PDA

Visualizza versione completa : Crossposto un'avventura tremenda...



Tetsuro.torna
21-04-2004, 00.46.57
... sperando che non me lo cancellino di la' perché è nato da un interesse di un utente in quel canale e mi farebbe piacere che lo leggesse.


Oggi sono andato all'ospedale, il Policlinico a fare una Gastroscopia.

Mi hanno inflitato un tubo dalla bocca fin dallo stomaco, un dolore INDESCRIVIBILE. Continui sbocchi di vomito (con un tubo infilato dentro vi lascio immaginare il panico), una gola lacerata, io che PIANGEVO di brutto (ho 25 anni) e mi lamentavo, credevo di morire soffocato [perché durante uno sbocco di vomito (che vi ripeto è CONTINUO, ogni volta che scendono di 1 CM con quel cazzo di tubo), pensate ad infilarvi un dito (tanto era grosso il tubo) DENTRO (non all'inizio) la gola e tenerlo lì per 3 minuti. Uno sbocco CONTINUO per 3 minuti (senza buttare altro che saliva chiaramente, perché non c'è niente (altrimenti si soffocherebbe completamente)].

Durante uno di questi sbocchi (facciamo 120 sbocchi in 180 secondi, ok?) mi è salito del liquido (che chiaramente non potevo ributtare giù non potendo deglutire visto il tubo), stavo morendo soffocato. Scatti violentissimi (durante tutta la tragedia), l'infermiera mi ha dovuto bloccare la testa al lettino con le due braccia e la spalla (e chiaramente il dottore non si è degnato di far uscire il tubo prima della fine dell'esame nonostante le mie urla, accompagnate da gesti di stizza contro il lettino.. 'Non toccare il tubo!' mi diceva... 'ti ho detto di collaborare prima' (ma chi cazzo lo sapeva che sarebbe stato così TREMENDO?)].

Poi è andata dall'altra parte ad aiutare il dottore a fare qualcosa e vedendomi piangere e lamentarmi in quel modo ha abbassato lo sguardo sconsolata (avete presente quando si è impotenti di fronte ad una sofferenza assurda? Ecco lo sguardo suo era esattamente quello... poi io ho preso da mia madre... i miei singhiozzi e le mie urla sembrano (SONO) come da prossimo alla morte). Devo essere stato proprio uno spettacolo tremendo.

Provate TUTTE le alternative prima di fare un eventuale gastroscopia (soprattutto la gastroscopia, perché lì si è completamente impotenti, tu NON PUOI FARE NIENTE per evitare la cosa o il proseguio in quel momento), e non esagerate con l'alcool o con le porcherie.

P.S.: Prima di farti fare un esame di questo genere ti fanno firmare un foglio dove ti rendi responsabile per eventuali 'rare' complicanze (con possibile intervento d'urgenza, anche chirurgico). E ti suggeriscono di provare alternative. Guardacaso la mia dottoressa non mi ha detto a che andavo incontro e non mi ha mostrato alternative. :angry:
Spero che non sia lesa la gola.

Daniel_san
21-04-2004, 01.33.17
Quella della liberatoria dalle responsabilità deve essere una procedura della clinica in cui sei andato.

Quando mi è capitato di fare il tuo stesso esame non ho dovuto firmare nulla. Cmq mi è stata fatta una adeguata anestesia locale, certo è stato fastidioso ma non lo ricordo così atroce come lo hai raccontato.

Molto in questi casi credo dipenda dalla negligenza dei dottori.
Mi dispiace. :(

Tetsuro.torna
21-04-2004, 07.40.10
Originally posted by R.A.X.
Quella della liberatoria dalle responsabilità deve essere una procedura della clinica in cui sei andato.

Quando mi è capitato di fare il tuo stesso esame non ho dovuto firmare nulla. Cmq mi è stata fatta una adeguata anestesia locale, certo è stato fastidioso ma non lo ricordo così atroce come lo hai raccontato.

Molto in questi casi credo dipenda dalla negligenza dei dottori.
Mi dispiace. :(

Forse l'anestesia non mi ha fatto effetto, è una possibilità. Magari assieme ad una diversa sensibilità dei vari apparati. Certo gli altri non possono sapere quale grado di sensibilità raggiungono prima di fare l'esame purtroppo. Io me lo sentivo comunque, sono rimasto 15 interi minuti poi per riprendermi (e credo che il dottore abbia il dovere di fermarsi quando vede che le cose vanno un po' male). Anche con mio zio era andato tutto bene.

gentus
21-04-2004, 09.45.19
acc che giornataccia...:(

jazz2
21-04-2004, 12.55.46
l'ho fatta anchio Tets, in seguito ad una intossicazione viscerale lol. (avevo mangiato un kg di cozze avariate :D)

e anchio nn la ricordo cosi tremenda, l'anestesia locale aiuta molto, e poi basta mantenere la calma...
ma probabilemte ognuno di noi ha una una sensibilità diversa, e ti capisco :(

ma pensa se ti facevano la RETTOSCOPIA :angel2:

Tetsuro.torna
21-04-2004, 13.15.53
Si ok ma se t'infilano una cosa per il culo gli tiri un pugno e via (se hai problemi e non toglie la sonda), in questo caso invece rimani soffocato. Io davvero ho avuto dolori allucinanti (avevo saliva fin su per i capelli... fai un po' tu (non riuscivo neanche a stringere i denti per tenere fermo l'affarino, dovevo tenerlo con la mano). E oggi ho ancora dolori al costato quando mangio o forti dolori alla gola quando deglutisco... e per cosa?? Per un esame con esito negativo! Speriamo almeno abbiano trovato la causa dei miei mali con la biopsia!

Ma ti hanno infilato lo stesso tubone nero?

P.S.: Mai più.

0utlander999
21-04-2004, 14.43.21
azzzzzzzz

tets, purtroppo a volte si DEVONO fare cose non piacevoli, ma senz'altro necessarie.

cmq potevi approfittare e farti dare una bella dose di morfina!

:D :D :D

rivendicatore
21-04-2004, 14.50.17
è la procedura. ti auguro però di non fare mai la rettoscopia: mio padre ha dovuto farla qualche anno fà ed è stato 2 giorni a letto con le chiappe che gli facevano male per avergli inserito un tubo che gli ha attraversato tutto l'intestino ed è arrivato fino al colon (quanti metri di tubo saranno, 6,7?). d'altronde è così. pensa peggio la tac, quando di mettono il liquido di contrasto e vieni bombardato di radiazioni elettromagnetiche che ti fanno male a tutto...

Tetsuro.torna
21-04-2004, 15.11.10
Sono tragedie, ragazzi... lo immagino bene quello che ha subito. :(

Ho visto gente dove gli hanno infilato un tubo fin dentro il pene anche. :(

Poveri noi. Che Dio ce ne scampi e liberi (come dice mia nonna e mia madre.. e io, va..).

milo74_ver.1.1
21-04-2004, 17.06.54
Io ho fatto una coloscopia, ma non ho un ricordo così pessimo.

Meglio sopportare gli esami e levarsi certi pensieri che restare con il dubbio.

Cmq sono solidale con Tets, certi medici trattano le persone come interessanti oggetti semoventi.