PDA

Visualizza versione completa : Il governo vuole salvare il calcio...



Elrond.
19-03-2004, 17.00.06
Il sito de La Repubblica sta proponendo un sondaggio sulla questione: http://www.repubblica.it/speciale/poll/govcalcio.html
Ora divertitevi a spalare sapete cosa su sapete chi.

P.S.: io ovviamente ho votato 'No' nel sondaggio.

shottolo
19-03-2004, 17.02.54
che si fottano
le società hanno sperperato soldi negli scorsi anni, ora son cazzi loro
se io ho una coscietà e mi metto a pagare i miei lavoratori millemila euro e dopo 10 anni non ho più un soldo faccio bancarotta... la facciano anche loro e la smettano di rompere le palle
come mai le serie minori non sono così in crisi? strano eh?
ognuno raccoglie ciò che semina

Albycocco
19-03-2004, 17.03.56
Spero sinceramente che sia uno scherzo.

No, no e ancora no.

SuperLan
19-03-2004, 17.15.02
avete voluto Veron? Totti guadagna (quasi)come uno sceicco arabo? Siete stati costretti a scalare i debiti andando in borsa?
ora,ATTACCATEVI al beeeeeeppp...quando saprò che la coppa Italia sarà come la sua controparte inglese, cioè un torneo fra campioni(e presunti tali,eh moratti?asd)e gente normale, quando ci sarà di nuovo l'essere umano in campo, e nn + il mero mercato degli azionisti, allora forse tornerò a guardare una partita, fosse pure una finale di coppa campioni...
Cmq, dopo Moreno, nn si può arrivare + in basso, neppure con l'ennesima idiozia dell'ottavo imbecille del premier.

vampiro
19-03-2004, 17.54.28
No secco,ci mancherebbe.Roba da matti....

.29A.
19-03-2004, 18.04.39
Perchè prima non salvano la scuola pubblica o la sanità?:toh:




:asd:


No troppo difficile...

thedarkmind
19-03-2004, 18.19.34
Assolutamente NO, anche perchè i soldi non ce li metterebbe il Sig. Berlusconi (signore per non usare altri aforismi...) ma ce li metteremmo noi, e sinceramente pagare le tasse per aiutare club che buttano i miliardi mi pare proprio una ca**ata. E' proprio una berlusconata anche questa

Zaorunner
19-03-2004, 18.24.28
Beh, calma, ragioniamo.
Noi potremmo anche salvare i calciatori, ma in cambio dovrebbero distribuire le ballerine/veline/sgnaccherone al popolo :D

samgamgee
19-03-2004, 18.38.33
Panem et Circenses...a quanto pare plus ca change, plus c'est la meme choise

destino
19-03-2004, 18.54.34
per me ki nn è in regola puo fallire...

ma come prima fanno le regole dure per tutti e poi vogliono la scappatoia? :doubt:

kyjorkx
19-03-2004, 19.37.45
Ridicolo.

bounty
19-03-2004, 19.41.06
Originally posted by HeadShot
che si fottano
le società hanno sperperato soldi negli scorsi anni, ora son cazzi loro
se io ho una coscietà e mi metto a pagare i miei lavoratori millemila euro e dopo 10 anni non ho più un soldo faccio bancarotta... la facciano anche loro e la smettano di rompere le palle
come mai le serie minori non sono così in crisi? strano eh?
ognuno raccoglie ciò che semina
:hail::hail::hail::hail::hail::hail::hail:
sei il mio idolo odierno:D

debbbole
19-03-2004, 20.05.32
scommetto che se uno di noi chiede un mutuo per comprarsi casa e un mese non può pagare la rata, col cazzo che fanno un decreto per aiutarlo... :rolleyes:

debbbole
19-03-2004, 20.08.21
Originally posted by .29A.
Perchè prima non salvano la scuola pubblica o la sanità?:toh:




:asd:


No troppo difficile...

la verità è che secondo loro la stanno già salvando... :vomit:

Disarm
19-03-2004, 20.09.46
Ma che falliscano tutte.

RoodRedBear
19-03-2004, 20.23.40
Che i soldi li prendano dagli stipendi :look:

*Lorenzo*
19-03-2004, 20.37.40
Votato (no ovviamente) e guardato.
95% di voti al no!! :asd:

A me il calcio è andato alle ginocchia (per le palle ci è gia passato)
Cazzo una volta (diciamo 15-20 anni fa?) era valido,l'obiettiivo non era di fare una squadr che rendesse soldi a palate, ma una squadra che vincesse e basta. Ma adesso con tutte 'ste milionate di euri scambiati come noccioline mentre noi festeggiamo alla grande se in busta paga superiamo i 1200 (parlo nella media)...
eh no, eh no, eh no... :tsk:

Spendo e spandono (e sono quello che hanno) e poi noi (contibuenti) dovremmo anche salvarli? :stica:

Proposto dal Nostro Silvino nazionale...
Caro Silvio, in tutta onestà, era meglio se te ne stavi alla Standa a vendere calzini; che ch'azzecchi tu con la politica...?

debbbole
19-03-2004, 20.41.10
su altri giornali online stanno andando così le votazioni: il no conduce sempre per 9X% a poco... per fortuna siamo ancora savi... :)

New_Alumir
19-03-2004, 20.41.46
Originally posted by Zaorunner
Beh, calma, ragioniamo.
Noi potremmo anche salvare i calciatori, ma in cambio dovrebbero distribuire le ballerine/veline/sgnaccherone al popolo :D

tutte a me:asd:

cmq assolutissimamenteeee NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO:metal:

:birra:

blamecanada
19-03-2004, 20.47.24
no.


che si fottano

Edwige
20-03-2004, 06.10.51
Assolutamente no, che pensino ad occuparsi di cose più importanti.

Quaro.
20-03-2004, 10.08.46
Il calcio mi ha veramente rotto le palle, troppa merda, troppa corruzione e troppi soldi.

Dateli ai morti di fame i soldi e vedrai come saranno tutti più contenti

billygoat
20-03-2004, 11.16.24
cos'è il calcio perchè il governo si debba arrogare il dovere di salvarlo?
perchè non salvare la pallanuoto, o il bridge, o le biglie, o la gara di sputi del rione di san cassiano?
il calcio è nella merda? cazzi suoi! dovevano pensarci prima e non pagare 20 miliardi un tizio che prende a calci una palla...
io potrei prendere a calci una palla per molto meno... mi accontento di 1500 euro al mese... e compreso nel prezzo c'è anche il trombaggio della velina!

SuperLan
20-03-2004, 13.08.28
intanto continuano a dire che lo fanno,questo decreto salva schifo...x la serie: il governo se ne FOTTE altamente della volontà del popolo...e mi chiedo,s'è vero che è stato scelto da + del 50 x 100 degli ultimi elettori, ed ora i sondaggi dicono NO al 90 x cento...che se ne infischino di TUTTI i cittadini? apperò...

Peter Pan
20-03-2004, 14.03.09
Personalmente mi sembra una cosa buona giusta.
Il calcio è importante,
Il calcio fa bene alle ossa ed è un elemento importante che non dovrebbe mai mancare nell'alimentazione, soprattutto in quella dei bambini in fase di crescita.

fppiccolo
20-03-2004, 14.35.57
no no e NO
adesso basta con questo schifo e quoto pienamente sciotti :grev: :grev:

Liga10
21-03-2004, 15.12.56
Se passa il decreto spalma debiti alle prossime elezioni voto Bertinotti

e sono serio!

kyjorkx
21-03-2004, 15.15.17
Originally posted by Liga10
Se passa il decreto spalma debiti alle prossime elezioni voto Bertinotti
Pure io!












:D

Edwige
21-03-2004, 15.30.34
Originally posted by Liga10
Se passa il decreto spalma debiti alle prossime elezioni voto Bertinotti

e sono serio!


In quel caso bertinotti avrà anche il mio di voto.

Dero88
21-03-2004, 17.30.50
Originally posted by kyjorkx
Pure io!












:D

Ma tu lo fai lo stesso :asd:

Comunque è assurda questa cosa, quindi assolutissimamente NO!

thedarkmind
21-03-2004, 17.35.05
Originally posted by Liga10
Se passa il decreto spalma debiti alle prossime elezioni voto Bertinotti

e sono serio! E sarebbe gia abbastanza quello fatto fin'ora dal governo per far cambiare bandiera a chi l'ha votato...

ADJIUMI
22-03-2004, 08.25.10
abbassiamo i compensi....anche del 60% sarebbero ancora delle buonissime cifre

zio_lucas
22-03-2004, 08.34.16
ne ho piene le @@ di questo governo...
ogni giorno sentiamo sempre più stronzate...
che passino in fretta questi 2 anni o quanto manca e che tutti lascino le schede bianche

friskio
22-03-2004, 11.16.55
mmm...io ho votato no!
ma questo dimostra che quando qualcosa và a toccare il dottor Silvio Berlusconi vengano fatti decreti ad hoc per i suoi interessi!

Le società hanno sperperato per anni, senza che nessuno dicesse nulla, si sono quotate in borsa, acquisizioni, cessioni, vendite, prestiti......e il calcio è ancora qui..........
ma è bastato qualcuno che pestasse i piedi a chissàchi e TAK...FIORENTINA IN SERIE C......fallimento societario.....
?_?

Fiorentina sì e Lazio no?
Roma no?
Milan no?

se dovessero veramente applicare la legge di chi sbaglia paga in italia giocherebbero solo Chievo e Bologna!
forse anche qualche altra squadra provinciale, ma le grandi (penso tutte ma nn ne sono sicuro) sarebbero da bandire!

Cmq da quello che tolgono al calcio ci finanziano gli altri sport, però nn è giusto che il governo dia una mano alle società calcistiche e nn a quelle che realmente avrebbero bisogno di un aiuto concreto!
Hanno bruciato migliaia di miliardi.....per me sò cazzi loro, nella vita reale se fallisci....nessuno ti aiuta, anzi ti affossano!!

zio_lucas
22-03-2004, 11.21.41
Originally posted by friskio


questo dimostra che quando qualcosa và a toccare il dottor Silvio Berlusconi vengano fatti decreti ad hoc per i suoi interessi!



penso che ciò sia palese

friskio
22-03-2004, 11.30.56
Originally posted by zio_lucas
penso che ciò sia palese

sì però, convieni anche tu, che c'è qualcosa che non và.......
siccome se ne sono accorti tutti....com'è che nessuno dice niente?

tornando al mondo del calcio, anche gli addetti ai lavori sono rimasti perplessi su questo "aiutino".....

perché?

Thor
22-03-2004, 11.35.27
Originally posted by Liga10
Se passa il decreto spalma debiti alle prossime elezioni voto Bertinotti

e sono serio!


E se lo dice il Liga :D


In ogni caso spero proprio che non se ne faccia nulla, perchè altrimenti non pagherò più tasse per 10 anni, aspettando un fottuto decreto salva debiti del futuro.


Chi ha i debiti li onori, altrimenti che se ne vada a fare in culo, lui e la sua società del kaiser.

E poi, perchè la Fiorentina si (in C) e le altre no? Forse Cecchi Gori stava sul cazzo a sua emittenza per via di La7 ?? :doubt:



Troppo comodo

Fanto64
22-03-2004, 11.52.22
tutto gisto.....
ma allora perche' bisogna sovvenzionare:
il teatro?
i circhi?
e registi di pellicole che poi non incassano nulla?

il_falchetto_pellegrino
22-03-2004, 12.00.57
Originally posted by Fanto64
tutto gisto.....
ma allora perche' bisogna sovvenzionare:
il teatro?
i circhi?
e registi di pellicole che poi non incassano nulla?

Perchè hanno una valenza culturale che il calcio non ha, in molti casi. Inoltre se non sovvenzioni certe attività culturali, corri il rischio che muoiano, mentre qui il calcio non morirebbe. Anzi, con un calo dei costi di gestione e una riduzione dei prezzi del biglietto, magari andrebbe pure più gente.

Qfwfq
22-03-2004, 12.02.23
Originally posted by Fanto64
tutto gisto.....
ma allora perche' bisogna sovvenzionare:
il teatro?
i circhi?
e registi di pellicole che poi non incassano nulla?

Non mi esprimo sui circhi, ma si presuppone che teatri e film costituiscano arte ed educazione; qualcosa di ben più elevato di un branco di bambini strapagati, vestiti come boyscout in mutandoni ed intenti a prendere a calci palle che non siano ( purtroppo ) le loro. Magari non dovremmo sovvenzionare nemmeno i musei, molti dei quali sono in costante perdita ? Certo è che hai un concetto della società di poco più evoluto rispetto ai ludi gladiatori ed alle loro frumentationes.

Thor
22-03-2004, 12.02.40
Originally posted by Fanto64
tutto gisto.....
ma allora perche' bisogna sovvenzionare:
il teatro?
i circhi?
e registi di pellicole che poi non incassano nulla?


Non è che il calcio non abbia mai usufruito di sovvenzioni.
Anzi.

Il problema è che ora si sta esagerando.

Non dimentichiamo che sono anni che si parla di questa crisi, e sono decenni che le società ci speculano sopra. Avrebbero dovuto pensarci prima, come altre società hanno fatto, e non sveglarsi all'ultimo con fare sorpreso dicendo, "abbiamo bisogno di aiuto, non ce la facciamo più, le tasse ci stanno strangolando". Ma quali tasse, sono 10 anni che non le pagano.


:birra:

Edwige
22-03-2004, 12.10.29
Originally posted by Fanto64
tutto gisto.....
ma allora perche' bisogna sovvenzionare:
il teatro?
e registi di pellicole che poi non incassano nulla?

Riguardo a teatro e cinema mi sembra doveroso dare un contributo sono attività di grande valore culturale e meritano di essere salvaguardate. Il calcio deve riuscire ad andare avanti con le sue forze, invece di fare debito le società paghino meno certi giocatori.

Fanto64
22-03-2004, 12.14.43
Originally posted by Thor67
Non è che il calcio non abbia mai usufruito di sovvenzioni.
Anzi.
:birra:

mi puoi dire che sovvenzioni ha avuto ? io so che grazie al gioco calcio vengono sovvenzionati vari sport che altrimenti non saprebbero come fare ad andare avanti,
se poi voglòiamo fare fallire quelle socità che non sono in regola, benissimo facciamo pure sotto sotto è quello che voleva anni fa il cavalliere, poche societa che si disputano un campionato europeo... a me starebbe anche bene, ma a ROMA;LAZIO PARMA?

Thor
22-03-2004, 12.26.07
Originally posted by Fanto64
mi puoi dire che sovvenzioni ha avuto ? io so che grazie al gioco calcio vengono sovvenzionati vari sport che altrimenti non saprebbero come fare ad andare avanti,
se poi voglòiamo fare fallire quelle socità che non sono in regola, benissimo facciamo pure sotto sotto è quello che voleva anni fa il cavalliere, poche societa che si disputano un campionato europeo... a me starebbe anche bene, ma a ROMA;LAZIO PARMA?

Dirette magari no, al momento non me ne vengono in mente, ma ad esempio un'operazione di mancato pagamento IRPEF ripetuto per svariati anni, e non sanzionato, lo si potrebbe riportare alla voce sovvenzioni indirette. Anche perchè non si sa se mai le pagheranno.
Ma il punto non è questo: il punto è che se queste benedette società sono messe come sono, lo si deve solo alle loro gestioni dissennate, per cui che paghino loro. Non vedo perchè la comunità dovrebbe accollarsi questi pagamenti, quando esistono problemi ben più grandi con cui confrontarsi.

Edwige
22-03-2004, 12.26.12
Originally posted by Fanto64
mi puoi dire che sovvenzioni ha avuto ? io so che grazie al gioco calcio vengono sovvenzionati vari sport che altrimenti non saprebbero come fare ad andare avanti,
se poi voglòiamo fare fallire quelle socità che non sono in regola, benissimo facciamo pure sotto sotto è quello che voleva anni fa il cavalliere, poche societa che si disputano un campionato europeo... a me starebbe anche bene, ma a ROMA;LAZIO PARMA?

Le società che hanno sbagliato devono pagare. Non vedo perchè una società che si è sempre comportata onestamente debba essere svantaggiata rispetto ad una che non ha seguito le regole.
Riguardo al Berlusca lui vuole salvare le squadre in questione (anche per interessi personali ).
A me il calcio piace molto, ma se un domani la mia squadra fallisse per debiti vorrebbe dire solo che se lo è meritato.

bejita
22-03-2004, 12.44.52
fantocoso, vuoi salvare la tua squadra? fagli una donazione

a me frega cazzi di ste squadre, non vedo perchè i soldi che verso in tasse debbano essere utilizzate per ste stronzate e non magari per sovvenzionare la ricerca contro il cancro (invece per la ricerca contro il cancro si possono fare solo donazioni....)

Fanto64
22-03-2004, 12.45.07
Originally posted by Thor67
Dirette magari no, al momento non me ne vengono in mente, ma ad esempio un'operazione di mancato pagamento IRPEF ripetuto per svariati anni, e non sanzionato, lo si potrebbe riportare alla voce sovvenzioni indirette. Anche perchè non si sa se mai le pagheranno.
Ma il punto non è questo: il punto è che se queste benedette società sono messe come sono, lo si deve solo alle loro gestioni dissennate, per cui che paghino loro. Non vedo perchè la comunità dovrebbe accollarsi questi pagamenti, quando esistono problemi ben più grandi con cui confrontarsi.

esatto, ma allora perchè sovvenzionare il teatro il circo i registi..... che allo stato non danno nulla a differenza del calcio?
ricordo che senza calcio non ci sarebbe il CONI che fino ad ora si sovvenziona con le entrato di questo gioco

Sparpa
22-03-2004, 12.49.18
Dunque dunque...trovo assolutamente folle salvare le chiappe a delle società calcistiche che non hanno saputo gestirsi. Senza farla troppo lunga, è assolutamente ingiusto ed illogico.
A meno che non si voglia considerare logico il business che c'è dietro il calcio...

detto questo, trovo però che qualcuno punti erroneamente il dito contro lo sport calcio il se, e questo è assolutamente sbagliato.
Ok, ci stanno sui maroni i calciatori strapagati, ricchi e pieni di gnocca, i quali solo per avere un talento vengono elevati al grado di divinità. Non fa una piega. Se penso che uno come Vieri, antipatico e(posso dirlo) ignorante prende vagonate di miliardi...beh, un pò mi fa rabbia.
Non è che la gente si fa piacere il calcio per forza, il calcio piace, è lo sport più amato a livello mondiale direi...sin da ragazzini si è quasi automaticamente portati a giocarlo! E' aggregazione, è divertimento, perchè basta molto poco per praticarlo.
Che poi il "pianeta calcio" sia arrivato a questo, beh è tutto un'altro discorso.
Che poi ci sia moltissima gente a cui non piace, beh ci sta tutto! Ma non è un buon motivo per sparare a zero...a me la pallanuoto per esempio non piace :D

ribadisco: assurdo il decreto spalma-debiti, idea oltremodo oscena...

RoodRedBear
22-03-2004, 12.50.24
Sabato stavamo parlando con amici di questa cosa..
E mi è venuto in mente quando i regnanti mandavano i sudditi alle giostre, per non fargli pensare alla merda che c'era intorno..

Quanto c'è di verita?
L'Italia intera sta pensando a questo "scandalo" , senza preoccuparsi della reale merda. O per lo meno, lasciandola stare un po'.

Nun so, mia idea.

SuperLan
22-03-2004, 12.51.51
Originally posted by il_falchetto_pellegrino
Perchè hanno una valenza culturale che il calcio non ha, in molti casi. Inoltre se non sovvenzioni certe attività culturali, corri il rischio che muoiano, mentre qui il calcio non morirebbe. Anzi, con un calo dei costi di gestione e una riduzione dei prezzi del biglietto, magari andrebbe pure più gente.
xò c'è sovvenzione e sovvenzione: a me ancora girano le palle a ricordare che il governo berlusconiano realizzò gli incentivi x uno degli ultimi film di tinto brass...
una cosa è pubblicizzare(com'ho visto ieri in tv) un calo dei prezzi del biglietto cinematografico infrasettimanale, un'altra è dar soldi a chi ne ha pure troppi...e tornando IT,su tale discorso pecunario,se un presidente di club calcistico dispone x varie vie di milioni di euro onde gestire la sua azienda e poi fallisce...come nel caso della Goodyear italiana, o la Fiat, bhè ai dipendenti(ossia i calciatori),lo stipendio VA depennato di brutto...che si fottano totti,Vieri e Del Piero, xkè hanno ristoranti/pizzerie/introiti sulla pubblicità che li farebbero vivere di rendita,anche nn giocassero +(come ronaldo ai tempi dell'infortunio ch'era lo stesso pagato dalla nike)...

friskio
22-03-2004, 12.59.16
Se Gattuso invece di guadagnare 2 miliardi all'anno ne guadagnasse la metà.............gli farebbe schifo?
poverino....con un miliarduzzo non ce la fà.......

e pensare che i calciatori hanno anche altri proventi.....e allora perché cazzo prendono tutti 'sti soldi per dare un calcio al pallone?

RECOBA GUADAGNA COME 5 DIRIGENTI D'AZIENDA MESSI INSIEME.........Recoba.....nn stò parlando di Maradona o di Platinì o di Pelé......

cominciamo da quello.......poi il resto!

zio_lucas
22-03-2004, 13.08.42
Originally posted by friskio



RECOBA GUADAGNA COME 5 DIRIGENTI D'AZIENDA MESSI INSIEME.........Recoba.....nn stò parlando di Maradona o di Platinì o di Pelé......



forse anche di più fratello...
:(

SuperLan
22-03-2004, 13.10.41
Originally posted by friskio
Se Gattuso invece di guadagnare 2 miliardi all'anno ne guadagnasse la metà.............gli farebbe schifo?
poverino....con un miliarduzzo non ce la fà.......

e pensare che i calciatori hanno anche altri proventi.....e allora perché cazzo prendono tutti 'sti soldi per dare un calcio al pallone?

RECOBA GUADAGNA COME 5 DIRIGENTI D'AZIENDA MESSI INSIEME.........Recoba.....nn stò parlando di Maradona o di Platinì o di Pelé......

cominciamo da quello.......poi il resto!
il problema vero è che le società in primis, ottengono ottimi introiti dall'immagine dei loro 'campioni',così è meglio fare i finti tonti su questo decreto(xkè nn mi sembra che se ne siano lamentati,i vertici della Figc e della lega)ed avere soldi dall'esterno, +ttosto che ritoccare gli stipendi ai calciatori e,di conseguenza, vedersi scemare la qualità monetaria dei contratti pubblicitari/televisivi/merciandaising...
se sensi aveva i soldi x comprare alla mia bella roma chivu l'anno scorso e adesso invece il piatto piange: o caccia fuori altri soldi(e nn dice che se ne va a fine stagione,troppo comodo abbandonare la nave,comandante)o i guadagni di TUTTI,devono scendere...A me nn va che berlusca dica 'il calcio è 1 bene di tutti,salviamolo', x poi chieder soldi a NOI contribuenti...se la legge sulle successioni fosse ancora quella di prima, o cavaliere, magari i soldi attraverso le tasse x i + agiati in Italia, li cacciavi tu x primo,poi briatore,poi montezemolo,nn solo noi...mabafangùl...

shottolo
22-03-2004, 13.13.52
vorrei ricordare che berlusconi è anche presidente del milan... mi sembra palese che ci guadagnerà
CHE SCHIFO!

Abigail
22-03-2004, 13.24.36
Come forse qualcuno di voi saprà, sto scrivendo una tesi sulla gestione strategica delle società calcistiche. E, ad essere sincero, mi chiedevo quando il governo avrebbe provveduto a varare questo decreto, visto che la situazione dei debiti fiscali di alcune squadre è veramente ridicola. Sia chiaro, non approvo. Ma visto l'andazzo, mi sembrava inevitabile.

Due anni fa si sono resi conto che gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni dei calciatori pesavano troppo sui bilanci, e hanno pensato di farglieli spalmare su dieci anni, indipendentemente dalla durata dei contratti. Chiunque capisca qualcosa di contabilità sa che si tratta di una cosa assolutamente priva di senso: acquisto un bene a lento ciclo di utilizzo, presumo di utilizzarlo per cinque anni, ma invece di ammortizzarlo a quote costanti per cinque anni lo ammortizzo per dieci. Magari questo arriva alla fine del contratto, e io ho un fondo ammortamento arrivato solo a metà, come se lo avessi utilizzato al 50%. E chissenefrega della correttezza, della chiarezza e della competenza, principi contabili che ormai non servono più a un cazzo.

Questa dei debiti fiscali è, contabilmente, un male minore. E' una misura straordinaria, e come tale va considerata. Certo, poi c'è la questione morale, ed è legittimo chiedersi se sia giusto abbuonare a certa gente la mala gestione delle proprie società, beh, se ne può parlare. Io non credo. Ma, facendo l'avvocato del Diavolo, il calcio in Italia è ben più importante di quello che molti qui stanno dicendo. Io non sono un tifoso, magari non lo siete nemmeno voi, magari lo siete ma la vostra obiettività vi impedisce di abbuonare al vostro presidente questo genere di mancanze. Avete la mia comprensione.

Ma provate ad immaginare un campionato fatto dalle società di serie C (perché quelle di serie B, bilanci alla mano, sono messe peggio di quelle di serie A). I campioni continuerebbero a guadagnare quanto guadagnano ora, solo si trasferirebbero all'estero, dove i megastipendi hanno un loro perché. Noi in compenso non avremmo più il nostro sport nazionale, che personalmente mi lascia abbastanza indifferente, ma che molte persone che conosco, a tutti i livelli sociali e culturali, annoverano fra i propri passatempi principali. Il calcio in Italia è un bene di grandissima importanza, al di là di chi vuole ridurre la cosa all'ennesima manovra raggiratoria di Don Silvio. Sono straconvinto che chiunque ci fosse stato al governo, Bertinotti compreso, si sarebbe comportato allo stesso modo.

Il problema non è che "il calcio deve tornare a quando non c'erano tutti sti soldi di mezzo", non è possibile e non succederà mai, mettetevi il cuore in pace. I soldi rimarrano, aumenteranno, se possibile. Il problema è che il calcio tutti 'sti soldi deve imparare a gestirli. Perché il calcio ormai è un business, e, francamente, non c'è nulla di male. Almeno finché non ci rimettiamo noi, ovviamente. Il Manchester United nel 2003 ha chiuso con un attivo netto di 50 milioni di sterline. La Serie A, nello stesso anno, ha avuto un passivo complessivo intorno ai quattrocento milioni di Euro, per metà opera di Roma e Lazio. Si salvava praticamente solo la Juventus, visto che Chievo, Empoli e Reggina, le altre società in attivo, hanno usufruito del decreto spalma-ammortamenti di cui sopra.

La Juventus è l'unica squadra italiana gestita come Dio comanda. Ha un fatturato di tutto rispetto, e le sue spese sono commisurate ad esso. Attualmente è in rosso, è vero, ma ha una struttura solida e alcuni progetti decisamente interessanti. Le altre squadre, quando non sono nelle pietose condizioni di Roma e Lazio (che non so con quale coraggio sono ancora quotate), sono ancora gestite come i club dell'oratorio: spendiamo qualche centinaio di miliardi in calciomercato, tanto poi arriva Zio Paperone che fa un aumento di capitale e va tutto a posto. Non esiste un controllo dei costi, non esiste una strategia di lungo periodo, non esiste nulla che avvicini queste società a quello che sono in realtà: delle società di capitali con fine di lucro.

E, ripeto, non c'è nulla di male: negli Stati Uniti è così da sempre: i Los Angeles Lakers sono una squadra di Basket, ma prima di tutto sono una colossale macchina da soldi. Hanno un marchio riconoscibilissimo, e lo sfruttano adeguatamente. E questo gli permette di pagare Shaquille O'Neal, Kobe Bryant, Gary Payton e Karl Malone. Non c'è nulla di male. In Italia invece L'Inter spende il novantatré per cento del proprio fatturato solo in stipendi. E per coprire la cosa non pensa ad aumentare il fatturato e a diversificare i ricavi, no, si limita, ogni anno, a immettere nuove risorse. Finché Moratti e Tronchetti Provera hanno i soldi non c'è nulla di male. Poi succede come a Roma.

Lo sport è business. E, sarà brutto da dire, ma finché questo business garantisce lo spettacolo e rispetta le regole, non c'è nulla di male. Se Totti guadagna dieci milioni a stagione perché li vale, economicamente, perché la sua presenza in squadra garantisce alla società guadagni adeguati a fronte del suo stipendio, io non ho nulla da obiettare. In fondo anche gli alti dirigenti delle società industriali guadagnano quei soldi, gestendo business che a livello di cifre non sono poi così superiori, e a livello di importanza sociale non si avvicinano nemmeno lontanamente al calcio.

Questo è il mio pensiero, da tesista sull'argomento. Se avete letto tutto, complimenti. :D

Umilmente...
:D :D :D

Abigail
22-03-2004, 13.33.01
Rispondo a qualche reply che è "apparso" nel frattempo:

Friskio: Recoba NON guadagna quanto cinque dirigenti d'azienda messi assieme. Prova a investigare sullo stipendio di gente come Tronchetti Provera, e stupisci. E comunque il confronto non regge (e in questo mi sono espresso male anche io nel mio post precedente): Recoba per l'Inter non è personale, è mezzo di produzione. E come tale dovrebbe generare costi che sono proporzionati alla sua utilità, e commisurati ai ricavi che genera. Almeno in teoria.

Headshot: E' vero, questo decreto genererà ancora una volta benefici per Don Silvio. Ma, fidati, il Milan è una delle società con i problemi minori. E le tasse, almeno per ora, le paga.

Ancora Friskio: le società non fanno le "finte tonte": quei soldi semplicemente non li hanno, li dovrebbero tirare fuori i proprietari, perché le società non guadagnano abbastanza. Punto. E' questo il problema: il calcio si dovrebbe autoalimentare, come succede in Inghilterra, come succede per gli sport americani, perché le potenzialità le ha tutte. Solo che non lo fa. E Gattuso, se non lo pagassero due milioni all'anno, andrebbe a giocare da un'altra parte. Perché ti assicuro che c'è chi è in grado di pagarlo anche di più.

Umilmente...
:D :D :D

JEDI
22-03-2004, 13.33.32
Originally posted by Abigail

Se avete letto tutto, complimenti. :D


Insomma, mi stai dicendo che da romanista mi devo preoccupare? :D
Comunque hai fatto l'esempio del Manchester United, ma per quel poco che so, era anche l'unico che potevi fare. Non mi risulta che in Europa gli altri grandi club ( Real Madrid in testa ) se la passino molto meglio di quelli italiani da un punto di vista economico. Sono del resto d'accordo sul fatto che il calcio vada considerato come fenomeno sociale nel suo insieme, con tutte le ricadute e le conseguenze che esercita nel tessuto socio-economico e culturale ( inteso ni senso lato ) del nostro paese.

Fanto64
22-03-2004, 13.36.46
Originally posted by HeadShot
vorrei ricordare che berlusconi è anche presidente del milan... mi sembra palese che ci guadagnerà
CHE SCHIFO!
in che senso?
il milan quando è sotto i suoi azionisti di tasca loro l'hanno risanato, l'anno scorso erano fuori con lo stipendio a Rivaldo e l'hanno ceduto,salvando il parma, che ci guadagna? o la Lazio e la Roma (che poi se queste tre società finissero in promozione mi potrebbe pure stare bene:D , i calciatori guadagnano tanto? e la simona ventura per 4 serate di S.Remo quanto si è preso?e i vestiti che gli hanno dato? il primo costava come una casa.... e Bonolis? tanto per fare 2 nomi...
ricodatevi poi che il 48% degli stipendi dei calciatori, vanno allo stato, quindi piu' prendono piu' lo stato incassa, poi
ripeto, perchè sovvenzionare il teatre ecc. ecc. ed non dilazionare i debiti delle squadre di calcio?



(tanto berlusca vuole fare un campionato europeo, e in questo modo accorcia i tempi. a rimetterci saranno le società minori che private delle grandi squadre avranno incassi molto piu' bassi)

Abigail
22-03-2004, 13.42.39
Originally posted by JEDI
Comunque hai fatto l'esempio del Manchester United, ma per quel poco che so, era anche l'unico che potevi fare.
Ehm... No. Il Man Utd è sicuramente il "faro" del calcio mondiale, da questo punto di vista, ed è vero che la stragrande maggioranza delle società calcistiche è in perdita, anche in Spagna (dove non sono messi molto meglio di noi), ma ad esempio le più grandi società inglesi sono tutte in attivo. E fanno della gestione coerente e diversificata (non solo calcio, ma anche gestione immobiliare dello stadio e delle strutture limitrofe, merchandising, gestione di ristoranti e altre amenità) un punto cardine della propria gestione. La media del rapporto salari/fatturato in UK è intorno al 65%. Noi siamo oltre l'80. La Premier League, nel 2002 ha registrato un attivo totale di quasi 150 milioni di Euro. La Bundesliga (che, calcisticamente, non conta quasi un cazzo) ne ha registrati 100. Noi siamo sotto di 400. Fai un po' te. :D

A proposito, sì, da romanista ti devi preoccupare parecchio. Se vuoi qualche dato, sul sito puoi scaricare tutti i comunicati finanziari che vuoi... :D

Umilmente...
:D :D :D

friskio
22-03-2004, 13.58.22
Originally posted by Abigail
Rispondo a qualche reply che è "apparso" nel frattempo:

Friskio: Recoba NON guadagna quanto cinque dirigenti d'azienda messi assieme. Prova a investigare sullo stipendio di gente come Tronchetti Provera, e stupisci. E comunque il confronto non regge (e in questo mi sono espresso male anche io nel mio post precedente): Recoba per l'Inter non è personale, è mezzo di produzione. E come tale dovrebbe generare costi che sono proporzionati alla sua utilità, e commisurati ai ricavi che genera. Almeno in teoria.


Beh, Recoba guadagnava, se nn sbaglio, 17.5 miliardi a stagione!
A me non sembra che il valore di quel giocatore sia proprio corretto!
Nn credo che l'Inter abbia giovato dell'acquisto di Recoba (anche perché il mercato per un giocatore strapagato come lui è molto ristretto!)
è un acquisto a "perdere" fino alla scadenza del suo contratto!
Solo nel caso di acquisto a parametro zero, penso che Recoba torni ad avere un mercato più ampio!
Se Tronchetti Provera guadagna di più, penso che sia un guadagno connaturato alla propria posizione e alle proprie responsabilità di "Industriale".
Recoba che responsabilità ha?



Ancora Friskio: le società non fanno le "finte tonte": quei soldi semplicemente non li hanno, li dovrebbero tirare fuori i proprietari, perché le società non guadagnano abbastanza. Punto. E' questo il problema: il calcio si dovrebbe autoalimentare, come succede in Inghilterra, come succede per gli sport americani, perché le potenzialità le ha tutte. Solo che non lo fa. E Gattuso, se non lo pagassero due milioni all'anno, andrebbe a giocare da un'altra parte. Perché ti assicuro che c'è chi è in grado di pagarlo anche di più.

Umilmente...
:D :D :D

Ovvio che sia così......
perché in Italia nn si riesce a gestire una situazione simile?
In inghilterra erano conciati da far schifo...forse peggio che da noi, eppure si sono rimboccati le maniche e hanno fatto il "miracolo"............ce l'hanno fatta!
Si sono quotati in borsa (Abil, se non sbaglio impossibile essere quotati in borsa con i conti in rosso, vero?) hanno introiti maggiori rispetto alle uscite eccetera eccetera........
La Juve è l'unica a "statuto" inglese....e le altre?

spero solo che nn si inventino condoni del cazzo...perché sarebbe l'ennesima presa per il culo...........
comincerò a nn pagare le tasse nemmeno io....tanto poi condonano tutto...........

shottolo
22-03-2004, 14.27.33
oh ma allora facciamo che semino debiti ovunque e poi dico al governo: la mia ditta di chiodi è un prodotto culturale italiano, quindi voglio che ora risani i miei bilanci
ma che cazzo state dicendo? sono società quotate in borsa, se falliscono sono solo cazzi loro
per dio, perché non usano quei soldi del cazzo per risanare altre cose? ma cristo, io ho dovuto aspettare quasi un mese per fare un'ecografia all'addome, comprare altri ecografi e assumere medici no eh?
mi girano troppo i coglioni
fanculo al calcio e fanculo a chi vuole usare i MIEI soldi per pararsi il culo

Fanto64
22-03-2004, 16.12.46
Originally posted by bejita
fantocoso, vuoi salvare la tua squadra? fagli una donazione

a me frega cazzi di ste squadre, non vedo perchè i soldi che verso in tasse debbano essere utilizzate per ste stronzate e non magari per sovvenzionare la ricerca contro il cancro (invece per la ricerca contro il cancro si possono fare solo donazioni....)

perch'è "fantacoso"???? non capisci i numeri? 64,= sessantaquattro.
io non voglio salvare proprio nussuna squadra, al mio primo post ho chiesto il perchè allora io devo sovvenzionare :
compagnie teatrali,
circhi,
registi ed altro che a me fregano molto meno del calcio. mi sai rispondere Tu?
sulla sovvenzione a ricerche sfondi una porta aperta, invece no devo dare i miei soldi a :

stronzate

thedarkmind
22-03-2004, 16.46.19
Ammettendo che il decreto passi, perchè al calcio si e a una qualsiasi altra azienda no? Già se io ho un qualche debito con la banca (posso essere imprenditore o dipendente non importa) i soldi li vogliono tutti allo scadere del 'prestito. Perchè anch'io non posso spalmare? Non posso dire ti pago in 10 anni invece di 5? Perchè sono costretto a pagare ogni mese le tasse? Perchè non posso dire questo mese faccio fatica, pagherò il prossimo... al massimo faccio un condono. Oppure caro governo la mia pasticceria che produce cannoli siciliani, prodotto che tiene alto il nome dell'italia come lo tiene 'alto' il calcio sta attraversando un brutto periodo, puoi far pagare un po + tasse e darmi un po di soldi? Perchè quelli che sbagliano nelle gestioni pagano mentre solo alle società di calcio tutto deve essere permesso? Che hanno di +? A questo punto o tutti o nessuno

Fanto64
22-03-2004, 16.50.35
Originally posted by thedarkmind
Ammettendo che il decreto passi, perchè al calcio si e a una qualsiasi altra azienda no? Già se io ho un qualche debito con la banca (posso essere imprenditore o dipendente non importa) i soldi li vogliono tutti allo scadere del 'prestito. Perchè anch'io non posso spalmare? Non posso dire ti pago in 10 anni invece di 5? Perchè sono costretto a pagare ogni mese le tasse? Perchè non posso dire questo mese faccio fatica, pagherò il prossimo... al massimo faccio un condono. Oppure caro governo la mia pasticceria che produce cannoli siciliani, prodotto che tiene alto il nome dell'italia come lo tiene 'alto' il calcio sta attraversando un brutto periodo, puoi far pagare un po + tasse e darmi un po di soldi? Perchè quelli che sbagliano nelle gestioni pagano mentre solo alle società di calcio tutto deve essere permesso? Che hanno di +? A questo punto o tutti o nessuno


NESSUNO

Liga10
22-03-2004, 20.57.53
Originally posted by Thor67
E se lo dice il Liga :D


Oh finalmente qualcuno che ha capito la gravità della situazione...