PDA

Visualizza versione completa : .



Peter Pan
02-11-2003, 14.35.34
Di cazzate nella vita se ne fanno tante. E non sempre ce ne accorgiamo. Anche se poi non è che serva a molto poiché quando ci si accorge che si sta sbagliando non si ha la forza o la volontà di fare diversamente. In quel momento qualsiasi cosa ci sembra giustificare il nostro modo di fare.

Poi inevitabilmente, ci viene presentato il conto.

In una volta ti ritrovi senza nulla in mano. Hai perso tutto.
Le cose in cui credevi e per cui hai dato sono finite.
Le situazioni per le quali hai gioito e sofferto tutt’a un tratto non ci sono più.
La persona che ami e per la quale hai giocato il tutto e per tutto ti guarda negli occhi e ti chiede scusa, ti voglio bene ma non come vorresti, non posso darti ciò che vuoi…

E ti senti solo.
Senti il tuo respiro strozzarsi, i fianchi e il ventre si contraggono buttando fuori l’aria e tu senti come se stessi vomitando fuori la vita, e vuoi tenertela stretta ma quel dolore ti piega le labbra in una smorfia e senti gli occhi inumidirsi.

E ti chiedi, con il candore di un bambino, perché.
Perché i tuoi errori li sai, ma non sono sufficienti per quello che stai passando.
Sai di avere le tue colpe, ma non credi che sono quelle che stai scontando perché la pena è troppa per il tuo crimine. Troppi anni… quanti… sette? Otto? Le cose non vanno mai, da anni ormai vivi in un limbo strano, in cui ti sforzi di fare le cose, e non hai mai nulla, perdi sempre.
E magari non lo sai, arrivi a chiederti dov’è che hai sbagliato, quali sono le colpe che non hai visto, cerchi un motivo, una giustificazione, e per quanto ancora dovrai pagare per i tuo crimini.
E ti chiedi perché i tuoi amici non ti sono stati vicino, perché la persona che ami così tanto non riesce ad amarti, e ti chiedi cosa si debba fare per tenersi un amico, cos’altro devi fare perché una persona si innamori di te e ancora non lo è dopo tutto quello che hai voluto fare, senza aver mai chiesto nulla in cambio. Cosa devi fare perché una persona si innamori di te?
E continua a dirti che presto ti innamorerai di qualcun altro… e tu sai che non è così, perché per anni l’hai cercato, e finalmente l’hai trovata quella persona, ed è proprio quella che ti dice che non vuole amarti…
Ti chiedi perché devi pagare per i crimini degli altri allora, quando chi ti sta vicino ti assolve da tutto, ti dice che non hai colpa. E le palle ti girano ancora di più perché almeno sarebbe stata una motivazione, ti senti perduto, e la speranza che vuoi ancora tenerti stretto, per non morire, è solo illusione.

Disperazione. E non solo per come stai. Ti chiedi cosa farai adesso, sai bene che non morirai, che dovrai andare avanti. Anche se un giorno dovrai vedere i tuoi amici suonare su un palco e tu non sei con loro, chissà se ti guarderanno in faccia, se ti saluteranno, se ti diranno mai che se sono lì in fondo è anche per merito tuo… ti chiedi cosa farai quando vedrai quella persona tra le braccia di un'altra, quando vedrai quelle labbra dalle quali pendevi baciare un altro. Quando pensi che quell’altro stringerà e amerà quel corpo che tu sognavi la notte anche quando lo avevi accanto a te, mentre ci dormivi insieme. Perché non ti ama? Perché le tue cose devono sempre andare così?
E vedrai che i suoi occhi avranno quella luce, e i suoi gesti avranno quella premura come mai con te…

Dopo tutto domani è un altro giorno… mentre le lacrime ti scendono giù e non sai come fermarle, perché non c’è niente per cui valga la pena andare avanti.
Perché tutto quello che avevi è perduto ormai. Non ti è rimasto più nulla.

E allora senti che devi andare avanti comunque, senza sapere come, quando daresti tutto quello che hai, anche la tua stessa vita, pur di poter ricominciare. E ti sembra di vivere in un sogno, come quando ti muore una persona cara, non ti sembra vero, eppure è così, non si può far nulla, non si torna indietro, non c’è più nulla da fare… e vorresti soltanto che qualcuno venisse da te e ti dicesse che è soltanto un sogno, tranquillo, e tu gli chiedi, ti prego, per favore, possiamo ricominciare da capo? E senti che non sai cosa fare, tutto è morto intorno a te, vorresti solo dormire, perché tutto attorno ti fa male, magari sognerai che tutto questo non è vero… e che domani è tornato tutto apposto… ti guardi attorno, nessuno ti può dire cosa fare, non ci sono modi per capire cosa sta succedendo, magari potessi trovare Dio o chi per lui, e chiedergli, va bene, se questa è la tua volontà, ma dimmi almeno il perché…

E l’unica cosa che ti possono dire le persone è che devi andare avanti.

E tu ti chiedi… dove troverai la forza per andare avanti?

Dove troverai la forza per andare avanti?

azanoth
02-11-2003, 14.40.53
Originally posted by Peter Pan

Dove troverai la forza per andare avanti?
da te stesso,Peter
come hai sempre fatto
e come continuerai a fare.

Alceo
02-11-2003, 15.52.06
La forza dei disperati.

cleo
02-11-2003, 16.04.17
Originally posted by Peter Pan
E ti senti solo[...]E ti chiedi, con il candore di un bambino, perché[...]Dopo tutto domani è un altro giorno… mentre le lacrime ti scendono giù e non sai come fermarle, perché non c’è niente per cui valga la pena andare avanti.[...]Perché tutto quello che avevi è perduto ormai. Non ti è rimasto più nulla.E l’unica cosa che ti possono dire le persone è che devi andare avanti.E tu ti chiedi… dove troverai la forza per andare avanti?
Dove troverai la forza per andare avanti?

Stessi miei pensieri di un anno e mezzo fa. Io trovai la forza di reagire in una canzone ascoltata x caso una sera in macchina di un Amico... Ognuno reagisce a modo suo lo sò, xò hai visto mai...

Sammy was low
Just watching the show
Over and over again
Knew it was time
He'd made up his mind
To leave his dead life behind
His boss said to him
"Boy you'd better begin
To get those crazy notions right out of your head
Sammy who do you think that you are ?
You should've been sweeping up the Emerald bar"

Spread your wings and fly away
Fly away, far away
Spread your little wings and fly away
Fly away, far away
Pull yourself together
'Cos you know you should do better
That's because you're a free man

He spends his evenings alone in his hotel room
Keeping his thoughts to himself, he'd be leaving soon
Wishing he was miles and miles away
Nothing in this world, nothing would make him stay

Since he was small
Had no luck at all
Nothing came easy to him
Now it was time
He'd made up his mind
"This could be my last chance"
His boss said to him
"Now listen boy!
You're always dreaming
You've got no real ambition, you won't get very far
Sammy boy, don't you know who you are ?
Why can't you be happy at the Emerald bar ?"

So honey

Spread your wings and fly away
Fly away, far away
Spread your little wings and fly away
Fly away, far away
Pull yourself together
'Cos you know you should do better
That's because you're a free man

C'mon honey
Fly with me

Snorri_Sturluson
02-11-2003, 16.04.18
Basta cercarla in sé.

palka
02-11-2003, 17.34.45
Originally posted by Peter Pan
cos’altro devi fare perché una persona si innamori di te e ancora non lo è dopo tutto quello che hai voluto fare, senza aver mai chiesto nulla in cambio. Cosa devi fare perché una persona si innamori di te? vedi che, implicitamente, qualcosa in cambio lo stai chiedendo?
«guarda tutto quello che faccio per te! guarda quanto sono grandi belli e puri i miei sentimenti! innamorati di me!»
ma non va così.
anche io ogni tanto ho pensato che una ricompensa me la sarei meritata, e ho capito che stavo sbagliando. che anzi è uno degli errori più grandi che si possano fare.
perché una donna ti ama o non ti ama, e finito il discorso.
se tu scegli di continuare a dedicare la tua vita a lei, a donarle ogni respiro, ogni singolo battito del tuo cuore, è solo una tappa del tuo percorso di crescita interiore. un passaggio.


Originally posted by Peter Pan
Dove troverai la forza per andare avanti? quella ce l'hai già, e lo sai benissimo.
so che ogni tanto fa bene sfogarsi e anche piangersi addosso, stare male. fai pure. chiuditi in te stesso e nel tuo dolore, oggi.
ma domani, di nuovo sulla cresta dell'onda. :birra:

destino
02-11-2003, 18.14.18
Originally posted by Peter Pan
Stracut

Esattamente tutto quello ke hai scritto tu lo pensavo io tutte le notti di 5-6 anni fa...

Si crede di aver trovato l'anima gemella ma lei purtroppo ti vede sempre e solo come amico...

Lei è e rimarrà la mia migliore amica ma cosa darei tuttora per un attimo con lei...

La forza la devi trovare dentro di te Peter è un lavoro duro ma scava scava vedrai ke troverai il tuo vero animo e con esso la forza di uscirne con dignita;)

LaLu
02-11-2003, 19.49.24
Peter, mi dispiace tanto.
Hai avuto la forza di soffrire già così tanto, è un paradosso trovare la forza di smettere di soffrire, ma certe volte si prende ad amare anche "quel maledetto coltello fra le costole".

donkakarothssj
02-11-2003, 20.06.22
Originally posted by Snorri_Sturluson
Basta cercarla in sé.
Non è cosi' facile kome si possa pensare....non so' peter kosa stia passando xkè penso di non eccerci mai passato,ma quando ci passero' e se ci passero' non so a cosa potrei aggrapparmi...forza peter trova la tua "musa"

follettomalefico
02-11-2003, 20.59.55
Originally posted by palka
vedi che, implicitamente, qualcosa in cambio lo stai chiedendo?
«guarda tutto quello che faccio per te! guarda quanto sono grandi belli e puri i miei sentimenti! innamorati di me!»
ma non va così.
anche io ogni tanto ho pensato che una ricompensa me la sarei meritata, e ho capito che stavo sbagliando. che anzi è uno degli errori più grandi che si possano fare.
perché una donna ti ama o non ti ama, e finito il discorso.
se tu scegli di continuare a dedicare la tua vita a lei, a donarle ogni respiro, ogni singolo battito del tuo cuore, è solo una tappa del tuo percorso di crescita interiore. un passaggio.

quella ce l'hai già, e lo sai benissimo.
so che ogni tanto fa bene sfogarsi e anche piangersi addosso, stare male. fai pure. chiuditi in te stesso e nel tuo dolore, oggi.
ma domani, di nuovo sulla cresta dell'onda. :birra:


...queste... sono parole...
Che non hanno solo una bellezza per come sono scritte, ma anche per il significato che hanno.

Penso possiate incorniciarle.

Dopo questo, ogni mio commento sarebbe futile.




Aggiungo solo questo, perchè non voglio essere solo un "sottoscrivo":
10/02/2002
Un fuoco sopito
Sa di poter risplendere
Nel cielo incupito
Diverrà con il suo ardere
Una stella lucente.

viv
02-11-2003, 21.48.05
Ti abbraccio... Con il pensiero, con il cuore... Perchè, purtroppo, so bene cosa stai provando...

Io piango... Da giorni... Per ogni cosa... Nella speranza di scoprire che sono idrosolubile e di svegliarmi una mattina *pozza d'acqua*... So che non accadrà... Io qualcosa per cui lottare ce l'ho sempre... Ma a volte diventa così duro che ti viene veramente voglia di smettere semplicemente di respirare...

Penso che tu non debba cercare la forza... Io ho sempre scoperto che dopo un pò si genera da sola... Una scintilla e la combustione ricomincia...

Non so... Davvero...

Vorrei convincere te per convincere me... Ma non ce la faccio...


Ti abbraccio, cos'altro posso fare?

gefri
02-11-2003, 22.13.21
Vedi, io sono un piagnone in fondo, ho la mia serie di sfighe (oggi ho scoperto che se non mi assumono in maniera fissa mi faccio la naja e sono cazzi acidissimi, le cene che facevano in mio onore tra esercito e marina non sono servite), ma in fondo chi + chi - tutti li abbiamo. Il discorso è che c'è sempre qualcuno che stà peggio di noi. Noi diciamo "come faccio ad andare avanti?", dobbiamo ammirare e imitare che dice "Devo andare avanti".

Liga10
02-11-2003, 22.34.27
Originally posted by Peter Pan

...E tu ti chiedi… dove troverai la forza per andare avanti?
Dove troverai la forza per andare avanti?

In te fratello...
Ti abbraccio anche se so che non ne hai bisogno!
Conto su di te...ci ho scommesso e ci scommetterei di nuovo...perchè Peter è da sempre VINCENTE!

doca
03-11-2003, 00.19.07
"Quel male che senti addosso è la benzina che fa girare il mondo..."
Ricordi?

Inizia da là a far girare nuovamente il tuo Mondo.
Io ci sono.

fppiccolo
03-11-2003, 10.33.46
peter ti capisco perchè a me è successo tanti anni fa...
mi sentivo una larva vagare senza senso in questa valle di lacrime
e piangevo un sacco...sulla riva del mare
ma ho trovato dentro di me la forza per continuare
e oggi, al ricordo, un pò sorrido...dolceamaro
ma sono tappe della vita di ognuno, certo tappe dolorose
la propria forza e il tempo, leniscono ogni ferita
un abbraccio

elfebo
03-11-2003, 11.01.29
pet, se hai sempre sbagliato, o meglio, se hai sempre fallito i tuoi obiettivi, non puo' che esser colpa tua.
la forza devi trovarla qui.
tu non puoi avere la presunzione di aver sempre agito giusto, e gli altri di esser sempre in errore!
guarda...se tu fossi una persona felice, che tutt'ad un tratto perde un pezzo di rara importanza nei suoi sentimenti (che sia la donna, l'amico o chicchessia), allora forse potresti chiedere..."cazzo, cos'ho fatto affinche' questa persona vada via da me?".
invece no.
se mi racconti che hai sempre perso, durante le battaglie sentimentali (e per sentimentali non intendo l'amore...ma tutti i sentimenti), non credi che tu debba formattare il tuo modo di essere e installare un sistema operativo diverso?
io ti conosco come una persona intelligentissima, simpatica e molto cordiale e difficilmente non riuscirei ad andare d'accordo con te, ma evidentemente,a volte sei incompatibile col modo di pensare degli altri, il che non vuol dire che sei in errore, assolutamente..ma semplicemente che forse dovresti accettare qualche specie di compromesso...
amare...amare da chi non si e' amati e' una sensazione frustrante....in vita mia mi e' accaduto realmente una volta.
e proprio poco tempo fa.
si ok, se sto insieme ad un'altra persona non vuol dire che sono un pezzo di merda...tuttavia se conosci un'altra persona, se ci parli, se ottieni quel po di intimita' che ti distacca da ogni pensiero....non comprendi piu' dove si fermi il vecchio amore e dove cominci il nuovo....ed ecco che ti ritrovi impacchettato nel mondo delle meraviglie.
i tuoi pensieri sono sempre ad una parte..il cellulare che prima usavi solo per giocare al tetris o per telefonare per organizzare la partita di calcetto, diventa mezzo indispensabile di sopravvivenza dei tuoi occhi, i quali ogni 30 secondi spostano le loro pupille sul display per cercare un sms scritto, per aspettare una chiamata.
e quando arriva...sei in estasy.
poi pero' la mia "storia" prese una strana piega...lei...prima pazza di me, subiva il ritorno di un ex...confusione totale, nel momento in cui io andavo in ferie...e figurati..non vedendomi e sentendomi per 25 giorni, con l'ex in giro per i suoi pensieri...ecco la frittata..presentatami al ritorno al lavoro.
"....ho scoperto che provo troppo per lui...non voglio prenderti in giro...mi spiace che tu mi ami ancora..."
ha versato anche lei lacrime...ma perche' sapeva.
io ho cercato di tirarmela addosso, per un po, di continuare a capire il perche'...di continuare a colpirla da piu' punti..di farle comprendere che io c'ero davvero solo per lei e che quello che aveva reincontrato non era altro che un nuovo bluff.
un bluf e' stato per lei, adesso e' di nuovo sola, anche se lo ama ancora e continuano a sentirsi.
ma io, tristemente...ma decisamente, ho formattato il cervello.
tu dici che e' difficile quando ti accade troppe volte?
hai ragione....ma a questo punto non devi solo formattare....te l'ho detto...devi reinstallare un nuovo sistema operativo.
ne va di te.
convinciti...la forza e' tutta li....dal ricominciare vedendo tutto con lo spirito diverso.
forse uno spirito anche piu' inflazionato, forse anche meno consono al tuo modo di essere cosi' unico e originale, ma che diventi un tantino piu' altruista.
e non intendo per altruista il contrario di egoista "materiale" (non ladro di sentimenti per il proprio bene), ma altruista cioe' volenteroso di assumere un compromesso che ti spinga ad essere apprezzato al 100% nella tua interezza.
perche' persone come te, ripeto, possono solo essere apprezzate.
se alcuni non lo fanno, o sono dei coglioni,oppure sei tu che sbagli sistematicamente a far qualcosa , e dato che sei intelligente non credo che ti scelga dei partner di vita coglioni...percio'.


detto cio'...un saluto pet!! quando vuoi!!:birra:
;)

JEDI
03-11-2003, 11.24.28
L'uomo è una perfetta macchina di sofferenza, poche cose ci riescono così bene.
Mi piace pensare che tutto questo abbia uno scopo. La sofferenza fa crescere, i solchi delle lacrime fanno crescere.
Abbiamo il dovere di assaporare il dolore fino in fondo, coi nostri stramaledetti tempi e i nostri sacrosanti scazzi e umori.
Abbiamo il diritto di far sì che tutto questo ci renda persone migliori, in grado di sbagliare diversamente la prossima volta.
Svegliati, tra qualche giorno, apri le finestre, ed esclama:" oggi splende il sole".
Poi torna a celebrare la Vita insieme a noi...

spiccia
03-11-2003, 12.06.17
...credo che non sempre sia possibile ricondurre la fine di un amore ad un proprio comportamento o soprattutto ad una propria mancanza...spesso succede e basta...e anche se è normale ritrovarsi a scavare in se stessi per capire, è inutile.
Bisognerebbe non farsi troppe domande, non cercare di trovare una spiegazione ad ogni dubbio, perchè probabilmente non c'è o se c'è non dipende da te...

Anche se è inevitabile soffrire, penso dovresti cercare di lasciare sfogare tutto il dolore e aspettare il giorno in cui ti sveglierai e sentirai più distacco verso il dolore che provi ora, il giorno in cui ti svegli e non è il primo pensiero...
...è quello che sto provando a fare io...anche se sono ancora nella fase dello sfogo del dolore!

Thor
03-11-2003, 12.33.01
Originally posted by Peter Pan
E l’unica cosa che ti possono dire le persone è che devi andare avanti.

E tu ti chiedi… dove troverai la forza per andare avanti?

Dove troverai la forza per andare avanti?



Nella disperazione.

La disperazione e poi il tuo cuore, il tuo carattere, i tuoi coglioni(scusate per la crudezza del termine) , insomma la troverai in te stesso.

Wiz
03-11-2003, 12.45.24
Tutte le volte che leggo la tua tristezza e il tuo dolore non posso far a meno di essere triste e provare dolore per te.
Cerchi risposte che nessuno qui ne' altrove puo' darti. Il compromesso che ognuno ha trovato con la sua vita o il modo di affrontare i sentimenti non possono essere una cosa universale.
E consigliare di cambiare il sistema operativo trovo sia una grande sconfitta. Se una persona non riesce ad essere come il mondo vorrebbe e suggerisce trovo sia molto coraggioso fare una scelta differente.

Lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrera' un giorno una donna che, da sempre, e' la sua donna. Quasi ogni giorno ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste:ma ha una vita da raccontare. E a chi se non a lei?
Lui pensa che quando si incontreranno sara' bello posarle sul grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle:
-Ti aspettavo.
Lei aprira' la scatola e lentamente, quando vorra', leggera' le lettere ad una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu si prendera' gli anni, i giorni, gli istanti, che quell'uomo, prima ancora di conoscerla, le aveva regalato.
O forse piu' semplicemente capovolgera' la scatola e attonita davanti a quella buffa nevicata di lettere sorridera' dicendo a quell'uomo:
-Tu sei matto.
E per sempre lo amera'.

So che e' una visione forse troppo infantile di quello che potrebbe essere l'amore, ma il mio vuol essere un consiglio:la scrittura come valvola di sfogo. La scrittura per catalizzare tutto il dolore che provi. Scrivi a lei, a te stesso, a qualcuno che ancora non conosci.

sheena
03-11-2003, 15.58.41
Vorrei raccoglire il tuo mondo
e liberare i grandi sogni,
e colorare i tuoi disegni
di disperate notti bianche,
e ridere come chi vince
la sua vita in un gioco perdente.
Vorrei riprendere il viaggio
che ho già percorso al tuo fianco,
per diventare il tuo cavallo
e trasportare dolcemente
il peso del tuo amore,
cancellando ogni dubbio in te.
Vorrei tornar nei nostri luoghi
per risentire le parole
che sussurravi a un sordo,
ma ecco il tempo che non tace;
vorrei, vorrei far vivere
questa nuova ed immensa verità.

Liga10
03-11-2003, 21.32.54
Zingaro Felice
Alex Britti


Un uomo sui trent'anni come un sacco di altra gente
basta poco per ferirlo o per lasciarlo indifferente
una vita di avventure a rincorrere una meta
a cercare un'altra porta per entrare in un'altra vita

Una macchina modesta che per lui sarà un gioiello
qualche sigaretta in tasca e niente fiore nel suo occhiello
la sua timidezza a volte è l'arma sua migliore
un sorriso per nascondersi e gli occhi per parlare

C'è uno zingaro felice che si sveglia ogni mattina
con la voglia di partire e con la testa sulla luna
c'è uno zingaro nascosto dentro il cuore di ogni uomo
quando molleresti tutto per andare via lontano

così, come viene
questo un senso di voglia di libertà
così, ci appartiene anche il tempo che tanto non tornerà
così, che tutto il resto non c'è più...

Oggi è un giorno nuovo dice la televisione
il futuro è un mistero tranne qualche previsione
e se è vero che il passato fa lo scemo e s'è nascosto
io lo cercherò per dirgli 'sei passato troppo presto'

C'è uno zingaro felice dentro il cuore di ogni donna
quando la natura esplode e ti chiameranno mamma
c'è uno zingaro nascosto dentro un cane senza razza
se lo incontrerai per strada non negargli una carezza

così, come viene
tanto per dire che ho un amico in più
così, ci conviene
per sopportare un boccone che non va giù
così, che tutto il resto non c'è più

Lady.Dark.
03-11-2003, 22.05.30
...e poi una mattina ti svegli...
e vedi una nuova luce.

sembra impossbile, ma presto o tardi accade.
accade sempre.

come ti hanno detto un po' tutti, la forza si trova in sè stessi.

sembra una balla di quelle colossali, la solita frase da circostanza... e forse lo è, anzi, sicuramente.

ma di sole non ce ne è uno, e basta... ce ne sono così tanti!
di situazioni da vivere, nuove e diverse, forse migliori, ce ne sono molte, da creare e da reinventare.

forse bisogna reinventare sè stessi.

ritrovarsi a piangere. e diperarsi. e chiedersi il perchè di tutto. accade. pirtroppo accade. ma alla fine sai che ti ha fatto crescere. per me è stato così. soffri tanto e poi... ti ritrovi con un pugno di mosche in mano... e magari l'altro pensa che non sei la vittima ma il carnefice... ironia della sorte! e poi, e poi... ci sarebbero mille "e poi".
però credimi, bisogna trarre forza dalle proprie sofferenze.
rialzarsi dal prorio fango, dal sangue.
e ce la farai.

Alceo
03-11-2003, 23.02.11
Tratto da "Libertà obbligatoria" di Giorgio Gaber


Lona a che pensi …Lona lo sento che pensi a qualcosa.
Non sono violento, non c'ho niente da dimostrare io.
Te lo sei inventata tu che io sono il padrone. Io non sono violento.
La dovevi smettere di chiedere. E' tuttto lì.
Chiedere …sempre chiedere.
E poi tu chiedi male. E' quel chiedere e non chiedere, aver paura.
Ferita ecco ferita, sempre ferita. Con quegli occhi lì… guardala.
Non c'è niente di peggio di chi ci resta male.
Di tutti i modi di chiedere è il più tremendo.
E' meglio che uno dica: "Voglio, voglio!" "Bau bau" mica "uou"
Fai la vittima eh?
E quando fai la vittima credi di essere remissiva. E invece sei violenta.
Sì. Sei tu che sei violenta.
Perché, la violenza la si fa solo col fucile?
E la violenza docile? La violenza non aggressiva?
La violenza di chi non ce la fa a star sola e non può essere abbandonata?
E fa quella faccia lì, quegli occhi lì che conosco a memoria, che fanno finta di
dire:
Tu puoi far tutto, puoi anche andartene via.
Non è vero, non è vero che esistono due possibilità. Io ce ne ho una sola.
E questa è violenza.
Non posso andar via perché mi ricatti col tuo dolore assurdo… scusa… mi ricatti
col tuo grande amore.
A me non mi fa niente bene essere amato molto. Almeno così.
Dammi retta, appena uno ti ama così scappa.
Non è mica gratis.
E pensare che c'è chi si lamenta perché non è amato.
E essere amato allora?
E' una cambiale: prima o poi la paghi.
Una cambiale a scadenza indeterminata ma incombe, un incubo.
Mi piacerebbe essere un camionista. Coi vetri tappezzati di cani e di donne.
Ma lì solo lì per guardarli prima di dormire.
Insomma, si fa per dire.
No. Non ti offendere Lona. Non l'ho detto per te.
Certo, certo, se avessi avuto un camion ti avrei portato con me.

MadKing
04-11-2003, 11.26.10
Leggo da poco qui, ma ti posso solo dire due cose: a 23 anni ho passato momenti duri (mia madre è morta 1 anno fa dopo una vita passata per le comunità e dopo che non la vedevo da anni, i miei sono divisi da quando avevo 4 anni ed hanno sempre litigato per avermi, a giugno mi sono lasciato con la mia ex dopo 3 anni e mezzo) ma ho imparato per passarli che tutto ciò che non ti uccide ti rinforza, bisogna alzare la testa, guardare avanti e pensare che tutto ciò che ti viene tolto prima o poi ti verrà ridato, soprattutto quando meno te lo aspetti. Anche solo perchè la cosa che mi da la forza di passare tutto è pensare un giorno di potere dire "ce l'ho fatta, ho stretto i denti, sanguinato, pianto, bestemmiato, ma sono qui, ho passato tutto, non ho niente da spartire con nessuno".

Magari è una visione eccessivamente orgogliosa ed egoistica, ma a me ha aiutato.

Per il resto GL, che tutto il male che provi/hai provato possa ritornati centuplicato come bene.

Cya