PDA

Visualizza versione completa : Un tocco di blu?



fender30
31-10-2003, 20.31.03
Embè? Quand'è che si parla del genere padre del rock (e non solo)?
Non credo che nessuno qui ascolti blues, qualcuno ci sarà che si emoziona a sentire il caldo suono di una chitarra "sporca", o la sofferta voce nera tipica del genere musicale...

Beh per prima cosa vi consiglio l'ascolto di un paio di brani, che poi sono quelli che ascolti di più per ora: Little Wing, Pride and Joy e Texas Flood..sono del mitico SRV (Stevie Ray Vaughan:p )
Credo che soprattutto per chi suona la chitarra, il blues significhi moltissimo..è un genere alla cui base sta il sentimento e conseguentemente il tocco, l'improvvisazione e il feeling con il proprio strumento..
Se qualcuno vuole proporre dei brani..sono bramoso di conoscere :D

bejita
31-10-2003, 22.44.41
ho parecchie tabs GP4 di Vaughan: robe fantastiche, mi son soffermato sopratutto su scuttle buttin'

*toccio*
01-11-2003, 01.46.42
di ray vaughan suggerisco rude mood :heart:

samgamgee
01-11-2003, 10.40.24
Io invece suggerisco di dare uno sguardo al Mali che produce bluesman di gran caratura, uno su tutti Ali Farka Toure, che è noto soprattutto per le sue collaborazioni con il grandissimo Ry Cooder...consiglio "Ai Du", "Sega" e molte altre ;)

NewBusterSword
01-11-2003, 16.44.39
terrei a precisare (senza arroganza ;)) che il blues è l'origine del jazz, non del rock

fender30
02-11-2003, 13.55.48
Originally posted by NewBusterSword
terrei a precisare (senza arroganza ;)) che il blues è l'origine del jazz, non del rock

Veramente il rock and roll ha nel blues le sue radici, soprattutto i primi brani (stiamo parlando di anni '50 circa) mostrano collegamenti più che evidenti. Ma poi, ho incontrato un sacco di volte in canzoni prettamente rock (anche piuttosto recenti) il classico giro I-IV-V tipico - e sottolineo tipico - del blues..
Mi sembra che ci siano collegamenti evidenti no?;)

Questo non toglie che il blues abbia avuto una considerevole importanza nella nascita del jazz, cmq influenzato anche da altra musica..

Inoltre altra dimostrazione sta nel fatto che in un giro blues bastano poche variazioni per farlo suonare più rock o più jazzy.

NewBusterSword
02-11-2003, 14.36.25
Originally posted by fender30
Veramente il rock and roll ha nel blues le sue radici, soprattutto i primi brani (stiamo parlando di anni '50 circa) mostrano collegamenti più che evidenti. Ma poi, ho incontrato un sacco di volte in canzoni prettamente rock (anche piuttosto recenti) il classico giro I-IV-V tipico - e sottolineo tipico - del blues..
Mi sembra che ci siano collegamenti evidenti no?;)

Questo non toglie che il blues abbia avuto una considerevole importanza nella nascita del jazz, cmq influenzato anche da altra musica..

Inoltre altra dimostrazione sta nel fatto che in un giro blues bastano poche variazioni per farlo suonare più rock o più jazzy.
quello che dici è verissimo, ma la differenza fra il blues piu rock e quello piu jazz sta nell'arrangiamento perchè alla fine sempre I-IV-V sono ...

Abigail
02-11-2003, 16.38.49
Allora:

1. Little Wing NON è di SRV, ma di Jimi Hendrix. Quella di Stevie è solo una cover.

2. Il blues è il "padre" di una certa parte di rock, non di tutto. Il rock'n'roll non deriva solo dal blues, ma ha anche parecchie radici nel country... E certa musica metal è praticamente una diretta evoluzione della musica classica.

3. Il giro blues non è "I-IV-V", ma "I-IV-I-V-IV-I", in cui gli accordi sono tutti settime. Si sviluppa su dodici battute ed è un archetipo [g]immodificabile[/i] della musica moderna: si possono aggiungere degli accordi di passaggio, arricchendolo, ma la struttura fondamentale (il quarto grado sulla quinta battuta, il quinto sulla nona e il quarto sulla decima) e il fatto che gli accordi siano settime NON può essere modificato, altrimenti non si parla più di blues ma di "qualcosa che gli assomiglia". E' vero che molti, in passato e tuttora, giocano molto su questi assiomi, ma il vero blues ha alcuni requisiti fondamentali dai quali non si può prescindere. Il giro "I-IV-V" non è tipico di nulla, è semplicemente un passaggio estremamente utilizzato in ogni possibile genere musicale, fin dai tempi antichi... :D

Detto questo, sì, il blues mi piace molto. :D

Umilmente...
:D :D :D

fender30
03-11-2003, 20.27.20
Originally posted by Abigail
Allora:

1. Little Wing NON è di SRV, ma di Jimi Hendrix. Quella di Stevie è solo una cover.

2. Il blues è il "padre" di una certa parte di rock, non di tutto. Il rock'n'roll non deriva solo dal blues, ma ha anche parecchie radici nel country... E certa musica metal è praticamente una diretta evoluzione della musica classica.

3. Il giro blues non è "I-IV-V", ma "I-IV-I-V-IV-I", in cui gli accordi sono tutti settime. Si sviluppa su dodici battute ed è un archetipo [g]immodificabile[/i] della musica moderna: si possono aggiungere degli accordi di passaggio, arricchendolo, ma la struttura fondamentale (il quarto grado sulla quinta battuta, il quinto sulla nona e il quarto sulla decima) e il fatto che gli accordi siano settime NON può essere modificato, altrimenti non si parla più di blues ma di "qualcosa che gli assomiglia". E' vero che molti, in passato e tuttora, giocano molto su questi assiomi, ma il vero blues ha alcuni requisiti fondamentali dai quali non si può prescindere. Il giro "I-IV-V" non è tipico di nulla, è semplicemente un passaggio estremamente utilizzato in ogni possibile genere musicale, fin dai tempi antichi... :D

Detto questo, sì, il blues mi piace molto. :D

Umilmente...
:D :D :D


1. Credo che lo sappiano anche i muri..io ho consigliato l'ascolto di questa canzone suonata da SRV. Cmq si da come ho scritto sembra che gliene attribuisco la paternità ma non è così.

2. Non mi pare di aver parlato di metal, ed è ovvio che non TUTTO il rock viene dal blues.. Sta di fatto che quando la chitarra cominciò a distorcere (e non dire che non è una delle pecularità della canzone rock... magari non rock'n roll anni '50 ma del rock in linea di massima si può dire..), non stavano certamente suonando flamenco.

3. Per la frase "il giro blues è I-IV-V" intendo dire che ruota attorno a questi accordi. Non che vada suonata questa (altrimenti banalissima) sequenza. Ovviamente si possono aggiungere accordi che variano il giro, e questo è fondamentale per dare al giro un "sapore" diverso.
Inoltre non si può dire che questa struttura di accordi NON sia tipica del blues, perchè come detto anche da te è la struttura fondamentale delle canzoni di questo genere.
Se poi tiri in ballo accordi di settima e le canoniche dodici battute, possiamo mettere altra carne al fuoco parlando di ritmica shuffle, di ottavi terzinati, di improvvisazione, di micro-bending, delle pentatoniche e delle scale più utilizzate e chi più ne ha più ne metta, finendo solo con l'accennare a delle cose per cui non avremmo il tempo (almeno io non l'ho) di approfondirle.

TrustNoOne
04-11-2003, 03.28.21
porc abi mi hai tolto le parole di bocca
mittico come al solito :hail: