PDA

Visualizza versione completa : 2-2



endi
22-06-2004, 23.18.36
vabbè, dato che nessuno ha il coraggio di farlo lo apro io il topic sulla disfatta.

l'italia ha giocato malino come al solito ed è davvero ora che si ricominci da zero, chi non vuole più giocare è ora che se ne stia a casa a godersi la brezza estiva durante europei e mondiali.

è comunque una delle cose più tristi che mi sia mai capitato di vedere durante una partita vedere Cassano che segna e contemporaneamente gli svedesi che si fanno passaggini tra di loro davanti alla porta :(

Chrean
23-06-2004, 00.05.52
Triste la scena finale, ma ancor piu' triste un'Italia che non riesce a convincere neppure vincendo.

Materazzi fuori dai coglioni, e' un affronto al calcio. :grr:

pioss
23-06-2004, 00.08.34
Abbiamo fatto cacare. Il resto ci sta anche.. (commenti, altra partita truccata, arbitri corrotti), ma al Bar.
Qui a casa la partita me la sono vista con i miei occhi. Ed ho riso quando nell'intervista il Trap ha detto "il primo tempo lo abbiamo giocato". Il 2 a 2 è un caso a parte, non è Calcio.

endi
23-06-2004, 00.18.06
Originally posted by Chr34n
Triste la scena finale, ma ancor piu' triste un'Italia che non riesce a convincere neppure vincendo.

Materazzi fuori dai coglioni, e' un affronto al calcio. :grr:

e materazzi ne aveva fatte già di tutti i colori ai mondiali :bah:

Peter Rei
23-06-2004, 00.45.59
Quante palle, Materazzi ecc ecc la verità è che nelle fasi finali, tra europeo e mondiali abbiamo vinto 2 partite su non so quante...
una contro la Bulgaria e l'altra nemmeno faccio il nome xchè mi vergogno!!
La verità è che così com'è l'Italia fa cagare.
tristezza assoluta. Cosa pretendavate, ci siamo qualificati x il bucio del culo....
non diamo la colpa a Materazzi, si gioca in 11 e sopratutto non si tirano fuori le palle agli ultimi 20 minuti.

fabiettone
23-06-2004, 10.10.27
La verità è che dobbiamo scendere tutti da un altare che non è più nostro.
L'Italia del calcio non è ai primi posti nel panorama europeo o mondiale quindi i risultati avuti negli ultimi anni ci stanno tutti.

Siamo ad un livello medio tutto qui, basta dire "abbiamo i giocatori migliori del mondo" non è vero. Abbiamo giocatori italiani che giocano con giocatori stranieri che gli mettono la palla al posto giusto ...... questo è quello che vedo io.

Quindi il risultato è giusto. Siamo una squadra da primo turno non da finale.

Una critica fuori dal coro (perchè siamo sempre bravi a tirare le zappe sui piedi degli altri):

a) stop ai giornalisti. Mi hanno fatto vomitare. Hanno sempre spettegolato su tutto quelllo che gli veniva a tiro, non hanno fatto un'analisi seria che sia una, appena potevano parlavano di calciomercato, nel bel mezzo di un'europeo.

b) stop ai tifosi che se ne fregano della nazionale fino a 5 minuti dall'inizio delle partite. La nazionale attualmente è una squadretta sfigata degna di tifosi che hanno in mente solo la "squadra del cuore"

c) stop agli sponsor (e non dico altro spero si capisca).


Per il resto, un segnale di "allarme" c'era stato ai mondiali. Non tanto Trap - giocatori, ma per tutto il sistema italiano. In quell'occasione si è preferito parlare dei soliti pettegolezzi e sfogare le proprie frustrazioni piuttosto che fare analisi serie. E questi sono i logici risultati.


Domanda: saranno capaci questa volta di analizzare seriamente i "problemi" del calcio italiano???

ciz

endi
23-06-2004, 10.30.04
Originally posted by Peter Rei
Quante palle, Materazzi ecc ecc la verità è che nelle fasi finali, tra europeo e mondiali abbiamo vinto 2 partite su non so quante...
una contro la Bulgaria e l'altra nemmeno faccio il nome xchè mi vergogno!!
La verità è che così com'è l'Italia fa cagare.
tristezza assoluta. Cosa pretendavate, ci siamo qualificati x il bucio del culo....
non diamo la colpa a Materazzi, si gioca in 11 e sopratutto non si tirano fuori le palle agli ultimi 20 minuti.

Mi sembra chiaro che siamo usciti perchè la squadra ha fatto schifo nelle prime due partite, inutile poi aggrapparsi alla vittoria nella terza. Materazzi fa vomitare come calciatore e come uomo, cosa che ha ampiamente dimostrato già ai mondiali in korea e più recentemente con la mega squalifica che si è beccato per il cazzotto rifilato a non ricordo più chi. uno come lui non merita di giocare in nazionale, senza contare che un difensore così falloso (anche non entrando nel merito del rigore) è un controsenso ed una mina vagante.

fa sempre pena però vedere l'italia uscire imbattuta dall'europeo, con 5 punti (che di solito equivalgono al passaggio certo), con un Buffon che ha parato tutto il parabile, con gli svedesi e i danesi che pareggiano molto sospettosamente e con Cassano che segna proprio nel momento stesso in cui finiva l'altra partita. insomma, come al solito usciamo soprattutto per demerito nostro, ma sempre con la beffa e lo scorno.

Sentient
23-06-2004, 11.01.47
Ce lo meritiamo... Italia penosa e schifosa in questi 4 anni...

Morfeo81
23-06-2004, 12.03.36
Originally posted by fabiettone
La verità è che dobbiamo scendere tutti da un altare che non è più nostro.
L'Italia del calcio non è ai primi posti nel panorama europeo o mondiale quindi i risultati avuti negli ultimi anni ci stanno tutti.

Siamo ad un livello medio tutto qui, basta dire "abbiamo i giocatori migliori del mondo" non è vero. Abbiamo giocatori italiani che giocano con giocatori stranieri che gli mettono la palla al posto giusto ...... questo è quello che vedo io.

Quindi il risultato è giusto. Siamo una squadra da primo turno non da finale.

Una critica fuori dal coro (perchè siamo sempre bravi a tirare le zappe sui piedi degli altri):

a) stop ai giornalisti. Mi hanno fatto vomitare. Hanno sempre spettegolato su tutto quelllo che gli veniva a tiro, non hanno fatto un'analisi seria che sia una, appena potevano parlavano di calciomercato, nel bel mezzo di un'europeo.

b) stop ai tifosi che se ne fregano della nazionale fino a 5 minuti dall'inizio delle partite. La nazionale attualmente è una squadretta sfigata degna di tifosi che hanno in mente solo la "squadra del cuore"

c) stop agli sponsor (e non dico altro spero si capisca).


Per il resto, un segnale di "allarme" c'era stato ai mondiali. Non tanto Trap - giocatori, ma per tutto il sistema italiano. In quell'occasione si è preferito parlare dei soliti pettegolezzi e sfogare le proprie frustrazioni piuttosto che fare analisi serie. E questi sono i logici risultati.


Domanda: saranno capaci questa volta di analizzare seriamente i "problemi" del calcio italiano???

ciz

L'Italia non ha mai avuto un vivaio simile nemmeno pregando, mi spiace fabiet.

Nell' '82 non eravamo a questi livelli, probabilmente nemmeno alla fine degli anni '60. E' triste dirlo ma è la verità.

Quello che manca è l'attaccamento alla maglia ed alla nazione, tra le altre cose. I nostri giocatori li vogliono i migliori club d' Europa, non diciamo eresie per favore.
Ma loro sono merde, giocano solo quando hanno uno stipendio sottomano, a differenza delle altre nazionali, anch' esse corrotte dal denaro ma in tono minore.

Vieri lo ha voluto mezzo mondo, Panucci idem, cosi Nesta, Pirlo al Milan è incedibile, e non continuo per pietà delle pesanti FIGURE DI MERDA che abbiamo rimediato con una squadra che sulla carta è minimo da semifinale ad ogni torneo, ma che non merita di arrivarvi per mancanza di spirito di sofferenza e di sacrificio, oltre che per altre ragioni di natura federale.

La verità è che l' Italia produce un numero impressionante di giocatori di valore ansiosi di sfondare, questi diventano fuoriclasse, iniziano a guadagnare ed a corrompersi incosciamente. E quindi non meritano nulla.

Ma non scherziamo, il nostro vivaio è da semifinale minima ad ogni nuovo torneo, e questo rende ancora più vergognose le nostre già pesanti figure di merda.

fabiettone
23-06-2004, 12.15.30
Originally posted by Morfeo81
L'Italia non ha mai avuto un vivaio simile nemmeno pregando, mi spiace fabiet.

Nell' '82 non eravamo a questi livelli, probabilmente nemmeno alla fine degli anni '60. E' triste dirlo ma è la verità.

Quello che manca è l'attaccamento alla maglia ed alla nazione, tra le altre cose. I nostri giocatori li vogliono i migliori club d' Europa, non diciamo eresie per favore.
Ma loro sono merde, giocano solo quando hanno uno stipendio sottomano, a differenza delle altre nazionali, anch' esse corrotte dal denaro ma in tono minore.

Vieri lo ha voluto mezzo mondo, Panucci idem, cosi Nesta, Pirlo al Milan è incedibile, e non continuo per pietà delle pesanti FIGURE DI MERDA che abbiamo rimediato con una squadra che sulla carta è minimo da semifinale ad ogni torneo, ma che non merita di arrivarvi per mancanza di spirito di sofferenza e di sacrificio, oltre che per altre ragioni di natura federale.

La verità è che l' Italia produce un numero impressionante di giocatori di valore ansiosi di sfondare, questi diventano fuoriclasse, iniziano a guadagnare ed a corrompersi incosciamente. E quindi non meritano nulla.

Ma non scherziamo, il nostro vivaio è da semifinale minima ad ogni nuovo torneo, e questo rende ancora più vergognose le nostre già pesanti figure di merda.

E le prove quali sono? Cosa abbiamo in quattro anni? Mi pare che un tempo anche a livello di club si vincesse di più.

Ripeto, forse siamo illusi. Forse non siamo una squadra da semifinale ma da quarti.... e con 5 punti un pochino lo siamo una squadra da quarti.

ciz ;)

Morfeo81
23-06-2004, 12.51.32
Originally posted by fabiettone
E le prove quali sono? Cosa abbiamo in quattro anni?

Che Vieri, Totti, Nesta, Buffon, Pirlo ed altri ancora (non mi far fare elenchi lunghissimi per piacere) sono tra i giocatori + voluti nel mercato: Manchester, Real, li vorrebbero tutti. Tra un po' vorranno anche Cassano e Gilardino. Secondo te perchè?


Originally posted by fabiettone
Mi pare che un tempo anche a livello di club si vincesse di più.

Che c'entra? Se è per questo come club abbiamo dominato dall' 86 al 96, ma non vuol dire nulla, non sono per forza dirette conseguenze, a quell' epoca la Germania era fenomenale ma come club le prendeva da qualsiasi squadra italiana.


Originally posted by fabiettone
Ripeto, forse siamo illusi.

Come giocatori assolutamente no. Come cuore e spirito nazionalistico sicuramente. Ma la nazionale dell' '82 le prendeva sotto ogni punto di vista da questa, se non per il fattore più importante: la voglia di vincere e l' essere uomini prima che calciatori. Non siamo illusi, siamo soltanto dei complessati che avendo tutto per vincere non ci puntiamo mai, e questo in qualunque cosa, dal calcio alla politica fino all' orgoglio. E siamo rappresentati da gente che ha tutte le doti tecniche del mondo, ma alla quale manca l' umanità necessaria.


Originally posted by fabiettone
Forse non siamo una squadra da semifinale ma da quarti.... e con 5 punti un pochino lo siamo una squadra da quarti.


Il nostro vivaio è il migliore d' Europa, e lo dimostra anche l' under, composta di giocatori che ancora non sono plagiati dal denaro. Siamo da puntare al titolo, tecnicamente parlando. Che poi non lo meritino mai, perchè umanamente e sportivamente si dimostrano prossimi allo zero e senza gli attributi, è drammaticamente pacifico.

funker
23-06-2004, 13.02.51
Zambrotta, Gattuso, Cassano e Buffon da Nazionale.
Tutto il resto è pura merda coi parastinchi e il portafogli pieno.

Nient'altro da dire.

sharkone
23-06-2004, 13.22.55
l'Italia non è piu' una big, sono finiti i tempi "di una volta"...

Morfeo81
23-06-2004, 13.35.34
Originally posted by sharkone
l'Italia non è piu' una big, sono finiti i tempi "di una volta"...

Intanto negli ultimi 10 anni è arrivata in finale ad un Mondiale ed anche ad un Europeo.

sharkone
23-06-2004, 13.39.12
Originally posted by Morfeo81
Intanto negli ultimi 10 anni è arrivata in finale ad un Mondiale ed anche ad un Europeo. 10 anni?

anche la Sega 10 anni fa rompeva il culo a mezzo mondo...

il tempo cambia, io ragiono dall'ultimo mondiale

la francia si e' risollevata, come gran parte delle squadre europee, l'italia no

10 anni?

anche la Sega 10 anni fa rompeva il culo a mezzo mondo...

Morfeo81
23-06-2004, 14.29.20
Originally posted by sharkone
10 anni?

anche la Sega 10 anni fa rompeva il culo a mezzo mondo...

il tempo cambia, io ragiono dall'ultimo mondiale

la francia si e' risollevata, come gran parte delle squadre europee, l'italia no

10 anni?

anche la Sega 10 anni fa rompeva il culo a mezzo mondo...

Uff, ti avevo anche risposto ma il forum è andato. Devo ritrovare la voglia............

sharkone
23-06-2004, 14.37.50
no fa niente, non c'e' bisogno

fabiettone
23-06-2004, 15.27.27
Il discorso "soldi" di Morfeo è giustissimo così come è giusto il discorso " gli under 21 non sono stati ancora plagiati dai soldi ".

Infatti il mio è un invito a non concludere con il solito "mandiamo via l'allenatore e rivoluzioniamo", altrimenti ci ritroviamo come in partenza.
Andiamo a fondo.

Alla fin fine ci son dei periodi si e dei periodi no.... che cce volete fà.

Spezzo una lancia per la nazionale dell'82: non erano giocatori scarsi, se cominciamo a fare nomi scopriamo che c'è la crema del calcio italiano, giocatori che ti guardavano negli occhi e non avevano nulla da nascondere. Scirea, Cabrini, Zoff, Gentile Antonioni. Mi sembrano nomi che hanno fatto storia non solo per il mundial di Spagna. Fare un paragone con i calciatori odierni è probabilmente difficile e inopportuno..... (ho scartato volutamente Rossi Paolo)

Certo è che oltre all'intelligenza correvano su ogni pallone con il cuore senza pensare tanto ai "premi " in denaro che arrivavano solo a "prestazione compiuta".

ciz!;)

ribes
23-06-2004, 16.27.13
Originally posted by fabiettone
Il discorso "soldi" di Morfeo è giustissimo così come è giusto il discorso " gli under 21 non sono stati ancora plagiati dai soldi ".


Paolo Rossi, nell'82, non credo fosse un esempio perfetto di etica sportiva, dato che aveva appena finito di scontare una squalifichina di un annetto (calcio scommesse). Cabrini era uno che alla pettinatura ci teneva parecchio, e faceva pure la fighetta. Eh sì. Zoff all'inizio dei mondiali sancì il silenzio stampa (mantenendo comunque una dignità di ben altro tipo rispetto al caprone vieri)

Maradona appena aveva 50 mila lire le arrotolava per fare una tiratina.

Tutti coperti di soldi.

Tutti vincenti, hanno trascinato le rispettive nazionali in trionfo.

Aldilà dei soldi che danno a Vieri, quello ha messo 30 zuccate e sono andate tutte 5 metri sopra la traversa. Totti non ha trovato niente di meglio da fare che sputare in faccia alla gente. Del piero corre, corre, corre...poi corre, corre e corre...
Gattuso sbraita, sbraita, sbraita...Pirlo perde i palloni più importanti nelle gare importanti.

Ragazzi, la squadra vale poco. L'unico fuoriclasse è in porta.

Ciao

fabiettone
23-06-2004, 17.12.54
Originally posted by ribes
Paolo Rossi, nell'82, non credo fosse un esempio perfetto di etica sportiva, dato che aveva appena finito di scontare una squalifichina di un annetto (calcio scommesse). Cabrini era uno che alla pettinatura ci teneva parecchio, e faceva pure la fighetta. Eh sì. Zoff all'inizio dei mondiali sancì il silenzio stampa (mantenendo comunque una dignità di ben altro tipo rispetto al caprone vieri)

Maradona appena aveva 50 mila lire le arrotolava per fare una tiratina.

Tutti coperti di soldi.

Tutti vincenti, hanno trascinato le rispettive nazionali in trionfo.

Aldilà dei soldi che danno a Vieri, quello ha messo 30 zuccate e sono andate tutte 5 metri sopra la traversa. Totti non ha trovato niente di meglio da fare che sputare in faccia alla gente. Del piero corre, corre, corre...poi corre, corre e corre...
Gattuso sbraita, sbraita, sbraita...Pirlo perde i palloni più importanti nelle gare importanti.

Ragazzi, la squadra vale poco. L'unico fuoriclasse è in porta.

Ciao


Riguardo al passato, certo nessun calciatore è un angelo... ma almeno non c'era ancora attorno a loro un business spietato. Il silenzio stampa fu di tutti, il discorso Paolo Rossi è vero ma almeno una volta quelle cose venivano punite.

La squadra non vale poco, vale meno di quello che pensiamo (il solito discorso, non possiamo dire poco o tanto, naturalmente ci sono vari livelli di bravura e i nostri non stanno di certo in alto).

ciz

Morfeo81
23-06-2004, 17.31.55
Originally posted by fabiettone
Riguardo al passato, certo nessun calciatore è un angelo... ma almeno non c'era ancora attorno a loro un business spietato. Il silenzio stampa fu di tutti, il discorso Paolo Rossi è vero ma almeno una volta quelle cose venivano punite.

La squadra non vale poco, vale meno di quello che pensiamo (il solito discorso, non possiamo dire poco o tanto, naturalmente ci sono vari livelli di bravura e i nostri non stanno di certo in alto).

ciz

Mi spieghi perchè il Real vuole Totti? Mi spieghi perchè Vieri ha ricevuto tonnellate di offerte da tutto il mondo ed è andato pure in Spagna per una cifra record? Mi spieghi perchè Panucci (non certo il miglior difensore italiano) era voluto sempre dal Real e ci ando anche vincendo una Coppa Campioni? Se vuoi vado avanti eh.

Perchè i giocatori italiani sono ricercati dai club più importanti del mondo anche esteri? Sono tutti pazzi? Fuori di testa?

I complessi da italiano, mi hanno francamente stancato.

Ciao :)

fabiettone
23-06-2004, 18.30.03
Originally posted by Morfeo81
Mi spieghi perchè il Real vuole Totti? Mi spieghi perchè Vieri ha ricevuto tonnellate di offerte da tutto il mondo ed è andato pure in Spagna per una cifra record? Mi spieghi perchè Panucci (non certo il miglior difensore italiano) era voluto sempre dal Real e ci ando anche vincendo una Coppa Campioni? Se vuoi vado avanti eh.

Perchè i giocatori italiani sono ricercati dai club più importanti del mondo anche esteri? Sono tutti pazzi? Fuori di testa?

I complessi da italiano, mi hanno francamente stancato.

Ciao :)
E che ho detto? Ho detto semplicemente che forse non siamo così bravi come pensiamo. Se qualcuno vuole acquistare un giocatore italiano mi fa pure piacere. Ma non per questo deduco che sia un grande giocatore soprattutto perchè noi siamo pieni di stranieri!!

Non ho complessi da italiano, semplicemente ho un complesso italiano che fa musica :p

ciz

ribes
23-06-2004, 21.08.50
Originally posted by Morfeo81

I complessi da italiano, mi hanno francamente stancato.

Ciao :)

Io non ho nessun complesso (e mi sento pure bellissimo), la nazionale l'ho seguita tranquillo tranquillo e ti dico che gioca di merda, e che non abbiamo un regista a centrocampo che detti i tempi, dato che Pirlo le partite importanti le sbaglia tutte. Di fianco chi si ritrova? Perrotta. Sorriso. E poi? Gattuso! Cioè, Gattuso dovrebbe essere la colonna del nostro centrocampo. Ora dico, lui ce la può mettere tutta, gridare, saltare, mangiare l'erba quando azzecca un contrasto...ma quando ha la palla tra i piedi, l'incompatibilità si esplica, manifesta.
In difesa non siamo più quelli di una volta, non ci sono storie: prendiamo un sacco di gol. Nesta e Cannavaro non sono più la coppia invincibile di 4 anni fa. E porca miseria, non vi viene da dire: "EEEH?" quando vedete MATERAZZI e dico MATERAZZI in campo, a vestire la maglia di una nazionale? Ma avete visto il rigore di ieri sera? Ma che dilettante è? Ma che cazzo lo teneva a fare? E continuava a tenerlo! Motivo? PErché deve fare il fesso in campo! Era rigore netto? Forse in Italia non lo avrebbero fischiato, ma tu perché devi essere così stupido? Questo è uno dei migliori. Stiamo freschi.
I nostri attaccanti (escludendo Cassano), i più ricercati d'europa, non hanno segnato un gol in tre partite. GLi avversari? DANIMARCA, SVEZIA E BULGARIA. Dico, ma scherziamo? Del Piero è l'ombra di se stesso, mi spiace dirlo (io di del piero sono un grande sostenitore). Ormai è ridotto a fare partite in cui si impegna molto, corre tanto, magari lavora anche in fase di contenimento, passaggi precisi...ma non fa più paura a nessuno, non punta e neanche salta gli avversari, non riesce mai ad andare al tiro (consideriamo pure che era fuoriforma...ma quando è stata l'ultima volta che era in forma :( )
Totti: quanta stima avevo di totti come giocatore. Mi spiace ma con quel gesto ha dimostrato di avere poca cognizione di causa, poca signorilità. Per uno che dovrebbe studiare da "rivera"...

La squadra di 4 anni fa era tutt'altra cosa, siamo sinceri.

Ciao

Dr.Octopussy
23-06-2004, 23.11.47
Originally posted by Morfeo81
Mi spieghi perchè il Real vuole Totti?

Lo vuole ma non lo piglia.
Il team galactico è una piccola multinazionale, ma quanti italiani schiera? NESSUNO.
L'Arsenal campione d'Inghilterra, quanti italiani ha in formazione? NESSUNO.
Il Manchester United? 0. Il Valencia? 1, Carboni. Il Barca? 0. Il Bayern? E via cosi all'infinito.
I campioni oggi, quelli forti davvero, sono in Francia e nella Repubblica Ceca.

Mi spieghi perchè Vieri ha ricevuto tonnellate di offerte da tutto il mondo ed è andato pure in Spagna per una cifra record?

Vieri era un oggetto misterioso, passò all'Atletico dopo aver segnato sette reti in maglia bianconera e fu venduto per poco più di 30 miliardi.
Pero', come divento' l'oggetto del desiderio degli sponsor italiani, il giocatore tornò subito in patria.

Mi spieghi perchè Panucci (non certo il miglior difensore italiano) era voluto sempre dal Real e ci ando anche vincendo una Coppa Campioni? Se vuoi vado avanti eh.

Panucci fu richiesto da Capello.

Perchè i giocatori italiani sono ricercati dai club più importanti del mondo anche esteri? Sono tutti pazzi? Fuori di testa?

Ma chi è ricercato? Oggi solo Totti mi viene in mente, ma forse perchè bisognerebbe accostare Totti>Real Madrid>Adidas. Il valore del giocatore ha poco a che fare con la richiesta del club.

I complessi da italiano, mi hanno francamente stancato.

Ciao :) [/B]

Secondo me, te vedi troppi fenomeni nella penisola. :D

endi
24-06-2004, 11.03.27
ma se totti è sponsorizzato dalla nike :confused:

comunque non concordo che la difesa faccia acqua, a parte materazzi che come ho già detto è inguardabile gli altri, cannavaro incluso secondo me, sono ancora ok. in fondo abbiamo preso 1 gol solo in tre partite, a parte il rigore. il problema è che non segnamo...

ribes
24-06-2004, 11.10.49
Originally posted by endi
ma se totti è sponsorizzato dalla nike :confused:

comunque non concordo che la difesa faccia acqua, a parte materazzi che come ho già detto è inguardabile gli altri, cannavaro incluso secondo me, sono ancora ok. in fondo abbiamo preso 1 gol solo in tre partite, a parte il rigore. il problema è che non segnamo...
nelle qualificazioni però, se male non ricordo, abbiamo sudato parecchio da questo punto di vista.

jazz2
24-06-2004, 11.13.08
il primo post di fabiet e' SACROSANTO, quoto al 100%

endi
24-06-2004, 11.19.00
Originally posted by jazz2
il primo post di fabiet e' SACROSANTO, quoto al 100%

quoto la parte sui giornalisti, varriale con la sua faccia da culo e il sorriso sempre appizzato e i suoi compagni di merende dovrebbero fare le radiocronache dell'oratorio. sempre a sparare cazzate con la cultura del dubbio, e l'italia "poco simpatica", e l'italia "che non conta niente", e del piero buttati (ma stiamo scherzando?) sono i primi a cercare palliativi.

pretendono pure di essere chiamati giornalisti? sono solo degli squallidi fanboy da bar dello sport :bah:

ridatemi Bruno Pizzul :mecry:

endi
24-06-2004, 11.20.34
Originally posted by ribes
nelle qualificazioni però, se male non ricordo, abbiamo sudato parecchio da questo punto di vista.

mmh non saprei, stai andando troppo indietro nel tempo per me i miei standard :D

Morfeo81
24-06-2004, 12.14.41
Originally posted by Monopalla
Lo vuole ma non lo piglia.
Il team galactico è una piccola multinazionale, ma quanti italiani schiera? NESSUNO.
L'Arsenal campione d'Inghilterra, quanti italiani ha in formazione? NESSUNO.
Il Manchester United? 0. Il Valencia? 1, Carboni. Il Barca? 0. Il Bayern? E via cosi all'infinito.
I campioni oggi, quelli forti davvero, sono in Francia e nella Repubblica Ceca.

Te lo spiego subito :) :

Non è un discorso giusto quello che fai, perchè è chiaro che mica OGNI squadra si prende gli italiani. Aggiungici che l'esodo di giocatori italiani non esisteva proprio fino a neanche 10 anni fa (la serie A dominava importava di tutto ma non esportava nessuno, e non credo che all' estero schifassero uno come Baresi). Ora è ancora il campionato più difficile, non più spettacolare come un tempo, ma i giocatori italiani ora superano le alpi di tanto in tanto, sebbene molto di meno rispetto a TUTTI gli altri. E' tradizionalmente cosi, anche se le cose sono cambiate un po'.

Sul resto che non ho quotato vale questo discorso, perchè anche se Nesta non si azzardano nemmeno a prenderlo farebbe comodo a qualunque formazione del mondo.

fabiettone
24-06-2004, 19.05.05
Originally posted by jazz2
il primo post di fabiet e' SACROSANTO, quoto al 100%

ti sei dimenticato di baciare la mano :)
ciz e graz

Jinhio
24-06-2004, 19.28.45
Originally posted by ribes
E poi? Gattuso! Cioè, Gattuso dovrebbe essere la colonna del nostro centrocampo. Ora dico, lui ce la può mettere tutta, gridare, saltare, mangiare l'erba quando azzecca un contrasto...ma quando ha la palla tra i piedi, l'incompatibilità si esplica, manifesta.


menzogna, basta vedere come ha giocato nel milan quest'anno

non puoi sperare che inserendo gattuso senza che abbia mai giocato ti risolva tutti i problemi

e in ogni caso con la danimarca è stato l'unico che si è un po impegnato una volta che è stato messo.

imperiale

ribes
25-06-2004, 01.46.12
Originally posted by Jinhio
menzogna, basta vedere come ha giocato nel milan quest'anno

non puoi sperare che inserendo gattuso senza che abbia mai giocato ti risolva tutti i problemi

e in ogni caso con la danimarca è stato l'unico che si è un po impegnato una volta che è stato messo.


il suo impegno non lo metto in dubbio, ci mancherebbe.

Dico solo che non può fare la colonna portante del centrocampo, anche inserito nei meccanismi alla perfezione. E' un buon incontrista, ma non gli puoi affidare il peso di tutto il reparto, né tantomeno sperare che imposti il gioco. Non che ne abbia la pretesa...solo che non c'è nessuno che lo faccia con autorevolezza in questa nazionale.

Albertini, per quanto non fosse un fuoriclasse a mio parere, ai tempi di USA 94 faceva esattamente questo mestiere. Lo stesso di deschamps ai tempi della prima Juve.

No?


imperiale

Ape operaia (?)

abcweb
26-06-2004, 20.22.59
Io dico solo che Zambrotta in questo momento ce lo invidia tutto il mondo.

Vecio [A-R]
28-06-2004, 13.24.13
Uff quanto scrivete ragazzi :p

Cominciamo dall'inizio.
Ogni partita di calcio fa storia a se ed i commenti ne sono una "semplice conseguenza".
L'Italia ha fatto discretamente schifo (su questo c'e' poco da discutere credo...) ma gia' solo con un calendario diverso (preferisco non parlare dell'eventuale combine) potrebbe essere ancora in gioco.
E gia' questo (ed e' li il problema della cultura calcistica italiana) cambierebbe profondamente il giudizio di quasi tutti.
Pensiamo, ad esempio all'Olanda (squadra sicuramente dotata ed accreditata da subito del ruolo di possibile protagonista).
- Alla prima partita con la Germania (squadra che al di la' del nome prestigioso che porta vale decisamente poco...) si e' salvata per il rotto della cuffia (1-1) grazie ad una prodezza nel finale del solito Van Nisteroy (non ricordo come si scrive).
- Nella seconda partita e' riuscita a dilapidare un doppio vantaggio (ottenuto con un secondo gol per lo meno fortunato) pur giocando un'ottima gara (cosa che noi abbiamo fatto con gli svedesi)
- Nella terza deve ringraziare i fantasmi della lettonia e, soprattutto, i cecchini tedeschi che contro una cechia imbottita di riserve non riuscivano a metterla dentro neanche con le mani.
- Ai quarti ha incontrato la temibile Svezia (quella che con noi ha fatto 1-1 subendoci per oltre un'ora di gioco): vittoria ai rigori dopo una partita incolore e dopo che, nei supplementari, i vichingi colpivano ben due legni.
Magari l'Olanda vincera' addirittura l'Europeo ma dubito che abbia (fino ad adesso) meritato piu' degli azzurri. Diciamo che ha deluso (soprattutto in virtu' del potenziale delle due compagini) allo stesso modo, conseguendo pero' ben altro risultato.

A parte questo escursus sull'importanza del risultato, resta il fatto che l'Italia non gioca come potrebbe/dovrebbe e bisogna capire il perche' (fosse facile Oo'...).
In linea di massima sono d'accordo con l'amico Morfeo: i giocatori italiani sono attualmente di alto livello; se non i migliori tra i migliori. Buffon, Nesta, Zambrotta, Pirlo, Gattuso, Totti, Cassano, Vieri (per non parlare di quelli rimasti a casa) sono campioni che TUTTE le altre nazionali vorrebbero avere in squadra.
Capire perche' non rendano in nazionale secondo il loro valore e' come cercar di comprendere perche' l'Inter in tre lustri abbia vinto meno del Napoli :D (questa fara' felice almeno un Nintendaro ;)...).
Al massimo si possono fare delle ipotesi.
Secondo Morfeo gli azzurri pensano esclusivamente ai loro interessi personali relegando la nazionale ad un interesse sicuramente secondario.
Probabile !!! Ma mi sembra difficile credere che questi giocatori non sappiano che una prestazione di rilievo in un torneo importante come quello continentale non abbia degli immediati riscontri economici (due nomi su tutti: Vieri che con un grande europeo avrebbe potuto trasferirsi in qualche squadrone europeo strappando un ingaggio magari superiore a quello attuale; Totti che se ambisce davvero al pallone d'oro sa benissimo che l'unico modo, attualmnete, per vincerlo era portare l'Italia sul tetto d'europa...).
Secondo gran parte della stampa nazionale (da censurare in toto, qui sono con Fabiet al 100%) gran parte delle colpe ricadono sul CT.
Probabile !!! Credo anche io che abbia commesso degli errori. Ma mi rifiuto di credere che l'incidenza di un CT su una nazionale (che lavora coi giocatori pochi giorni all'anno) sia tale da giustificare una tale pochezza di gioco. Soprattutto non credo che i CT delle altre squadre siano cosi' superiori e/o decisivi. La differenza la fanno gli 11 in campo. Se Vieri, in questo momento, non riesce a staccarsi dal suolo per piu' di 30 cm, se Totti viene colto da raptus di follia, se Del piero non ne azzecca una nanche a pagarlo, se Pirlo riesce a sbagliare passaggi decisivi dopo un campionato strepitoso, ecc. ecc., non credo che dipenda dal CT. Lui poteva (probabile) schierare una formazione migliore, ma quelle da lui mandate in campo avevano il dovere di fornire una prestazione di altro livello (tipo quella, solitaria, del primo tempo con la Svezia).

Sara' una questione di mentalita', sara l'aria afosa dei massimi tornei per nazionali, sara' l'acqua, sara' il caffe' :rolleyes: ...
Resta il fatto che incassiamo l'ennesima delusione senza quasi aver lottato. Di sicuro i gironi eliminatori con squadre all'apparenza abbordabili raramente riescono a estrarre il meglio dalla nostra nazionale (o qualcuno ha dimenticato a Spagna 82 il primo girone dei "leggendari campioni" con Camerun, Peru' e Polonia ?!?).

Uff quanto ho scritto ragazzi :p


Alla prossima :)

abcweb
28-06-2004, 18.24.19
Originally posted by Vecio [A-R]
CUT

Quoto in tutto. :)