PDA

Visualizza versione completa : Programmate bene le cose...



djnat
22-02-2004, 13.34.00
...organizzando tali circostanze alla perfezione, anche nei minimi dettagli, pensando proprio a tutto, senza trascurare anche le più apparentemente insignificanti sfaccettature.

Sistematicamente, andrà tutto a puttane.

Ho notato che, volendo fare un discorso a carattere puramente statistico e razionale, un'altissima percentuale delle cose (di qualsiasi genere) che organizzo "puntigliosamente" saltano, o riescono soltanto parzialmente. Mentre le cose "migliori" sono sempre state, almeno per me, quelle preparate quasi all'ultimo momento, senza particolari sbattimenti, quasi in fretta.

Secondo voi è preferibile, in qualsiasi situazione, ragionare "alla giornata", facendo tutto come viene, senza pensarci troppo, oppure tendete ad organizzarvi già con largo anticipo? Il mio è un discorso molto generale, che si può adattare a qualsiasi tipo di avvenimento "organizzabile".

bounty
22-02-2004, 13.45.36
Programmando una cosa significa che in testa hai gia in mente un qualchesia risultato,che puntualmente puo essere deludente.
Non programmando una mazza ti aspetti,appunto perche non hai programmato niente,che vada tutto male e quindi il risultato ti sembra sempre positivo alla fine.:toh:
Che filosofo da 4 soldi che sono!!:D
Pero se ci pensi e' cosi.
P.S.no mi hai ancora detto chi e' la donnina nel tuo avatarre:rolleyes:

bounty
22-02-2004, 13.52.18
Originally posted by djnat
Katie Price.
Allora te lo quoto cosi poi tutti possono aspere che supergnocca e' quella che hai in avatarre:D :D :D
MUHAHAHAHHAHAMUHWHAUWHAWHAUWHAUHWUA

maurin
22-02-2004, 15.23.20
Originally posted by bounty
Programmando una cosa significa che in testa hai gia in mente un qualchesia risultato,che puntualmente puo essere deludente.
Non programmando una mazza ti aspetti,appunto perche non hai programmato niente,che vada tutto male e quindi il risultato ti sembra sempre positivo alla fine.:toh:
Che filosofo da 4 soldi che sono!!:D
Pero se ci pensi e' cosi.
P.S.no mi hai ancora detto chi e' la donnina nel tuo avatarre:rolleyes:


quoto.

L'organizzazione delle cose, e la relativa aspettativa che ci si crea attorno, le rende, poi, quasi sempre deludenti.

+farden+
22-02-2004, 16.23.41
Originally posted by djnat
...organizzando tali circostanze alla perfezione, anche nei minimi dettagli, pensando proprio a tutto, senza trascurare anche le più apparentemente insignificanti sfaccettature.

Sistematicamente, andrà tutto a puttane.



murphy rulez:D

Ef.Di.Gi
22-02-2004, 17.13.07
legge di murphy, no?

Elenina
22-02-2004, 17.35.21
è un classico ma il fatto è che un tot le cose (sia programmate che improvvisate) vanno a puttane e riescono bene in ugual numero solo che se a va puttane una cosa programmata scoccia di più.

mimmo81
22-02-2004, 19.13.27
io programmo anticipatamente di fare tutto all'ultimo secondo

Peter Pan
22-02-2004, 19.14.11
Programmare le cose è una cazzata enorme. Perché l'imprevisto è sempre dietro l'angolo, e anche il tuo punto di vista può cambiare in un solo secondo... così come dopo un anno ti puoi rendere conto di aver sbagliato tutto.

e quando nemmeno di te stesso puoi fidarti... fanculo, organizzati lo stretto necessario, il meno possibile... per prepararsi a viveree la gente si dimentica spesso di vivere.

Quindi vaffancuulo! La porta è aperta... questo basta!

Sparpa
22-02-2004, 20.31.00
quoto Peter e la prima frase di bounty.

sebbene io sia stato uno che amava programmare le cose(ma proprio per via del fatto che mi ero rotto le palle che andassero sempre a puttane :D ), oggi mi sono reso conto, praticamente col procedimento inverso, che la casualità e le infinite variabili costituenti un dato avvenimento sono impossibili da prevenire.

Tuttavia, restano alcuni casi in cui una programmazione è praticamente indispensabile, e non perchè ci va di mezzo l'imprevisto...ma perchè si rischia di venire sommersi da tutte le vicende! :D

E' anche vero che molto probabilmente il discorso è un pò diverso...

sheena
22-02-2004, 20.48.59
disorganizzata come sono, se solo provassi ad organizzare una cosa qualsiasi, andrebbe a puttane anche l'idea della cosa in questione. lascio che tutto accada. nn chiudo mai le porte a niente e che sia quel che sia. dopo potro' riderne o piangerne le conseguenze, ma resta sempre un'esperienza in piu' che se avessi voluto organizzare probabilemente nn sarebbe nemmeno esistita (per la mia incapacita' ad organizzare alcunche', appunto. :P). = meglio vivere alla giornata, in sintesi.

Peter Pan
22-02-2004, 21.09.21
L'unica cosa che posso accettare sia organizzata è il delirio!

Qfwfq
22-02-2004, 22.04.32
E' inevitabile che, in buona parte dei casi, nulla vada nel modo in cui abbiamo predisposto che debba procedere. Nessun piano sopravvive al contatto con il nemico. Pur tuttavia sono abbastanza abile da calcolare il maggior numero di possibili esiti e combinazioni per un'azione, di modo da non farmi quasi mai sorprendere o giocare. La mia consueta tendenza poi ad attendermi il peggio da ogni situazione mi preserva generalmente da brutte sorprese.

djnat
22-02-2004, 22.53.07
Originally posted by Qfwfq
La mia consueta tendenza poi ad attendermi il peggio da ogni situazione mi preserva generalmente da brutte sorprese. Credo che in questi casi, il pessimismo sia una chiave di lettura efficace, oltre che potenziale fonte di successivo piacere: immaginando che tutto si sviluppi nel peggiore dei modi, ci sarà indifferenza / rassegnazione qualora in effetti ciò si confermi, e un godimento maggiore qualora "inaspettatamente" le cose vadano per il meglio.

fppiccolo
22-02-2004, 23.34.22
quand'ero giovane programmavo le cose e puntualmente andavano male o non si verificavano affatto,e mi trovavo male perchè non calcolavo mai l'imprevisto...poi crescendo ho imparato a vivere alla giornata...ed è la cosa migliore ;)

Qfwfq
22-02-2004, 23.42.25
Originally posted by djnat
Credo che in questi casi, il pessimismo sia una chiave di lettura efficace, oltre che potenziale fonte di successivo piacere: immaginando che tutto si sviluppi nel peggiore dei modi, ci sarà indifferenza / rassegnazione qualora in effetti ciò si confermi, e un godimento maggiore qualora "inaspettatamente" le cose vadano per il meglio.

Esattamente.

Peter Pan
23-02-2004, 00.22.33
Q... non programmo nulla... ma mi prefisso il buon proposito di riempirti di botte. :D


(n.b.: ovvio che non c'è nessun motivo!)

Qfwfq
23-02-2004, 00.30.09
Originally posted by Peter Pan
Q... non programmo nulla... ma mi prefisso il buon proposito di riempirti di botte. :D


(n.b.: ovvio che non c'è nessun motivo!)

Ho previsto anche questa tua mossa :asd:

sheena
23-02-2004, 02.10.59
Originally posted by Peter Pan
L'unica cosa che posso accettare sia organizzata è il delirio!

ma sei scemo? :.:

TrustNoOne
23-02-2004, 02.21.18
se non programmo le mie attivita', il mio rendimento scende vertiginosamente.

Ragionamento da ingegnere (ma dai, direte voi).

Fate pur come volete, io incontro grossi problemi se non mi organizzo. E non sto parlando di organizzarmi ogni ora del giorno, sto parlando di sapere sempre cosa fare e in che tempi. Se non mi do' delle scadenze, non faccio nulla.
edit: questo non significa che non possa variare i programmi. Se cambio una cosa, la sposto da un'altra parte, mi sembra normale.
Che poi non ci riesca sempre e' dovuto unicamente alla mancanza di forza di volonta'... In realta' le uniche cose che faccio senza programmarle sono quelle che mi piacciono, e sono ben poche. Tutto il resto lo impongo a me stesso

zio_lucas
23-02-2004, 08.48.32
mi organizzo all'ultimo nanosecondo e le cose riescono meglio :D :D :D

Peter Pan
23-02-2004, 15.29.12
Originally posted by sheena
ma sei scemo? :.:

Bé... sì. Che domande mi fai...

Sei mai stata testimone di qualsiasi mia azione che fosse seppur lontanamente somigliante a qualcosa di sensato?

sheena
23-02-2004, 16.09.57
Originally posted by Peter Pan
Bé... sì. Che domande mi fai...

Sei mai stata testimone di qualsiasi mia azione che fosse seppur lontanamente somigliante a qualcosa di sensato?


no. appunto... :.:















:stica:

Peter Pan
23-02-2004, 18.52.54
Originally posted by sheena
no. appunto...


Né mai lo vedrai. Nonostante me.

Ci sono persone sempre pronte a far sembrare ridicolo qualunque tentativo.

Seppure sia il desiderio e l'istinto a dirmi di fare qualcosa, senza programmazione né nulla.

Solo le persone senza anima e calcolatrici potranno vedere intenti e secondi fini...



di chi è il problema allora?

Qfwfq
23-02-2004, 19.16.50
Originally posted by Peter Pan
Solo le persone senza anima e calcolatrici potranno vedere intenti e secondi fini...

di chi è il problema allora?


Solitamente le persone che riescono a vedere intenti e secondi fini sono lungimiranti, non senz'anima; senza considerare come, a quanto pare, la mancanza di un'anima non pregiudichi la buona riuscita delle proprie azioni. Anzi, tutt'altro; direi che pertanto il problema rimane di chi non riesce a calcolare o prevedere nella misura in cui le sue azioni vanno a buttarsi a mare.

follettomalefico
23-02-2004, 19.36.52
Originally posted by djnat
Credo che in questi casi, il pessimismo sia una chiave di lettura efficace, oltre che potenziale fonte di successivo piacere: immaginando che tutto si sviluppi nel peggiore dei modi, ci sarà indifferenza / rassegnazione qualora in effetti ciò si confermi, e un godimento maggiore qualora "inaspettatamente" le cose vadano per il meglio. Si, ma questa è una visione parziale del tema.

Perchè la chiave di "prevenzione pessimistica" impedisce di "gustare" a fondo tutto quel che accade, che sia predeterminato o meno. ;)

sheena
23-02-2004, 20.06.25
Originally posted by Peter Pan
Né mai lo vedrai. Nonostante me.

Ci sono persone sempre pronte a far sembrare ridicolo qualunque tentativo.

Seppure sia il desiderio e l'istinto a dirmi di fare qualcosa, senza programmazione né nulla.

Solo le persone senza anima e calcolatrici potranno vedere intenti e secondi fini...



di chi è il problema allora?

nn e' mio, ne' tuo, imho.






mi stai dicendo che h un'anima??? LOL

Peter Pan
23-02-2004, 20.14.29
Originally posted by sheena
mi stai dicendo che h un'anima??? LOL


Ma no, tranquilla... che vai a pensare? Stai scherzando?




(figurati se ti dico che hai un'anima anche tu... correresti subito a vedere quant'è quotata per venderla al miglior offerente!!!



Originally posted by Qfwfq
direi che pertanto il problema rimane di chi non riesce a calcolare o prevedere nella misura in cui le sue azioni vanno a buttarsi a mare.

Lapalissiano.


Originally posted by Qfwfq
Solitamente le persone che riescono a vedere intenti e secondi fini sono lungimiranti, non senz'anima;

Non generalizzare. Hai troppa fiducia nel genere umano tu.

La gente è stupida. E presuntuosa.
Quando crede di aver vissuto tutti i peggiori mali di questo mondo non riesce ad accorgersi di nient'altro. Sa sempre come vanno le cose ed hanno sempre una spiegazione a tutto.

E non hanno per nulla le palle di dirti le cose in faccia né di venire a chiarire le cose quando hanno pensato che c'è qualcosa c he non va. Questa non è lungimiranza, ma povertà di spirito.

E per quanto bene tu possa volere a queste peersone, non puoi nemmeno mandarle a fanculo. E ciò che ti rimane è solamente tristezza per queste persone.

Sì... forse il problema è tuo nella misura in cui continui a dare considerazione a queste anime tristi.

sheena
23-02-2004, 20.22.37
Originally posted by Peter Pan
(figurati se ti dico che hai un'anima anche tu... correresti subito a vedere quant'è quotata per venderla al miglior offerente!!!


devo cominciare a nasconderti qcs, uomo! :.:

follettomalefico
23-02-2004, 20.27.09
Peter, c'è molto di personale in quel che dici... anzi, solo questioni personali e una tua personale visione delle cose :)

Peter Pan
23-02-2004, 23.41.44
Originally posted by Qfwfq
Ho previsto anche questa tua mossa

Bene... quante botte devi avere! :D



Originally posted by sheena
devo cominciare a nasconderti qcs, uomo!

Oh fai pure...






se ci riesci... :evil:



Originally posted by follettomalefico
Peter, c'è molto di personale in quel che dici... anzi, solo questioni personali e una tua personale visione delle cose :)

Bé... ne parli come se fosse una colpa... ma vedi... io ho vissuto solo la mia di vita... seppure abbia provato a immedesimarmi negli altri... l'empatia da psicologo non mi ha portato più lontano di quanto avessi potuto fare con le gambe spezzate.

Quindi, aspetto smepre che l'umanità mi stupissca con qualcosa di bello e grandioso... per il momento i segni che ho sulla pelle mi parlano di questo.
Sono sempre aperto a nuove essperienze.

Ehm... per quello che riguarda le questioni personali, spero di non essere frainteso anche questa volta! :rolleyes:

Qfwfq
24-02-2004, 00.43.26
Originally posted by Peter Pan

Hai troppa fiducia nel genere umano tu.


:roll3:
Questa è la migliore battuta dell'anno :asd:

In realtà calcolo tutto al dettaglio proprio perchè non mi fido di niente e di nessuno mentre, per contro, nutro una larghissima fiducia nelle mie capacità raziocinanti.

zio_lucas
24-02-2004, 11.10.56
Originally posted by Qfwfq
:roll3:
Questa è la migliore battuta dell'anno :asd:



Originally posted by Peter Pan

Hai troppa fiducia nel genere umano tu.




guarda che non è una battuta :birra:

follettomalefico
24-02-2004, 12.09.19
Non ne parlo come se fosse colpa, assolutamente. Ne parlo come sia una visione ristretta delle cose.

E' un po' il concetto che esprimevo la pagina prima dove affermavo che il vivere ponendo il pessimosmo a priori impedisce di vivere effettivamente appieno le cose, sebbene così non si possa praticamente mai venire delusi :)

Peter Pan
24-02-2004, 17.38.26
Originally posted by follettomalefico
vivere ponendo il pessimosmo a priori impedisce di vivere effettivamente appieno le cose, sebbene così non si possa praticamente mai venire delusi


Sono sempre stato convinto che mosrtrando da subito la parte peggiore di te eviti di deludere le persone.

Ma se ti preme di deludere le persone vuol dire che ci tieni, che vuoi loro del bene. E allora perché negare la tua vera natura a queste persone?

L'ho capito dopo aver sbattuto un bel po' le palle contro la mia testa di cazzo.
Alla fine hai ragione che il pessimismo non aiuta se non a deluderti.
ma è pur vero che ti tiene frenato e non ti permette di vivere le cose nella loro totalità. E anche questo l'ho imparato a mie (e purtroppo non solo mie) spese.

Così ho cominciato a vivere senza farmi più tanti problemi. Senza pessimismo, senza ottimismo. Alla fine non sono altro che il nome di ciò che ci aspettiamo dalla vita.

Ma anche giocando a Tetris ti accorgi che non puoi aspettarti sempre il pezzo giusto, che non puoi costruirti una strategia vinente se non ti aspetti l'imprevisto.

E il jazz ti insegna a improvvisare... alla fine è il concetto di genialità di "Amici Miei".

Una giusta dose di tutti questi ingredienti non ti garantisce il successo.
Solo la convinzione che alla fine le cose vanno sempre come cazzo vogliono loro ti impedisce di rimanere deluso... ma almeno tu hai fatto ciò che potevi... seppure alla fine riuscirai sempre a romperti le palle e a trovare le tue colpe...

Ma sai com'è, perdona il luogo comune... sbagliando si impara.

follettomalefico
24-02-2004, 18.42.16
Beh Peter, per il mio punto di vista, ormai credo tu l'abbia capito da quanto tempo (non)mi conosci (non in quanto online ;)) condivido pienamente il punto di vista neutrale che hai appena esposto...

...tranne che nelle conclusioni che trai ;)


Lo sai, io sono un utopista-cinico-"c'èsempreunacandelaanchenelbuiomaggiore" :D

Peter Pan
24-02-2004, 18.47.34
Originally posted by follettomalefico
Lo sai, io sono un utopista-cinico-"c'èsempreunacandelaanchenelbuiomaggiore"

Io dal canto mio rifuggo qualsiasi classificazione, non servoono altro che a mettertela nel culo non appena fai una mossa falsa... e siccome appena mi muovo faccio danni... o c'è sempre qualcuno pronto a pensare che tu li faccia... comunque...

Sono anch'io in una fase zen... non posso negare di sentirmi spesso in una stanza buia... ma adesso il gatto nero non lo cerco nemmeno, se c'è, sarà lui a grattare la porta per uscire prima o poi... :niente!:

Qfwfq
24-02-2004, 18.48.37
Originally posted by zio_lucas
guarda che non è una battuta :birra:

In riferimento a me sì :asd:

Peter Pan
24-02-2004, 20.38.17
Originally posted by Qfwfq
In riferimento a me sì :asd:

Quante botte devi avere! :roll:


Originally posted by Peter Pan
spero di non essere frainteso anche questa volta!

Vabbé... come volevasi dimostrare!

Xenah-TcA
25-02-2004, 10.10.16
io sono un tipo che è quasi maniaco dell'organizzazione....ultimamente xò ho cambiato!mi sono accorto pure io che le cose che escono meglio sono quelle improvvisate,uscite all'ultimo momento senza pensarci settimane. e sopprattutto nn è detto che una cosa fatta all'ultimo momento esca male, mentre una programmata con largo anticipo vada bene..

zio_lucas
25-02-2004, 13.32.25
Originally posted by Xenah-TcA


sopprattutto nn è detto che una cosa fatta all'ultimo momento esca male, mentre una programmata con largo anticipo vada bene..



quoto :birra: :birra: :birra: