PDA

Visualizza versione completa : Dannosità della vita; perché si vive allora??



palka
10-11-2003, 15.40.30
(sic)
dal topic di alumir. l'uomo è destinato alla sofferenza, si vive nel dolore.
in più siamo dannosi al pianeta, all'ecosistema e quant'altro.

la vogliamo fare finita, una volta per tutte?
:birra:

Qfwfq
10-11-2003, 15.42.18
Il rischio che abbiamo corso è stato vivere: vivere sempre. La minaccia di continuare pesava fin da principio su chiunque avesse per caso cominciato.
Qfwfq

Italo Calvino, Ti con Zero

Kondur dei CGG
10-11-2003, 15.45.11
Xkè ogni volta ke gioco a poker con il mio spirito di auto conservazione vince lui :azz:

fppiccolo
10-11-2003, 15.46.03
l'autodistruzione è insita nella natura dell'uomo! :book:

JEDI
10-11-2003, 15.50.50
Originally posted by palka

la vogliamo fare finita, una volta per tutte?


Ehm, vai avanti tu...:red:
Mi ricordo che qualcuno si era posto un problema simile, uno che aveva problemi col fantasma del padre assassinato, la madre sposata con lo zio, un casino insomma. Egli convenne che la difficoltà principale consisteva proprio nello scuotersi da uno stato di inazione...

Boda5
10-11-2003, 15.54.38
Semplicemente deprimente.:azz:

elfebo
10-11-2003, 16.35.35
ehm...a raga'...un chilo di buonumore quanto costa??...no che lo compro io se e' qualcosa..:azz:

mVm
10-11-2003, 16.39.48
Vivo da parecchio tempo. 24 ore al giorno. Non so quando e se smetterò. Per ora no, mi rilasso. Mi distraggo. Mi piace.

;)

samgamgee
10-11-2003, 16.41.20
Originally posted by palka
(sic)
dal topic di alumir. l'uomo è destinato alla sofferenza,

hm, questo è pensiero di schopenauer (ma solo unilateralmente parlando, in realtà la cosa è molto più ampia) e di leopardi (sempre unilateralmente parlando), e di altri depressi della storia. non mio, comunque. secondo me la vita è bella. E' sofferenza, a volte, ma a volte (spesso quelle stesse) dalla sofferenza nasce la gioia. :)

Qfwfq
10-11-2003, 16.47.12
Originally posted by Kondur dei CGG
Xkè ogni volta ke gioco a poker con il mio spirito di auto conservazione vince lui :azz:

Prova tressette col morto :asd:

BESTIA_kPk
10-11-2003, 16.56.47
Originally posted by palka
(sic)
dal topic di alumir. l'uomo è destinato alla sofferenza, si vive nel dolore.
in più siamo dannosi al pianeta, all'ecosistema e quant'altro.

la vogliamo fare finita, una volta per tutte?
:birra:

Tornando al titolo: si vive perchè supponiamo sia meglio continuare a farlo.

La frase "l'uomo è destinato alla sofferenza" è limitata e quindi scorretta. Meglio dire "c'è *anche* la sofferenza".
E cmq anche quella, ha lati pregevoli.

Dannoso al pianeta l'uomo? certi comportamenti si, altri no. Senza contare che in fin dei conti, questa "terra" è solo una briciola nello spazio. Rilevante per chi non può abbandonarla, irrilevante per gli altri pianeti, costellazioni e bla bla.
Tirando le somme, io non la farei finita ora.

.MARTOX.
10-11-2003, 16.59.30
perché si vive allora??
Questo forum è sicuramente bello e interessante....
Ma veramente credi di poter trovare quì la risposta alla più grande domanda che regola la vita degli uomini?:birra:
La verità (sempre ammesso che ce ne sia una) è che ogni persona deve trovare la risposa a questa domanda per conto suo, più semplice di così si muore....


....l'uomo è destinato alla sofferenza,
Niente di più falso, l'unico destino è quello che gli uomini si scelgono. La sofferenza sicuramente sarà compresa in esso ma non potrà mai essere lo scopo finale del destino.


....si vive nel dolore.
I dolore non esiste, è solo nella nostra mente, esso quindi può essere aggirato, non dobbimo permettergli mai di prendere il controllo.


...in più siamo dannosi al pianeta, all'ecosistema e quant'altro.
:stica:


La vogliamo fare finita, una volta per tutte?
Naa pessimo modo per risolvere un poroblema, chi fa questi pensieri è un debole, la vita è l'unica cosa al mondo che non manderei mai a fare in culo.....

RoodRedBear
10-11-2003, 16.59.33
Originally posted by elfebo
ehm...a raga'...un chilo di buonumore quanto costa??...no che lo compro io se e' qualcosa..:azz:

Per me costa molto.
Troppo.

Elrond.
10-11-2003, 16.59.52
Bel topic; questo è il mio consiglio per tutti voi: Movimento per l'estinzione umana volontaria (http://www.estinzioneumana.it/). Aderite a tale iniziativa, ed i miei figli ( se ne avrò ) vivranno in un mondo migliore ( ed anche io, credo ).

Per quel che mi riguarda, ho una concezione quasi sacrale della vita, dunque ritengo che sarebbe empio privarmene. In secondo luogo, il mio senso del dovere mi suggerisce di proseguire, la vita è anche un compito da assolvere nel migliore dei modi, per poter restituire, come si suol dire, un'anima migliore di quella che ci è stata data. Infine, nutro anche una certa curiosità per le future evoluzioni storico-sociali, sebbene sia consapevole dello stato di depressione che ne potrà derivare a mio danno.

samgamgee
10-11-2003, 17.00.31
Io so qual'è il vostro problema. Ascoltate troppo i Mad Season :asd:

elfebo
10-11-2003, 17.01.39
Originally posted by RoodRedBear
Per me costa molto.
Troppo.

te lo accatto io..porcaputtana

samgamgee
10-11-2003, 17.04.38
Originally posted by elfebo
te lo accatto io..porcaputtana

ci butto due monete d'oro anche io in sta colletta, su :asd:

Kondur dei CGG
10-11-2003, 17.05.58
Originally posted by Qfwfq
Prova tressette col morto :asd:

Non so giocarci :mecry:

elfebo
10-11-2003, 17.06.41
Originally posted by Kondur dei CGG
Non so giocarci :mecry:

fai il morto e fai giocare a qualcun'altro con te

Qfwfq
10-11-2003, 17.09.42
Originally posted by Kondur dei CGG
Non so giocarci :mecry:

Ti insegno io; basta che mi lasci fare il morto.

_Tanatos_
10-11-2003, 17.13.13
Libere citazioni...

Voi umani siete il cancro del pianeta, un virus. Mentre animali piante e quant'altro vivono in sintonia con il proprio ambiente, rispettandone quelli che sono i delicati meccanismi, l'uomo ovunque va modifica,trasfigura,distrugge e adatta quello che lo circonda ai suoi scopi, compromettendo suddetti equilibri...

...consumismo estremo alle spalle della terra...

mah...che dire? Compererei anche io una kilata di allegria, ma il tema non lo consente... è troppo serio ed importante.

:azz:

samgamgee
10-11-2003, 17.16.09
Originally posted by _Tanatos_

Voi umani siete il cancro del pianeta, un virus. Mentre animali piante e quant'altro vivono in sintonia con il proprio ambiente, rispettandone quelli che sono i delicati meccanismi, l'uomo ovunque va modifica,trasfigura,distrugge e adatta quello che lo circonda ai suoi scopi, compromettendo suddetti equilibri...


questo lo diceva una macchina (o meglio un programma) che aveva compromesso tutto più dell'uomo, quindi "da che pulpito?" :asd:

fppiccolo
10-11-2003, 17.17.29
Originally posted by _Tanatos_
Libere citazioni...

Voi umani siete il cancro del pianeta, un virus. Mentre animali piante e quant'altro vivono in sintonia con il proprio ambiente, rispettandone quelli che sono i delicati meccanismi, l'uomo ovunque va modifica,trasfigura,distrugge e adatta quello che lo circonda ai suoi scopi, compromettendo suddetti equilibri...

...consumismo estremo alle spalle della terra...

mah...che dire? Compererei anche io una kilata di allegria, ma il tema non lo consente... è troppo serio ed importante.

:azz:

libere eh?
allora aggiungo "c'è soltanto un altro essere simile a voi... è il virus"
signor smith anno 2199 circa

:evil: :evil:

_Tanatos_
10-11-2003, 17.28.13
Originally posted by fppiccolo
libere eh?
allora aggiungo "c'è soltanto un altro essere simile a voi... è il virus"
signor smith anno 2199 circa

:evil: :evil:


Già citazioni libere ... quindi ti quoto perchè il signor smith è un taglio :asd:
Ricordi l'espressione a bocca distorta mentre lo spiegava? :D

azanoth
10-11-2003, 18.39.37
“L’ultima grande avventura che resta all’umanità”

Urla una donna curva

Offrendo le sue bambole sognanti a meno di un prezzo esorbitante

E mentre banconote e monete vengono tirate fuori

Vengo introdotto nella fabbrica

Per la grande parata dell’imballaggio inanimato

Tutti pronti per l’uso

La grande parata dell’imballaggio inanimato

Serviva proprio un fusibile

C’è gente ammassata di tutti i tipi

Gli affari devono andare molto bene

Timbrati e indirizzati verso uno strano destino.

Tutto questo uniforma le loro personalità.

Con un profitto potenziale segnato da un cartello

Riesco a riconoscere alcuni della linea di produzione

Non c’è schiavitù del lavoro

Solo fogli spiegazzati e bende umane

La grande parata dell’imballaggio inanimato

Tutti pronti per l’uso

La grande parata dell’imballaggio inanimato

Serviva proprio un fusibile

Il padiglione funziona come un orologio

Le loro mani segnano il tempo

Vuote nella loro pienezza

Come una gelida pantomima

Ognuno è un rappresentante di vendita

Che indossa slogan nel suo tempio

Propinando eccezionali garanzie

Mio fratello John è il numero nove.

Per la grande parata dell’imballaggio inanimato

Tutti pronti per l’uso

La grande parata dell’imballaggio inanimato

Serviva proprio un fusibile

La decorazione sul soffitto

Segna già il loro futuro

Non vedo alcun segno di libero arbitrio

Perciò credo che dovrò pagare,

Pagare a mie spese

Per la grande parata

Per la grande parata dell’imballaggio inanimato

Tutti pronti per l’uso

La grande parata dell’imballaggio inanimato

Serviva proprio un fusibile

f355
10-11-2003, 18.47.00
Originally posted by palka
: Dannosità della vita; perché si vive allora??
.....Domando il pastore errante alla luna ( avete capito vero?)


Tema molto scottante quello dell'esistenzialismo.
Nel mio piccolo posso dire, che la vita deve essere la materializzazione dei propri sogni. Il raggiungimenti di essi alimentati dal motore della speranza creano la vita.
La vita è un sogno da realizzare

Ciborio_cgg
10-11-2003, 19.11.25
Originally posted by palka
Dannosità della vita; perché si vive allora??

non mi sono ancora suicidato solo perchè prima vorrei trovare una risposta a questa domanda
ma ormai stò desistendo...

Ph@t3
10-11-2003, 20.39.11
Si vive perchè se non ci fosse la sofferenza, non ci sarebbe neanche la gioia...
Come dice Eraclito
"Ogni opposto vive la morte dell'altro, ma muore la vita del primo"
Teoria degli opposti

Studiato ieri in filosofia :D :cool:

LaLu
10-11-2003, 20.42.18
Originally posted by palka
(sic)
dal topic di alumir. l'uomo è destinato alla sofferenza, si vive nel dolore.
in più siamo dannosi al pianeta, all'ecosistema e quant'altro.

la vogliamo fare finita, una volta per tutte?
:birra:


Vedi, l'hai detto: "l'uomo", non la donna e, per quanto dannosi all'ecosistema, senza di voi noi donne ci annoieremmo a morte... quindi, soffrite per piacere e per piacerci.:kiss:

zio_lucas
10-11-2003, 22.07.36
Originally posted by palka
(sic)
dal topic di alumir. l'uomo è destinato alla sofferenza, si vive nel dolore.
in più siamo dannosi al pianeta, all'ecosistema e quant'altro.

la vogliamo fare finita, una volta per tutte?
:birra:

Questo è un discorso lunghissimo si potrebbe discutere davanti ad una :birra:
L'uomo è destinato alla sofferenza - ehhhhhh purtroppo sono d'accordo...
Cmq farla finita significa far vincere la sofferenza, diamogli un calcio nel culo ;) :birra:

Squizzo
10-11-2003, 22.23.46
Originally posted by LaLu
Vedi, l'hai detto: "l'uomo", non la donna e, per quanto dannosi all'ecosistema, senza di voi noi donne ci annoieremmo a morte... quindi, soffrite per piacere e per piacerci.:kiss:

:hail:

soffriamo miei prodi!

palka
11-11-2003, 09.21.06
Originally posted by LaLu
Vedi, l'hai detto: "l'uomo", non la donna e, per quanto dannosi all'ecosistema, senza di voi noi donne ci annoieremmo a morte... quindi, soffrite per piacere e per piacerci.:kiss: ahah! questa mi è piaciuta! :cosabevi?:
:D

Roger_Lamb
11-11-2003, 14.17.41
Originally posted by fppiccolo
l'autodistruzione è insita nella natura dell'uomo! :book:

concordo. Io sono convinto che alla fine ci distruggeremo tra di noi, altro che meteorite.Cmq non so proprio spiegarmi perchè esisto.E il solo pensarci mi fa star male.E' brutto quando non trovi una risposta agli interrogativi che ti poni (come con Matrix :D ). Evidentemente tutti noi abbiamo uno scopo, ma non so e non voglio immaginare neanche quale. Forse sono il salvatore del mondo. Adesso ho solo bisogno di un po' di discepoli tanto idioti da seguirmi :D. Puntiamo alla fi*a!:D :birra:

Roger_Lamb
11-11-2003, 14.20.05
Originally posted by mVm
Vivo da parecchio tempo. 24 ore al giorno. Non so quando e se smetterò. Per ora no, mi rilasso. Mi distraggo. Mi piace.

;)

Quando leggo i tuoi post mi sembra di leggere i pensieri di un filosofo (è un complimento :D). Cosa ne pensi del razionalismo kantiano?;) No dai, preferisco non deprimermi/ti:D

Quaro
11-11-2003, 14.20.19
Sempre puntare all fi..a, è nella natura dell'uomo!

Roger_Lamb
11-11-2003, 14.33.15
Originally posted by Quaro
Sempre puntare all fi..a, è nella natura dell'uomo!

Un percorso pieno di insidie, sofferenza e gioia. Prima o poi l' apertura arriva! :D

Devo dire che questa discussione mi ha conquistato.Pensavo di essere l' unico (e come tale coglione), che si ponesse interrogativi sull' esistenza umana. Quando ne parlo con i miei amici mi ridono dietro. Capisci invece che stai parlando con persone speciali, quando vieni ascoltato e sai ascoltare. Grandi ragazzi! :D

Io dico che non siamo destinati a una vita di sofferenze. Queste ci sono e non devono far altro che temprarci. Siamo noi con le nostre scelte che decidiamo la nostra vita. Ovvio che se fai degli sbagli poi sarai condizionato nei periodi futuri:ma questo non vuol dire che è una vita di sofferenze;sei tu che hai scelto quella strada.

Alceo
11-11-2003, 14.42.01
Originally posted by _Tanatos_

Voi umani siete il cancro del pianeta, un virus. Mentre animali piante e quant'altro vivono in sintonia con il proprio ambiente, rispettandone quelli che sono i delicati meccanismi, l'uomo ovunque va modifica,trasfigura,distrugge e adatta quello che lo circonda ai suoi scopi, compromettendo suddetti equilibri...



Ciò che hai detto non è vero e fuorviante. Se una specie è in temporaneo equilibrio con l'ambiente circostante è solo perché ciò si è creato nell'interesse alla sopravvivenza della specie stessa.
Anche il fatto di modificare l'ambiente a proprio vantaggio non è assolutamente un'esclusività dell'uomo.

Se l'uomo non ha interesse a modificare troppo la natura ciò è in rapporto alla sopravvivenza della sua specie, non per il bene di una natura che è equilibrio solo se vista su tempi biologiamente brevi. Il rimescolamento degli equilibri naturali fa parte del gioco della vita.

Grevity
11-11-2003, 15.05.10
Originally posted by Alceo

Se l'uomo non ha interesse a modificare troppo la natura ciò è in rapporto alla sopravvivenza della sua specie, non per il bene di una natura che è equilibrio solo se vista su tempi biologiamente brevi. Il rimescolamento degli equilibri naturali fa parte del gioco della vita.

durante il periodo cretacico i dinosauri erbivori fagocitarono gran parte della vegetazione presente in quel periodo. c'è una teoria che annovera questa fra una delle possibili cause dell'estinzione dei dinosauri sulla terra.
in pratica, secondo questa teoria, i dinosauri erano già in via d'estinzione quando arrivò il famoso meteorite...

mi domando: non potrebbe essere lo stesso per gli uomini?cambiano e destabilizzano gli equilibri secondo la loro natura, ma questo non potrebbe portarli all'estinzione?

le piante, dopo la sparizione dei dinosauri, sono tornate ad occupare una buona parte del pianeta (anche se alcune specie sono sparite per sempre). è tornato l'equilibrio, mi chiedo?

SmileR
11-11-2003, 15.38.42
http://slutter.interfree.it/smile_67.jpg

..Omega.Rav..
11-11-2003, 16.05.28
Ho scoperto che è molto più divertente distruggere gli altri invece di autodistruggersi.