PDA

Visualizza versione completa : [Amara scoperta] Sono un idiota



Hob Gadling
11-11-2003, 13.16.10
Finalmente l'ho capito.

Basta con gli alibi, con "io non sono tagliato per questo", con i "questo ambiente non mi piace", con le stronzate. Occorre accettare la dura realtà: sono un cazzone.
Per anni mi sono detto che era colpa dell'università, che in un altro ramo avrei reso di più (beh, "reso" non è la parola esatta, visti -comunque- i buoni risultati: diciamo "mi sarei impegnato" di più). Fino all'ultimo ho sostenuto la mia teoria, continuavo a ripetere a me stesso e agli altri: "Ehi, ragazzi, ora ci si laurea e poi si sperimenta, magari si inizia un'altra facoltà, perchè, ehi, io in un altro ramo, ragazzi, voglio dire, è l'odontoiatria e gli odontoiatri che sono cooosì noiosi, dio, ma in un altro lavoro, ah, sicuramente non sarebbe così, mi applicherei, sarei stimolato, lavorerei con gioia."

Tutte cazzate.

L'ho capito quando finalmente ho iniziato a lavorare. E ho scoperto che non è vero che l'odontoiatria è noiosa, (gli odontoiatri, quelli sì :D ), che questo lavoro non è così male come pensavo, anzi, che mi piace. Mi piace stare a contatto con la gente, mi piace poter lavorare ascoltando la musica, mi piace capire come migliorare il mio lavoro, giorno dopo giorno, mi piace saperne sempre di più.
Ma non mi va di lavorare.
E allora basta, non è il tipo di lavoro, sono io che sono sbagliato, non ho mai avuto (fin da piccolo) e ancora non ho voglia di applicarmi. A farmi andar bene a scuola ci hanno pensato una buona memoria, una discreta intelligenza e quel briciolo di senso del dovere che mi resta. Ma non mi è mai piaciuto star chino sui libri (se non per il mio svago), così come ancora oggi lavoro pensando a cosa farò nel tempo libero, pensando a come organizzarmi il week end, cercando di escogitare il modo per ritagliarmi quella settimanella per partire.
Quello che poteva essere un pregio (avere tanti, troppi interessi, riuscire a non annoiarsi mai) si sta rivelando il mio maggior difetto.
Non vorrei mai fare un cazzo, solo passare il tempo fra viaggi, passeggiate, pic-nic, palestra, sport, sesso, corsi d'ogni genere, cinema, pc, ubriachezza molesta, e quante altre forme d'intrattenimento la mente umana possa partorire.
E invidio quelli che all'università guardavo con un misto tra dubbiosa incomprensione e disprezzo, quelli che avevano solo lo studio e nient'altro, gli stakanovisti del lavoro.
Perchè piacerebbe anche a me lavorare per il piacere di lavorare, e non solo per potermi permettere di sfruttare al meglio il mio tempo libero.
Sono un idiota. Lo sospettavo, ma ora me ne rendo conto.

Mi chiedo solo se alla luce di questa scoperta ci sarà lo spazio per un cambiamento, o se come dice mia nonna, "chi nasce tondo, nun more quadro".

Alceo
11-11-2003, 13.25.10
Hob,

se sei un idiota, lo sei in buona compagnia. :birra:

Grevity
11-11-2003, 13.32.16
ti rispondo prima che 'sto topo finisca in seconda pagina! :asd:

ma esattamente qual è il problema? :doubt:
guarda io sono ESATTAMENTE come te, in questo senso, ma lungi da me il considerarmi idiota o cazzona.
sarà che ho perso quel briciolo di senso del dovere che ancora ti sorregge? :asd:
boh. so che nel mondo del lavoro ( per quello che riguarda la mia esperienza) taaaaaaaaaanta, taaaaaaaaanta gente la pensa così. in finale è raro trovare lo stakanovista a cui piace lavorare.

prendi il lavoro come dovere. punto.
fai quello che devi e non una briciola in più, se non vuoi. ti stressi senza motivo alcuno.
e continua a pensare a tutto c'iò che ti piace e ti può arrichire a livello personale.

io ho detto. :asd:

Hob Gadling
11-11-2003, 13.41.26
Originally posted by Grevity
ma esattamente qual è il problema? :doubt:
guarda io sono ESATTAMENTE come te, in questo senso, ma lungi da me il considerarmi idiota o cazzona.
sarà che ho perso quel briciolo di senso del dovere che ancora ti sorregge? :asd:
boh. so che nel mondo del lavoro ( per quello che riguarda la mia esperienza) taaaaaaaaaanta, taaaaaaaaanta gente la pensa così. in finale è raro trovare lo stakanovista a cui piace lavorare.
Sai che c'è?
Che crescendo sto perdendo pian piano molte delle mie ingenue convinzioni giovanili.
Questa è una di quelle.

Grevity
11-11-2003, 13.44.21
Originally posted by Hob Gadling
Sai che c'è?
Che crescendo sto perdendo pian piano molte delle mie ingenue convinzioni giovanili.
Questa è una di quelle.

PAT PAT...
coraggio ragazzo! la strada per la consapevolezza è ancora lunga!




:asd:

Alceo
11-11-2003, 13.55.32
Originally posted by Hob Gadling

Non vorrei mai fare un cazzo, solo passare il tempo fra viaggi, passeggiate, pic-nic, palestra, sport, sesso, corsi d'ogni genere, cinema, pc, ubriachezza molesta, e quante altre forme d'intrattenimento la mente umana possa partorire.

Alla faccia del fare un cazzo!!!


Scusa Hob ma mi sembra che tu stia rovesciando le parti ta ciò che è importante per te e ciò che lo è perché deciso da altri.


Originally posted by Hob Gadling
Sai che c'è?
Che crescendo sto perdendo pian piano molte delle mie ingenue convinzioni giovanili.
Questa è una di quelle.

E crescendo ancora cambierai ancora convinzioni, e magari tornerai alle vecchie.

Lavoro in un'ambiente in coi molti hanno quella passione per la loro professione di cui tu parli. Sono le persone più vuote e meno interessanti che io abbia mai conosciuto. Parafrasandoti direi che dovrebbero cominciare ad avere voglia di non fare un cazzo, così da poter diventare una persona.

:birra:

P.S Per fortuna che non sei nato in paese protestante ;-)

palka
11-11-2003, 14.07.19
:birra:

hob, lascia perdere. anche io ho capito da tempo che non ho voglia di fare un cazzo. punto e basta. anche sta facolta' che sto facendo, non penso la finiro' mai... :asd:

ho troppe, troppissime altre cose da fare.
amen, magari riusciro' a combinare qualcosa in altri campi (musica magari), altrimenti mi trovo un lavoro qualsiasi, giusto per arrivare a fine mese, e chi s'e' visto s'e' visto.

altra :birra:

LaLu
11-11-2003, 14.09.08
Originally posted by Hob Gadling
Sai che c'è?
Che crescendo sto perdendo pian piano molte delle mie ingenue convinzioni giovanili.
Questa è una di quelle.


;) Benvenuto nel mondo reale... gli idioti sono gli altri, tu sei sanissimo.

JEDI
11-11-2003, 14.09.53
Riconosco i miei amici dalla loro capacità di sparare cazzate indipendemente da come sono vestiti o dal grado di responsabilità che hanno rispetto al loro lavoro.
La tua non è idiozia, è presa di coscienza. Il problema è che la Sacra Arte del Cazzareggio è una filosofia di Vita, ma non la vita. Un mezzo, non un fine.
Ma anche il senso del dovere è una qualità indispensabile della vita, te ne rendi conto solo quando cominci a lavorare.
Il matrimonio, quello sì che te sderena definitivamente...:asd:

fppiccolo
11-11-2003, 16.12.05
bhè da giovane avevo tante convinzioni e tanti sogni...ma molti di questi sono morti al sorger del sole...anche io faccio un lavoro che non amo particolarmente ma vedi, mi dà la possibilità di usufruire degli svaghi attuali (altrimenti alice me la sognavo)...tutto quà...
ma un bel giorno vorrei essere su un isola deserta o in mezzo ai druidi di stonhenge perchè credo che ognuno di noi esiste per uno scopo...io ancora non sò quale sarà il mio... e forse un giorno lo scoprirò...

Thor
11-11-2003, 16.16.40
Originally posted by Hob Gadling
Finalmente l'ho capito.

Sono un idiota. Lo sospettavo, ma ora me ne rendo conto.





Benvenuto nel club.
Io sono sempre stato e sono tuttora come te, solo che tu sei più bello :asd:



Originally posted by JEDI
Il matrimonio, quello sì che te sderena definitivamente... :asd:



Esattissimo :asd:
Godetevi la vita finchè potete, marrani :ihih: :evil:

Khorne
11-11-2003, 16.59.50
Figurati che il sottoscritto non ha un cazzo di voglia di lavorare e non ha nemmeno un cazzo di voglia di seguire i propri hobbies... non che non mi interessino, ma vuoi mettere la comodità di annoiarsi e arrivare a fine giornata dicendo "che palle"? :tsk:

Cmq è pienamente normale voler fare tutto tranne lavorare: per me è sempre stato così, dal primo giorno in cui cominciai sette anni fa. E in sette anni, non una sola volta mi son alzato pensando "yuppi, andiamo a lavorare": sepmlicemente lo devo fare e lo faccio. Punto. Tento di farlo al mio meglio e nulla più.

mVm
11-11-2003, 17.07.16
Al lavoro ci siamo condannati dalla Costituzione :asd:

Comunque il non averne, tanta voglia, è questione diffusa.
L'importante è non subirne le conseguenze più nefaste.

:birra:

Ray McCoy
11-11-2003, 17.18.40
Originally posted by Hob Gadling
Sono un idiota

E lo vieni a dire a noi? Come se un commercialista andasse da Tremonti dicendo "Non capisco un cazzo d'economia, aiutami tu!"


Chi non lo è, Hob?
Bentrovato. :birra:

hackboyz
11-11-2003, 17.24.17
Originally posted by Ray McCoy
Chi non lo è, Hob?
Parla per te, idiota di un namecciano !!! :asd:

Io preferisco usare il termine con cui solitamente mio padre mi chiama a casa: imbecillotonto ;) la sostanza è la stessa ma almeno è un termine simpatico :asd:

fppiccolo
11-11-2003, 17.36.00
Originally posted by hackboyz
Parla per te, idiota di un namecciano !!! :asd:

Io preferisco usare il termine con cui solitamente mio padre mi chiama a casa: imbecillotonto ;) la sostanza è la stessa ma almeno è un termine simpatico :asd:

hey che ho fatto?

hackboyz
11-11-2003, 17.39.04
Originally posted by fppiccolo
hey che ho fatto?
dicevo all'altro namecciano :asd:

RoodRedBear
11-11-2003, 17.56.50
Originally posted by Alceo
Hob,

se sei un idiota, lo sei in buona compagnia. :birra:

Buonissima.
Dov'è lo sportello per i cazzoni?

Pentolina
11-11-2003, 18.16.05
Originally posted by Khorne
Figurati che il sottoscritto ... cazzo di voglia di lavorare ... nemmeno un cazzo di voglia ... hobbies ... comodità di annoiarsi ... "palle"
Ah! Lasciati quotare.
Mi unisco al coro degli idioti.
Nemmeno io mi sono mai alzata dicendo "Yuppi!!! Andiam!" però credo dipenda dal fatto che il mio lavoro mi è stato imposto (sono ai lavori forzati in una casa circondariale) (scherzo) (lavoro con la mia famiglia) (che è la stessa cosa che stare in galera LOL), se facessi davvero quello che desidero da una vita mi alzerei più volentieri, e forse direi anche "Yuppi! Si va!", e lavorerei sicuramente meglio, e... sob...
Sarei più produttiva di ora certamente.

LeiFang
11-11-2003, 18.22.38
ce' un po' di cazzone in ognuno di noi...fidati alla fine ttuti proviamo ste cose alla fine e' uscirne con un sorriso...e non e' il fatto di esser cazzone,e' una cosa normale...io non me la prendo troppo senno' gia avrei tentato di suicidarmi ,e per questo non mi chiamo cazzone,solo stupicozza o omino nel cervello che se fritt e stip che trov nella minier..insomma...datti uno schiaffo e riprendi la vita normale e noiosa di sempre...basta che decidi di fare qualcosa che ti piace,senno' li son davvero dolori ^_^
smak

FIREBLADE_RR
12-11-2003, 00.44.02
Il mondo fin da qnd siamo piccoli ci dice:

-incapace

-Idiota

-nn sei mai stato capace di concludere nulla

-ecc.

Secondo me nn devi star li troppo a confrontare cn gli altri,il confronto nasce nel momento in cui siamo in difficolta e la Ns ipercricità nei nostri confronti aiuta a soffrire di +(siamo tutti un pò masochisti!).

Cerca di far un pò di ordine nella testolina e capisci cosa nn và,nn puoi fermarti a dire"e sono cazzone che cosa ci posso fare???"

Squizzo
12-11-2003, 00.56.55
Originally posted by Grevity
ti rispondo prima che 'sto topo finisca in seconda pagina! :asd:

ma esattamente qual è il problema? :doubt:
guarda io sono ESATTAMENTE come te, in questo senso, ma lungi da me il considerarmi idiota o cazzona.
sarà che ho perso quel briciolo di senso del dovere che ancora ti sorregge? :asd:
boh. so che nel mondo del lavoro ( per quello che riguarda la mia esperienza) taaaaaaaaaanta, taaaaaaaaanta gente la pensa così. in finale è raro trovare lo stakanovista a cui piace lavorare.

prendi il lavoro come dovere. punto.
fai quello che devi e non una briciola in più, se non vuoi. ti stressi senza motivo alcuno.
e continua a pensare a tutto c'iò che ti piace e ti può arrichire a livello personale.

io ho detto. :asd:

E hai detto bene! :asd:

Come ho già detto più volte, da quando mi sveglio, la mattina, il mio pensiero va esclusivamente alla sirena delle 16.30 (o anche più tardi se tocca...come in questo periodo... :azz: ) quando me ne potrò finalmente tornare a casa. :asd:

gefri
12-11-2003, 01.13.05
ora smettila.
Hai fatto i tuoi studi, lavori, ad essere sincero il tuo lavoro nn mi piacerebbe, in quanto un errore lo pagherebbe direttamente il prossimo, ed errare è umano, cmq fatto stà che hai provato, lavori, e forse, come me, il tuo lavoro non ti aggrada al 100%
dai poche palle, se hai bisogno di parole dolci puoi guardare il topic con i miei sfoghi, se hai bisogno di quel che non sai devi guardre dentro di te, se hai bisogno di entrambi fai come me, occhi ovunque.
Vai a cagare hob, non sei un idiota, -.
Il discorso è che in questo mondo, tra le nostre 100000000000000 ricchezze, è sempre + vero che bisogna sbattersi, te hai scelto una delle 10000 strade che ti si parano davanti. E a quanto hai letto, lavori.
Lavorare: cos'è, farlo per noi stessi, per il capo, per entrambi o per la comunità? qualsiasi sia la tua scelta, tu lavori.

Ora, le parole dolci le ho finite, e te lo dico schiettamente:

stasera parlavo con il poeta pazzo del mio paese, e gli ho chieste: ma sei narratore, poeta o filosofo?

Impara a capire la tua filosofia per poter scrivere la tua vita, e per poter dare una modello di arte agli altri. Perchè la vita è arte, che sia la gara di rutti o la partita di scacchi.

ti tirerai su, lo facciamo quasi tutti.

Il poeta pazzo non ha risposta alla mai domanda, e se lui ha fatto su 4 soldo stò pensando di scrivere pure io dei libri per farne su 8.

Non centra niente.

Io sono ubriaco, te ti pensi un idiota.
Chi stà messo peggio? nessuno.
Domani mi passa come a te domani torna la voglia di lottare Sarebbe facile prendere la opel corsa e schiantarsi ai 150 contro un bel platano della rossonia. troppo facile.
Apri gli occhi, io non ti posso capire, non lo può fare nessuno, e l'amicizia è rarissima, tantevvero che se una persona ha 2 amici veri è la persona più fortunata del mondo.

Andiamo, sai che il carattere si vedi in questi momenti, non scappare, ingegnati, è il nostro cervello che ci aiuta.

E ricorda, nella tua vita non sarai ma felice al 100%, ma quell' 1% di felicità darà un senso alla tua (e nostra) vita

gefri
12-11-2003, 01.20.30
uh scusa, mi è scappata la frase + importante.
nn hai voglia di lavorare.
Devi trovare dentro di te la soluzione, devi trovarla pure te.
Non è difficile, credimi, oggi ridevo mentre lavoravo.
basta poco.
Per caso, ti senti un.... "disadattato"?
ti passarà.
Imho una vita dove il max dello sforzo è farsi fare una bel blowjob è bella da pensaree non da vivere.
Auguri hob, sei uno dei tanti che avrà sulle spalle il futuro dell' Italia, e te la caverai egregiamente, se vorrai.
volere e potere, non proprio verità, poco meno. molto poco meno.

Hob Gadling
12-11-2003, 19.35.26
Grazie per la solidarietà, ragazzi, è bello sentirsi in compagnia. :D :birra:


Tra parentesi ho trovato un aspetto positivo in questa mia presa di coscienza: almeno ho capito di non aver sbagliato università.
Qualsiasi facoltà avessi scelto, non avrei avuto lo stesso voglia di fare una cippa.

Inter.SoS
12-11-2003, 19.44.10
Mi aggiungo alla combricola...:D :birra: