PDA

Visualizza versione completa : Perkè uno serva di lezione agli altri.



The El-Dox
14-04-2004, 23.33.46
Ansa.it (http://www.ansa.it/fdg01/200404142217145929/200404142217145929.html)

Kondur dei CGG
14-04-2004, 23.38.12
Imprevisti del loro mestiere.

BESTIA_kPk
14-04-2004, 23.39.01
Le richieste dei sequestratori contenute nel video che ieri era stato diffuso da Al Jazira sono: il ritiro delle forze italiane dall' Iraq, con un calendario, scuse del primo ministro per ''l' oltraggio ai musulmani e all' Islam'' da diffondere attraverso le catene satellitari arabe, la liberazione di tutti gli imam e i predicatori delle moschee (arrestati in Iraq). Il comunicato di ieri era firmato ''il quarto reggimento - il reggimento del profeta Mohamed, salute e preghiere alla sua anima''

Che tradotto sinteticamente significa: li ammazziamo, il resto è fuffa.


Mi chiedo chi si sentirà sulla coscienza (ad avercela) il fardello in questione?

E mi chiedo anche se esistono ancora degli strateghi militari (italiano medio rox eh) pronti a fare parcheggi per il mondo, lanciare atomiche, imporre democrazie e libertà a parole e non a fatti.

shottolo
14-04-2004, 23.39.41
RIP per lui
però un paio di precisazioni:
- è un lavoro che si son scelti loro sapendo benissimo i pericoli (dipendenti in zona di guerra di una ditta nord-americana)
- è da mò che l'italia dovrebbe far rientrare le truppe... vi basti una motivazione: l'onu non è presente in iraq e non ha nessun tipo di potere decisionale
detto questo, spero sia una notizia falsa, così come spero non uccidano nessun ostaggio di nessuna nazionalità

Zeus
14-04-2004, 23.46.18
Meglio voltare le spalle come sempre. Se c'è la pace la gente non muore.

shottolo
14-04-2004, 23.50.20
meglio mandare a far scannare uomini in una guerra dai fini commerciali (nemmeno direttamente nostri) senza nemmeno la supervisione dell'onu?
no grazie zeus, preferisco di no

EDIT: spero di non avere mal interpretato il tuo reply zeus

Zeus
14-04-2004, 23.55.43
Originally posted by HeadShot
meglio mandare a far scannare uomini in una guerra dai fini commerciali (nemmeno direttamente nostri) senza nemmeno la supervisione dell'onu?
no grazie zeus, preferisco di no

Nono... pensare che sarebbe meglio no. Che diamine... da quando in qua una guerra è per fini commerciali? (è na domanda retorica).

Meglio una pace di facciata, un programma farlocco oil for food gestito da un dittatore per costruirsi i palazzi e affammare la propria gente piuttosto che una guerra o tanto meglio trattarci col dittatore di turno, cotruendogli centrali nucleari (francesi in iraq), vendendo armi chimiche (americani in iraq), sovvenzionando le pulizie etniche (italiani in serbia). ;) tanto con la pace la gente non muore.

E cmq... nessuno manda. Uno sceglie un mestiere e ne accetta responsabilità e rischi al seguito. Come soldato, come mercenari, come postino, come lattaio, come ogni mestiere.

shottolo
14-04-2004, 23.59.24
anche gli spagnoli dell'attentato di madrid che non volevano mandare il loro contingente in iraq hanno scelto il loro destino e preso le loro responsabilità?
ma davvero tra di noi c'è gente che pensa che non toccherà mai all'italia? siamo davvero così ottusi e ciechi?

Kondur dei CGG
15-04-2004, 00.03.27
Ma li spagnoli non c'erano già in Irak? :doubt:
Il contingente ke hanno mandato dopo era solo 1 cambio.

shottolo
15-04-2004, 00.05.32
il premier spagnolo (ormai ex) ha mandato il contingente (il primo) senza nemmeno consultare il parlamento, contro il volere sia di politici che del popolo

enzct
15-04-2004, 00.37.41
fabrizio quattrocchi.
un catanese... tanto per cambiare...

riposi in pace.

Peter Pan
15-04-2004, 04.41.49
Originally posted by BESTIA_kPk
Mi chiedo chi si sentirà sulla coscienza (ad avercela) il fardello in questione?



Ma davvero pensi che ai politici interessi davvero? Anzi, vedrai che tra un po' abuseranno e violeranno anche la memoria di questo ennesimo caduto dell'idiozia e della prepotenza del mondo occidentale.

Ci credo che si dica che con calma e serenità si andrà avanti... non sono mica andati i figli o i parenti di quei politici...

Il bello è che adeso anche i telegiornali non riescono più a mentire... Vi ricordate che si parlava dei morti di nassirja come di eroi? Un eroe è u qualcuno che muore per qualcosa. In questo caso si parlava di democrazia di quei popoli. ma a quanto pare in Iraq stanno apertamente dimostrando di non volere affatto questa democrazia imposta dall'invasione americana.

E che se adesso non si parla più di terroristi, ma di rivoltosi, vuol dire che c'è una rivolta, vuol dire che qualcuno si oppone a questa occupazione, poiché di invasione ingiustificata e prepotente e anticostituzionale si tratta.

E tra un po' qualcuno avrà anche il coraggio, finalmente, di chiamare i rivoltosi con il loro giusto nome: partigiani.

Ma se anche l'ONU sta apertamente dichiarando che gli USA devono ritirarsi... e nel frattempo Bush si permette anche il lusso di investirsi Giudice Supremo di un'altra garndissima e atroce occupazione criminosa, ovvero quella della palestina ad opera di Israele...

La Cina si è sempre opposta all'invasione n Iraq... sarà per questo che gli ostaggi cinesi sono stati rilasciati incolumi dopo nemmeno 12 ore?

Kondur dei CGG
15-04-2004, 08.20.45
Non erano Giapponesi?
Non mi risulta ke in Cina ci sia l'imperatore.

Cocitu
15-04-2004, 08.55.37
Originally posted by Kondur dei CGG
Non erano Giapponesi?
Non mi risulta ke in Cina ci sia l'imperatore.
no, i giapponesi mi pare siano ancora in mano ai terroristi.

Cmq, questo topic mi sa tanto di sciacallaggio politico.

tanto di capello e di rispetto per i morti, ma mi risulta che sapessero i rischi che correvano, ergo, io lo tratto come un incidente sul lavoro.

io sul lavoro corro dei rischi, e so benissimo che un gorno o l'altro qualcuno potrebbe spararmi come è già sucesso a qualche mio collega. State tranquilli che nessuno penso ne farà un caso politico per me.

Il mio sarà cinismo, ma è dato da un bel pò di esperienza.

ripeto, tanto di capello e di rispetto, ma ogni giorno, in ogni parte del mondo, muoiono persone che fanno quel mestiere tra cui anche italiani, e sino ad oggi non ho visto nessuno spendere una paola per loro.

prima di scrivere, pensate bene a queste mie parole.
Ciao

Wiz
15-04-2004, 09.09.59
Finche' ci saranno persone come te che considerano queste morti come semplici morti sul lavoro, incidenti...beh, allora e' normale che accadano.
Non ne voglio fare un discorso politico, destra, sinistra, berlusconi, prodi, per me e' tutto uguale. Perche' alla fine loro fanno grandi discorsi, dicono: "Lo facciamo in nome della pace, della giustizia, della liberta'...", quando fino a un giorno prima non sapevano nemmeno dove si trovava l'iraq. Si mettono in bocca grandi paroloni, se li gustano persino e il loro sedere rimane comodamente a casa. Salvo poi andare a fare un'improvvisata sul campo, commentare "Com'e' buona la cucina" e tornarsene la sera con la coscienza pulita.
E' solo una grande disfatta. Per l'iraq, per l'america, per l'italia, per la spagna, per la cina, per tutti. Una grande e tristissima disfatta trasversale. E nessuno ha le palle per dire:"Toh, ho sbagliato...".

Torno nel mio angolino, non mi piace parlare di queste cose.

zio_lucas
15-04-2004, 09.19.35
Originally posted by Wiz


nessuno ha le palle per dire:"Toh, ho sbagliato...".





è verissimo, niente di più vero :birra: :birra: :birra:
sembra una lotta fra estremisti che non vuole cessare, alla fine solo le persone innocenti ci lasciano le penne...
anche a me non piace fare questi discorsi, sono intervenuto xchè quello che ha detto wiz è saggio e ffanculo alla politica con tutti i politici

azanoth
15-04-2004, 09.48.25
la follia non genera altro che se stessa.
passeranno presto all'arsenale nucleare tattico....del resto,la prima guerra mondiale è stata scatenata da un semplice anarchico con la pistola.
la gente è pazza,è malata....

.Imrahil
15-04-2004, 10.23.23
Non giudico la scelta della 4 guardie private. Io non so se l'avrei fatto. Loro hanno scelto così: è stata una loro libera scelta.
Ma questo non vuol dire che possiamo dire "se la sono andata a cercare" o "incidenti sul lavoro" e altri qualunquismi (nei quali noi italiani siamo maestri) tipici di queste situazioni.
Sono davvero sconvolto: sinceramente credevo che tutti e 4 sarebbero tornati a casa sani e salvi, come i due piloti nella prima guerra del Golfo... Ho imparato, ancora una volta, che non sempre esiste il lieto fine.
Non mi pronuncio sulla situazione politica (gente come Berlusconi e Bush non meritano un minuto della mia attenzione, almeno non ora, li considero i responsabili di tutto ciò), dico solo che gli irakeni ribelli non sono ribelli ma partigiani (bravo Peter Pan che ne hai parlato per primo), lottano per la proprià libertà, e sono a casa loro. Noi no. Via dall'Iraq.

Thor
15-04-2004, 10.28.41
Originally posted by Zeus_M
Uno sceglie un mestiere e ne accetta responsabilità e rischi al seguito. Come soldato, come mercenari, come postino, come lattaio, come ogni mestiere.



Quoto






E finalmente, pian pianino, ci stiamo rendendo conto del vespaio alzato da quel genio di George W. , dal suo amico Tony e dalle lobby (quella degli armamenti su tutti) che spingevano per una guerra inutile e alla fine controproducente.
Politica spesso usata dagli americani per sviare l'opinione pubblica da insuccessi economici o di politica interna.
Quando la popolarità del presidente è in calo, o ci sono problemini interni, niente di meglio che una bella guerricciola in giro per il mondo per far vedere quanto ce l'hanno grosso e duro.

Il problema è che stavolta grazie al nostro amatissimo presidente del consiglio Silvio e al suo compagno di merende Aznar, ci siamo tirati in casa il bordello.

191 morti a Madrid, quelli in Iraq non si contano più, e nutro poche speranze di rivedere vivi gli altri 3 ostaggi. Quando toccherà a noi pagare il prezzo delle scellerate decisioni del nano?
Quando e dove? Perchè sul fatto che prima o poi ci toccherà, penso non ci siano ragionevoli dubbi.

Per quanto rigurda quei 4 poveracci, quoto quanto detto da Zeus: ci sono andati di loro spontanea volontà, senza coercizione, se non quella di guadagnare un po' di soldi.
Mi spiace di quanto sta accadendo loro, ma erano comunque consapevoli dei pericoli che stavano correndo.

In Iraq c'è la guerra, anche se qualcuno si ostina a considerarla chiusa, vero George W ?

Thor
15-04-2004, 10.38.23
Originally posted by Pantera666
dico solo che gli irakeni ribelli non sono ribelli ma partigiani (bravo Peter Pan che ne hai parlato per primo), lottano per la proprià libertà, e sono a casa loro. Noi no. Via dall'Iraq.


Secondo me stai sbagliando, perchè quelle persone, quelle che rapiscono la gente, che fanno gli attentati, non agiscono per un'idea astratta di libertà come potremmo farlo ad esempio noi in Italia, ma agiscono solo ed esclusivamente per il POTERE.
Inutile negarlo, le nostre idee di democrazia e libertà non sono applicabili in questo contesto. Ne ora, nè in passato, nè forse mai.

Troppo legati ad una struttura societaria tribale, credi forse che stiano remando tutti in un'unica direzione? Soprattutto alla luce del fatto che Saddam ha regnato per trent'anni schiacciando sotto il tallone qualunque antagonista politico e migliaia e migliaia di persone del suo stesso popolo.

Cosa credi che accadrebbe se domani gli americani se ne andassero di botto?
Probabilmente 100- 200 mila morti nel giro di una settimana.
Per la libertà? No, per il POTERE e per la vendetta.


Guarda cosa è successo in Kosovo. E' la stessa cosa.
Certi popoli capiscono solo la legge del più forte o, quanto meno, sono in condizione di DOVER accettare la legge del più forte, pena l'eccidio.



Spero di essere stato abbastanza chiaro, se non avete capito qualcosa o avete frainteso qualcosa è colpa del Nano.

azanoth
15-04-2004, 10.39.58
Originally posted by Thor67


In Iraq c'è la guerra, anche se qualcuno si ostina a considerarla chiusa, vero George W ?
quello non nominarlo più Fratello:è un antiamericano e ha solo infangato il Sogno Americano,lo ha insozzato...
è un delinquente.
e silvio è solo un faccendiere mafioso: qualunque coglione avrebbe temporeggiato ed evitato pubblici proclami...ma a quello,della gente non importa,solo lo share della propria immagine.
fini e compagnia bella non sono da meno,a prescindere,che si suppone che il pensiero fascista sia fuorilegge,almeno in questo paese.

Thor
15-04-2004, 10.45.04
Originally posted by azanoth
quello non nominarlo più Fratello:è un antiamericano e ha solo infangato il Sogno Americano,lo ha insozzato...
è un delinquente.
e silvio è solo un faccendiere mafioso: qualunque coglione avrebbe temporeggiato ed evitato pubblici proclami...ma a quello,della gente non importa,solo lo share della propria immagine.
fini e compagnia bella non sono da meno,a prescindere,che si suppone che il pensiero fascista sia fuorilegge,almeno in questo paese.


La cosa più incredibile l'ho vista ieri sera a Porta a porta.
Quel demente di Frattini (ministro degli esteri) ad una trasmissione televisiva, mentre 3 cittadini italiani rischiano la vita in Iraq.

Ma porca troia, cazzo la occupa a fare quella poltrona quel maledetto leccaculo? Ma cerca di trovare una scappatoia agli altri 3 invece di farti vedere in televisione.

Hai ragione tu fratello azanoth, a quelli importa solo lo share della propria immagine.

Cocitu
15-04-2004, 11.12.01
Originally posted by Thor67
La cosa più incredibile l'ho vista ieri sera a Porta a porta.
Quel demente di Frattini (ministro degli esteri) ad una trasmissione televisiva, mentre 3 cittadini italiani rischiano la vita in Iraq.

Ma porca troia, cazzo la occupa a fare quella poltrona quel maledetto leccaculo? Ma cerca di trovare una scappatoia agli altri 3 invece di farti vedere in televisione.

Hai ragione tu fratello azanoth, a quelli importa solo lo share della propria immagine.
beh..
il ministro ricordati che deve solo prendere delle decisioni politiche...
Spetta ai tecnici sul luogo fare il possibile per liberare quei ragazzi.


qualcuno di voi non ha forse ben capito una cosa.
Quando ci sono di mezzo degli ostaggi, e le richieste sono assurde, non si può cedere, perchè altrimenti si creerebbe un precedente, che invoglierebbe tutti i Sadr del caso a rapire civili per ogni loro piccola richiesta.
la spagna ha ceduto, e state pur certi, che appena ci sarà l'occasione, qualche altra strage sarà messa a segno, magari proprio in spagna e con qualche richiesta del cavolo a contorno.

nel caso di Rapimenti, quella che premia è sempre la linea dura.
La linea del dialogo e del cedimento, non fà alto che alimentare il fenomeno

Thor
15-04-2004, 11.20.38
Originally posted by cocitu
beh..
il ministro ricordati che deve solo prendere delle decisioni politiche...
Spetta ai tecnici sul luogo fare il possibile per liberare quei ragazzi.

Lo so quello, ma non è comunque bello che il ministro se ne stia in televisione mentre si cerca di liberare gli ostaggi.

Ultimamente si sta facendo un po' troppa campagna elettorale in tv.




Originally posted by cocitu

qualcuno di voi non ha forse ben capito una cosa.
Quando ci sono di mezzo degli ostaggi, e le richieste sono assurde, non si può cedere, perchè altrimenti si creerebbe un precedente, che invoglierebbe tutti i Sadr del caso a rapire civili per ogni loro piccola richiesta.
la spagna ha ceduto, e state pur certi, che appena ci sarà l'occasione, qualche altra strage sarà messa a segno, magari proprio in spagna e con qualche richiesta del cavolo a contorno.

nel caso di Rapimenti, quella che premia è sempre la linea dura.
La linea del dialogo e del cedimento, non fà alto che alimentare il fenomeno


Sono il primo a dirlo, che non se ne parla affatto di cedere.
Il nostro amato premier però, invece di fare proclami al mondo, avrebbe potuto invece mantenere un profilo basso per cercare di guadagnare tempo.


Come sopra, si sta facendo troppa campagna elettorale, vedi la visita in Iraq, vedi i proclami in mondovisione, vedi gli interventi in note trasmissioni Tv.


Sarebbe meglio che il "presidente OPERAIO" lavorasse con criterio.

azanoth
15-04-2004, 11.23.30
Originally posted by cocitu


nel caso di Rapimenti, quella che premia è sempre la linea dura.
La linea del dialogo e del cedimento, non fà alto che alimentare il fenomeno
e chi dice niente!?
infatti il problema è,che si doveva mediare e tramite la mediazione portare un eventuale separatismo tra popolazione e organi terroristici....ma adesso è troppo tardi e sull'orlo di una guerra civile globale...
come l'ultima guerra mondiale: il duce fece lo sbòrone e trascinò tutti nella merda...era meglio se stava a mietere il grano,azione perfettamente lineare con la sua natura da buzzurro....
adesso è tardi,in qualsiasi senso muoviamo le pedine,la scacchiera esplode.

Thor
15-04-2004, 11.46.58
Originally posted by azanoth
infatti il problema è,che si doveva mediare e tramite la mediazione portare un eventuale separatismo tra popolazione e organi terroristici....ma adesso è troppo tardi e sull'orlo di una guerra civile globale...
come l'ultima guerra mondiale: il duce fece lo sbòrone e trascinò tutti nella merda...era meglio se stava a mietere il grano,azione perfettamente lineare con la sua natura da buzzurro....
adesso è tardi,in qualsiasi senso muoviamo le pedine,la scacchiera esplode.


Esatto


:sisi:

zio_lucas
15-04-2004, 11.54.42
Originally posted by azanoth


si doveva mediare e tramite la mediazione portare un eventuale separatismo tra popolazione e organi terroristici



ciò che non hanno mai voluto fare...
interessi economici e/o manie di potere assoluto tutto questo è costato e costerà solo ed esclusivamente la vita dei poveri civili

gefri
15-04-2004, 12.01.21
la guerra imho in fondo è stata un errore per l'italia perchè questi misteriosi vantaggi economici pare proprio non arrivino, anche se è vero che pare che germania e francia abbiano ricevuto qualche purgatina per non avere partecipato.
la guerra in se è tutta un errore perchè una civiltà come la nostra non potrà mai competere con una come la loro, non per mezzi ma come visione della guerra.
per il resto ha già detto tutto cocitu.

azanoth
15-04-2004, 12.17.09
Originally posted by gefri
la guerra imho in fondo è stata un errore per l'italia perchè questi misteriosi vantaggi economici pare proprio non arrivino, anche se è vero che pare che germania e francia abbiano ricevuto qualche purgatina per non avere partecipato.


:doubt:
sai,mi dispiace davvero che non si sia potuto tirar sù un pò di grana....che vuoi farci,sarà per la prossima volta....

gefri
15-04-2004, 12.20.44
speriamo. invece la benzina tocca picchi storici. :(

X.xDaRkGiDaNx.X
15-04-2004, 12.40.12
Onore e Gloria a Fabrizio Quattrocchi

R . I . P .

elfebo
15-04-2004, 12.41.59
tutti i discorsi sono giusti e tutti i discorsi hanno delle pecche.
resto dell'idea malsana, che al giorno d'oggi le guerre non si dovrebbero fare proprio,e nello 0,00000001% dell'ipotesi di fare una guerra, l'unica cosa da fare con questi popoli ignoranti sarebbe quella dei parcheggi (raymccoy sa).
dato che fare parcheggi, non e' una buona cosa, perche' non porta a nulla di buono, e molto probabilmente e' una reazione a caldo per la rabbia, pero' santoddio, trovatela voi una soluzione migliore nel mondo di oggi.....
ecco perche' io sono diventato egoista e dico..a un palmo dal culo mio, morite pure, l'importante che io faccia la mia sporca ed insulsa vita.

gefri
15-04-2004, 12.44.13
Originally posted by elfebo
tutti i discorsi sono giusti e tutti i discorsi hanno delle pecche.
resto dell'idea malsana, che al giorno d'oggi le guerre non si dovrebbero fare proprio,e nello 0,00000001% dell'ipotesi di fare una guerra, l'unica cosa da fare con questi popoli ignoranti sarebbe quella dei parcheggi (raymccoy sa).
dato che fare parcheggi, non e' una buona cosa, perche' non porta a nulla di buono, e molto probabilmente e' una reazione a caldo per la rabbia, pero' santoddio, trovatela voi una soluzione migliore nel mondo di oggi.....
ecco perche' io sono diventato egoista e dico..a un palmo dal culo mio, morite pure, l'importante che io faccia la mia sporca ed insulsa vita.

all'incirca sono le mie stesse conclusioni, solo che sono troppo drastiche.
Basterebbe solamente prendere esempio dall'impero romano, isy.

Cocitu
15-04-2004, 13.00.42
Originally posted by elfebo
tutti i discorsi sono giusti e tutti i discorsi hanno delle pecche.
resto dell'idea malsana, che al giorno d'oggi le guerre non si dovrebbero fare proprio,e nello 0,00000001% dell'ipotesi di fare una guerra, l'unica cosa da fare con questi popoli ignoranti sarebbe quella dei parcheggi (raymccoy sa).
dato che fare parcheggi, non e' una buona cosa, perche' non porta a nulla di buono, e molto probabilmente e' una reazione a caldo per la rabbia, pero' santoddio, trovatela voi una soluzione migliore nel mondo di oggi.....
ecco perche' io sono diventato egoista e dico..a un palmo dal culo mio, morite pure, l'importante che io faccia la mia sporca ed insulsa vita.
La soluzione estrema sarebbe semplice...

Stendere un bel cordone sanitario attorno a quei paesi e lasciare che si scannino tra di loro.
Poi, quando o non è rimasto nessuno o quando sono giunti alla conclusione che la civiltà impone determinati comportamenti i confini si possono riaprire.
ma l'uomo ha una pecca.
Siamo troppo coglioni per attuare purghe simili e allora andiamo a cacciarci in questi casini.

va bene che alcuni di quelli che ci sono andati sono dei guerrafondai che meritano quello che gli succede o potrebbe succedergli, ma la maggior parte di quelli che ci vanno e di quelli che li hanno mandati lo fanno con le migliori intenzioni di questo mondo.
Qualcuno potrebbe obbietare che le strade per i cimiteri sono lastricate di buone intenzioni, ma, ripeto, fà parte del nostro essere coglioni.

Mi dite che cosa sarebbe successo se a suo tempo l'america si fosse fatta i cazzi suoi nella questione Hitler?
a quest'ora mi sa tanto che mangeremmo Wursterl e patate a tutte le ore e tutti a lavorare e a scuola con il passo dell'oca.

A volte, non farsi i cazzi propri non è salutare e se ricordate bene, nelle occasioni in cui il mondo si è fatto i cazzi suoi, la terra di quei paesi è stata molto ben concimata.
jugoslavia...
Centroafrica...

se la strada per portare la stablità nel medio oriente è il sacrificio di "qualche" soldato o altro, ben venga.
Sicuramente, quando domani quei popoli, riusciranno a liberarsi di quei quattro coglioni di pseudo religiosi, potranno liberamente esprimere il loro grazie a quanti sono andati li per aiutarli.

la storia ci insegna che per ottenere qualche cosa bisogna pagare un qualche prezzo

[edit: avevo diventicato un non, e la frase era del tutto diversa dal mio pensiero]

elfebo
15-04-2004, 13.06.26
Originally posted by cocitu


la storia ci insegna che per ottenere qualche cosa bisogna pagare un qualche prezzo

gia' ma sappi pure che l'importanza di un gesto la si capisce sempre a distanza di molti anni.
nel momento in cui si fa si dice sempre "ERRORE...e' stato un errore".
del tipo che oggi come oggi tutti stanno spalando merda su questa guerra, magari tra 20 anni si dira' che era necessaria per riportare alla normalita' il medioriente.
come la fai, la sbagli.
ecco perche' dico che tutti i discorsi sono giusti e tutti hanno delle pecche'....e per questo che tutte queste inutili diatribe mi stanno cosi' sulle palle che alla fine penso e dico "..cazzo me ne fotte....".
e' brutto?
pazienza...in fin dei conti chiunque di voi tra massimo mezzora stara' mangiando le sue lasagne al forno e stasera stara' scopando con la fidanzata o stara' al pub con gli amici...e di quattrocchi restera' solo un "peccato" quando lo penseranno.
visto che il mondo non cambia, e che le mie malsane idee di fare parcheggi di questi popoli non sono attuabili ne moralmente, ne fisicamente, allora me ne sbatto e spero che binladen non venga a bombardare casa mia..e stop.

New_Alumir
15-04-2004, 13.16.48
non posso fare altro che pregare x gli altri ostaggi e accendere un cero in chiesa x Fabrizio Quattrocchi

azanoth
15-04-2004, 13.25.18
Originally posted by New_Alumir
non posso fare altro che pregare x gli altri ostaggi e accendere un cero in chiesa x Fabrizio Quattrocchi
fattene mettere da parte qualcuno in più,di ceri....
quelli non scherzano:se il governo non dice qualcosa di "creativo",domattina potete prepararvi all'ennesimo topic...

Cocitu
15-04-2004, 13.30.45
Originally posted by azanoth
fattene mettere da parte qualcuno in più,di ceri....
quelli non scherzano:se il governo non dice qualcosa di "creativo",domattina potete prepararvi all'ennesimo topic...
e questo qualcosa di creativo secondo te cosa sarebbe?

Con quelli non c'è creatività che tenga, a parer mio, solo banalissimo piombo caldo in razioni da 12 gr sono l'unica lingua che capiscono

elfebo
15-04-2004, 13.32.08
Originally posted by azanoth
fattene mettere da parte qualcuno in più,di ceri....
quelli non scherzano:se il governo non dice qualcosa di "creativo",domattina potete prepararvi all'ennesimo topic...

in effetti e' un bel casino...e poi non si puo' trattare con questa gente...ho la vaga impressione che il governo abbia gia' messo in conto questi 4 morti.

X3N0M
15-04-2004, 13.32.46
a mio parere se tengono le truppe italiane e americane in iraq succederà un bel casino :D

dovrebbero ritirarle... almeno gli italiani pd, bush purtroppo fa quel cazzo che vuole...

elfebo
15-04-2004, 13.40.37
Originally posted by X3N0M
dovrebbero ritirarle... almeno gli italiani pd, bush purtroppo fa quel cazzo che vuole...

humm..non e' il risiko...purtroppo sono 4 persone..e la guerra si sa...dei morti li porta purtroppo, anche tra i civili.
non si puo' ritirare tutti e tutto perche' quattro rincoglioniti che hanno rubato un ak47 a qualche militare morto, prendono in ostaggio 4 civili.
e' come quando si accetta di pagare il riscatto dopo un rapimento.
lo stato effettua il blocco dei beni, proprio per evitare che queste cose non abbiano seguito.
ormai la guerra c'e', e per quanto molti di voi la considerino sbagliata, sapete meglio di me che non ci si puo' tirare indietro, bisogna andare fino in fondo e...... (vabbe' cazzo fatemelo dire una volta) fare sti cazzo di parcheggi.
se si ritirassero tutti,la guerra l'avrebbe praticamente vinta barbalunga binladen, e creerebbe un precedente allucinante.
no..no..che si vada fino in fondo e consegni tutte ste persone nelle mani di allah, tanto loro felici sono di morire no?

X3N0M
15-04-2004, 13.45.08
Originally posted by elfebo
humm..non e' il risiko...purtroppo sono 4 persone..e la guerra si sa...dei morti li porta purtroppo, anche tra i civili.
non si puo' ritirare tutti e tutto perche' quattro rincoglioniti che hanno rubato un ak47 a qualche militare morto, prendono in ostaggio 4 civili.
e' come quando si accetta di pagare il riscatto dopo un rapimento.
lo stato effettua il blocco dei beni, proprio per evitare che queste cose non abbiano seguito.
ormai la guerra c'e', e per quanto molti di voi la considerino sbagliata, sapete meglio di me che non ci si puo' tirare indietro, bisogna andare fino in fondo e...... (vabbe' cazzo fatemelo dire una volta) fare sti cazzo di parcheggi.
se si ritirassero tutti,la guerra l'avrebbe praticamente vinta barbalunga binladen, e creerebbe un precedente allucinante.
no..no..che si vada fino in fondo e consegni tutte ste persone nelle mani di allah, tanto loro felici sono di morire no?

pd quella è gente che fa sul serio, se non erro hanno detto un'ostaggio morto ogni 24h finchè non finiscono tutti. ora, io scommetto 10000 € che se domani ci saranno ancora le truppe, un'altro ostaggio morirà :|

e allora che cazzo aspettiamo? li' si scannano, non riguarda solo gli ostaggi ma ogni giorno muoiono almeno 10 soldati e un casino di civili...

edit: secondo me questa occupazione sta uccidendo molte + persone di quante ne morirebbero se non ci fosse :toh:

Zeus
15-04-2004, 13.57.55
Non bestemmiare xenom

azanoth
15-04-2004, 13.58.07
Originally posted by cocitu
e questo qualcosa di creativo secondo te cosa sarebbe?

Con quelli non c'è creatività che tenga, a parer mio, solo banalissimo piombo caldo in razioni da 12 gr sono l'unica lingua che capiscono
pur essendo istintivamente concorde al tuo pensiero,non posso ignorare la ragione,che teme l'abbrutimento socioglobale che può derivarne....
:birra:
p.s.
qualcuno vocifera che ne hanno ammazzato un'altro....

Cocitu
15-04-2004, 14.02.31
Originally posted by azanoth
pur essendo istintivamente concorde al tuo pensiero,non posso ignorare la ragione,che teme l'abbrutimento socioglobale che può derivarne....
:birra:
p.s.
qualcuno vocifera che ne hanno ammazzato un'altro....
concordo pienamente con te, anche a me spaventa il Day after...

Per quello mi stò atrezzando con tanto piombo e tante scatolette.

Se vedo che i casini sono tanti mi trasferisco un pò in campagna;)

Thor
15-04-2004, 14.02.38
Originally posted by X3N0M
edit: secondo me questa occupazione sta uccidendo molte + persone di quante ne morirebbero se non ci fosse :toh:


No, qui secondo me ti sbagli.

Se ora di punto in bianco si ritirassero tutte le truppe di stanza in Iraq sarebbe un massacro, nel giro di una settimana ci sarebbero probabilmente migliaia di morti.

Sciiti-sunniti-curdi, ti dicono niente queste parole?

E l'Iran stato confinante che non aspetta altro che metterele mani sui resti dell'Iraq?


Altro che Kosovo.

mVm
15-04-2004, 14.18.16
Mi rendo conto che l'emozione possa condizionare il ragionamento, ma quando si arriva a travisare i fatti...
Non me ne vogliate ma su certi interventi letti in questo topic ... :brr:

Fabrizio Quattrocchi lavorava per questa Azienda www.ibssa.org. Come potete notare non è una associazione di volontariato, un ente governativo o, semplicemente, un club di sammaritani.
Quando sono stati fermati, lui e gli altri tre, avevano in macchina un arsenale. Mitragliatori, pistole e munizioni. E qualcuno, qui, ne parla come di un civile. A me viene di chiamarlo mercenario, ma non lo faccio perchè le aziende come la IBSSA sostengono che questa non è la loro occupazione. Considerato che lavorare come mercenario è illegale, mi rendo conto dell'importanza del distinguo. :sisi:

I suoi rapitori e assassini fanno parte di una delle tante milizie, questa è la "Falange verde del Profeta", che ormai ci hanno abituato a considerare come costituite da ferventi predicatori della parola di Maometto. Così ferventi da farlo con l'aiuto di mitragliatrici e pistole. Qualche volta, forse però spesso, con il loro stesso corpo, trasformato in ordigno. Partigiani?!... Difensori della patria!? Della libertà!?
Quale patria e per la libertà di chi?
Io la similitudine con i nostri partigiani la trovo inaccettabile. I partigiani diventarono tali, entrando in clandestinità e promuovendo la lotta armata, per cacciare chi voleva fare proprie le loro case. Quelli della "Falange verde del Profeta", come altri, li vedo come il braccio armato di chi, con il pretesto della religione, intende gestire soldi e potere.

debbbole
15-04-2004, 14.20.20
Originally posted by Zeus_M
Se c'è la pace la gente non muore.


Originally posted by Pantera666
gli irakeni ribelli non sono ribelli ma partigiani (bravo Peter Pan che ne hai parlato per primo), lottano per la proprià libertà, e sono a casa loro. Noi no. Via dall'Iraq.

:birra:

Liga10
15-04-2004, 14.25.48
Originally posted by Thor67
.... Quando toccherà a noi pagare il prezzo delle scellerate decisioni del nano?
Quando e dove? Perchè sul fatto che prima o poi ci toccherà, penso non ci siano ragionevoli dubbi....

Prima delle elezioni politiche...


Riguardo all'accaduto le componenti sono molteplici...il rischio, i 4 ostaggi (ora 3), sapevano di correrlo...
La guerra...mah...questa non è ne guerra ne reazione partigiana...che senso ha rapire civili (ricordo che NON sono militari) e GIUSTIZIARLI sic et simpliciter???? bah...

Solo perplessità...non ho ne risposte sensate ne nulla...solo perplessità...

L'unica cosa che so di per certo è che non bisogna andarsene ORA...forse prima la richiesta di parte dell'opinione pubblica poteva avere un senso...ma ora no...sarebbe cedere e incentivare altri simili atti di barbarie...

Cocitu
15-04-2004, 14.27.15
Originally posted by mVm
Mi rendo conto che l'emozione possa condizionare il ragionamento, ma quando si arriva a travisare i fatti...
Non me ne vogliate ma su certi interventi letti in questo topic ... :brr:

Fabrizio Quattrocchi lavorava per questa Azienda www.ibssa.org. Come potete notare non è una associazione di volontariato, un ente governativo o, semplicemente, un club di sammaritani.
Quando sono stati fermati, lui e gli altri tre, avevano in macchina un arsenale. Mitragliatori, pistole e munizioni. E qualcuno, qui, ne parla come di un civile. A me viene di chiamarlo mercenario, ma non lo faccio perchè le aziende come la IBSSA sostengono che questa non è la loro occupazione. Considerato che lavorare come mercenario è illegale, mi rendo conto dell'importanza del distinguo. :sisi:

I suoi rapitori e assassini fanno parte di una delle tante milizie, questa è la "Falange verde del Profeta", che ormai ci hanno abituato a considerare come costituite da ferventi predicatori della parola di Maometto. Così ferventi da farlo con l'aiuto di mitragliatrici e pistole. Qualche volta, forse però spesso, con il loro stesso corpo, trasformato in ordigno. Partigiani?!... Difensori della patria!? Della libertà!?
Quale patria e per la libertà di chi?
Io la similitudine con i nostri partigiani la trovo inaccettabile. I partigiani diventarono tali, entrando in clandestinità e promuovendo la lotta armata, per cacciare chi voleva fare proprie le loro case. Quelli della "Falange verde del Profeta", come altri, li vedo come il braccio armato di chi, con il pretesto della religione, intende gestire soldi e potere.

io faccio lo stesso suo lavoro...

e posso assicurarti che tutto sono fuorchè un mercenario.

Vengo pagato per proteggere delle persone e molte volte vengo anche pagato meno di quanto i rischi richiedano, ma da quì a chiamarci mercenari c'è di mezzo un mare.

Se mi avessero proposto di andare da quelle parti, probabilmente ci sarei andato, viste le prospettive di guadagno.
posso anche dirti, che tanti miei colleghi, per stipendi di poco superiori ai 1000€, si sono trovati una palla in corpo quà in italia.
Sinceramente, visto che di aria non campo, a 10000€ al mese, ci sarei andato anche io, tanto, crepare quà in italia o crepare da qualche altra parte, non penso cambi molto.

elfebo
15-04-2004, 14.28.02
vado a mangiarmi le lasagne.:sisi:

fatelo anche voi.

Liga10
15-04-2004, 14.28.43
Originally posted by cocitu
io faccio lo stesso suo lavoro...
CUT

Ti assumi quindi il ridschio...intendo dire dal tuo discorso traspare una consapevolezza dei rischi che corri no?

Cocitu
15-04-2004, 14.40.36
Originally posted by Liga10
Ti assumi quindi il ridschio...intendo dire dal tuo discorso traspare una consapevolezza dei rischi che corri no?
certo che mi assumo i miei rischi sul lavoro.
sarei un pazzo incosciente se non metessi in preventivo l'eventualità che quacuno possa spararmi o peggio.

sul lavoro, abbiamo diversi gradi di allerta e diverse modalità di intervento a seconda di chi devo proteggere.
Se lavoro per determinate persone, come capi di stato o altro, so benissimo che il pericolo di attentato è altissimo e di conseguenza mi posso aspettare solo un attentato alla vita di chi devo proteggere.
Se lavoro a guardia di valori, allora i pericoli per certi versi sono minori, in quanto il malintenzionato non ha come obbietivo principale l'uccisione ma il rubare.

il fatto che come qualcuno ha sottolineato, quei ragazzi fossero armati di tutto punto, è solo il normale equipaggiamento a seconda della minaccia che ricevi.
io lavoro co la pistola oppure con il fucile a pompa, i carabinieri e la polizia lavorano con la pistola e con il mitra.

Quando ero sotto le armi, lavoravo con armi di tutti i tipi e di tutti i calibri.
Sono Normali ferri del mestiere se fai certi lavori.

Zeus
15-04-2004, 14.44.08
Originally posted by debbbole
:birra:

Prima di quotarmi, assicurati di aver capito il senso delle mie parole.





Partigiani... mbah non commento.

Infanga il significato intrinseco che ha, per gli italiani ad esempio, tale parola.

Cocitu
15-04-2004, 14.47.25
Originally posted by Zeus_M
Prima di quotarmi, assicurati di aver capito il senso delle mie parole.





Partigiani... mbah non commento.

Infanga il significato intrinseco che ha, per gli italiani ad esempio, tale parola.
concordo...

quacuno mi sa che non ha ben capito il significato del termine partigiano.

debbbole
15-04-2004, 14.49.43
vabbè, avrete capito tutto voi come al solito.

Zeus
15-04-2004, 14.51.28
E non mi si venga a dire che cacciare l'invasore nazifascita è equiparabile a cacciare gli americani dall'iraq.

mVm
15-04-2004, 14.53.01
Originally posted by cocitu
io faccio lo stesso suo lavoro...

e posso assicurarti che tutto sono fuorchè un mercenario.

Vengo pagato per proteggere delle persone e molte volte vengo anche pagato meno di quanto i rischi richiedano, ma da quì a chiamarci mercenari c'è di mezzo un mare.

Se mi avessero proposto di andare da quelle parti, probabilmente ci sarei andato, viste le prospettive di guadagno.
posso anche dirti, che tanti miei colleghi, per stipendi di poco superiori ai 1000€, si sono trovati una palla in corpo quà in italia.
Sinceramente, visto che di aria non campo, a 10000€ al mese, ci sarei andato anche io, tanto, crepare quà in italia o crepare da qualche altra parte, non penso cambi molto.

:birra:

Non mi sognerei mai di definire "mercenari" gli appartenenti ai servizi di vigilanza privati che vedo quotidianamente a presidio di banche, uffici postali, esercizi commerciali o altro.
Ma in teatro di guerra non escluderei niente ;)

friskio
15-04-2004, 15.10.45
Mah..............
giusto......sbagliato........prevedibile.......non prevedibile........rischio calcolato......non calcolato......assassini.........giustizieri...... ......
sono tante le cose che potrei dire su questo argomento (molto spinoso) ma sono dell'idea che andrei contro molti e sare appoggiato da altri, per la parcondicio 'ndiro 'ndà, non mi pronuncio...............

Dico solo che bisognava pensarci a tempo debito!

Qualcuno diceva : Due cose sono infinite : L'Universo e la stupidità umana, ma sulla prima ancora ho dei dubbi!

Cocitu
15-04-2004, 15.12.47
Originally posted by mVm
:birra:

Non mi sognerei mai di definire "mercenari" gli appartenenti ai servizi di vigilanza privati che vedo quotidianamente a presidio di banche, uffici postali, esercizi commerciali o altro.
Ma in teatro di guerra non escluderei niente ;)
perchè, asecondo te, in teatri di guerra, non ci sono interessi da diffendere?
Persone da proteggere?

Io ho lavorato per un capo di Stato medio orientale, e ti posso assicurare, che ci sentivamo in guerra, con occhi che ci spuntavano anche dal culo.
la differenza tra il lavorare quà e lavorare in teatro di guerra stà nel fatto che quà le minacce sono molto più subdole e hai meno equipaggiamento per diffenderti, in quanto la legge non ti permette di dotarti di armamentari adeguati a quelli che invece notoriamente usano i terroristi.

La mia Cal.40 contro un kalashnikov fà ben poco, idem l'antiproietile che contro quel calibro praticamente non serve a un cazzo

mVm
15-04-2004, 15.32.19
Originally posted by cocitu
perchè, asecondo te, in teatri di guerra, non ci sono interessi da diffendere?
Persone da proteggere?


Mi stai prendendo in giro?! :doubt: :dentone:

:D
Scherzi a parte. Intendevo dire che nel caso in esame ci sono ancora aspetti oscuri. Tanto è vero che è stata presentata una interrogazione parlamentare riguardo "al motivo reale della presenza e del ruolo dei rapiti in Iraq". Dai Verdi. Se tu fossi andato i Iraq a svolgere il tuo, legittimo, lavoro, avresti per lo meno informato i tuoi cari, o no?! Ecco... alcuni di loro non l'hanno fatto, pare.


Originally posted by cocitu
Io ho lavorato per un capo di Stato medio orientale, e ti posso assicurare, che ci sentivamo in guerra, con occhi che ci spuntavano anche dal culo.
la differenza tra il lavorare quà e lavorare in teatro di guerra stà nel fatto che quà le minacce sono molto più subdole e hai meno equipaggiamento per diffenderti, in quanto la legge non ti permette di dotarti di armamentari adeguati a quelli che invece notoriamente usano i terroristi.
La mia Cal.40 contro un kalashnikov fà ben poco, idem l'antiproietile che contro quel calibro praticamente non serve a un cazzo

Se i terroristi decidessero, ma l'han già fatto, di usare un Boeing 747 non è alla Legge che devi appellarti ma a uno studio di Ingegneria Civile specializzato nei cementi armati. Armatissimi. ;)

Liga10
15-04-2004, 16.24.19
Originally posted by mVm
....Dai Verdi. Se tu fossi andato i Iraq a svolgere il tuo, legittimo, lavoro, avresti per lo meno informato i tuoi cari, o no?! Ecco... alcuni di loro non l'hanno fatto, pare.


Siamo a cavallo ora che ci sono in mezzo i verdi... =_=''''
E cmq no non lo direi dove sono, se sapessi che rischio la vita e che il rischio è parecchio piu alto...il ragazzo ucciso aveva detto che era li...almeno la sua fidanzata lo sapeva..

Cocitu
15-04-2004, 16.33.25
ma sono gli stessi verdi che presentarono l'interrogazione parlamentare sull'aquisto di armi di distruzione di massa da parte dell'italia?:ihih:

siamo messi bene allora:ihih:

X3N0M
15-04-2004, 17.58.38
Originally posted by Thor67
No, qui secondo me ti sbagli.

Se ora di punto in bianco si ritirassero tutte le truppe di stanza in Iraq sarebbe un massacro, nel giro di una settimana ci sarebbero probabilmente migliaia di morti.

Sciiti-sunniti-curdi, ti dicono niente queste parole?

E l'Iran stato confinante che non aspetta altro che metterele mani sui resti dell'Iraq?


Altro che Kosovo.

naaa, tanto si scannano comunque... vedi anche tu... le truppe aumentano solo l'incazzatura degli iracheni :|

X3N0M
15-04-2004, 18.02.21
Originally posted by Zeus_M
Non bestemmiare xenom

colpa della chat :asd:

mi sono abituato a "pd", e ora lo uso al posto di lol :asd:

mirc è diseducativo :nono:

Edwige
15-04-2004, 20.36.02
Originally posted by Thor67
No, qui secondo me ti sbagli.

Se ora di punto in bianco si ritirassero tutte le truppe di stanza in Iraq sarebbe un massacro, nel giro di una settimana ci sarebbero probabilmente migliaia di morti.

Sciiti-sunniti-curdi, ti dicono niente queste parole?

E l'Iran stato confinante che non aspetta altro che metterele mani sui resti dell'Iraq?


Altro che Kosovo.

I morti ci saranno comunque. Ma se deve proprio restare qualche forza straniera in iraq, che sia l'onu a inviare contingenti di paesi che non abbiano appoggiato l'azione militare americana.

Cocitu
15-04-2004, 20.44.32
Originally posted by Edwige
I morti ci saranno comunque. Ma se deve proprio restare qualche forza straniera in iraq, che sia l'onu a inviare contingenti di paesi che non abbiano appoggiato l'azione militare americana.
il consiglio di sicurezza dell'onu, ricordati che è monopolizatto dai membri permanenti.

Se gli stati uniti vogliono rimanere, rimarranno e l'onu si attacca al piffero.

Se gli altri paesi volessero cmabiare lo status quo, agli stati uniti, o alla gran bretagna gli basta esercitare il diritto di veto e le cose rimangono così come sono.

per il momento, anche se la mia sembrerà un'idea molto shockante, è decisamente un bene che le forze della coalizione siano da quelle parti.
Per lo meno, ci sarà la possibilità di tenere sotto controllo una marea di piccoli dittatori emergenti

Edwige
15-04-2004, 20.58.04
Originally posted by cocitu
il consiglio di sicurezza dell'onu, ricordati che è monopolizatto dai membri permanenti.

Se gli stati uniti vogliono rimanere, rimarranno e l'onu si attacca al piffero.

Se gli altri paesi volessero cmabiare lo status quo, agli stati uniti, o alla gran bretagna gli basta esercitare il diritto di veto e le cose rimangono così come sono.

per il momento, anche se la mia sembrerà un'idea molto shockante, è decisamente un bene che le forze della coalizione siano da quelle parti.
Per lo meno, ci sarà la possibilità di tenere sotto controllo una marea di piccoli dittatori emergenti

Hai ragione sul fatto che se gli usa vogliono rimanere sarà impossibile farli andare via, ma mi chiedo perchè dobbiamo continuare a seguire bush? Finora questo ha portato solo guai. Berlusconi ogni tanto potrebbe riflettere un pò sul significato e sulle conseguenze che potrebbero avere certe sue dichiarazioni. In occasione del seuestro dei 4 italiani avrebbe fatto meglio a stare zitto. Forse sarebbe finita così comunque o forse no, ma secondo me un buon politico dovrebbe riflettere di più prima di parlare.

_Kv5_
15-04-2004, 21.20.03
Beh, ora i terroristi chiedono una Tregua...

La cosa mi ha lasciato parecchio perplesso.

Chiedono tempo per la pace (:rolleyes: ), oppure per organizzare un attentato con i fiocchi e contro fiocchi sotto al naso, per riorganizzarsi o perchè sono a corto di materia prima?

Mach 1
15-04-2004, 22.26.16
Originally posted by azanoth
adesso è tardi,in qualsiasi senso muoviamo le pedine,la scacchiera esplode.

*

se le forze di pace/occupazione se ne vannol'iraq cade nel caos e nella guerra civile e sarà molto facile ipotizzare un ritorno ad un regime dittatoriale forse più sanguinoso del precedente, e forse persino filo-terrorista, a differenza del precedente ( nonostante quanto ci avessero fatto credere sul precedente ).

se le forze di pace/occupazione rimangono si continuerà con questa guerriglia contro un nemico invisibile che continuerà ad agire come in maniera attuale. La situazione diventerà un grande pantano che certamente non potrà essere risolto con le armi.
inoltre i movimenti anti-occupazione interni all'iraq avranno via via più adesioni dato che si parlava di una guerra lampo che avrebbe dovuto fare cadere un regime ed invece ora viene vista dagli iracheni come una occupazione che ha portato solamente caos all'interno del paese. inoltre il terrorismo troverà terreno fertile per seminare l'odio verso l'occidente e probabilmente i riflessi di questo conflitto si vedranno in altri episodi come quello accaduto nella stazione di madrid.

sono pronto a scommettere su come finirà questa guerra: si proseguirà con l'occupazione fino a quando non si sarà riusciti, in fretta e furia, a mettere in piedi un governo di facciata e a stilare la costituzione. Dopodiché si cercherà di scappare da quel paese il più velocemente possibile complimentandoci a vicenda sul fatto di essere riusciti a dargli una costituzione. noi si sarà tutti contenti perchè siamo riusciti a fare quello che ci eravamo prefissi, ovvero regalare la democrazia agli iracheni dimenticandoci totalmente che in iraq ci siamo andati per trovare armi di distruzione di massa che non esistevano e disarmare un dittatore che doveva fare paura al mondo e che invece era una tigre di carta ).
dopo pochi mesi l'iraq cadrà nel caos ma quello non sarà un problema nostro perchè noi la democrazia l'abbiamo portata e se loro non sono in grado di mantenerla non ci possiamo fare nulla.
in america invece dell'iraq nemmeno si parlerà più e probabilmente Bush verrà rieletto.

Di0
15-04-2004, 23.04.18
Originally posted by Peter Pan

La Cina si è sempre opposta all'invasione n Iraq... sarà per questo che gli ostaggi cinesi sono stati rilasciati incolumi dopo nemmeno 12 ore?

Evviva! Quale fulvido esempio di democrazia!
Quale splendido esempio di umanità!
Quello sì che è un governo illuminato!



P.S. E invece, i due tedeschi giustiziati sul posto?

Di0
15-04-2004, 23.12.26
Mi immedesimo in Bruno Vespa:

La farnesina ha appena comunicato che i Terroristi hanno proclamato di voler uccidere un ostaggio italiano ogni 48 ore finché non si accetteranno le loro richieste

Nessun commento. Dico solo che mi ricorda sempre di più la Somalia'93 (non parlo dei mondiali o delle olimpiadi, ma della guerra civile...).

...

Dalmo
15-04-2004, 23.34.03
i terroristi si combattono col dialogo eh? :rolleyes:
Quante stronzate mi tocca sentire

BESTIA_kPk
15-04-2004, 23.50.12
Originally posted by Dalmo
i terroristi si combattono col dialogo eh? :rolleyes:
Quante stronzate mi tocca sentire

Son curioso di leggere qualcosa di tuo, e che non sia una stronzata.

Cocitu
15-04-2004, 23.57.13
Originally posted by BESTIA_kPk
Son curioso di leggere qualcosa di tuo, e che non sia una stronzata.
:ihih:

Liga10
16-04-2004, 01.34.23
Originally posted by BESTIA_kPk
Son curioso di leggere qualcosa di tuo, e che non sia una stronzata.


Beh io il tipo li non lo conosco...ma che i terroristi del dialogo si facciano una sega mi pare palese...


editato per palese disgrafia alcoolica

Peter Pan
16-04-2004, 03.18.45
No scusatemi tutti un istante... ma ancora c'è qualcuno che crede che questa guerra sia una guerra giusta mossa contro il terrorismo???

Credete davvero che tutti quelli che si stanno opponendo all'invasione da parte degli USA siano terroristi? Doveva essere davvero un nido allora!!!

Gli USA hanno invaso con le armi senza una motivazione che sia una che finora si sia dimostrata valida.
Hanno cambiato la versione dei fatti più di una volta.
E cioé hanno cominciato dicendo che in Iraq nascondevano Bin Laden, poi che c'era la sede di Al Qaeda e quindi del terrorismo, poi che in Iraq c'erano armi di distruzione di massa....
Niente di queste cose sono risultate vere.
E nonostante nessuno sia riuscito a giustificare la presenza di quelle forze americane che hanno invaso una nazione sovrana e indipendente ancora ci si ostina a rimanere lì.

Adesso si dice che si rimane lì per la democrazia, ovvero per far sì che si instauri un Governo libero e indipendente eletto su basi democratiche... mi chiedo quali saranno. E soprattutto, davvero crediamo che in quelle condizioni si possa arrivare a elezioni democratiche?
Il prossimo passo sarà tutt'al più mettere un Governo fantoccio, che sarà scelto e controllato direttamente alla Casa Bianca.
L'Iraq può solo diventare una colonia USA.

E ancora qualcuno se la tira con la storia della democrazia...

Adesso quelli che prima erano semplici terroristi sono diventati insorti. Perché giustamente non è più di terroristi che si parla, ma di iracheni che stanno apertamente dichiarando di essere un popolo sottomesso ed occupato. Che lottano affinchè un esercito straniero e invasore se ne torni da dove è venuto.

E nessuno li chiama ancora partigiani.
Poi il secondo esercito per grandezza dopo quello USA è costituito da una interforze di mercenari. gente che per mestiere fa la guerra. Che ha invaso e messso sotto le armi un popolo che adesso vuole difendrsi. E anzichè chiamarli criminali ci disperiamo e li chiamiamo eroi?

Ma come fate a credere ancora a tutte queste stronzate?

elfebo
16-04-2004, 14.10.40
Originally posted by Peter Pan
No scusatemi tutti un istante... [cut]

pet è un mujehiddin, pet e' un mujehiddin,pet e' un mujehiddin :sisi:



















:ihih:

Mach 1
16-04-2004, 17.42.12
Originally posted by Peter Pan
Adesso si dice che si rimane lì per la democrazia, ovvero per far sì che si instauri un Governo libero e indipendente eletto su basi democratiche... mi chiedo quali saranno. E soprattutto, davvero crediamo che in quelle condizioni si possa arrivare a elezioni democratiche?

e la cosa divertente è che una volta imposta la democrazia e la costituzione coloro che fin dall'inizio erano a favore di questa guerra, nella loro cecità, verranno a sbandierarti sotto il naso come questa guerra sia stata giusta e fruttuosa e come adesso siano soddisfatti di avere regalato ad un paese "preistorico" ( sempre a loro modo di vedere ) il grande dono della democrazia.
e a persone così come si fa a insegnargli a ragionare..... :rolleyes:

Frank
16-04-2004, 17.48.27
Si, certo, e poi per mantenere quella bella democrazia avremo le stupende 12 basi militari permanenti degli USA, tanto per far capire chi comanda veramente... che bella la democrazia...

Frank

Edwige
16-04-2004, 17.51.13
e ci sarà sempre qualcuno che sosterrà che abbiamo fatto questa guerra solo per liberare gli iracheni...

Zeus
16-04-2004, 18.03.15
E ci sarà sempre chi crederà alle bandiere sventolate una volta si e 10 no.

E ci sarà sempre chi crederà che crederà che le superpotenze muovano guerra tanto per fare e non per interessi economici.

E ci sarà chi per un motivo, chi per l'altro, se ne andrà in giro con le fette di salame sugli occhi ed un pugno chiuso alzato ad inneggiare a quel che più gli fa comodo.

E ci sarà sempre chi continuerà a credere che la soluzione migliore è voltarsi dall'altra parte.

E ci sarà sempre chi continuerà a credere che una guerra portata avanti con del pressapochismo sarà la soluzione giusta.

E ci sarà sempre chi continuerà a credere che un organismo antiquato come l'Onu sia la soluzione per tutti i mali.

E c'è chi continuerà a credere che il dialogo sia la soluzione ideale quando le due parti non vogliono ascoltarsi e sopratutto cedere dalle loro posizioni.

E c'è chi continuerà a credere in tante cose.

Peccato che di cose concrete ce ne siano ben poche.

mVm
16-04-2004, 18.29.55
Già.
In fondo è più semplice lasciarli fare. Ma si, lasciamo che quattro o cinque signorotti se la vedano fra loro fino a che ne resta uno solo. Che sicuramente saprà garantire allla sua gente, l'han già dimostrato, un futuro di prosperità e benessere. Che impiegherà le risorse del suo paese per migliorare il livello e l'aspettativa di vita di tutta la popolazione. E se non basta a convincerla, 'sta popolazione, che andrà a star bene, si può sempre far ricorso al Profeta. D'altronde non si è mai visto il contrario. :sisi:
Ma confermiamo gli aiuti internazionali a questa gente, mi raccomando. Visto che non gli fa comodo, è dimostrato, il nostro stile di vita, che almeno gli faccian comodo i nostri soldi. Che è sicuro, verranno impiegati per fini diversi dal, che volgarità!, costruirsi un palazzo di marmi italiani o migliorare la tecnologia del proprio arsenale militare. Sia mai! Case pulite per tutti, elettricità, acqua corrente, strade, reti ferroviarie. Un Eden in cui io, per coerenza, andrei ad abitare. Altrochè. Altro che l'Italia o, inorridisco a pensarci, gli Stati Uniti, o l'Inghilterra, o la Spagna. Dove invece i diritti fondamentali sono in pericolo ogni giorno. E capirai, con certa gente al governo...

:|

destino
16-04-2004, 18.45.59
Originally posted by HeadShot
anche gli spagnoli dell'attentato di madrid che non volevano mandare il loro contingente in iraq hanno scelto il loro destino e preso le loro responsabilità?
ma davvero tra di noi c'è gente che pensa che non toccherà mai all'italia? siamo davvero così ottusi e ciechi?

e secondo te se mettiamo la testa sotto la sabbia e ritiriamo le truppe come ci ordina Bin Laden lui se ne stara buono buonino e nn ci tokkera +?

Ve lo volete mettere in testa ke le bombe quelli le mettono lo stesso?

destino
16-04-2004, 18.48.36
Originally posted by HeadShot
il premier spagnolo (ormai ex) ha mandato il contingente (il primo) senza nemmeno consultare il parlamento, contro il volere sia di politici che del popolo

ah c'è stato un colpo di Stato in spagna e nn lo sapevo :doubt:

Head ma queste informazioni cosi dettagliate dove le prendi?

destino
16-04-2004, 18.54.08
Originally posted by Peter Pan

E tra un po' qualcuno avrà anche il coraggio, finalmente, di chiamare i rivoltosi con il loro giusto nome: partigiani.



io li kiamerei servizi segreti baatisti visto il loro comportamento cogli ostaggi italiani

Per te sono partigiani Peter? Quindi le cose sono 2...
O tu paragoni queste 4 canaglie alla gente ke ha lottato contro il nazismo e contro il fascismo rischiando ogni giorno la morte pur di liberare la loro patria, oppure viceversa consideri i nostri partigiani alla stregua di canaglie e di malfattori...

:doubt:

Cocitu
16-04-2004, 19.02.29
Originally posted by destino
ah c'è stato un colpo di Stato in spagna e nn lo sapevo :doubt:

Head ma queste informazioni cosi dettagliate dove le prendi?
probabilmente da sito:
www.binladen.com

:D

destino
16-04-2004, 19.04.58
Originally posted by Thor67

Troppo legati ad una struttura societaria tribale, credi forse che stiano remando tutti in un'unica direzione? Soprattutto alla luce del fatto che Saddam ha regnato per trent'anni schiacciando sotto il tallone qualunque antagonista politico e migliaia e migliaia di persone del suo stesso popolo.

Cosa credi che accadrebbe se domani gli americani se ne andassero di botto?
Probabilmente 100- 200 mila morti nel giro di una settimana.
Per la libertà? No, per il POTERE e per la vendetta.




il problema è ke in iraq nn esiste un popolo ma 3: curdi, sunniti e sciiti e riunire questi 3 popoli ke sono stati assieme legati solo dal terrore di un dittatore ke tra l'altro persegiutava curdi e sciiti nn è per niente semplice...

Ci sono un casino di forze in gioco nn occorre semplicare tutto perke poi nn si capisce nulla...
Ci sono gli uomini di AlQaida ke vogliono trasformare l'iraq in un pantano e vogliono isolare gli Usa e nn vogliono l'ONU, poi ci sono i sunniti ke dopo 40 di potere fanno di tutto per rimanerci mantenendo i loro privilegi di casta, ci sono gli sciiti ke incitano dai loro imam e dall'Iran vogliono costituire una teocrazia, infine ci sono pure i servizi segreti infiltrati siriani ke sperano in caso di disgregazione dell'iraq di annettersi territori e fanno di tutto per destabilizzare la zona...

se adesso lasciamo l'Iraq ci troveremo di fronte o ad un'ennesimo Ruanda o ad un'annessione di molti territori da parte di Iran e Sirai e visto ke entrambi i paesi hanno forti collusioni col terrorismo questo è assolutamente da evitare

destino
16-04-2004, 19.12.19
Originally posted by azanoth
e chi dice niente!?
infatti il problema è,che si doveva mediare e tramite la mediazione portare un eventuale separatismo tra popolazione e organi terroristici....ma adesso è troppo tardi e sull'orlo di una guerra civile globale...


mediare cosa?
se parli degli ostaggi guarda ke si è cercata la mediazione degli imam iraniani ma niente, uno dei nostri è stato ucciso a bruciapelo e prima gli hanno fatto scavare la sua fossa, ergo è il classico comportamento dei servizi segreti di saddam

Se invece parli di mediazione tra popolazione e soldati, ti rammendo ke gli irakeni sono come gli italiani durante la creazione dell'unita d'italia...
cioe nn sono un popolo
Questo significa ke per ora stanno rintanati nelle loro tane perke hanno paura e vogliono vedere ke succede perke nn si fidano di nessuno...

I napoletani ke un giorno prima acclamavano Ferdinando IV e il giorno dopo Garibaldi si sono comportati allo stesso identico modo...

Peter Pan
16-04-2004, 20.23.33
Originally posted by Zeus_M
E ci sarà sempre chi continuerà a credere che la soluzione migliore è voltarsi dall'altra parte.


So che la tua è una serie di consiuderazioni.
C'è chi questa la sostiene fermamente.

Diamo per vero di essere lì per dare la democrazia a quel popolo.

A nessuno è mai venuto in mente che se c'è tutto questo macello è forse perché quel popolo la democrazia non la vuole?

Può sembrarci ingiusto e tristissimo quanto vogliamo. ma l'iraq ERA uno stato indipendente e sovrano esattamente quanto gli altri. E qualcuno s'è arrogato il diritto di decidere cosa fosse meglio per loro. E ha avuto la presunzione di imporlo con la prepotenza.

Ma in fondo siamo soliti a queste cose. Anche qui da noi.

Siamo davvero convinti che il nostro sia un paese democratico, quando i ruoli istituzionali vengono ogni giorno attentati?
Qualcuno ultimamente ha cercato di destabilizzare i poteri del Presidente della Repubblica, che è il massimo rappresentante e il garante della democrazia.

Questo si chiama colpo di stato.


Tutto questo è diventato grottesco. E trovo anche inutile arrovellarsi il cervello. ma sì, siamo italiani, facciamoci tutti una bella risata.

Perché questa cazza di guerra una cosa la sta facendo: ci sta distraendo dai nostri reali problemi, qui in Italia.

Si inneggia ai nostri eroi morti per la democrazia in un altro paese, e qui da noi si attenta alla nostra.


Originally posted by elfebo
pet è un mujehiddin, pet e' un mujehiddin,pet e' un mujehiddin

Sappi che il nosto prossimo obiettivo sarà mettere una bomba-carta (o meglio conosciuta come bomba-a-pesce, sai, dobbiamo dare il nostro marchio di fabbrica, dobbiamo distinguerci in nome della nostra tradizione) sotto Intimissimi... :evil:


Originally posted by destino
Per te sono partigiani Peter? Quindi le cose sono 2...
O tu paragoni queste 4 canaglie alla gente ke ha lottato contro il nazismo e contro il fascismo rischiando ogni giorno la morte pur di liberare la loro patria, oppure viceversa consideri i nostri partigiani alla stregua di canaglie e di malfattori...




E poi, chi erano i nazisti? Erano l'Esercito di una nazione che aveva invaso un'altra. I partigiani erano la popolazione civile che si opponeva a questo e con le armi in pugno effettuava azioni di guerriglia contro l'Esercito regolare invasore.
Ma mi dispiace adesso infrangere un tuo mito... forse dovresti studiare un po' meglio la storia.
Anche i noistri partigiani hanno fatto le loro brave porcate. Altrimenti che motivo avrebbero avuto i tedeschi di fare le loro rappresaglie 10-1?
Certo, tu adesso ti incazzerai per questo... ma anche i partigiani mettevano le bombe nei cestini dei rifiuti nelle strade dove sarebbero passati i convogli nazisti... in piena città... che ti stia bene o meno, questa è la storia che tutti sanno, che non mi sono inventato.

Adesso, alla mia descrizione, sostituisci semplicemente la parola "nazisti" con "Esercito USA-GB-ITALIA", e al termine "partigiani" sostituisci "popolazione irachena".

Mi sai dire cosa è cambiato?

Ma forse affidarti alla logica è per te una opeazione un po' troppo terrorizzante poiché mina alla base la tua stabilità emotiva legata all'informazione di regime alla quale sei stato sottoposto fino ad ora.

Quindi proviamo con la grammatia italiana. Cito alla lettera:

PARTIGIANO: fautore o facente parte di una fazione || guerrigliero in territorio occupato dal nemico ed appartenente ad un movimento di resistenza contro gli occupanti

E vorrei anche citare una frase che diceva spesso la buonanima di mia nonna. Quando veniva a conoscenza di qualcosa che succeeva a qualcuno diceva spesso: ...se fosse restato a casa sua non sarebbe successo....

Incazzati quanto vuoi... rimani allibito... continua a credere ai partigiani italiani come ad eroi immacolati e senza paura... intanto mio zio è stato partigiano e so benissimo che pezzo di merda era e le porcate che i partigiani hanno potuto fare... comunque... la mia opinione resta sempre quella che chi crede nelle parole di Bush-Blair-Berlusconi è un povero coglione!

E che disperarsi tanto per un mercenario che prendeva 1000 € al giorno mi sembra fuori luogo... come ha detto Cocitu che è dell'ambiente e sa bene cosa vuole dire, sono i rischi del mestier.
Io so solo che a due passi da casa mia molti ragazzi lavorano all'acciaieria per 1000 uro al mese, e ogni giorno ne muore uno.
Perché allora non sono eroi?


Chiamateli martiri, è più appropriato. Poichè sono morti per la causa di chi vuole tenere ancora gli eserciti INVASORI in Iraq... non per un ideale. Quattrocchi penso che se ne fotteva molto poco della democrazia, quanto dei 1000 euro al giorno...


Un po' di buon senso, vi prego... basta con queste parole da demagogia spicciola... siete diventati patetici.

Peter Pan
16-04-2004, 20.30.20
Originally posted by destino
I napoletani ke un giorno prima acclamavano Ferdinando IV e il giorno dopo Garibaldi si sono comportati allo stesso identico modo...


Vorrei precisare che nessuno in meridione ha mai acclamato Garibaldi.

Ribadisco il concetto espresso in altro thread. Il regno delle Due Sicilie era uno stato. Garibaldi era un mercenario che ha posto le basi affinché l'Esercito Piemontese (e quindi di un'altro Stato), potesse invadere il Regno.

Il Brigantaggio è nato e sorto proprio in risposta a questa invasione ILLEGITTIMA e CRIMINALE: i Savoia hanno invaso il Regno a tradimento poichè non hanno mai esposto la necessaria DICHIARAZIONE DI GUERRA.

Nella stessa sede ho fortemente sostenuto che i BRIGANTI erano partigiani.

Ci terrei a ricordare inoltre che la Storia ha dimostrato che molti crimini attribuiti ai Briganti in realtà furono perpetrati dall'Esercito Piemontese e dai coscritti al loro seguito.

Se qualcuno venisse a casa tua a dire a tuo padre che il suo modo di gestire la casa non è giusto, lo uccidesse e si installasse lì a casa a scoparsi tua madre... a te non girerebbero un po' le palle? Non insorgeresti e cercheresti di riprendere il controllo della tua casa? Con ogni mezzo?

destino
16-04-2004, 20.36.48
Originally posted by Peter Pan
Vorrei precisare che nessuno in meridione ha mai acclamato Garibaldi.

Ribadisco il concetto espresso in altro thread. Il regno delle Due Sicilie era uno stato. Garibaldi era un mercenario che ha posto le basi affinché l'Esercito Piemontese (e quindi di un'altro Stato), potesse invadere il Regno.

Il Brigantaggio è nato e sorto proprio in risposta a questa invasione ILLEGITTIMA e CRIMINALE: i Savoia hanno invaso il Regno a tradimento poichè non hanno mai esposto la necessaria DICHIARAZIONE DI GUERRA.

Nella stessa sede ho fortemente sostenuto che i BRIGANTI erano partigiani.

Ci terrei a ricordare inoltre che la Storia ha dimostrato che molti crimini attribuiti ai Briganti in realtà furono perpetrati dall'Esercito Piemontese e dai coscritti al loro seguito.

Se qualcuno venisse a casa tua a dire a tuo padre che il suo modo di gestire la casa non è giusto, lo uccidesse e si installasse lì a casa a scoparsi tua madre... a te non girerebbero un po' le palle? Non insorgeresti e cercheresti di riprendere il controllo della tua casa? Con ogni mezzo?

sara ke tu vivevi in quel periodo e hai testimonianze dirette per dire quello ke stai dicendo, ma a me risulta diversamente...

I napoletani esultarono all'arrivo di Garibaldi tanto ke per un periodo il regno delle 2 sicilie venne governato dallo stesso come dittatore e solo successivamente da Ricasoli sotto dettato di Cavour...

Poi per te i briganti sono patrioti e quindi mi dai ragione, per te la Resitenza italiana durante la seconda guerra mondiale fu fatta da brigantelli :doubt:

Zeus
16-04-2004, 20.55.07
Originally posted by Peter Pan
Siamo davvero convinti che il nostro sia un paese democratico, quando i ruoli istituzionali vengono ogni giorno attentati?

Puoi scendere in piazza, affermare che la classe politica governante è ladra, corrotta, mafiosa, p2ista, e tutto quello che vuoi.

Nessuno ti sparerà un colpo dritto alla nuca dopo un processo sommario senza possibilità di difesa.

Al max puoi essere citato in giudizio e condannato per diffamazione :asd:

Vedere una dittatura oggigiorno serve solo a coprire le mancanze altrui. Un po' come la guerra serve (prendendo spunto da parole tue) a coprire le magagne nostrane.

Siccome il fronte di opposizione resta unito con lo sputo, per non più di due settimane prima di sfaldarsi in mille mila correntoni, senza una linea alternativa di governo (o con mille mila pseduo alternative), non sapendo che fare si arriva a dire la cosa più ovvia. C'è la dittatura.

Cocitu
16-04-2004, 21.12.54
Originally posted by Zeus_M
Puoi scendere in piazza, affermare che la classe politica governante è ladra, corrotta, mafiosa, p2ista, e tutto quello che vuoi.

Nessuno ti sparerà un colpo dritto alla nuca dopo un processo sommario senza possibilità di difesa.

Al max puoi essere citato in giudizio e condannato per diffamazione :asd:

Vedere una dittatura oggigiorno serve solo a coprire le mancanze altrui. Un po' come la guerra serve (prendendo spunto da parole tue) a coprire le magagne nostrane.

Siccome il fronte di opposizione resta unito con lo sputo, per non più di due settimane prima di sfaldarsi in mille mila correntoni, senza una linea alternativa di governo (o con mille mila pseduo alternative), non sapendo che fare si arriva a dire la cosa più ovvia. C'è la dittatura.

hai pienamente ragione.

Siamo in un paese dove la democrazia sino ad ora è stata pienamente attuata.

Il fatto che possano stare al governo, personaggi come Berlusconi ne è una prova.

Se domani, tutti gli spalatori di merda, riescono a fare un fronte unito e a mandarlo a casa, vorra dire che per una volta hanno parlato bene e razzolato bene.
sino ad ora, sono stati solo capaci di litigare per ogni cosa e protestare per ogni minima cazzatta senza riuscire a convincere gli elettori a dargli quel poco di fiducia tale da poter governare il paese.

Vedremmo al prossimo giro.

A proposito, ma non era il governo D'alema che aveva mandato i ns bombardieri in Serbia a bombardare i civili? e naturalmente senza consenso del parlamento, che come è ben noto, è arrivato dopo che avevamo già sulle spalle un pò di missioni di combattimento

Peter Pan
16-04-2004, 22.28.39
Bhé... Zeus... se posso scendere in piazza, affermare che la classe politica governante è ladra, corrotta, mafiosa, p2ista, e tutto quello che voglio senza che nessuno mii spari un colpo dritto alla nuca dopo un processo sommario senza possibilità di difesa è proprio perché al Governo abbiamo già dei pregiudicati.

Ed ho sempre detto che chiunque, con Berlusconi al Governo, può ritenersi autorizzato a delinquere... http://www.obiettivopsicologia.it/forum/images/smilies/tongue.gif

Sia ben chiaro che io parlo di Berlusconi come uomo che ricopre un'alta carica dello Stato nonostante abbia procedure penali a suo carico. E ribadisco che gli ultimi interventi che vanno a intaccare i poteri del Presidente li vedo come un attentato alla Costituzione Italiana, quindi, un colpo di Stato.

Quindi, Cocitu... D'Alema, Berlusconi... ma che differenza fa?

Sarebbe bello sapete cosa? Che un giorno la gente la smettesse di ragionare con la solfa Destra-Sinistra... sarà anche un luogo comune... ma è semprer la stessa manica di ladri :notooth:


Originally posted by destino
I napoletani esultarono all'arrivo di Garibaldi tanto ke per un periodo il regno delle 2 sicilie venne governato dallo stesso come dittatore e solo successivamente da Ricasoli sotto dettato di Cavour...

sara ke tu vivevi in quel periodo e hai testimonianze dirette per dire quello ke stai dicendo, ma sui libri di Storia e nei canti tradizionali (tramandati da un paio di secoli a questa parte) che ancora con la mia gente cantiamo risulta diversamente...


Originally posted by destino
Poi per te i briganti sono patrioti e quindi mi dai ragione

Riesci a farmi un disegno? Non riesco a capire quale sia il procedimento logico che ti ha portato a capire questo... http://www.obiettivopsicologia.it/forum/images/smilies/scratch.gif


Originally posted by destino
per te la Resitenza italiana durante la seconda guerra mondiale fu fatta da brigantelli

Guardala come vuoi... ho solo detto che i Briganti erano partigiani. E che mio zio mi ha raccontato cose che sui libri dell'informazione propagandistica post-ventennio non saranno mai scritti.

destino
16-04-2004, 22.28.58
Originally posted by cocitu


A proposito, ma non era il governo D'alema che aveva mandato i ns bombardieri in Serbia a bombardare i civili? e naturalmente senza consenso del parlamento, che come è ben noto, è arrivato dopo che avevamo già sulle spalle un pò di missioni di combattimento

vabbe in quel caso era venuto loro premura perke si trattava di ragioni umanitario e di genocidio :asd:

invece gli 800000 uccisi in Ruanda nn contano no...:bah:

Ah per la precisione...
Quando D'alema venne in parlamento a kiedere il voto per la missione, il suo governo nn cadde solo perke esisteva un'opposizione responsabile:rolleyes:

destino
16-04-2004, 22.34.06
Originally posted by Peter Pan

Guardala come vuoi... ho solo detto che i Briganti erano partigiani. E che mio zio mi ha raccontato cose che sui libri dell'informazione propagandistica post-ventennio non saranno mai scritti.

Forse perke nn hanno riscontro storico?:rolleyes:

O forse perke sono cosi segrete ke se anke le raccontassi qui nn ti crederemmo? :doubt:























:sisi:

Peter Pan
16-04-2004, 22.34.49
Originally posted by destino
vabbe in quel caso era venuto loro premura perke si trattava di ragioni umanitario e di genocidio :asd:

invece gli 800000 uccisi in Ruanda nn contano no...

Bé... mettiamola sotto questi termini... che interessi avrebbero gli USA a tenere le sue basi in mezzo al deserto dell'Africa? http://www.obiettivopsicologia.it/forum/images/smilies/imbarazzato.gif



Ecco allora che tutto ha maggiore senso... non trovate?

Peter Pan
16-04-2004, 22.38.09
Originally posted by destino
Forse perke nn hanno riscontro storico?

Bé, il riscontro storico c'è eccome. Che tu non ne sia al corrente non vuol dire che non ci sia.

Prova a farti una qualunque ricerca su Internet o sui libri di Storia.

(Non c'è nemmeno bisogno che tu mi dica nulla dopo...)

destino
16-04-2004, 22.59.46
Originally posted by Peter Pan
Bé, il riscontro storico c'è eccome. Che tu non ne sia al corrente non vuol dire che non ci sia.

Prova a farti una qualunque ricerca su Internet o sui libri di Storia.



Effettivamente ho trovato qualcosa...

http://digilander.libero.it/alberghinimassimo/doria_angri.jpg

1860 - Il popolo esulta sotto il palazzo Doria d'Angri per l'ingresso di Garibaldi a Napoli

:asd:

Cocitu
16-04-2004, 22.59.46
Peter, la differenza su chi c'è o meno al governo la facciamo noi.

Io ho votato e "forse" voterò a DX, anche se probabilmente darò il mio voto a qualcuno molto in controtendenza giusto per non sprecarlo.

non darò mai il mio voto a una Sinistra sconclusionata e pasticiona.

probabilmente non darò più il mio voto a una Destra con berlusconi come leader.


forse darò il mio Voto a pannella

Zeus
17-04-2004, 01.41.39
Originally posted by Peter Pan
Bhé... Zeus... se posso scendere in piazza, affermare che la classe politica governante è ladra, corrotta, mafiosa, p2ista, e tutto quello che voglio senza che nessuno mii spari un colpo dritto alla nuca dopo un processo sommario senza possibilità di difesa è proprio perché al Governo abbiamo già dei pregiudicati.


Ok, la prendo come un "non so cosa dire, ma dico lo stesso qualcosa = :climbmir: "

Peter Pan
17-04-2004, 05.43.35
Originally posted by destino
Effettivamente ho trovato qualcosa...

:tsk: ed io che credevo che volessi fare un discorso serio... che tristezza... chi paga per la tua ignoranza sei solo tu....



Originally posted by cocitu
Peter, la differenza su chi c'è o meno al governo la facciamo noi.


Magari fosse vero. Purtroppo abbiamo un sistema elettorale che fa veramente schifo!!!
Il proporzionale sembra una bella cosa... perché da la possibilità anche a chi ha preso relativamente pochi voti di rappresentare i propri elettori.

Ma la volontà degli elettori è tragicomicamente vilipesa ddai politici che meschinamente si alleano e si dissociano gli uni con gli altri per puro interesse.
Non sono più i programmi che fanno il traino, ma sono i voltagabbana e gli approfittatori.

Ad esempio:


Originally posted by cocitu
forse darò il mio Voto a pannella

occorrerà vedere con chi farà alleanza... ovvero, a chi darà i suoi voti. L'ultima volta ad esempio i ha dati a Barlusconi... e la trovo un po' una cazzata nel momento in cui i radicali dovrebbero essere Sinistra, e danno i loro voti a Destra...


Originally posted by cocitu
Io ho votato e "forse" voterò a DX, non darò mai il mio voto a una Sinistra sconclusionata e pasticiona.

La penso alla stessa maniera. Alla fine cosa importa se Destra o Sinistra? Avrebbe senso se si parlasse ancora di politici che perseguono DAVVERO la VERA ideologia della tendenza di cui sventolano la bandiera.

Se davvero i politici di Sinistra fossero di Sinistra e quelli di Destra, ovviamente, fossero davvero di Destra.

Ma Berlusconi non ha assolutamente nulla di Destra.
Se proprio dovrei definirlo, direi che FORZA ITALIA sembra più un paertito monarchico che non di Destra. Infatti, fa gli interessi di industriali e banchieri, ovvero una classe metaforicamente simile alla Aristocrazia.
Ma con la Destra ha nulla a che fare.
Quello che conta in un certo senso sono i programmi.

Anch'io voterei Destra se essa presentasse un programma che mi convince... che sia VERITIERO però.
A dire la verità, credevo che Berlusconi fosse l'ideale per l'Italia. Se si conidera che lui è un buon finanziere, o comunque ha bravi finanzieri alle sue spalle, penavo che l'Italia, che era comunque una azienda sull'orlo del fallimento potesse essere risollevata da un esperto di Finanza.
Berlusconi ha pensato però solo ai suoi interessi dimostrandolo senza furbizia nè un minimo di scrupolo morale.

Ma i programmi sono solo aria ormai.

E i politici non pensano più a governare, solamente ad andare in culo agli avversari politici in ogni momento. Anche quando sono al Governo, anzichè pensare a fare il loro lavoro, in un gioco infantile e deprimente sprecano risorse ed energie per dare addosso alla Minoranza.

Ecco perché alla fine la scheda bianca è la cosa migliore... e comunque... per quello che ne vale la pena... allora astenersi se si ha di meglio da fare....


Originally posted by Zeus_M
Ok, la prendo come un "non so cosa dire, ma dico lo stesso qualcosa = :climbmir: "


La mia era una semplice battuta... che tu abbia dimenticato da qualche parte il tuo senso dell'umorismo?

E poi scusami... non mi sembra una cosa tanto insensata... puoi dire che non corrisponda alla realtà?

Poi per quello che mi cambia, prendila pure come ti pare...

destino
17-04-2004, 10.02.28
Originally posted by Peter Pan
:tsk: ed io che credevo che volessi fare un discorso serio... che tristezza... chi paga per la tua ignoranza sei solo tu....




Sai com'è...
nn ho nonni, zii, cugini o trisavoli ke mi parlano di fantapolitica quindi mi devo accontentare di leggere libri... http://forum.ngi.it/smiles/ka.gif

bejita
17-04-2004, 12.45.58
Originally posted by destino
Sai com'è...
nn ho nonni, zii, cugini o trisavoli ke mi parlano di fantapolitica quindi mi devo accontentare di leggere libri... http://forum.ngi.it/smiles/ka.gif

che è la fantapolitica scritta da nonni, zii, cugini o trisavoli di qualcun altro :asd:

Cocitu
17-04-2004, 12.52.10
Originally posted by destino
Sai com'è...
nn ho nonni, zii, cugini o trisavoli ke mi parlano di fantapolitica quindi mi devo accontentare di leggere libri... http://forum.ngi.it/smiles/ka.gif

lol...

mi sa che ti confondi con la storia

Mach 1
17-04-2004, 13.01.16
Originally posted by destino
Effettivamente ho trovato qualcosa...

http://digilander.libero.it/alberghinimassimo/doria_angri.jpg

1860 - Il popolo esulta sotto il palazzo Doria d'Angri per l'ingresso di Garibaldi a Napoli

:asd:

scusa ma questo cosa vorrebbe dire? se ormai i savoia, tramite la figura di garibaldi, erano entrati a napoli nessuno si sarebbe sognato di fare un quadro raffigurante i napoletani che prendevano a sassate garibaldi altrimenti sarebbe finito appeso a un cappio nel giro di 24 ore. Manzoni per prendersela contro l'occupazione austriaca ha dovuto scrivere i promessi sposi sotto forma di metafora, altrimenti lo sarebbero andati a prendere e lo avrebbero ammazzato.

ricordati solo una cosa: la storia la scrivono sempre i vincitori. Se i nazisti avessero vinto la seconda guerra mondiale ora sui libri di storia ci sarebbe scritto che i nazisti erano i baluardi eretti alla difesa della libertà e sugli stessi libri ci sarebbero scritte migliaia di porcate compiute da inglesi americani russi e francesi.
tutto questo però non ci autorizza a ignorare i crimini che anche i vincitori hanno compiuto perchè in una guerra, in una rivolta, in una resistenza o in una invasione nessuno ne esce mai con le mani pulite.

se prendiamo per esempio la carboneria, ora viene dipinta come un movimento che ha contribuito all'unione e alla liberazione dell'italia ma ai tempi non era ne più ne meno di quello che oggi si chiamerebbe un movimento terroristico o sovversivo perchè agivano in combutta contro il potere.
lo stesso vale per i partigiani. Essi sono considerati degli eroi nazionali da noi perchè hanno liberato il nostro paese ma, lo ribadisco, se i tedeschi avessero vinto, la storia avrebbe ricordato i partigiani come un movimento terrorista.

destino
17-04-2004, 14.38.10
Originally posted by bejita
che è la fantapolitica scritta da nonni, zii, cugini o trisavoli di qualcun altro :asd:

beh diciamo ke c'e qualke testimone in + :asd:

destino
17-04-2004, 14.49.35
Originally posted by Mach 1

se prendiamo per esempio la carboneria, ora viene dipinta come un movimento che ha contribuito all'unione e alla liberazione dell'italia ma ai tempi non era ne più ne meno di quello che oggi si chiamerebbe un movimento terroristico o sovversivo perchè agivano in combutta contro il potere.
lo stesso vale per i partigiani. Essi sono considerati degli eroi nazionali da noi perchè hanno liberato il nostro paese ma, lo ribadisco, se i tedeschi avessero vinto, la storia avrebbe ricordato i partigiani come un movimento terrorista.

Beh la carboneria era una societa segreta nata come costola della massoneria e nn ha mai contribuito in alcun modo all'Unità d'italia

I moti del 21 e del 31 voluti dalla carboneria e dalla Giovine Italia di Mazzini sono tutti falliti per un motivo semplicissimo...
Sia Bonarroti ke Mazzini credevano ke l'italia fosse una polveriera e ke bastasse una scintilla innescata da loro per portare la gente in piazza e fare le barricate come era successo in Francia ma nn si erano accorti di una cosa: al popolo dell'unita d'italia nn interessava nulla anzi manco ci pensava perke i giornali ke loro scrivevano e ke parlavano di nazione italiana loro nn li sapevano leggere! :D

Poi Bonarroti sperava nell'intervento francese cosa ke nn avvenne, quindi fu tutto un fallimento risolto in rivolte iniziali ke venivano in poco tempo sedate

Per quanto riguarda il discorso sulla storia scritta dai vincitori concordo con te, ma questo nn significa ke devo paragonare la resistenza italiana a 4 briganti ke girano in iraq aizzati da questo o quel ayatollah

Peter Pan
17-04-2004, 15.20.26
Originally posted by destino
questo nn significa ke devo paragonare la resistenza italiana a 4 briganti ke girano in iraq aizzati da questo o quel ayatollah

Ma scusami, cosa cambia? Secondo te chi combatte per la propria liberazione in Iraq vale molto meno di chi è morto per la libertà ni Italia?

non sapevo che la libertà dalle oppressioni e dalla prepotenza avesse un colore che la rendesse più o meno ecomiabile...

ma mi sembra ovvio che stai giocando, ti sei incaponito a voler far vedere di essere irremovibile su un argomento di cui non hai capito nulla e ti stai anche divertendo... sei solo una http://digilander.libero.it/lordguru/goat.gif

Peter Pan
17-04-2004, 15.22.02
Originally posted by destino
Sai com'è...
nn ho nonni, zii, cugini o trisavoli ke mi parlano di fantapolitica


Ti pregherei di non scadere nella mancanza di rispetto solo per il gusto di fare l'idiota, grazie.

destino
17-04-2004, 15.33.17
Originally posted by Peter Pan


ma mi sembra ovvio che stai giocando, ti sei incaponito a voler far vedere di essere irremovibile su un argomento di cui non hai capito nulla e ti stai anche divertendo... sei solo una http://digilander.libero.it/lordguru/goat.gif

si sto giocando...
io kiudo gli okki e qualkuno spara una cazzata e poi indovino ki è stato...





























vediamo...

Peter!:toh:

c'ho preso? :asd:

Peter Pan
17-04-2004, 15.42.13
Originally posted by destino
c'ho preso?

No.

Di0
17-04-2004, 18.27.09
No, ma scusate. Perché OGNI dannata che volta che si parla anche solo lontamente di politica con Peter, si finisce per tirare fuori l'argomento dei Savoia, di Garibaldi, dell'Unità d'Italia e tutto il resto?
Seguono puoi a ruota i partigiani, inevitabilmente.


E comunque è vero, i terroristi iracheni si possono assolutamente chiamare partigiani, ma naturalmente vale anche il contrario. Cosa erano i partigiani se non terroristi, gente senza divisa che ammazzava gente in divisa. Liberatori, terroristi, eroi, parole senza senso, per riempire la bocca di politici e filosofi della storia.

destino
17-04-2004, 19.29.53
vuol dire ke abbiamo congezioni diverse di partigiani

e cmq nn sono io ke ogni volta prendo il discorso di garibaldi :toh:

Albycocco
17-04-2004, 19.48.20
Originally posted by destino
congezioni

:|

destino
17-04-2004, 19.53.00
Originally posted by Albycocco
:|

e uff scusa congiezioni :|

Peter Pan
18-04-2004, 01.31.35
Originally posted by Di0
No, ma scusate. Perché OGNI dannata che volta che si parla anche solo lontamente di politica con Peter, si finisce per tirare fuori l'argomento dei Savoia, di Garibaldi, dell'Unità d'Italia e tutto il resto?


A parte il fatto che io non parlo mai di politica... ma lo sai che adesso che lo fai notare me lo chiedo anch'io? :notooth:



Edit: dopo un'attenta verifica dell'andamento della discussione mi ritengo innocente. È stato destino a tirare fuori l'argomento... signora maestra... http://digilander.libero.it/lordguru/SouthAmericanGoat.gif

Zeus
18-04-2004, 02.17.39
L'importante è essere contro. Tutto il resto è relativo.

TrustNoOne
18-04-2004, 04.40.24
Originally posted by destino
e uff scusa congiezioni :|
:|

destino
18-04-2004, 10.15.20
Originally posted by Peter Pan


Edit: dopo un'attenta verifica dell'andamento della discussione mi ritengo innocente. È stato destino a tirare fuori l'argomento... signora maestra... http://digilander.libero.it/lordguru/SouthAmericanGoat.gif

io ho semplicemente fatto una similitudine tra il comportamento del popolo irakeno, abituato al regime di saddam, e il popolo del regno delle 2 sicilie abituato a secoli di oppressori e conquistatori e mai di liberatori, popoli ke in realta nn si potevano definire tali visto ke nn avevano lo strumento per fare proprie le idee di Popolo e Italia visto ke nn sapevano leggere ;)

Peter Pan
18-04-2004, 11.56.12
Originally posted by destino
io ho semplicemente fatto una similitudine tra il comportamento del popolo irakeno, abituato al regime di saddam, e il popolo del regno delle 2 sicilie abituato a secoli di oppressori e conquistatori e mai di liberatori, popoli ke in realta nn si potevano definire tali visto ke nn avevano lo strumento per fare proprie le idee di Popolo e Italia visto ke nn sapevano leggere ;)

Trovo alquanto triste il tuo difendere a spada tratta una conoscenza per la quale non guadagni nulla a sostenere e solamente per il puro gusto di fare polemica inutile.

Idee di popolo e di Italia?

Il Regno delle Due Sicilie era un popolo, e tra i più progrediti d'Europa prima dell'invasione criminoa di Garibaldi.
E il concetto di Italia è stato un efficace mezzo di propaganda per giustificare l'invasione.

Che senso ha il concetto di Italia quando poi gli italiani come te hanno la presunzione di sapere e di conoscere e l'arroganza di non mettere in discussione che la scuola media non ti da la cultura?

Di0
18-04-2004, 13.06.52
Originally posted by Peter Pan
A parte il fatto che io non parlo mai di politica... ma lo sai che adesso che lo fai notare me lo chiedo anch'io? :notooth:


No dai:D . Peter sei un grande. LOL


Originally posted by Peter Pan

Edit: dopo un'attenta verifica dell'andamento della discussione mi ritengo innocente. È stato destino a tirare fuori l'argomento... signora maestra... http://digilander.libero.it/lordguru/SouthAmericanGoat.gif

sì sì... va bene, per stavolta. Comunque per casa scrivi 10 volte "Non parlerò più dei partigiani a scuola"
:D :p :p :D

Ovviamente... scherzo.:p

Peter Pan
18-04-2004, 14.59.22
Originally posted by Di0
Comunque per casa scrivi 10 volte "Non parlerò più dei partigiani a scuola"




Citando Bart Simpson: "L'Inno nazionale Americano non finisce con Ave Satana"







:doubt: ma siamo sicuri? http://digilander.libero.it/lordguru/tdk.gif

destino
18-04-2004, 20.08.26
Originally posted by Peter Pan

Il Regno delle Due Sicilie era un popolo, e tra i più progrediti d'Europa prima dell'invasione criminoa di Garibaldi.
E il concetto di Italia è stato un efficace mezzo di propaganda per giustificare l'invasione.



infatti quasi quasi stavano per conquistare l'Europa se nn ci avesse pensato prima Napoleone :asd:

Albycocco
18-04-2004, 20.32.25
Tempo fa anche il mio prof di storia fece un discorso simile a quello di Peter.Il regno delle due sicilie per quello che mi ricordo era un regno economicamente abbastanza prospero, solo dopo l'intervento di Garibaldi e la conseguente conquista ad opera dei Savoia è incorso in un'inesorabile impoverimento (Basti pensare a tutta la stragrande quantità di ricchezze che apparteneva al Regno delle due sicile e che finì successivamente nelle mani dei Savoia.) e da cui poi è nata la famosa questione meridionale.




Ps=Tengo a precisare comunque che ancora sono al 16 secolo col programma di storia quindi mi scuso se ho detto qualche vaccata.:D

Peter Pan
18-04-2004, 23.25.17
Originally posted by Albycocco
Tengo a precisare comunque che ancora sono al 16 secolo col programma di storia quindi mi scuso se ho detto qualche vaccata.:D

Nessuna vaccata. Ormai il revisionismo storico sul risorgimento Italiano è di dominio pubblico. Solo destino si ostina a voler sostenere il contrario ma lui non fa testo in quanto s'è dimostrato alquanto poco serio sull'argomento e per nulla intenzionato a volerne parlare seriamente.
Ciòl che dice destino lo si può prendere in considerazione solo nel momento in cui si vuole continuare a fare i cazzari... in caso contrario preferirei ignorarlo. Alla fine se lui davvero crede in quello che dice non mi fa nemmeno più tristezza... difficilmente presto attenzione ai poveracci...

Tale revisionismo storico sta dimostrando che la Questione Meridionale è sorta solo dopo l'Unità d'Italia.

Altrimenti non si spiegherebbe come mai nelle Casse del Regno su 600 unità ben 400 arrivavano dalle Casse del Regno delle Due Sicilie...