PDA

Visualizza versione completa : cresta Castore



shottolo
08-07-2004, 22.44.58
da www.repubblica.it:

Trovati i dispersi sul Monte Rosa
quattro morti e due feriti gravi
Soccorsi possibili solo questa sera. Per tutta la giornata
sulla zona ha nevicato e c'è stata nebbia fitta

La vetta del monte Castore

AOSTA - E' di quattro morti e due feriti gravi il bilancio dell'incidente di montagna in cui sono rimasti coinvolti sei alpinisti francesi nel massiccio del Monte Rosa, nei pressi della punta Castore (4.225 metri), tra la val d'Ayas e la valle di Gressoney.

Gli alpinisti francesi sono stati ritrovati poco dopo le 20.30 dal soccorso alpino valdostano, che ha approfittato di una schiarita per salire in quota con l'elicottero della protezione civile. I due feriti - un uomo e una donna - sono stati portati all'ospedale di Aosta. I corpi degli altri quattro saranno recuperati domani mattina, poiché il magistrato non ha autorizzato il recupero. La guida alpina, tre donne e due uomini, tutti di età superiore ai 60 anni, sono caduti mentre scendevano dalla vetta del Castore.

I sei alpinisti non avevano dato più notizie dalla notte scorsa. L'allarme era stato dato questa mattina, dal rifugio dove erano attesi da alcune ore. I sei erano partiti ieri nel pomeriggio, mentre le condizioni meteo, già non buone, tendevano a peggiorare. Una volta che è stato dato l'allarme i soccorsi sono partiti subito, ma nella zona oggi c'è stata anche una nevicata e la nebbia è stata molto fitta, per cui il soccorso alpino valdostano ha effettuato una ricognizione a piedi sopra il rifugio Quintino Sella.

Poco prima era dovuta rientrare a valle un'altra squadra, partita da Cervinia e bloccata dal forte vento che al colle del Breithorn soffiava a circa 80 chilometri orari. Era stato allertato anche il soccorso alpino svizzero, nel caso che i sei dispersi fossero finiti in territorio elvetico.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

la montagna si riprende altre 4 vite (sperando non diventino 6)
qui trovate due foto della cresta Castore:
http://scuolaguidodellatorre.interfree.it/raccolteFoto/highCollection/Castore.jpg
http://www.davnec.it/wallp/Castore.jpg

Srzpzmrdfks
08-07-2004, 23.45.20
Succede, fare l'alpinista ha i suoi rischi bisogna metterlo in conto.

shottolo
09-07-2004, 00.02.23
vero
qualunque cosa ha la sua dose di rischio, l'alpinismo in modo particolare
leggere di un alpinista che muore salendo una vetta mi lascia sempre l'amaro in bocca e un grande rispetto per chi lascia in vetta la sua vita

Squizzo
09-07-2004, 00.18.18
bisogna dire però che spesso la gente se la va a cercare...anche questi a quanto pare erano partiti quando le condizioni meteorologiche stavano peggiorando, e chiunque conosca almeno un po' la montagna, sa che soprattutto in quota, il tempo cambia molto velocemente, ed andare in giro quando il tempo già non è buono equivale praticamente a un suicidio...a parer mio molti prendono l'alpinismo con molta faciloneria...poi vabbè, la sfiga può sempre capitare, ma è difficile che un alpinista esperto vada incontro a certi pericoli...

thedarkmind
09-07-2004, 01.17.30
Concordo, possibile che la guida non si sia informata sulle condizioni metereologiche, che sarebbero peggiorate da li a poco?

shottolo
09-07-2004, 09.41.55
speriamo i due sorpavvissuti sappiano spiegare come mai sono state prese certe decisioni e la dinamica di ciò che è successo
per ora è inutile discutere non avendo notizie precise dell'accaduto
resto comunque dell'idea che, se le cose stanno come raccontate dai giornali, hanno fatto notevoli errori di valutazione dell'ascesa (sia climatici che tempistici)

shottolo
09-07-2004, 10.52.49
come volevasi dimostrare i giornalisti hanno scritto la prima cazzata riguardante l'età degli alpinisti (davano tutto il gruppo per over 60)

ANSA Valle d'Aosta Data: 09/07/2004

10:09 INCIDENTI MONTAGNA: RECUPERATE SALME SU MONTE ROSA
(ANSA) - CHAMPOLUC (AOSTA), 9 LUG - Sono stati recuperati questa mattina all'alba i corpi dei quattro alpinisti francesi morti mercoledì sera mentre scendevano dalla Punta Castore (4225 metri) nel massiccio del Monte Rosa.

I deceduti sono: la guida alpina Marc Monier, di 39 anni, Michelle Bourmeyster, di 54 anni, Jean Bourmeyster, di 66 anni e Joelle Lefebvre. Sono stati trovati sul ghiacciaio del Castore, a circa 3800 metri di quota.

Si trovano invece all'ospedale di Aosta i due sopravvissuti: Annick Coatleven, di 57 anni, che è in prognosi riservata per un grave politrauma e Hugues Moreau, di 45 anni, che ha una prognosi di 40 giorni.

Le salme sono state portate nel cimitero di Champoluc (nel comune di Ayas) in attesa dell'arrivo dei parenti per il riconoscimento. Questa mattina uomini del soccorso alpino valdostano e della guardia di finanza di Cervinia hanno effettuato una ricognizione nella zona del Castore per ricostruire la dinamica dell'incidente.

Secondo una prima ricostruzione i sei alpinisti, che erano legati in cordata, sono caduti dalla cresta del Castore mentre scendevano nella valle di Gressoney per raggiungere il rifugio Quintino Sella. L'incidente è avvenuto tra le 20,30 e le 22, quando nella zona ha infuriato un violento temporale. I soccorritori stanno cercando di ricostruire la traiettoria della caduta, ma le operazioni sono rese difficili dalla nevicata di questa notte (circa 30 centimetri in quota) che ha cancellato gran parte delle tracce. Inoltre, due dei sei corpi sono stati trovati a parecchie decine di metri di distanza dagli altri.(ANSA).
- - - - - - - - - - - - - - - - -
certo che un'ascesa over 4000 notturna non è uno scherzo

shottolo
09-07-2004, 14.02.27
Aosta, 13:53
Monte Rosa, superstite: la tragedia? un errore della guida

Hugues Moreau, 45 anni, di Strasburgo, sopravvissuto all'incidente sul Monte Rosa in cui sono morti quattro suoi connazionali non ha dubbi:. "E' stato un errore imperdonabile della guida. Anzi, un doppio errore". Un doppio errore, spiega Moreau, ricoverato all'ospedale di Aosta con fratture agli arti inferiori ed escoriazioni al volto, perchè la guida "ci ha fatto partire troppo tardi e perchè, una volta che eravamo al sicuro, ci ha fatto tornare indietro nella notte, sulla cresta, in mezzo alla bufera".

thedarkmind
09-07-2004, 15.21.06
Mi meraviglia che certa gente sia autorizzata a fare un mestiere cosi pieno di responsabilità come la guida alpina... Lo sanno anche i sassi che durante le bufere si deve cercare un riparo e non bisogna muoversi

shottolo
09-07-2004, 15.47.31
purtroppo non conosciamo le motivazioni che hanno spinto la guida a seguire quella linea (intendo il fatto di farli scendere durante la tempesta... sul fatto di salire, probabilmente aveva valutato la schiarita un segno di progessivo miglioramento del tempo... purtroppo non bastano le previsioni del tempo in montagna, molto spesso si va a botte di culo)
speriamo i sopravvissuti sappiano dire come mai sono state prese quelle scelte

shottolo
09-07-2004, 16.11.58
altra news fresca... la 'zona' è sempre quella (si fa per dire)

Aosta, 15:52
Incidente in montagna, muore alpinista colpito da scarica sassi

Un alpinista è morto dopo essere stato travolto da una scarica di sassi sul versante italiano del massiccio del Monte Rosa. L'incidente è avvenuto sotto il colle della Bettaforca, a 2.500 metri di quota, tra la val d'Ayas e la valle di Gressoney, sul territorio valdostano. L'uomo, di cui non si conoscono le generalità, è stato colpito mentre era in cordata con un altro alpinista.


contando che domani vado in montagna non sono esattamente belle notizie (comunque io non arrampico ancora fortunatamente)

thedarkmind
09-07-2004, 20.51.28
Originally posted by HeadShot
altra news fresca... la 'zona' è sempre quella (si fa per dire)

Aosta, 15:52
Incidente in montagna, muore alpinista colpito da scarica sassi

Un alpinista è morto dopo essere stato travolto da una scarica di sassi sul versante italiano del massiccio del Monte Rosa. L'incidente è avvenuto sotto il colle della Bettaforca, a 2.500 metri di quota, tra la val d'Ayas e la valle di Gressoney, sul territorio valdostano. L'uomo, di cui non si conoscono le generalità, è stato colpito mentre era in cordata con un altro alpinista.


contando che domani vado in montagna non sono esattamente belle notizie (comunque io non arrampico ancora fortunatamente) Che dire, buona fortuna :D