"

"Ma se in seguito, e il caso non è inventato,
egli viene ...
dalla famiglia compassionevole di una figlia,
nata da un precedente matrimonio del padre
si troverà ancora una volta
fratellastro della nuova madre
e si può immaginare la complessità dei sentimenti
con cui aspetterà le nascita di un bambino
che sarà nello stesso tempo
suo fratello e suo nipote.
In questa situazione ripetuta punisci i tuoi genitori.
Un bambino nato tardi da un secondo matrimonio,
la cui giovane madre si trova ad avere
gli stessi anni di un fratello maggiore
e si sa che questo era il caso di Freud"

sticazzi :asd:

Peter Pan
30-09-2004, 22.58.22
Mi sono sempre rifiutato di parlare dei Beatles, perché comunque mi sono semprre ritrovato a discutere con luoghi comuni e nozioni carpite qua e la, scritte dai cosìdetti critici musicali. Gli stessi che hanno detto che i Beatles hanno fatto prog.
E poi, non bisgona mai dimnenticare che i beatles facevano canzonette e non sono mai stati affatto innovativi. C'erano loro contemporanei che sono offuscati dalla fama dei Beatles nonostante valgano molto di più.
Detto questo, ti rispondo perché sto provando piacere a parlare con te.


Originally posted by NewBusterSword
l'amore dei fans era tale da mantenere sempre alto l'interesse per i 4 baronetti


È un fenomeno che è stato studiato da psicolgi, psichiatri e sociologi. Nessuno ha mai trovato qualcosa di positivo nel fanatismo e nell'isteria di massa. :notooth:


Originally posted by NewBusterSword
le rimanenti sono tutte firmate LENNON/McCARTNEY. ci hai mai fatto caso? non ti sembra strano? quella firma la dovevano mettere per contratto, anche se la canzone veniva composta individualmente.

Appunto. Ma sarà proprio Lennon a denunciare, in una sua canzone dedicata a Paul. "l'unica cosa buona che hai fatto è stata ieri". Si riferisce ovviamente a yesterday, lavoro unico di McCartney sulla cui validità si è espresso Lennon. Questo vuol dire che lennon stesso considerava il materiale di McCartney scadente.
E, ripeto, si è visto cosa hanno fatto dopo da solisti, cosa ci ha lasciato lennon e cosa McCartney. E sul confronto delle validità c'è poca pubblicità che regga.


Originally posted by NewBusterSword
questo dimostra, scusami se lo dico, quanto tu sia poco informato.

Questo è praticamente impossibile. E non è presunzione, ma scoramento. Ti spiego perché.

Ogni qualvolta che si legga o si parli di musica (vedi adesso), inevitabilmente escono fuori i Beatles. Tutti ne parlano, come si fa ad essere poco informati?

Su una cosa ti do ragione: ho premesso che sulla questione sono prevenuto. I Beatles non riesco ad ascoltarli. Ho tutta la loro discografia completa, ma ogni volta che provo ad ascoltarli (ti giuro, io ci provo, ma non ci riesco*) mi scende il latte alle ginocchia!!!
Quindi non sono poco informato. Ma male informato... probabilmente sì. Trovo Lennon un genio e i suoi lavori li ascolt. Gli altri li trovo fuffa.


Originally posted by NewBusterSword


E cioé, McCartney era un compositore di canzonette, Lennon era un genio!!! :evil:


Originally posted by NewBusterSword
[B]
è una domanda impegnativa (mmm diciamo lunga), sono le 4 di notte e sinceramente in questo momento non ho molta voglia :D
appena posso ti dico tutto cio che penso ;)


:D


Originally posted by NewBusterSword
appunto. si è partiti dalle ambientazioni fantastiche per arrivare a testi piu "impegnati" che parlano di societa e politica (vedi genesis e area, tanto per fare due esempi)

Hai ragione. Scusami, mi sono spiegato male. Io mi riferivo più al prog italiano di successo, non ho considerato ad esempio i Napoli Centrale.

Effettivamente i Genesis erano mossi dal genio creativo di Gabriel, molto sensibile al sociale (sempre in prima linea per i diritti dell'Uomo o nei LIVE AID).

Gli Area, per loro stessa definizione, si reputavano musicisti di musica popolare, nel senso politico del termine. Non hanno mai nascosto la loro adesione alle ideologie di sinistra che scuotevano l'Italia bigotta e democristiana degli anni '70. Erano gli anni di piombo e della contestazione.

NewBusterSword
04-10-2004, 03.32.10
Originally posted by Peter Pan
Mi sono sempre rifiutato di parlare dei Beatles, perché comunque mi sono semprre ritrovato a discutere con luoghi comuni e nozioni carpite qua e la, scritte dai cosìdetti critici musicali. Gli stessi che hanno detto che i Beatles hanno fatto prog.
E poi, non bisgona mai dimnenticare che i beatles facevano canzonette e non sono mai stati affatto innovativi.
non bisogna mai dimenticare? ma se sto cercando di convincerti del contrario! :D


C'erano loro contemporanei che sono offuscati dalla fama dei Beatles nonostante valgano molto di più.
ad esempio?


Detto questo, ti rispondo perché sto provando piacere a parlare con te.
anche io ;)
onoratissimo


È un fenomeno che è stato studiato da psicolgi, psichiatri e sociologi. Nessuno ha mai trovato qualcosa di positivo nel fanatismo e nell'isteria di massa. :notooth:
:D


Appunto. Ma sarà proprio Lennon a denunciare, in una sua canzone dedicata a Paul. "l'unica cosa buona che hai fatto è stata ieri". Si riferisce ovviamente a yesterday, lavoro unico di McCartney sulla cui validità si è espresso Lennon. Questo vuol dire che lennon stesso considerava il materiale di McCartney scadente.
me ne sbatto di quel che pensava lennon :asd:


E, ripeto, si è visto cosa hanno fatto dopo da solisti, cosa ci ha lasciato lennon e cosa McCartney. E sul confronto delle validità c'è poca pubblicità che regga.
sara, ma io continuo a preferire paul ... :rolleyes: (anche george martin lo preferiva e non era certo un tipo qualsiasi)


Questo è praticamente impossibile. E non è presunzione, ma scoramento. Ti spiego perché.

Ogni qualvolta che si legga o si parli di musica (vedi adesso), inevitabilmente escono fuori i Beatles. Tutti ne parlano, come si fa ad essere poco informati?
leggi la mia sign ;)


Quindi non sono poco informato. Ma male informato... probabilmente sì.
appunto :D :D :D


Su una cosa ti do ragione: ho premesso che sulla questione sono prevenuto. I Beatles non riesco ad ascoltarli. Ho tutta la loro discografia completa, ma ogni volta che provo ad ascoltarli (ti giuro, io ci provo, ma non ci riesco*) mi scende il latte alle ginocchia!!!
forse perche li ascolti nel modo sbagliato :|


Trovo Lennon un genio e i suoi lavori li ascolt. Gli altri li trovo fuffa.
be se la metti cosi penso sia inutile preparare quella lunga risposta di cui parlavo


E cioé, McCartney era un compositore di canzonette, Lennon era un genio!!! :evil:
faccio finta di non aver letto :asd:


Gli Area, per loro stessa definizione, si reputavano musicisti di musica popolare, nel senso politico del termine. Non hanno mai nascosto la loro adesione alle ideologie di sinistra che scuotevano l'Italia bigotta e democristiana degli anni '70. Erano gli anni di piombo e della contestazione.
non hanno mai nascosto???
azz erano dei mezzi fanatici! :p

Peter Pan
04-10-2004, 21.55.01
Originally posted by NewBusterSword
non bisogna mai dimenticare? ma se sto cercando di convincerti del contrario!


Pignolo... :toh:


Originally posted by NewBusterSword

be se la metti cosi penso sia inutile preparare quella lunga risposta di cui parlavo



Pigro! Adesso ti metti e scrivi... che fai mi lasci così?