PDA

Visualizza versione completa : Morfeeeeoooo....



milo74_ver.1.1
02-04-2004, 20.41.43
A proposito della scuola, della destra e della sinistra, mi commenti questa? (http://www.unita.it/index.asp??SEZIONE_COD=&TOPIC_ID=34019)

Ciao.

Morfeo81
02-04-2004, 22.51.12
Non credo ci sia nulla da commentare, fatto stà che la toeria Darwiniana è ritenuta dai più come errata. Non con certezza, questo si.

Ora ci sono due punti di vista: quello che vede l'insegnamento delle varie teorie scentifiche che ci sono state quali argomenti da portare a conoscenza dell' alunno indipendentemente dalla loro validità (ad esempio la teoria di Tolomeo per il quale il buon Galileo rischiò l'esecuzione), e quello che invece crede di dover eliminare teorie che quantomeno si avvicinino ad una posizione di falsità o presunta tale. Ed il link da te citato è di un sito favorevole alla prima posizione, liberissimi. Personalmente sull' argomento non sono schierato.

Se devo essere onesto non condivido neanche il 2% della politica del ministro Moratti, ma questa non mi appre come una delle ragioni più rilevanti.

milo74_ver.1.1
03-04-2004, 08.34.34
Originally posted by Morfeo81
Non credo ci sia nulla da commentare, fatto stà che la toeria Darwiniana è ritenuta dai più come errata. Non con certezza, questo si.

Non sono aggiornato come te (ho letto "origin of the species" credo più di una decina d'anni fa) e non sono a conoscenza delle ultime scoperte che evidentemente hanno falsificato l'evoluzionismo (saresti così gentile da dirmi con cosa è stato sosituito? Con la teoria delle catastrofi di Cuvier? Con l'ereditarietà dei caratteri acquisiti Lamarckiana?).

Fatto sta che è quantmeno oscurantismo il cancellare dai libri di biologia un pensatore ed una teoria che - per quanto ne so - sono alla base della biologia. Non credo che la "sopravvivenza del più adatto" sia stata sostituita da altri assiomi più efficaci... salvo essere smentito.

Se mi parli di darwinismo duro e puro posso essere d'accordo - ma ricordiamoci che gli scienziati del passato parlavano a persone e con parole che a noi suonano vecchie.

Di questo passo cosa faremo?
Elimineremo Mendel (giusto per stare in tema) solo perché Watson e Crick hanno scoperto l'elica?


Medioevo mon amour....

Morfeo81
03-04-2004, 10.18.26
Originally posted by milo74_ver.1.1
Non sono aggiornato come te (ho letto "origin of the species" credo più di una decina d'anni fa) e non sono a conoscenza delle ultime scoperte che evidentemente hanno falsificato l'evoluzionismo (saresti così gentile da dirmi con cosa è stato sosituito? Con la teoria delle catastrofi di Cuvier? Con l'ereditarietà dei caratteri acquisiti Lamarckiana?).

Fatto sta che è quantmeno oscurantismo il cancellare dai libri di biologia un pensatore ed una teoria che - per quanto ne so - sono alla base della biologia. Non credo che la "sopravvivenza del più adatto" sia stata sostituita da altri assiomi più efficaci... salvo essere smentito.

Se mi parli di darwinismo duro e puro posso essere d'accordo - ma ricordiamoci che gli scienziati del passato parlavano a persone e con parole che a noi suonano vecchie.

Di questo passo cosa faremo?
Elimineremo Mendel (giusto per stare in tema) solo perché Watson e Crick hanno scoperto l'elica?


Medioevo mon amour....

No, fermo, non mi far passare per l'aggiornato :D
Io so che la teoria di Darwin è stata abbandonata, anche se ancora oggi c'è chi crede sia quella giusta, ma non è che sappia parecchio di più. Ma il fulcro del mio discorso non risiedeva in questo, ma sul fatto che sfondi una porta aperta sull' argomento Moratti, visto che non condivido affatto la politica del ministro in questione.

Ciao :)

Corganiello
04-04-2004, 17.34.32
Originally posted by Morfeo81
No, fermo, non mi far passare per l'aggiornato :D
Io so che la teoria di Darwin è stata abbandonata, anche se ancora oggi c'è chi crede sia quella giusta, ma non è che sappia parecchio di più. Ma il fulcro del mio discorso non risiedeva in questo, ma sul fatto che sfondi una porta aperta sull' argomento Moratti, visto che non condivido affatto la politica del ministro in questione.

Ciao :)

Mi dice mia sorella che non è stata abbandonata, in quanto il fulcro (la sopravvivenza del più forte, in sostanza), resta intatto. Son cambiati tutti i meccanismi che portano alla comparsa delle caratteristiche dominanti, i processi e roba del genere, alla luce delle nuove scoperte di bilogia e soprattutto di genetica. E ci mancherebbe, aggiungerei io :)
Ora bisogna vedere: se si è smesso di insegnare Darwin passando a studiare tutte le novità e poi dedicandogli magari un paragrafetto per spiegare il perché certi caratteri sopravvivono e certi altri no, mi sembra un passo avanti. Se invece si mette proprio in discussione l'evoluzionismo... Oddio, ma non credo, chi nella maggioranza avrebbe interesse a ciò? Centristi no, la Chiesa non ha problemi con Darwin da più di un secolo; Forza Italia chegliefrega della scienza?; al limite AN... Però bisogna dire che le ideologie reazionarie del '900 fecero proprio il darwinismo per giustificare la superiorità di determinati popoli. La Lega, forse la Lega.

Cioè, ma siam pazzi? Ci facciamo fare i programmi scolastici da Borghezio?

Morfeo81
04-04-2004, 20.30.17
Originally posted by Corganiello
Mi dice mia sorella che non è stata abbandonata, in quanto il fulcro (la sopravvivenza del più forte, in sostanza)

Beh, mica solo questo.
Sul discorso evoluzionistico Darwin era convinto che le modificazioni fisiche fossero determinate da ragioni dello stesso tipo, di qui il famoso esempio della giraffa.
Si sosteneva che essa avesse il collo corto, e siccome si nutriva di molti tipi di cibo presenti su alberi, l'allenamento per cercare di raggiungere determinate altezze facendo forza sugli zoccoli e sul collo stesso avrebbe fatto sì che, col progredire nel corso dei tempi, esse si evolvessero come specie in maniera tale che oggi, la giraffa, possiede il collo lungo.

Corganiello
04-04-2004, 23.49.05
Originally posted by Morfeo81
Beh, mica solo questo.
Sul discorso evoluzionistico Darwin era convinto che le modificazioni fisiche fossero determinate da ragioni dello stesso tipo, di qui il famoso esempio della giraffa.
Si sosteneva che essa avesse il collo corto, e siccome si nutriva di molti tipi di cibo presenti su alberi, l'allenamento per cercare di raggiungere determinate altezze facendo forza sugli zoccoli e sul collo stesso avrebbe fatto sì che, col progredire nel corso dei tempi, esse si evolvessero come specie in maniera tale che oggi, la giraffa, possiede il collo lungo.

Ti confondi, quello era Lamarck. Quello sì che è stato messo da parte, proprio da Darwin; ha comunque il gran merito di esser stato tra i primi a introdurre la logica evoluzionista nel dibattito scientifico.

Morfeo81
05-04-2004, 00.23.11
Originally posted by Corganiello
Ti confondi, quello era Lamarck. Quello sì che è stato messo da parte, proprio da Darwin; ha comunque il gran merito di esser stato tra i primi a introdurre la logica evoluzionista nel dibattito scientifico.

Sei sicuro al 100%?

Io ricordavo benissimo che fosse una parte della teoria darwiniana...

milo74_ver.1.1
05-04-2004, 08.02.40
Morfeo, era Lamarck. Che propuganva la teoria della trasmissione dei caratteri acquisiti, id est del fenotipo e non del genotipo.

Come pensavo, il succo del discorso evoluzionistico non è cambiato e non cessa d'essere attuale: sopravvivenza del più adatto.

Abolirlo è come tornare a dichiarare la terra piatta... ci dev'essere un circolo di sostenitori da qualche parte, mi sa che la Moratti ne fa parte.

Ciao:)

Corganiello
05-04-2004, 10.26.50
Originally posted by milo74_ver.1.1
Morfeo, era Lamarck. Che propuganva la teoria della trasmissione dei caratteri acquisiti, id est del fenotipo e non del genotipo.

Come pensavo, il succo del discorso evoluzionistico non è cambiato e non cessa d'essere attuale: sopravvivenza del più adatto.

Abolirlo è come tornare a dichiarare la terra piatta... ci dev'essere un circolo di sostenitori da qualche parte, mi sa che la Moratti ne fa parte.

Ciao:)

Il dibattito alla fine è tra evoluzionismo e creazionismo, ma voglio credere che a sostenere quest'ultimo ci siano poche persone, assolutamente incapaci di condizionare le politiche scolastiche di un governo.
Ripeto: bisognerebbe sapere per bene se e con cosa Darwin è stato sostituito, perché alla luce degli enormi progressi di biologia e genetica, cose che Darwin non poteva conoscere, oggi l'evoluzionismo è molto, molto oltre quanto diceva Darwin; esattamente come, con Darwin, non si è più parlato di Lamarck se non per il suo sostegno all'evoluzionismo, non mi scandalizzerei se oggi si smettesse di parlare di Darwin se non per ribadire la "sopravvivenza del più forte".

milo74_ver.1.1
06-04-2004, 12.25.09
Originally posted by Corganiello
Ripeto: bisognerebbe sapere per bene se e con cosa Darwin è stato sostituito, perché alla luce degli enormi progressi di biologia e genetica,

Per questo dovremo aspettare i testi dell'anno prossimo.. non credo nemmeno io ci saranno solo teorie creazioniste, però le persone di questo governo hanno dimostrato altre volte di saper andare oltre ogni previsione.

Ciao