PDA

Visualizza versione completa : Giurisprudenza



f355
12-11-2003, 17.15.36
Dato che sento commenti completamente opposti dagli studenti della suddetta facoltà, potete parlami un po del vostro metodo di studio ( mi riferisco solo agli studenti o ex di Giurisprudenza ) . Il vostro studio è basato molto sulla memoria o c'è anche altro.
Insomma ho bisogno di un po di info generali. Una sorta di presentazione della facoltà, dato che intendo scegliere proprio questa

Cocitu
12-11-2003, 17.34.53
Originally posted by f355
Dato che sento commenti completamente opposti dagli studenti della suddetta facoltà, potete parlami un po del vostro metodo di studio ( mi riferisco solo agli studenti o ex di Giurisprudenza ) . Il vostro studio è basato molto sulla memoria o c'è anche altro.
Insomma ho bisogno di un po di info generali. Una sorta di presentazione della facoltà, dato che intendo scegliere proprio questa

memoria....

Come metodo di studio sono uso leggere e ripetere in continuazione sino a che non mi entra in testa...

Ma le cose sono soggettive, dipende molto anche da te

Kiara
12-11-2003, 17.36.59
memoria.


fino a che non vomiti leggi.


certo non è logica come può essere la matematica.
alcune cose sembrano banali altre sono più complicate da capire, ma tutto sta nel memorizzarle.

f355
13-11-2003, 06.57.59
Vi siete trovati subito bene con questo nuovo metodo di studio o avete impiegato tempo ad entrare in questa nuova logica?

Cocitu
13-11-2003, 08.31.34
Originally posted by f355
Vi siete trovati subito bene con questo nuovo metodo di studio o avete impiegato tempo ad entrare in questa nuova logica? dipende da te...

e poi in giusrisprudenza la memoria è tutto, più che in tante altre facoltà

Tra tutti i miei compagni di corso non ne conosco uno che abbia un sistema di studio diverso.

Ripetere poi ti aiuta ad avere una buona capactà colloquiale, che in uno studente di lex priima e avvocato poi sono fondamentali.

DA noi, se non sei in grado di esprimerti al meglio non vai avanti...

Kiara
13-11-2003, 10.15.35
Originally posted by f355
Vi siete trovati subito bene con questo nuovo metodo di studio o avete impiegato tempo ad entrare in questa nuova logica?

in un certo senso devi essere abituato , nel senso che , devi avere dialettica prima di tutto, devi essere abituato a parlare a portare avanti il discorso.
Comunque si può sempre impararare.

fender30
13-11-2003, 14.48.17
Io ho cominciato quest'anno, sto studiando diritto privato e posso con certezza affermare che la memoria non è tutto. Senza capire le cose, non solo le memorizzi sterilmente ma non le memorizzi con la sicurezza necessaria; senza la passione non vai avanti..certe cose che ho letto (e sottolineato) una volta sola mi sono rimaste impresse, più di tanta gente che conosco che le rilegge duemila volte...questo perchè la materia mi sta piacendo molto.
É indispensabile prestare attenzione al Codice Civile e alle varie attività di laboratorio, che possono farti entrare nel vivo della giurisprudenza (noi stiamo studiando parecchie sentenze della Corte di Cassazione). Altresì importante è la pluralità di informazioni che devi raccogliere..devi cioè studiare da più testi, visto che spesso il tuo professore ti propina il suo squallidissimo manuale, magari correlato da cd e amenità varie ma rimpicciolitissimo per rientrare nel numero di pagine previsto dai crediti e scritto solo per guadagnare un altro po' e dire:"Ho scritto un libro!" (In definitiva, Torrente rules over all :))
Cmq se ti piace quello che studi e non sei un tipo con la testa per aria, la difficoltà si dimezza.

Per la cronaca, io studio a Palermo..voi?
Mi hanno detto che in questa facoltà (quella di Palermo,intendo :P), ha parecchia importanza Dir. Romano che in altre facoltà viene invece preso per quello che è. Ne sapete nulla?

f355
13-11-2003, 18.11.10
Devo dire che la scelta mia della facoltà si è basata solo su una questione di piacere. Mi piace insomma. Mi sono fatto un idea tramite la lettura di vari programmi delle altre facoltà ed ho individuato in giurisprudenza quella che più mi piace.
Comunque avrei un dubbio. In parte gia risolto pero.
Io frequento un istituto tecnico e il dubbio riguarda il latino. Che importanza ha la conoscenza del latino in questa facolta? Ovviamente non mi riferisco all'aiuto che ti dà in termini linguistici ma proprio all'atto pratico. Studiando diritto trovo molte citazioni in latino.
Frequento un istituto tecnico, ma la mia prof mi ha detto che ho le capacita per affrontare giurisprudenza a prescindere dalla conoscenza del latino ( italiano è la mia materia preferita).
Io dovrei studiare a Cassino ( Fr ) è nata nel 97 quindi è abbastanza nuova. Purtroppo non ho le possibilità economiche per trasferirmi a Roma

f355
13-11-2003, 18.20.45
Originally posted by Kiara
in un certo senso devi essere abituato , nel senso che , devi avere dialettica prima di tutto, devi essere abituato a parlare a portare avanti il discorso.
Comunque si può sempre impararare.
Frequento un istituto tecnico sono più abituato alla logica che allo studio mnemonico. Quando studio quel poco diritto che facciamo mi riesce semplicile e sono abbastanza discorsivo nel parlare
Obbiettivamente sei entrata subito in questa nuova logica di studio o hai impiegato tanto tempo?