PDA

Visualizza versione completa : Diario del 13 aprile 2004 - Nintendo sul piede di guerra



Skyrise
13-04-2004, 15.30.20
Ci sono i miti, e poi ci sono i fatti. Un mito ricorrente che Nintendo stia per capitolare, facendo la fine di Sega (o di SNK), sommersa dai debiti e costretta ad abbandonare il mercato hardware per produrre semplicemente software. I fatti invece sono ben diversi: Nintendo una societ solidissima, dai bilanci impeccabili, con ingenti utili e una montagna di soldi liquidi in cassa. Oltre 5 miliardi di Euro, circa 10.000 miliardi delle nostre vecchie lirette, una cifra da capogiro accumulata in anni di oculata gestione. Insomma, basta poco per rendersene conto: la differenza pi macroscopica tra Nintendo e una Sega (o un SNK), tra tante altre differenze, un portafogli gonfio di 5 miliardi di Euro. Una cosetta che fa la differenza e che Nintendo intende, ovviamente, sfruttare a fondo. Giusto una settimana fa il Toyo Keizai Shinpousha, pubblicazione economica nipponica, ha riportato la notizia che Nintendo ha istituito uno speciale 'fondo di guerra', accantonando una somma non ben precisata dei suoi 5 miliardi di Euro per future acquisizioni. Acquisizioni in campo hardware, per rimanere al passo con i tempi, e in campo software. Il tutto in chiave rigorosamente ludica: quello che Nintendo vuole sono i nuovi Pokmon, non supertecnologia all'ultimo grido spesso, troppo spesso, fine a s stessa. Nuovi giocattoli insomma. Una scelta che appoggio in pieno.
Il dar fondo alle casse inoltre un chiaro segnale: Nintendo sul piede di guerra, forse come mai lo stata prima. E ne vedremo delle belle, forse gi a partire da quest E3.

PandreoL
14-04-2004, 12.33.11
Bhe quello che scrivi mi sembra un po in contrasto con cio che ho letto durante questo ultimo periodo (news che avete riportato anche voi).
Di sicuro non sono uno Shark della finanza, ma il fatto che molte software houses stiano "boigottando" la macchina nintendo non e' di buon auspicio...questo non significa che stia fallendo o che fallira (speriamo di no)...ma che (magari) qualcosa stia cambiando...

poi avere anche 5 miliardi di ma se li devi usare per "ampliare" la tua vasta gamma di giocatoli Pokemon, o le miriadi di Mario e Company, e di conseguenza continuare a rendere felici quei "pochi" utenti...bhe e meglio se li dai in beneficenza...

Attenzione, non sono contro nintedo ne contro la sua utenza (molti miei amici possiedono un G.C.)...ma contro questa politica un po chiusa della casa Nipponica...

Si e' vero molti (tutti) gli utenti nella grande N sono entusiasti dei prodotti che gli vengono proposti (vedi sopra)...ma quando non hai piu' Winning Eleven, non hai piu' in escusiva Resident Evil (notizia vostra...sto ancora cercado di capire se era un pesce d'aprile...eheheheh :p ) e molte case preferisco non puntare piu' sulla tua macchina perche vendono poco...bhe...vedi Sega...o continua a investire dove non hai rivali (Console Portatili...)

...ma da qui a dire che ne vedremo delle belle da parte loro mi sembra un po troppo....

GILLMAN
14-04-2004, 13.14.20
pochi utenti non direi, anche perche' ancora una volta e' la prima in jappo con 2,5 milioni di pezzi dalla seconda.

e poi chi ci dice che a nintendo non vada bene cosi, e si accontenti di avere utili a fine anno quando gli altri sono in rosso con le loro ultra tecnologie.

e poi preferisco che continui a fare giochi anche solo per me che dare i soldi in beneficenza (pensiero egoista).

I 6,5milioni di giochi esclusi pokemon non li ha fatti con winning eleven ne con resident evil,

che non bastano i propri giochi per una console sono d'accordo
pero' quando ci sono gli utili il pensiero conta poco .

GILLMAN
14-04-2004, 13.24.08
...ma da qui a dire che ne vedremo delle belle da parte loro mi sembra un po troppo....

fino ad ora mi sembra la piu' agguerrita con voglia di fare, sfidarsi da sola con il ds.

e poi se come dici e' arrivata alla frutta, ricorda quando uno che non a niente da perdere rischia di piu'

sony e microsoft non possono ammettere una sconfitta, ne perderebbero su scala mondiale.

nintendo con tutta la cacca che gli hanno tirato penso che possa solo riemergere.

PandreoL
14-04-2004, 16.11.01
ma come giustamente stai notando tu e la prima in Giappone...non nel mondo...e se ti guardi in giro il medioevo e finito ;) quindi credo che sia piu' giusto pensare in scala mondiale...non credi? magari cercando di far avvicinare un altro tipo di utenza non solo quella di mario e company...e se gli utili provengono solo dal Jap chi ti assicura che voglia investire anche qui in Europa?

sfidarsi da soli non e' un bel gioco...specialmente perche sai gia chi vince...e non mi sembra che ci sia tanto rischio...sapendo come va a finire...

ma e' questo il "mio problema"...ho paura che Nintendo voglia puntare molto sul portatile (o solo software) e non sulle console casalinghe lasciando libero mercato a Sony e MS...avere piu' concorrenza fa bene al mercato e specialmente a noi utenti...

Io sono un giocatore...non mi interessa dove gioco mi interessa a che cosa e come gioco...

1. Non ho detto che e' arrivata alla frutta...
2. Il mio poco e' tra apici...
3. Se come dici tu si accontenta di come stanno le cose le persone che ci vanno a rimettere siamo noi...perche' se le Software Houses (chiamiamole Occidentali) non producono piu' per G.C. (o altra console) e la console della grande N non vende qui a casa nostra anche i prodotti a te (credo) tanto cari li devi giocare in Japponese...e non credo (a meno che tu non parli la lingua) che sia una bella esperienza....hai degli esempi anche al giorno d'oggi...

Spiegami perche Konami produce W.E. per G.C. solo in JAP e utenti Europei sono costretti a utilizzare il Free Loader e a vedere "geroglifici", quando traduce Pro Evo Soc. per PS2?

di sicuro W.E. e Resident Evili (cosa da provare, visto il fatto che i Giapponesi sono matti per W.E. e che Resident Evil e una delle saghe piu famose al mondo...) non fanno la fortuna di Nintendo ma gli permettono di essere conosciuti anche dall'altra parte del Mondo (il NON MARIO per intenderci)