PDA

Visualizza versione completa : Dream Theater - Train of Thought



f355
07-11-2003, 18.40.15
Ho preso il cd oggi, ad un primo ascoltato mi pare veramente un grande disco, sarà che mi piace la loro nuova linea, ma mi piace e anche molto. Comunque a domani per un giudizio più approfondito per adesso le miei preferite sono Thies Dying Soul e la strumentale Stream of Consciousness

TrustNoOne
07-11-2003, 18.41.56
Originally posted by f355
Ho preso il cd oggi, ad un primo ascoltato mi pare veramente un grande disco, sarà che mi piace la loro nuova linea, ma mi piace e anche molto. Comunque a domani per un giudizio più approfondito per adesso le miei preferitye sono Thies Dying Soul e la strumentale Stream of Consciousness
:eek2:

Non l'ho ancora ascoltato ma... Toglimi una curiosita', non c'entra niente con as i am vero? Se la "nuova linea" e' quella, possono anche andare al diavolo.. dopo la sola di 6doit col caxx che lo compro :D

Simbul
07-11-2003, 18.45.05
Arghhhh mi ero dimenticato che usciva oggi :azz:
Quanto costa?

f355
07-11-2003, 18.47.28
Originally posted by Simbul
Arghhhh mi ero dimenticato che usciva oggi :azz:
Quanto costa?
Dalle mie parti 15.50€

f355
07-11-2003, 18.50.35
Originally posted by TrustNoOne
:eek2:

Non l'ho ancora ascoltato ma... Toglimi una curiosita', non c'entra niente con as i am vero? Se la "nuova linea" e' quella, possono anche andare al diavolo.. dopo la sola di 6doit col caxx che lo compro :D
Non posso essere molto preciso, ma è sulla falsa riga di 6doit, ma l'ho ascoltato solo una volta. Comunque specialmente Stream of Consciousness e Thies Dying Soul sono molto belle. As I am paradossalmente è quella che mi piace meno

*toccio*
07-11-2003, 21.42.33
Originally posted by f355
Dalle mie parti 15.50€

:doubt:

appena uscito e costa così poco? da me di sicuro costerà 20 e rotti... domani guardo, ma non ho intenzione di prenderlo ;)

fbalzz
07-11-2003, 22.10.57
19.60 euri... :azz:

Signori, saro' troppo di parte, ma a me sembra un gran disco.

Lol... in This dying soul nn ci ho capito 'na mazza :D meglio riascoltarsela va'...




EDIT: finito adesso. gli ultimi 5 minuti del disco valgono gia' da soli quei 19.60 euri

TrustNoOne
08-11-2003, 02.20.51
MH
mi avete quasi convinto a scaricarlo.

Si', ho detto scaricarlo ;)

fender30
08-11-2003, 13.02.08
Ho scaricato qualche canzone per sapere se mi conviene comprare il cd ma...ci son rimasto fregato..almeno credo..
Potete postare la lunghezza di ogni canzone?

SuperGrem
08-11-2003, 14.33.22
http://zeropercento.supereva.it/imgs/ToT.jpg


Alla fnac è in promozione. ;)


Cmq sto ascoltando ancora la prima traccia, quindi non posso dare giudizi, magari un'altra volta.

Trust perchè non ti piace As I Am? :doubt:

f355
08-11-2003, 14.51.15
Originally posted by *toccio*
:doubt:

appena uscito e costa così poco? da me di sicuro costerà 20 e rotti... domani guardo, ma non ho intenzione di prenderlo ;)
Si anche però con lo sconto di 2€ per la prenotazione

*Svevy*
08-11-2003, 20.40.37
da me costa 19.50 euro...e x il momento non ho intenzione di comprarlo, o di sicuro non a scatola chiusa...prima scarico, e se me gusta...

*toccio*
08-11-2003, 20.50.17
scaricato... :angel2:

as i am mi piace, la sto ancora ascoltando. mi ha convinto a scaricarlo un mio compagno di clan, ha detto che this dying soul è stupenda, è la 2 quindi tra un po' la ascolto ;)

labrie :brr:

*toccio*
08-11-2003, 20.59.22
this dying soul = the glass prison verso i 6 e 30 - 7 minuti... IDENTICA!!!

Simbul
08-11-2003, 20.59.36
Mi sa che prima di mercoledì non sarà tra le mie manine... nel frattempo cercherò di resistere alla tentazione del p2p ;)
Dopo che l'avrò ascoltato, as usual, vi tedierò con la mia recensione... :D

PS ho editato il primo post per vedere se riuscivo a correggere il titolo, ma pare che non ci sia modo per farlo... pazienza, a momenti non si nota neanche ;)

*toccio*
08-11-2003, 21.02.53
Originally posted by Simbul
PS ho editato il primo post per vedere se riuscivo a correggere il titolo, ma pare che non ci sia modo per farlo... pazienza, a momenti non si nota neanche ;)

a me disturba... e anche molto :grr:

Train Of Thought

Knudson
08-11-2003, 22.17.09
lunedi.
crema.
dopo lezione univerista'.
negozio di cd.

:yumm:

*Svevy*
08-11-2003, 22.33.29
simbul hai editato il titolo del topic, nelle opzioni del topic, e non del primo post nell'edit post vero?

TrustNoOne
09-11-2003, 04.48.28
Originally posted by Simbul
... nel frattempo cercherò di resistere alla tentazione del p2p ;)


E perche' resisti all'uso piu' corretto e leggittimo del p2p? :D

f355
09-11-2003, 07.02.50
Originally posted by *toccio*
a me disturba... e anche molto :grr:

Train Of Thought
Che stupido che sono.
Chiedo umilmente scusa

f355
09-11-2003, 07.04.22
Comunque piu ascolto quest'album e più mi pare un 6doit un po più affinato e riuscito meglio.

hisaishi
09-11-2003, 12.17.05
A un primo ascolto abbastanza distratto mi lascia abbastanza stranito, proprio come fece 6doIt, e questo ormai con i DT arrivo a pensare che sia un bene dato che lo adoro. :D

Per ora una canzone che mi è piaciuta subito al primo colpo è la strumentale, le altre le sto metabolizzando.

SuperGrem
09-11-2003, 13.15.32
La strumentale, che poi si chiama Stream Of Consciousness, è fantastica! :D

f355
09-11-2003, 16.57.36
Originally posted by SuperGrem
La strumentale, che poi si chiama Stream Of Consciousness, è fantastica! :D
è la migliore di tutto l'album, come ho scritto in precedenza mi ha colpito sin dal primo ascolto

Simbul
09-11-2003, 18.07.08
E' in mano mia! Per cominciare, non sono affatto deluso, tutt'altro.
Un paio di giudizi vari dopo il primo ascolto... innanzitutto l'intro di As I Am riprende il finale di 6DOIT se ci fate caso (così come l'intro di The Glass Prison riprendeva il rumore bianco sul finale di SFAM). Questo è un tocco di classe ;)
Poi: This Dying Soul è la continuazione di The Glass Prison. Non solo la richiama palesemente in alcuni punti, ma sul libretto vediamo che è composta da due parti:
IV. Reflections of Reality (Revisited) e
V. Release
mentre TGP era composta da I.Reflection II. Restoration III.Revelation.
Inoltre la dedica finale ("To Bill W. and all of his friends") è la stessa di TGP.

A parte questi ovvi richiami, ne ho percepiti anche molti altri, ed in effetti devo ammettere che un aspetto un po' negativo di questo album è che suona un po' già sentito.

Lo stile mi sembra un po' più duro rispetto agli altri lavori, e a volte la voce di Labrie sembra un po' fuori luogo...

Beh, recensione più completa tra qualche altro ascolto ;)
(Ah, io l'ho trovato da Saturn a Milano a 16,90€)

PS ma quante volte ho scritto "un po'"? :D

*toccio*
09-11-2003, 18.18.24
Originally posted by Simbul
Poi: This Dying Soul è la continuazione di The Glass Prison.

ora mi è tutto più chiaro :birra:
non avendolo originale e quindi non avendo i testi, sta cosa non potevo capirla ;)

SuperGrem
09-11-2003, 18.54.52
Originally posted by Simbul
PS ma quante volte ho scritto "un po'"? :D

un po' troppe... :asd:

Simbul
10-11-2003, 02.11.13
Sto conducendo qualche ricerca su Train of Thought... quindi oltre alla mia prolissa e inutile recensione aspettatevi anche qualche news in stile "6DOIT unveiled"... ;)

TrustNoOne
10-11-2003, 02.29.27
mha, ho sentito this dying soul.
Non commento perche' quello che c'era da dire l'ho gia' detto diverse volte... Buon divertimento ;)

Knudson
10-11-2003, 17.17.43
appena finito di ascoltarlo ( 20€ -.- )

Dunque:

Gia' dal titolo si capiva che questo non sarebbe stato un concept album, pero' amen.

Apriamo con As I Am: io avevo ascoltato la radio edit preview di qualche tempo fa e non gli rende assolutamente giustizia : come gia' notato dal collega Simbul l'inizio e' ancora la fine del cd precedente. Gia' da questa prima traccia pero' notiamo un uso piu' massiccio di distorsori e affini.

This Dying Soul: leggendo i testi sono rimasto preplesso per quei IV e V, per poi capire (come gia' detto da Simbul, uffa mi anticipa sempre :( ) piu' avanti che e' effettivamente il seguito di The Glass Prison, oltre ai richiami evidenti strumentiali troviamo un bel "I can't break out this prison all alone" ;)

Endless Sacrifice mi ha lasciato piuttosto perplesso in quanto ha un inizio imho stupendo, poi peggiora un pochino e poi finisce in maniera molto bella. Anche qui ho notato parecchio uso di cazzatine elettroniche :(

Honor Thy Father e' quella che mi e' piaciuta di meno, anche se in certi punti e' parecchio bella. Insomma, ne carne ne pesce

Vacant: L'unica canzone in cui compareil nome di formaggino LaBrie :D ! molto corta, e' la "Through her eyes" della situazione, fa il suo effetto. Pero' 3 minuti scarsi son troppo pochi.

Stream of Consciousness: stupenda, forse la migliore, prog al punto giusto, mi ha colpito parecchio fin dalle prime note

In The Name of The God: bellissimo l'inizio, bella la parte strumentale, imho non proprio il massimo la voce, tuttavia mi e' piaciuta

Quindi imho, dovro' riascoltare ancora questo ToT, anche se cmq mi ha fatto un effetto simile a quello di 6doit, ovvero un "BOHHH" ai primi ascolti.

Cmq imho bel cd, soprattutto per la parte strumentale. Tutte le novita' nella parte cantate finora non mi hanno convinto

hackboyz
11-11-2003, 09.47.25
.... ascoltato tutto .... come dice Knudson .... direi boooohhh .... urge un nuovo ascolto, come minimo!

hackboyz
11-11-2003, 18.51.44
No so se l'avete già fatto ... comunque posto le date italiane del tour dei DT

Feb 05, 2004 Milan, Italy Filaforum
Feb 06, 2004 Bologna, Italy Palamalaguti
Feb 07, 2004 Rome, Italy Palalottomatica

Chissà magari ci si potrebbe andare insieme ... :)

f355
11-11-2003, 19.05.34
Originally posted by hackboyz
Feb 07, 2004 Rome, Italy Palalottomatica

Chissà magari ci si potrebbe andare insieme ... :) [/B]
Io a Roma ci sono sicuramente ho già organizzato un gruppetto di amici, se qualcuno del forum vuole venire ci possiamo incontrare tranquillamente

Knudson
11-11-2003, 19.27.22
gia' segnalate un paio di mesi fa :D

cmq io esami universita' permetttendo ci sono al 100%

AlexRnR
11-11-2003, 19.48.05
Originally posted by Knudson
cmq io esami universita' permetttendo ci sono al 100%

IDEM... li ho persi al Filaforum il S. Valentino scorso... 'sto 2004 col cavolo che me li faccio sfuggire... :birra:

Knudson
11-11-2003, 20.06.21
Originally posted by --AleX--
IDEM... li ho persi al Filaforum il S. Valentino scorso... 'sto 2004 col cavolo che me li faccio sfuggire... :birra:


14/02/02, Milano, PalaVobis

io c'ero :king:

:P

*toccio*
11-11-2003, 21.15.12
io vado molto probabilmente a una data tra bologna e roma, devo ancora scegliere... e devo ancora decidere se ne vale veramente la pena :D

TrustNoOne
11-11-2003, 22.20.33
Originally posted by *toccio*
io vado molto probabilmente a una data tra bologna e roma, devo ancora scegliere... e devo ancora decidere se ne vale veramente la pena :D
Se vieni a bologna ti organizzo un comitato di accoglienza a cazzotti :asd:

Li ho gia' visti 3 volte fino al tour di sfam.. Adesso credo non avrei voglia di andarci neanche gratis, labrie e' FASTIDIOSO.

SuperGrem
12-11-2003, 01.33.51
Originally posted by TrustNoOne
labrie e' FASTIDIOSO.

In che senso?

TrustNoOne
12-11-2003, 06.10.09
Originally posted by SuperGrem
In che senso?
nel senso che da quando ha perso la voce non riesco ad ascoltarlo per piu' di 5 minuti di fila senza sentire il bisogno irrefrenabile di spaccare qualcosa :asd:

Simbul
12-11-2003, 17.51.52
Ok ecco la mia recensione, attentamente ponderata... con in più qualche inserto extra ;)

1. As I am

La prima traccia dell'album si apre riprendendo le note (o meglio LA nota) finali di 6DOIT: un tocco di classe senza dubbio. Peccato che sia uno dei pochi...
As I am è stata usata dai DT in patria per promuovere l'album tramite le radio... e come tutti sanno, difficilmente una canzone che deve passare per radio si discosterà dai canoni classici del pop/rock "fatto per vendere". Questa traccia non fa eccezione, con una linea vocale facile facile ed un testo che poco ha a che vedere con i Dream Theater che hanno scritto Images and Words...
Sul lato strettamente musicale, questa canzone può forse ricordare Falling into Infinity.
Il finale di chitarrazza è veramente un po' troppo tamarro, anche in un pezzo del genere. Tagliarlo via, poi, non è stata una grande idea: di Pull me Under ce n'è una sola... ;)
Vabbè, prendiamola così com'è (;)) e proseguiamo nell'ascolto...

2. This Dying Soul

Tuonante doppia cassa e un riff di chitarra bello cattivo per introdurre lo spirito dell'album (vedremo anche poi). Ma... questo riff dove l'ho già sentito? Azz, ma certo, questa è Noose degli Ark! Se volete verificare la somiglianza, scaricatevi questo mp3 (http://www.simbul.net/stuff/tot/crossfade_noose.mp3) che ho preparato per l'occasione.
La prima strofa però ci rassicura: "Hello Mirror, so glad to see you my friend". Questi sono senza alcun dubbio i Dream ;)
Durante l'ascolto poi, spunta fuori qualcos'altro di già sentito... stavolta nessun plagio all'orizzonte, però: si tratta di una ripresa da The Glass Prison, di cui questo pezzo è la continuazione. Basta dare un'occhiata al testo: non solo è diviso in due parti numerate "IV" e "IV" (mentre TGP era divisa in I,II,III) ma contiene anche richiami precisi:

Help me, Save me, Heal me
I can't break out this prison all alone

Hear me, Believe me, Take me
I'm ready to break right through this prison wall

Se non fosse per la voce di LaBrie, che non è adatta ad un cantato "cattivo" come quello che tenta invano di imitare in questa canzone, This Dying Soul è un pezzo che merita sicuramente la promozione.
Petrucci si limita al classico assolone prima del finale, lungo ma neanche troppo se consideriamo che il pezzo dura 11 minuti, e soprattutto quello che ci attende con i successivi...

3. Endless Sacrifice

L'inizio di questa canzone mi ha ricordato qualcosa, ma ancora non sono riuscito a individuare di cosa si tratti... forse l'inizio di TGP, non so...
Altri dicono di riconoscere nelle prime note di chitarra un pezzo di Michael Jacson (che io cmq non conoscevo): "Give in to me". Qui trovate l'mp3 (http://www.simbul.net/stuff/tot/crossfade_noose.mp3) per un confronto.

Cmq partiamo bene, con tutte le caratteristiche per una delle classiche ballad: qui la voce di LaBrie calza alla perfezione. Almeno fino al ritornello, quando la ballad cambia pelle completamente, salvo tornare alla calma poco dopo. Un bene? Un male? Mah...
Verso i 5:30 poi parte un momento di sclero musicale che ancora non ho capito bene se c'entra con il resto. A 6:27 parte uno stacchetto in stile Liquid Tension che avrebbe potuto forse mettere un po' di ordine in questa canzone confusa, ma non mi è piaciuto più di tanto.
A tratti questa canzone può ricordare alcuni dei momenti più cupi di SFAM, in cui cmq il contesto era molto, molto più coerente.

Il testo parla di due innamorati che vivono separati: con uno sforzo non eccessivo di fantasia forse potrebbe trattarsi di un aspetto della vita di Petrucci (che è l'autore), costretto lontano da casa da impegni vari ("Someone tell me why / I choose this life / This superficial lie / Constant compromise / Endless Sacrifice").

4. Honor thy Father

L'inizio suona già sentito, o sbaglio?... Beh, la batteria è vagamente simile a quella che introduce Heal the Waters, sempre degli Ark (mp3 qui (http://www.simbul.net/stuff/tot/crossfade_healthewaters.mp3)) ma è soprattutto la parte con il rullante spostato ad avermi messo un tarlo in testa... dove diavolo l'avrò sentita?
Ad un tratto l'illuminazione! Nientemeno che Lo stato A-Lo stato B di Elio e le Storie Tese! (mp3 (http://www.simbul.net/stuff/tot/crossfade_elio.mp3)). Queste non sono certo al livello del riff di Noose, però è stato divertente trovarli ;)

La canzone in sè è proprio incazzata di brutto, sia per quanto riguarda la musica che il testo (e mi chiedo se sia autobiografica, perchè mi risulta che Portnoy sia in buoni rapporti con suo padre, mentre qui gli insulti volano...) La voce di LaBrie non è molto adatta, e poi la parte "rappata" è veramente squallida. Per il resto questo pezzo è molto più pesante dello standard DT: Images and Words è lontano anni luce, perso da qualche parte nel passato.
Le voci in sottofondo sono ormai un classicone; non ho ancora capito bene che dicono: qualcosa tipo "You'll goddamn regret..." "The biggest regret of my life" "I'm your blood, I'm your family" "I'm not your family anymore".

Gli assoli di Petrucci cominciano a diventare fastidiosi...

5. Vacant

Pezzo semplice e breve questa Vacant. Praticamente solo la tastiera di Rudess e la voce di LaBrie.
Un intermezzo davvero piacevole e ben dosato, con echi insistenti della bellissima Disappear che chiudeva il primo cd di 6DOIT. Tra l'altro questi tre minuti scarsi ci introducono al pezzo migliore dell'album, la strumentale Stream of Consciousness.

6. Stream of Consciousness

Sono loro, sono ancora loro! Un bel pezzo strumentale, ricco di spunti, come è nello stile Dream Theater.
Petrucci sta al suo posto, fortunatamente, perchè sto iniziando a sviluppare un senso di fastidio rispetto ai suoi assolazzi...

7. In the Name of God
Andiamo a chiudere questo album con un pezzo che riguarda il fanatismo religioso (che fine hanno fatto i bei tempi in cui i testi dei Dream non si dibattevano tra i problemi politici e sociali del mondo moderno?)
Tra l'altro ora che ci penso i riffettini arabeggianti all'inizio in un pezzo sul fanatismo religioso... hmmmm ci sarà un collegamento? :D

A 7:15 uno sclero di Rudess: pochi secondi di techno per spezzare due parti della canzone. Beh, io accetto di buon grado tutte le sperimentazioni di 6DOIT (anzi, mi sono piaciute) ma questo qua non c'entra proprio un cazzo...
Passiamo attraverso un pezzo verso 8:10 che mi ha ricordato Dance of Eternity, per approdare ad uno dei più lunghi e insulsi assoli che Petrucci abbia mai prodotto...
Il finale mi è piaciuto, anche se poco ha a che spartire con il resto, però non so... ci ho trovato un po' quella classe che nel resto dell'album sembra latitare.


Concludiamo: Train of Thought non è di certo il migliore album dei Dream Theater. Del resto dopo un masterpiece come SFAM e un album come 6DOIT (che era bello, anche se ha raccolto pareri non unanimi) non era facile tirare fuori dal cilindro qualcosa che stesse alla stessa altezza.
I limiti più evidenti di questo ultimo lavoro sono probabilmente la deriva verso un metal più pesante, e molto meno progressive, e il povero LaBrie che non riesce a stare dietro a questo cambiamento.
Gli assoli di Petrucci daranno un sacco di materiale a chi sostiene che i DT sono solo tecnica e niente altro: troppo veloci, troppo lunghi, troppi. Va bene pavoneggiarsi ma non esgeriamo...
Non escluderei che la partecipazione agli innumerevoli side project che vedono sempre più spesso impegnati membri della band abbia potuto indebolire alla nascita questo Train of Thought.

Cmq non è un album BRUTTO, solo che rispetto agli standard di Portnoy&co. ci troviamo un po' più in basso.

Knudson
12-11-2003, 18.13.13
Originally posted by Simbul

[b]
Tra l'altro ora che ci penso i riffettini arabeggianti all'inizio in un pezzo sul fanatismo religioso... hmmmm ci sarà un collegamento? :D


a me ha ricordato molto l'inizio di Home....

*toccio*
12-11-2003, 19.17.55
a me l'inizio di this dying soul ricorda vagamente gli slipknot... chitarra + una specie di scratch sotto... :look:

fbalzz
13-11-2003, 02.30.56
Originally posted by hackboyz
Feb 06, 2004 Bologna, Italy Palamalaguti

ho richiesto le ferie oggi...:asd: