PDA

Visualizza versione completa : Rapite due italiane in Iraq



.Imrahil
07-09-2004, 18.43.28
http://www.repubblica.it/2004/i/sezioni/esteri/itarap/itarap/itarap.html

Dal mio punto di vista, un sequestro anomalo.

B_eXtreme
07-09-2004, 18.57.08
Hanno aiutato il popolo iraqueno e questa è la riconoscienza che gli è stata dimostrata da quei barbari.

E qualcuno ancora si ostina a dire che non siamo in guerra.

Funny
07-09-2004, 19.00.21
be, che dire... :birra:




:(

.Imrahil
07-09-2004, 19.07.25
Non siamo in guerra contro una civiltà, è assurdo quello che dici. Io non mi sento di essere in guerra contro il popolo islamico, e la stragrande maggioranza degli islamici non si sente in guerra contro il mondo occidentale.
Sono andate in Iraq a fare del bene, questo sì, però non dobbiamo dimenticare che queste organizzazione terroristiche non esisterebbero, e tutto questo non sarebbe successo se gli USA e il mondo occidentale in genere avessero avuto una politica estera diversa, se il Sionismo non fosse mai esistito, e tanti se... troppi.

Mister X
07-09-2004, 19.09.45
Originally posted by Pantera666
Non siamo in guerra contro una civiltà, è assurdo quello che dici. Io non mi sento di essere in guerra contro il popolo islamico, e la stragrande maggioranza degli islamici non si sente in guerra contro il mondo occidentale.


No, non siamo in guerra contro l'islam, siamo in guerra contro il terrorismo.
E' facile (per gli altri) quando non sai dove colpire, non essendoci un governo centrale. E' l'anarchia e la voglia di massacrarci che li porta avanti senza coordinamento rispondendo ogni volta all'appello di un tiranno qualsiasi appartenente alla loro religione e che sostiene le loro pazze idee.

EDIT: E comunque sono dei codardi. Ma che male ipotetico potevano avergli fatto quelle due povere donne, che erano la per migliorare l'assurda condizione nella quale si trovano? Bha...

Asl.DKuj
07-09-2004, 19.11.36
Ma mi sbaglierò ma da quello letto sul sito repubblica non credo siano in grave perocolo. Penso per una volta possa risolversi in bene la questione.

.29A.
07-09-2004, 19.16.00
Originally posted by Pantera666
Non siamo in guerra contro una civiltà, è assurdo quello che dici. Io non mi sento di essere in guerra contro il popolo islamico, e la stragrande maggioranza degli islamici non si sente in guerra contro il mondo occidentale.

Come ho già detto qualche altra volta io credo che ci sia una guerra in corso... Ma di sicuro non è una guerra contro una civilità. Come ho scritto da qualche altra parte che non ricordo, questa secondo me è una guerra di una idea contro una idea....

Comunque parlando d'altro... Ho letto l'articolo, perchè ti sembra un "sequestro anomalo"?

Edwige
07-09-2004, 19.19.25
speriamo almeno che stavolta si risolva in modo positivo

.Imrahil
07-09-2004, 19.19.40
Originally posted by Mister X
No, non siamo in guerra contro l'islam, siamo in guerra contro il terrorismo.
E' facile (per gli altri) quando non sai dove colpire, non essendoci un governo centrale. E' l'anarchia e la voglia di massacrarci che li porta avanti senza coordinamento rispondendo ogni volta all'appello di un tiranno qualsiasi appartenente alla loro religione e che sostiene le loro pazze idee.


Devi capire che basta davvero poco a fomentare della gente disperata... si ritorna sul discorso della Cecenia... ecco a cosa ha portato la politica intransigente.

B_eXtreme
07-09-2004, 19.20.41
Se tu non ti senti in guerra è irrilevante, perchè in guerra ci siamo e lo testimoniano i parenti delle vittime degli attentati di new york, madrid, ossezia e di tutti i rapimenti finiti male fra cui giapponesi, nepalesi e tutti gli iraqueni morti sotto le bombe americane e chi più ne ha più ne metta.
Non ti auguro mai di avere un parente che finisca male in qualcosa di simile cmq nn so se penseresti ancora così dopo.

Il sionismo hanno cercato di fermarlo quelli che voi tanto odiate, quindi nn lamentatevi.

.29A.
07-09-2004, 19.23.44
Originally posted by .29A.
Comunque parlando d'altro... Ho letto l'articolo, perchè ti sembra un "sequestro anomalo"?
Continuo a non capire perchè "sequestro anomalo"?

B_eXtreme
07-09-2004, 19.24.08
Originally posted by Edwige
speriamo almeno che stavolta si risolva in modo positivo

Per il solo fatto che sono donne penso che anche se ne usciranno vive nn potrà dirsi che sia stato risolto in positivo.
Purtroppo i terrorirti sembano passare drasticamente all'uso di donne e bambini, ciò significa che si sta inasprendo il conflitto oppure che comincianoa trovarsi in difficoltà.
Nn so'.

.Imrahil
07-09-2004, 19.30.27
Originally posted by B_eXtreme


Il sionismo hanno cercato di fermarlo quelli che voi tanto odiate, quindi nn lamentatevi.

I nazisti hanno cercato di sitruggere il popolo ebraico.
L'Ebraismo è una cosa, il Sionismo un'altra.

E io comunque non mi sento di avere, a prescindere, nulla con alcun popolo o nazione. Siamo minacciati dal terrorismo e stiamo cercando (in maniera errata) di combatterlo, ma non siamo in guerra con alcun popolo.

@ Martox: IMHO è anomalo, sotto certi aspetti: sembra premeditato, ti ricordo che uomini armati hanno fatto irruzione negli uffici di questa ONG, col preciso intendo di rapire queste donne.
E sbaglio o è la prima volta che vengono sequestrate donne?

MIKELE88
07-09-2004, 19.36.08
Speriamo si risolva tutto bene :sisi:

B_eXtreme
07-09-2004, 19.39.39
Difatti non ho detto che siamo in guerra con un popolo, ma che siamo in piena guerra di civiltà.
E nn ci sn in ballo solo america e estremismo islamico ma pure UE, Cina, Israele, ecc...
Tutte forze diverse che si stanno scontrando militarmente ed economicamente e di cui noi siamo testimoni.

Riguardo al problema sionismo/ebraismo è esattamente lo stesso problema terrorismo/mussulmani.
Nessuno può sapere se l'ebreo che ci si trova davanti sia un sionista o non lo sia (come per un terrorista), ne consegue che l'unico modo efficace di difesa è quella di fare di tutta un erba un fascio, che è sicuramente immorale ma l'unica possibilità per sradicare il problema.
Ed è il sionismo stesso, prima dell'estremismo islamico ad aver dimostrato questo, infatti in questi trecento anni si è rivelato l'unico modo efficace di fermare questo fenomeno.

.29A.
07-09-2004, 19.40.02
Originally posted by Pantera666
@ Martox: IMHO è anomalo, sotto certi aspetti: sembra premeditato, ti ricordo che uomini armati hanno fatto irruzione negli uffici di questa ONG, col preciso intendo di rapire queste donne.
E sbaglio o è la prima volta che vengono sequestrate donne?
Si mi sembra che siano le prime donne rapite durante questa ondata (diciamo durante tutto questo "ritorno" degli Americani in Iraq). Però io penso che un minimo di premeditazione la abbiano avuta anche gli altri rapimenti: non ci si ritrova ad avere due giornalisti francesi in ostaggio per puro caso...
Non so se lo hai notato anche tu... Ma la cosa più rilevante è che hanno usato una tecnica più "furba" o sbaglio?

Tuttavia io non lo definirei "anomalo" a me sembra una evoluzione non un anomalia.

C'è anche qualcosa che non torna:

Secondo la tv Al Jazeera, i rapitori, con indosso un'uniforme di tipo militare, hanno detto di parlare a nome del governo iracheno e hanno citato il nome del primo ministro Iyad Allawi.
Perchè? Stanno tentando di fare confusione?
Questi mi sembrano decisamente più svegli del solito...

Fanto64
07-09-2004, 19.44.22
forse è un po OT, ma mi pare che erano andate in iraq a "sistemare" la biblioteca , un progetto sovvenzionato dalla regoione lombardia, ma con tutte le famiglie Italiane che hanno prioblemi a mandarte i loro figli a scuola, io pago le tasse per sistemare i libri agli iracheni? io avrei usato un fiammifero!

il_falchetto_pellegrino
07-09-2004, 20.50.13
Originally posted by Fanto64
forse è un po OT, ma mi pare che erano andate in iraq a "sistemare" la biblioteca , un progetto sovvenzionato dalla regoione lombardia, ma con tutte le famiglie Italiane che hanno prioblemi a mandarte i loro figli a scuola, io pago le tasse per sistemare i libri agli iracheni? io avrei usato un fiammifero!

E' una delle biblioteche più grandi e antiche del mondo. Patrimonio dell'umanità. E comunque quello è solo uno dei tanti progetti in atto dell'associazione. Se non ti va, prenditela con Formigoni.

fek_
07-09-2004, 20.56.00
Originally posted by B_eXtreme
Hanno aiutato il popolo iraqueno e questa è la riconoscienza che gli è stata dimostrata da quei barbari.

E qualcuno ancora si ostina a dire che non siamo in guerra.

Per tua informazione, Bush piu' di un anno fa ha dichiarato che la guerra in Iraq e' finita.
Ovviamente non ci crede nessuno, visto che gli USA hanno iniziato una guerra in Iraq, te ne sei accorto solo ora?

fppiccolo
07-09-2004, 20.58.52
francamente, a questo punto, non mi stupisco + di nulla...nemmeno se dovesse cadermi sulla testa una bomba sporca...

.Chef
07-09-2004, 21.19.22
Due parole: BOMBE e BOMBE

Ef.Di.Gi
07-09-2004, 21.20.46
Originally posted by Fanto64
forse è un po OT, ma mi pare che erano andate in iraq a "sistemare" la biblioteca , un progetto sovvenzionato dalla regoione lombardia, ma con tutte le famiglie Italiane che hanno prioblemi a mandarte i loro figli a scuola, io pago le tasse per sistemare i libri agli iracheni? io avrei usato un fiammifero!

certo che ti potevi risparmiare l'ultima frase eh...

Ef.Di.Gi
07-09-2004, 21.21.36
Originally posted by .Chef
Due parole: BOMBE e BOMBE

dentro la tua cameretta! così poi ce la descrivi di nuovo!:nerdsaw

il_falchetto_pellegrino
07-09-2004, 21.23.05
Originally posted by .Chef
Due parole: BOMBE e BOMBE

Sono servite proprio tanto.

.Imrahil
07-09-2004, 21.31.54
Originally posted by Fanto64
forse è un po OT, ma mi pare che erano andate in iraq a "sistemare" la biblioteca , un progetto sovvenzionato dalla regoione lombardia, ma con tutte le famiglie Italiane che hanno prioblemi a mandarte i loro figli a scuola, io pago le tasse per sistemare i libri agli iracheni? io avrei usato un fiammifero!

Usare il cervello prima di scrivere non è proibito dalla Convenzione di Ginevra.

.29A.
07-09-2004, 21.38.26
Originally posted by Pantera666
Usare il cervello prima di scrivere non è proibito dalla Convenzione di Ginevra.
Non la ha mai rispettata nessuno, ne quì ne lì....:rolleyes:

fek_
07-09-2004, 21.40.21
Originally posted by .Chef
Due parole: BOMBE e BOMBE

Le hanno gia' lanciate.

B_eXtreme
07-09-2004, 22.11.54
Originally posted by fek_
Per tua informazione, Bush piu' di un anno fa ha dichiarato che la guerra in Iraq e' finita.
Ovviamente non ci crede nessuno, visto che gli USA hanno iniziato una guerra in Iraq, te ne sei accorto solo ora?

Veramnete che la guerra va avanti lo so da sempre, sei tu che qualche topic fa dicevi che la guerra era solo nella mia fantasia...

fek_
07-09-2004, 22.17.25
Originally posted by B_eXtreme
Veramnete che la guerra va avanti lo so da sempre, sei tu che qualche topic fa dicevi che la guerra era solo nella mia fantasia...

L'italiano ha questa peculiarita' di dare alle frasi scritte con una grammatica corretta un significato spesso non ambiguo.
Allora leggi bene quello che ho scritto.
Ti faccio un riassunto per venirti in contro:
tu: "C'e' una guerra fra culture con gli islamici"
io: "La guerra (fra culture con gli islamici e' sott'inteso) e' solo nella tua fantasia"

aquarius
07-09-2004, 22.42.56
non mi sembra il caso di pizzicarsi fra di noi;
è un brutto momento,il terrorismo impazza e nessuno ha la benchè minima idea di come lo si possa fermare...il punto è questo.
di chi sono le colpe ormai lo sanno tutti...il problema è cercare di capire come uscire da questo casino:(

forse solo con un po di buon senso da parte dei politici se ne potrebbe venire a capo; per una volta tanto dovrebbe mettere da parte i loro interessi personali(petrolio: cecenia ed iraq ne hanno in abbondanza...sarà un caso?
:rolleyes: ).

B_eXtreme
07-09-2004, 23.15.51
Originally posted by fek_
L'italiano ha questa peculiarita' di dare alle frasi scritte con una grammatica corretta un significato spesso non ambiguo.
Allora leggi bene quello che ho scritto.
Ti faccio un riassunto per venirti in contro:
tu: "C'e' una guerra fra culture con gli islamici"
io: "La guerra (fra culture con gli islamici e' sott'inteso) e' solo nella tua fantasia"

A parte che la grammatica della frase "C'e' una guerra fra culture con gli islamici" nn ha senso compiuto e sopratutto non l'ho mai detta, ho detto che c'è uno scontro fra la nostra civiltà e l'estremismo islamico, che è diverso.

fek_
07-09-2004, 23.22.10
Originally posted by B_eXtreme
A parte che la grammatica della frase "C'e' una guerra fra culture con gli islamici" nn ha senso compiuto e sopratutto non l'ho mai detta, ho detto che c'è uno scontro fra la nostra civiltà e l'estremismo islamico, che è diverso.

E' solo nella tua fantasia.

C'e' = predicato verbale
una guerra = soggetto
fra culture = complemento
con gli islamici = altro complemento

Ha senso perfettamente compiuto, se non ci arrivi ti faccio lo schemino.

B_eXtreme
07-09-2004, 23.29.34
Formulazione errata: C'e' una guerra fra culture con gli islamici
Formulazioni corrette possibili: C'è una guerra fra la nostra cultura e quella islamica (oppure) c'è una guerra di culture fra la nostra e quella islamica.
Anche se sarebbe opportuno sostitite il "c'è" con "è in corso" (oppure) "si sta verificando"

Satana.
08-09-2004, 00.16.25
Originally posted by Fanto64
forse è un po OT, ma mi pare che erano andate in iraq a "sistemare" la biblioteca , un progetto sovvenzionato dalla regoione lombardia, ma con tutte le famiglie Italiane che hanno prioblemi a mandarte i loro figli a scuola, io pago le tasse per sistemare i libri agli iracheni? io avrei usato un fiammifero!

Up.
Indipendentemente da cosa facciano li, è sbagliato che vi si trovino nel momento in cui c'è bisogno di far qlcosa fuori dalla nostra finestra, ad un palmo d naso da noi, senza bisogno di andare fin laggiù.
Non dovrebbero essere li. E, poichè son coerente, non ci dovrebbero essere nemmeno i militari.
Tempo buttato.
Soldi buttati.
Vite buttate.

Dalmo
08-09-2004, 02.28.18
Ancora? :|
Comunque ragazzi, non mi sembra il caso di flammare tra di voi visto che ognuno manterrà la propria idea e farà di tutto per farla rispettare (ed è giusto che sia così).
Io penso solo che i terroristi sono dei codardi perchè se la prendono con la gente più indifesa, io bombarderei a manetta Falluja e le altre roccaforti dei guerriglieri, magari facendo uscire i pochi civili solo in mutande con le mani alzate.
Inoltre imho devono fare controlli a manetta magari con irruzioni nelle case degli Iraqeni per verificare se possiedono armi o nascondono guerriglieri.
Comunque se finisce la guerra va meglio anche per gli italiani perchè sotto Nassyria c'è un grande giacimento e indovinate chi lo perforerà dopo? Esatto, proprio la Eni.

Fanto64
08-09-2004, 05.23.31
Originally posted by il_falchetto_pellegrino
E' una delle biblioteche più grandi e antiche del mondo. Patrimonio dell'umanità. E comunque quello è solo uno dei tanti progetti in atto dell'associazione. Se non ti va, prenditela con Formigoni.

a me non va che ci siano famiglie che devono fare debiti per mandare i figli a scuola, per poi farci carico dei libri di qualcun altro. patrimonio dell'umanita? benissimo che ci pensino altri al restauro, prima pensiamo ai ns. problemi, visto che non cè in ballo la vito di nessuno ma solo "qualche libro"
certo che non mi va , e me la prenderei con ;: formigoni, o chi per lui se solo potessi, ma che posso fare mandare una mail di protesta?:rolleyes: a che servirebbe?

Haplo61
08-09-2004, 09.02.11
Originally posted by Pantera666
Usare il cervello prima di scrivere non è proibito dalla Convenzione di Ginevra. Tu invece sei sicuro del tuo, quando prendi le difese di quei disgraziati? :rolleyes:
Bene, ti faccio un esempio:
Metti che, causa un'infanzia difficile, un uomo si metta a sparare ad un certo punto sui passanti dall'alto di un palazzo, come è anche successo.
Tu puniresti i genitori e lasceresti libero il tipo, con la scusa: poveretto, ha avuto momenti difficili? :bah:
Ti faccio presente che puoi prendere a sberle quanto vuoi i genitori, ma il tipo o lo rendi innocuo o continuerà ad ammazzare, visto che si sentirà anche quasi giustificato
Disgraziati come quelli nn hanno bisogno di nessuno che li istighi, quindi pensa a quanto scrivi, please.
IMHO.

Haplo61
08-09-2004, 09.05.54
Cmq, restando IT:

Epilogo quanto meno scontato:
-) Violentate e torturate ripetutamente (ricordate cos'era successo a quella soldatessa di 19 anni catturata? no? cercate, cercate...)
-) Richiesta di riscatto non esaudibile
-) A quel punto o sono già morte per le torture, o verranno finite (i morti nn possono parlare...)
-) Richiesta di un riscatto per i corpi (che, conoscendo i babbei da queste parti, verrà pagato, creando un precedente: tò, hanno pagato, bene, ammazziamo qualcun altro e chiediamo i soldi per il riscatto, tanto...)
-) L'unica cosa di cui nn sono sicuro è se i corpi verranno ritrovato dopo il pagamento del riscatto.

Io dico solo una cosa: A casa tutte le istituzioni umanitarie e mai cedere con quie disgraziati

il_falchetto_pellegrino
08-09-2004, 10.28.40
Originally posted by Haplo61
Cmq, restando IT:

Epilogo quanto meno scontato:
-) Violentate e torturate ripetutamente (ricordate cos'era successo a quella soldatessa di 19 anni catturata? no? cercate, cercate...)
-) Richiesta di riscatto non esaudibile
-) A quel punto o sono già morte per le torture, o verranno finite (i morti nn possono parlare...)
-) Richiesta di un riscatto per i corpi (che, conoscendo i babbei da queste parti, verrà pagato, creando un precedente: tò, hanno pagato, bene, ammazziamo qualcun altro e chiediamo i soldi per il riscatto, tanto...)
-) L'unica cosa di cui nn sono sicuro è se i corpi verranno ritrovato dopo il pagamento del riscatto.

Io dico solo una cosa: A casa tutte le istituzioni umanitarie e mai cedere con quie disgraziati

Premesso che mi ricordo anche cosa succede ai prigionieri di Guantanamo e a quelli irakeni, spero che la situazione si concluda MOLTO diversamente.
Cedere ai terroristi non è possibile, ma neppure è impossibile riportarle a casa. Altri ostaggi sono stati rilasciati, italiani e non. Anche se probabilmente lì un riscatto è stato pagato, in effetti.
Io dico: a casa tutte le forze occupanti che in un anno e mezzo hanno solo fatto precipitare la situazione mondiale e delle organizzazioni umanitarie resti chi se la sente. Come per Baldoni, credo che anche queste ragazze fossero assolutamente consapevoli di rischi che correvano. Non mi pare che le famiglie o altri cerchino di caricare di responsabilità chi non ne ha, ma giustamente chiedono solo che sia fatto tutto il possibile per riportarle a casa.

il_falchetto_pellegrino
08-09-2004, 10.31.49
Originally posted by Fanto64
a me non va che ci siano famiglie che devono fare debiti per mandare i figli a scuola, per poi farci carico dei libri di qualcun altro. patrimonio dell'umanita? benissimo che ci pensino altri al restauro, prima pensiamo ai ns. problemi, visto che non cè in ballo la vito di nessuno ma solo "qualche libro"
certo che non mi va , e me la prenderei con ;: formigoni, o chi per lui se solo potessi, ma che posso fare mandare una mail di protesta?:rolleyes: a che servirebbe?

Potrei risponderti che fino a quando i figli dei poveri pagheranno la retta ai figli dei ricchi, grazie ai contributi statali alle scuole private (peraltro vietati dall'art. 33 della Costituzione), la situazione rimarrà quella che è, indipendentemente da salvare o meno patrimoni dell'umanità. Ma in effetti è molto OT.

.Imrahil
08-09-2004, 11.26.17
Originally posted by Haplo61
Tu invece sei sicuro del tuo, quando prendi le difese di quei disgraziati? :rolleyes:
Bene, ti faccio un esempio:
Metti che, causa un'infanzia difficile, un uomo si metta a sparare ad un certo punto sui passanti dall'alto di un palazzo, come è anche successo.
Tu puniresti i genitori e lasceresti libero il tipo, con la scusa: poveretto, ha avuto momenti difficili? :bah:
Ti faccio presente che puoi prendere a sberle quanto vuoi i genitori, ma il tipo o lo rendi innocuo o continuerà ad ammazzare, visto che si sentirà anche quasi giustificato
Disgraziati come quelli nn hanno bisogno di nessuno che li istighi, quindi pensa a quanto scrivi, please.
IMHO.

Se qui dentro c'è qualcuno che deve pensare prima di scrivere questo sei tu, ripeto, secondo me 61 è il QI.

Ho semplicemente analizzato le cause di tutto ciò, e ho affermato che il terrorismo ha cause ben precise, e queste cause sono da attribuire in buona parte al mondo occidentale. Uno non si mette ad organizzare attentati e uccidere migliaia di innocenti senza un motivo. Una persona non si fa saltare in aria senza motivo. Proprio i kamikaze possono aiutarci a capire come l'odio sia diventato radicato in una piccola parte del mondo islamico.
E mi stupirei del contrario: i bambini crescono vedendo amici e parenti uccisi dall'embargo USA, o dai soldati Israeliani, a scelta. O dalle mille altre situazioni che NOI abbiamo creato, si, anche noi italiani, gli italiani brava gente, gli amici di tutti.
Questo non è giustificare nessuno: queste persone hanno torto a prescindere per i metodi usati, ma, ripeto, il tutto ha cause ben definite.

Haplo61
08-09-2004, 11.40.14
Originally posted by Pantera666
Se qui dentro c'è qualcuno che deve pensare prima di scrivere questo sei tu, ripeto, secondo me 61 è il QI. Bè... 666 nella bibbia è il numero della bestia, e tu quindi sei una ... :D


Originally posted by Pantera666
Ho semplicemente analizzato le cause di tutto ciò, e ho affermato che il terrorismo ha cause ben precise, e queste cause sono da attribuire in buona parte al mondo occidentale. Uno non si mette ad organizzare attentati e uccidere migliaia di innocenti senza un motivo. Una persona non si fa saltare in aria senza motivo. Proprio i kamikaze possono aiutarci a capire come l'odio sia diventato radicato in una piccola parte del mondo islamico.
E mi stupirei del contrario: i bambini crescono vedendo amici e parenti uccisi dall'embargo USA, o dai soldati Israeliani, a scelta. O dalle mille altre situazioni che NOI abbiamo creato, si, anche noi italiani, gli italiani brava gente, gli amici di tutti.
Questo non è giustificare nessuno: queste persone hanno torto a prescindere per i metodi usati, ma, ripeto, il tutto ha cause ben definite. Il medio oriente (al pari del territorio africano) ha sempre avuto episodi di brutale violenza.
Il fatto che ora che ne hanno i mezzi (grazie al petrolio e alle comunicazioni di massa) rivolgano quest'aggressività verso l'occidente non toglie che molti di loro (non tutti, ma un numero percentualmente rilevante) siano delle bestie sanguinarie, che meriterebbero ben altro che compassione

Haplo61
08-09-2004, 12.19.33
Originally posted by il_falchetto_pellegrino
Premesso che mi ricordo anche cosa succede ai prigionieri di Guantanamo e a quelli irakeni, spero che la situazione si concluda MOLTO diversamente.
...[cut]... Bè... Da quanto ne so, se gli americani che hanno torturato gli irakeni meritassero la galera, quello che fanno normalmente i terroristi ai sequestrati non è quantificabile. Dovrebbero essere ammazzati, fatti rivivere, riammazzati e così via :devil:

Tornando IT, dubito molto che le rivedremo vive. Mi posso sbagliare, ma personalmente dubito (IMHO):
- Hai mai visto i documentari riguardanti le prigioni per le donne nei paesi arabi?
- I giornalisti francesi dovevano essere liberati immediatamente. Ne hai notizia?
- Anche Baldoni era lì per testimoniare in favore della popolazione, e lo hanno ammazzato come un cane
- Le donne per il popolo musulmano valgono poco o nulla, quindi...
- Gli unici europei (quindi nn musulmani) liberati (se ben ricordo), sono i tre italiani liberati da un'azione da parte di un commando, non certo dai loro rapitori
- Un morto non riferisce tutti gli orrori subiti

Ripeto: spero di sbagliarmi, ma alla luce di quanto sopra esposto...
Ciao :birra:

Ef.Di.Gi
08-09-2004, 13.12.36
Originally posted by Haplo61
Bè... 666 nella bibbia è il numero della bestia, e tu quindi sei una ... :D

Il medio oriente (al pari del territorio africano) ha sempre avuto episodi di brutale violenza.



PERCHE' IN EUROPA SIAMO NOTORIAMENTE PACIFISTI DA MIGLIAIA DI ANNI?:roll3::roll3::roll3:

.29A.
08-09-2004, 13.23.25
Originally posted by Ef.Di.Gi
PERCHE' IN EUROPA SIAMO NOTORIAMENTE PACIFISTI DA MIGLIAIA DI ANNI?:roll3::roll3::roll3:

:roll3::roll3::roll3:

il_falchetto_pellegrino
08-09-2004, 13.38.26
Originally posted by Haplo61
Bè... Da quanto ne so, se gli americani che hanno torturato gli irakeni meritassero la galera, quello che fanno normalmente i terroristi ai sequestrati non è quantificabile. Dovrebbero essere ammazzati, fatti rivivere, riammazzati e così via :devil:

Tornando IT, dubito molto che le rivedremo vive. Mi posso sbagliare, ma personalmente dubito (IMHO):
- Hai mai visto i documentari riguardanti le prigioni per le donne nei paesi arabi?
- I giornalisti francesi dovevano essere liberati immediatamente. Ne hai notizia?
- Anche Baldoni era lì per testimoniare in favore della popolazione, e lo hanno ammazzato come un cane
- Le donne per il popolo musulmano valgono poco o nulla, quindi...
- Gli unici europei (quindi nn musulmani) liberati (se ben ricordo), sono i tre italiani liberati da un'azione da parte di un commando, non certo dai loro rapitori
- Un morto non riferisce tutti gli orrori subiti

Ripeto: spero di sbagliarmi, ma alla luce di quanto sopra esposto...
Ciao :birra:

Non vedo molta differenza tra torturatori e torturatori.
La differenza, viene dopo: se decidono di ammazzare le vittime o meno. E di morti ce ne sono stati sia a Guantanamo che in Iraq.
Al momento la Francia accusa Allawi più degli stessi rapitori per il tardato rilascio dei reporter francesi. Si rifuta di aprire un corridoio sicuro per il transito degli ostaggi. E visti i rapporti diplomatici, non mi stupirei se fosse realmente così.
Ho i miei dubbi che i tre italiani siano stati liberati da un'azione di commando piuttosto che da un riscatto in tempo elettorale, comunque...

Futaba
08-09-2004, 13.43.48
mi è arrivata una mail, la copio per chi fosse interessato

ROMACITTAPERTALLAPACE

MERCOLEDI 8 SETTEMBRE ORE 19

SIT-IN IN P.ZZA VITTORIO ( angolo via Buonarroti)

DAVANTI SEDE DI UN

"PONTE PER ..."

per la liberazione degli operatori di pace

SIMONA PARI

SIMONA TORRETTA

RA'AD ALI ABDUL AZIZ

MAHNAZ BASSAM



Noi ,movimento italiano per la pace, fratelli e sorelle di Simona Pari e di Simona Torretta,operatrici di pace in Iraq, chiediamo alle persone che le detengono insieme ai due operatori iracheni, Ra’ad Ali Abdul Aziz e Mahnaz Bassam, di liberarli subito.

Vi chiediamo di considerare quanto danno state provocando alla causa della pace e a quella del popolo iracheno.

Come ha scritto l’Unione della Comunità Islamiche d’Italia, “ testimoniate coscienza di un debito di riconoscenza nei confronti di coloro che hanno condiviso la sofferenza del popolo iracheno negli anni dell’embargo, che sono rimasti nel paese quando dal cielo piovevano le bombe,che non l’hanno abbandonato neanche in questi mesi orribili di confusione e violenza”.

Vi chiediamo di non spezzare il filo di solidarietà che , nonostante e contro l’embargo prima e la guerra poi, nonostante e contro le scelte del nostro governo, persone come le nostre sorelle hanno mantenuto tenacemente e coraggiosamente, ad esempio rifornendo di acqua la popolazione assediata di Falluja e Najaf.

“Un Ponte per..”, la Ong, insieme a centinaia di organizzazioni sociali e politiche del nostro paese, ha organizzato gigantesche manifestazioni a favore della pace e per il ritiro delle truppe straniere dall’Iraq, e ha cercato di non abbandonare gli iracheni all’arbitrio dell’occupazione militare.

IN NOME DI QUESTA LOTTA E DELLA VERITA’ ,VI SCONGIURIAMO: LIBERATELI SUBITO.


Al popolo iracheno e a tutti gli amanti della pace nel mondo e in Italia, chiediamo di aiutarci nel tentativo di salvare la vita di Simona Pari, di Simona Torretta, di Ra’ad Ali Abdul Aziz, di Mahnaz Bassam. Erano a Bagdad a nome di tutti noi. Nella loro prigione siamo anche noi, oggi.

La loro liberazione sarebbe uno spiraglio di luce nel buio della violenza.

Ancora in queste ore, in molte città irachene, la guerra miete vittime innocenti. Perciò continuiamo a chiedere con fermezza che tacciano le armi, che termini l’occupazione.

Ogni forma di mobilitazione, di pressione, gli appelli e le fiaccolata, i messaggi ai rispettivi governi sono i mezzi di cui disponiamo, noi popolo di pace. Usiamoli tutti, adesso.


Al movimento italiano chiediamo di scendere in piazza , in ogni città,da subito con i colori dell’arcobaleno e nel nome delle nostre sorelle e dei nostri fratelli sequestrati in Iraq.


Il Comitato italiano Fermiamo la guerra,organizzatore delle marce del 15 febbraio 2003 e del 20 marzo 2004.

Un Ponte per Bagdad.

Haplo61
08-09-2004, 14.00.59
Originally posted by Futaba
...[cut]...
Perciò continuiamo a chiedere con fermezza che tacciano le armi, che termini l’occupazione
...[cut]...
Al movimento italiano chiediamo di scendere in piazza , in ogni città,da subito con i colori dell’arcobaleno e nel nome delle nostre sorelle e dei nostri fratelli sequestrati in Iraq.
...[cut]... State facendo il gioco dei rapitori. :bah:
Questi continueranno a rapire e ad ammazzare fino a che ci sarà gente che dà loro orecchio.
Proprio in questi momenti, per evitare pericolosissimi precedenti, dobbiamo dimostrare fermezza, non essere timorosi ed accondiscendenti.
Pena una recrudescenza da parte dei terroristi, che vedrebbero assecondate le loro mosse. :book:

Edit: Notarsi la strumentalizzazione a fini politici, chiedendo di usare bandiere specifiche anzichè magari striscioni o bandiere con sopra colombe (apartitiche ma ben più significative)
Chi ha orecchio per intendere, intenda. Chi non vuol vedere, si arrangi

Futaba
08-09-2004, 14.39.07
Originally posted by Haplo61
chiedendo di usare bandiere

veramente io leggo COLORI DELL'ARCOBALENO.

Forse ho capito come leggi i giornali....

Haplo61
08-09-2004, 14.39.58
Originally posted by Futaba
veramente io leggo COLORI DELL'ARCOBALENO.

Forse ho capito come leggi i giornali.... Se mi dai una spiegazione alternativa alle bandiere, ti ringrazio :dentone:

Futaba
08-09-2004, 14.46.31
Bandiere, magliette, cappellini, ecc...

L'arcobaleno si usa da decenni, un certo Noè lo vide nel scendere da una barca e il suo Signore gli disse "questo è il simbolo della pace tra me e l'uomo".

Non è il simbolo di un partito.

Haplo61
08-09-2004, 14.50.41
Originally posted by Futaba
Bandiere, magliette, cappellini, ecc...

L'arcobaleno si usa da decenni, un certo Noè lo vide nel scendere da una barca e il suo Signore gli disse "questo è il simbolo della pace tra me e l'uomo".

Non è il simbolo di un partito. Ricerca su Google della tua frase - risultato: La ricerca di - "questo è il simbolo della pace tra me e l'uomo" - non ha prodotto risultati in nessun documento.
In compenso, ho trovato tonnellate di siti tipo questo:
qui (http://esteri.rifondazione.co.uk/Notizie04/NM0369.htm)

Edit: Dimenticavo: su tutti i siti si parla di rifondazione comunista, ds, etc. etc... Per questo parlavo di strumentalizzazione politica :rolleyes:

Haplo61
08-09-2004, 14.56.17
Originally posted by Futaba
Bandiere, magliette, cappellini, ecc...

L'arcobaleno si usa da decenni, un certo Noè lo vide nel scendere da una barca e il suo Signore gli disse "questo è il simbolo della pace tra me e l'uomo".

Non è il simbolo di un partito. ... a meno che tu chiaramente nn ti riferisca alla 'rainbow', il simbolo dell'orgoglio omosessuale... :D
Dimmi, dimmi... secondo te, nell'e-mail a quale delle due si riferisce? :D :birra:

(edit: cambiato smile... la birra è meglio :birra: )

Futaba
08-09-2004, 15.18.33
qui (http://www.elettrosmog.com/bandieradellapace.htm) il risultato della ricerca su tiscali.

Edit: In effetti è anche il simbolo del movimento gay, che ti da particolarmente fastidio, pare.

fek_
08-09-2004, 15.34.23
Originally posted by Dalmo
Ancora? :|
Comunque ragazzi, non mi sembra il caso di flammare tra di voi visto che ognuno manterrà la propria idea e farà di tutto per farla rispettare (ed è giusto che sia così).
Io penso solo che i terroristi sono dei codardi perchè se la prendono con la gente più indifesa, io bombarderei a manetta Falluja e le altre roccaforti dei guerriglieri, magari facendo uscire i pochi civili solo in mutande con le mani alzate.


Perche' bombardando a manetta Falluja non ci manderesti di mezzo gente indifesa che non c'entra nulla, vero?
Ah beh, ma loro sono arabi, valgono di meno.

fek_
08-09-2004, 15.36.12
Originally posted by Haplo61
Il medio oriente (al pari del territorio africano) ha sempre avuto episodi di brutale violenza.
Il fatto che ora che ne hanno i mezzi (grazie al petrolio e alle comunicazioni di massa) rivolgano quest'aggressività verso l'occidente non toglie che molti di loro (non tutti, ma un numero percentualmente rilevante) siano delle bestie sanguinarie, che meriterebbero ben altro che compassione

Vuoi che ti elenchi gli episodi di brutale violenza accaduti in Europa 60 anni esatti fa?

Haplo61
08-09-2004, 15.50.35
Originally posted by fek_
Vuoi che ti elenchi gli episodi di brutale violenza accaduti in Europa 60 anni esatti fa? Vuoi che ti parli di quanta violenza gratuita c'è OGGI in Sudan?
Tu mi dirai: ma cosa c'entra? E io ti risponderò: E la tua affermazione, cosa c'entra?

PS: Possiamo tornare IT?

Haplo61
08-09-2004, 15.52.11
Originally posted by Futaba
...[cut]...
In effetti è anche il simbolo del movimento gay, che ti da particolarmente fastidio, pare. Stasera, se posso, ti rispondo con più calma, creando ad hoc un topic con i miei pensieri a tal propossito, OK?
Come detto sopra, torniamo IT, please :birra:

fek_
08-09-2004, 16.04.02
Originally posted by Haplo61
Vuoi che ti parli di quanta violenza gratuita c'è OGGI in Sudan?
Tu mi dirai: ma cosa c'entra? E io ti risponderò: E la tua affermazione, cosa c'entra?

PS: Possiamo tornare IT?

La mia affermazione c'entra, perche' corregge una tua affermazione grossolanamente falsa.

Non mi risulta che in Sudan siano morte 20 milioni di persone negl'ultimi cinque anni.

Il mondo occidentale e' di gran lunga piu' sanguinario di quello arabo, la dimostrazione sta nei fatti e nelle semplici statistiche.

PS. In Sudan sono morte circa 40.000 persone a seguito del bombardamento di una fabbrica di medicinali da parte dell'amministrazione Clinton.

Haplo61
08-09-2004, 16.12.06
Originally posted by fek_
La mia affermazione c'entra, perche' corregge una tua affermazione grossolanamente falsa.

Non mi risulta che in Sudan siano morte 20 milioni di persone negl'ultimi cinque anni.

Il mondo occidentale e' di gran lunga piu' sanguinario di quello arabo, la dimostrazione sta nei fatti e nelle semplici statistiche.

PS. In Sudan sono morte circa 40.000 persone a seguito del bombardamento di una fabbrica di medicinali da parte dell'amministrazione Clinton. Perchè, in Europa sono morte 20 milioni di persone negli ultimi cinque anni? Parliamo dell'oggi, non di ieri o di 3.000 anni fa, dai... Vorrei far notare (per l'ultima volta, spero) che noi viviamo ADESSO. Cerchiamo quindi di migliorare il mondo di oggi, non di piangerci sulle spalle per un tempo che purtroppo non possiamo più modificare, tnx

PS: nn so quanti siano i morti nelle varie faide africane, so solo che la violenza è totalmente gratuita quando queste avvengono nel continente africano, così come in Asia.

... IT? ...

fek_
08-09-2004, 16.36.27
Originally posted by Haplo61
Perchè, in Europa sono morte 20 milioni di persone negli ultimi cinque anni? Parliamo dell'oggi, non di ieri o di 3.000 anni fa, dai... Vorrei far notare (per l'ultima volta, spero) che noi viviamo ADESSO. Cerchiamo quindi di migliorare il mondo di oggi, non di piangerci sulle spalle per un tempo che purtroppo non possiamo più modificare, tnx


Forse non ricordi quello che hai scritto, ma tu hai affermato che nella storia africana e asiatica ci sono sempre state violenze.
Bene, e' sbagliato. In Europa ce ne sono state sempre molto di piu' e molto piu' cruente.

Haplo61
08-09-2004, 16.52.01
Originally posted by fek_
Forse non ricordi quello che hai scritto, ma tu hai affermato che nella storia africana e asiatica ci sono sempre state violenze.
Bene, e' sbagliato. In Europa ce ne sono state sempre molto di piu' e molto piu' cruente. Vabbuò... Postiamo i link...

Piccoli soldati uccidono (Africa) (http://www.agatasmeralda.org/italy/Notiziario/marzo04/rapportofides0304.htm)
Bambine forzate al matrimonio (Africa - Burkina Faso) (http://www.fides.org/ita/news/2004/0407/14_3653.html)
Demoni o bambini? (Congo) (http://www.missionaridafrica.org/archivio_rivista/2004_1_4.htm)
Discorso di Ciampi sull'Africa (Africa) (http://www.mclink.it/com/inform/art/04n140a2.htm)
Il Sudafrica dimenticato (Sudafrica) (http://www.italiasociale.org/Lettere/Il_sudafrica_dimenticato.htm)

etc. etc. etc. (migliaia di link mi si sono aperti cercando 'orrore violenza africa' su Google)

Quando troverai notizie di fatti del genere che succedono ORA in Europa, ti risponderò, altrimenti da ora in poi solo risposte IT

fek_
08-09-2004, 16.58.17
Originally posted by Haplo61
Quando troverai notizie di fatti del genere che succedono ORA in Europa, ti risponderò, altrimenti da ora in poi solo risposte IT

Non ti arrampicare, tu hai parlato di SEMPRE non di ORA.

Poi ti posso anche citare orrori e violenze che gli americani hanno perpretrato negli ultimi 30 anni in Sud America e Medioriente se non sei ancora soddisfatto.

.Imrahil
08-09-2004, 22.59.09
Bhe, d'altronde si sa che i lager peggiori erano in Medio Oriente... o no? :doubt: