PDA

Visualizza versione completa : Pianificazione di eventi improbabili



Hob Gadling
20-07-2004, 17.13.45
Chi di voi non ha mai sognato di vincere :mille:mila miliardi al Superenalotto?

Nessuno, credo.
Viaggi, bella vita, il classico sogno ad occhi aperti che tutti fanno almeno una volta. Io però sono andato un pochino più in là.
Vedete, quando comincio a fantasticare su una mia vincita al Superenalotto (o lotteria di qualsiasi altro tipo) non mi limito a un pensiero fugace: ci passo delle ore. Ore e ore della mia vita passate a visualizzare, a immaginare, a pianificare in ogni singolo dettaglio la mia fantastiliardaria vincita. La mia reazione alla scoperta, come dirlo ai miei genitori, le parole da usare per evitare di far loro prendere un colpo. E poi ancora cosa dire ad amici e parenti, dove conservare il biglietto, come riscuotere la vincita, se avvalersi di un notaio, come dividere il patrimonio e come investirlo, a chi fare regali, come comportarsi con il lavoro, i primi viaggi da fare, se tenere nascosta o no la vincita, dove comprarmi casa, e mille altri progetti.

La cosa bella è che io non mai giocato al Superenalotto, nè a nessun altra lotteria. :|

Ci stavo riflettendo proprio in questi giorni: io ho la malsana tendenza a soffermarmi a immaginare e ad esaminare nei minimi dettagli eventi che, con un eufemismo, si possono definire improbabili.
Quando con un mio amico, nell'ultimo anno di università, frustrati dalle angherie dei baroni, abbiamo detto che sarebbe stato bello entrare nella Clinica Odontoiatrica armati di Uzi e farli fuori tutti, per una persona normale la cosa doveva finire lì.
Per me no, io mi son messo a progettare l'incursione, quali armi portare, da quale parte entrare, la sequenza delle uccisioni in modo da far scoppiare il panico tra i pazienti il più tardi possibile, le vie di fuga... avevo anche fatto una piccola mappa della struttura con entrate e uscite.
Uccidere uno sconosciuto, anche: con quale arma, in quale luogo, a quale ora. Il mezzo con cui spostarsi, i vestiti da indossare, la distanza dalla tua abitazione, i modi per evitare di essere identificato.
Perdo una quantità di tempo incredibile a pianificare, a perfezionare, a progettare eventi che non succederanno mai.

Beh, certo, è una bella soddisfazione, poter rispondere a chi magari ti vede come uno che vorrebbe fare il fancazzista a tempo indeterminato, e incapace di progetti a lungo termine o di prendersi responsabilità, con: "Ah, sì? Beh, intanto io saprei perfettamente cosa fare, nel caso mi trovassi da solo in casa con un'orda di zombie cannibali che assediano la mia porta!! E tu?!"
:.:

Ora, qual'è il senso di questo topic?
Beh, il fatto di avere seri problemi mentali ormai l'ho accettato da tempo.
Volevo solo sapere se sono in buona compagnia. :birra:

Alceo
20-07-2004, 17.15.54
:look:


Di la verità è il tuo analista che ti dice di sfogarti sul forum.



:birra: Ciao Hob. :D

samgamgee
20-07-2004, 17.17.08
Beh, parli con uno che dall'età di 8 anni immagina di essere un supereroe mutante tipo X-Men, e pianifica ogni minima parte della storia nel dettaglio...o che quando è da solo in macchina si ripete mentalmente le caratterizzazioni dei png della mia campagna di d&d...

:D :birra:

hackboyz
20-07-2004, 17.20.49
Si ma tanto ormai tu sei ricco cavolo :asd:

Anche a me piace giocare con la fantasia e pensare in dettaglio a cosa farei se mi capitasse qualcosa di straordianario.

Una idea ricorrente (soprattutto prima di addormentarmi) era quello di volare. Per una magia fattami da un signore con la barba bianca immaginavo che potessi volare. immaginavo in modo dettagliato cosa avrei fatto: la prima città che avrei visitato dall'alto, una carriera nel cinema, padrone del mondo (vabbeh l'ultima no).

Insomma sei in buona compagnia. :birra:

Andrax.
20-07-2004, 17.25.04
stesso mio problema. Ogni tanto passo delle ore a pensare a quale sia il mio futuro e ad immaginarmi un lavoro che mi permette di avere la mia barca, il mio fuoristrada, la mia moto e il computer di pari potenza a quello della NASA :asd:

angelheart
20-07-2004, 17.26.25
no no, non è vero, hob non è pazzo, anch'io faccio così!! lo giuro! sia con le vincite che con gli omicidi, ci passo le ore :mecry:

Mach 1
20-07-2004, 17.28.08
Originally posted by Hob Gadling
Quando con un mio amico, nell'ultimo anno di università, frustrati dalle angherie dei baroni, abbiamo detto che sarebbe stato bello entrare nella Clinica Odontoiatrica armati di Uzi e farli fuori tutti, per una persona normale la cosa doveva finire lì.
Per me no, io mi son messo a progettare l'incursione, quali armi portare, da quale parte entrare, la sequenza delle uccisioni in modo da far scoppiare il panico tra i pazienti il più tardi possibile, le vie di fuga... avevo anche fatto una piccola mappa della struttura con entrate e uscite.



allora eri tu quello che intervistavano in Bowling For Columbine :azz: ecco dove ti avevo visto :azz:

Micael Colbert
20-07-2004, 17.29.53
Bho io le volte che ho immaginato di vendicarmi su persone che mi hanno fatto dei torti, non contavo di ucciderle. Troppo rapido. Pensavo piuttosto al torturarle, senza farle morire, ma provocandogli molto dolore; ad esempio mutilarli; tagliargli lembi di pelle dal corpo, e cose del genere. Poi sono cresciuto, adesso spero semplicemente che prima o poi i servizi segreti o l'esercito mi contattino per diventare un novello Sam Fischer. Ho spesso questa idea di me, agente della sicurezza nazionale, con una piccola bomba impiantata nel collo; collegata al sistema nervoso e a quello cardiaco, e se vengo torturato, oltre una certa soglia del dolore, la bomba scoppia ed uccide anche i miei carnefici. Stessa cosa nel caso dovessero spararmi; cessando di battere il cuore la bomba scoppierebbe.

Come vedi sei in buona compagnia in quanto a sanità mentale.

Per fortuna faccio solo il geometra, al massimo punto a cambiare lavoro e fare il portalettere:dentone:

The_Elf
20-07-2004, 17.38.03
Originally posted by samgamgee
Beh, parli con uno che dall'età di 8 anni immagina di essere un supereroe mutante tipo X-Men, e pianifica ogni minima parte della storia nel dettaglio...o che quando è da solo in macchina si ripete mentalmente le caratterizzazioni dei png della mia campagna di d&d...

:D :birra: :eek2:
Ma allora non sono solo!!!!!!
Minchia io quando avevo dieci anni mi stavo a progettare pure il vestito dell'uomo ragno, con attaccati ai polpastrelli le ventose dei joystick per amiga per arrampicarmi sui muri :asd:
Minchia meno male che non l'ho mai fatto o finivo di sotto asd

Anche di essere la torcia umana e pensare a volare era frequente....

Un paio di volte l'ho sognato.
Indimenticabile.

Se non s'è capito, per risponderti, capita anche a me.

elfebo
20-07-2004, 17.41.58
Originally posted by Hob Gadling
[pazzia cut]

no caro, hai praticamente copiato un mio pensiero ricorrente.
non c'e' una parola in cui non mi identifico.
tutto, ma proprio tutto come penso io.

:birra:

Fabio
20-07-2004, 17.50.36
E' una cosa che mi capita praticamente da sempre.

Il bello è che io vado oltre gli eventi assolutamente improbabili, ma immagino tutta la casistica possibile relativa alle cose che faccio realmente. Praticamente cerco di pianificare qualunque cosa potrebbe succedere, in modo da non essere impreparato in caso dovesse succedere veramente (per un timido come me, soprattutto se riguarda il parlare con le persone, è quais fondamentale seguire una sorta di "copione"). E' una cosa che stressa particolarmente a livello mentale, ma aiuta parecchio la creatività. Chiedetevi perchè ho sempre in mente idee per soggetti o sceneggiature... :asd:

Dalmo
20-07-2004, 18.56.11
Sarà che io non amo molto ste cose, ma io so che se giocassi al superenalotto butterei via soldi e basta perchè le possibilità di vincere sono pochissime :|
Lo so, tutti mi crederanno pazzo, ma penso che i soldi si facciano lavorando e non mi metto quindi a pensare su una cosa che sono sicuro di non ottenere.
Inoltre i soldi stanno in mano a chi li sa trattare e tenere, certo, se uno è ricco viaggia ogni tanto e cura i suoi hobbies o si compra oggetti legati ad una sua passione, ma non so perchè invece di spenderli come bruscolini come farebbero in tanti penserei a farmi un conto di sicurezza in svizzera e investirli magari in una mia azienda.
Altra cosa curiosa del mondo: i ricchi non spendono molto e non sono attirati da un alto tenore di vita mentre i borghesi e i piccoli borghesi non solo lo desidererebbero, ma spesso i più spendaccioni di loro si fanno mutui altissimi per avere una casa (ma questo lo posso capire ancora :)) e si comprano auto grosse che non sono proporzionate al loro reddito (ovvio che ognuno spende come vuole i propri soldi, eh :)), si comprano cellulari da 1200€, vanno a fare le vacanze in lussuosissimi 5 stelle magari ai caraibi, mangiano quasi sempre fuori e comprano regali a tutti.
Ecco, la categoria sopra mi sembra quella meno furba (non voglio offendere nessuno) perchè cercano di vivere al di sopra delle proprie possibilità e non cercano di accumulare nulla e pagano tutto a rate. E se uno di loro perde il lavoro o si infortuna sono cazzi e succedono tragedie, come spesso si sente al telegiornale. :(

Fabio
20-07-2004, 19.00.39
Originally posted by Dalmo
Sarà che io non amo molto ste cose[MEGACUT]

Posso dire che non hai capito una beneamata ceppa di quello di cui parla il topic? :D :asd: :asd:

Dalmo
20-07-2004, 19.04.56
Originally posted by Bill
Posso dire che non hai capito una beneamata ceppa di quello di cui parla il topic? :D :asd: :asd:


Originally posted by Hob Gadling
Chi di voi non ha mai sognato di vincere :mille:mila miliardi al Superenalotto?

:mumble


io ho anche spiegato perchè non mi piace immaginare quello che farei se mi succedesse (ovvio che parlo di "sogni" in generale e non mi soffermo sulla lotteria :D)....... etc etc :)

Fabio
20-07-2004, 19.09.28
Originally posted by Dalmo
:mumble

Il discorso sui soldi c'entrava come i cavoli a merenda...

Mach 1
20-07-2004, 19.11.15
io una volta mi ero immaginato per filo e per segno, in ogni minimo dettaglio, tutte le cose che avrei fatto nel momento in cui mi fossi trombato Manuela Arcuri.

questo è il tipico esempio dell'inutilità di certe elucubrazioni mentali: infatti quando è successo per davvero mi sono comportato in maniera differente da come avevo immaginato. :toh:

Hob Gadling
20-07-2004, 19.12.04
Originally posted by Hob Gadling
Quando con un mio amico, nell'ultimo anno di università, frustrati dalle angherie dei baroni, abbiamo detto che sarebbe stato bello entrare nella Clinica Odontoiatrica armati di Uzi e farli fuori tutti, per una persona normale la cosa doveva finire lì.
Per me no, io mi son messo a progettare l'incursione, quali armi portare, da quale parte entrare, la sequenza delle uccisioni in modo da far scoppiare il panico tra i pazienti il più tardi possibile, le vie di fuga... avevo anche fatto una piccola mappa della struttura con entrate e uscite.
Per l'occasione avevo anche aperto un topic, me n'ero quasi dimenticato... :roll3: :roll3:

http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=65928

Ecco il link, tanto per farvi capire il tempo che perdo con 'ste menate.... :D :D

Alceo
20-07-2004, 21.01.59
Ricordo che io una volta mi copiai questo pezzo



... his mind acting as a private cinema screen upon which even more tantalizing scenes would be projected.


solo per non sentirmi solo e pazzo nel passare ore a farmi e disfarmi "film".


Di solito non controllo i miei pensieri e non sono regista del mio film, ma se mi sembra che qualcosa non sia andata bene faccio rewind e ricomincio più volte la stessa scena fino a trovare quella desiderata. :D


Di recente ho scoperto che mia sorella fa la stessa cosa ma si limita ad immaginarsi tutto in versione musical. :look:

*toccio*
20-07-2004, 22.39.26
se vincessi 250 milioni di dollari, come è capitato a quella anziana quanto fortunata signora in america, comprerei sicuramente una società di calcio, non so quale ma la comprerei ;)
volete mettere giocare a scudetto con una squadra vera e i soldi veri? :metal: :stica:
ci pensavo giusto qualche mattina fa al mare con un mio amico, anche lui fissato col calcio... però non era convinto, lui non lo farebbe :bah:

Mach 1
20-07-2004, 22.49.13
Originally posted by *toccio*
se vincessi 250 milioni di dollari, come è capitato a quella anziana quanto fortunata signora in america, comprerei sicuramente una società di calcio, non so quale ma la comprerei ;)
volete mettere giocare a scudetto con una squadra vera e i soldi veri? :metal: :stica:
ci pensavo giusto qualche mattina fa al mare con un mio amico, anche lui fissato col calcio... però non era convinto, lui non lo farebbe :bah:

io con quei soldi mi comprerei solo vieri, poi lo manderei in prestito ad una squadra australiana e passerei il tempo a consolare la canalis che è rimasta sola qui in italia :birra:

Alceo
20-07-2004, 22.49.19
Originally posted by *toccio*
se vincessi 250 milioni di dollari, come è capitato a quella anziana quanto fortunata signora in america, comprerei sicuramente una società di calcio, non so quale ma la comprerei ;)
volete mettere giocare a scudetto con una squadra vera e i soldi veri? :metal: :stica:
ci pensavo giusto qualche mattina fa al mare con un mio amico, anche lui fissato col calcio... però non era convinto, lui non lo farebbe :bah:




Originally posted by Bill
Posso dire che non hai capito una beneamata ceppa di quello di cui parla il topic? :D :asd: :asd:

*toccio*
20-07-2004, 23.06.52
Originally posted by Alceo


:mumble


probabile :D

Alex_j
20-07-2004, 23.24.53
certe volte mi spaventa far parte di questo forum:brr: :brr: :brr:




:roll3: :roll3: :roll3:

Micael Colbert
21-07-2004, 09.26.50
Ah, ieri nella fretta ho dimenticato di dire (ma l'avevo accennato già in un altro post) che mi piacerebbe iniziare a fare il lottatore di wrestling. Il bello è che ho già pensato a qualche "gimmick", praticamente la parte interpretata da un lottatore:

I personaggi che avevo in mente erano questi:

-Il prigioniero: praticamente mi presento sul ring con una tuta da carcerato, possibilmente arancione, tutte le volte che entro nel luogo dove si tiene l'incontro sono scortato da due o più guardie carcerarie, vestite di tutto punto e con passamontagna. Vengo scortato, dall'entrata fino al ring, ammanettato e vengo liberato solo nel momento in cui inizia l'incontro. La particolarità del personaggio stà che, teoricamente schierato tra i buoni, in realtà lotta solo per se stesso, e non è mai particolarmente felice o scontento.

--Storia del personaggio: E' un carcerato, accusato di crimini che sostiene di non aver commesso; il carcere gli permette di partecipare agli incontri, in modo da alzare il prestigio del carcere, ma soprattutto perchè odiato dal direttore del carcere, che a sua discrezione lo metterà ai lavori forzati temporaneamente, impedendogli di andare ad alcuni incontri.

Ogni volta che l'incontro finisce, che io perda o vinca, non mostrerò mai emozioni particolari, se non l'ovvia stanchezza. In particolare in caso di vittoria non esulterò mai. Nel caso finissi fuori dal ring, le guardie interverrebbero subito a bloccarmi, ed eventualmente a riammanettarmi e portarmi via.

--Sviluppo eventuale del personaggio: per un qualche particolare motivo (eventuali punizioni....) in alcuni incontri vengo portato con un cappuccio in testa; alla terza o quarta volta che questo accade, ho previsto un grandioso colpo di scena. Il prigioniero verrà portato sul ring, e l'avversario lo attaccherà senza dargli la possibilità di liberarsi dal cappuccio e dalle manette. Steso a terra l'altro lottatore gli toglierà il cappuccio che copre la testa e.... non sarò io, ovviamente ma una delle guardie. A quel punto io, che avevo preso il posto della guardia, mi tolgo il passamontagna, e vestito da guardia salgo sul ring ed inizio a lottare; che vinca o che perda, al termine dell' incontro scapperò e diventerò un ricercato. Geniale no?:dentone:

Ah non sono tutte qui; ne ho pensate altre due, meno belle però:

-Lo Skater: Mi presento sul palco con braghe militari larghe, guanti e gomitiere/ginocchiere di quelle che si usano con i roller/skateboard. Praticamente come nella foto che ho postato.

-Il paramedico (magari con un nome migliore): Divisa da soccorritore del 118, braghe rosse fluorescenti con le bande catarinfrangenti e così via. Il bello qui sta nell' inventare nomi per le mosse tipo "Morphine" "Spinebreaker" o tamarrate del genere.

Berek
21-07-2004, 10.31.18
Originally posted by Hob Gadling
Volevo solo sapere se sono in buona compagnia. :birra:

Beh, anche io certe volte mi lascio andare a pensieri simili, solo che non gli dedico così tanto tempo quanto ne dedichi tu... quasi quasi ti invidio questa tua meticolosità :D

Squizzo
21-07-2004, 10.44.42
Oddio, io ci potrei scrivere un'enciclopedia con tutti i miei progetti...ma li faccio proprio su ogni minima cosa che al 99% non accadrà mai..e quando quelle poche volte qualcosa succede per davvero ovviamente agisco in tutt'altro modo :| cosa molto figa date le ore (a volte anche giorni) che avevo impiegato a pianificare tutto nei minimi particolari.. :azz:


Originally posted by Dalmo
Altra cosa curiosa del mondo: i ricchi non spendono molto e non sono attirati da un alto tenore di vita


Sì infatti basta guardare Abramovich per vedere che non spende soldi in boiate come pagare 90000 eurI per cenare in un ristorante... :sisi:

krolizard
21-07-2004, 11.13.07
Pianificazione di eventi improbabili

Originally posted by Hob Gadling
sarebbe stato bello entrare nella Clinica Odontoiatrica armati di Uzi e farli fuori tutti
Ciò che mi spaventa è quell' improbabili :asd:



non ci siamo mai conosciuti vero? :look: