PDA

Visualizza versione completa : winx club



destino
24-01-2004, 11.37.00
ARRIVANO LE FATE CHE PARLANO ITALIANO
Dopo tante streghe e streghette, amate molto soprattutto dalle ragazzine e meno dai genitori, arriva sugli schermi un gruppo di fatine, protagoniste di Winx Club, in onda dal 26 gennaio tutti i pomeriggi su Raidue.

A differenza della maggior parte dei cartoni trasmessi dalle diverse reti, la nuova serie è tutta italiana, firmata dalla Rainbow e realizzata in co-produzione con Rai Fiction.

La Rainbow, studio di produzione situato sulle colline marchigiane tra Loreto e Recanati, è una delle poche aziende europee in grado di competere coi grandi colossi americani e giapponesi, ma ai bambini dirà molto di più il titolo della sua invenzione più nota, Tommy e Oscar, un "duo" formato da un ragazzino di 10 anni, coraggioso e intelligente, che riesce ad affrontare qualsiasi situazione grazie alle invenzioni di Zio Leonard, e un buffo alieno rosa, con grossi occhioni e antennine, che si ciba di note musicali.

Grazie al successo internazionale di questo cartone, la Rainbow, che fra l’altro ha prodotto anche le avventure di Prezzemolo, la mascotte di Gardaland, ha fatto il "percorso al contrario", aprendo una sede a Singapore, nel cuore della concorrenza. Ora Iginio Straffi, l’eclettico e immaginifico disegnatore e fondatore dell’azienda, punta sulle nuove apprendiste fate (già vendute negli Stati Uniti), che si sono date la missione di sconfiggere tre belle e perfide creature glaciali, novelle streghe più pericolose di quelle tradizionali. Ma i maschietti non temano: nel cartone c’è posto anche per loro, con la partecipazione di quattro specialisti che danno una mano alle Winx contro le cattive di turno. Il tutto in un ambiente che ricorda un po’ Harry Potter. Tanto per cambiare...


http://www.4kidsentertainment.com/images/properties/feature_winx.jpg

merdata in arrivo :bash:

the_World
24-01-2004, 12.13.02
Probabile. Tuttavia fa piacere sapere che si tratta di una produzione italiana.

mimmo81
24-01-2004, 20.33.42
Originally posted by the_World
Probabile. Tuttavia fa piacere sapere che si tratta di una produzione italiana.

e purtroppo è proprio quella che da sinonimo di squallore creativo

the_World
25-01-2004, 15.36.02
Originally posted by mimmo81
e purtroppo è proprio quella che da sinonimo di squallore creativo Molto vero, per ora. Però può essere un'occasione per "farsi le ossa". Voglio dire, in Italia (almeno in ambito fumettistico) abbiamo fior fiore di artisti validissimi ma tuttavia non riusciamo a produrre cartoon che abbiano una qualità sufficientemente alta. Non c'è una tradizione creativa in questo senso, non abbiamo dei "maestri dell'animazione" o anche solo gente che ne capisca abbastanza da istruire nuove leve. Se questa roba può servire a creare un po' di know how e ad aprire in futuro le porte a produzioni più valide... beh, io dico "perchè no?"

;)

Darkside 390
25-01-2004, 22.17.57
Il tuo ottimismo è lodevole.
Ma credo tu tenda e sopravvalutare il tutto.
Più che farsi le ossa io qui prevedo solo ulteriore degrado.

GODZODDO
26-01-2004, 00.06.57
Originally posted by Darkside 390
Il tuo ottimismo è lodevole.
Ma credo tu tenda e sopravvalutare il tutto.
Più che farsi le ossa io qui prevedo solo ulteriore degrado.


nel degrado mi trovo bene ;)

Sariachan
05-02-2004, 11.29.28
Secondo me il vero problema è che qui in Italia si tende a considerare l'animazione solo o quasi "roba per bambini"... Però, i film di Enzo d'Alò sono belli, così come i cartoni di Bruno Bozzetto e altri autori abbastanza anziani che forse non conoscerete... ;)

destino
05-02-2004, 19.42.08
nel fratempo sono riusciti a venderlo a Fox kid Usa :doubt2: