PDA

Visualizza versione completa : Titanic 2004, ovvero "Come anche un treno può colare a picco"



Ray McCoy
29-03-2004, 02.10.42
La stazione di Roma Tiburtina è una meravigliosa e ridente stazione ferroviaria della capitale con selezione all'ingresso. Una guardia apre a chiave la porta per fare entrare chi deve prendere un treno notturno, tipologia di mezzo su binari che nella zona di Termini si è estinta alla fine del secolo scorso, con rammarico degli animalisti e di Mussolini, che non aveva più treni (notturni) da fare arrivare in orario.

Anche perchè, tanto, in orario non ci sarebbero arrivati comunque.

Ma se sotto il fascismo i treni non potevano arrivare in orario per la condizione disastrosa della linea ferroviaria, nel nuovo mondo occidentale e capitalista, c'è un nemico ancora più grande. Non è un nemico di tutti, ovviamente. E' un nemico solo di una certa categoria, riconosciuta a livello internazionale come "ladri". E quel nemico è l'ora legale.

Sì, proprio l'ora legale, perchè la sua presenza nella notte tra il 27 ed il 28 marzo ha sconvolto il già fragile equilibrio mentale dei dirigenti di Trenitalia, meravigliosa e ridente società delle Ferrovie dello Stato con selezione all'ingresso. Nel senso che se non ti facessero salire su un treno, avresti solo da guadagnarci. Perlomeno in fatto di ulcera.

Mettiamo che verso le 3:50 (quindi il cambio è già stato effettuato) voi vi troviate in una stazione ferroviaria e dobbiate prendere un treno che arriverebbe a Milano alcune ore dopo, ma che è partito da Palermo (o Reggio Calabria) alcune ore prima, dunque prima che ci fosse il passaggio all'ora legale. Bene, in questo caso dovete immaginare che il mondo (elemento parte del concetto di spazio) sia tagliato a metà dall'ora legale (elemento parte del concetto di tempo). Come la quarta dimensione possa controllare la terza, nessuno lo sa. Trenitalia sì! Infatti i treni che viaggiavano alle due esatte, ora del cambio, hanno dovuto attraversare un wormhole che li ha trasportati un millimetro più avanti nello spazio, ma un ora più indietro nel tempo.

Chi non vorrebbe una cosa simile, vedere il tempo che scorre all'indietro mentre utilizza un mezzo di trasporto? Io, ad esempio, se quel mezzo ancora lo sto aspettando.

L'ora legale ha tagliato a metà l'Italia, e suppongo anche altre zone del mondo sviluppate tecnologicamente in quanto a traffico ferroviario: mi vengono giusto in mente alcuni praticissimi esempi come il Mozambico, il Nepal, la Groenlandia, San Marino e la Francia (quest'ultima però prima che venisse inventata la locomotiva a vapore).

Douglas Adams diceva che il Big Bang, in realtà, ha prodotto un suono molto più vicino ad un pfffff. Beh, se avessero dovuto applicare l'ora legale anche durante un viaggio del Galaxy Express, probabilmente il rumore sarebbe stato pari ad uno STRAAAAP di proporzioni titaniche: e per immaginarvelo a livello visivo non basta neppure la pubblicità della ACE con la tovaglia che si strappa perchè una testa di cazzo fa il coglione con la sedia (e se non si fosse aggrappato e fosse caduto battendo la testa, magari su uno spuntone acuminato, o sulla spada di Damocle, che Damocle aveva appoggiato lì perchè era andato a lavarsi le mani prima di pranzare, beh, sarebbe stato meglio per tutti). Immaginatevi l'universo. Buio. Pieno di costellazioni e stelle, nebulose e buchi neri. Bene, adesso immaginavelo lacerato a metà da quello che una società ferroviaria definirebbe "imprevisto" (come se l'avessero scoperto da un momento all'altro): vedrete dietro al nero dell'universo il bianco del fondo, e probabilmente anche i macchinari che lo fanno ruotare, mentre un supercomputer gestisce la nostra esistenza.

Per cui, otto disperati che hanno deciso di sfidare lo spazio, il tempo, la sfiga, e cinque divinità pagane a scelta, erano in quella stazione di Roma Tiburtina, quando viene diffuso il messaggio "Il treno Intercitynotte 752 delle ore 4:23 per Milano C.le subirà un ritardo di 60 minuti": aggiungo che il tono della voce registrata sarebbe stato perfetto anche per dire "Trenitalia informa che ve l'abbiamo messo nel culo e lo terremo dentro per la prossima ora".

Vabbè, cosa sarà aspettare un'ora in più? Tanto il nostro treno era pure scomparso (!!!) dai cartelloni elettronici. Ho cercato di spiegare questa sparizione con il problema spaziale del wormhole. La voce purtroppo s'è occupata solo del problema temporale. In compenso, c'era un Espresso alle 5:03, venti minuti prima che arrivasse il nostro treno in ritardo. Peccato che ci viene detto alle 4:55 che anche questo treno è in ritardo di 60 minuti (Espresso 833, tenetelo a mente, se volete detestare un numero a caso), e che, comunque, anche con tutta la nostra buona volontà, quel treno non effettuava servizio viaggiatori. Gridare al cartellone elettronico E ALLORA CHE CAZZO CE LO SCRIVI A FARE?! non ha sortito alcun risultato decente. A parte una denuncia a mio carico per schiamazzi notturni (!!! / 2) e per insulti a pubblico ufficiale (!!! / 3).

L'unica dunque è aspettare l'ICN delle 4:23, ora 5:23, e prendere quello. Quando arriva, noi abbiamo solo voglia di farlo saltare in aria. Peccato non averci pensato subito, però. Saliamo, quasi in coda. Attraversiamo la prima classe, ancora accettabile, ed entriamo nella seconda, in cerca di qualche scompartimento vuoto, o semivuoto, nel quale posare le nostre deboli membra ed i nostri deretani stanchi.

L'ingresso in seconda classe è come entrare nell'Averno. L'odore sembra una solfatara. Ma non una solfatara normale. Una solfatara in cui sono stati versati gli scarichi dei gabinetti di cui hanno usufruito tutti i partecipanti delle Sagre del Fagiolo di Centallo, Tossicia e Borbona (edizione dal 1599 ad oggi), venti fusti di materiale radioattivo, un quinto dei cinquecentomila morti che la Mafia ha fatto in Sicilia negli ultimi sessant'anni, le secrezioni di Giuliano Ferrara quando suda (grasso che cola), e metà della popolazione di uno Stato dove non sono state ancora scoperte le potenzialità benefiche del deodorante.

Fosse stato tutto lì, uno dice "Vabbè, mi copro il naso con un fazzoletto, o me lo cauterizzo con un accendino". Ma non era tutto lì. La situazione degli scompartimenti era simile ad un carro bestiame. Ma DOPO che il bestiame è stato abbattuto. In alcuni casi anche dopo che il suddetto bestiame è andato in putrefazione. Non ci sono posti, e se ci sono alcuni buoi li occupano stando sdraiati in due su sei posti. In uno scompartimento un animale ha sfruttato la sua aerofagia per tenere lontani gli intrusi. In un altro, alcuni animali hanno dato al loro cane il permesso di utilizzare il treno come una aiuola. In un altro ancora, tre persone gareggiano per vedere quale alitata cambia il colore dell'aria in maniera più psichedelica. Inciampo in un sasso grosso come un pugno. No, è forfora.

[Nota: d'ora in poi parlerò degli altri passeggeri usando il termine di "animali", e degli animali di questi altri passeggeri col termine di "luridi bestie posamerde"]

Attraversiamo tutto il treno, dalla coda alla testa. A metà del treno, un gruppo di animali inquieti sta muggendo addosso ai controllori dicendo che quel vagone era freddo (il mio commento istantaneo è stato "Si metta la giacca e non rompa i coglioni, se ha freddo"), e impone i controllori di chiamare la PolFer. Intanto, però, un controllore ci ferma dicendo di aspettare in un punto del treno, così controllava i biglietti senza doversi fare il tragitto (poverino, sono davvero disp... ehi, aspetta, non dovrebbe essere il suo lavoro?). Dopo dieci minuti ad aspettare, il plotone riparte e raggiungiamo la testa del treno.

A quel punto, ci accorgiamo che non sappiamo più come comportarci.

Giusto Disarm comincia a gridare disperato che siamo stati murati vivi dentro al treno, quando hanno chiuso le porte. Gli faccio notare che i controllori non sono dotati di fiamma ossidrica, le porte sono aperte.

[Nota: d'ora in poi parlerò degli irriducibili otto come del "plotone"]

Mentre usciamo per tornare in coda al treno, cercando posti liberi dove non si rischi un ricovero in ospedale con diagnosi Biohazard di livello 3 (malattie sconosciute), notiamo la PolFer (ehi, esiste davvero!) che sta tranquillizzando gli animali, chiedendo loro gentilmente di rientrare nei recinti. Fossi stato in uno dei poliziotti, dopo una interruzione di pubblico servizio di 30 minuti causa freddo (!!! / 4), avrei sparato qualche raffica di mitragliatrice contro al treno, giusto per fare capire che sono le 5, pardon, le 6 anche per loro.

Ritorniamo in coda, e risaliamo. Riattraversata la prima classe (PS: qualcuno spieghi agli animali da pelliccia che vietare di tenere i piedi sugli altri sedili non autorizza a togliersi le scarpe per non sporcare il sedile, perchè ne risente l'aria e la salute). A quel punto il plotone è incerto sul da farsi, se stravaccarsi in uno spazio al di fuori della prima classe (quasi pulito, con vera finta moquette per terra) o entrare in prima classe e sbattersene altamente i coglioni.

La rassicurazione pacata e delicata di Ray McCoy ("Se arriva il controllore gli metto le mani in faccia"), cioè io, dimostrando un completo autocontrollo ed una totale rilassatezza, convince gli altri membri del plotone a salire in prima classe. Dura solo un'ora il relax del gruppo, quando...

[Fine prima parte]

Ray McCoy
29-03-2004, 02.11.15
... arrivano i controllori. E in forze. Mi getto addosso al prima brandendo minaccioso un temperino, gridando agli altri di fuggire, mentre...

... mi sveglio.

... arrivano i controllori. E in forze.
La prima timbra i biglietti e chiede se fare la differenza per la prima classe. Allora comincio a prendere tempo. Sfruttando un abile parlantina, bloccata soltanto dal sonno, dalla spossatezza, dalla fame, dalla sete, e dall'ictus che mi aveva colpito dieci minuti prima, le chiedo esattamente come è possibile che ad una cosa prevista come l'ora legale non fossero corrisposte delle soluzioni per evitare gli evidenti e previsti disservizi.

- L'ora legale era una cosa conosciuta, dunque questi imprevisti andavano immaginati.

Le rispondo che la telepatia non è stata ancora inventata, quindi più informazioni avrebbero aiutato parecchio, invece che basarsi sull'immaginazione dei passeggeri. Immaginazione che magari alle 3, pardon, 4 di notte magari è un pochino debole.

Proseguo chiedendole perchè l'unica cosa che capisco è che l'Italia è stata spaccata in due da una cosa simile e non si poteva far partire due convogli separati, visto che tanto ci sono migliaia di treni ogni giorno (Trenitalia vanta 1876 locomotrici e 8508 carrozze viaggiatori), e quelli di notte difficilmente occuperanno tutti i posti.

- Il fatto è che ci sono delle situazioni particolari e...

In quel momento avrebbe avuto più senso se mi avesse ripetuto il [i]Passero Solitario per farmi capire che io ero solo una testa di cazzo. Invece s'è limitata a dare una spiegazione illogica.

Il battibecco di cui non riporterò tutte le battute, dato che non me le ricordo, è durato 12 minuti e 26 secondi. Minuti in cui le nostre natiche hanno riposato ancora in prima classe. Tirare fuori il fatto che metà della letteratura fantascientifica avesse concepito il teletrasporto come inventato nel primo decennio di questo millennio, oltre a rendermi particolarmente patetico dato che Trenitalia ed il Teletrasporto vengono utilizzati come contrari nello Zanichelli, non ha sortito alcun effetto. E siamo dovuti sloggiare in seconda. A colpi di pungolatore elettrico (richiesto gentilmente da me) i controllori hanno fatto spazio tra gli animali e abbiamo potuto sederci. Un eroico Bejita ha ceduto il posto a me, ormai vecchio e stanco per via della lebbre fulminante che mi aveva colpito dopo aver respirato nel vagone a fianco.

Uno degli animali presenti nello scompartimento ha cominciato a guardarmi preoccupato quando ho detto "Ho lasciato un controllore morente e sanguinante, due vagoni in là". Ma per il resto è stata tranquilla. Legata ancora di più. Nello scompartimento a fianco, due animali fanno spazio a Nat e Disarm, e per fare spazio devono tranquillizzare la loro lurida bestia posamerde. Quando questi animali cominciano a fumare, Disarm pretende che loro rinuncino a quello che uno di loro ha definito come un diritto: appunto, fumare (ricordiamo che la Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d'America parla dei "... diritti inalienabili quali la vita, le sigarette ed il perseguimento della felicità... "). L'animale spegne la sigaretta, con buona pace di tutti.

La situazione si stabilizza. Verso Arezzo, uno dei due animali che condivideva lo scompartimento con noi va in bagno, dove scompare. Verrà ritrovato dentro lo scarico, incastrato. E da quel momento non sarà più lo stesso.

Arrivati a Firenze Campo di Marte, Edwige ci saluta (più volte, dato che non mi svegliavo - non mi sono svegliato proprio, e le chiedo scusa, ma ero davvero in pessime condizioni). Il plotone è ridotto a sette individui, mentre il lurido stronzo posamerde di prima continua a girovagare per il vagone in cerca di un paio di DeFonseca (con cui magari strozzarsi). Avrei voluto spaccargli la coda a calci.

Continuiamo a viaggiare in attesa di qualche cosa divertente, che non accade. La situazione si è troppo stabilizzata. Ci stiamo annoiando, mentre io salto da momenti di sonno a stralci di dialogo con gli altri, peraltro introducendomi perfettamente nel discorso senza pure aver sentito una parola dello stesso.

Prossimi a Bologna, recuperiamo i cadaveri che devono scendere, mentre un mio commento porta gli altri a preoccuparsi della mia situazione mentale.

* Vado a svegliare Nat.
- Veramente è in piedi davanti alla porta da mezz'ora.

Riconoscendolo, mi chiedo se fosse lui od io ad essere morto. Forse entrambi. Due persone proseguono sull'Intercity Notte (forse dovevano farci pagare il sovraprezzo giornaliero, visto che erano le 10 di mattina), ovvero Disarm e Bejita. Le altre cinque devono scendere a Bologna. Due hanno coincidenze (Nat ha vagato con disperazione per l'atrio, volendoci salutare, mentre non ci trovava), e tre fermano definitivamente lì. Il treno rallenta, rallenta, rallenta...

Bologna C.le, il treno si ferma. Le porte automatiche scattano.

... e sanza cura aver d'alcun riposo,
salimmo sù, el primo e io secondo,
tanto ch'i' vidi de le cose belle
che porta 'l ciel, per un pertugio tondo.

E quindi uscimmo a riveder le stelle.

Zeus
29-03-2004, 02.17.09
Mi fai un riassunto? :red:

Ray McCoy
29-03-2004, 02.26.00
No.

Piuttosto, festeggiamo la nuova invenzione di Trenitalia, il giorno legale. Il 27 marzo, portate i vostri calendari avanti di un giorno.

Zeus
29-03-2004, 02.28.21
Originally posted by Ray McCoy
No.

'stardo :mecry:


Originally posted by Ray McCoy
Piuttosto, festeggiamo la nuova invenzione di Trenitalia, il giorno legale. Il 27 marzo, portate i vostri calendari avanti di un giorno.

:asd:

djnat
29-03-2004, 04.20.04
Per rendere l'idea del totale senso di devastazione che avevo addosso, descrivo la parte finale del mio viaggio.



Dopo aver abbandonato i compagni d'avventura a Bologna, corro verso il binario a cui è già pronto ad attendermi il treno che deve portarmi a Parma. Salgo, e una volta entrato, il treno parte, quasi mi stesse aspettando.

Trovo posto piuttosto subito dal momento che non è un treno eccessivamente affollato. Prendo il lettore CD per ascoltare qualcosa. Nicola, non devi addormentarti. Un po' di musica ti terrà sveglio. Non devi addormentarti cazzo, o rischi di ritrovarti a Milano.

Ricordo solo il giro di basso di "Love at 4 a.m.", prima traccia del cd inserito nel lettore. Dopodichè crollo nel sonno più totale.

Improvvisamente una frenata brusca causa un certo brusio tra i passeggeri. Mi sveglio, apro gli occhi, il treno è fermo a Parma. Sono ancora seduto con lo zaino aperto, il cappotto sopra il vano portabagagli, e il treno è già fermo. Sono piuttosto conscio che se non mi do una mossa mi tocca scendere a Fidenza. Per cui improvvisamente la signora seduta di fronte a me, dall'osservarmi dormire, passa improvvisamente al vedermi scattare come una molla, prendere immediatamente il cappotto, lo zaino (aperto), il lettore ed il cellulare, e correre saltando come fossero le riviere dei 3000 siepi le valigie lasciate nel mezzo del corridoio di passaggio dagli animali. Sento il suono tipico che precede la chiusura delle porte prima della partenza del treno, mi fiondo fuori a tutta velocità, mentre salto i gradini le porte si chiudono.

Il portale spazio-temporale è varcato. Sono vivo. Non ho perso nulla. Sono a Parma, Stazione di... Parma. Me lo ricorda la tipica voce da Tanùn proveniente dagli altoparlanti.

Mi avvio al di fuori della stazione, fortunatamente la Tep è differente da Trenitalia, e l'autobus è puntualissimo. Dieci minuti dopo sono a casa.

Peter Pan
29-03-2004, 05.45.16
Originally posted by Zeus_M
Mi fai un riassunto?

Ci provo io... è vietuto attraversare i binari... :toh:

TrustNoOne
29-03-2004, 05.58.59
Ci sono gia' passato ad uno smau di mille anni fa'... Il primo che visitai mi pare... Ero piccino piccino ed andai con mio padre di notte nelle cuccette, e il treno si fermo' un'ora a Bologna...

Vedo comunque che le mie maledizioni hanno avuto successo :cool:

edit: devi spiegarmi come cavolo fai a conoscere Tossicia :|

edit2: c'ha ragione zeus, trastevere e' peggio.. m'e' bastata una volta.

Zeus
29-03-2004, 06.03.23
Originally posted by Peter Pan
Ci provo io... è vietuto attraversare i binari... :toh:

:asd:

Cmq Trastevere '02 non si può battare. Non è umanamente possibile spingersi oltre :look:

Ray McCoy
29-03-2004, 08.30.57
Era il 27 ottobre 2002 (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=94678).

bejita
29-03-2004, 09.04.50
mi è piaciuto il tipo col cane che 2 minuti prima di arrivare in centrale fa "son 2 bergamaschi non capiscono nulla di quel che diciamo"... quando invece il quipresente dopo esser vissuto 3 anni in calabria ha capito alla perfezione tutte le 23456 battute da pulitore di servizi igienici delle FS che tal individuo ha profferito per mezzo viaggio :asd:

Edwige
29-03-2004, 10.02.00
Dopo la mia discesa a firenze campo marte sono andata alla disperata ricerca di un treno per smn. Nell'attesa ho avuto la gran fortuna di vedere passare il famoso Espresso 833 che ormai faceva anche servizio viaggiatori. ( è arrivato circa 10 minuti dopo la vostra partenza) . Quando sono finalmente arrivata a smn ho visto il regionale per viareggio partire sotto i miei occhi :( .
(l'unica volta in cui è partito puntuale).

BlackLinX
29-03-2004, 10.19.05
MA LOL!!! Complimenti per il resoconto ... me lo son letto tutto tuttissimo :asd:

Scrivi bene McCoy!! ;)

JEDI
29-03-2004, 10.26.07
PLIN PLON SERVIZIO CLIENTI TRENITALIA MODE ON

Trenitalia spa, vienuta a conoscenza delle disagevoli condizioni di trasporto verificatesi sul convoglio Intercity notte numero 752 in data 27 marzo 2004, desidera porgere le più sentite scuse per il grave disservizio occorso. Ai poveri mentecatti saliti nella stazione di Roma Tiburtina, Trenitalia è lieta di offrire un bonus di 60 minuti spendibile per viaggi effettuati in occasione del ripristino dell'ora solare il prossimo ottobre. Trenitalia Vi ringrazia per la sofferenza accordataci e si augura di rivederVi ancora a bordo dei treni Intersiti.sos nait, raccomandandosi di effettuare il supplemento "ora legale" la prossima volta o di scegliere treni "EuroEintstein relativiti". Buongiorno.

SERVIZIO CLIENTI TRENITALIA MODE OFF PLON PLIN

Berek
29-03-2004, 10.42.36
:clap: :clap: :clap:

anzi

:mecry: :mecry: :mecry:

Matt
29-03-2004, 13.45.27
Madò che sfiga :(

Strano che con la tua parlantina non sei riuscito a convincere i controllori... comunque sono solidale con voi :metal:

FS SUCKS! :metal:

lasere
29-03-2004, 15.14.18
Quando il controllore ci ha bloccati alla porta del treno chiedendoci di fargli il favore di non muoverci prima che avesse visto i biglietti così da evitargli di girare per il treno, mi ha fatta sentire in un film dell'orrore...non so, quella situazione aveva un qualcosa di assurdo: noi fermi, e lui altrettanto fermo, senza avere la minima intenzione di fare ciò che diceva di voler fare, ovvero controllarci i famosi titoli di viaggio!
Come se non bastasse, ad un certo punto se ne va come se nulla fosse :doubt:

Noi procediamo e incontriamo un'insurrezione con tanto di polizia :brr:

Liga10
29-03-2004, 15.37.58
W l'eurostar!

Posti esclusivamente prenotati...

djnat
29-03-2004, 15.43.39
Sì, ma anche costi a cui sarebbe preferibile la morte anale.

angelheart
29-03-2004, 17.23.50
ray io di solito i post così lunghi li salto a piè pari, ma il tuo è un capolavoro,, grande!
:clap:

Disarm
29-03-2004, 17.28.27
Originally posted by angelheart
ray io di solito i post così lunghi li salto a piè pari, ma il tuo è un capolavoro,, grande!
:clap:

E ringrazia Dio che non si sia soffermato sull'ampia gamma di odori incontrati durante il viaggio... già noi ne siamo usciti parecchio provati, credo il tuo stomaco non reggerebbe :asd:

Squizzo
29-03-2004, 19.32.09
Originally posted by lasere
Quando il controllore ci ha bloccati alla porta del treno chiedendoci di fargli il favore di non muoverci prima che avesse visto i biglietti così da evitargli di girare per il treno, mi ha fatta sentire in un film dell'orrore...non so, quella situazione aveva un qualcosa di assurdo: noi fermi, e lui altrettanto fermo, senza avere la minima intenzione di fare ciò che diceva di voler fare, ovvero controllarci i famosi titoli di viaggio!
Come se non bastasse, ad un certo punto se ne va come se nulla fosse :doubt:

Noi procediamo e incontriamo un'insurrezione con tanto di polizia :brr:

secondo me il tipo si stava cagando sotto dalla paura, per la rivolta dei vecchietti insurrezionisti et scassaballe, ed aveva paura che forse noi potessimo dar loro una mano... ignorando però il fatto che non ci interessava altro che poter finalmente partire... :asd:

...anche perchè avrebbe potuto obliterarceli tutti in un colpo solo visto che eravamo tutti lì :| , solo che poi saremmo andati avanti e avremmo trovato il casino :asd:

Squizzo
29-03-2004, 19.33.08
Originally posted by Disarm
E ringrazia Dio che non si sia soffermato sull'ampia gamma di odori incontrati durante il viaggio... già noi ne siamo usciti parecchio provati, credo il tuo stomaco non reggerebbe :asd:

Eau de cagnon n°5... :sisi:

:asd:

Berek
29-03-2004, 20.48.26
Originally posted by Disarm
E ringrazia Dio che non si sia soffermato sull'ampia gamma di odori incontrati durante il viaggio...

C'è bisogno di elencali? Secondo me, uno su tutti (e tu sai quale :asd: ) bastava...

Quando si dice "Eau de toilette"... acqua dalla tazza del cesso, no? :roll3:

Kiashaal
29-03-2004, 22.50.44
Io ho avuto un vaggio devastante da roma(dove mi son fermato 4 giorni) a taranto.
Nonstante avessi il posto prenotato lo scompartimento era pieno e non si riusciva a dormire. Inoltre "qualcuno" aveva odori strani provenire dalla parte inferiore del corpo:look:

----------------------
"..provenire suoni molesti e odori molesti di pasta con le sarde.."
----------------------
Se il Destino è contro di Noi...allora peggio per Lui!

TrustNoOne
30-03-2004, 01.09.26
squizzo se non togli quell'avatar uno di questi giorni mi ribalto dalla sedia e mi spacco il cranio per terra :asd:

Squizzo
30-03-2004, 01.42.50
Originally posted by TrustNoOne
squizzo se non togli quell'avatar uno di questi giorni mi ribalto dalla sedia e mi spacco il cranio per terra :asd:

:notooth:

lasere
30-03-2004, 02.40.15
Originally posted by TrustNoOne
squizzo se non togli quell'avatar uno di questi giorni mi ribalto dalla sedia e mi spacco il cranio per terra :asd:

:mecry: :Prrr:








Edit: più guardo quella foto più mi sembra ridicola :asd:

TrustNoOne
30-03-2004, 04.49.21
Originally posted by lasere
:mecry: :Prrr:


Edit: più guardo quella foto più mi sembra ridicola :asd:

:asd:
avessi io la capacita' di fare certe facce :asd:

Squizzo
30-03-2004, 13.21.46
Originally posted by lasere

Edit: più guardo quella foto più mi sembra ridicola :asd:

il prossimo avatar ovviamente sarà quello con gli occhi al cielo... :notooth:

bejita
30-03-2004, 13.47.35
secondo me in quella foto lasere assomiglia a trust :asd:
e cmq grevity e hob si assomigliano :toh:

lasere
30-03-2004, 15.05.16
Originally posted by Squizzo
il prossimo avatar ovviamente sarà quello con gli occhi al cielo... :notooth:

se lo fai, o sgozzo te, o sgozzo me stessa :bash: :grr:


NO NO e NOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!! :mecry:

altrimenti metto come avatar te mentre ti fai un sonnellino in treno :evil:

bejita
30-03-2004, 15.23.12
Originally posted by lasere

altrimenti metto come avatar te mentre ti fai un sonnellino in treno :evil:

http://digilander.libero.it/giuliop/Immagini/Roma2004/47.jpg

:teach:

TrustNoOne
30-03-2004, 15.41.37
Originally posted by bejita
secondo me in quella foto lasere assomiglia a trust :asd:


adesso sorge un problema.

Chi dei due si deve offendere?
Probabilmente entrambi?

Paura, eh?

lasere
30-03-2004, 16.20.03
Originally posted by TrustNoOne
adesso sorge un problema.

Chi dei due si deve offendere?
Probabilmente entrambi?

Paura, eh?

io non mi offendo, a me tu piaci :heart:

:D

TrustNoOne
30-03-2004, 16.36.27
Originally posted by lasere
io non mi offendo, a me tu piaci :heart:

:D

allora
adesso il problema eh

delle 1874 battute che mi sono venute in mente, quale devo postare? :asd:

lasere
30-03-2004, 16.48.19
Originally posted by TrustNoOne
allora
adesso il problema eh

delle 1874 battute che mi sono venute in mente, quale devo postare? :asd:

la più cattiva, come ti si addice :asd:

TrustNoOne
30-03-2004, 16.51.25
Originally posted by lasere
la più cattiva, come ti si addice :asd:

Non in pubblico, mia cara :asd:

billygoat
30-03-2004, 18.50.47
Originally posted by lasere
io non mi offendo, a me tu piaci :heart:

:D

anche a me tu piaci, trustuccio! :heart:

però mi tiri sempre i bidoni! :mecry:

Squizzo
30-03-2004, 19.23.59
Originally posted by lasere


altrimenti metto come avatar te mentre ti fai un sonnellino in treno :evil:

guarda, pur di mettere anche l'altra foto te lo preparo io l'avatar con me che dormo... :asd:

magari due gif con la collezione di foto collassose... :asd:

lasere
31-03-2004, 10.39.48
Originally posted by Squizzo
guarda, pur di mettere anche l'altra foto te lo preparo io l'avatar con me che dormo... :asd:

magari due gif con la collezione di foto collassose... :asd:

Ehm, questa m'era sfuggita :tsk:

non so come dirtelo, ma NOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!

:asd:

Squizzo
31-03-2004, 13.20.47
intendevo le gif animate tue sul mio avatar e le mie sul tuo... :asd:

EDIT: svuoti la casella dei pm? ti volevo chiedere una cosa

lasere
31-03-2004, 14.55.49
Originally posted by Squizzo
intendevo le gif animate tue sul mio avatar e le mie sul tuo... :asd:

EDIT: svuoti la casella dei pm? ti volevo chiedere una cosa

Fatto ;)