PDA

Visualizza versione completa : Immaginazione



Sparpa
21-02-2004, 14.23.49
Non so se questo topic possa rimanere qua o essere spostato nel Music Zone, ma c'è da dire che la musica è solo un mezzo per parlare di questo argomento.
Eventualmente mod, spostatelo pure :)

Ieri mattina in macchina mentre mi recavo al lavoro, stavo ascoltando la radio come mio solito.
Ad un certo punto becco la canzone Sway di Vanessa Carlton, per me davvero molto bella.
L'ascolto di questa canzone mi ha fatto immaginare una ragazza, capelli lunghi, con una camicetta celeste appena sbottonata.
i capelli della ragazza sono mossi dal vento, che in modo tremendamente affascinante le passano sul viso in modo disordinato.
Il suo sguardo è rivolto verso destra(ipotizzando un me stesso osservatore, quindi verso la mia destra), leggermente rivolto verso l'alto. Il tutto era tremendamente nitido e particolareggiato, pur essendo solo una immagine inventata da me.

Lo so, sembra davvero folle ma è questo che l'ascolto di quei suoni, musica e voce, mi hanno fatto immaginare.

Ora, la mia domanda non sarà il chiedere cosa voglia significare questa mia raffigurazione mentale, ma piuttosto parlare della nostra immaginazione e di come e cosa i suoni(sempre voci e suoni) riescano a farla "lavorare".
Anche a voi succedono cose simili? e se si, portate un esempio di come i suoni interagiscano con la vostra immaginazione, e cosa inducono ad immaginare.

:)


p.s. il mio è solo un esempio, parlo della canzone in questione, ma mi è successo in tante altre circostanze con canzoni diverse. Questo è solo il più recente :)

SuperLan
21-02-2004, 14.47.40
La funzione, im matematica, è un legame che si crea fra due enti diversi, x estrapolazione d'insieme, ma che cmq è in grado di unire in un certo qual modo i diversi due quid di cui sopra:
in comunicazione, avviene la stessa cosa, fra percezioni sensoriali auditiva e visiva, offrendo così materiale medianico ex-novo, ossia informazioni.
E questa struttura è propria anche, ad esempio, del cinema, ove un regista l'adotti, x esplicitare quel messaggio che fruirà al pubblico grazie all'introspezione psicologica dei vari pg che compongono l'intreccio della fabula.
Un esempio su tutti: Apocalipse Now, di Coppola, in quel dell'ultima scena, che mostra audio-visivamente il messaggio che F.F.C. ha posto all'attenzione degli spettatori, circa la guerra.
Mentre si VEDE sullo schermo Sheen, con lo sguardo ereditato da Kurtz/Brando, la VOCE fuori campo di quest'ultimo recita: "...l'Orrore...l'Orrore...l'Orrore".
E ci sono infinite possibilità evolutivo-culturali, in seno ai legami fra componente ambiental-comunicativa visiva e auditiva nella semiosfera, come quello che hai citato tu(cmq, mi sembrava che tu ne avessi già parlato, di questa 'visione', qlch tempo fa,o mi sbaglio?)

thedarkmind
22-02-2004, 20.04.23
Anch'io quando sento Berlusconi alla radio ho un'immagine molto nitida in testa... ma forse è troppo volgare dirlo qui
Eh si cmq è vero la mente vaga... anche gli odori per esempio... mi capita spesso ricollegare odori a situazioni passate, e credo che nello stesso modo i suoni o meglio la musica creino nel cervello una sorta di collegamento a situazioni reali o surreali che immaginiamo come vorremmo che fossero

Sparpa
22-02-2004, 20.20.43
Grazie a Superlan per la spiegazione scientifica :) e grazie anche a thedarkmind per aver ampliato il discorso agli odori.
però per favore, niente Berlusconi....vi scongiuro, non tiratelo fuori anche qua.

la canzone che io ho portato come esempio, è parecchio dolce e riesce a comunicarmi in qualche modo un senso di libertà.
Ora, solitamente come potremmo raffigurare la libertà?
molto probabilmente l'immagine che la mia mente ha costruito potrebbe tranquillamente rappresentare una sensazione di libertà(basti pensare ai capelli mossi dal vento), ed io la raffiguro in questo modo magari associandola a qualche dejavù(la ragazza).

Se però parlassimo di una canzone come "Take it Back" dei Pink Floyd(che a me piace molto), anch'essa fonte di una grande sensazione di libertà, la mia raffigurazione mentale sarebbe diametralmente diversa.
Ho portato questo esempio proprio perchè ascoltando quella canzone io mi immagino voli "in prima persona" attraverso praterie, colline, coste ecc ecc

il bello è che nulla di tutto ciò dipende dal significato della canzone, che potrebbe benissimo non entrarci nulla con ciò che io immagino.

:)

SuperLan
22-02-2004, 21.11.15
la libertà quale messaggio insito nella musica?
Discorso interessante...xò anche abbastanza ampio, x sezione spazial-temporale comunicativa: il significato di questo quid semantico, infatti, varia dall'AMBIENTE, in cui venga impiegato.
X il carcerato, la libertà è là fuori.
x il malato terminale, come Penn in 21Grammi,la libertà è pari alle conclusioni filosofiche sulla propria vita, che realizza prima di esalare l'ultimo respiro.
In ogni caso, xò, sussiste un'ente comune: l'immaginazione , ossia quel meme che può manifestarsi attraverso varie forme, dalla musica(un ricordo di una canzone in particolare), al + semplice dei 'rumori'(e d'altronde, il suono ritmico dei tamburi, in guerra o x preparare una battaglia, è sempre servito a rendere vivida l'immagine di vittoria nella testa dei guerrieri/soldati).
Ci sono professori di fama mondiale, poi, che citano le possibilità esistenziali di memi legati fortemente tra loro, +ttosto di altri, e che formulano espressioni comunicative verso la mente umana sotto forma di deja vu, sfruttando le potenzialità medianiche di esperienze passate dell'organismo che li ospita, quali percezioni sensoriali audio-visive.
Praticamente, avremmo nel cervello, degli 'enti' che muovono la nostra evoluzione culturale, sfruttando i legami fra i sensi, previa esperienze sensoriali passate.

evileva83
22-02-2004, 21.19.40
quando ascolto musica non posso far a meno di immaginare e sognare e mi stupisco che così poca gente lo faccia...
come si può essere così passivi alla musica?

Hex
22-02-2004, 21.22.54
Boh, io quando ascolto musica non faccio nulla e non immagino nulla.... la ascolto e basta :)

evileva83
22-02-2004, 21.27.47
la goduria nell'ascoltare la musica per me è data dall'associazione dei suoni ai miei + reconditi pensieri... pura catarsi...

King_Mob
23-02-2004, 00.19.14
Originally posted by Sparpa

Ora, la mia domanda non sarà il chiedere cosa voglia significare questa mia raffigurazione mentale, ma piuttosto parlare della nostra immaginazione e di come e cosa i suoni(sempre voci e suoni) riescano a farla "lavorare".
Anche a voi succedono cose simili? e se si, portate un esempio di come i suoni interagiscano con la vostra immaginazione, e cosa inducono ad immaginare.

:)





A me non serve la musica per far scattare l'immaginazione.
Va in automatico o forse ricevo segnali che consciamente non riesco a comprendere....:confused:

TrustNoOne
23-02-2004, 02.14.51
qui l'errore e' di fondo.
Sparpa tu razionalizzi troppo. La musica e' oltre. Il concetto di musica legata ad immagini e' quanto di piu' avvilente si trovi nella societa' d'oggi...

La musica e' emozioni. Va ascoltata e basta. Inutile trasformarla o associarla ad altro decontestualizzando, o meglio contestualizzando, visto che la musica non ha contesto.

Qui la discussione potrebbe andare troppo oltre (fino ad arrivare ai motivi per cui io ritengo la musica puramente elettronica di caratura inferiore), quindi mi fermo e sparisco, saluti.

Sparpa
23-02-2004, 10.06.51
Non posso che accettare il tuo punto di vista Trust, ma non sono d'accordo sul razionalizzare.
Mi spiego.

Il fatto che io all'ascolto di una bella canzone abbia la tendenza a costruire immagini nella mia mente, non lo vedo come un metodo di razionalizzazione inconscia, quanto piuttosto l'esigenza di creare una situazione, un evento puramente astratto che mi permetta di vivere come preferisco quelle sensazioni che la musica mi trasmette!! E se permetti, questo è ben diverso dal razionalizzare.
Io ho parlato di immagini e/o sequenze di immagini che non scaturiscono dal contesto REALE della canzone, ma solo ed unicamente dai suoni e dalla voce, quindi in modo del tutto indipendente dal suo significato.

Sparpa
23-02-2004, 10.08.57
Originally posted by King_Mob
A me non serve la musica per far scattare l'immaginazione.
Va in automatico o forse ricevo segnali che consciamente non riesco a comprendere....:confused: ma infatti io non ho mai parlato del fatto che riuscire ad immaginare sia legato unicamente all'ascolto di musica.... ;)

King_Mob
23-02-2004, 10.38.51
Originally posted by Sparpa
ma infatti io non ho mai parlato del fatto che riuscire ad immaginare sia legato unicamente all'ascolto di musica.... ;)


Ehm.. musica, suoni...
Volevo dire che la mia immaginazione non ha bisogno di nulla.
Tu ascolti alcuni suoni e immagini qualcosa... io non ne ho bisogno.
La mia immaginazione parte da sola.

Ok,sono pazzo...
Succede.

J&B
23-02-2004, 10.45.26
A me capita spessissimo.

Piccolo esempio.

La canzone "Keep Talking" dei Pynk Floid, mi fa sempre costantemente immaginare, ed ormai è un'immagine radicata nella mia mente, un uomo seduto in angolo buio, che piange, guardato da una ragazza di colore con i capelli afro, un gonnellino a sbuffo e delle scarpe basse.

:birra:

Boe.
23-02-2004, 10.54.55
attualmente la mia immaginazione naviga su un "motivetto" che sentivo 48 ore fa che faceva :

"non vincete maiiiiiii non vincete maiiiii"...

Mi fa immaginare un interista col torcicollo a testa china :D

sparpino scusami l'ot

Sparpa
23-02-2004, 11.21.35
Originally posted by King_Mob
Ehm.. musica, suoni...
Volevo dire che la mia immaginazione non ha bisogno di nulla.
Tu ascolti alcuni suoni e immagini qualcosa... io non ne ho bisogno.
La mia immaginazione parte da sola.

Ok,sono pazzo...
Succede. non mi è chiaro se tu abbia capito oppure voglia dire una cosa diversa...

io non ho detto che riesco ad immaginare qualcosa solo ed unicamente sotto lo stimolo di suoni, ma ho semplicemente voluto evidenziare come sia possibile riuscire ad immaginare qualcosa di preciso ascoltando una canzone.

come vedi, anche J&B ha creato la sua rappresentazione mentale di quella canzone :)

evileva83
23-02-2004, 12.44.00
io sogno e immagino continuamente, prima di dormire, la mattina quando mi desto e mi capita anche di estraniarmi quando sono con altre persone...
la musica in particolare asseconda il mio flusso di pensieri, non è che mi sforzi di pensare a qualcosa...
come si può definire questo razionalizzare?
quando si ha un'immaginazione tanto fluida i pensieri scorrono da soli, prendono il sopravvento in qualsiasi momento.
evidentemente tu non hai questo tipo di predisposizione mentale e non è un'offesa questa, ben lungi dall'esserlo...

zio_lucas
23-02-2004, 13.37.51
Originally posted by TrustNoOne


La musica e' emozioni.



come citato in un vecchio thread "musica della vita o canzone non ricordo"

la musica è vita, suscita emozioni come la vita ne riserva

King_Mob
23-02-2004, 14.14.21
Originally posted by Sparpa
non mi è chiaro se tu abbia capito oppure voglia dire una cosa diversa...

io non ho detto che riesco ad immaginare qualcosa solo ed unicamente sotto lo stimolo di suoni, ma ho semplicemente voluto evidenziare come sia possibile riuscire ad immaginare qualcosa di preciso ascoltando una canzone.



E io ti sto dicendo che a me questo non succede perchè io immagino qualcosa senza avere stimoli esterni...

evileva83
23-02-2004, 14.23.50
Originally posted by King_Mob
E io ti sto dicendo che a me questo non succede perchè io immagino qualcosa senza avere stimoli esterni...

trascendiamo
non si può immaginare senza stimoli...
l'immaginazione come il sogno non è altro che una rielaborazione, una percezione poi rimaneggiata dalla mente di ciò che hai attorno...

King_Mob
23-02-2004, 14.32.55
Originally posted by evileva83
trascendiamo
non si può immaginare senza stimoli...
l'immaginazione come il sogno non è altro che una rielaborazione, una percezione poi rimaneggiata dalla mente di ciò che hai attorno...

Trascendiamo dove?

Può essere che sia come dici tu ... ma probabilmente ci sono segnali o stimoli che consciamente non riusciamo a cogliere.
Rimangono lì e poi si sviluppano in sogni e immaginazione...

Sparpa
23-02-2004, 14.47.06
pochi post ma tanta carne al fuoco, bene bene :D

io non ho mai detto che non si può immaginare qualsiasi cosa senza nessuno stimolo audio-visivo, ma ho ritenuto interessante parlare di UN CASO in particolare.
Sono d'accordo con evileva quando dice che non si può immaginare qualcosa senza uno stimolo.
E' come se volessimo parlare di orgasmo spontaneo, senza stimolo...non esiste proprio :asd:

Mi preme fare una cosiderazione al riguardi di ciò:


l'immaginazione come il sogno non è altro che una rielaborazione, una percezione poi rimaneggiata dalla mente di ciò che hai attorno...

non sono del tutto d'accordo, ed ora ne spiego il perchè.
Il fatto di immaginare qualcosa prevede il fatto che si sia svegli, mentre il sogno avviene mentre si dorme.
Questa differenza va ben oltre la semplice differenza di circostanze, perchè solitamente noi tentiamo di immaginare qualcosa che vorremmo, mentre nel sogno il tutto avviene molto random anche se è possibilissimo che un sogno riguardi persone e fatti a cui teniamo in particolar modo, che occupano normalmente i nostri pensieri.

evileva83
23-02-2004, 14.56.34
sono sicuramente due cose differenti, i contenuti sono diversi, anche perchè nel sogno non abbiamo facoltà di scegliere, ma non si può negare che fonte sia la medesima.

Sparpa
23-02-2004, 15.04.58
Originally posted by evileva83
sono sicuramente due cose differenti, i contenuti sono diversi, anche perchè nel sogno non abbiamo facoltà di scegliere, ma non si può negare che fonte sia la medesima. vero per la facoltà di scegliere, è quello il punto! :)

tuttavia non è detto che la fonte sia la medesima

evileva83
23-02-2004, 15.14.03
certo che lo è, e parlo dell'esperienza personale e dei sentimenti quali desideri e timori ovvero la nostra elaborazione delle esperienze...
una fonte enorme, da cui si può attingere qualsiasi cosa...
anche quando immagini cose che non esistono, che non si sono verificate ciò avviene perchè comunque hai una conoscenza delle cose che sono... o no?

Pentolina
23-02-2004, 16.45.04
Originally posted by Sparpa
Anche a voi succedono cose simili? e se si, portate un esempio di come i suoni interagiscano con la vostra immaginazione, e cosa inducono ad immaginare.
I suoni provengono dal brano Now we are Free, di Lisa Gerrard e Hans Zimmer.
La mia immaginazione corre su un qualsiasi paesaggio sperduto e desolato, possibilmente libero da qualsiasi traccia umana. Luogo ancestrale.
Io sto camminando, e la luce è fioca, tipica dei nebbiosi pomeriggi d'inverno.
Sto camminando verso il Nulla assoluto. (fa molto Storia Infinita).

Altro pezzo: Clubbed to death, di Rob Dougan.
Mi dà sempre lo stesso scenario scritto sopra.

perladiluna
23-02-2004, 17.22.36
l'associazione d'immagini e sentimenti che associo ad una canzone non è sempre la stessa ma rispecchia il mio stato d'animo in quel momento...una canzone che ieri poteva vedermi protagonista di un'avventura alla thelma e louise oggi mi vede cadere in un baratro senza fondo.......

Risiko
23-02-2004, 23.24.38
Originally posted by Pentolina
I suoni provengono dal brano Now we are Free, di Lisa Gerrard e Hans Zimmer.
La mia immaginazione corre su un qualsiasi paesaggio sperduto e desolato, possibilmente libero da qualsiasi traccia umana. Luogo ancestrale.
Io sto camminando, e la luce è fioca, tipica dei nebbiosi pomeriggi d'inverno.
Sto camminando verso il Nulla assoluto. (fa molto Storia Infinita).

Altro pezzo: Clubbed to death, di Rob Dougan.
Mi dà sempre lo stesso scenario scritto sopra.

è della colonna sonora del gladiatore vero?

direi di sì, gli autori sono quelli.

grande brano. grande musica.

comunque quoto in pieno, zimmer è semplicemente un grande nel suo campo :sisi: :metal:

Risiko
23-02-2004, 23.26.23
(ps: so il faccino metallaro non c'entra col genere musicale, ma io intendevo un'altra..aaaah! sto sclerando) :dentone: :dentone: :dentone: :dentone: :dentone: :dentone: :dentone: