PDA

Visualizza versione completa : Cosa devo fare?



Mondrac
22-06-2004, 16.37.03
Buongiorno a tutti gli utenti della rete!Sono un ex utente di questo forum, tornato per parlarvi di un mio problema.
Tempo fa avevo trattato il problema riguardo al fatto che alcuni miei "amici" usassero Cannabis, cosa di cui io sono contrario, poichè la loro mentalità si è completamente modificata ed il solo pensiero che hanno è quello di fumare.
Dopo essere venuto a sapere che certe sere loro venivano sul piazzale della chiesa del paese in cui vivo per fumare ed ubriacarsi, mi ero innervosito, poichè abito in un luogo tranquillo dove certe cose portano squallore, considerando che inoltre il piazzale veniva spesso sporcato dal loro vomito...
Avevo quindi avvertito mio fratello, un membro di un comitato, che certa gente veniva a fare queste cose.
Il suo "errore" è stato quello di dirlo ad un suo amico, portando quindi a spargerne la voce.
Tuttavia sebbene mi sentivo tradito dai miei ex compagni, durante la scuola li aiutavo nelle mie possibilità, passando addirittura compiti e suggerimenti vari.
Tornando quindi in tema, il mio problema è nato durante l'inizio dell'Esame di Maturità.
Ebbene, poco tempo fa anche loro sono venuti a sapere che ci sono persone che sanno di ciò che fanno di sera(a saperlo sono solo persone comuni, quindi nè autorità o polizia).
Durante il giorno della 1° prova quindi, uno dei miei ex amici si è avvicinato a me e mi ha detto:
"Com'è sta storia che si sa che in giro facciamo certe cose?"
Io ho ribattuto sul fatto che venire sul piazzale di una chiesa(circondata da abitazioni) non è la cosa migliore, dicendo quindi che a me ciò da fastidio.
Lui ha continuato dicendo che è meglio per me se sta storia finisce qua...a quel punto l'ho avvertito che se fanno qualsiasi cosa i nomi li vado a sparpagliare in giro.
Ho quindi fatto due considerazionii:
1)I loro nomi li ho fatti solo a mio fratello
2)Persone che mi conoscono da tante tempo, che sanno che li ho aiutati più volte e che sanno che sono un tipo assolutamente pacifico fanno certi discorsi, il torto se mai è stato mio, va dalla loro parte.
Il tutto è tuttavia degenerato il 3° giorno, quando la stessa persona(la posso descrivere come un soggetto con una mentalità infantile, è del 1982 ed è ancora in 5° superiore!)si è avvicinata(senza quindi salutarmi, cosa che io avevo invece fatto, sentendomi pulito dentro) e mi ha detto:
"Sarà meglio che sta storia finisca, perchè tu potevi fare il nome di tutti ma non il mio! Prima o poi ti veniamo a cercare!"
Lui non è affatto un tipo fisicamente forte, quindi di lui non avrei nemmeno paura, ma io in quanto a forza sono ancora meno.
Tuttavia, con una strana indifferenza gli ho risposto:
"Sarà meglio per te che non lo fai...comunque vieni pure, poi si vedrà...Io ti ho detto di non venire a fare certe cose lassù, ma col discorso che fai non so come va a finire".
Lui ha continuato a minacciare ed io, con fare naturale me ne sono andato(avendo finito la prova).
E' stato bello vedere il suo interesse per i suoi amici("potevi fare tutti i nomi ma non il mio"), facendomi rendere conto quindi di che schifo d'uomo egli sia.
Ora io dico, ci conosciamo da 2 anni, l'ho sempre aiutato e lui mi parla cosi?
A quel punto ho deciso, dopo una lunga meditazione di scrivere qua...
E quindi vi chiedo, cosa devo fare?Io non ho certo paura di lui e degli altri, poichè in teoria li conosco appunto da tempo(o forse li conoscevo) ed ho il coltello dalla parte del manico, ma non vorrei che giocassero qualche maledetto scherzo.
A voi il problema!

Micael Colbert
22-06-2004, 17.27.31
Personalmente li eviterei, o perlomeno lasciali perdere per un pò, magari in attesa che si calmino le acque.

.Dexx.
22-06-2004, 17.31.40
Sarà la vita stessa a punirli.

_Slash_
22-06-2004, 17.46.25
Ubriacati e fuma con loro e tornerete gli amici di un tempo:dentone:


parlando seriamente la cosa migliore da fare è ignorarli e poi, se provano ad alzare le mani, una bella chiamata anonima ai carabinieri magari mentre loro stanno fumando e non ne sentirai parlare per un bel pezzo!


cmq non ci vedo niente di male nel girare per il paese ubriachi. lo faccio puntualmente quasi ogni sabato sera:birra:

Andrax.
22-06-2004, 17.49.10
stai sempre all'erta :look:
e sopratutto la denuncia ci vuole in certi casi ;)

Khorne
22-06-2004, 17.50.28
Originally posted by _Slash_
Ubriacati e fuma con loro e tornerete gli amici di un tempo:dentone:


parlando seriamente la cosa migliore da fare è ignorarli e poi, se provano ad alzare le mani, una bella chiamata anonima ai carabinieri magari mentre loro stanno fumando e non ne sentirai parlare per un bel pezzo!


cmq non ci vedo niente di male nel girare per il paese ubriachi. lo faccio puntualmente quasi ogni sabato sera:birra:

Quoto in pieno tutti e tre i paragrafi :D

MaGiKLauDe
22-06-2004, 17.52.26
non ci vedo niente di grave in un paio di gighelli a sera...
non trovo nemmeno nulla di male nel fatto che in giro si sappia che fumo...
perciò non sono proprio la persona adatta a darti consigli!:notooth:

azanoth
22-06-2004, 17.54.08
stai in guardia...
al momento è meglio evitarli ed auspicare che capiscano che la tranquillità è buona per tutti.
:birra:

bejita
22-06-2004, 18.01.41
tagliagli la gola nel sonno

azanoth
22-06-2004, 18.04.01
Originally posted by bejita
tagliagli la gola nel sonno

infatti dicevo
:teach:

procurati anche gli acidi per farli scomparire dallo scarico....

mVm
22-06-2004, 18.06.58
Hai fatto quello che ritenevi giusto. Anche se non ho capito a quale "comitato" appartenga tuo (?) fratello.
Ora lascia fare a chi, se del caso, se ne occuperà o dovrebbe occupare per mandato.

Evita il giustizialismo fai da te. A parole o a fatti. Per ora è solo una questione di spinelli. Ma non infilarti in cose che poi potrebbero diventare difficili da gestire o da affrontare.

Mondrac
22-06-2004, 18.24.41
Ringrazio tutti quanti per le risposte!
Per quanto riguarda il Comitato di mio fratello, esso è nato allo scopo di gestire le feste pubbliche del mio paese, ma svolge anche la funzione etica di evitare situazioni imbarazzanti(tipo vomitare di fronte alla Chiesa locale).
Non mi scandalizzerei x il fumo, mi scandalizzo però nel modo con cui l'ex amico ha reagito(e come ne ha parlato agli altri!).
Sinchè uno fuma e non disturba per me è indifferente, ma quando uno continua a vantarsi di tali condizioni ed isola quelli che non lo fanno mi da davvero fastidio.
Tuttavia seguirò il vostro consiglio: INDIFFERENZA.
Se però si continua...esiste il telefono =D
Tanto devo resistere ancora per 1 giorno soltanto, quello degli orali!
Grazie di tutto a tutti!

Micael Colbert
23-06-2004, 08.51.42
Pensavo di consigliarti anche io di chiamare polizia o carabinieri quando fumano, ma, vista la mia esperienza (chiamati in caso di furto, incidente....) ci mettono sempre una vita ad arrivare, e i tuoi ex amici fanno in tempo a farsi altri dieci cannoni.