PDA

Visualizza versione completa : Elucubrazione [stupido come sempre]



kakikoio
15-07-2004, 08.53.58
Domande. Sono il mio difetto più grande, il bambino dentro di me non è mai guarito da questo suo curioso modo di esporsi al mondo. Mi domando, mi domando e ad una risposta pondero. Penso. Ma penso tanto, il modo di pensare potrebbe essere talmente intenso alcune volte da farmi cadere in una trance o meglio in una fase dissociativa estremamente profonda e complessa. Prendetemi seriamente questa volta. Il periodo è fonte di stress, ogni cosa bene pensata si definisce, dalla sua primordiale forma di pensiero astratto o d’azione, non ancora intraprese in un disastroso epilogo di merda. Merda avete capito bene, tutto questo accompagna situazioni al limite del racconto fantastico, rapporti interpersonali che passano dallo stadio spora, a quello di fungo (naturalmente rimanendo fedeli alla natura svanisco in una sola notte)…
Ecco temo di essere solo un gran chiacchierone, scrivo centesimi di altri e unità di me….Bo, il periodo è strano, anzi gli ultimi mesi, provo una crescente solitudine spirituale, mi sento lentamente svuotare, come se un’abile chirurgo mi stesse asportando gli organi uno ad uno…La pelle rimane attaccata ai muscoli, che intrecciati con i tendini a loro volto si fondono creando uno strato di corazza vivente o un guscio che non fa percepire allo spettatore il vuote che ve all’interno.
Però lo sento, sento il risucchio d’aria dalle crepe della personalità tentare d’ingoiare anche tutto quello che ho attorno.
Per il resto la brioche che stamani ho mangiato era buona, ma ora mi viene da vomitare…Probabilmente riprendendo il monologo di Daniele luttazzi “BARRACUDA” mi rimango 3 giorni di vita non consecutivi……

ivanisevic
15-07-2004, 14.02.34
A me + che un elucubrazione mentale sembra un esercizio letterario se voglio essere buono, un esibizionismo letterario malcelato e inutile se voglio essere cattivo.
Ma io sono buono:)

EoN_MaskedForcE
15-07-2004, 14.16.59
domanda: e' successo qualcosa di brutto recentemente?
io mi sentivo cosi' alla fine di una storia importante
la piu' importante anzi

fare chiarezza prima di ripartire mi sembra un buon metodo per evitare di vagare: scegli la meta prima di iniziare, non dopo
=============================================
x ivanisevic: a me sei sembrato piuttosto cattivo :p

kakikoio
15-07-2004, 14.39.31
Originally posted by ivanisevic
A me + che un elucubrazione mentale sembra un esercizio letterario se voglio essere buono, un esibizionismo letterario malcelato e inutile se voglio essere cattivo.
Ma io sono buono:)





:asd:.......ecco.....bravo....devo esercitarmi scrivo troppo poco e male!:dentone:

azanoth
15-07-2004, 16.04.54
Nessuno Tranne Te ( Reed )


Ci tengo molto
anche se può non sembrare
da quando mi hanno sparato
non c’è nessuno tranne te

So di sembrare blasé
“Andy il festaiolo”
è quello che dicono i giornali
a cena sono io quello che paga
per una nullità come te

Nessuno tranne te
una nullità come te
da quando mi hanno sparato
non c'è nessuno tranne te

Mi arrederesti casa?
starò seduto buono come un topolino
mi conosci mi piace molto guardare
a nessuno tranne te

Prenderò la tua mano e mi schiaffeggerò
ti ecciterò fino a farti vergognare
mi porteresti nel posto che fa per me
un nessuno come te

Le domeniche prego molto
mi piacerebbe darti la carica
e dipingere il tuo orologio
voglio essere ciò che non sono
per un nessuno co_me te

Il proiettile mi ha attraversato milza e polmone
i dottori mi davano per morto
dentro avevo qualche osso spezzato
per nessuno tranne te

Nessuno tranne te
un nessuno come te
osso spezzato
per nessun altro che te

Ancora non so se sono morto
e quando sogno
ho ancora forti dolori dentro me
so che non sarò mai la sposa
di un nessuno come te

Vorrei aver avuto un mento più pronunciato
la pelle andava bene, il naso era sottile
questo non è un film
a cui ho chiesto di partecipare
con un nessuno come te

Nessuno come te
un nessuno come te
tutta la mia vita

è stata tanti "nessuno come te"

:birra:

Mr.Doctor
15-07-2004, 22.55.37
Credo siano parole che solo tu puoi capire davvero... è tutto molto confuso, malinconico, rassegnato.