PDA

Visualizza versione completa : ....



KAKUGO
17-09-2004, 11.53.07
Un giorno, un uomo non vedente stava seduto sui gradini di un edificio con

un cappello ai suoi piedi ed un cartello recante

la scritta:

"Sono cieco, aiutatemi per favore".

Un pubblicitario che passeggiava lì vicino si fermò e notò che aveva solo

pochi centesimi nel suo cappello.



Si chinò e versò altre monete, poi, senza chiedere il permesso dell'uomo,

prese il cartello, lo girò e scrisse un'altra frase.

Quello stesso pomeriggio il pubblicitario tornò dal non vedente e notò che

il suo cappello era pieno di monete e banconote.

Il non vedente riconobbe il passo dell'uomo: chiese se non fosse stato lui

ad aver riscritto il suo cartello e cosa avesse scritto.

Il pubblicitario rispose "Niente che non fosse vero - ho solo riscritto il

tuo in maniera diversa", sorrise e andò via.

Il non vedente non seppe mai che ora sul suo cartello c'è scritto:

"Oggi è primavera...ed io non la posso vedere".

fabiettone
17-09-2004, 11.58.19
Eh, il mondo gira proprio così. Basta cambiare la forma per ottenere risultati diversi.

Cmq ho visto dei ciechi con più cartelli (non scherzo). Agli incroci.
Son passato diverse volte, e spesso li beccavo a cambiare cartello.

Il fatto è che... prima erano ciechi, poi un altro cartello parlava della loro famiglia, poi in un altro si parlava delle loro malattie.

Il mondo gira anche così purtroppo.

:(

ciz

sharkone
17-09-2004, 12.01.39
purtroppo molte volte il mondo gira troppo

diox
17-09-2004, 12.03.43
Originally posted by sharkone
purtroppo molte volte il mondo gira troppo

Allora fermiamolo ogni tanto questo caxxo di mondo :toh: :p

fabiettone
17-09-2004, 12.11.10
Originally posted by diox
Allora fermiamolo ogni tanto questo caxxo di mondo :toh: :p

Non puoi.
Però possiamo fermare noi stessi ogni tanto.
E' un po' da egoisti, ma è molto piacevole.

;)

ciz

sharkone
17-09-2004, 12.16.15
Originally posted by diox
Allora fermiamolo ogni tanto questo caxxo di mondo :toh: :p al massimo puoi cambiare rotta.chi ha provato a fermarlo non ci e' riuscito.

diox
17-09-2004, 12.22.39
E' un mondo difficile.

Oggi vagavo tra le pagine del web ed ho trovato il solito articolo sui sondaggi tra i giovani.

E' un po' OT però mi sono chiesto ... esiste davvero una parte di giovani che riflettono quanto scritto nell artioclo?.

Mtv Lab e l'Istituto Baba su 1000 ragazzi tra i 14 e i 34 anni
Il 77% ha idee confuse sulla politica e sulla religione
La radiografia dei giovani italiani Buoni, zero sogni, nessun ideale
Pochissimi gli avventurosi, preferiscono stare in famiglia
In mancanza di soldi in molti sarebbero pronti a prostituirsi



ROMA - Non hanno né sogni né ideali, se non quello di un quieto benessere materiale, e se avessero bisogno di soldi sarebbero pronti a prostituirsi, tradire un amico, il paese, persino vendere un organo. Sono i 'ragazzi perbene', 1000 giovani tra i 14 e i 34 anni, di cui 800 tra i 18 e i 24 anni, intervistati da Mtv Lab, l'osservatorio del canale musicale, e dall'istituto Baba.

La particolarità dell'indagine riguarda sia il metodo, una settimana passata insieme a 50 intervistati, sia la scelta del gruppo da monitorare, quello dei giovani di classe media, nocciolo duro di Mtv. Dall'inchiesta si è delineato un panorama per certi versi tipico dell'adolescenza, ma con grosse novità, prima tra tutte "la carenza di spirito ideale".

La mancanza di sogni. Secondo la responsabile del progetto, Fulvia Micoli, dalle interviste è emersa una preoccupante "assenza di antagonismo che dovrebbe essere proprio di questa fase e che invece latita perché questi ragazzi non sono 'contro' niente, anzi, desiderano normalità, omologazione, sognano una famiglia uguale a quella dei genitori, anche se poi magari non parlano con mamma e papà".

Una generazione di giovani-vecchi. I teenager, in primo luogo, sentono il bisogno di stabilità e perciò Mtv li ha etichettati come "ragazzi perbene", un po' borghesi, non del tutto privi di inquietudini, ma molto ristrette alla sfera del privato, dove gli amici contano più dei genitori, della fidanzata, del calcio.

Maniaci dell'immagine. Sono giovani, dice la ricerca, preda di iperattivismo, ansiosi di colmare ogni attimo della giornata, spaventati dalla solitudine, insicuri del proprio aspetto fisico, anche se mangiano troppo e male, dilaniati dalla paura di non piacere, di non essere omologati e accettati, tanto che una delle intervistate, che colleziona etichette di vestiti, sentenzia "se non sei firmato non conti nulla". Per essere bisogna prima avere. Il 7% di loro vorrebbe fare un intervento di chirurgia estetica, il 17,2 % ha un tatuaggio, il 13% un piercing e il 21% ha problemi di peso ed è in imbarazzo di fronte al proprio corpo nudo.


Confusi sulla politica e sulla religione. I giovani hanno anche idee confuse e superficiali sulla politica e sulla religione. Per esempio, il 77,9 % dice di credere in Dio (Budda, Allah), ma lo stesso numero di intervistati si dichiara fatalista e crede nel destino. Del mondo esterno poi non si interessano, non leggono né libri né quotidiani, non si informano, si chiudono nella loro cameretta (l'82% vive ancora con i genitori).

Pochissimi gli avventurosi. Tutt'altro che attenti al sociale, il 38,3% trova abbastanza difficile essere solidali con le persone che vivono per strada. L'86% poi non ha mai trascorso un periodo di studio o lavoro all'estero. L'indifferenza e l'apatia sembrano dominare su tutto.

sharkone
17-09-2004, 12.31.53
oddio, in 5° liceo i politicizzati eravamo pochi.e non intendo chi si divideva tra schieramenti, ma anche chi aveva una buona conoscenza di come andavano le cose del mondo, e per un motivo o per un altro preferiva avere idee lontane da ogni possibile schieramento.
a quei tempi per la scuola portavamo in classe numerosi questionari.siccome i dati finali arrivavano a noi, l'80% rispondeva cose come "boh", Non so" a domande sul proprio schieramento politico.
-----
quindi potrei concordare, non corncordo invece su questa frase, o meglio non ci vedo niente di male:

"dove gli amici contano più dei genitori, della fidanzata, del calcio"

perche' gli amici dovrebbero venire dopo il calcio e la ragazza(non tocco i genitori io)?forse non ho capito.
------
"L'86% poi non ha mai trascorso un periodo di studio o lavoro all'estero"

boh, magari non vengono in mente altri problemi(socioeconomici magari) all'autore

diox
17-09-2004, 12.38.27
La cosa più preoccupante per me è l'incapacità di rincorrere un sogno e il non avere ideali.

Se questo fosse vero la vedrei davvero grigia per "i giovani" :niente!:

feo
17-09-2004, 17.50.07
Originally posted by KAKUGO
...
"Oggi è primavera...ed io non la posso vedere".

che bella storia :-)

Bravaccio
17-09-2004, 23.20.44
se dico: io non sono così... è banale?

KAKUGO
18-09-2004, 13.50.43
Originally posted by feo
che bella storia :-)

uno che vede la cosa sotto una luce positiva finalmente....

Luca236
18-09-2004, 23.50.07
Originally posted by Bravaccio
se dico: io non sono così... è banale?

no.

in compenso non ti crede nessuno.

come non crederebbero a me se dicessi che sono molto diverso da tutti