PDA

Visualizza versione completa : "Il Miglio Verde" e la pena di morte! [Dibattito aperto]



Ray McCoy
04-09-2001, 00.32.00
E' un film che tutti dovrebbero vedere...
Appena finito ho subito pensato alla pena di morte nel "paese più civile del mondo", al Ku Klux Klan, alle esecuzioni sommarie in Cina e a Cuba, ai rastrellamenti nelle favelas... :( :( :( :(

E' un film da vedere...

E che nessuno provi a mettersi a contare i morti per poter dire chi ne ha fatti di più e chi meno, perchè sarebbe veramente stupido... :(

monaco
04-09-2001, 00.41.00
ma nn era meglio postarlo nel forum del cinema??? cmq mi sembra che in un topic è stato discusso il film...
Mhhhh lo sarei dovuto andare a vedere al cinema ma avevo degli impegni quel giorno così nn l'ho visto... bhè me lo noleggerò :)

Ray McCoy
04-09-2001, 00.48.00
Certo, dovevo postare lì, ma lì ne avevan già parlato... Io, visto che qui c'è più gente a consigliarlo ai più e magari cominciare una discussione contro la pena di morte in tutte le sue forme!

kyjorkx
04-09-2001, 01.17.00
Ne ho sentito parlare un gran bene d questo film, se nn mi sbaglio c'è Tom Hanks vero?

monaco
04-09-2001, 01.39.00
Originariamente postato da -S-Piccolo-S-:
<STRONG>Certo, dovevo postare lì, ma lì ne avevan già parlato... Io, visto che qui c'è più gente a consigliarlo ai più e magari cominciare una discussione contro la pena di morte in tutte le sue forme!</STRONG>

ok allora ti perdono :) :) :)
p.s. scherzo :D

Link 83
04-09-2001, 02.22.00
L'ho visto quattro volte...
Bellissimo... non mi meraviglio che sia stato tratto da una mente quale Stephen Kink (speriamo si scriva così...).

Alla fine ti senti davvero male: riesce a farti provare il dolore di John Koffie ("Come la bevanda... solo scritto in modo diverso"; spero di averlo scritto io giusto perchè sono una frana con i nomi)...
Inoltre ricrea uno spaccato piuttosto fedele (in fondo il film è anche una scusa per descrivere la vita dentro quei posti) delle prigioni americane, dove venivano fatti condannare a morte anche degli innocenti, solo perchè erano "strani" o "diversi", o perchè la giustizia non li considerava...

Ti rendi conto di quanto l'uomo può essere bastardo dentro ("Mousevill non esiste: è solo una favola che ti hanno raccontato per farti stare buono") e di quanta malvagità c'è nel mondo ("Succede così... ogni giorno... in ogni parte del mondo...").

IL TOPIC NON E' [OT]: DICHIARO (se Piccolo permette :) ) CHE OLTRE A QUESTO CAPOLAVORO CINEMATOGRAFICO, SI PARLI ANCHE DELLA PENA DI MORTE!
Come la pensate?!

Grevity
04-09-2001, 09.13.00
Originariamente postato da Link83:
<STRONG>

IL TOPIC NON E' [OT]: DICHIARO (se Piccolo permette :) ) CHE OLTRE A QUESTO CAPOLAVORO CINEMATOGRAFICO, SI PARLI ANCHE DELLA PENA DI MORTE!
Come la pensate?!</STRONG>


Mi sembra giusto, non mi pare che un topic che parla di pena di morte sia stato mai realizzato(almeno da quando ci sono io..).
Io sono contro la pena di morte,e ammazzerei chi ne fa uso!
;) E' un paradosso, ovviamente, ma in effetti è questo il principio che si applica quando una persona viene giustiziata.
Io non sono una di quelle persone che contesta la pena di morte perchè mezzo barbaro che coinvolge anche persone innocenti, per me anche il + becero degli assassini non merita la morte..
Perchè non posso avere potere di vita e di morte su un'altra persona..
Perchè non voglio avere potere di vita e di morte su un'altra persona..
(Eccezion fatta per HH...ma quello è un'altro discorso...)
Il bello(si fa per dire..)è che le persone che sono a favore della pena capitale citano sempre un passo della bibbia: "Occhio per occhio, dente per dente"..
Ma io mi chiedo, se queste persone son così religiose e osservanti perchè non recitano mai altri versi delle sacre scritture tipo :"volgi l'altra guancia", oppure "ama il prossimo tuo come te stesso"..o altre frasi riportate nel Vangelo piene di amore e perdono per il prossimo?

mincia
04-09-2001, 10.22.00
Originariamente postato da -S-Piccolo-S-:
<STRONG>[...] alla pena di morte nel "paese più civile del mondo" [...]</STRONG>

Il problema non è del governo degli Usa. Il discorso è che gli Stati uniti sono una grande Democrazia, e come tale si comportano:
Se la maggioranza dei cittadini sono a favore della pena di morte, il governo si adegua e la mantiene (Ricordo che alla base della Democrazia sta il fatto che chi viene eletto deve Rappresentare la Volontà dei cittadini). Il punto non è quello di applicare delle sanzioni, degli ostracismi o altro al governo usa per questo.
Bisogna piuttosto trasmettere la cultura europea sulla pena di morte anche verso il popolo usa. In modo che la maggioranza divenga Contraria alla pena di morte.
Questo è il mio pensiero.
Ciao

Brus
04-09-2001, 10.35.00
Originariamente postato da Grevity:

Perchè non posso avere potere di vita e di morte su un'altra persona..
Perchè non voglio avere potere di vita e di morte su un'altra persona..
[/QB]

E perchè invece gli assassini hanno il potere di vita e di morte sugli altri? Ti pare giusto?
Mi rimarrà sempre in mente il fatto che han raccontato al tg...una signora anziana è stata uccisa da un UOMO DI ***** per 20 (venti)carte...ti pare goiusto? :mad: :mad:

La pena di morte è giusta, secondo me, ma aimè ha ancora molte pecche a causa di gente stolta...

Io penso sempre a una cosa, che mi fa inca*zare moltissimo: magari, quando sarò + grande, sarò sposato, con dei bimbi, una moglie fantastica, un bel lavoro e tanto altro...poi un giorno arriva un figlio di put*ana e mi secca...o peggio secca mia moglie o i bimbi...ma io lo vado a prendere e lo ammazzo di persona, caz*o!!! :mad: :mad: :mad:

Grevity
04-09-2001, 10.44.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

E perchè invece gli assassini hanno il potere di vita e di morte sugli altri? Ti pare giusto?
</STRONG>


Proprio perchè non mi pare giusto non lo farei a mia volta..

Brus
04-09-2001, 10.51.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>


Proprio perchè non mi pare giusto non lo farei a mia volta..</STRONG>

Sai a loro quanto gliene frega...l'han fatto una volta, stai pur certa che lo faranno un'altra volta...

Non dico di applicare la pena a chi ruba 2 caramelle, ma agli assassini si! :mad:

Grevity
04-09-2001, 10.56.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Sai a loro quanto gliene frega...l'han fatto una volta, stai pur certa che lo faranno un'altra volta...

</STRONG>


Non credere che siccome sono contro la pena di morte sono tenera con gli assassini o con i criminali in genere.
Ma basterebbe che la giustizia (soprattutto in Italia..)funzionasse in maniera migliore e la pena capitale non servirebbe....

Khorne
04-09-2001, 10.57.00
1. Del Miglio Verde ho letto il libro. Bello.
2. SI SCRIVE STEPHEN KING ERETICIIIII :mad: :mad:
3. Topic sulla pena di morte ne son stati aperti 2 o 3 da quando son qua io, ma ogni tanto fa bene vedere come cambia il pensiero :)
4. Cosa ne penso della pena di morte? Preferisco i lavori forzati non retribuiti a vita, son più produttivi per la comunità e almeno quel fetente ha tutto il tempo per contarsi i calli sulle mani e maledirsi per ciò che ha fatto.
La morte è troppo facile.

Brus
04-09-2001, 10.59.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

Ma basterebbe che la giustizia (soprattutto in Italia..)funzionasse in maniera migliore e la pena capitale non servirebbe....</STRONG>

No no, niente galera...sarebbe una "pacchia"...preferirei di gran lunga i lavori forzati suggeriti da khorne...

Mischa
04-09-2001, 11.06.00
Mincia, hai detto una gran cosa, sull'esportare la cultura europea in America. Va però rimarcato che sarà vero che come democrazia il governo americano rispetta l'opinione popolare, ma influisce al tempo stesso sulla stessa opinione. E' come parlare di tv. Chissà come, sotto elezioni del governatore, aumentano le esecuzioni. Certo, alla gente da' sicurezza: ma influisce anche sulla soglia di attenzione e di interesse. All'elezione successiva, se il governatore in carica ne ha ammazzati meno del governatore precedente, ha meno certezza di elezione. Quindi per me cmq il governo degli USA ha un problema, o meglio, un'arma politica a doppio taglio che non esita ad usare. Un solo principio basterebbe a squalificare la pena, almeno da un punto di vista europeo: tra tanti colpevoli, il rischio di ammazzare un innocente - come è capitato più volte negli states - qui non sarebbe accettato. negli states al contrario, vale la massima meglio un innocente morto che un colpevole libero.

Quindi, da quest'ultimo punto, risposta x Brus: hai ragione, probabilmente se qualcuno ammazzasse o stuprasse la mia ragazza, non mi farei scrupolo di trovarlo, e probabilmente ammazzarlo. sicuramente lo vorrei morto. seguendo questa logica, del diritto alla vendetta, se fosse lasciata al cittadino cadremmo in barbarie dopo mezzo minuto, quindi la soluzione sarebbe la pena di morte. Sembra quasi razionale. Però, se così fosse, tu potresti rischiare di essere ammazzato ingiustamente dal tuo stato, per errore o volontà di testimoni, o per prove sballate, o per assenza di un alibi. Questo ti sembra giusto? Inoltre, anche ammazzare la persona colpevole, non ti renderebbe la tua ragazza, o i tuoi figli (sto facendo un discorso dal punto di vista razionale, non sentimentale o religioso, NB).

Grevity
04-09-2001, 11.09.00
Il problema degli States(anche se non è l'unico paese che adotta la pena capitale..)è che laggiù son rimasti ancora, come mentalità, ai tempi del Far West..

Brus
04-09-2001, 12.15.00
Originariamente postato da Mischa:
<STRONG>Però, se così fosse, tu potresti rischiare di essere ammazzato ingiustamente dal tuo stato, per errore o volontà di testimoni, o per prove sballate, o per assenza di un alibi. Questo ti sembra giusto? </STRONG>

Vero.
Infatti in un mio post ho detto che nn funziona poi granchè a causa di persone stolte (o qualcosa di simile, nn ricordo)...

Grevity
04-09-2001, 12.22.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Vero.
Infatti in un mio post ho detto che nn funziona poi granchè a causa di persone stolte (o qualcosa di simile, nn ricordo)...</STRONG>


Secondo me non funziona perchè è il concetto ad essere sbagliato..
In America lo usano come deterrente, mai sentito una bugia + grossa detta conscientemente per coprire la voglia di vendetta. In Texas, dove le esecuzioni capitali raggiungono livelli altissimi, i + alti in America, esiste il + alto tasso di omicidi e violenze...come a dire violenza chiama violenza, è una ruota che gira.

Brus
04-09-2001, 13.05.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>


Secondo me non funziona perchè è il concetto ad essere sbagliato..
In America lo usano come deterrente, mai sentito una bugia + grossa detta conscientemente per coprire la voglia di vendetta. In Texas, dove le esecuzioni capitali raggiungono livelli altissimi, i + alti in America, esiste il + alto tasso di omicidi e violenze...come a dire violenza chiama violenza, è una ruota che gira.</STRONG>

Purtroppo è così...
Però a me fa incavolare terribilmente se uno ammazza qualcuno a me caro, e come pena si passa qualche anno in galera...chi mi ridà quella persona? Gente così, secondo me, nn merita di vivere! :mad:
Stessa cosa con i pedofili! :mad:

Grevity
04-09-2001, 13.25.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Purtroppo è così...
Però a me fa incavolare terribilmente se uno ammazza qualcuno a me caro, e come pena si passa qualche anno in galera...chi mi ridà quella persona? Gente così, secondo me, nn merita di vivere! :mad:
Stessa cosa con i pedofili! :mad:</STRONG>

Se qualcuno facesse molto male ad una persona a cui voglio bene, non so come reagirei, credo molto male..
Ma spero sempre che esista uno Stato capace di frenare i miei istinti.

Per i pedofili il discorso è diverso, pur detestando la loro vigliaccheria credo che agiscano in quel modo perchè malati...al massimo li ridurrei all'impotenza di agire.

Brus
04-09-2001, 13.28.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

Per i pedofili il discorso è diverso, pur detestando la loro vigliaccheria credo che agiscano in quel modo perchè malati...al massimo li ridurrei all'impotenza di agire.</STRONG>

Bè, gli assassini nn so quanto siano sani...

bejita
04-09-2001, 13.32.00
tornando al titolo del topic, guardate il film e capirete come mai non è applicabile dall'uomo la pena di morte. Non si è mai sicuri al 100% della colpevolezza di una persona. Ricordate quell'italoamericano ammazzato qualche tempo fa e che avevano occultato le prove della sua innocenza perchè in qualche modo il governatore dello stato ne traeva vantaggio con la sua morte?

Non può essere applicata dagli uomini . e basta... lavori forzati e stop

Grevity
04-09-2001, 13.37.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Bè, gli assassini nn so quanto siano sani...</STRONG>

No, questo è un'errore..pensare che gli assassini solo perchè fanno delle cose orrende non sono sani di mente...così poi te li ritrovi per strada.
No, purtroppo sono sani come me e te(azz..forse il paragone non è dei + azzeccati, vero? ;) ), è questa la cosa tremenda!
Omar e Erika secondo me eran sanissimi quando decisero di uccidere la mamma e il fratellino di lei..

Ray McCoy
05-09-2001, 14.53.00
Originariamente postato da mincia:
<STRONG>

Il problema non è del governo degli Usa. Il discorso è che gli Stati uniti sono una grande Democrazia, e come tale si comportano:
Se la maggioranza dei cittadini sono a favore della pena di morte, il governo si adegua e la mantiene (Ricordo che alla base della Democrazia sta il fatto che chi viene eletto deve Rappresentare la Volontà dei cittadini). Il punto non è quello di applicare delle sanzioni, degli ostracismi o altro al governo usa per questo.
Bisogna piuttosto trasmettere la cultura europea sulla pena di morte anche verso il popolo usa. In modo che la maggioranza divenga Contraria alla pena di morte.
Questo è il mio pensiero.
Ciao</STRONG>

E mi piacerebbe sapere chi ha inculcato nelle menti dei cittadini? Certo i governatori che hanno il potere (o i loro predecessori)... O cmq quando è stata fatta l'America, un po' alla volta i padroni di allora hanno instaurato una sorta di giustificazione per la pena di morte (e il messaggio subliminale funziona, fidatevi, basta vedere in Italia)...

Ma la gente pensa che giustiziando qualcuno si risolva tutto e magari si possa riportare in vita i propri cari scomparsi...

Gildor
05-09-2001, 14.59.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>Omar e Erika secondo me eran sanissimi quando decisero di uccidere la mamma e il fratellino di lei..</STRONG>

ma non diciamo cavolate!!.....quale mente SANA potrebbe partorire un delitto così volontario, cruento e orrendamente senza alcun movente? Chiunque uccida un uomo (salvo casi estremamente particolari, come la leggittima difesa) per me non è SANO DI MENTE

Zeus
05-09-2001, 15.02.00
Nessunno l'ha ancora detto, ma a Kabul (Afghanistan per chi ancora non lo sapesse) 8 occidentali (4 tedeschi, 2 americani e 2 australiani), tutti operatori umanitari sono accusati insieme ad altri 16 afgani di proselitismo cristiano, solo perchè sono stati trovati in possesso di materiale di propaganda cristiano...

Per una accusa così rischiano l'impiccagione.

Grevity
05-09-2001, 15.26.00
Originariamente postato da ElronD:
<STRONG>

ma non diciamo cavolate!!.....quale mente SANA potrebbe partorire un delitto così volontario, cruento e orrendamente senza alcun movente? Chiunque uccida un uomo (salvo casi estremamente particolari, come la leggittima difesa) per me non è SANO DI MENTE</STRONG>

Dipende cosa si intende per "SANO DI MENTE"..io intendo semplicemente che in quel momento eran capaci di intendere e di volere, ergo che non c'era nessuna vocina a suggerire l'assassinio, o che non erano sotto l'effetto di qualche droga..
Ma è così difficle ammettere che intorno a noi(e a volte dentro di noi, in maniera più o meno palese..) c'è il male?

Ray McCoy
05-09-2001, 16.29.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>Nessunno l'ha ancora detto, ma a Kabul (Afghanistan per chi ancora non lo sapesse) 8 occidentali (4 tedeschi, 2 americani e 2 australiani), tutti operatori umanitari sono accusati insieme ad altri 16 afgani di proselitismo cristiano, solo perchè sono stati trovati in possesso di materiale di propaganda cristiano...

Per una accusa così rischiano l'impiccagione.</STRONG>

Beh, Zeus, senza dubbio orribile, ma qui si dovrebbe discutere sulla pena di morte e sulla sua giustificazione non sul motivo dell'accusa!

La pena di morte io la considero sbagliata che sia applicata ad un assassino pluriomicida, sia che venga applicata per cose come dici te...

Brus
05-09-2001, 17.58.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

Dipende cosa si intende per "SANO DI MENTE"..io intendo semplicemente che in quel momento eran capaci di intendere e di volere, ergo che non c'era nessuna vocina a suggerire l'assassinio, o che non erano sotto l'effetto di qualche droga..
Ma è così difficle ammettere che intorno a noi(e a volte dentro di noi, in maniera più o meno palese..) c'è il male?</STRONG>

Io, con "sano di mente" intendo dire una persona cosciente, che sa quello che fa, e che sa cosa può e cosa non può fare...questo intendo. Una persona nn può decidere cosa fare della vita degli altri, nn ne ha il diritto! (e nn replicate dicendo che così è la pena di morte, quello è un altro discorso).
Dentro a tutti noi c'è il male, per forza...quante volte avete sperato che il vostro capo/insegnante finisca all'ospedale, o che si ammali, ecc...ma nn per questo lo aaspetto fuori con 1 spranga per spaccargliela sul cranio...non lo faccio perchè sono sano (si, bè...) e sono cosciente che non lo posso fare (e non lo voglio fare!).

X bejita (mi pare): La pena di morte la si può applicare eccome agli uomini...certo, nel caso di quell'italoamericano è stata una stronzata...se nn hanno le prove, se sono state occultate, caz*o, aspettate a fargli l'iniezione...ma ovviamente avranno avuto degli interessi...
Dico che la si può applicare, perchè mooolte volte i criminali vengono inquadrate dalle telecamere con le mani nel sacco...prenderli e schiaffargli una bella siringata di benzina nelle vene, a sti bastardi :mad:

Grevity
05-09-2001, 18.05.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Io, con "sano di mente" intendo dire una persona cosciente, che sa quello che fa, e che sa cosa può e cosa non può fare...questo intendo. </STRONG>

..Appunto continuo a dire che Erika e Omar sapessero benissimo quello che stavano facendo,erano coscienti che fosse male..ma l'hanno fatto.

Grevity
05-09-2001, 18.06.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Io, con "sano di mente" intendo dire una persona cosciente, che sa quello che fa, e che sa cosa può e cosa non può fare...questo intendo. </STRONG>

..Appunto continuo a dire che Erika e Omar sapessero benissimo quello che stavano facendo,erano coscienti che fosse male..ma l'hanno fatto.

Brus
05-09-2001, 18.07.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

..Appunto continuo a dire che Erika e Omar sapessero benissimo quello che stavano facendo,erano coscienti che fosse male..ma l'hanno fatto.</STRONG>

Già, però sanno che nn si può uccidere, ma l'hanno fatto, quindi...

Grevity
05-09-2001, 18.08.00
Opsssss....
Ho postato per sbaglio due volte lo stesso messaggio..ehmmmmm!!! :rolleyes:

Grevity
05-09-2001, 18.09.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Già, però sanno che nn si può uccidere, ma l'hanno fatto, quindi...</STRONG>

..Quindi bisogna punirli..ma non con la vita, mi sembra logico.

Brus
05-09-2001, 18.10.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>Opsssss....
Ho postato per sbaglio due volte lo stesso messaggio..ehmmmmm!!! :rolleyes:</STRONG>

Vedi..anche tu nn sei sana...sai che nn si può fare, ma l'hai fatto :D :D

Brus
05-09-2001, 18.13.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

..Quindi bisogna punirli..ma non con la vita, mi sembra logico.</STRONG>

si, invece...io queste cose nn le sopporto..anche ora che scrivo ho un nervoso addosso che se mi danno tra le mani un assassino, questo mi prega chiedendomi di infliggergli la pena capitale! :mad:
E poi se tu dici che sono sani, allora se la meritano ancora di più!

Grevity
05-09-2001, 18.17.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

si, invece...io queste cose nn le sopporto..anche ora che scrivo ho un nervoso addosso che se mi danno tra le mani un assassino, questo mi prega chiedendomi di infliggergli la pena capitale! :mad:
E poi se tu dici che sono sani, allora se la meritano ancora di più!</STRONG>


Il nervoso, quando si parla di assassini, penso che venga un pò a tutti..
Ma per non cadere nel vizioso circolo della violenza, bisogna essere..come posso dire? "Superiori"..
O almeno, io con un pizzico di superbia mi considero tale, quando penso che non agirei mai come un assassino..

Grevity
05-09-2001, 18.19.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>

Vedi..anche tu nn sei sana...sai che nn si può fare, ma l'hai fatto :D :D</STRONG>

Acc!..
ma io non volevo!!!
Invoco il 5° emendamento(non so che centra..ma mi garbava parecchio dirlo! :p )!!

Brus
05-09-2001, 18.23.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

O almeno, io con un pizzico di superbia mi considero tale, quando penso che non agirei mai come un assassino..</STRONG>

Idem...però caxxo...ha ucciso delle persone! nn può farlo, non deve! Xchè deve rovinare la vita alle altre persone? perchè??? Cioè, nn merita di vivere, è un rifiuto, uno schifo, un essre immondo! :mad: :mad:

Zeus
05-09-2001, 18.25.00
Ancora con sta storia di Omar ed Erika... non vogliamo punirli con la vita??? Allora mandiamoli in Sardegna a spaccare le pietre 20 ore al giorno... e invece no... loro sono MALATI DI MENTE...

Anzi... sarebbe bene utilizzare gran parte della forza carceraria per riasfaltare le strade... cosa vogliono di più di un "sano" lavoro all'aria aperta per smaltire le loro colpe invece di starsene 30 anni in panciolle in gabbia a nn fare un tubo... piccone e pala in mano e via nei campi...

Grevity
05-09-2001, 18.27.00
Originariamente postato da Brusmaller:
<STRONG>Cioè è un rifiuto, uno schifo, un essre immondo! :mad: :mad:</STRONG>

Concordo, concordo e concordo! Su tutta la linea di offese!
Ma come già scrissi, io non vorrei mai avere il potere di decidere sulla vita e sulla morte di un'altra persona.
Il carcere.A vita.
E' facile! Una persona è pericolosa? Bene, io la ESCLUDO dalla società, non la elimino, ma la escludo a vita.

Grevity
05-09-2001, 18.32.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>
Anzi... sarebbe bene utilizzare gran parte della forza carceraria per riasfaltare le strade... cosa vogliono di più di un "sano" lavoro all'aria aperta per smaltire le loro colpe invece di starsene 30 anni in panciolle in gabbia a nn fare un tubo... piccone e pala in mano e via nei campi...</STRONG>


Bof per come la vedo io..il carcere tutta la vita, tutta la vita dentro 4 mure grigie e orribili, senza mai sentire l'odore della libertà, senza mai vedere un panorama diverso da quello desolante delle violenze nelle carceri..quello è ben peggiore di qualsiasi lavoro forzato.
Cavolo, almeno se lavori fuori dalle carceri vedi gente, fai qualcosa, svaghi la mente..
Il peggior nemico di un carcerato è il tedio.

E poi...guardate che se iniziamo a considerare gente come Erika e Omar sani di mente, è facilissimo che ce li ritroviamo per strada dopo pochissimo.
Tanto chi non è sano di mente non può andare in carcere.

Zeus
05-09-2001, 18.45.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>Bof per come la vedo io..il carcere tutta la vita, tutta la vita dentro 4 mure grigie e orribili, senza mai sentire l'odore della libertà, senza mai vedere un panorama diverso da quello desolante delle violenze nelle carceri..quello è ben peggiore di qualsiasi lavoro forzato.</STRONG>

Vallo a dire agli ergastolani italiani che in cella possono avere Stream o Tele+, quando neanche io posso permettermeli quasi.

Tu stai li a nn fare niente, mentre i miei genitori si devono spaccare la schiena al lavoro per tirare la fine del mese. Questa sarebbe la giustizia? Lui in carcere, ha ammazzato, stuprato, violentato ed altro e si puoi permettere agi che la mia famiglia che ha sempre sudato 7 camicie per avere quello che ha non si può permettere? Questa sarebbe la giustizia?

Ray McCoy
05-09-2001, 18.47.00
Brus, mettiamo che applichino la pena capitale per Omar ed Erika... Questo riporterà in vita la madre ed il figlio?
Ed il padre che si è salvato cosa farebbe? Perderebbe l'unica figlia che gli rimane... Per quanto sia una criminale è sempre una figlia...
E' questa la giusta punizione?
Ah beh, tanto vale uccidere anche il padre per non dividere le famiglie, allora!

Come fai a dire: quell'italiano che è stato 'ucciso' (non giustiziato, ucciso) senza prove... Tu dici, dovevano aspettare ad accusarlo... Ma come fai a saperlo?

Forse tu non hai visto "Il miglio Verde", giusto?
Prova a guardarlo e poi mi dirai!

Grevity
05-09-2001, 18.51.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>

Tu stai li a nn fare niente, mentre i miei genitori si devono spaccare la schiena al lavoro per tirare la fine del mese. Questa sarebbe la giustizia? Lui in carcere, ha ammazzato, stuprato, violentato ed altro e si puoi permettere agi che la mia famiglia che ha sempre sudato 7 camicie per avere quello che ha non si può permettere? Questa sarebbe la giustizia?</STRONG>


Tu mi vuoi dire che i tuoi genitori(o chi per essi..) baratterebbero la loro vita con quella di un carcerato perchè ha tele+ o Stream? :eek:
Beh, per quel che mi riguarda, anche se devo lavorare 10 ore al giorno e avere un sacco di bollette sul groppone non mi vien proprio di invidiare la televisione satellitare di un carcerato..soprattutto se ergastolano..

*toccio*
06-09-2001, 13.11.00
la pena di morte è brutta, però bisogna vedere: a me se ammazzassero un figlio o parente o amico o una persona a cui sono molto legato e sapessi chi è quello che ha ucciso in qualche modo gliela farei pagare, anke ammazzando lui stesso sapendo che mi metterei sul suo stesso piano.
Dall'altra parte c'è da dire che la pena di morte nn harisolto niente, in america uccidono uguale se nn di più...

Brus
06-09-2001, 13.21.00
Originariamente postato da -S-Piccolo-S-:
<STRONG>Brus, mettiamo che applichino la pena capitale per Omar ed Erika... Questo riporterà in vita la madre ed il figlio?
Ed il padre che si è salvato cosa farebbe? Perderebbe l'unica figlia che gli rimane... Per quanto sia una criminale è sempre una figlia...
E' questa la giusta punizione?
</STRONG>


Non li riporta certo in vita, ed è questo che mi fa incaz*are...la moglie e il figlio sono morti, mentre loro sono liberi...questo nn mi sembra piacevole.
Inoltre se hanno ammazzato così a sangue freddo chi vi dice che nn lo rifaranno?
Se fosse stata mia figlia, ora nn la considererei + tale...certo, facile a dirlo quando nn sei tu il diretto interessato, direte, xò la penso così...una figlia nn può causarmi tutti quei problemi e sofferenze.

Zeus
06-09-2001, 13.29.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>Tu mi vuoi dire che i tuoi genitori(o chi per essi..) baratterebbero la loro vita con quella di un carcerato perchè ha tele+ o Stream? :eek:
Beh, per quel che mi riguarda, anche se devo lavorare 10 ore al giorno e avere un sacco di bollette sul groppone non mi vien proprio di invidiare la televisione satellitare di un carcerato..soprattutto se ergastolano..</STRONG>

Azz... non mi sono spiegato troppo bene... spero di riuscirci ora.

Il mio ERA SOLO UN ESEMPIO. Certo che non li invidio ci mancherebbe altro. Mi da fastidio però che ad esempio un criminale possa ottenere quelle cose. Per me deve essere PUNITO per quello che ha fatto. Che ad esempio per salvarsi il fondoschiena va ha raccontare qualcosa (ergo si pente) e subito percepisce stipendi da miliardario, una nuova casa, un lavoro per tutti i componenti della famiglia...

A me questa non sembra giustizia... io il carcere me lo vedo 1 cella (5 metri per 2), vestiti a strisce, e 1 ora d'aria al giorno. E BASTA.

Il carcere non deve essere un GRAND HOTEL per certe persone.

Ma ora qui stiamo andando OT si è iniziato a parlare di pena di morte, e che si ritorni a parlare di quello.

Brus
06-09-2001, 13.32.00
Quasi quasi le prox ferie le passo in cella... :D

Link 83
06-09-2001, 15.38.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>Opsssss....
Ho postato per sbaglio due volte lo stesso messaggio..ehmmmmm!!! :rolleyes:</STRONG>

PER QUESTO TI CONDANNO A MORTE!!! :D :D

Tornando alle cose serie...

La pena di morte è sbagliata: come un assassino non deve prendersi il diritto di vita è morte sugli altri, così neppure gli altri possono prendere il diritto di vita e morte su lui...

E non ci azzecca che sia sano o non sano: ha fatto quel gesto. Deve essere punito...
L'ergastolo a vita?! Inutile e per giunta dispendioso perchè lo devi mantenere. La pena di morte?! Inutile, perchè la morte è una pena troppo leggera e sbrigativa per un assassino...
Lavori forzati?! Perchè no: sarebbero più utili almeno...

Non credo nel recupero degli assassini: strano che lo dica io, e chi mi conosce capisce il perchè...
Non ci credo èerchè una volta fatto la prima volta, ci vuole poco a rifarlo anche solo per uno scatto d'ira... non ci credo perchè sarebbe troppo pericoloso, la mente umana è un abisso... neanche lo stesso assassino sa quello che prova...