PDA

Visualizza versione completa : Bennato



Turlogh_ilNero
22-09-2004, 15.41.44
da piccolo mi piaceva molto, poi mi è un pò calato, comunque sostanzialmente lo apprezzo :approved
e voi? a qualcuno qui piacciono le sue canzoni?

Jed Goshi
22-09-2004, 16.10.26
:look:

Matt
22-09-2004, 16.53.02
Avevo letto "bAnnato" :asd:

Perchè siamo tutti un pò BANBINI! :asd:

:look:

Abigail
22-09-2004, 18.12.49
E' stato il mio cantante preferito, diciamo fra i quindici e i diciassette anni. Me l'hanno fatto conoscere i miei cugini, ai tempi di Ok Italia. Oggi è un po' una caricatura vivente, con i suoi capelli stratinti e ingellati e le stesse magliette che metteva venticinque anni fa, ma alcune delle sue canzoni sono secondo me fra le più belle che il rock italiano abbia mai partorito. Ne scelgo una, a caso:

Venderò le mie scarpe nuove
Ad un vecchio manichino
Per vedere se si muove
Se sta fermo, o se mi segue nel cammino

Venderò il mio diploma
Ai maestri del progresso
Per costruire un nuovo automa
Che dia a loro più ricchezza, e a me il successo

Ai signori mercanti d'arte
Venderò la mia pazzia
E mi terranno un po' in disparte
Chi è normale non ha molta fantasia

Raffaele è contento, non ha fatto il soldato
Ma ha viaggiato, e conosce la gente
E mi dice "stai attento, ti fanno fuori dal gioco
Se non hai niente da offrire al mercato"

Venderò la mia sconfitta
A chi ha bisogno di sentirsi forte
E come un quadro che sta in soffitta
Gli parlerò della mia cattiva sorte

Raffaele è contento, non si è mai laureato
Ma ha studiato, e guarisce la gente
E mi dice "stai attento, ti fanno fuori dal gioco
Se non hai niente da offrire al mercato"

Venderò la mia rabbia
A tutta quella "brava gente"
Che vorrebbe vedermi in gabbia
E forse allora mi troverebbe divertente

Ogni cosa ha il suo prezzo
Ma nessuno saprà
Quanto costa la mia libertà

Ovviamente le sue liriche non hanno mai raggiunto la bellezza dei più grandi maestri, come De André, Guccini o Battiato, ma in certi passaggi, magari anche brevi, le sue canzoni sono state davvero, davvero belle. Oggi, vabbè, è quello che è.

Umilmente...
:D :D :D

samgamgee
22-09-2004, 21.01.08
Originally posted by Abigail
Ovviamente le sue liriche non hanno mai raggiunto la bellezza dei più grandi maestri, come De André, Guccini o Battiato, ma in certi passaggi, magari anche brevi, le sue canzoni sono state davvero, davvero belle. Oggi, vabbè, è quello che è.

FRANZcimmero
23-09-2004, 12.31.10
cito Sam che cita Abi :D

Berek
23-09-2004, 18.38.09
Da quando una decina di anni fa, a Riccione in un parco acquatico, lo vidi allontanare in maniera estremamente maleducata e straffottente una madre col figlioletto piccolo che voleva solo chiedergli un autografo mi sta sui coglioni come pochi...

Peter Pan
24-09-2004, 01.12.13
Il primo Bennato è da interpretare e da capire. Quelli che dicono che fa schifo o non hanno mai ascoltato i suoi primi album o non capiscono un cazzo di rock.
La musica è un rock 'n' roll del cazzo ma i testi sono davvero geniali. Un genio. Anche se ha imitato un po' troppo Dylan.

ma penso che sia più da capire il secondo bennato, quello di oggi. E credetemi, quello proprio non lo capisco... non capisco cosa cazzo gli sia successo...

Ma forse è vero che per fare successo devi vendere l'anima al diavolo.. prima fai successo... poi lui te la porta via e ti ritrovi a scirvere canzoni del cazzo. E non è l'unico che non capisco più.