PDA

Visualizza versione completa : solitari o in compagnia?



shottolo
29-06-2004, 15.18.57
è un pò che penso a come mai esistono queste due grandi realtà:
chi preferisce starsene da solo (spiego meglio fra poco)
e chi invece ama le grandi compagnie
allora... per 'chi preferisce starsene da solo' non intendo esclusivamente i solitari e single, ma chi, per esempio, preferisce farsi le ferie in 2 (escludiamo per un momento le coppie) piuttosto che in molti di più
in realtà tutto è nato dal fatto che quest'anno ho avuto due inviti per andare al mare da amici (nel primo caso saremmo stati in 5 e credo anche nel secondo un numero simile) e ho rifiutato perché voglio starmene in tranquillità in massimo 2 e possibilmente sui monti
ovviamente sono il primo a rendersi conto che è una condizione che varia da periodo a periodo e da situazione a situazione... per esempio settimana prossima ho un weekend a casa di un amico dove saremo tipo in 15 e non mi dispiace
voi tendenzialmente da che parte state?
PS se non trovo nessuno mi sa che ci vado da solo in montagna :P

shottolo
29-06-2004, 15.21.30
aggiungo una considerazione:
può essere che la mia ricerca di tranquillità e relativa solitudine sia dovuta dal fatto che lavoro a Milano e mi sparo tonnellate di traffico e di gente nervosa che morirà d'infarto a 30 anni perché il tempo è denaro e, per dio, mica puoi farmi perdere ben 2 secondi al semaforo!
?

Andrax.
29-06-2004, 15.21.32
io tendenzialmente preferisco la compagnia di persone con cui vado d'accordo. Se ci sono persone con cui vado in conflitto, le evito.

Qfwfq
29-06-2004, 15.24.40
Tendenzialmente preferisco compagnie ristrette; le grandi "ammucchiate" mi infastidiscono non poco per rumore, confusione e per l'impossibilità di poter scambiare tranquillamente quattro parole con qualcuno. A quel punto gradisco decisamente di più starmene da solo, dal momento che la solitudine non mi pesa affatto.

Micael Colbert
29-06-2004, 15.28.08
Originally posted by Qfwfq
Tendenzialmente preferisco compagnie ristrette; le grandi "ammucchiate" mi infastidiscono non poco per rumore, confusione e per l'impossibilità di poter scambiare tranquillamente quattro parole con qualcuno. A quel punto gradisco decisamente di più starmene da solo, dal momento che la solitudine non mi pesa affatto.

Completamente d'accordo. In ogni caso e condizione è importante stare con persone con cui ci si trova bene, altrimenti possono essere anche duecento, che non funziona.

Mr.Doctor
29-06-2004, 15.28.20
In tanti se sono amici stretti più siamo e meglio è, tanto la solitudine me la so cercare sempre. Altrimenti in 2 o 3, piuttosto che un ammucchiata di gente (:angel2: ) a caso, si respira decisamente meglio.
Ovvio che poi dipende dall'umore, dal periodo ecc....

TrustNoOne
29-06-2004, 15.30.50
e' statisticamente vero che piu' si e', piu' e' alto il livello di idiozia che si ha intorno.

Pochi rulez.

angelheart
29-06-2004, 15.31.07
casino, io voglio casino!

Qfwfq
29-06-2004, 15.35.16
Originally posted by Micael Colbert
Completamente d'accordo. In ogni caso e condizione è importante stare con persone con cui ci si trova bene, altrimenti possono essere anche duecento, che non funziona.

Beh sì; ritenevo fosse sottinteso che, nel caso la compagnia non mi aggradi, preferisco semplicemente non muovermi da casa.

shottolo
29-06-2004, 15.39.22
appurato che dipende quasi esclusivamente dalla situazione (e questo lo immaginavo già prima) se vi proponessero come meta per una gita/vacanza/quelcazzochevolete un posto molto frequentato (diciamo un rimini tanto per capirci) oppure un posto più tranquillo (diciamo un grecia su un'isoletta dove non c'è un cazzo tanto per capirci
cosa scegliereste?

Jed Goshi
29-06-2004, 15.40.10
guarda non dipende esclusivamente dal lavoro e dalla residenza: io lavoro in prossimita' del lago di garda, e abito nell'entroterra veronese (Lessinia) in un paesino di 600 abitanti, percui la calma e tranquillita' potrei trovarla pure qua;
credo si tratti di qualsa di inconscio e caratteriale.

Per quanto mi riguarda in ferie preferisco andare solo se devo passare piu' di una settimana da qualche parte (vedi finlandia due anni fa e islanda quest'anno), tanto di gente ne conosci, ci sei costretto...

se sei un amante della natura, non puoi andare in certi posti con la compagnia.....

in norvegia miero seduto su uno scoglio in mezzo al mare, facendomi i cazzi miei e pensando a niente e tutto facendomi di quelle pare incredibili guardando il mare all'orizzonte ed ascoltando i gabbiani.
poi e' arrivata l'alta marea e mi sono spostato... :D

angelheart
29-06-2004, 15.43.20
Originally posted by HeadShot
cut
ah beh aspetta, se la scelta è fra tanti amici e pochi amici scelgo i tanti, anche se non sono strettissimi, ma solo conoscenti. se invece la scelta è fra un posto incasinato tipo rimini o un posto più tranquillo scelgo il posto tranquillo, anche perchè in generale la mia vacanza ideale è quella nelle città che non conosco, quindi il mare e la vita che si può fare a rimini et similia la evito a priori.

Qfwfq
29-06-2004, 15.44.27
Originally posted by HeadShot
appurato che dipende quasi esclusivamente dalla situazione (e questo lo immaginavo già prima) se vi proponessero come meta per una gita/vacanza/quelcazzochevolete un posto molto frequentato (diciamo un rimini tanto per capirci) oppure un posto più tranquillo (diciamo un grecia su un'isoletta dove non c'è un cazzo tanto per capirci
cosa scegliereste?

Posto isolato, anche se tendenzialmente preferirei una località montana.

mVm
29-06-2004, 15.45.36
Io Rimini la evito a prescindere.

:birra:

shottolo
29-06-2004, 15.46.39
Originally posted by mVm
Io Rimini la evito a prescindere.

rimini era un esempio, posso anche dirti posti in montagna pieni di gente... era per far capire

nageki
29-06-2004, 15.47.00
Generalmente preferisco rimanermene da sola, questo perchè quando mi trovo assieme a qualcuno non so mai che dire e spesso mi prende il panico, tanto da arrivare a pensare che qualsiasi cosa io dica sia una stupidaggine. La cosa brutta è che questo mi succede spesso anche con persone che conosco da una vita come i miei genitori, mi sento un qualcuno dentro che preso dall'agitazione mi urla "forza ! forza imbecille ! trova qualche cosa da dire !". Se proprio devo passare del tempo con qualcuno, preferisco essere in compagnia di una di quelle persone rumorose, chiacchierone e con la battuta pronta in modo che possa in un qualche modo coinvolgermi e colmare il vuoto causato dai miei silenzi. Da sola non mi devo porre questo problema, non ho preoccupazioni e di conseguenza mi sento decisamente meglio.

Quanto alla località in vacanza, Rimini la escludo a priori perchè odio queste località nella stagione estiva ed anche in questo caso mi sentirei a disagio. Preferirei piuttosto un soggiorno all'estero oppure, come è stato detto, un bel posticino isolato nel quale io possa rilassarmi e dedicarmi ai miei hobbies in santa pace.

Andrax.
29-06-2004, 15.47.13
beh se devo scegliere fra il posto incasinato e l'isola tranquilla....sceglierei il posto incasinato. Non sono un tipo che ama passare una vita ultra-tranquilla :D

Micael Colbert
29-06-2004, 15.47.21
Originally posted by HeadShot
appurato che dipende quasi esclusivamente dalla situazione (e questo lo immaginavo già prima) se vi proponessero come meta per una gita/vacanza/quelcazzochevolete un posto molto frequentato (diciamo un rimini tanto per capirci) oppure un posto più tranquillo (diciamo un grecia su un'isoletta dove non c'è un cazzo tanto per capirci
cosa scegliereste?

In genere odio i posti molto frequentati (e dove si fa vita mondana); quindi vada per l'isoletta sperduta in grecia, poi se qualcuno mi propone la siberia... ancora meglio.

Disarm
29-06-2004, 15.49.43
Compagnia ristressa, al massimo 6-7 persone che mi aggradino ma se dovessi decidere per una vacanza la cifra perfetta è 4, ovviamente non coppiette. Il posto non influisce più di tanto perchè bene o male se la compagnia è buona ci si diverte. Con dovuti limiti ovviamente, prima di ritrovarmi a Rimini o a Marghera... :asd:

hellfire
29-06-2004, 15.49.47
io non voglio molti amici, me ne bastano pochi, ma che siano stretti e fidatissimi. meglio ancora se la pensano come me.

per le vacanze preferisco un posto tranquillo, magari in mezzo alla natura e se nessuno vuole seguirmi, vado da solo. non mi pesa.
comunque la compagnia ideale sarebbe di 5 persone al massimo.

odio profondamente le discoteche ed i locali come loro dove non si capisce un cazzo di niente e tutti fanno i matti.

..picci..
29-06-2004, 15.49.49
Compagnia...ma non esageratamente numerosa altrimenti è un bordello, quindi massimo 6 o 7!
In due secondo me è una menata :rolleyes:

bejita
29-06-2004, 15.56.36
3 bastardi, un capretto ed un fiordo

Mr.Doctor
29-06-2004, 15.57.29
Originally posted by ..picci..

In due secondo me è una menata :rolleyes:

Straquoto! Potrei diventare gay in tal caso...

mVm
29-06-2004, 15.58.03
L'avevo capito. :)

Personalmente preferisco stare lontano da posti o luoghi affollati. Per affollati intendo con una densità di persone per metro quadro tale che l'eventuale desiderio di ricerca di un angolo tranquillo presupponga l'allontanarsi dal luogo stesso. Ciò vale per ristoranti, locali di intrattenimento, piazze, spiagge e montagne.

Ne consegue che se mi propongono una pizzata in un locale notoriamente affollato (tipo Nasty, che lo conosci), declino.
Riguardo ad una vacanza: si a una destinazione fuori dai circuiti turistici di massa, no alla spiaggia in cui è immediato determinare il colore degli ombrelloni, molto meno quello della sabbia o dell'acqua.

:birra:

hackboyz
29-06-2004, 15.58.08
Originally posted by bejita
3 bastardi, un capretto ed un fiordo
:roll3:



Diciamo che in due è uno sbattimento di palle e in dieci si è troppi. L'ideale sarebbe 6 (3 F + 3 M o presunti tali :asd: ) ... sia per una vacanza sia per un'uscita serale...

.Orfeo.
29-06-2004, 15.59.54
Originally posted by nageki
Generalmente preferisco rimanermene da sola, questo perchè quando mi trovo assieme a qualcuno non so mai che dire e spesso mi prende il panico, tanto da arrivare a pensare che qualsiasi cosa io dica sia una stupidaggine. La cosa brutta è che questo mi succede spesso anche con persone che conosco da una vita come i miei genitori, mi sento un qualcuno dentro che preso dall'agitazione mi urla "forza ! forza imbecille ! trova qualche cosa da dire !". Se proprio devo passare del tempo con qualcuno, preferisco essere in compagnia di una di quelle persone rumorose, chiacchierone e con la battuta pronta in modo che possa in un qualche modo coinvolgermi e colmare il vuoto causato dai miei silenzi. Da sola non mi devo porre questo problema, non ho preoccupazioni e di conseguenza mi sento decisamente meglio.

*
Quoto in toto.

friskio
29-06-2004, 16.12.25
Tendenzialmente amo il casino.......i luoghi affollati, più si è meglio è....ma ogni tanto, la vena "eremita" che c'è in me mi porta ad isolarmi (forse per ricaricare le batterie, nn sò) quindi nn saprei se preferisco la solitudine o la compagnia, cerco entrambe in egual maniera..........

Forse per carattere tendo alla seconda, ma come luogo di pensieri e riflessioni la prima nn ha eguali! ;)

per la vacanza :
con la mia lei in un bell'alberghetto serviti e riverit(solo relax e.... ;) )
o con amici a fare casino.....

sono tutte e due vacanze che farei molto volentieri e per tagliare la testa al capretto direi che una bella vacanza con gli amici e con la tipa nn sarebbe niente male! :D :D :D

*toccio*
29-06-2004, 16.27.46
quest'anno vado in sardegna... saremo in 9 :|
è tutta gente con cui mi trovo bene ma non siamo mai stati insieme per 11 giorni di fila, quindi prevedo che già al primo giorno si verranno a creare i primi attriti.
il numero giusto secondo me è 6, 3 in una macchina e 3 in un'altra.
cmq vado a periodi: certe volte preferisco il casino, altre la tranquillità...
non vedo l'ora di fidanzarmi e andare in vacanza con la tipa e a limite un'altra coppia ;)

zio_lucas
29-06-2004, 16.32.02
mai avuto grosse compagnie
pochi ma buoni e altre volte nella più completa e buia solitudine...
le vacanze...sempre di merda...

samgamgee
29-06-2004, 16.34.06
In compagnia, ma non numerosissima. Dai 4 ai 6 si sta meglio e si fa meno fatica a decidere ;)

Kiara
29-06-2004, 16.44.08
se ti senti di passare la vacanza in compagnia di pochi(pochissimi) ben venga.
non sempre si ha voglia di contatti sociali.capita che nasca una certa voglia di "isolarsi".specie se si passa tutto il resto dell'anno a contatto con la gente.


personalmente amo o le piccolissime compagnie (in due o in tre.ma veramente fidati) o il cumulo di gente che arriva anche a trenta cristiani (che poi forse è la cosa più asociale che esista.giuro).
in definitiva esco con una quindicina di persone nel weekend e nelle festività ma la mia attenzione è tutta per la mia discodonna e massimo massimo per il mio amichetto clown.
tu divertiti e basta.:birra:

shottolo
29-06-2004, 16.47.44
spostiamo leggermente il discorso di nuovo
perché una persona dovrebbe ricercare una solitudine (anche parziale, tipo uscita a due) quando l'uomo è un animale sociale da millenni?
a me capita sempre più spesso di sentire questo bisogno di solitudine in modo molto forte e lo trasformo in escursione in alta montagna a due (che diventa a uno visto che non ho nemmeno il fiato per parlare)... ammetto si andarci in due solamente per motivi di sicurezza, altrimenti salirei da solo più che felicemente

friskio
29-06-2004, 16.50.29
per me, come ti ripeto, è un modo per staccare la spina e cercare di ricaricare le batterie per affrontare meglio i giorni a seguire.......

forse è perché immersi nel tran-tran quotidiano perdiamo le cose belle che la vita ci offre, in solitudine o in 2 magari si riescono a cogliere meglio e a viverle in modo sereno senza la frenesia che caratterizza i giorni lavorativi..........

posso anche sbagliarmi ma io la vedo così

mVm
29-06-2004, 16.53.48
Originally posted by HeadShot
... cut...

I pesci del mio acquario si riuniscono in gruppo, per specie, solo quando ci sono situazioni di pericolo o altri fattori di disturbo estranei.
In condizioni di tranquillità si distribuiscono in tutto lo spazio a disposizione, difendendo il proprio con evidenti atteggiamenti ostili anche nei confronti dei simili.

Io credo sia così anche per l'uomo.

elfebo
29-06-2004, 17.44.20
non ho nessun problema a convivere con due teorie completamente opposte.
adoro la solitudine, il non dover dar conto a nessuno, la possibilita' di avere sotto controllo tutte le azioni e situazioni sotto i miei occhi, come parlare a quattrocchi con una o due persone di qualunque avvenimento, o il dover restare zitto per ore a pensare.
ma adoro anche tanta gente che sappia farmi divertire, che risponda a quella parte di me che abbisogna di ricaricarsi con energie sparse in una stanza colma di gente.
aborro i gruppi di sconosciuti, cosi' come quando mi si viene offerto di aggregarmi a "comitiva x" per passare la serata.
devo poter passare una serata con cui condividere tutto e con tutti, senza riserva alcuna.
il massimo resta una persona,massimo due, con cui parlare per ore spaziando dal piu' e del meno ad argomenti piu' seri,ad argomenti su cui posso essere d'insegnamento e argomenti dove posso essere un perfetto scolaretto.
avrei un'idea qui dentro di due o tre persone da portarmi in vacanza per star tranquillo, parlarci e imparare molto, cosi' come avrei un idea malsana di caricarmi tutto il forum e recarmi in un posto dove dar sfogo a tutte le cazzate che l'essere umano possa aver mai fatto negli ultimi settemila anni.

Vincent Vega-r
29-06-2004, 17.55.12
meglio in tanti se buoni!
insomma se sono persone che conosco bene più si è e meglio è, mentre se sono persone che magari non conosco da tanto è meglio essere in pochi, così è più facile fare amicizia secondo me..

di una cosa sono certo: odio stare solo :sisi:

Vincent Vega-r
29-06-2004, 17.59.49
ma la mia attenzione è tutta per la mia discodonna e massimo massimo per il mio amichetto clown.

cos'è discodonna? :|

mVm
29-06-2004, 18.02.13
Originally posted by Vincent Vega-r
cos'è discodonna? :|

Sarà la femmina del discouomo :rolleyes:

Mr.Doctor
29-06-2004, 18.02.15
Originally posted by HeadShot

perché una persona dovrebbe ricercare una solitudine (anche parziale, tipo uscita a due) quando l'uomo è un animale sociale da millenni?


L'uomo è un animale sociale perchè non potrebbe vivere completamente da solo tutta la vita, ha la necessità di relazionarsi, di confrontarsi con i suoi simili, ma ha anche il bisogno di un proprio spazio in cui "ritirarsi" in solitudine.

Perchè questa ricerca della solitudine? Probabilmente è data da una questione di fastidio, di disagio provocata dalla troppa gente intorno a lui, dallo stress soprattutto nel mondo moderno di una vita troppo frenetica, caotica... il relax della solitudine completa o parziale (2 o 3 persone) è una naturale ricerca per la sanità mentale... un break, un attimo di tregua... per un po' penso solo a me stesso e poco altro esisto solo io!

elfebo
29-06-2004, 18.04.35
Originally posted by Vincent Vega-r
cos'è discodonna? :|

e' quel rapporto di complicita' totale che si crea tra due donne che apprestandosi ad entrare in una disco,diventano in simbiosi, quasi come le tagliatelle e il ragu'.

eFFeeMMe
29-06-2004, 18.13.36
Originally posted by Silent.Enigma
L'uomo è un animale sociale perchè non potrebbe vivere completamente da solo tutta la vita, ha la necessità di relazionarsi, di confrontarsi con i suoi simili.

potrei offendermi, sai?

Vincent Vega-r
29-06-2004, 18.16.39
Originally posted by elfebo
e' quel rapporto di complicita' totale che si crea tra due donne che apprestandosi ad entrare in una disco,diventano in simbiosi, quasi come le tagliatelle e il ragu'.

ah... :look: ora si chiamano così le lesbiche?

Mr.Doctor
29-06-2004, 18.20.32
Originally posted by EffeEmme
potrei offendermi, sai?

uh? misantropia...? :rolleyes:

eFFeeMMe
29-06-2004, 18.22.14
no, licantropia. :|

cmq che c'è di male nel voler stare da solo per + della metà della rporipa vita?

Mr.Doctor
29-06-2004, 18.26.59
Originally posted by EffeEmme
no, licantropia. :|

cmq che c'è di male nel voler stare da solo per + della metà della rporipa vita?

Giusto per contraddire... stai su un forum, hai 14xx post, non mi sembra che sei proprio isolato :)
Parli con altra gente, ti relazioni eccetera... sei in contatto con altre persone di continuo e non potrebbe essere altrimenti, che poi si preferisce stare da soli è un altro discorso, sono stato in casa per un estate intera 3 anni fa senza vedere quasi nessuno... sono periodi, poi passa e comunque non può durare, se non in caso di malattia mentale... o per scelta ma non è normale, è normale la ricerca del contatto con i propri simili.

E comunque + detta metà della propria vita non è tutta la vita :dentone:

Fabio
29-06-2004, 18.28.33
Tra posto tranquillo e posto affollato per andare in vacanza scelgo il primo (anche perchè nel posto affollato già ci vivo :asd: ).

Per quello che riguarda il viaggio, preferisco la solitudine all'eventuale compagnia. Questo perchè i viaggi che ho fatto (non moltissimi a dire il vero) li ho sempre fatti per conto mio e mi troverei molto a disagio a doverne affrontare in un'altra situazione.

ivanisevic
29-06-2004, 19.08.59
Compagnie ristrette e affiatate.

eFFeeMMe
29-06-2004, 19.24.47
Originally posted by Silent.Enigma
!)Giusto per contraddire... stai su un forum, hai 14xx post, non mi sembra che sei proprio isolato :)
")Parli con altra gente, ti relazioni eccetera... sei in contatto con altre persone di continuo e non potrebbe essere altrimenti, che poi si preferisce stare da soli è un altro discorso, sono stato in casa per un estate intera 3 anni fa senza vedere quasi nessuno... sono periodi, poi passa e comunque
£)non può durare, se non in caso di malattia mentale... o per scelta ma non è normale, è normale la ricerca del contatto con i propri simili.

$)E comunque + della metà della propria vita non è tutta la vita :dentone:

!)stare davanti a un pc che non ha internet di questi tempi è +ttosto da 1870 :/ e internet porta qui.

")Hai ragione.

£)Che bello sono speciale :D

$)Che ci posso fare se ho incontrato qualcuno durante il parto e i primi anni della mia vita...

arcobalenotturno
29-06-2004, 19.27.26
preferisco un posto tranquillo con 4/5 amici fidati.....


magari una sera va bene anche un rimini..ma per più tempo credo che scoppierei....

Mr.Doctor
29-06-2004, 19.31.34
Originally posted by EffeEmme
!)stare davanti a un pc che non ha internet di questi tempi è +ttosto da 1870 :/ e internet porta qui.

")Hai ragione.

£)Che bello sono speciale :D

$)Che ci posso fare se ho incontrato qualcuno durante il parto e i primi anni della mia vita...

:P

quello che volevo dire cmq si riassume nel punto ") quindi ho ragione... :D vabbè dai...

sharkone
29-06-2004, 19.32.55
io preferisco la compagnia, che sia molto numerosa o meno.

basta sia un contesto dove ognuno di noi si trova bene e farebbe qualsiasi cosa o quasi per l'altro

un giorno, una settimana, un'ora con veri amici non ha prezzo

per tutto il resto c'e' .....vabbe' :birra:

Qfwfq
29-06-2004, 19.39.32
Originally posted by Silent.Enigma
Giusto per contraddire... stai su un forum, hai 14xx post, non mi sembra che sei proprio isolato

Il livello di sociopatia dell'utente medio è in genere direttamente proporzionale al numero dei suoi post :asd:

STR1DER
29-06-2004, 20.39.36
Che sia a contemplare paesaggi alpini o a devastare intere città e paesi:
in due, massimo tre (ma affiatati :D condizione necessaria)

.Dexx.
29-06-2004, 21.11.50
Pochi ma buoni.

Mischa
29-06-2004, 21.14.51
Originally posted by Silent.Enigma
L'uomo è un animale sociale perchè non potrebbe vivere completamente da solo tutta la vita, ha la necessità di relazionarsi, di confrontarsi con i suoi simili, ma ha anche il bisogno di un proprio spazio in cui "ritirarsi" in solitudine.

Perchè questa ricerca della solitudine? Probabilmente è data da una questione di fastidio, di disagio provocata dalla troppa gente intorno a lui, dallo stress soprattutto nel mondo moderno di una vita troppo frenetica, caotica... il relax della solitudine completa o parziale (2 o 3 persone) è una naturale ricerca per la sanità mentale... un break, un attimo di tregua... per un po' penso solo a me stesso e poco altro esisto solo io! True. Quotando ovviamente di passaggio Q, per quanto riguarda il discorso sociopatia & forum. Semplicemente, a questo mondo siamo troppi. Quindi gli spazi a disposizione si sono ristretti, e la vita è diventata più veloce. La capitalizzazione di tutto, incluso il tempo, fa sì che il "tempo libero" stesso assomigli più a un lavoro, un obbligo, un impegno ineluttabile che a una diversione gradita e desiderata. Inoltre da avvento dell'industrializzazione il contatto con gli altri è imposto, non una scelta, nella maggior parte dei casi. L'informazione stessa, tramite tv e giornali, è invasiva e pervasiva. Naturale quindi l'esigenza di riappropriarsi di spazi personali. Che tali spazi siano quelli forniti da solitudine o da aggregazione con altri squinternati, poco cambia: lì va da persona a persona, sempre ricerca di evasione è, o meglio, di equilibrio. Chi sente il proprio lavoro e/o la propria vita come forzatura al contatto continuo con altri, ricerca solitudine, e viceversa i lupi solitari a volte non disdegnano un bagno di folla.

Mr.Doctor
29-06-2004, 21.33.54
Originally posted by Mischa
Inoltre da avvento dell'industrializzazione il contatto con gli altri è imposto, non una scelta, nella maggior parte dei casi. L'informazione stessa, tramite tv e giornali, è invasiva e pervasiva. Naturale quindi l'esigenza di riappropriarsi di spazi personali. Che tali spazi siano quelli forniti da solitudine o da aggregazione con altri squinternati, poco cambia: lì va da persona a persona, sempre ricerca di evasione è, o meglio, di equilibrio. Chi sente il proprio lavoro e/o la propria vita come forzatura al contatto continuo con altri, ricerca solitudine, e viceversa i lupi solitari a volte non disdegnano un bagno di folla.

Straquoto soprattutto questa parte.

C'è chi vede posto come ad esempio un forum come un evasione... come negarlo, tutti ne hanno bisogno, del resto se non si pigliano distrazioni dal mondo, che ci stiamo a fare?

Gi01
29-06-2004, 21.44.59
Forse un pò banale ma ammetto che anche io sono della razza "dipende dalla compagnia". Ergo, il più delle volte funziona tutto meglio in 5-6 che in 30.
Questa estate saremo in 14. Terrorizzato :dentone: ma salvo dal fatto che 5-6 NON li conosco... Quindi mi trovo in una posizione dove non devo "mediare" io e stare attento a vari cazzi, per una volta...
E poi, vivo a Napoli, lavoro a Milano e Roma...secondo voi adoro i luoghi ultraffollati o l'idea di un pò di respiro mi attira?

Giulio

Mr.Doctor
29-06-2004, 21.45.36
Fatto, nessun problema. Tanto era provvisoria in attesa di ispirazione, non significava niente :birra:

naky
29-06-2004, 22.53.05
Originally posted by Qfwfq
Tendenzialmente preferisco compagnie ristrette; le grandi "ammucchiate" mi infastidiscono non poco per rumore, confusione e per l'impossibilità di poter scambiare tranquillamente quattro parole con qualcuno. A quel punto gradisco decisamente di più starmene da solo, dal momento che la solitudine non mi pesa affatto.

Idem.

Zeus
29-06-2004, 22.57.59
Originally posted by naky
Idem.

Come sopra.

Con la variante che magari qualche volta può essere il contrario.

Squizzo
29-06-2004, 23.21.10
Originally posted by nirai
preferisco un posto tranquillo con 4/5 amici fidati.....


magari una sera va bene anche un rimini..ma per più tempo credo che scoppierei....

*

Vincent Vega-r
30-06-2004, 00.01.47
visto che nessuno lo dice...

preferisco in due, io sotto e lei sopra.

AmeR
30-06-2004, 01.38.27
Originally posted by TrustNoOne
e' statisticamente vero che piu' si e', piu' e' alto il livello di idiozia che si ha intorno.

Pochi rulez.
*

Joe_Miller
30-06-2004, 02.10.32
Pochi. Sono un solitario. (4-5 massimo)


Mentre quando vado tipo in discoteca mi piace essere un gruppo bello grande tutti in pista a far casino!!! YEEEE

djnat
30-06-2004, 07.47.00
Originally posted by angelheart
casino, io voglio casino! *

Grevity
30-06-2004, 08.24.42
Tra l'isoletta greca (tipo c'hai presente due kilometri di spiaggia vuota :asd: ) e una Rimini qualsiasi, preferisco indubbiamente l'isola.
Adoro la tranquillità, ma non per questo disdegno le grandi compagnie di amici, diciamo che è il contesto a dover essere tranquillo. Aborro i luoghi infestati da centinaia di esseri umani, detesto la confusione e la calca...
Uhm, diciamo anche una grande compagnia (10/15 persone) su di un isoletta greca, in spiaggia tutto il giorno, magari anche con una bella grigliata di pesce la sera (con i pescatori greci :asd: )... sarebbe quasi perfetto:D

Ef.Di.Gi
30-06-2004, 09.10.48
Compagnia di massimo 5 persone.

Posto con casino.

Drakos_Myst
30-06-2004, 12.17.50
non riesco a stare un giorno senza stare da solo con la mia chitarra per almeno un'ora.
non riesco a stare un giorno senza vedere amici per un pò.

Tra posto affollato e posto tranquillo ...
io guardo solo com'è il tipo di posto , poi il resto viene da se ;)