PDA

Visualizza versione completa : Cina la nuova superpotenza - Aggiornamenti



Pagine : [1] 2

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 00.57.51
Se ne era parlato approfonditamente in un altro topic, ho trovato un articolo interessante che aggiorna sulla situazione.

Se avete altri documenti importanti postateli quì.


Entro il prossimo anno la Cina diventerà la quarta potenza economica del mondo. Superando la Gran Bretagna. L’allarme, e le previsioni, di un giornalista inglese

Il grande boom dei cinesi
Hamish McRae - «The Independent» - «Internazionale» 535, 16 aprile 2004

IL BOOM DELLA CINA, IL PIU' GRANDE nella storia dell'umanità, non si arresta. I dati del pil non sono ancora disponibili ma è molto probabile che nel primo trimestre del 2004 la crescita abbia avuto lo stesso ritmo - più 8 per cento - dell'anno scorso. Di questo passo, nel 2005 la Cina prenderà il posto della Gran Bretagna come quarta economia mondiale.
A Shanghai, la più grande città della Cina e sua capitale commerciale, il ritmo è anche più veloce. La produzione industriale è aumentata del 24 per cento su base annua, le esportazioni del 67 per cento e le vendite al dettaglio di oltre il nove per cento. Anche il paesaggio sembra essere cambiato. E' incredibile veder svettare nel cielo edifici di trenta piani che cinque mesi fa neanche esistevano: sono la prova che gli investimenti immobiliari sono aumentali del 34 per cento su base annua.
Ma ovviamente, maggiore è il boom, maggiori sono i rischi di un tracollo.
La crescita della Cina rappresenta circa un terzo di quella mondiale e lo stato della sua economia è di estrema importanza per tutti noi. L'impatto è già evidente: basta pensare all'aumento dei costi dei trasporti e alla domanda di energia. L'anno scorso il paese ha consumato il 55 per cento della produzione mondiale di cemento e il 36 per cento di quella dell'acciaio. Com'era prevedibile, il prezzo del petrolio e dei beni durevoli, metalli e minerali grezzi, è aumentato, mentre quello dei beni deperibili come il caffè è rimasto invariato.

I nuovi ricchi
Cosa succederà in futuro? Non è difficile ipotizzare uno scenario catastrofico.
Potrebbe verificarsi un disastro interno come il tracollo delle banche o l'esplosione di rivolte sociali. E’ incredibile come il benessere dei "nuovi ricchi" abbia superato di gran lunga quello della gente comune.
Secondo la JP Morgan, il boom della produzione industriale durerà ancora un po'.
La banca sostiene che il paese non è così dipendente dal capitale straniero come molti credono. Il flusso è cresciuto in modo costante, ma l'investimento straniero diretto rappresenta solo il 36 per cento del pil, contro il 41 per cento in Gran Bretagna e il 32 per cento in Australia.
La maggior parte di questo flusso è convogliata nella produzione industriale, che è autosufficiente perché il grosso dei prodotti vene esportato. Ovviamente il principale mercato dei beni cinesi gli Stati Uniti - deve essere pronto a continuare a importare, ma è solo nel settore degli elettrodomestici che la Cina domina il mercato delle importazioni statunitensi.
La quota totale del mercato di questi beni (inclusa la produzione statunitense) rappresenta appena il 16 per cento.

Timore reverenziale
Pur essendo decisamente esposta a un improvviso calo della domanda statunitense, per misure protezionistiche o per un crollo della fiducia dei consumatori, la Cina sarebbe colpita solo in alcuni settori. Inoltre, la domanda interna sta crescendo così in fretta che potrebbe assorbire la maggior parte dei beni non esportati.
Comincia a delinearsi un quadro in cui il paese continuerà a crescere piuttosto rapidamente per parecchi anni, ma pian piano il tasso di crescita diminuirà L’aumento dei prezzi dei beni farà aumentare i costi, riducendo la competitività. Aumenteranno anche le pressioni per svincolare lo yuan dal dollaro e la rivalutazione della moneta cinese farà salire ulteriormente i prezzi delle esportazioni.
Le forze esterne - soprattutto la capacità e la volontà del resto del mondo di assorbire le esportazioni cinesi faranno sì che la Cina rallenti gradualmente il suo processo di crescita. La possibilità di un tracollo esiste realmente. Ma chiunque visiti le ricche città costiere della Cina, soprattutto Shanghai, torna a casa con un certo timore reverenziale nei confronti di quello che i cinesi stanno realizzando. Anche se la crisi ci sarà, è difficile non immaginare che i cinesi si rialzeranno, si scrolleranno di dosso la polvere e rimetteranno in moto la macchina della crescita.

Dalmo
23-06-2004, 00.59.48
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

TsubyJap
23-06-2004, 01.02.42
crescita basata sul rubare le idee altrui e immetterle nel mercato a prezzi dimezzati..però..

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.08.34
Originally posted by TsubyJap
crescita basata sul rubare le idee altrui e immetterle nel mercato a prezzi dimezzati..però..

utillizando manodopera ipesfruttata, sottopagata e senza alcun rispetto per i diritti umani :cool:

Dalmo
23-06-2004, 01.08.58
La Cina è la nuova Unione Sovietica, bisogna IMMEDIATAMENTE applicare rigidissime misure di protezionismo e alzare il valore della loro moneta a prezzi esorbitanti.
SUBITO

Originally posted by TsubyJap
crescita basata sul rubare le idee altrui e immetterle nel mercato a prezzi dimezzati..però..
Bravissimo :hail:

Dalmo
23-06-2004, 01.09.32
Originally posted by Srzpzmrdfks
utillizando manodopera ipesfruttata, sottopagata e senza alcun rispetto per i diritti umani :cool:
PAROLE SANTE :hail:

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.10.25
cn l'unione sovietica nn centra molto... perchè l'urss si basava sull'obsoleta conquista militare... nn era così pericolosa.
la cina nn fa altroc he far spostare i capitali al suo interno.
Questi sn i frutti della globalizzazione :cool:

Dalmo
23-06-2004, 01.12.01
Originally posted by Srzpzmrdfks
cn l'unione sovietica nn centra molto... perchè l'urss si basava sull'obsoleta conquista militare... nn era così pericolosa.
la cina nn fa altroc he far spostare i capitali al suo interno.
Questi sn i frutti della globalizzazione :cool:
Si, ma io parlo di super potenze e basta.
Occidente USA, oriente Cina

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.14.59
detta alla alvaro:

comari comari.. mo' so' cazzi amari.

Qfwfq
23-06-2004, 01.16.24
In questo topic ho letto commenti che probabilmente avrebbero fatto rabbrividire anche un McCarthy.

Dalmo, fai un favore all'umanità di questo forum e, invece di parlare di geopolitica cazzatologica a suon di slogan da "cortina di ferro" sparati.

Dalmo
23-06-2004, 01.18.45
Originally posted by Qfwfq
In questo topic ho letto commenti che probabilmente avrebbero fatto rabbrividire anche un McCarthy.

Dalmo, fai un favore all'umanità di questo forum e, invece di parlare di geopolitica cazzatologica a suon di slogan da "cortina di ferro" sparati.
stai zitto alleato dei cinesi.
Mi da fastidio vedere come un paese anti democratico salga ai vertici mondiali senza che nessuno faccia nulla.
Voglio vedere quando salirà al posto degli USA come si divertiranno a fare gli stronzoni antidemocratici

Qfwfq
23-06-2004, 01.18.48
P.S.

L'attuale crescita economica statunitense è basata per il 70 % su investimenti in Cina. Applicare una rigida politica protezionistica dandosi la zappa sui piedi ? Ma te sei fuori come un balcone, ragazzo caro.

jackrapper
23-06-2004, 01.19.47
Direi che siamo nella merda fino al collo...:brr: :ciaociao

Dalmo
23-06-2004, 01.22.15
Originally posted by Qfwfq
P.S.

L'attuale crescita economica statunitense è basata per il 70 % su investimenti in Cina. Applicare una rigida politica protezionistica dandosi la zappa sui piedi ? Ma te sei fuori come un balcone, ragazzo caro.
NON ME NE SBATTE UN *****.
Purtroppo fra qualche anno quando avranno i soldi necessari si dimenticheranno della partnership usa e allora manderanno a fanculo il mondo occidentale esercitando la posizione che attualmente è degli stati uniti.

jackrapper
23-06-2004, 01.22.48
Originally posted by Qfwfq
P.S.

L'attuale crescita economica statunitense è basata per il 70 % su investimenti in Cina. Applicare una rigida politica protezionistica dandosi la zappa sui piedi ? Ma te sei fuori come un balcone, ragazzo caro.
???? :tsk:

Qfwfq
23-06-2004, 01.28.17
In un periodo di rallentamento dell'economia mondiale, il 2001 ha visto la prima goccia di investimenti globali degli ultimi dieci anni. Non solo la Cina ha mantenuto una crescita stabile nel settore degli investimenti stranieri, ma è diventata anche più attraente agli occhi degli imprenditori di tutto il mondo. Dal 1993, la Cina si è classificata fra i primi paesi in via di sviluppo ad attirare capitali stranieri, grazie ad un ambiente economico e finanziario sempre migliore.
A cominciare dal 1 aprile del 2002, sono entrate in vigore le nuove Direttive Guida per le Industrie e per gli Investimenti Stranieri in Cina, che vanno a sostituire le Direttive Provvisorie sugli Investimenti Stranieri emesse il 31 dicembre del 1997. Come quelle precedentemente in vigore, le nuove direttive sugli investimenti stranieri sono composte da 371 articoli raggruppati in 4 classi: "incoraggiamenti", "permissioni", "restrizioni" e "proibizioni". Questo corpo di leggi sottolinea ancora una volta gli sforzi continui della Cina nel tentativo di un'apertura sempre maggiore e rappresenta una svolta nella politica sugli investimenti stranieri, che punta ad incoraggiare maggiormente gli imprenditori stranieri ad investire in Cina. Nelle nuove linee direttive, gli articoli nella categoria "incoraggiamenti" sono stati aumentati da 186 a 262, mentre gli articoli nella categoria "limitazioni" sono diminuiti da 112 a 75.
Quest'elenco di leggi è stato realizzato dalla Commissione di Stato per la Pianificazione dello Sviluppo (SDPC), dalla Commissione di Stato per l'Economia e il Commercio (SETC) e dal Ministero per il Commercio Estero e la Cooperazione Economica (MOFTEC); esso si basa sulle nuove Regolamentazioni Guida negli Investimenti Stranieri, recentemente approvate dal Consiglio di Stato, anch'esse entrate in vigore 1 aprile 2002.

Approvando le nuove regolamentazioni e linee direttive, il governo cinese ha reso pubbliche le sue priorità negli investimenti ed ha definito i settori aperti agli stranieri, sebbene con alcune restrizioni, ed i settori ancora chiusi agli investimenti stranieri. è da notare che saranno presto aperti alcuni settori prima proibiti agli stranieri.
Negli ultimi venti anni, è stata aperta agli investimenti stranieri principalmente l'industria manifatturiera. La Cina continuerà ad incoraggiare gli stranieri ad investire nelle industrie di base, nella costruzione d'infrastrutture ed in progetti di protezione ambientale. In particolare, farà appello al capitale straniero per migliorare le tecnologie agricole, i trasporti, la produzione d'energia elettrica e l'industria dei nuovi materiali.
Le nuove direttive sugli investimenti stranieri sono state "confezionate" su misura in relazione agli impegni che la Cina ha preso quando ha accettato di diventare uno dei membri dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO). Conformemente alle promesse fatte dalla Cina, i settori commerciale, bancario e finanziario, assicurativo, delle telecomunicazioni e del turismo saranno ampiamente aperti agli stranieri, inoltre la Cina amplierà maggiormente i suoi investimenti nel settore ambientale. Agli imprenditori stranieri sarà permesso, in alcuni settori dei servizi, di controllare gradualmente un pacchetto azionario sempre maggiore, secondo schemi prestabiliti. Come risultato, l'industria dei servizi diventerà gradualmente un altro settore favorito dagli investimenti stranieri.
Fra le nuove opportunità aperte al capitale straniero vi sono progetti concernenti il gas, il riscaldamento, il drenaggio, l'approvvigionamento ed il trattamento delle acque e la costruzione di reti di condutture nelle città.
In cima all'elenco dei settori che attireranno maggiormente gli investimenti stranieri vi sono l'alta tecnologia e le infrastrutture; le aree principali, designate dal governo cinese, che assorbiranno i maggiori finanziamenti esteri includono tecnologie informatiche, bio-ingegneria, nuovi materiali, industria aerospaziale, prodotti chimici e materiali da costruzione, petrolchimici e la costruzione di porti e strade.
Secondo questo nuovo elenco, la Cina incoraggerà gli investitori stranieri a fare investimenti principalmente nelle seguenti aree:
1. La trasformazione dell'agricoltura tradizionale, lo sviluppo di una moderna agricoltura e la promozione dell'industrializzazione agricola.
2. Comunicazioni, settore energetico, materie prime, infrastrutture ed altre industrie di base.
3. Informazioni elettroniche, ingegneria biologica, nuovi materiali, aeronautica ed astronautica ed altre industrie con tecnologie avanzate.
4. L'uso di tecnologie avanzate per aiutare la Cina a trasformare e modernizzare gli apparati industriali, l'industria leggera e quella tessile.
5. Progetti per l'utilizzazione comprensiva delle risorse, riciclaggio, protezione dell'ambientale e costruzione delle infrastrutture.
6. Lo sviluppo delle regioni occidentali della Cina.
7. La promozione dell'esportazione delle merci consentite.
Oltre ad indicare la politica guida, nelle nuove regolamentazioni e linee direttive, sono stati fatti ulteriori sforzi per favorire e migliorare il settore degli investimenti in Cina:
¡¤ Ricostruzione e perfezionamento del sistema legale cinese. La Cina sta rivedendo le leggi e le regolamentazioni esistenti in accordo con gli impegni presi all'entrata nel WTO. Da quanto è stato riferito, il governo sta considerando un sollevamento graduale delle limitazioni sulla partecipazione azionaria del capitale straniero in alcune industrie e settori. La nuova legislazione è al vaglio degli organi competenti, e dovrebbe andare a riempire il vuoto di leggi e regolamentazioni sugli acquisti e le acquisizioni transnazionali, che si presume diventeranno un'altra forma di investimenti stranieri diretti, insieme alle joint-venture.
¡¤ Un trattamento fiscale più favorevole. Gli imprenditori stranieri che investono nelle regioni occidentali e nei settori dell'industria promossi dal governo, ricevono, per 10 anni, un trattamento fiscale preferenziale, per esempio, il 15 % applicabile sulle tariffe d'imposta sul reddito.
¡¤ L'incoraggiamento della presenza in Cina. Le società per azioni e le multinazionali sono incoraggiate a stabilire le sedi centrali a Beijing, Shanghai e Guangzhou ed a stabilire il loro centri di ricerche e sviluppo in Cina.
¡¤ Il permesso di comprare azioni nelle imprese statali (SOE). Il governo incoraggia gli stranieri a partecipare alla ristrutturazione delle SOE. Sarà consentito agli investitori esteri comprare azioni, e persino il pacchetto azionari di controllo, nelle grandi SOE, fatta eccezione per quelle d'importanza strategica e per quelle concernenti la sicurezza nazionale ed economica.
¡¤ L'apertura dell'industria dei servizi finanziari in Cina. La Cina ha di recente approvato una proposta per l'apertura della prima banca, nel paese, per gli investimenti delle joint-venture. La banca sarà fondata grazie ai capitali stranieri dalla banca BNP Paribas insieme alle istituzioni finanziarie cinesi ed all'azienda Haier, un colosso dell'elettronica cinese, come maggiore azionista della joint-venture. è stata anche approvata una joint-venture per la gestione dei beni sino-stranieri, responsabile dei beni passivi. Inoltre, molte banche statali o banche commerciali cinesi con capitale azionario misto cercano partners stranieri.
Basandosi sui nuovi regolamenti emanati dal governo centrale, i governi municipali hanno studiato diverse politiche per attirare gli investimenti stranieri. Il governo municipale di Beijing ha disegnato un insieme di linee guida sugli investimenti stranieri nel terziario, entrate in vigore il 1 aprile di quest'anno e che autorizzano gli imprenditori stranieri a fondare imprese interamente straniere in settori come consulenza e formazione professionale, commercio, vendita al dettaglio, immobiliari, logistica e commercio elettronico. Le nuove linee guida incoraggiano, inoltre, gli investitori stranieri a cercare soci locali nei settori turistico e finanziario, così come in quelle aree in stretta relazione con i preparativi per le Olimpiadi del 2008.

Richard Wang & Attonerys-At-Law

Informatevi e collegate il cervello, prima di sparar cazzate; beoti.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.28.27
Originally posted by Qfwfq
In questo topic ho letto commenti che probabilmente avrebbero fatto rabbrividire anche un McCarthy.

Dalmo, fai un favore all'umanità di questo forum e, invece di parlare di geopolitica cazzatologica a suon di slogan da "cortina di ferro" sparati.

Complimenti, dire a una persona che si dovrebbe sparare denota il tuo alto senso della democrazia e del vivere civile.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.30.04
Originally posted by Qfwfq
cut

Informatevi e collegate il cervello, prima di sparar cazzate; beoti.

Interessante il documento, il tuo comemnto finale invece si merita una bella segnalazione ai mod per la civiltà con cui è espresso.

Qfwfq
23-06-2004, 01.32.03
Originally posted by Srzpzmrdfks
Interessante il documento, il tuo comemnto finale invece si merita una bella segnalazione ai mod per la civiltà con cui è espresso.

Dark3l, ma non ti vergogni nemmeno un po' sapendo da che pulpito viene la predica ? :asd:

Mach 1
23-06-2004, 01.33.55
Originally posted by Srzpzmrdfks
Interessante il documento, il tuo comemnto finale invece si merita una bella segnalazione ai mod per la civiltà con cui è espresso.

tu sei l'ultimo che deve parlare caro mio visto che ogni volta che qualcuno è in disaccordo con te la prima cosa che fai è aggredirlo verbalmente: "Verba volant scripta manent"

la tua unica fortuna è che ora non abbia voglia di cercare tutti i tuoi post a nome Dedal83 in cui ti sei espresso alla medesima maniera di mister Q

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.34.13
No perchè io sono cambiato, e mi è stato detto dai mod stessi di fare questa cosa invece di rispondere agli insulti, quindi lo faccio.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.34.48
Originally posted by Mach 1
tu sei l'ultimo che deve parlare caro mio visto che ogni volta che qualcuno è in disaccordo con te la prima cosa che fai è aggredirlo verbalmente: "Verba volant scripta manent"

la tua unica fortuna è che ora non abbia voglia di cercare tutti i tuoi post a nome Dedal83 in cui ti sei espresso alla medesima maniera di mister Q


Bha.
Non ho mai detto a gente che si doveva sparare perchè la pensa in maniera differente da me.

.Orfeo.
23-06-2004, 01.39.00
Originally posted by Srzpzmrdfks

Non ho mai detto a gente che si doveva sparare perchè la pensa in maniera differente da me.

:.:

Mach 1
23-06-2004, 01.39.55
Originally posted by Srzpzmrdfks
No perchè io sono cambiato, e mi è stato detto dai mod stessi di fare questa cosa invece di rispondere agli insulti, quindi lo faccio.

la fortuna dei forum è che si finisce tutti per conoscersi, ed anche i moderatori conoscono il comportamento degli utenti. il tuo è da sempre stato un comportamento recidivo e ostile e se ora sei cambiato ben venga, a te sta dimostrare che sei sincero ed io sarò il primo ad ammettere e apprezzare tale cambiamento se sarà sincero, per quanto te ne possa importare.
Qfwfq è un utente modello e ogni tanto, in virtù di questo, può anche permettersi di pisciare fuori dal vasetto perchè ha comunque la maturità per stabilire quando poterlo fare ed i mod lo conoscono abbastanza da capire che, nei casi in cui dovesse, eccedere, si tratterebbe comunque di episodi isolati.
Quindi segnala chi vuoi ma non iniziare a inveire contro i mod o a parlare di presunte differenze di trattamento se la tua segnalazione non avrà effetto alcuno.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.40.05
Ed ecco l'ennesima discussione che si sputtana in member war :rolleyes:

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.43.46
Originally posted by Mach 1
la fortuna dei forum è che si finisce tutti per conoscersi, ed anche i moderatori conoscono il comportamento degli utenti. il tuo è da sempre stato un comportamento recidivo e ostile e se ora sei cambiato ben venga, a te sta dimostrare che sei sincero ed io sarò il primo ad ammettere e apprezzare tale cambiamento se sarà sincero, per quanto te ne possa importare.
Qfwfq è un utente modello e ogni tanto, in virtù di questo, può anche permettersi di pisciare fuori dal vasetto perchè ha comunque la maturità per stabilire quando poterlo fare ed i mod lo conoscono abbastanza da capire che, nei casi in cui dovesse, eccedere, si tratterebbe comunque di episodi isolati.
Quindi segnala chi vuoi ma non iniziare a inveire contro i mod o a parlare di presunte differenze di trattamento se la tua segnalazione non avrà effetto alcuno.

Allora io questo qfwfq non lo conosco, ho letto saltuariamente qualche suo post ogni tanto.
Se questo tizio viene a dire in un topic di TRANQUILLA discussione economico/politica, dove qualcuno si lascia prendere la mano da commenti leggeri, nell'ordine:
1. che uno si deve sparare.
2. che siamo dei beoti col cervelo scollegato
bhe la prima cosa che mi viene voglia di fare è insultargli la madre.
In seguito, riflettendo su quello che mi è statop detto dai moderatori, mi astengo e lo segnalo come è stato detto.
Oltre a ciò, vedere altre persone che subito si finondano nel topic a fare member war invece che a partecipare all'argomento mi fa ancora venir voglia di insultarne le madri, ma nuovamente mi astengo dal farlo.
E cmq sono sempre nel torto... eccerto io sonoq uello bruttoe cattivo e voi siete i sant'uomini :rolleyes:

Qfwfq
23-06-2004, 01.47.07
Originally posted by Srzpzmrdfks
Allora io questo qfwfq non lo conosco, ho letto saltuariamente qualche suo post ogni tanto.
Se questo tizio viene a dire in un topic di TRANQUILLA discussione economico/politica, dove qualcuno si lascia prendere la mano da commenti leggeri, nell'ordine:
1. che uno si deve sparare.
2. che siamo dei beoti col cervelo scollegato
bhe la prima cosa che mi viene voglia di fare è insultargli la madre.
In seguito, riflettendo su quello che mi è statop detto dai moderatori, mi astengo e lo segnalo come è stato detto.
Oltre a ciò, vedere altre persone che subito si finondano nel topic a fare member war invece che a partecipare all'argomento mi fa ancora venir voglia di insultarne le madri, ma nuovamente mi astengo dal farlo.

Sì, scusami Dark3l, ho invaccato il tuo primo topic serio con offese personali fuori posto. Non mi sarei mai dovuto abbassare al tuo livello e chiedo perdono per questo.

Ora, però, te e Dalmo evitate comunque di sparar boiate ed iniziate ad informarvi leggendo qualche riga prima dar fiato alle trombe. Perchè, finchè non inizierete a ragionare in modo sensato oltre che civile, magari con un po' di cultura dietro, potremo anche evitare di dire che siete dei beoti, ma continueremo a pensarlo.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.50.09
Originally posted by Qfwfq
Ora, però, te e Dalmo evitate comunque di sparar boiate ed iniziate ad informarvi leggendo qualche riga prima dar fiato alle trombe. Perchè, finchè non inizierete a ragionare in modo sensato oltre che civile, magari con un po' di cultura dietro, potremo anche evitare di dire che siete dei beoti, ma continueremo a pensarlo.

Scusa una cosa, ma cosa ci sarebbe di sragionato nel dire che la cina stà diventando la prima supepotenza al mondo sfruttando la mancanza di leggi che regolamentino i copyright, l'assenza di diritti umani e civili e sindacati?
A me sembra molto più sragionato uno che nega questi fatti.

Il documento che hai postato spiegava solo le regole dei movimeti di capitale dall'estero, e allora?
Io infatti ho detto che questa cosa è frutto dell'economia globalista, e questo mi da solo + ragione.

p.s.: tui e gli altri potete pensare pure di me quello che volete, mi rimbalza altamente.

jackrapper
23-06-2004, 01.51.53
Originally posted by Srzpzmrdfks
Allora io questo qfwfq non lo conosco, ho letto saltuariamente qualche suo post ogni tanto.
Se questo tizio viene a dire in un topic di TRANQUILLA discussione economico/politica, dove qualcuno si lascia prendere la mano da commenti leggeri, nell'ordine:
1. che uno si deve sparare.
2. che siamo dei beoti col cervelo scollegato
bhe la prima cosa che mi viene voglia di fare è insultargli la madre.
In seguito, riflettendo su quello che mi è statop detto dai moderatori, mi astengo e lo segnalo come è stato detto.
Oltre a ciò, vedere altre persone che subito si finondano nel topic a fare member war invece che a partecipare all'argomento mi fa ancora venir voglia di insultarne le madri, ma nuovamente mi astengo dal farlo.
E cmq sono sempre nel torto... eccerto io sonoq uello bruttoe cattivo e voi siete i sant'uomini :rolleyes:
:clap: (non è ironico)

Mach 1
23-06-2004, 01.53.22
Originally posted by Srzpzmrdfks
Bha.
Non ho mai detto a gente che si doveva sparare perchè la pensa in maniera differente da me.

Cercare di negare che guzzanti sia di parte è come cercare di negare la tua incapacità a sostenere un discorso minimamente sensato. Praticamente impossibile ( Dedal riferito a JKITA)

da: http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=199248


A te farebbe bene un qualche cartone mi sà... magari in acido dici qualcosa di sensato ( Dedal riferito a Hob Gadling )

da http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=198194&perpage=15&pagenumber=2

Io ci butterei te nel falò, fai solo interventi inutili...
( dedal riferito a squizzo )
da http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=200867

Tu non sai un cazzo del rap
( Dedal riferito a Squizzo, stessa discussione )

Togliti di mezzo tu......Aggiornati cazzo.
Ma tu signora espertona almeno l'hai sentito l'ultimo cd di yoshi???
Che pena stà gente che parla senza sapere un cazzo della realtà attuale.
(Dedal a Valena, stesso thread )

Confermo che tu non hai le orecchie se paragoni i gemelli diversi a yoshi, e comincio a pensare che ti manchi anche il cervello.
( Dedal riferito a Billygoat, stesso thread )

Postami un link a una tua reply dove si dimostra che sai costruire un pensiero che abbia un valore leggermente più alto delle capacità di un bambino delle elementari
( Dedal a squizzo, stesso thread )

e queste sono solo quelle delle discussioni che mi ricordavo, se la ricerca sul multiplayer funzionasse ci sarebbero altre perle da non perdere.






non c'è che dire, veramente un signore. A questo punto non ci resta che chiederti scusa se abbiamo dei pregiudizi su di te.

ma ti rendi conto almeno che uno che si comporta così fa incazzare a prescindere che possa avere ragione oppure torto?

p.s.
non ho alcuna intenzione di continuare a svaccare il topic, su questo almeno hai ragione. sta di fatto che c'ho messo un po' a prepare questo intervento.

Qfwfq
23-06-2004, 01.55.46
Originally posted by Srzpzmrdfks
Scusa una cosa, ma cosa ci sarebbe di sragionato nel dire che la cina stà diventando la prima supepotenza al mondo sfruttando la mancanza di leggi che regolamentino i copyright, l'assenza di diritti umani e civili e sindacati?
A me sembra molto più sragionato uno che nega questi fatti.



Originally posted by Dalmo
La Cina è la nuova Unione Sovietica, bisogna IMMEDIATAMENTE applicare rigidissime misure di protezionismo e alzare il valore della loro moneta a prezzi esorbitanti.
SUBITO



Originally posted by Dalmo
stai zitto alleato dei cinesi.
Mi da fastidio vedere come un paese anti democratico salga ai vertici mondiali senza che nessuno faccia nulla.
Voglio vedere quando salirà al posto degli USA come si divertiranno a fare gli stronzoni antidemocratici


Quando si dice "discussione costruttiva"; mah, fate voi. Ognuno è causa del proprio irriducibile stato di minorità. Personalmente me ne chiamo fuori :asd:

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.55.50
Originally posted by Mach 1
cut

scusa mi è sfuggito il link dove dico che uno si deve sparare, puoi evidenziarmelo di nuovo?
Ti potrei linkare dei topic seri dove non ho mai insultato se non in risposta... vuoi un esempio? Trovati l'altro topic in cui si parlava della cina.

cmq per completare la tua bella selezione ci metto anche le battute che stanno rpima delle mie reply ok?


nn credo tu abbia presente chi è guzzanti... visto che lui tira botte sia a destra che a sinistra...
anche stavolta sei saltato sulla tastiera, vero?... hai composto parole a caso anche oggi... complimenti (Jkita riferito a Dedal)

Cercare di negare che guzzanti sia di parte è come cercare di negare la tua incapacità a sostenere un discorso minimamente sensato. Praticamente impossibile ( Dedal riferito a JKITA)

da: http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=199248

Cazz, ma un pò meno acido no? (Hob Galding riferito a Dedal)

A te farebbe bene un qualche cartone mi sà... magari in acido dici qualcosa di sensato ( Dedal riferito a Hob Gadling )

da http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=198194&perpage=15&pagenumber=2

Rigurado al topic su tormento è troppo lungo da rifare tutto, ma più o meno è successa la stessa cosa che qui: è entarta gente a cui nn interessava l'argomento solo per divertisri un po' a sfottere, e io a differenza diq uesta volta ho reagito male

Cmq tu dovresti chiedere scusa perchè entri in un topic di cui non ti interessa minimamente l'argomento per fare member war.

Ti ho detto che ho deciso di cambiare, più di così nn posso fare.
Diranno i fatti se ho avuto ragione o torto.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 01.57.13
Originally posted by Qfwfq
Quando si dice "discussione costruttiva"; mah, fate voi. Ognuno è causa del proprio irriducibile stato di minorità. Personalmente me ne chiamo fuori :asd:

Non ti ho chiamato di certo io a partecipare a questa discussione.
Ciao.

Dalmo
23-06-2004, 01.58.38
Q, ti ritenevo una persona seria, perciò non deludermi proprio ora, la Cina è pericolosa.
Una potenza mondiale che non prevede diritti su copyright, che non prevede diritti umani, che tratta i suoi operai come schiavi, che basa la propria ricchezza sul lavoro disumano del proprio popolo non si merita di avere tale titolo.
Lo sai che gli operai cinesi non hanno diritto di sciopero???
Lo sai vero?? Allora vai ad informarti tu e non fare il saputello rompiballe.
Tu mi definisci stupido e dai toni autoritari? Ma pensa un po' quanto me ne può fottere.
Basta insozzare i topic seri ad alto contenuto con le vostre provocazioni, avete stressato.

jackrapper
23-06-2004, 01.59.24
Originally posted by Mach 1

Qfwfq è un utente modello e ogni tanto, in virtù di questo, può anche permettersi di offendere perchè ha comunque la simpatia dei mod.
Quindi segnala chi vuoi ma non iniziare a inveire contro i mod o a parlare di presunte differenze di trattamento(che ci sono sempre state) se la tua segnalazione non avrà effetto alcuno(su uno che ormai è nel forum da tempo e che ha tutta la simpatia dei moderatori)
Così è più corretto :sisi:

Qfwfq
23-06-2004, 01.59.39
Originally posted by Dalmo
topic seri ad alto contenuto

Dopo i tuoi commenti sarebbero tali ? :roll3:

Mach 1
23-06-2004, 02.01.31
Originally posted by jackrapper
Così è più corretto :sisi:

ti sei mai chiesto perchè??


chiedo scusa, non è mia intenzione continuare a svaccare il topic ma se mi citano, e pure in maniera provocatoria, credo di avere diritto di replica

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 02.05.02
Basta, se volete parlare dell'argomento postate sennò fate a meno o usate i pm.

Dalmo
23-06-2004, 02.09.43
Originally posted by Qfwfq
Dopo i tuoi commenti sarebbero tali ? :roll3:
Perchè dopo i tuoi? Solo pochi utenti come te hanno la capacità di svaccare un thread in 3 reply.
Ora basta ot cazzo

jackrapper
23-06-2004, 02.11.26
Originally posted by Mach 1
ti sei mai chiesto perchè??


chiedo scusa, non è mia intenzione continuare a svaccare il topic ma se mi citano, e pure in maniera provocatoria, credo di avere diritto di replica
No no, hai fatto benissimo, dopo tutto, tu non avrai nessun richiamo da parte dei mod, sarò io invece quello che ha distrutto il topic, ad ogni modo, sì, mi sono chiesto il perché, ma credo che una risposta come la voglio io o giusta non la troverò mai, uno come Zaorunner può insultare chiunque,nello stesso topic invece, uno come me che è stato provocato da uno che insulta più users, e decide di controbattere si ritroverà PM di minaccia di ban da parte di moderatori, ma poi, non venitemi a dire che non ci sono preferenze, per favore.

Srzpzmrdfks
23-06-2004, 02.15.14
Basta ot, sul serio.

p.s: io vado a dormire, spero che domaniq uesta discussione sia stata moderata con coscienza, perchè a me sembra un tema importante, visto che in questo argomento tutti noi italiani siamo nella stessa barca...

Mister X
23-06-2004, 08.52.41
Non possiamo dire che la cina sia un paese democratico-modello. E su questo credo che siamo tutti d'accordo.
Non possiamo dire che i ceti medio-bassi abbiano una degna retribuzione per il loro lavoro. E su questo credo che siamo tutti d'accordo.
Non possiamo dire che i diritti degli esseri umani siamo completamente tutelati (vedi "Dichiarazione Universale dei Diritti Umani", per caso). E su questo credo che siamo tutti d'accordo.

Dich. Univ. Dir. Umani

1) Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

2) Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.

3) Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.

5) Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamento o a punizioni crudeli, inumane o degradanti

6) Ogni individuo ha diritto, in ogni luogo, al riconoscimento della sua personalità giuridica.

7) Tutti sono eguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge.

Potrei continuare. La cina come democrazia si stà attivando per rispettare almeno questi articoli. No. Nemmeno il primo. La questione è grave...

Ed inoltre se volete il mio commento personale non censurato chiedetemelo in pm.

Ef.Di.Gi
23-06-2004, 09.01.37
Quoto qfwfq in ogni suo intervento passato, presente e futuro in questo topic :asd:

Mister X
23-06-2004, 09.03.20
Originally posted by Ef.Di.Gi
Quoto qfwfq in ogni suo intervento passato, presente e futuro in questo topic :asd:

:tsk:

Ef.Di.Gi
23-06-2004, 09.07.21
:)

Frank
23-06-2004, 09.46.16
Originally posted by Dalmo
... Solo pochi utenti come te hanno la capacità di svaccare un thread in 3 reply...


Fammi capire scusa, io sono un po tardo, ma non capisco come ha fatto Q a svaccare il topic, forse che ha interrotto il vostro delirio iniziale fatto di luoghi comuni e altre cazzate?
Il topic era partito bene, un articolo su cui ragionare... bello... peccato che dal secondo topic in giù sia diventato un ricettacolo di luoghi comuni e stronzate varie.

La discussione su idee diverse è la base della democrazia, iniziare un topic, farcirlo di dubbie e insultanti teorie e poi recriminare che tutti ce l'hanno con voi quando la gente inizia a ribattere è indice di enorme infantilismo e di negazione della libera discussione, ergo, della democrazia stessa.

Poi fate come vi pare, tanto ve lo hanno detto in tutte le salse e se ancora non vi è entrato in testa alla fine son cazzi vostri.
Quando la gente si iscrive al forum è un perfetto sconosciuto, sta poi a lui, con le sue azioni e i suoi post alienarsi o meno la simpatia del resto del forum e dei moderatori.

Frank

P.S. In ogni caso è il colmo, un perugino che prende le difese di un ternano... dove andremo a finire? :asd:

Qfwfq
23-06-2004, 09.47.35
Originally posted by Frank
P.S. In ogni caso è il colmo, un perugino che prende le difese di un ternano... dove andremo a finire? :asd:

A Somma, vecchio mio; a Somma :asd:

fppiccolo
23-06-2004, 10.29.57
cmq vada sarebbe utile tenerla d'occhio questa Cina...è cresciuta in maniera esponenziale in questi ultimi anni (son sempre 3.000.000.000 e + persone!)

Zaorunner
23-06-2004, 12.07.29
Originally posted by Dalmo
stai zitto alleato dei cinesi.
Mi da fastidio vedere come un paese anti democratico salga ai vertici mondiali senza che nessuno faccia nulla.
Voglio vedere quando salirà al posto degli USA come si divertiranno a fare gli stronzoni antidemocratici

Tesoro, ai vertici mondiali attualmente ci sono gli USA, che ormai da giungo 2001 hanno abbandonato l'ormai obsoleta democrazia.

Caspisco che tu e jack, e forse anche Sprtzcoso, siate tanto affezionati allo stile di vita statunitense, McDonalds, Negroni Yo Yo ecc ecc, ma non c'e bisogno di inventarsi mille scuse per dire che vi stanno antipatici i cinesi.

Ditelo chiaramente, siete schiavi di una precisa way of life, di una cultura, di un modo di vedere le cose, e non vedete altro futuro, ammettetelo pure, tanto ormai e' evidente alla maggior parte dell'utenza.

samgamgee
23-06-2004, 12.17.45
Basta prendervi a borsettate. Comportatevi da gente civile.

jackrapper
23-06-2004, 13.09.19
Originally posted by Zaorunner
Tesoro, ai vertici mondiali attualmente ci sono gli USA, che ormai da giungo 2001 hanno abbandonato l'ormai obsoleta democrazia.

Caspisco che tu e jack, e forse anche Sprtzcoso, siate tanto affezionati allo stile di vita statunitense, McDonalds, Negroni Yo Yo ecc ecc, ma non c'e bisogno di inventarsi mille scuse per dire che vi stanno antipatici i cinesi.

Ditelo chiaramente, siete schiavi di una precisa way of life, di una cultura, di un modo di vedere le cose, e non vedete altro futuro, ammettetelo pure, tanto ormai e' evidente alla maggior parte dell'utenza.
Qui ti sbagli, non so gli altri, ma tutto si puo' dire di me apparte razzista

Zaorunner
23-06-2004, 13.27.22
Originally posted by jackrapper
Qui ti sbagli, non so gli altri, ma tutto si puo' dire di me apparte razzista

Ho forse parlato di musi gialli?

No.

Allora non vedo dove ti abbia dato di razzista.

hackboyz
23-06-2004, 13.30.25
Originally posted by fppiccolo
(son sempre 3.000.000.000 e + persone!)
:mumble

Sono la metà ... va bene tutto ma non sono ancora la metà della popolazione mondiale (per ora almeno) :asd:

.Orfeo.
23-06-2004, 14.28.20
Originally posted by Zaorunner
Tesoro, ai vertici mondiali attualmente ci sono gli USA, che ormai da giungo 2001 hanno abbandonato l'ormai obsoleta democrazia.

Caspisco che tu e jack, e forse anche Sprtzcoso, siate tanto affezionati allo stile di vita statunitense, McDonalds, Negroni Yo Yo ecc ecc, ma non c'e bisogno di inventarsi mille scuse per dire che vi stanno antipatici i cinesi.

Ditelo chiaramente, siete schiavi di una precisa way of life, di una cultura, di un modo di vedere le cose, e non vedete altro futuro, ammettetelo pure, tanto ormai e' evidente alla maggior parte dell'utenza.
*
Volevo scriverlo io ieri sera.

Inoltre, cosa cambierebbe per noi Italiani se anche la Cina diventasse la prima potenza mondiale economica ?
Già mi sembra che lecchiamo il culo agli States da decenni per benino, leccarlo alla Cina quali catastrofiche conseguenze potrebbe comportare?

Mach 1
23-06-2004, 14.37.17
Originally posted by .Orfeo.
*
Volevo scriverlo io ieri sera.

Inoltre, chiedo a Sprtzcoso, cosa cambierebbe per noi Italiani se anche la Cina diventasse la prima potenza mondiale economica ?Già mi sembra che lecchiamo il culo agli States da decenni per benino, leccarlo alla Cina quali catastrofiche conseguenze potrebbe comportare?...

che per quanto la way of life americana possa per certi versi non piacerci sarebbe comunque migliore che finire a lavorare in una fabbrica per 20 ore al giorno e non vedere i propri diritti umani rispettati. ergo: se tra due mali devo scegliere sceglierò il minore.

Ef.Di.Gi
23-06-2004, 14.42.18
Già. L'america può non piacere per certi versi, ma è indubbio che vi sia molta più libertà rispetto alla Cina. E vabeh, i media saranno filtrati e manipolati ( :rolleyes: ) ma almeno posso accedere tranquillamente a fonti "alternative" di informazione, cosa che in Cina non è possibile.

Per non parlare appunto dei diritti dei lavoratori...

fppiccolo
23-06-2004, 14.45.52
Originally posted by .Orfeo.

...leccarlo alla Cina quali catastrofiche conseguenze potrebbe comportare?

la sars...?

.Orfeo.
23-06-2004, 14.47.06
Originally posted by Mach 1
che per quanto la way of life americana possa per certi versi non piacerci sarebbe comunque migliore che finire a lavorare in una fabbrica per 20 ore al giorno e non vedere i propri diritti umani rispettati. ergo: se tra due mali devo scegliere sceglierò il minore.
E che iniziano a deportarci in Cina?Oppure semplicemente impongono al mondo occidentale la loro way of life?

:.:

LordilFerrero
23-06-2004, 14.57.10
Uhm... stile di vita cinese... prima dobbiamo vedere la reazione della popolazione. Non dico sollevazioni di massa, ma sarebbe materialmente difficile imporlo. Non so, voi che dite?

Il vero colmo sarà quando un ternano prenderà le difese di un perugino.

Mach 1
23-06-2004, 14.57.41
Originally posted by .Orfeo.
E che iniziano a deportarci in Cina?Oppure semplicemente impongono al mondo occidentale la loro way of life?

:.:

e che ne so, non leggo nel futuro. l'america l'ha fatto nei confronti degli stati ad essa vicini, lo stesso la russia ( parlo di esportare la propria Way of life, non di deportare persone, anche se per i russi non ne sarei certo ) perchè non dovrebbe farlo la cina in futuro?
se sono così poco sensibili ai diritti umani dei propri cittadini perchè dovrebbero esserlo di più nei confronti degli stranieri?

jackrapper
23-06-2004, 16.42.15
Originally posted by Zaorunner
Ho forse parlato di musi gialli?

No.

Allora non vedo dove ti abbia dato di razzista.
Beh, ad ogni modo hai detto una stronzata, a me i Cinesi non stanno sul cazzo, non faccio distinzione tra nessuno
Originally posted by Mach 1
che per quanto la way of life americana possa per certi versi non piacerci sarebbe comunque migliore che finire a lavorare in una fabbrica per 20 ore al giorno e non vedere i propri diritti umani rispettati. ergo: se tra due mali devo scegliere sceglierò il minore.
*

Disarm
23-06-2004, 16.45.08
Originally posted by samgamgee
Basta prendervi a borsettate.

Questa frase è mia ed è registrata all'ufficio brevetti, quindi mi devi 5€.

Zaorunner
23-06-2004, 18.17.49
Originally posted by jackrapper
Beh, ad ogni modo hai detto una stronzata, a me i Cinesi non stanno sul cazzo, non faccio distinzione tra nessuno


Ma che bravo bambino! :clap:

jackrapper
23-06-2004, 18.20.51
Originally posted by Zaorunner
Ma che bravo bambino! :clap:
Grazie :red:

alcoolwarriors
23-06-2004, 19.35.29
Originally posted by Qfwfq
Perchè, finchè non inizierete a ragionare in modo sensato oltre che civile, magari con un po' di cultura dietro, potremo anche evitare di dire che siete dei beoti, ma continueremo a pensarlo.

*

Dalmo
23-06-2004, 21.25.32
Mah, scusate, ora parliamo normalmente.
Cosa scegliereste tra una republica democratica e liberale e una pseudo dittatura comunista??????????
Porca merda, sotto la Cina col cazzo che verranno rispettati i nostri diritti umani, i diritti dei lavoratori e credete, non è per me visto che sono nato libero professionista ma è per tutti.
La Cina è un ostacolo alla democrazia e alla libertà nel mondo, perchè preferite lei? Gli stati uniti sono stati un modello di democrazia e sviluppo economico per il mondo, mi infastidisce vedere come due o tre persone li giudichino ignoranti, poco intelligenti etc.
Oltre al fatto delle risorse vorrei puntualizzare che negli USA ci sono i centri scientifici piu importanti al mondo, le loro università sono migliori delle nostre e se sono arrivati a questo livello non è certo per le risorse.

billygoat
23-06-2004, 21.49.37
Originally posted by Dalmo
le loro università sono migliori delle nostre

:roll3: :roll3: :roll3:
questa è davvero fantastica!!!!

.Orfeo.
23-06-2004, 21.54.18
Originally posted by billygoat
:roll3: :roll3: :roll3:
questa è davvero fantastica!!!!
Per non parlare delle scuole superiori.
Un mio amico più grande è andato negli States con uno scambio culturale qualche anno fa.
Beh, non fanno praticamente un cazzo!Di matematica, pensa, erano rimasti ad equazioni che lui aveva fatto ANNI prima.:asd:

billygoat
23-06-2004, 22.44.42
Originally posted by .Orfeo.
Per non parlare delle scuole superiori.
Un mio amico più grande è andato negli States con uno scambio culturale qualche anno fa.
Beh, non fanno praticamente un cazzo!Di matematica, pensa, erano rimasti ad equazioni che lui aveva fatto ANNI prima.:asd:

sì, un mio ex compagno al liceo è andato un anno là.
per accoglierlo il professore ha chiesto agli altri alunni se sepevano quale fosse la capitale italiana (!)... gli studenti made in usa rispondevano un po' insicuri cose tipo: parigi, londra, berlino, mosca... solo dopo vari tentativi e avvicinamenti (furono nominate anche firenze e venezia) dissero roma.
il mio amico ha preso il diploma in america (con voti altissimi) un anno prima rispetto a noi, poi è tornato là a fare l'università... fa ingegneria e la sua media è veramente alta. da notare che qua non era certo una cima a scuola... se la cavava, ma niente di particolare!

alcoolwarriors
23-06-2004, 22.51.10
Originally posted by Dalmo
non è per me visto che sono nato libero professionista


:|

e questa ve la siete persa?! :roll3: :roll3: :roll3: :tsk:

tornando al sistema scolastico negli usa ci sono 15-20 campus di livello stratosferico, in cui per entrare bisogna essere o molto ricchi/raccomandati oppure molto preparati. Peccato che rappresentino il 5% del totale, e peccato anche che per il resto i corsi universitari siano scandalosamente non preparanti.

p.s. @ billy: l'ho visto ieri, filippo. :birra:

billygoat
23-06-2004, 23.01.28
Originally posted by alcoolwarriors
:|
negli usa ci sono 15-20 campus di livello stratosferico,

credo che questa cifra sia un po' ottimistica... io direi 5/6!

alcoolwarriors
23-06-2004, 23.15.29
Originally posted by billygoat
credo che questa cifra sia un po' ottimistica... io direi 5/6!

sì...stratosferico 4 o 5...di alto livello una quindicina...

di "sono nato libero professionista" non mi dici niente?! :asd:

Ef.Di.Gi
23-06-2004, 23.35.03
Originally posted by Dalmo
Mah, scusate, ora parliamo normalmente.
Cosa scegliereste tra una republica democratica e liberale e una pseudo dittatura comunista??????????
Porca merda, sotto la Cina col cazzo che verranno rispettati i nostri diritti umani, i diritti dei lavoratori e credete, non è per me visto che sono nato libero professionista ma è per tutti.
La Cina è un ostacolo alla democrazia e alla libertà nel mondo, perchè preferite lei? Gli stati uniti sono stati un modello di democrazia e sviluppo economico per il mondo, mi infastidisce vedere come due o tre persone li giudichino ignoranti, poco intelligenti etc.
Oltre al fatto delle risorse vorrei puntualizzare che negli USA ci sono i centri scientifici piu importanti al mondo, le loro università sono migliori delle nostre e se sono arrivati a questo livello non è certo per le risorse.

Vero, noi poveri proletari come faremmo?:mecry: :mecry:

Seriamente, non stiamo scegliendo la Cina. E' ovvio che il tuo modo di porti, eccessivamente enfatico, tenda a far si che noi ti prendiamo per il culo. Tutto qui.
Dovresti esporti in maniera un po' più oggettiva.
E dicendo un po' meno stronzate, vah :asd:

Dalmo
24-06-2004, 00.04.03
Parlavo delle grandi università :tsk:

Dalmo
24-06-2004, 00.06.10
Originally posted by alcoolwarriors
di "sono nato libero professionista"
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.

alcoolwarriors
24-06-2004, 00.26.32
Originally posted by Dalmo
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.

wow. :cheppalle

pensa, io no. e ne vado fiero.

Qfwfq
24-06-2004, 00.34.15
Originally posted by Dalmo
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.

Già, mi dimenticavo che ora vi fanno con lo stampino. Sai che gloria.

Ray McCoy
24-06-2004, 00.50.08
Originally posted by Dalmo
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.

Intervengo un secondo, indipendentemente dagli allarmismi infondati dell'Indipendent, indipendentemente dal flame, indipendentemente da qualsiasi discorso, in tutta sincerità, Dalmo, in tutta la mia sincerità, per quanto possibile, e credimi, te ne prego. Posso chiederti cosa significa questo intervento? Vorrei parlarne. Se preferisci non parlarne via forum, rispondimi per pm, va benissimo cmq. Ma vorrei parlarne seriamente, senza ironia, e senza insulti.

billygoat
24-06-2004, 00.54.27
Originally posted by Dalmo
sono nato libero professionista

capperi, questa me l'ero persa... :roll3:
e finisce dritta in firma! :sisi:

alcoolwarriors
24-06-2004, 01.25.00
Originally posted by billygoat
e finisce dritta in firma! :sisi:

Dalmo
24-06-2004, 01.29.40
Originally posted by billygoat
capperi, questa me l'ero persa... :roll3:
e finisce dritta in firma! :sisi:
:rolleyes:

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 01.29.53
Vorrei capire a cosa servono i moderatori in questo forum se permettono che si vada avanti così in un topic...
mi è stato detto di rivolgermi a loro invece di rispondere a tono, ma visto che sembrano dei fantasmi nn si lamentino se poi le persone sno costrette a rispondere a questi comportamenti in maniera incivile.
Come al solito qui si può parlare solo di politica e economia inserendo "Berlusconi Merda" nel titolo, altrimenti si è degli stupidi idioti ignoranti e che vanno presi per il culo... te credo basta vedere cosa vota la maggioranza dei partecipanti assidui di questa sezione... estermisti di sinistra.
Scommeto che a voi vi stà simpatica la cina per il solo fatto che c'ha la bandiera rossa... "quelli che votano i partiti a favore dei lavoratori"... dio mio che tristezza.

Frank
24-06-2004, 09.14.12
Originally posted by Dalmo
Mah, scusate, ora parliamo normalmente.
Cosa scegliereste tra una republica democratica e liberale e una pseudo dittatura comunista??????????
Porca merda, sotto la Cina col cazzo che verranno rispettati i nostri diritti umani, i diritti dei lavoratori e credete, non è per me visto che sono nato libero professionista ma è per tutti.
La Cina è un ostacolo alla democrazia e alla libertà nel mondo, perchè preferite lei? Gli stati uniti sono stati un modello di democrazia e sviluppo economico per il mondo, mi infastidisce vedere come due o tre persone li giudichino ignoranti, poco intelligenti etc.
Oltre al fatto delle risorse vorrei puntualizzare che negli USA ci sono i centri scientifici piu importanti al mondo, le loro università sono migliori delle nostre e se sono arrivati a questo livello non è certo per le risorse.

Io continuo a non capire cosa ci sia da scegliere, l'Italia, gli USA e la Cina sono paesi sovrani ognuno con le proprie leggi, ergo, non capisco come le nostre scelte posssano influenzare l'andamento economico-politico degli stati in questione. Allo stesso modo non capisco come la Cina possa influenzare i NOSTRI diritti di lavoratori..
La Cina è un ostacolo alla democrazia? ma tu che ne sai? tu parli per partito preso, per faziosità e per sentito dire, mi spieghi cosa cazzo ne vuoi sapere?
Finiamola di sparare cazzate a destra e a manca per poi ritirarsi dietro al vittimismo quando la gente (giustamente) vi viene a rendere conto delle cose che dite.
Gli USA si ergono a paladini della democarazia, ma in compenso sono stati i fautori/ispiratori/attuatori della maggior parte delle guerre degli ultimi anni. Se negli USA non paghi, puoi pure crepare di polmonite davanti ad un cazzo di ospedale e nessuno muoverà un dito per salvarti, nelle scuole USA la percentuale degli studenti che vanno in classe armati è spaventosa, le peggiori stragi della follia, guarda caso, capitano proprio nelle loro città. Questo è il modello di democrazia a cui aspiriamo? Io sinceramente sto bene come sto ora, senza bisogno di infangare i secoli di cultura e storia che abbiamo noi con la loro merda. Se ti piacciono tanto gli USA, trasferisciti li, farai un favore al nostro futuro.

Ah, per quanto rigurada le scuole, da qualche mese dalle mie parti vive una ragazza americana, lei ha 21 anni e già ha una laurea in psicologia... beh, se proprio te la devo dire tutta quella li dalle nostre parti manco il diploma della CEPU pigliava...

Frank

Ef.Di.Gi
24-06-2004, 09.23.17
Originally posted by Dalmo
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.

Beh, non so se sia una cosa totalmente positiva.

bejita
24-06-2004, 09.27.01
Originally posted by Dalmo
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.

quando sarai una persona matura capirai che nessun essere vivente su questa terra ha il "futuro costruito" e io credo sia anche un bene. Non mi fermo neppure ad ironizzare su queste tue ultime sparate, spero vivamente te ne renda conto da solo

zio_lucas
24-06-2004, 09.35.46
Originally posted by Dalmo


Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle.



ascolta le parole di bejita e non illuderti...
il futuro non eiste e non si può lavorare su un tempo astratto
il presente esiste, quindi lavora su questo...
noto nei tuoi discorsi una certa "megalomania" xrò non tua...visto che sei in tempo non perdere tempo (scusa il gioco di parole) e inizia a pensare con la tua testa, sogna e progetta ma non illuderti, informati sulle cose e sugli avvenimenti non commettere errori di dare x scontate cose solo xchè imposte in una certa maniera...dammi retta, ci sono passato anch'io...

samgamgee
24-06-2004, 11.19.10
Originally posted by Srzpzmrdfks
Vorrei capire a cosa servono i moderatori in questo forum se permettono che si vada avanti così in un topic...
mi è stato detto di rivolgermi a loro invece di rispondere a tono, ma visto che sembrano dei fantasmi nn si lamentino se poi le persone sno costrette a rispondere a questi comportamenti in maniera incivile.


Si sta discutendo forse in maniera incivile? Non ho ancora letto un "vaffanculo stronzo di merda sfigato fallito", se non sbaglio. Qualche insultino più o meno velato, qualche provocazione...ma fin lì ci può stare, come diceva Mach 1 in un post all'inizio. Se bannassimo ogni vo0lta che uno caga leggermente fuori dal vaso ti avremmo dovuto bannare già dalla prima volta che hai detto "Non capisci un cazzo" a uno che era disaccordo con te.

E rimane il mio invito (per tutti) a discutere in maniera meno "flammosa", considerato che vi state muovendo su un filo di lana, come si suol dire.

per il resto quoto Mach 1

Originally posted by Mach 1
la fortuna dei forum è che si finisce tutti per conoscersi, ed anche i moderatori conoscono il comportamento degli utenti. il tuo è da sempre stato un comportamento recidivo e ostile e se ora sei cambiato ben venga, a te sta dimostrare che sei sincero ed io sarò il primo ad ammettere e apprezzare tale cambiamento se sarà sincero, per quanto te ne possa importare.
Qfwfq è un utente modello e ogni tanto, in virtù di questo, può anche permettersi di pisciare fuori dal vasetto perchè ha comunque la maturità per stabilire quando poterlo fare ed i mod lo conoscono abbastanza da capire che, nei casi in cui dovesse, eccedere, si tratterebbe comunque di episodi isolati.
Quindi segnala chi vuoi ma non iniziare a inveire contro i mod o a parlare di presunte differenze di trattamento se la tua segnalazione non avrà effetto alcuno.

Zaorunner
24-06-2004, 12.21.34
Originally posted by Dalmo
Mah, scusate, ora parliamo normalmente.
Cosa scegliereste tra una dittatura pseudoliberale e una pseudodittatura comunista?

Beh, dovrei pensarci su parecchio, non e' una scelta facile.

jackrapper
24-06-2004, 15.26.12
Originally posted by billygoat
sì, un mio ex compagno al liceo è andato un anno là.
per accoglierlo il professore ha chiesto agli altri alunni se sepevano quale fosse la capitale italiana (!)... gli studenti made in usa rispondevano un po' insicuri cose tipo: parigi, londra, berlino, mosca... solo dopo vari tentativi e avvicinamenti (furono nominate anche firenze e venezia) dissero roma.

Sì va bene, e poi??? :roll3: :asd: :rolleyes:

.Orfeo.
24-06-2004, 15.56.29
Originally posted by jackrapper
Sì va bene, e poi??? :roll3: :asd: :rolleyes:
Ridi pure quanto ti pare.Intanto il sistema scolastico USA è di qualità decisamente inferiore rispetto al nostro, e in generale anche a quello europeo.
Questo mio amico era andato lì per un anno e mi ha raccontato al ritorno che l'unico ostacolo a scuola era l'inglese, per il resto ci sarebbe rimasto fino a prendere il diploma.

jackrapper
24-06-2004, 16.03.30
Originally posted by .Orfeo.
Ridi pure quanto ti pare.Intanto il sistema scolastico USA è di qualità decisamente inferiore rispetto al nostro, e in generale anche a quello europeo.
Questo mio amico era andato lì per un anno e mi ha raccontato al ritorno che l'unico ostacolo a scuola era l'inglese, per il resto ci sarebbe rimasto fino a prendere il diploma.
Che li le scuole siano più facili di quelle qui non c'è dubbio, ma che non sappiano la capitale d'Italia e, oltretutto, sparare nomi come Mosca o Parigi, mi sembra un'esagerazione

billygoat
24-06-2004, 16.09.49
Originally posted by jackrapper
Che li le scuole siano più facili di quelle qui non c'è dubbio, ma che non sappiano la capitale d'Italia e, oltretutto, sparare nomi come Mosca o Parigi, mi sembra un'esagerazione

tu puoi pensare quello che vuoi, ma di quel mio amico puoi dire di tutto tranne che sia un bolscevico anti-americano... anzi!
e mi ha riferito tutto lui... insieme ad altre amenità tipo compiti in classe di storia americana con domande (ovviamente sotto forma di test) del genere:

Chi è Bill Clinton?
- Un sassofonista jazz
- Il presidente degli U.S.A.
- Un attore
- Un soldato

se ti piace pensare che gli studenti americani siano più avanti di noi, liberissimo di farlo... però non pretendere che io ti creda!

Ray McCoy
24-06-2004, 16.18.57
Originally posted by jackrapper
Che li le scuole siano più facili di quelle qui non c'è dubbio, ma che non sappiano la capitale d'Italia e, oltretutto, sparare nomi come Mosca o Parigi, mi sembra un'esagerazione

Purtroppo è vero. La puntata di Report di un paio di anni fa era illuminante. La scuola americana punta a formare dei lavoratori, mai degli studenti. A parte rari casi di licei e scuole superiori che preparano per l'università, e che spesso sono private, e molto costose, la scuola non fornisce assolutamente delle basi culturali. Solo il 20% dei ragazzi americani sa trovare l'Iraq sulla cartina del pianeta terra, ad esempio.
E non è vero che le scuole sono più facili. Sono più scadenti. Sono difficili per gli americani, perchè sono stati cresciuti a non avere una cultura, e quindi tutto è più difficile. Per loro.


EDIT: Premio a Billygoat per essersi dato a Tutti Morimmo a Stento.

Mach 1
24-06-2004, 16.19.24
Originally posted by billygoat
Chi è Bill Clinton?
- Un sassofonista jazz
- Il presidente degli U.S.A.
- Un attore
- Un soldato

- un attore porno.

billygoat
24-06-2004, 16.21.21
Originally posted by Mach 1
- un attore porno.

sai che forse era davvero quella una delle risposte... adesso mi hai messo il dubbio!

jackrapper
24-06-2004, 16.22.22
Originally posted by billygoat
tu puoi pensare quello che vuoi, ma di quel mio amico puoi dire di tutto tranne che sia un bolscevico anti-americano... anzi!E chi gli ha detto niente?

Originally posted by billygoat

Chi è Bill Clinton?
- Un sassofonista jazz
- Il presidente degli U.S.A.
- Un attore
- Un soldato
Sì, magari.......

Originally posted by billygoat
se ti piace pensare che gli studenti americani siano più avanti di noi, liberissimo di farlo... però non pretendere che io ti creda!
Ti ho già detto che non lo penso affatto, cerca di capirmi....:rolleyes:

alcoolwarriors
24-06-2004, 16.23.34
qualsiasi studente italiano che fa uno scambio culturale torna con un diploma conseguito a sforzo 0...e questo è un fatto...

...c'è da dire che abbiamo (ancora per poco purtroppo...) uno dei migliori sistemi scolastici d'europa, e nel mondo credo solo le scuole indiane ci mettano davvero i piedi in testa...

billygoat
24-06-2004, 16.29.47
Originally posted by jackrapper
Sì, magari.......


alora, se hai voglia di prendere in considerazione quello che ti viene detto, ok continuiamo... se invece metti in dubbio qualsiasi cosa ti venga detta da chi su questo argomento ha delle testimonianze dirette e fidate allora possiamo anche smettere qua...

quando capirai questo potrai dire di essere cresciuto!

jackrapper
24-06-2004, 16.39.47
Originally posted by billygoat
alora, se hai voglia di prendere in considerazione quello che ti viene detto, ok continuiamo... se invece metti in dubbio qualsiasi cosa ti venga detta da chi su questo argomento ha delle testimonianze dirette e fidate allora possiamo anche smettere qua...
Credimi, nessuno ha testimonianze più dirette delle mie in questo campo


Originally posted by billygoat

quando capirai questo potrai dire di essere cresciuto!
Non penso proprio che tu possa venirmi a dire se sono cresciuto o meno

Dalmo
24-06-2004, 16.40.13
Originally posted by billygoat
alora, se hai voglia di prendere in considerazione quello che ti viene detto, ok continuiamo... se invece metti in dubbio qualsiasi cosa ti venga detta da chi su questo argomento ha delle testimonianze dirette e fidate allora possiamo anche smettere qua...

quando capirai questo potrai dire di essere cresciuto!
:roll3:
edit e questa sarebbe da firma, ma purtroppo non puoi capire perchè :asd:

.Orfeo.
24-06-2004, 16.47.46
Originally posted by jackrapper
Credimi, nessuno ha testimonianze più dirette delle mie in questo campo
Ottimo; allora perchè non esporre e argomentare dettagliatamente queste tue presunte testimonianze dirette?Tanto, ne sei talmente sicuro, no?

jackrapper
24-06-2004, 16.51.15
Originally posted by .Orfeo.
Ottimo; allora perchè non esporre e argomentare dettagliatamente queste tue presunte testimonianze dirette?Tanto, ne sei talmente sicuro, no?
Perché facendolo, credimi, peggiorerei solo le mie condizioni già abbastanza difficili in questo forum, ma verrà un giorno in cui tutto sarà molto più chiaro, credimi ;)

.Orfeo.
24-06-2004, 16.55.02
Originally posted by jackrapper
Perché facendolo, credimi, peggiorerei solo le mie condizioni già abbastanza difficili in questo forum, ma verrà un giorno in cui tutto sarà molto più chiaro, credimi ;)
Parole, parole, parole

Ora siete diventati pure profetici.

hackboyz
24-06-2004, 16.56.24
Volevo rispondere seriamente in questo thread, ma temo non ne valga la pena.

Direi che si possa chiudere. :rolleyes:

Zaorunner
24-06-2004, 16.59.10
Originally posted by jackrapper
Perché facendolo, credimi, peggiorerei solo le mie condizioni già abbastanza difficili in questo forum, ma verrà un giorno in cui tutto sarà molto più chiaro, credimi ;)

Hai preso lezioni da Dedal, in quanto a menartela su quello che solo tu sai.

Un consiglio: non farti problemi a scrivere le tue idee, non e' tenendole per te che "migliorerai la tua posizione nel forum".

fillus
24-06-2004, 17.02.25
Originally posted by Ray McCoy
Purtroppo è vero. La puntata di Report di un paio di anni fa era illuminante. La scuola americana punta a formare dei lavoratori, mai degli studenti. A parte rari casi di licei e scuole superiori che preparano per l'università, e che spesso sono private, e molto costose, la scuola non fornisce assolutamente delle basi culturali. Solo il 20% dei ragazzi americani sa trovare l'Iraq sulla cartina del pianeta terra, ad esempio.
E non è vero che le scuole sono più facili. Sono più scadenti. Sono difficili per gli americani, perchè sono stati cresciuti a non avere una cultura, e quindi tutto è più difficile. Per loro.


EDIT: Premio a Billygoat per essersi dato a Tutti Morimmo a Stento.
E' avvilente,e purtroppo anche vero quello che dici..... c'e' pero' anche un'altra verita', forse meno positiva o allegra, l'americano a scuola viene preparato solo al lavoro, (a scapito della cultura), l'italiano invece spesso e volentieri studia anni e anni, accumula nozioni e si fa una gran bella cultura.... Poi arriva al lavoro e dice: "Che devo fare? / cosa c'entra tutto questo con quello che ho studiato? Datemi un libro!!!!"

jackrapper
24-06-2004, 17.03.20
Originally posted by Zaorunner
Un consiglio: non farti problemi a scrivere le tue idee, non e' tenendole per te che "migliorerai la tua posizione nel forum".
Grazie del consiglio, ma credo di sapere cosa potrebbere migliorare o peggiorare la mia situazione, e cmq ho detto così tanto che uno sforzandosi a ragionare un po' potrebbe anche ad arrivare a capirlo.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.05.36
Originally posted by Ray McCoy
Purtroppo è vero. La puntata di Report di un paio di anni fa era illuminante. La scuola americana punta a formare dei lavoratori, mai degli studenti. A parte rari casi di licei e scuole superiori che preparano per l'università, e che spesso sono private, e molto costose, la scuola non fornisce assolutamente delle basi culturali. Solo il 20% dei ragazzi americani sa trovare l'Iraq sulla cartina del pianeta terra, ad esempio.
E non è vero che le scuole sono più facili. Sono più scadenti. Sono difficili per gli americani, perchè sono stati cresciuti a non avere una cultura, e quindi tutto è più difficile. Per loro.
.

L'ho vista anch'io quella puntata, ma damo parlava se nn sbaglio di UNIVERSITA'.
In america le università sono iperspecializzate... senno spiegatemi perchè tutti i ricconi mandano i loro figli a laurearsi in america.
E' logico che essendo TUTTE private costano parecchio, però è anche vero che in america la bravura scolastica viene ricompensata moltissimo con le borse di studio (e nn solo nell'altletica) e c'è più selezione.
Inotre i professori delle università USA sn tutti professionisti e nn sono statali, quindi sono sempre molto + efficenti.
Insomma le università USA sono migliori delle nostre ( anche se è logico perchè costano di più... ).

Dalmo
24-06-2004, 17.10.09
Originally posted by Srzpzmrdfks
L'ho vista anch'io quella puntata, ma damo parlava se nn sbaglio di UNIVERSITA'.
In america le università sono iperspecializzate... senno spiegatemi perchè tutti i ricconi mandano i loro figli a laurearsi in america.
E' logico che essendo TUTTE private costano parecchio, però è anche vero che in america la bravura scolastica viene ricompensata moltissimo con le borse di studio (e nn solo nell'altletica) e c'è più selezione.
Inotre i professori delle università USA sn tutti professionisti e nn sono statali, quindi sono sempre molto + efficenti.
Insomma le università USA sono migliori delle nostre ( anche se è logico perchè costano di più... ).
Infatti, ve ne cito una: MIT :rolleyes:
Poi gli americani sono preparati al lavoro, altro che divina commedia, greco, latino e puttanate varie che fanno perdere tempo e denaro, io lavoro per vivere ma purtroppo ora non studio per prepararmi a lavorare :rolleyes:

samgamgee
24-06-2004, 17.10.53
Originally posted by Dalmo
Altro che merda di greco e latino, cultura sux, io lavoro per vivere e purtroppo non studio per lavorare.

bah

edit: :roll3: hai anche aggiunto "altro che Divina Commedia"....se fossero tutti come te il mondo sarebbe fermo all'età della pietra.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.11.35
la cultura è importante perchè aiuta la creatività, il probelma è che le nostre università non favoriscono neannche quella visto che sn sovvenzionati pochissimo i settori di ricerca e sperimentazione...

Per dire anche se nn è esattamente la stessa cosa io in accademia di belle arti vedo su 11 cattedere di pittura 2 che fanno arte contemporanea, 1 pittura contemporanea e 8 che fanno pittura classica a cavalletto :rolleyes:
Nelle accademie artistiche all'estero si lavora sul contemporaneo, ad es. in germani esiste lo zkm che è conentrato solo sulle nuove tecnologie...
noi siamo troppo obsoleti.

Per tornare IT: la cina è nel 2003 la prima nazione come investimenti sulla ricerca e innovazione

Dalmo
24-06-2004, 17.13.33
Originally posted by samgamgee
bah
dai, continuate a fare i fighetti con la cultura, poi se uscite dal liceo senza avere fatto un' università SERIA e non riuscite a fare un cazzo non vi lamentate.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.15.38
Originally posted by Dalmo
dai, continuate a fare i fighetti con la cultura, poi se uscite dal liceo senza avere fatto un' università SERIA e non riuscite a fare un cazzo non vi lamentate.

Verissimo, i licei in italia servono solo come "intro" all'università.
Dovrebbero essere riformati compleatmente e integrati agli istituti tecnici creando un compromesso fra cultura e professionalità.

billygoat
24-06-2004, 17.17.00
Originally posted by Dalmo
Quoto, come mai il MIT è americano? :rolleyes:


già, ma come mai buona parte di quelli che vi lavorano sono indiani (non pellerossa, indiani col puntino rosso)?

comunque, dalmo e jack, ridete pure... beata incoscienza...
è bello vivere in un mondo dove chi detiene il potere è arrivato ad esso perchè ha i soldi e ha potuto permettersi di studiare... e magari gente molto più dotata è costretta a lavoare in un fast food perchè non può permettersi di pagare i costosissimi college. gente che magari non può prendere la borsa di studio (prendendo come vero l'interventi di ex-dedal) perchè al liceo doveva occuparsi a difendere la sua persona più che stare con la testa sui libri...
sì, cultura sux... beata ignoranza... l'ignoranza rende felici...

jackrapper
24-06-2004, 17.17.31
Originally posted by Srzpzmrdfks
Verissimo, i licei in italia servono solo come "intro" all'università.
Dovrebbero essere riformati compleatmente e integrati agli istituti tecnici creando un compromesso fra cultura e professionalità.
OT: hai diversi PM

Dalmo
24-06-2004, 17.17.34
Originally posted by Srzpzmrdfks
Verissimo, i licei in italia servono solo come "intro" all'università.
Dovrebbero essere riformati compleatmente e integrati agli istituti tecnici creando un compromesso fra cultura e professionalità.
è quello che pensano e che vorrebbero tutti, ma purtroppo non so se sia per la mancanza di fondi o il menefreghismo da parte di tutti i ministri dell'istruzione

hackboyz
24-06-2004, 17.17.44
Originally posted by Srzpzmrdfks
Per tornare IT: la cina è nel 2003 la prima nazione come investimenti sulla ricerca e innovazione
Fonte plz. L'ultima ricerca che ho letto dava al primo posto gli USA.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.19.57
Cercatela su google, stè fonti mi hanno spaccato il chizzo.

samgamgee
24-06-2004, 17.20.39
adesso ti mette in firma
"Hackboyz: voglio le fooonti le fooonti"

:asd:

comunque edit a posteriori del post di prima:
se non studiassimo le materie umanistiche non saremmo all'età della pietra, peggio. Saremmo tutti dei lobotomizzati incapaci del benchè minimo pensiero critico.

avvertenze:
C'è molto di più in questa mia ultima frase di quello che si possa leggere a prima vista

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.21.24
Originally posted by samgamgee
se non studiassimo le materie umanistiche non saremmo all'età della pietra, peggio. Saremmo tutti dei lobotomizzati incapaci del benchè minimo pensiero critico.


Sindrome di Biscardi?

jackrapper
24-06-2004, 17.21.33
Originally posted by billygoat
già, ma come mai buona parte di quelli che vi lavorano sono indiani (non pellerossa, indiani col puntino rosso)?

comunque, dalmo e jack, ridete pure... beata incoscienza...
è bello vivere in un mondo dove chi detiene il potere è arrivato ad esso perchè ha i soldi e ha potuto permettersi di studiare... e magari gente molto più dotata è costretta a lavoare in un fast food perchè non può permettersi di pagare i costosissimi college. gente che magari non può prendere la borsa di studio (prendendo come vero l'interventi di ex-dedal) perchè al liceo doveva occuparsi a difendere la sua persona più che stare con la testa sui libri...
sì, cultura sux... beata ignoranza... l'ignoranza rende felici...
non so perché ma mi sa che il mio nome sia sempre accostato a quello di Dalmo, di tutto quello che hai detto, non c'entro nulla.
Ti ripeto comunque, che non ho mai detto che le scuole in America sono migliori di quelle italiane, e 3.....:rolleyes:

hackboyz
24-06-2004, 17.21.54
Originally posted by billygoat
è bello vivere in un mondo dove chi detiene il potere è arrivato ad esso perchè ha i soldi e ha potuto permettersi di studiare... e magari gente molto più dotata è costretta a lavoare in un fast food perchè non può permettersi di pagare i costosissimi college. gente che magari non può prendere la borsa di studio (prendendo come vero l'interventi di ex-dedal) perchè al liceo doveva occuparsi a difendere la sua persona più che stare con la testa sui libri...
sì, cultura sux... beata ignoranza... l'ignoranza rende felici...
Beh, è vero che chi è ricco negli USA è avvantaggiato, ma negli USA vige (nei limiti del possibile) la meritocrazia che qui in Italia non si sa manco cosa sia.

billygoat
24-06-2004, 17.22.06
Originally posted by Srzpzmrdfks
la cultura è importante perchè aiuta la creatività, il probelma è che le nostre università non favoriscono neannche quella visto che sn sovvenzionati pochissimo i settori di ricerca e sperimentazione...


su questo hai ragione... ma vediamo i motivi.
le ultime riforme in ambito universitario hanno portato le università a pensare come aziende con l'unico obiettivo di sfornare laureati: più laureati escono più sovvenzioni ricevono. questo non aiuta certo la preparazione dello studente e la ricerca dei docenti.
si preferisce avere un risultato certo anche se mediocre piuttosto che un possibile buon risultato ma condizionato da vari fattori.

Dalmo
24-06-2004, 17.22.31
Originally posted by billygoat
già, ma come mai buona parte di quelli che vi lavorano sono indiani (non pellerossa, indiani col puntino rosso)?
comunque, dalmo e jack, ridete pure... beata incoscienza...
è bello vivere in un mondo dove chi detiene il potere è arrivato ad esso perchè ha i soldi e ha potuto permettersi di studiare... e magari gente molto più dotata è costretta a lavoare in un fast food perchè non può permettersi di pagare i costosissimi college. gente che magari non può prendere la borsa di studio (prendendo come vero l'interventi di ex-dedal) perchè al liceo doveva occuparsi a difendere la sua persona più che stare con la testa sui libri...
sì, cultura sux... beata ignoranza... l'ignoranza rende felici...
Ah si? Bravo, ora che sei diplomato fai qualcosa di serio e concreto con la tua CULTURA, tutti bravi a parlare ma poi a fare...........
Stai zitto, il tuo è solo un esempio di persona che fa la sotuttoio ma che poi concretamente non è in grado di fare nulla.
Spero vivamente per te e per il tuo futuro che tu abbia deciso di fare un università seria e... che cambi il tuo modo di vedere il mondo e le cose, ricordati, il mondo non esiste solo dal tuo angolo di visione

samgamgee
24-06-2004, 17.23.00
Originally posted by Srzpzmrdfks
Sindrome di Biscardi?

Ho sbagliato qualche congiuntivo? :look:

Sparpa
24-06-2004, 17.23.19
Originally posted by Srzpzmrdfks
Verissimo, i licei in italia servono solo come "intro" all'università.
Dovrebbero essere riformati compleatmente e integrati agli istituti tecnici creando un compromesso fra cultura e professionalità. su questo posso essere d'accordo, anche perchè allo stato attuale...chi di voi è andato a scuola o va a scuola traendone reale profitto personale?
Solo gli istituti specializzati ti garantiscono l'iniziazione ad una professione, ma per il resto...nulla.

samgamgee
24-06-2004, 17.24.24
Originally posted by Sparpa
su questo posso essere d'accordo, anche perchè allo stato attuale...chi di voi è andato a scuola o va a scuola traendone reale profitto personale?

Io per esempio. Non so che cosa tu intenda per "profitto personale", ma sono contento dell'università che faccio, malgrado tutto, perchè riesco a imparare un sacco di cose :)

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.26.28
Originally posted by hackboyz
Beh, è vero che chi è ricco negli USA è avvantaggiato, ma negli USA vige (nei limiti del possibile) la meritocrazia che qui in Italia non si sa manco cosa sia.

Esatto hai centrato in peino.
in italia funzionano solo le raccomandazioni e gli opportunismi, in america invece è prropio la meritocrazia a far funzionare il paese... certo esistono delle zone ghettizate dove nn c'è sperazna di emergere ma generalmente le borse di studio permettono ai più capaci di accedere alle università migliori.. inoltre le università sn livellate su diverse qualità, dove nelle migliori vengono amessi solo i + bravi.

Sparpa
24-06-2004, 17.28.12
Originally posted by samgamgee
Io per esempio. Non so che cosa tu intenda per "profitto personale", ma sono contento dell'università che faccio, malgrado tutto, perchè riesco a imparare un sacco di cose :) ma io non parlavo di università! ho quotato la parte sulle scuole!! scuole!! ;)

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.28.24
Originally posted by Sparpa
su questo posso essere d'accordo, anche perchè allo stato attuale...chi di voi è andato a scuola o va a scuola traendone reale profitto personale?
Solo gli istituti specializzati ti garantiscono l'iniziazione ad una professione, ma per il resto...nulla.

Infatti io sono andatao all'istituto d'arte (grafica pubb) e devo dire che mi hanno preparato degnamente a fare il grafico, sopratutto gli ultimi 2 anni in cui è stata istituita finalmente una struttura basata sui computer (2 aule cn una 3ina in tutto, fra cui 2 mac g4).
Prima di allora invece era una vergogna, ci facevano alvorare ancora con le tecniche degli anni 80 (retini e macchine di stampa obsolete).
Per questo dico che l'innovazione è importante...
Di fianco a noi c'era il liceo artistico ed era una cosa realmente inutile... mentre la sezioen di arredmaneto era abbastanza funzionale anche quella.

billygoat
24-06-2004, 17.28.47
Originally posted by Dalmo
Ah si? Bravo, ora che sei diplomato fai qualcosa di serio e concreto con la tua CULTURA, tutti bravi a parlare ma poi a fare...........
Stai zitto, il tuo è solo un esempio di persona che fa la sotuttoio ma che poi concretamente non è in grado di fare nulla.
Spero vivamente per te e per il tuo futuro che tu abbia deciso di fare un università seria e... che cambi il tuo modo di vedere il mondo e le cose, ricordati, il mondo non esiste solo dal tuo angolo di visione

sai, sfortunatamente (per te) non esiste nemmeno solo il tuo punto di vista...
mai voluto apparire la persona che "sotuttoio"... mi piacerebbe, ma non posso permettermelo... nessuno può permetterselo al giorno d'oggi. perchè la cultura oggi è immensa ed è impossibile conoscere qualsiasi cosa.
mi limito ad informarmi ogni tanto... questo rende la mia vita più triste della tua ma certamente più consapevole.

Dalmo
24-06-2004, 17.32.21
Originally posted by Srzpzmrdfks
Esatto hai centrato in peino.
in italia funzionano solo le raccomandazioni e gli opportunismi, in america invece è prropio la meritocrazia a far funzionare il paese... certo esistono delle zone ghettizate dove nn c'è sperazna di emergere ma generalmente le borse di studio permettono ai più capaci di accedere alle università migliori.. inoltre le università sn livellate su diverse qualità, dove nelle migliori vengono amessi solo i + bravi.
Questo post è da firma e non per ironia o altro ma perchè tu e sparpa avete centrato un grande problema

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.33.41
Originally posted by billygoat
sai, sfortunatamente (per te) non esiste nemmeno solo il tuo punto di vista...
mai voluto apparire la persona che "sotuttoio"... mi piacerebbe, ma non posso permettermelo... nessuno può permetterselo al giorno d'oggi. perchè la cultura oggi è immensa ed è impossibile conoscere qualsiasi cosa.
mi limito ad informarmi ogni tanto... questo rende la mia vita più triste della tua ma certamente più consapevole.

Veramente non è che ti ho visto mai partecipare molto a discussioni dimostrando + profondità di Dalmo se si parlava di qualcosa diverso dall'HC... a me sembra che per essere così giovane dalmo sia uno che si interessa ai problemi gorssi della nostra società in maniera molto arguta, rispettoa tanti altri che si limitano a votare in cabina elettorale chi ha dei pregiudizi in comune con loro.
Secondo me fra un paio d'anni avrà anche la maturità per liberarsi da stereotipi politici un po' forzati e mettervela in quel posto a tutti voi convintoni come faccio regolarmente io.

samgamgee
24-06-2004, 17.33.46
Originally posted by Sparpa
ma io non parlavo di università! ho quotato la parte sulle scuole!! scuole!! ;)

ah, credevo includessi anche l'università :)

mbeh, comunque per il liceo (per lo meno quello che ho frequentato io) vale lo stesso discorso. Io profitto ne ho tratto, se non fossi andato a scuola non sarei la persona che sono adesso penso...ho imparato molto ;)

.Orfeo.
24-06-2004, 17.36.51
Originally posted by samgamgee
ah, credevo includessi anche l'università :)

mbeh, comunque per il liceo (per lo meno quello che ho frequentato io) vale lo stesso discorso. Io profitto ne ho tratto, se non fossi andato a scuola non sarei la persona che sono adesso penso...ho imparato molto ;)
Sono dello stesso avviso.
Inoltre, perchè avere una cultura significa condurre una vita infelice? A me piacciono da morire le materie che studio nel mio liceo.:)E in tuttà sincerità penso che una scuola non deve solo prepararti al mondo lavorativo, altrimenti che gusto ci sarebbe?

Dalmo
24-06-2004, 17.38.26
Originally posted by billygoat
sai, sfortunatamente (per te) non esiste nemmeno solo il tuo punto di vista...
mai voluto apparire la persona che "sotuttoio"... mi piacerebbe, ma non posso permettermelo... nessuno può permetterselo al giorno d'oggi. perchè la cultura oggi è immensa ed è impossibile conoscere qualsiasi cosa.
mi limito ad informarmi ogni tanto... questo rende la mia vita più triste della tua ma certamente più consapevole.
Mah, il tuo problema è che se uno di una fazione diversa o piu piccolo di età parla tu lo ascolti con sufficenza anche se ne sa piu di te, non lo dico per gasarmi ma io e un'altra persona che sa molto ma molto piu di te sull'argomento ci stiamo pisciando addosso per alcune affermazioni che hai fatto sul sistema scolastico e sinceramente non riesco piu a frenarmi perchè se ragionassi un po' di piu riusciresti a capire buona parte delle cose e capire perchè le cazzate che spari sono colossali, non te lo dico per sfotterti, credimi.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.38.43
Originally posted by .Orfeo.
Sono dello stesso avviso.
Inoltre, perchè avere una cultura significa condurre una vita infelice? A me piacciono da morire le materie che studio nel mio liceo.:)

Certo, se dopo il liceo però non fai l'università finirai a fare il lavoro, se ti va bene, da operaio, e allora non avari certo tempo da dedicare alla cultura quando arrivi a casa stanco dal lavoro.
Io ho provato a fare l'operaio per un epriodo e ti assicuro che quando sei a casa nn hai certo voglia di leggerti nietzsche.

billygoat
24-06-2004, 17.38.48
Originally posted by Srzpzmrdfks
Veramente non è che ti ho visto mai partecipare molto a discussioni dimostrando + profondità di Dalmo se si parlava di qualcosa diverso dall'HC...

sai, potrei dire la stessa cosa di te...
come si diceva prima: punti di vista.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.40.22
Originally posted by billygoat
sai, potrei dire la stessa cosa di te...
come si diceva prima: punti di vista.

O punti di svista.

mVm
24-06-2004, 17.43.37
Originally posted by Srzpzmrdfks
... ma generalmente le borse di studio permettono ai più capaci di accedere alle università migliori.. inoltre le università sn livellate su diverse qualità, dove nelle migliori vengono amessi solo i + bravi.

Beh... in realtà dal quelle parti è possibile prendersi una borsa di studio anche solo perchè si è alti più di un metro e ottanta, si pesa oltre i 90 chili, si corrono i 100 metri in meno di 10 secondi e si fanno un tot di touch down a partita. :dentone:

billygoat
24-06-2004, 17.46.20
Originally posted by Dalmo
Mah, il tuo problema è che se uno di una fazione diversa o piu piccolo di età parla tu lo ascolti con sufficenza anche se ne sa piu di te

non mi sembra di leggere orfeo (albycocco), svevy, dero88, liga, zeus, folletto con sufficenza anche se sono più piccoli vel la pensano diversamente da me.
accetto qualsiasi idea esposta con moderazione... le tue, secondo me non lo sono... questione di punti di vista.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 17.49.45
Originally posted by mVm
Beh... in realtà dal quelle parti è possibile prendersi una borsa di studio anche solo perchè si è alti più di un metro e ottanta, si pesa oltre i 90 chili, si corrono i 100 metri in meno di 10 secondi e si fanno un tot di touch down a partita. :dentone:

Difatti prima l'ho scitto fra parentesi, (oltre agli atleti) se leggevi bene i topic precedenti l'avresti visto ;)
Cmq llo sport fa girare un sistema economico importante quanto il mercato tradizionale del lavoro, un po' come per la musica commerciale.

Dalmo
24-06-2004, 17.49.57
Originally posted by billygoat
sai, potrei dire la stessa cosa di te...
come si diceva prima: punti di vista.
La mia sfacettatura della verità e quella di Dedal esprimono pareri simili.
Secondo me tu tendi a snobbare tutto ciò che non ritieni che sia da ascoltare, cioè chi è meno grande di te o chi è di un' altra forza politica. Anche io mi stufo a sentire molti commenti ma siamo in democrazia e la ignore list in questi casi è una cretinata.
Se ascoltassi magari con serietà senza snobbare tutto ciò che si scrive potremmo fare insieme dei ragionamente costruttivi se pur contrastanti senza i soliti flame, non credi?

billygoat
24-06-2004, 17.53.22
Originally posted by Dalmo
La mia sfacettatura della verità e quella di Dedal esprimono pareri simili.
Secondo me tu tendi a snobbare tutto ciò che non ritieni che sia da ascoltare, cioè chi è meno grande di te o chi è di un' altra forza politica. Anche io mi stufo a sentire molti commenti ma siamo in democrazia e la ignore list in questi casi è una cretinata.
Se ascoltassi magari con serietà senza snobbare tutto ciò che si scrive potremmo fare insieme dei ragionamente costruttivi se pur contrastanti senza i soliti flame, non credi?

ancora... leggi poco sopra.
dimenticavo: anche dedal, da quando ha cambiato nome, lo leggo con molto più interesse, perchè esprime le sue idee senza volerle per forza imporre come faceva prima... e anche se spesso non condivido le sue opinioni, non infastidisce per niente... anzi a volte mi mette al corrente di cose che io non conoscevo e che naturalmente poi vado a verificare.

mVm
24-06-2004, 18.00.04
Originally posted by Srzpzmrdfks
se leggevi bene i topic precedenti l'avresti visto ;)


L'avevo fatto. Ma mi pareva che esprimessero un contesto diverso rispetto a quello che ho citato. :)

Ray McCoy
24-06-2004, 18.00.29
Originally posted by Srzpzmrdfks
L'ho vista anch'io quella puntata, ma damo parlava se nn sbaglio di UNIVERSITA'.

Il discorso era sulla Scuola americana, mi sembrava giusto riferire questo fatto. Non è comunque vero che tutte le università americane sono migliori delle nostre. Una parte sono sicuramente più valide, ma in tutti gli Stati Uniti ce ne sono anche molte che non sono così valide.


Originally posted by Dalmo
Poi gli americani sono preparati al lavoro

Quando io dico che a parte rari licei, le scuole superiori preparano al lavoro, parlo del lavoro manuale. Operai, e cose simili. Mica il lavoro che credi te.

hackboyz
24-06-2004, 18.00.45
Originally posted by billygoat
anzi a volte mi mette al corrente di cose che io non conoscevo e che naturalmente poi vado a verificare.
Per la cronaca su Google non ho trovato niente riguardo agli investimenti nella ricerca in Cina.

Ho per trovato i dati della UE + USA e Giappone: http://europa.eu.int/comm/eurostat/Public/datashop/print-product/EN?catalogue=Eurostat&product=9-25022004-EN-AP-EN&mode=download

Gli USA ovviamente sono sempre primi come valore assoluto anche se superati da diversi piccoli Paesi come Svezia, Finlandia e (andando a memoria di quello che avevo letto) Singapore, TAiwan etc...

Una fonte non l'ho trovata per la Cina ma scommetto quello che vuoi che non raggiungerà il 5% manco nel 2004. E anche se fosse in valore assoluto non raggiungerebbe gli USA :p

Tra l'altro per il 2003 possono esserci al massimo proiezioni e non dati precisi.

Qfwfq
24-06-2004, 18.10.37
Originally posted by Dalmo
Mah, il tuo problema è che se uno di una fazione diversa o piu piccolo di età parla tu lo ascolti con sufficenza anche se ne sa piu di te... [cut]

Già il considerare la discussione e le prese di posizione che ne derivano come un rapportarsi fra "fazioni" è indice di una immaturità mostruosa o di altrettanta malafede; lo stesso termine fazione implica una connotazione negativa, giacchè si presume che i suoi appartententi siano tutto fuorchè equilibrati ed imparziali. Se ti consideri appartenente ad una fazione ( e preferisco evitare di fare facile ironia sul suo possibile nome o sulle sue connotazioni ) l'intera discussione in atto non ha senso, dal momento che in virtù della tua stessa posizione hai rinunciato a qualsiasi barlume di spirito critico. Sei divenuto un settario e come tale dovresti essere ignorato.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 18.18.29
Originally posted by hackboyz
cut

Mis n ricordato che lo disse un esperto della cina su internet cafe (il programma di rai edu) qualche mese fa... ora mi hai messo la puce ne l culo e vado a controllare :D

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 18.19.53
ho trovato un articolo interessante quì
http://www2.unicatt.it/unicatt/seed/mag_gestion_cattnews.vedi_notizia?id_cattnewsT=258 3


Imprenditori in allarme: il nostro sistema è fragile [3 dic 2003]
Pmi italiane: la corazzata cinese rischia di travolgerle
Confapi: più tutela e più ricerca per sopravvivere

Treno per il mondo, ultima chiamata. Se le istituzioni italiane non saranno in grado di attuare adeguate misure di politica economica per difendere il made in Italy dall’arrembaggio cinese, la nostra economia rischia di soccombere sotto la concorrenza della tigre asiatica. E’ un vero grido d’emergenza quello lanciato dalla Confapi (Confederazione Italiana della piccola e media impresa privata) in occasione della presentazione di un’indagine nazionale condotta su 600 piccole e medie imprese (Pmi) che danno lavoro ad oltre 20.000 persone. Dallo studio è emerso che il 72% delle imprese subisce la concorrenza da parte della Cina e il 57% ha dichiarato di aver subito un consistente calo del fatturato (in media del 18%) dovuto proprio alla concorrenza, molto spesso sleale, delle imprese del celeste impero.

Il campione delle realtà nazionali che hanno risposto al questionario è stato suddiviso in tre sottogruppi: le aziende che già intrattengono rapporti commerciali con la Cina (il 30,74% a livello nazionale e il 34,94% di quelle che risiedono a Milano e provincia), quelle che subiscono la concorrenza senza operare direttamente con la Cina (45,13% a livello italiano e 36,14% nel milanese) e quelle che non si sentono penalizzate dalla concorrenza cinese (24,13% in Italia, 28,92% a Milano). Le aziende interpellate auspicano un intervento del Governo e delle istituzioni a vari livelli: anzitutto chiedono che la Cina rispetti le regole in termini di dumping sociale (tutela dei lavoratori, etc.), dumping tecnico (evitare la concorrenza sleale e difesa della proprietà intellettuale) e in generale che venga rispettato una sorta di principio di reciprocità. «Pochi sanno che i nostri prodotti vengono sottoposti a dazi e al rispetto di ferree clausole tecniche quando arrivano alle frontiere cinesi - dice il presidente nazionale di Confapi Daniele Broggi, che aggiunge – Non si capisce perchè poi i loro prodotti possano entrare liberamente nel nostro mercato».

Ma il nodo della questione è un altro. La Cina è competitiva non solo perché è in grado di copiare perfettamente (spesso migliorandolo) un manufatto prodotto all’estero per poi rivenderlo sul mercato a prezzi notevolmente più bassi dell’originale, ma soprattutto perché ultimamente è stata capace di formare tre milioni di ingegneri all’anno, piazzandosi al terzo posto nella classifica mondiale OCSE sugli investimenti in ricerca e sviluppo. Questa strategia, unita ad una politica monetaria con cui il governo cinese ha ancorato al dollaro la propria divisa nazionale (lo yuan), che si è deprezzata nonostante un Pil che galoppa al ritmo del 9% l’anno, rende il colosso asiatico inattaccabile sui prodotti di fascia bassa, un campo in cui paesi come l’Italia hanno inevitabilmente già perso la partita. Resta da giocare la sfida dei prodotti di qualità, in cui possiamo ancora dire la nostra.

Tessile, moda, design, scarpe, occhialeria, ceramica. Sono solo alcune delle categorie mercelogiche per cui i distretti industriali italiani sono invidiati e studiati in tutto il mondo. Ma i nostri piccoli imprenditori non riescono a fare tutto da soli e chiedono una tutela maggiore da parte delle istituzioni: un proprietario di una realtà aziendale medio piccola è già troppo impegnato nella gestione quotidiana del suo business per preoccuparsi di questioni burocratiche e commerciali. Ad esempio affrontare una controversia legale internazionale vuol dire imbarcarsi in un’avventura troppo onerosa in termini di tempo, costi e competenze. Un apposito organismo dedicato a risolvere questi problemi e a promuovere l’immagine del made in Italy nel mondo, magari sotto l'ombrello dell'Ice (Istituto per il Commercio Estero), è quanto mai auspicato dai membri di Confapi.

Tuttavia la cosa che preoccupa maggiormente le piccole e medie imprese è l’endemica, scarsa attenzione del nostro paese agli investimenti in ricerca e innovazione, che pongono l’Italia in posizione svantaggiata nell’arena internazionale. Il nostro paese è già protagonista in settori all’avanguardia come le nanotecnologie o le biotecnologie, ma la posizione non è acquisita una volta per tutte e necessita di investimenti in progetti mirati. In questo senso Confapi non approva il progetto dell’Istituto italiano di tecnologia inserito nell'ultima legge Finanziaria e preferirebbe che i 100 milioni di euro messi in cantiere per l’iniziativa venissero spesi per far funzionare meglio i centri di ricerca già esistenti, promuovendo progetti congiunti tra le università e le imprese disposte a collaborarvi.


Dice al 3o posto, ma i dati probabilmente si riferiscono al 2002 visto che è un articolo del 2003

Zeus
24-06-2004, 18.21.44
Originally posted by Qfwfq
Sei divenuto un settario e come tale dovresti essere ignorato.

Mi intrometto giusto un attimo per farle notare come l'atto di "ignorare" risulta pressochè uno spreco di risorse in questo caso. Si presuppone in teoria che la controparte in una discussione abbia nonostante tutto un minimo di base solide e sensate su cui poggiare le proprie teorie, sbagliate o giuste che siano. E dovrebbe convenire con me che in questo caso TopoGigio avrebbe delle basi più solide per poter argomentare la discussione. Come al solito si parla tanto per parlare.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 18.33.27
Originally posted by Qfwfq
Già il considerare la discussione e le prese di posizione che ne derivano come un rapportarsi fra "fazioni" è indice di una immaturità mostruosa o di altrettanta malafede; lo stesso termine fazione implica una connotazione negativa, giacchè si presume che i suoi appartententi siano tutto fuorchè equilibrati ed imparziali. Se ti consideri appartenente ad una fazione ( e preferisco evitare di fare facile ironia sul suo possibile nome o sulle sue connotazioni ) l'intera discussione in atto non ha senso, dal momento che in virtù della tua stessa posizione hai rinunciato a qualsiasi barlume di spirito critico. Sei divenuto un settario e come tale dovresti essere ignorato.

La cosa che non mi torna in tale discorso è la questione sull'ignavità di uno dei soggetti come presupposto fondamentale dell'assenza di una comunicazione con una minima base di interesse costruttivo.
Mi esprimerò correntemente quando intendo dire che ogni individuo, per il solo fatto di parteciapre a una discussione che presuppone un evoluzione nella causalità, diviene settario nel momento stesso in cui afferma una posizione intellettuale. E per il solo fatto che il soggetto in questione la consideri come obiettiva non ne determina certo l'obiettività, perdonami il gioco di parole, se non in presenza di prove evidenti che tu in questo topic non hai mai presentato (a differenza di me).
Dunque si potrebbe dire che ogni dialettica costruttiva si basi su pregiudizi di fondo che portano i soggetti della comunicazione stessa a creare un confronto. Che i pregiudizi siano frutto di una coscienza singolare o di un appartenenza speculare a una corrente di pensiero della società non ha gran che valore, prechè comunque un pregiudizio rimane tale qualcunque sia il presupposto che lo porti ad essere.
Uan discussione si trasforma in costruttiva quindi quando i soggetti riescono a superare questi pregiudizi di base e a creare una forma di scambio reciproco utile ad entrambi. A me sembra che con te questo non avvenga e che i tuoi pregiudizi non solo siano frutto di speculare associazione a una ben determinata corrente di pensiero della società ma che sopratutto non vengano minimamente superati. Dunque è con te che il dialogo è inutile.

P.s.: Nascondersi dietro a un linguaggio apparentemente ferrato non è certo fonte di rispetto da parte mia, ma bensì dimostrazione di una fottutissima paura del prossimo.

mVm
24-06-2004, 18.40.11
Visto che si parlava di Cina e di scenari economici, partecipo con questo contributo. Se interessante o meno alla discussione, giudicate voi.

Per conoscenza diretta e indiretta, ho avuto l'opportunità di sentire due posizioni sul "fenomeno cinese" da parte di due imprenditori locali nel settore dei sistemi elettrici.
Il primo, 300 dipendenti e un mercato prevalentemente nazionale, allineato col fronte del "chiudiamo le frontiere".
Il secondo, 10 volte i dipendenti del primo e un mercato nazionale e internazionale, che in soldoni commentava" prima che raggiungano (i cinesi, n.d.mvm) il nostro livello qualitativo facciamo a tempo a vendergli qualche milione di pezzi; nel frattempo troveremo anche qualcosa d'altro, tecnologicamente innovativo , da proporre".

:birra:

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 18.47.53
Originally posted by mVm
Visto che si parlava di Cina e di scenari economici, partecipo con questo contributo. Se interessante o meno alla discussione, giudicate voi.

Per conoscenza diretta e indiretta, ho avuto l'opportunità di sentire due posizioni sul "fenomeno cinese" da parte di due imprenditori locali nel settore dei sistemi elettrici.
Il primo, 300 dipendenti e un mercato prevalentemente nazionale, allineato col fronte del "chiudiamo le frontiere".
Il secondo, 10 volte i dipendenti del primo e un mercato nazionale e internazionale, che in soldoni commentava" prima che raggiungano (i cinesi, n.d.mvm) il nostro livello qualitativo facciamo a tempo a vendergli qualche milione di pezzi; nel frattempo troveremo anche qualcosa d'altro, tecnologicamente innovativo , da proporre".

:birra:

Ma il secondo lo hai incontrato alle 3 del mattino in una birreria?
Scherzo :D
Il discorso del secondo non può esser quello di un imprenditore, perchè un VERO imprenditore ragiona in maniera molto più evoluta rispetto a questi fenomeni, altrimenti a quest'ora sarebbe un dipendente.
Onestamente nn ho voglia di risponderti dilungandomi, ma ti dico solo:
i cinesi sono 1 miliardo, nn solo di lavoratori, ma anche di acquirenti mediamente poveri. A un acquirente povero nn interessacomprare l'ipertecnologia perchè nn ha i soldi per permettersela.
Quindi quando a un cinese interesserà l'avanzamento tecnologico significa che sarà abbastanza ricco per permettereselo, e quindi di conseguenza che noi saremo troppo poveri per investire nella ricerca avanzata, di cui saranno diventati i padroni.
E' come una spirale, investire in cina ci fa sopravvivere per il momento, ma nel frattempo attira sempre più risorse nel loro paese rendendo la nostra economia dipendente dalla loro e nn il contrario...
e questo ci porterà alla morte anale :dentone: per buttarla sul ridere, perchè senno' ci sarebbere da piangere.

Ef.Di.Gi
24-06-2004, 19.00.08
Originally posted by Dalmo

Poi gli americani sono preparati al lavoro, altro che divina commedia, greco, latino e puttanate varie che fanno perdere tempo e denaro, io lavoro per vivere ma purtroppo ora non studio per prepararmi a lavorare :rolleyes:


AHHAHAHAHAHA

AAHAHHAHAHAHHAHHAHAHAHHAHA

AHAHAHHHAHAHAHHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAH


add to ignore list.


http://prometheus.ngi.it/wave.gif

Dalmo
24-06-2004, 19.01.53
Originally posted by mVm
Visto che si parlava di Cina e di scenari economici, partecipo con questo contributo. Se interessante o meno alla discussione, giudicate voi.
Per conoscenza diretta e indiretta, ho avuto l'opportunità di sentire due posizioni sul "fenomeno cinese" da parte di due imprenditori locali nel settore dei sistemi elettrici.
Il primo, 300 dipendenti e un mercato prevalentemente nazionale, allineato col fronte del "chiudiamo le frontiere".
Il secondo, 10 volte i dipendenti del primo e un mercato nazionale e internazionale, che in soldoni commentava" prima che raggiungano (i cinesi, n.d.mvm) il nostro livello qualitativo facciamo a tempo a vendergli qualche milione di pezzi; nel frattempo troveremo anche qualcosa d'altro, tecnologicamente innovativo , da proporre".

Non mi sembrano ragionamenti da imprenditori seri senza offesa :)
A dirti la verità l'idea di molti imprenditori era ed è puntare su settori dove i cinesi non possono nemmeno sognarsi di arrivare e perciò su alcuni settori che non sono secondari ma cioè quelli terziari che non sono legati all'industria.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 19.05.29
Originally posted by Dalmo
Non mi sembrano ragionamenti da imprenditori seri senza offesa :)
A dirti la verità l'idea di molti imprenditori era ed è puntare su settori dove i cinesi non possono nemmeno sognarsi di arrivare e perciò su alcuni settori che non sono secondari ma cioè quelli terziari che non sono legati all'industria.

Esatto il business del futuro sn i servizi :cool:
Bisogna vedere però se questa cosa reggeà senza una produzione industriale nazionale alle spalle... di certo l'informatica può aiutare a far fornire alcuni servizi a distanza (tipo italia/cina attraverso internet e poste) ma alcuni però richiedono anche una vicinanza fisica... quindi ci toccherebbe l'immigrazione con conseguente maggior impoverimento dell'italia stessa...
un casino.

mVm
24-06-2004, 19.08.54
Originally posted by Srzpzmrdfks
...

Infatti. Alla Ferrari (auto) hanno una visione da dipendenti, visto che recentemente è stato inaugurata una concessionaria da quelle parti. Dove le loro auto costano circa due volte in più che da noi. :)

Inoltre non mi riferivo a "ipertecnologia". Dietro il ridondante, apparentemente, termine di "sistema elettrico" c'è tutto ciò che tu abitualmente impieghi per accendere e spegnere la luce della tua stanza. Nonchè gli elementi a cui colleghi stereo e tivù :D

Per l'imprenditore che citavo, del quale non conosco però le abitudini notturne, quel paese rappresenta un mercato in più, proprio come per la Ferrari auto.

Qfwfq
24-06-2004, 19.10.53
Originally posted by Srzpzmrdfks
Uan discussione si trasforma in costruttiva quindi quando i soggetti riescono a superare questi pregiudizi di base e a creare una forma di scambio reciproco utile ad entrambi. A me sembra che con te questo non avvenga e che i tuoi pregiudizi non solo siano frutto di speculare associazione a una ben determinata corrente di pensiero della società ma che sopratutto non vengano minimamente superati. Dunque è con te che il dialogo è inutile.


Certo che nutro dei pregiudizi, ma non sugli argomenti trattati quanto su coloro che li affrontano; ad esempio sono estremamente prevenuto nei confronti d Dalmo e delle eresie che apparentemente è in grado di formulare senza alcuna vergogna. Non solo; mi riservo di continuare ad essere prevenuto nei suoi riguardi sino a quando non dimostrerà di saper uscire lui per primo dal pregiudizio becero ( e stavolta su base intellettuale ). Solo a quel punto mi dimosterò disponibile alla trattazione degli argomenti in esame che, per inciso, già in altre sedi ed in altri tempi ho svuto modo di affrontare con controparti ben più ragionevoli e, di conseguenza, con relativi risultati decisamente più lusinghieri. Ma sino a quel momento mi riserverò la facoltà di trattare Dalmo in accordo alla considerazione che meritano sia il suo atteggiamento, sia le sue convinzioni; ovvero senza alcuna serietà od, al massimo, con benigna commiserazione.

mVm
24-06-2004, 19.12.28
Originally posted by Srzpzmrdfks
Esatto il business del futuro sn i servizi :cool:
Bisogna vedere però se questa cosa reggeà senza una produzione industriale nazionale alle spalle... di certo l'informatica può aiutare a far fornire alcuni servizi a distanza (tipo italia/cina attraverso internet e poste) ma alcuni però richiedono anche una vicinanza fisica... quindi ci toccherebbe l'immigrazione con conseguente maggior impoverimento dell'italia stessa...
un casino.

Lol

Ma non hai mai sentito parlare dell'India e dei servizi che offrono nel campo dei sistemi informativi?

Dalmo
24-06-2004, 19.13.50
Originally posted by Srzpzmrdfks
Esatto il business del futuro sn i servizi :cool:
Bisogna vedere però se questa cosa reggeà senza una produzione industriale nazionale alle spalle... di certo l'informatica può aiutare a far fornire alcuni servizi a distanza (tipo italia/cina attraverso internet e poste) ma alcuni però richiedono anche una vicinanza fisica... quindi ci toccherebbe l'immigrazione con conseguente maggior impoverimento dell'italia stessa...
un casino.
Questo è vero, il massimo sarebbe essere auto sufficenti, fare protezionismo verso i loro prodotti e riuscire ad arricchire il nostro paese con in terziario.
Molti portano ora denaro all'estero per investire in mercati come quello brasiliano, le cui grandissime potenzialità turistiche sono ignote a noi e se tutto va per il verso giusto una nuova meta alternativa ai caraibi farà bella mostra delle sue spiagge :)
Ovvio che se il nostro governo impone solo la legge di non portare denaro all'estero e non diminuisce le tasse su i soldi degli imprenditori e non favorisce lo sviluppo e gli investimenti di questi ultimi e degli industriali a livello interno dubito che non ci sia un cambio di cittadinanza di massa. Così il paese perderà le uniche fonti di ricchezza che potevano spingerlo verso il futuro in modo decente.

Dalmo
24-06-2004, 19.18.41
Originally posted by Qfwfq
CUT
Nessuno ti ha invitato e la discussione può essere d'alto livello anche se non c'è il solito sotuttoio che provoca e fa andare ot, quindi se hai intenzione di discutere bene altrimenti vattene.
Non mi devi certo insegnare come mi devo comportare e non permetterti ancora di volerlo fare.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 19.20.45
Originally posted by Qfwfq
Certo che nutro dei pregiudizi, ma non sugli argomenti trattati quanto su coloro che li affrontano; ad esempio sono estremamente prevenuto nei confronti d Dalmo e delle eresie che apparentemente è in grado di formulare senza alcuna vergogna. Non solo; mi riservo di continuare ad essere prevenuto nei suoi riguardi sino a quando non dimostrerà di saper uscire lui per primo dal pregiudizio becero ( e stavolta su base intellettuale ). Solo a quel punto mi dimosterò disponibile alla trattazione degli argomenti in esame che, per inciso, già in altre sedi ed in altri tempi ho svuto modo di affrontare con controparti ben più ragionevoli e, di conseguenza, con relativi risultati decisamente più lusinghieri. Ma sino a quel momento mi riserverò la facoltà di trattare Dalmo in accordo alla considerazione che meritano sia il suo atteggiamento, sia le sue convinzioni; ovvero senza alcuna serietà od, al massimo, con benigna commiserazione.

Tu sei libero di scegliere chi vuoi ignorare, sicuramente questo è un modo molto più civile di comportarsi che pernderlo in giro in ogni topic, per cui te lo conisigli anch'io.
Considerando invece questo atteggiamento più ampiamente, per me avere pregidizi sulle persone è la cosa peggiore che ci possa essere, infatti io per mia naturale indole tendo sempre a valutare gli interventi singolarmente per il loro contenuto e non per il loro creatore.
Ed è anche certo che il pregiudizio sulle persone è uno dei peggiori mali non solo della dialettica, ma anche della società più in generale.
Avresti mai detto che io potevo esprimermi con questa forma se ti fossi fermato al pregiudizio iniziale che io stesso porto a nascere negli altri quando mi espongo alle conversazioni correnti?
Le cose non sono mai quelle che sembrano, e se ci si ferma ai pregiudizi sulle persone non lo si comprenderà mai.

Zaorunner
24-06-2004, 19.22.17
Originally posted by Dalmo
Questo è vero, il massimo sarebbe essere auto sufficenti, fare protezionismo verso i loro prodotti e riuscire ad arricchire il nostro paese con in terziario.
Molti portano ora denaro all'estero per investire in mercati come quello brasiliano, le cui grandissime potenzialità turistiche sono ignote a noi e se tutto va per il verso giusto una nuova meta alternativa ai caraibi farà bella mostra delle sue spiagge :)
Ovvio che se il nostro governo impone solo la legge di non portare denaro all'estero e non diminuisce le tasse su i soldi degli imprenditori e favorisce lo sviluppo e gli investimenti di questi ultimi e degli industriali a livello interno dubito che non ci sia un cambio di cittadinanza di massa. Così il paese perderà le uniche fonti di ricchezza che potevano spingerlo verso il futuro in modo decente.

Probabilmente sono io che non capisco, ma come fai ad attuare il protezionismo ed essere autosufficente andando ad investire ovunque tranne che nel tuo paese?

E poi quando il Brasile sara' straricco per gli investimenti che gli hai portato, e prendera' il posto della tua beneamata Cina come possibile nuova superpotenza, dove investirai?

In Africa? Ok, e poi? Su Marte?

Cmq ripeto, probabilmente sono io che non capisco, del resto non sono nato libero professionista io.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 19.25.07
Originally posted by Dalmo
Questo è vero, il massimo sarebbe essere auto sufficenti, fare protezionismo verso i loro prodotti e riuscire ad arricchire il nostro paese con in terziario.
Molti portano ora denaro all'estero per investire in mercati come quello brasiliano, le cui grandissime potenzialità turistiche sono ignote a noi e se tutto va per il verso giusto una nuova meta alternativa ai caraibi farà bella mostra delle sue spiagge :)
Ovvio che se il nostro governo impone solo la legge di non portare denaro all'estero e non diminuisce le tasse su i soldi degli imprenditori e non favorisce lo sviluppo e gli investimenti di questi ultimi e degli industriali a livello interno dubito che non ci sia un cambio di cittadinanza di massa. Così il paese perderà le uniche fonti di ricchezza che potevano spingerlo verso il futuro in modo decente.

Ma secondo me il problema è proprio il sistema economico globale... purtroppo come dissi altrove le grandi multinazionali e lobby economiche corrompono i politici nazionali perchè si oppongano alla resistenza verso una politica economica globale anzi la favoriscono... quindi fino a quando i cittadini daranno dei voti a queste persone (praticamente quasi tutti i partiti) non abbiamo speranza.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 19.31.51
Originally posted by Zaorunner
Probabilmente sono io che non capisco, ma come fai ad attuare il protezionismo ed essere autosufficente andando ad investire ovunque tranne che nel tuo paese?

E poi quando il Brasile sara' straricco per gli investimenti che gli hai portato, e prendera' il posto della tua beneamata Cina come possibile nuova superpotenza, dove investirai?

In Africa? Ok, e poi? Su Marte?

Cmq ripeto, probabilmente sono io che non capisco, del resto non sono nato libero professionista io.

La soluzione è applicare delle regole che definiscano il mercato e che venga escluso da questo chi nn le rispetta.
Ad esempio, facendo pressioni sul fondo monetario internazionale si potrebbe imporre al brasile, per dire un paese a caso, di attuare delle leggi che tutelino la dignità dei lavoratori e dei loro salari. I paesi (come la cina) che non li attuano vanno esclusi.
Oggi il problema è che le multinazionali investono in cina perchè li possono applicare un ipercapitalismo (come nell' 800 prima delle lotte sociali) con guadagni enormi sfruttando la manodopera.
Nessuno impedisce alle multinazionali di farlo perche queste stesse multinazionali finanziano e corrompono i politici nazionali e delle istituzioni internazionali.
Il crack dell'argentina è successo così... hanno corrotto quelli del fondo iternazionale per fare ulteriori prestiti a quel paese che nn poteva pagarli fino a quando il popolo si è ribellato e allora la merda è saltata fuori.

Perchè credi che vega mantenuta una instabilità politica e un assenza dello stato così forte in africa?
Così senza istituzioni statali e leggi le multinazionali possono estrarre le materie primarie senza problemi, e in più altre multinazionali guadagnano nella vendita di armi... La guerra in congo è una lotta fra varie multinazionali con sedi in diversi paesi per il controlo delle risorse...

Dalmo
24-06-2004, 19.33.52
Originally posted by Zaorunner
poi quando il Brasile sara' straricco per gli investimenti che gli hai portato, e prendera' il posto della tua beneamata Cina come possibile nuova superpotenza
Questa è una cagata pazzesca, il brasile si arricchirà, ha tante materie prime ma da qui a ipotizzare che diventi la piu grande potenza mondiale ce ne passa.....:rolleyes:
Potente si, ma a questi livelli no.
Quando sarà ricco io mi metterò una mano sul cuore, penserò che ho fatto una buona azione arricchendomi.
Ce ne sono ancora di cose da fare, dove investire, quasi fino all'infinito, non è questo il problema.

Qfwfq
24-06-2004, 19.44.58
Originally posted by Dalmo
Non mi devi certo insegnare come mi devo comportare e non permetterti ancora di volerlo fare.

Eh, caro mio, è proprio questo il problema; sei abbastanza arrogante da non ammettere che, con tutta evidenza, avresti bisogno di sapere come si convenga comportarsi.

fillus
24-06-2004, 19.45.02
Sto preparando un esame di politica economica e con questo discorso c'entra abbastanza.... Non mi dilunghero' e cmq non pretendo che cio' che dico sia dato per giusto (e' una teoria che ho studiato e che condivido abbastanza).
Riguardo alla Cina in particolare uno dei suoi principali limiti sta nel pessimo sfruttamento delle risorse umane...
Il sistema scolastico Cinese fa abbastanza pena e la percentuale di iscritti alle universita' e' davvero esigua se confrontata con quella di molte altre potenze mondiali....
Secondo me finche' la Cina non risolvera' questo, e altri problemi sempre inerenti alla gestione delle sue risorse interne non potra' mai costituire una SERIA minaccia (non in senso negativo ma bensi' di competitivita') per le maggiori economie mondiali

Zaorunner
24-06-2004, 19.45.23
Originally posted by Dalmo
Questa è una cagata pazzesca, il brasile si arricchirà, ha tante materie prime ma da qui a ipotizzare che diventi la piu grande potenza mondiale ce ne passa.....:rolleyes:
Potente si, ma a questi livelli no.

Perche' mai la Cina si e il Brasile no?


Quando sarà ricco io mi metterò una mano sul cuore, penserò che ho fatto una buona azione arricchendomi.
Ce ne sono ancora di cose da fare, dove investire, quasi fino all'infinito, non è questo il problema.

http://members.aol.com/disneysale/buzzpic.jpg

"Verso l'Infinito...ed oltre!"

fillus
24-06-2004, 19.51.08
[QUOTE]Originally posted by Zaorunner
[B]Perche' mai la Cina si e il Brasile no?
Secondo me principalmente a causa della loro diversa organizzazione sociale. I 2 paesi hanno una struttura abbastanza diversa, oltretutto la Cina e' una societa' costruita su relazioni fiduciarie (il sistema economico e' orientanto a lungo termine)e questo tipo di struttura, tipica di moltissimi paesi dell'Est Asia, ha gia' dimostrato la sua validita' in altre situazioni(Giappone-Corea)

destino
24-06-2004, 19.53.13
Originally posted by .Orfeo.
*
Volevo scriverlo io ieri sera.

Inoltre, cosa cambierebbe per noi Italiani se anche la Cina diventasse la prima potenza mondiale economica ?
Già mi sembra che lecchiamo il culo agli States da decenni per benino, leccarlo alla Cina quali catastrofiche conseguenze potrebbe comportare?

cambia solo ke ci fottono quote di mercato ma vabbe lasciamo perdere...


Auguro alla Cina una crescita dell'8% per molti anni ancora accompagnata preferibilmente ad una diminuizione delle pene di morte ( la prima nel mondo) e ad un miglioramento dei diritti civili e umani dei loro abitanti...


Sperando solo ke anke a loro nn venga l'idea del " lo spazio vitale a Est" :brr:

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 20.00.50
Originally posted by fillus
Sto preparando un esame di politica economica e con questo discorso c'entra abbastanza.... Non mi dilunghero' e cmq non pretendo che cio' che dico sia dato per giusto (e' una teoria che ho studiato e che condivido abbastanza).
Riguardo alla Cina in particolare uno dei suoi principali limiti sta nel pessimo sfruttamento delle risorse umane...
Il sistema scolastico Cinese fa abbastanza pena e la percentuale di iscritti alle universita' e' davvero esigua se confrontata con quella di molte altre potenze mondiali....
Secondo me finche' la Cina non risolvera' questo, e altri problemi sempre inerenti alla gestione delle sue risorse interne non potra' mai costituire una SERIA minaccia (non in senso negativo ma bensi' di competitivita') per le maggiori economie mondiali

scusa ma perchè allora nell'ultimo articolo che ho postato c'è scritto che in 1 anno hanno sfornato 3 milioni di ingengeri?

Io sapevo ceh per ora il grosso probblema della cina è che nn sanno pubblicizzare i loro prodotti...

Cmq se puoi aiutarci a fare chiarezza sarebbe meglio visto che stai studiando queste cose...

Zaorunner
24-06-2004, 20.01.20
Originally posted by destino
cambia solo ke ci fottono quote di mercato ma vabbe lasciamo perdere...

Si chiama concorrenza.
Sono sleali?
Beh, non vedo perche' gli USA possano fare le guerre coloniali tranquillamente mentre la Cina non possa farsi i fatti propri in casa sua.

Dalmo
24-06-2004, 20.01.24
Originally posted by Zaorunner
Verso l'Infinito...ed oltre!" [/i]
Era un ipotesi, e comunque anche sefosse vero tu non lo saprai mai

fillus
24-06-2004, 20.03.43
Originally posted by Srzpzmrdfks
scusa ma perchè allora nell'ultimo articolo che ho postato c'è scritto che in 1 anno hanno sfornato 3 milioni di ingengeri?

Io sapevo ceh per ora il grosso probblema della cina è che nn sanno pubblicizzare i loro prodotti...

Cmq se puoi aiutarci a fare chiarezza sarebbe meglio visto che stai studiando queste cose... Ho controllato la data del testo da cui ho commentato ed e' di 5 anni fa. Quindi probabilmente in questo ultimo periodo le cose sono cambiate in questo senso....

Zaorunner
24-06-2004, 20.03.58
Originally posted by Dalmo
Era un ipotesi, e comunque anche se fosse vero tu non lo saprai mai

Hai ragione.
Non sono nato libero professionista.

Fottute caste. :mecry:

fillus
24-06-2004, 20.06.01
Originally posted by Zaorunner
Si chiama concorrenza.
Sono sleali?
Beh, non vedo perche' gli USA possano fare le guerre coloniali tranquillamente mentre la Cina non possa farsi i fatti propri in casa sua.
Il fatto e' che considerato il mercato della Cina (IMMENSO) anche un tasso di esportazione del 5% sconvolgerebbe il mercato mondiale e cambierebbe un bel po' di equilibri...
Oltretutto oggi come oggi in termini economici non so fino a che punto si possa ancora "farsi i fatti propri in casa sua"

Dalmo
24-06-2004, 20.06.54
Originally posted by Qfwfq
Eh, caro mio, è proprio questo il problema; sei abbastanza arrogante da non ammettere che, con tutta evidenza, avresti bisogno di sapere come si convenga comportarsi.
Il tuo problema è che fai interventi non richiesti e di scarsa educazione, tu sei il vero arrogante a permetterti di dire cose simili.
Se ci fosse un altro al mio posto ti avrebbe gia fatto abbassare la cresta, credimi, i tuoi discorsi pseudo intellettuali mi fanno solo venir voglia di compiangerti, ma credi ancora che tu sia considerato una mente? Credi ancora di essere considerato una persona intelligente, istruita, colta? Senza ciò che razza di uomo saresti? Impara a ragionare prima di riempirti di nozioni se cadi ancora sui ragionamenti piu semplici. Inoltre quello che va ad interrompere e a scatentare flame sei tu, non io, quindi l'educazione non me la devi certo insegnare tu.

Berek
24-06-2004, 20.08.57
Originally posted by Dalmo
Infatti, ve ne cito una: MIT :rolleyes:

Dalmo, università del genere sono famose perchè, a differenza dell'Italia, negli USA si spendono valanghe di soldi in ricerca. Questo non vuol dire che quindi si studia meglio, ma che i ricercatori che fanno capo a quelle università, sono meglio sovvenzionati e che quindi arrivano a fare scoperte molto prima degli altri colleghi in giro per il mondo.


Originally posted by Srzpzmrdfks
In america le università sono iperspecializzate... senno spiegatemi perchè tutti i ricconi mandano i loro figli a laurearsi in america.

Sempre per una questione di SOLDI come per il discorso succitato. Ma sotto un altro punto di vista. E' una questione elitaria. Perchè una volta finiti gli studi (pagati fior di quattrini) è estremamente probabile che ti venga proposto un lavoro in una grande società internazionale (ma comunque a capitale americano) e di conseguenza i soldi che hai messo all'inizio per pagare gli "studi" a tuo figlio in America sono solo un investimento per il futuro.

Niente di più o di meno che partecipare ad un master per esempio della Bocconi. Se hai la fortuna di entrare alle selezioni paghi i tuoi bravi 50 milioni e se non sei una capra alla fine del corso hai già il tuo bravo lavoro in una multinazionale convenzionata. Lo vogliamo chiamare COMPRARSI il lavoro? Sì, è qualcosa di molto simile.

Chi manda i figli in America a studiare lo fa solo perchè le possibilità di finire in grosse realtà economiche sono molte di più che farlo in Italia.

Dalmo
24-06-2004, 20.09.19
Originally posted by Zaorunner
Hai ragione.
Non sono nato libero professionista.
Fottute caste. :mecry:
Finchè ragioni così e cerchi di importi così ddifficilmente troverai qualche investitore :rolleyes:
Ora noi stiamo solo giocando, anzi, penso e spero che tu sia un bravo ragazzo fuori dal forum, perchè tu avessi certi atteggiamenti nessuno venderà, comprerà con te

Dalmo
24-06-2004, 20.11.49
Originally posted by Berek
Dalmo, università del genere sono famose perchè, a differenza dell'Italia, negli USA si spendono valanghe di soldi in ricerca. Questo non vuol dire che quindi si studia meglio, ma che i ricercatori che fanno capo a quelle università, sono meglio sovvenzionati e che quindi arrivano a fare scoperte molto prima degli altri colleghi in giro per il mondo.
Sempre per una questione di SOLDI come per il discorso succitato. Ma sotto un altro punto di vista. E' una questione elitaria. Perchè una volta finiti gli studi (pagati fior di quattrini) è estremamente probabile che ti venga proposto un lavoro in una grande società internazionale (ma comunque a capitale americano) e di conseguenza i soldi che hai messo all'inizio per pagare gli "studi" a tuo figlio in America sono solo un investimento per il futuro.
Niente di più o di meno che partecipare ad un master per esempio della Bocconi. Se hai la fortuna di entrare alle selezioni paghi i tuoi bravi 50 milioni e se non sei una capra alla fine del corso hai già il tuo bravo lavoro in una multinazionale convenzionata. Lo vogliamo chiamare COMPRARSI il lavoro? Sì, è qualcosa di molto simile.
Chi manda i figli in America a studiare lo fa solo perchè le possibilità di finire in grosse realtà economiche sono molte di più che farlo in Italia.
Uno che fa questo genere di investimenti ci crede nelle potenzialità del figlio e certo questo genere di università non fanno uscire idioti.
Sono soldi spesi bene imho

Zaorunner
24-06-2004, 20.15.23
Originally posted by fillus
Il fatto e' che considerato il mercato della Cina (IMMENSO) anche un tasso di esportazione del 5% sconvolgerebbe il mercato mondiale e cambierebbe un bel po' di equilibri...
Oltretutto oggi come oggi in termini economici non so fino a che punto si possa ancora "farsi i fatti propri in casa sua"

Beh, almeno non vanno ad ammazzare decine di migliaia di civili e a causare la morte di centinaia di propri soldati per andare a prendersi il petrolio.

Cambiano gli equilibri?
Che cambino, non c'e progresso senza cambiamento.





E invece no, loro sono schifosi cinesi mangiariso musigialli, verranno qua e ci toglieranno i diritti umani, e ci faranno lavorare 25 ore al giorno, ah, quando c'erano i Mc Donalds, ah i maledetti comunisti occhi-a-mandorla, ah ci segheranno le gambe per essere bassi come loro, ah liberta', dove sei...libertaaaaaaa.

Dico bene Dalmo?

destino
24-06-2004, 20.16.04
Originally posted by Dalmo
Infatti, ve ne cito una: MIT :rolleyes:
Poi gli americani sono preparati al lavoro, altro che divina commedia, greco, latino e puttanate varie che fanno perdere tempo e denaro...

la sai la differenza tra diritto allo studio e dovere allo studio? :asd:

se le consideri inutili quelle materie perke nn ti ritiri dalla scuola e vai a lavorare senza perdere altro tempo?:toh:

Berek
24-06-2004, 20.23.31
Originally posted by Dalmo
Uno che fa questo genere di investimenti ci crede nelle potenzialità del figlio e certo questo genere di università non fanno uscire idioti.
Sono soldi spesi bene imho

Certo, avendoceli. E comunque posso dirti per esperienza personale che non sempre chi spende quei soldi lo fa perchè crede alle capacità del proprio figlio, anzi, tutto il contrario. Il figlio di un mio ex titolare è stato mandato a Londra a studiare spendendo fior di quattrini solo perchè alla fine sarebbe stato preso a lavorare in una banca locale. Il padre (ricco da far schifo) conosceva bene l'inettitudine, ma in determinati ambienti vieni assunto solo per lo scambio di denaro che c'è tra te e loro: io ti pago un po' di soldini e tu ti pigli mio figlio a lavorare. Sono tanti quelli che stanno in posti di "responsabilità" pur non avendone i meriti.

Ciò non toglie che comunque c'è anche chi si merita le proprie mansioni anche se si è aiutato con i soldi, ma sono molto pochi rispetto a chi si è fatto dare la spinteralla pur mancando di altre qualità più professionali.

Zaorunner
24-06-2004, 20.24.52
Originally posted by Dalmo
Finchè ragioni così e cerchi di importi così ddifficilmente troverai qualche investitore :rolleyes:
Ora noi stiamo solo giocando, anzi, penso e spero che tu sia un bravo ragazzo fuori dal forum, perchè tu avessi certi atteggiamenti nessuno venderà, comprerà con te

Guarda che la vita e' giusto un pochino ENORMEMENTE piu' ampia e variegata del semplice vendere/comprare.

E non e' un getalife questo, ma un dato di fatto.

Gia' che ci sei ti consiglio ci comprare un po' di umorismo, dovrebbe essere in saldo di questo periodo.

destino
24-06-2004, 20.31.49
Originally posted by Dalmo

Ovvio che se il nostro governo impone solo la legge di non portare denaro all'estero e non diminuisce le tasse su i soldi degli imprenditori e non favorisce lo sviluppo e gli investimenti di questi ultimi e degli industriali a livello interno dubito che non ci sia un cambio di cittadinanza di massa. Così il paese perderà le uniche fonti di ricchezza che potevano spingerlo verso il futuro in modo decente.

l'ultimo paese se nn mi ricordo male ke aveva come suo obiettivo l'autarchia era l'italia fascista...














ah no la germania nazista nel 40 dopo le sanzioni :doubt:

Alceo
24-06-2004, 20.54.06
Riguardo al discorso dell'espansione dei servizi come possibile fonte di arrichimento per il primo mondo.
Il 76,7% del GDP degli USA provenie da servizi, le cifre sono minori ma simili per Francia (71%), Germania (68,7%), Giappone (66,8%), UK (73,7).

Da qualche anno a questa parte è cominciata invece una tendenza a delocalizzare la produzione di servizi verso i paesi in via di sviluppo (vedi il caso dell'India).


Parlando delle varie teorie protezionistiche contro la Cina.

Da quando l'economia cinese si è convertita (a vari gradi) all'economia di mercato essa destinata a crescere e svilupparsi, con o senza il primo mondo.
Chiudersi nella propria nicchia (l'america del Nord rappresenta solamente il 5% della popolazione mondiale, l'Europa il 12%) è oramai un suicidio economico.

E infatti è il primo mondo che impone alla Cina l'apertura delle fontiere, non il contrario.

P.S. Le cifre che ho citato le ho tratte dal "World in Figures - 2003" del The Econimist.

Dalmo
24-06-2004, 21.55.37
Originally posted by destino
la sai la differenza tra diritto allo studio e dovere allo studio? :asd:

se le consideri inutili quelle materie perke nn ti ritiri dalla scuola e vai a lavorare senza perdere altro tempo?:toh:
Perchè ci sono materie che mi servono, come la matematica l'inglese.
Poi per il resto tutta cultura e basta

Dalmo
24-06-2004, 21.58.33
Originally posted by Zaorunner
Guarda che la vita e' giusto un pochino ENORMEMENTE piu' ampia e variegata del semplice vendere/comprare.

E non e' un getalife questo, ma un dato di fatto.

Gia' che ci sei ti consiglio ci comprare un po' di umorismo, dovrebbe essere in saldo di questo periodo.
Vedila come vuoi, l'amicizia è un concetto a parte, è figo avere amici ma, il mio obbiettivo è il get money stop.

Dalmo
24-06-2004, 22.00.46
Originally posted by destino
l'ultimo paese se nn mi ricordo male ke aveva come suo obiettivo l'autarchia era l'italia fascista...

Sì, anche quello cinese visto che cercano di produrre e vendere internamente ed esportare.

Alceo
24-06-2004, 22.11.02
Originally posted by Dalmo
Sì, anche quello cinese visto che cercano di produrre e vendere internamente ed esportare.

Fammi capire. Secondo te nella Cina di oggi vige l'autarchia?

E com'è che tu stesso parli di esportazione?

BESTIA_kPk
24-06-2004, 22.12.34
Dalmo, se non ti vergogni, puoi dire quale sarà il tuo lavoro che hai già assicurato fosse "sicuro" e utile a costruire il tuo "futuro"?

postato da dalmo:
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle
Già stai lavorando? in che settore? spiegazioni plz.

Non riesco a capire un 30% del topic se non rispondi alla domanda.

Mentre per quanto riguarda jackrapper, mi sfugge ancor di più il discorso. Il 90% dei suoi reply non li capisco... cosa nascondi? se non dici nulla, non si capisce...

postato da jackrapper:
Credimi, nessuno ha testimonianze più dirette delle mie in questo campo
Spiegazioni? se hai delle fonti, accennale almeno. Altrimenti la credibilità è zero.


Mò non c'è da dire "mi chiamo xxxxxx nato a xxxxx e bla bla", date solo un accenno in più ai vostri discorsi... altrimenti, senza le fondazioni, i vostri discorsi non reggono.

Poi non ho capito neppure il discorso

Originally posted by Dalmo
Altro che merda di greco e latino, cultura sux, io lavoro per vivere e purtroppo non studio per lavorare.

Ma lo sai che la cultura è anche fonte di facili guadagni se si sa sfruttare?



l'amicizia è un concetto a parte, è figo avere amici ma, il mio obbiettivo è il get money stop

Spiega meglio il tuo punto di vista, grazie.

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 23.46.00
Sarebbe meraviglioso sei m.it e i server durassero 50 anni, così potrei venire qui a riupparlo con un bel "noi ve l'avevamo detto".

Io penso che l'informazione sia l'arma del potere, per questo vorrei che la maggior parte delle persone aprissero gli occhi finche siamo in tempo... forse si può fare ancora qualcosa nel nostro piccolo... ma sembra che nemmeno mezzi di presunta liberta comunicazione come internet permettano di balenare oltre l'ottusita da sempre strumentailzzata dei popoli.

E sappi che se tu, si proprio tu che stai leggendo anche se ti illudi di non essere strumentalizzato lo sei. Io stesso mentre scrivo queste cose sono strumentalizzato e non me ne rendo conto.

:dentone:

BESTIA_kPk
24-06-2004, 23.52.23
Ah quindi il topic avrebbe una svolta alla nostradamus dei poveri?

Srzpzmrdfks
24-06-2004, 23.57.45
No in realtà il topic ha avuto una svolta trash quando hai iniziato a postarci tu, solo per il nick... SONO LA BESTAAAAAAAAAA CATTIVAAAAA IO SN UN DURO MI CHIAMO BESTIAAAAAA GUARDA GLI OCCHI DEL MIO AVATAR COME SONO CATTIVI PROPRIO DA BESTIAAAAAAAAAAAA :roll3:

:rolleyes:

BESTIA_kPk
25-06-2004, 00.05.21
Originally posted by Srzpzmrdfks
No in realtà il topic ha avuto una svolta trash quando hai iniziato a postarci tu, solo per il nick... SONO LA BESTAAAAAAAAAA CATTIVAAAAA IO SN UN DURO MI CHIAMO BESTIAAAAAA GUARDA GLI OCCHI DEL MIO AVATAR COME SONO CATTIVI PROPRIO DA BESTIAAAAAAAAAAAA :roll3:

Io ho iniziato a postare poco più su, e se sai leggere noti domande inerenti il topic.



P.s.: Nascondersi dietro a un linguaggio apparentemente paffuto da bimbominchia non è certo fonte di rispetto da parte mia, ma bensì dimostrazione di una fottutissima paura del prossimo.

Statti zitto o prosegui seriamente.
Di figure da lobotomizzato ne hai collezionate troppe ormai, perchè cazzo insistere? masochista :red:

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 00.17.06
Il tuo rispetto mi rimbaza altamente.
Quello che si pone in modo ridicolo qui sei tu, a partire dal tuo nick, vuoi fare il duro ma hai sostanza meno di zero.
L'ultima volta che ti ho spento sei scappato perchè non riuscivi a sostenere la conversazione. Sei ridicolo.
Fine OT.

Ray McCoy
25-06-2004, 00.18.08
Originally posted by Dalmo
Sì, anche quello cinese visto che cercano di produrre e vendere internamente ed esportare.

Materie come l'italiano e la storia, solo cultura stupida, potrebbero insegnarti cosa vuole dire veramente autarchia.

destino
25-06-2004, 00.27.14
Originally posted by Ray McCoy
Materie come l'italiano e la storia, solo cultura stupida, potrebbero insegnarti cosa vuole dire veramente autarchia.

e soprattutto a portare ricette senza sapere ke la storia le ha gia bocciate da tempo...

ah ma è solo cultura :azz:

alcoolwarriors
25-06-2004, 00.30.24
Originally posted by Srzpzmrdfks
Il tuo rispetto mi rimbaza altamente.
Quello che si pone in modo ridicolo qui sei tu, a partire dal tuo nick, vuoi fare il duro ma hai sostanza meno di zero.
L'ultima volta che ti ho spento sei scappato perchè non riuscivi a sostenere la conversazione. Sei ridicolo.
Fine OT.

colui che fu dedal ci rullezza e ci owna tutti...prostiamoci al nuovo dio prima di subirne la furia! :brr:

p.s.: lui sa...sa cose che gli altri ignorano ma per le quali fra 50 anni ci mangeremo le mani... prostratevi e chiedete perdono vi dico! :brr:

p.p.s.: bestia cambia nick perchè sei arrogante! e prostrati porca di quella troia...giù su quelle ginocchia a consumare il pavimento! :brr:

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 00.34.54
Originally posted by alcoolwarriors
cut

Personalmente mi stai simpatico perchè sei una persona tollerante verso i pensieri degli altri e abbastanaza id buon senso, ma se comincia sparare stè cazzate la mia stima nn continuerà per molto (per quanto te ne possa fregare nn so in effetti visto che mi credo tutto fuorche un elemento importante di questo posto... altro che megalomane... mi sa che siete voi che soffrite di sindrome di inferiorità).

alcoolwarriors
25-06-2004, 00.48.18
Originally posted by Srzpzmrdfks
Personalmente mi stai simpatico perchè sei una persona tollerante verso i pensieri degli altri e abbastanaza id buon senso, ma se comincia sparare stè cazzate la mia stima nn continuerà per molto (per quanto te ne possa fregare nn so in effetti visto che mi credo tutto fuorche un elemento importante di questo posto... altro che megalomane... mi sa che siete voi che soffrite di sindrome di inferiorità).


ragazzo mio...sono molto molto tollerante, mi incazzo tanto e cerco sempre di far prevalere il mio pensiero, ma le opinioni altrui le rispetto...di solito...se torni indietro e leggi quello che hai scritto a bestia ti accorgerai che di opinioni non ce ne sono...e se continui TU così, vedrai che non spetterà a me ritenerti importante o meno qui dentro perchè qui dentro non durerai poi così tanto...

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 00.52.26
Quando verrà il momento sarò pronto.
La forza scorre potente in quest'uomo :dentone:

alcoolwarriors
25-06-2004, 01.03.25
Originally posted by Srzpzmrdfks
Quando verrà il momento sarò pronto.
La forza scorre potente in quest'uomo :dentone:

:bah:

BESTIA_kPk
25-06-2004, 01.13.50
Originally posted by Srzpzmrdfks
Il tuo rispetto mi rimbaza altamente.
Quello che si pone in modo ridicolo qui sei tu, a partire dal tuo nick, vuoi fare il duro ma hai sostanza meno di zero.
L'ultima volta che ti ho spento sei scappato perchè non riuscivi a sostenere la conversazione. Sei ridicolo.
Fine OT.

Ma dimmi che non sei tanto stupido da non aver capito almeno che ho rigirato le tue immonde parole per farti capire che stavi a fà la figura del beota?

Il mio nick riguarda semplicemente un pg di diablo che avevo 3 anni fa. Quindi hai sparato l'ennesima troiata, oh nostradamus.
Non che sia una novità ormai.

L'ultima volta che hai spento cosa? scappato... io? da chi? madeche http://forum.ngi.it/lol.gif
Chi vuol fare il duro? http://forum.ngi.it/lol.gif
Oh my God, ragioni per macchiette oppure hai una percezione ridicola di ciò che leggi (o non leggi).
Stai buttando la discussione sul patetico ridicolo andante.
Ribadisco l'invito prima suggerito:


posted by Bestia:
Statti zitto o prosegui seriamente.
Di figure da lobotomizzato ne hai collezionate troppe ormai, perchè cazzo insistere? masochista :red:

Davvero, non capisco, cosa minchia insisti per una strada simile.
Hai fatto finta di voler protrarre la discussione su un piano *saggio*.
Ti sei smentito.
Ok. Mò riprendi col giusto cipiglio? altrimenti, fuori dai maroni, fuori dal tuo stesso topic, fattelo lockare piuttosto che insudiciarlo con le tue manine.
A me garbava la discussione SERIA. Le bambinate su cui ti stai soffermando, lasciale stare... per carità...

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 01.17.29
Originally posted by BESTIA_kPk
cut

Hai finito di frignare bimbo?
Così se qualcuno vuolecontinuare la discussione sull'argomento può farlo invece di leggere quanto sei ridicolo.

fillus
25-06-2004, 01.28.00
Originally posted by Zaorunner
Beh, almeno non vanno ad ammazzare decine di migliaia di civili e a causare la morte di centinaia di propri soldati per andare a prendersi il petrolio.

TROOOPPPPOOOOOO fuori luogo.............................

Dico bene Dalmo? :dentone: :dentone: :dentone: :dentone:

Dalmo
25-06-2004, 01.28.26
Originally posted by Alceo
Fammi capire. Secondo te nella Cina di oggi vige l'autarchia?

E com'è che tu stesso parli di esportazione?
E' autosufficente economicamente E esporta

Dalmo
25-06-2004, 01.33.31
Originally posted by Ray McCoy
Materie come l'italiano e la storia, solo cultura stupida, potrebbero insegnarti cosa vuole dire veramente autarchia.
So meglio di te cosa significa, ma la Cina oltre ad essere autosufficente esporta.
In pratica se tu vuoi andare a fare la nike in cina per esportare, ok te lo lasciano fare, ma se vuoi vendere la devi avere la tua fabbrica da loro.
Loro anche facilitati dai bassi costi interni non importano e grazie alla quantità di lavoratori e perciò prodotti esportano a prezzi super competitivi, fottendo le economie altrui che non possono permettersi di avere lavoratori sfruttati, sottopagati, senza diritto di sciopero e senza gran parte dei diritti umani piu elementari.

Berek
25-06-2004, 01.36.01
Originally posted by Dalmo
In pratica se tu vuoi andare a fare la nike in cina per esportare, ok te lo lasciano fare, ma se vuoi vendere la devi avere la tua fabbrica da loro.

Tradotto in Italiano? :.:



Loro anche facilitati dai bassi costi interni non importano e grazie alla quantità di lavoratori e perciò prodotti esportano a prezzi super competitivi, fottendo le economie altrui che non possono permettersi di avere lavoratori sfruttati, sottopagati, senza diritto di sciopero e senza gran parte dei diritti umani piu elementari.

Uhm, fornire manodopera tu lo chiami esportare? :.:

Dalmo
25-06-2004, 01.36.12
Originally posted by BESTIA_kPk
CUT
Non avrò voce in capitolo, ma spesso sei spavaldo e ti comporti come un bimbo che devo mostrare di essere superiore a tutti.
Non voglio che il topic diventi il Flameball ma almeno risparmiaci questi flame infantili.

Dalmo
25-06-2004, 01.39.08
Originally posted by Ray McCoy
Materie come l'italiano e la storia, solo cultura stupida, potrebbero insegnarti cosa vuole dire veramente autarchia.
Io non le voglio eliminare (a parte greco e latino che dovrebbe essere opzionale imho) ma solo ridurre le ore a vantaggio di materie come diritto e materie legate all' economia o all'informatica, insomma, materie più "utili" e pratiche, capito?

Dalmo
25-06-2004, 01.43.42
Originally posted by Berek
Tradotto in Italiano? :.:
Hai ragione, quando ho fretta scrivo da cani.
Cioè: se tu vuoi aprire una sede in Cina per fare prodotti a prezzi piu bassi ed esportare loro (governo cinese) te lo lasciano fare ma se vuoi vendere i tuoi prodotti nike che magari vengono fatti in USA non te lo lasciano, la gente cinese compra da produzioni nazionali.

Originally posted by Berek
Uhm, fornire manodopera tu lo chiami esportare? :.:
Fornire tanta manodopera sfruttate e sottopagata: cioè un gran numero di merce a prezzi bassi che sarà competitivissima a livello di export

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 01.49.04
Originally posted by Dalmo
Hai ragione, quando ho fretta scrivo da cani.
Cioè: se tu vuoi aprire una sede in Cina per fare prodotti a prezzi piu bassi ed esportare loro (governo cinese) te lo lasciano fare ma se vuoi vendere i tuoi prodotti nike che magari vengono fatti in USA non te lo lasciano, la gente cinese compra da produzioni nazionali.

Fornire tanta manodopera sfruttate e sottopagata: cioè un gran numero di merce a prezzi bassi che sarà competitivissima a livello di export

In realtà la cina qualcosa lo importa anche dall'estermo, ma molto poco visto che impone dei DAZI DOGANALI che alzano troppo il costo e quindi nn saranno acuqistati da nessuno. Per questo come dici tu tutti quelli che vogliono vendere all'interno del paese creano una sede con una produzione interna.

Proprio oggi leggevo sul giornale locale che la peg perego (quella dei passeggini) ha creato una filiale in cina che produce appunto la fascia più a basso costo della produzione (e che è proabilmente diretta al mercato interno cinese) con ovvie proteste dei sindacati italiani e riflessioni sulla situazione che vi risparmio tanto li sappiamo già...

Ray McCoy
25-06-2004, 01.50.18
Originally posted by Dalmo
So meglio di te cosa significa, ma la Cina oltre ad essere autosufficente esporta.

Autosufficiente non vuole dire autarchica. Quindi non sai cosa vuole dire.

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 01.52.09
Nel 1934 venne lanciata la parola d'ordine dell'autarchia economica, ovvero la conquista dell'autosufficienza dell'economia italiana. La politica autarchica mirava, attraverso una politica di dazi protezionistici, a ridurre il volume delle importazioni in tutti i settori. Si cercò di valorizzare al massimo le risorse nazionali (soprattutto con le ricerche di giacimenti nel sottosuolo e ampliando il settore idroelettrico), di riorganizzare l'industria nella prospettiva della "chiusura" verso l'esterno, di intensificare la produzione agricola.

Ray McCoy
25-06-2004, 01.56.13
Originally posted by Srzpzmrdfks
di riorganizzare l'industria nella prospettiva della "chiusura" verso l'esterno

Ecco, QUESTO è il senso alla base dell'autarchia. Per essere autarchici bisogna essere autosufficienti. Per essere autosufficienti non bisogna essere autarchici.

EDIT: La Cina non punta all'autarchia, perchè non sta affatto cercando la chiusura. Anzi, si sta aprendo sempre di più.

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 02.03.48
La cina stà facendo affluire capitali dall'estero e non ne sta facendo uscire.
Questo significa che loro si aricchiscono e noi ci impoveraimo.
trovagli pure il termine che sul dizionario ti aggrada di +, gli effetti sono quelli che abbiamo illustrato sopra.

Dalmo
25-06-2004, 02.15.51
Originally posted by Srzpzmrdfks
La cina stà facendo affluire capitali dall'estero e non ne sta facendo uscire.
Questo significa che loro si aricchiscono e noi ci impoveraimo.
trovagli pure il termine che sul dizionario ti aggrada di +, gli effetti sono quelli che abbiamo illustrato sopra.
Esattamente.
La gente cinese non compra cose importate per una loro sorta di protezionismo e perchè cio che viene prodotto dai loro operai sottopagati è molto meno costoso di quello che proviene dall'estero

mVm
25-06-2004, 11.06.12
Certo che te Dalmo hai una propensione al miglioramento, che può derivare da un atteggiamento di apertura verso critiche costruttive provenienti da altri, da far sospettare che sarai il libero professionista più libero, da impegni lavorativi, presente sul mercato. :|

Zaorunner
25-06-2004, 11.10.37
Originally posted by fillus
:dentone: :dentone: :dentone: :dentone:

Fuori Luogo?

A me sembrano pure stronzate.

Eppure piu' utenti qua ci credono davvero.

Io no, preferisco pensare che sara' il Brasile ad invaderci, almeno le brasiliane son piu' gnocche delle cinesi (IMHO) :asd:

Dalmo
25-06-2004, 12.18.29
Originally posted by Zaorunner
Fuori Luogo?

A me sembrano pure stronzate.

Eppure piu' utenti qua ci credono davvero.

Io no, preferisco pensare che sara' il Brasile ad invaderci, almeno le brasiliane son piu' gnocche delle cinesi (IMHO) :asd:
Solo quelle che vedi in tv :vomit:

Dalmo
25-06-2004, 12.39.23
Originally posted by mVm
Certo che te Dalmo hai una propensione al miglioramento, che può derivare da un atteggiamento di apertura verso critiche costruttive provenienti da altri, da far sospettare che sarai il libero professionista più libero, da impegni lavorativi, presente sul mercato. :|
:sisi:
Non mi conosci neanche :|

mVm
25-06-2004, 12.56.25
Originally posted by Dalmo
:sisi:
Non mi conosci neanche :|

Hai perfettamente ragione. Quindi sei libero di ignorare anche questa, mia, riflessione.

:)

Dalmo
25-06-2004, 13.04.26
Originally posted by mVm
Hai perfettamente ragione. Quindi sei libero di ignorare anche questa, mia, riflessione.

:)
Non ti voglio ignorare, è che io sono molto diverso da quello che sembro qua, e la tua riflessione è su basi errate probabilmente :)

R.I.P
25-06-2004, 13.27.46
Volevo fare qualche considerazione su autarchia e protezionismo, la critica su queste basi alla cina ha, a mio parere, poco senso, questi atteggiamenti economici sono proposti con più o meno successo in tutti i paesi che si trovano in una congiuntura economica avversa e tentano la ripresa (Italia, USA, Francia, tanto per fare qualche nome in tempi diversi), che è proprio quanto ha intenzione di fare la Cina, ovviamente poi la notiamo molto di più in quanto il paese è enorme ed accoglie da solo un terzo della popolazione mondiale.
Il governo Cinese non fa altro che non farebbe un qualunque imprenditore: cerca di non alzare la paga dei suoi dipendenti che quindi non potrebbero nemmeno sognarsi di comprare un prodotto importato che verrebbe a costatre sin troppo al lavoratore medio, l'unica maniera per bilanciare le due questioni è fare proprio quello che stanno facendo: fare in modo che le aziende producano in loco con la premessa che ciò che non viene smaltito nel mercato nazionale può essere esportato facendo contenti sia il governo cinese che gli imprenditori esteri.
E' giusto tutto ciò? Non credo, ma è economicamente valido.
Rip

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 14.24.09
Originally posted by Zaorunner
Io no, preferisco pensare che sara' il Brasile ad invaderci, almeno le brasiliane son piu' gnocche delle cinesi (IMHO) :asd:

E' pieno di trans in brasile :brr:

Ef.Di.Gi
25-06-2004, 14.29.39
Quelli sono tutti per te :asd:

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 14.33.09
ti lascio i travesta tranqui :)

Ef.Di.Gi
25-06-2004, 14.38.47
Ero sicuro infatti che a te piacesse il ruolo passivo:nice: :ciaociao

Srzpzmrdfks
25-06-2004, 14.42.21
Stavo per fare una battuta troppo cattiva su un componente della tua famiglia ma mi trattengo... cmq era troppo lol :roll3:

Rido da solo e me ne vanto :dentone:

Dalmo
25-06-2004, 19.21.19
Originally posted by Srzpzmrdfks
E' pieno di trans in brasile :brr:
E non sai quanti gayz vedi per strada con rossetto, borsetta e....
GAMBE PELOSE :brr:

Mister X
25-06-2004, 21.46.49
Leggendo il topic in questione mi sono scritto un paio di punti di mio interesse e vorrei definirli con voi.

1) Regole che definiscano il mercato
2) Gli USA mandano soldati per prendere il petrolio in iraq
3) Get money e stop
4) Futuro già costruito
5) A cosa serve la cultura

1) La vera economia di mercato non ha regole, altrimenti diventerebbe economia mista, come quasi tutti i sistemi economici attuali. L'economia di mercato si basa su una completa libertà da parte di tutti i soggetti economici. Regolare significa imporre restrizioni. Se imponi restrizioni, impedisci la libertà. Se impedisci la libertà non sei più in una economia di mercato.

2) Questa questione non so nemmeno perchè è stata sollevata...

3-5) Bella vita vero? Avere tanti soldi e fregarsene di tutto e tutti. Peccato che poi di là non te li puoi portare i soldi... poi arriva il momento di tirare le somme...
Io credo che un operaio se la viva meglio questa vita di certi ricconi... ovvio che se esiste un riccomane che si sente in pace con se stesso e riesce a sacrificare del proprio tempo per i più bisognosi, beh... non posso fare altro che ammirare una persona di questo stampo :) Non ho niente contro si guadagna quello che ha.
Però anche quello dopo bisogna guadagnarselo... e una fortunazza in borsa non basta...

4) Il futuro non è mai costruito. A meno che tu non sia Dio o qualche divinità particolare non sai cosa può accadere.

Ef.Di.Gi
25-06-2004, 23.44.41
Originally posted by Mister X

1) La vera economia di mercato non ha regole, altrimenti diventerebbe economia mista, come quasi tutti i sistemi economici attuali. L'economia di mercato si basa su una completa libertà da parte di tutti i soggetti economici. Regolare significa imporre restrizioni. Se imponi restrizioni, impedisci la libertà. Se impedisci la libertà non sei più in una economia di mercato.


Un attimo, lo stato deve comunque garantire alcune funzioni basilari, come tutela della proprietà privata, ordine pubblico e sopratutto tutela della concorrenza e libertà d'impresa.
Queste ultime 2 sono praticamente impossibili da assicurare in alcuni settori, e qui si trovano le falle del sistema di libero mercato. Senza contare le mafiate dei politici che fanno leggi ad hoc per tutelare magari le quote di mercato di imprese che li finanziano...

Hob Gadling
26-06-2004, 01.23.40
Mi sono letto tutto il thread.

Direi che da più parti è stato più volte passato il limite della cosiddetta "discussione civile".
Per ora non locko perchè comunque l'argomento offre spunti interessanti, e restano alcuni utenti che cercano di portarla avanti senza degenerare.

Please non fatemi cambiare idea.




Dalmo, piccolo parere personale: la tua visione della vita ai miei occhi appare tremendamente superficiale, oltrechè incredibilmente sterile dal lato umano.
Spero proprio che siano innocue convinzioni giovanili.

Mister X
26-06-2004, 07.56.33
Originally posted by Ef.Di.Gi
Un attimo, lo stato deve comunque garantire alcune funzioni basilari, come tutela della proprietà privata, ordine pubblico e sopratutto tutela della concorrenza e libertà d'impresa.
Queste ultime 2 sono praticamente impossibili da assicurare in alcuni settori, e qui si trovano le falle del sistema di libero mercato. Senza contare le mafiate dei politici che fanno leggi ad hoc per tutelare magari le quote di mercato di imprese che li finanziano...

Proprio perchè lo Stato tutela quello che hai elencato e molto altro (sicurezza sociale, minoranze) grazie a delle istituzioni, non si è più in una economia di mercato, ma in una economia mista. Per carità, io non ho mai detto di preferire l'economia di mercato, anzi, francamente non mi piace per niente. :)

Vedere come i diritti fondamentali non siano assicurati per tutti i cittadini mi rattrista. Ci tenevo solo a specificare che secondo acluni economisti (fonte il mio libro di geografia) nella vera economia di mercato lo Stato si limita a fornire le infrastrutture.

La concorrenza... sì certo, c'è una Anti-Trust ma non è che riesca a fare molto ed è molto grave questa situazione. La concorrenza è utilissima per "eventualmente" stroncare i prezzi e convincere il cittadino a comprare un prodotto più economico invece di un'altro.
E con questo concordo con Ef.Di.Gi. :)

Riguardo alle quote di mercato, beh, ne so troppo al riguardo, quindi mi limiterò ad ammutolire. :)

Ritornando in Cina... è per questo che desidero fortemente che la Cina non diventi la prima potenza mondiale. Una situazione di completa mancanza di controllo da parte dello Stato può (ed è) altamente distruttiva.

zeder
26-06-2004, 09.22.21
@Mister x

Non è proprio così...
Il concetto classico di capitalismo è altrettanto utopico come quello di comunismo.
Mi spiego meglio. Le teorie economiche moderne prendono spunto dagli scritti di Adam Smith, il quale aveva teorizzato appunto la libertà economica. Lasciando cioè libere le parti del mercato economiche, queste, come se ci fosse stata una mano invisibile ( famoso esempio usato da Smith), avrebbero procurato non solo vantaggi a se stessi ma a tutto il mercato.
I motivi sono noti: più produci ricchezza più soldi ci saranno per il risparmio ed il consumo, alimentando una spirale positiva.

Ma ben presto ci si accorse che questa teoria è semplicemente utopistica. Perchè i soggetti di un mercato libero, in realtà, tenderanno sempre(questa è una legge matematica in senso letterale, come molte altre cose in economia) a creare gruppi oligopolistici o monopolistici con conseguenze disastrose per l'economia di un paese.
Per farla breve, a partire dalle grandi crisi del xx secolo, e dagli interventi di Ricardo, Keynes prima e di tanti premi nobel nella seconda metà del 900, le teorie economiche vennero riscritte sulla base della necessità di un intervento dello stato per regolare l'economia.
Ora in che misura debba esserci questo intervento è quello che distingue le varie teorie economiche.
Questo molto in generale eh.

Ray McCoy
26-06-2004, 10.18.06
Originally posted by zeder
Per farla breve, a partire dalle grandi crisi del xx secolo, e dagli interventi di Ricardo, Keynes prima e di tanti premi nobel nella seconda metà del 900, le teorie economiche vennero riscritte sulla base della necessità di un intervento dello stato per regolare l'economia.

... finchè non arrivò Friedman a sparare cazzate clamorose... :asd: :D

Srzpzmrdfks
26-06-2004, 10.31.21
Originally posted by Mister X
1) La vera economia di mercato non ha regole, altrimenti diventerebbe economia mista, come quasi tutti i sistemi economici attuali. L'economia di mercato si basa su una completa libertà da parte di tutti i soggetti economici. Regolare significa imporre restrizioni. Se imponi restrizioni, impedisci la libertà. Se impedisci la libertà non sei più in una economia di mercato.


Sbagliato.
proprio ieri notte a internet cafe un giornalista che ha scritto il libro "PostGlobal" illustrava bene la situazione.
Questo progetto del "neoliberismo globale" (ossia di creare un mercato senza regole, dove saranno le imprese a autoregolarsi) è iniziato nell'86 (data in cui è cominciata la globalizzazione economica) è già fallita.
infatti fino al 2000 sembrava funzionare, ma in seguito all'ultimo record toccato dalla borsa di new york in quell'anno, e nell'anno seguente con l'11 settembre, questa strategia economica ha rivelato i suoi tremendi limiti e difetti. Ed è proprio nel 2000 che questo giornalista dice sia finita la globalizzazione.
Per questo si stà cercando di andare oltre.... sembra che ormai ci siano 2 prospettive:
1. Uno scontro di civiltà
2. Un equilibrio fra "blocchi economici-territoriali".
In pratica questa seconda ipotesi pensa che ci saranno alcuni settori a carattere gobale (informazione, trasporti, ecc..) e altri settori dove i blocchii dovranno trovare accordi settoriali.
Ad esempio accordi fra europa e cina potrebbero settorializzare il mondo... alla cina si lascia l'industria eccetra mentre l'europa si concentra su altre cose.
Ora questa ipotesi secondo me è solo un modo precario di risolvere il probelma e troppo ottimistico come fu la globalizzazione o l'ideao che il mercato potesse autoregolamentarsi.
Questo perchè la cina è un paese che ha una politica nazionalista, molto chiusa in se stessa ed è oggi il paese forse meno dipendente dall'economia globale. Inoltre ha una spaventosa forza anche militare solo per il fatto di avere 1miliardo di potenziali militari.
Quindi se l'europa e l'america vogliono trattare per creare, come si diceva sopra, una sorta di settorializzazione gobale dovranno giocare al ribasso, e cmq questa ipotesi mi sembra poco probabile proprio per la filosofia di questo paese (se ce lo possiamo produrre noi perchè farlo produrre a altri?).
Inoltre dobbiamo considerare che in questo secolo ci sarà un passaggio dai combustibili fossili (l'unica "arma" economica rimasta monopolio degli americani dopo l'iraq) all'idrogeno.
In pratica la situazione diventa sempre più critica e sembra già oggi senza ritorno... se non si agisce subito siamo fottuti.
Montezemolo sembra averlo capito, spero che alla guida della confindustria finalmente faccia gli interessi del sistema italia come va professando e nn ci venda il culo all'estero.
Vedremo, di certo la crisi globale mi fa prospettare sempre di più uno scontro di civiltà... inoltre uno dei problemi grossi della globalizzazione è stata l'apertura delle frontiere, che con il terrorismo internazionale ha rivelato un altra falla mostruosa nel processo di globalizzazione.
Mi chiedo, se per assurdo, dovremmo entrare guerra (anche solo fredda) con la cina, come faremmo a difenderci avendo migliaia di potenziali nemici all'interno dei nostri stessi confini?

Zaorunner
26-06-2004, 11.45.24
Originally posted by Srzpzmrdfks
...In pratica la situazione diventa sempre più critica e sembra già oggi senza ritorno... se non si agisce subito siamo fottuti.
...

Io questo non ho capito Srzpz, perche' dovremmo essere fottuti?

Cosa mi cambia se al posto degli USA c'e la Cina?

Te lo sto chiedendo seriamente, non rispondermi le stronzate della schiavitu' e del magiare solo riso.

Inoltre lo sto chiedendo a te, quindi Dalmuccio evita di rispondere, grazie :niente!:

zeder
26-06-2004, 11.51.50
Originally posted by Ray McCoy
... finchè non arrivò Friedman a sparare cazzate clamorose... :asd: :D
e tremonti ad applicarle......

ai posteri rimarrà ad imperitura memoria il buco di tremonti. Chi ha visto dal vivo o in qualche registrazione Luttazzi sa a cosa mi riferisco

Srzpzmrdfks
26-06-2004, 12.01.39
Il problema è che le risorse nel mondo sono limitate.
Ora se guardiamo il quadro mondiale vediamo che le risorse vengono sfruttate prevalentemente da europa e america.
Se la cina aumenta le risorse sfruttate, è logico che a qualcuno le devono prendere... e i più deboli in questo momento siamo noi europei, quindi saremo i primi a perdere quote.
Inoltre noi europei non abbiamo ne una situazione politica unitaria, ne un esercito unitario ne una vera collaborazione economica. Ci scanniamo fra di noi.
Poi se io guardo il quadro dei paesi europei che + sfruttano le risorse mondiali (inghilterra, francia, germania e italia) vedo che siamo i più deboli.
Non abbiamo una struttura coesa o una forza che ci permette di "trattenere" queste risorse nel nostro paese.
Se esistesse un europa veramente unita e collaborativa si potrebbe creare un sistema unico dove le risorse rimangono cmq nel nostro continente, ma questo nn funziona ora. Per questo è stato creato l'euro, per favorire lo scambio di capitali all'interno del continente. Sono stati annesi gli stati ex comunisti perchè sn ricchi di risorse e manodopera a basso costo.
Queste cose però sembrano non funzionare lo stesso, perchè alle imprese è permesso di spostrae i capitali dove voglionO (dall'86 in poi come dettO), e quindi preferiscono lo stesso "emigrare" in cina dove nn ci sono regole o restrioni (mentre l'UE è una selva di regole operative) o in paradisi fiscali (isole nell'oceano e similI) dove non si pagano tasse.
Ciò significa che quelle risorse che escono dall'italia escono e anche dal continente.
Purtroppo la UE attuale è nata durante la globalizzzaione, e quindi è fruttto di quell'ottimismo infondato che dicevo nei topic prima.. insomma è figlia di quella filosofia che oggi si è rivelata infondata e piena di difetti... oggi sono in molti a non credere così remota l'ipotesi di vedere l'italia diventare un paese del terzo mondo nel prossimo decennio.
Insomma è una questione puramente opportunistica. Semplicemente vorrei dare ai miei figli, quando ne avrò, un futuro economico se nn migliore (utopia) almeno al livello di quello che ho avuto io o di poco inferiore... anche perchè io a differenza di Dalmo nn ho un futuro assicurato, anzi se riuscirò a fare qualcosa nella mia vita me la dovrò sudare parecchio... :D
Forse è questo che ci salverà se lo capiremo in tempo... non penso che nessuno qui vorrebbe rinunicare al proprio stile o qualità di vita per cederlo ai cinesi... è per questo che in molti ipotizzano uno scontro di civiltà.
Oltre a questo ci sono questioni morali che mi fanno pensare che la ricchezza stà meglio in mano a noi (la cina è molto più immorale di noi europei) ma tu di queste nn ne vuoi sapere quindi...
Prima o poi cmq sarà inevitabile unos contro secondo me, si può solo cercare di rimandare...

Ef.Di.Gi
26-06-2004, 13.21.30
Che intendi per "la cina è molto più immorale di noi"? Dai, dobbiamo cavartele di bocca le parole?:niente!: :D

Srzpzmrdfks
26-06-2004, 17.14.40
i problemi morali li ho già detti prima, ma ogni volta che li citiamo dite che siamo dei pregiudiziali quindi li ho omessi...

BESTIA_kPk
26-06-2004, 21.15.52
Originally posted by Dalmo
Non avrò voce in capitolo, ma spesso sei spavaldo e ti comporti come un bimbo che devo mostrare di essere superiore a tutti.
Non voglio che il topic diventi il Flameball ma almeno risparmiaci questi flame infantili.

Parere tuo che non discuto.


Ora puoi rispondere alle precedenti domande? se non vuoi rispondere, almeno dai una motivazione che non sia infantile.
Dato che nessuno stà flammando con te, non vedo motivo valido per saltare a piè pari delle domande pertinenti all'argomento centrale del topic (a cui stai partecipando da giorni con particolare interesse)


Dalmo, se non ti vergogni, puoi dire quale sarà il tuo lavoro che hai già assicurato fosse "sicuro" e utile a costruire il tuo "futuro"?

quote:
--------------------------------------------------------------------------------
postato da dalmo:
Ragazzo mio, ho gia il futuro costruito, mica balle
--------------------------------------------------------------------------------

Già stai lavorando? in che settore? spiegazioni plz.

Non riesco a capire un 30% del topic se non rispondi alla domanda.

Mentre per quanto riguarda jackrapper, mi sfugge ancor di più il discorso. Il 90% dei suoi reply non li capisco... cosa nascondi? se non dici nulla, non si capisce...

quote:
--------------------------------------------------------------------------------
postato da jackrapper:
Credimi, nessuno ha testimonianze più dirette delle mie in questo campo
--------------------------------------------------------------------------------

Spiegazioni? se hai delle fonti, accennale almeno. Altrimenti la credibilità è zero.

Mò non c'è da dire "mi chiamo xxxxxx nato a xxxxx e bla bla", date solo un accenno in più ai vostri discorsi... altrimenti, senza le fondazioni, i vostri discorsi non reggono.

Poi non ho capito neppure il discorso

quote:
--------------------------------------------------------------------------------
Originally posted by Dalmo
Altro che merda di greco e latino, cultura sux, io lavoro per vivere e purtroppo non studio per lavorare.
--------------------------------------------------------------------------------

Ma lo sai che la cultura è anche fonte di facili guadagni se si sa sfruttare?

quote:
--------------------------------------------------------------------------------
l'amicizia è un concetto a parte, è figo avere amici ma, il mio obbiettivo è il get money stop
--------------------------------------------------------------------------------

Spiega meglio il tuo punto di vista, grazie

alcoolwarriors
28-06-2004, 11.12.33
basta?! tutta questa passione, tutta questa discussione socio-politico-economica mollata qui?! piiiinito?! e alle domande di besta chi risponde?!


mah.. :bah:

samgamgee
28-06-2004, 11.21.52
Originally posted by alcoolwarriors
e alle domande di besta chi risponde?!


eh non si può rispondere, no, nessuno ha testimonianze più dirette delle mie, stai tranquillo che di cose ne so, solo che non posso dirti nulla, un giorno comunque capirai figliolo, eh quante ne so


:asd: :asd:

zeder
28-06-2004, 11.27.29
Originally posted by alcoolwarriors
e alle domande di besta chi risponde?!



prova in ufficio o al cell, sai questi liberi professionisti sono molto impegnati in questo periodo....

alcoolwarriors
28-06-2004, 12.00.32
Originally posted by samgamgee
eh non si può rispondere, no, nessuno ha testimonianze più dirette delle mie, stai tranquillo che di cose ne so, solo che non posso dirti nulla, un giorno comunque capirai figliolo, eh quante ne so


:hail: :hail: :hail:

mi prostro...