PDA

Visualizza versione completa : La rigiocabilità negli rpg



.Commodo.
18-10-2003, 23.40.54
Leggo che molti tra gli utenti di questo forum hanno giocato alcuni rpg 2 o 3 volte, se non di più.
Chiedo a costoro, con sincera curiosità:
1) Cosa li spinge a rigiocare un gioco di cui, oramai, sanno, se non tutto, almeno molto?
2) La rigiocabilità di un rpg è un elemento che valutano nell'acquisto di un titolo?

zdrenos
19-10-2003, 00.07.07
allora,visto che oggi son rincasato presto,mi sbizzarrisco...



personalmente ho maturato con l’"esperienza" una tendenza a giocare a poco ma molto più a lungo…


l’ultimo gdr che ho comprato è stato Arx fatalis,che di rigiocabilità ne ha ben poca,almeno nel senso che intendo io…

ma Morrowwind ad esempio è un gioco che magari trascuro per un po’ ma non è credibile che abbandoni del tutto…

la cosa si basa sul fatto che può stimolare sempre la mia “creatività personale”…io ho un mondo dettagliato alle spalle e la possibilità di creare qualcun altro all’interno di quel mondo…la stessa cosa mi permette di farlo,in scala minore arcanum…

iniziare un'"avventura" di questo tipo mi dà molti più stimoli,se sono in vena,di mettermi a giocare con qualcos'altro appena uscito...mi permette di calarmi nei panni di qualcuno con una mentalità diversa dalla mia,in un mondo diverso dal mio(di cui però posso cogliere i parallelismi con quello reale) ecc....insomma,la solita "apologia del gdr",ve la risparmio(leggetevi la firma di braga toh...)...


Certo,non ho stimoli magari a rigiocare come molti duecento volte a BG 2 per trovare il pezzo dell’armatura tal dei tali…Per Torment il discorso è diverso…ogni tanto la voglia di riiniziarlo mi viene,ma è lo stesso tipo di voglia che mi viene di riiniziare un libro… un “riaggiornare le mie riflessioni" toh…

per cui:

1)giocare di ruolo;
2)molto;

Autén
19-10-2003, 01.08.53
Originally posted by .Commodo.
1) Cosa li spinge a rigiocare un gioco di cui, oramai, sanno, se non tutto, almeno molto?
La voglia di ritrovare la stessa atmosfera.
O di ricominciare esplorando nuovi percorsi, quando il gioco ne offre la possibilità.
2) La rigiocabilità di un rpg è un elemento che valutano nell'acquisto di un titolo? Per quanto mi riguarda, no :), in quanto non sono in grado di valutare questo parametro a priori. Non necessariamente quello che colpisce gli altri, attrae me :P.

Per esempio, io ho giocato almeno due volte Septerra Core, Summoner e Ultima IX :red: e i primi due non sono neppure crpg al 100%....

Baldur's Gate non ho avuto la forza di ricominciarlo, per eccesso di affezione verso il mio personaggio - una sorta di senso di colpa da tradimento :P - e anche perché era lunghissimo, e avevo (ho) parecchi giochi ancora da completare - non solo rpg.

Come ha scritto zdrenos "è lo stesso tipo di voglia che mi viene di riiniziare un libro… ".

Walker_Boh
19-10-2003, 01.22.50
Personalmente non mi posso ascrivere al partito dei "ricominciatori"... personalmente è difficile che ricominci qualcosa una volta portata a termine (con gran sconforto della mia ragazza... ;-) ).
Non sono attratto dal ripercorrere qualcosa, a meno che ci sia la possibilità o mi venga proposta un esperienza molto diversa o nuova.
Un esempio? Avrei forse rigiocato Gothic2 se la scelta della fazione mi avesse portato a 3 sviluppi della trama ben differenti, non l'ho rigiocato così... non è sufficiente per me.
Ma questo vale non solo nel campo dei videogiochi.
Quindi non saprei ben rispondere alla seconda domanda, diciamo così: se c'è rigiocabilità è indubbiamente un pregio, ma sono di gusti ben difficili sotto quest'aspetto.

Inoltre per me è anche una questione epidermica: un'"avventura" una volta vissuta e conclusa è tale e tale rimane nella mia memoria, con una sorta di romanticismo spiccio; preferisco piuttosto ricordare che rivivere.

Dare due percorsi diversi, un bivio ad un certo punto? Per me ha più valore come "possibilità di scelta" al momento che "possibilità di rigiocare" facendo la scelta opposta. Mi sono spiegato?

:birra:

gaberh
19-10-2003, 01.54.53
ho rigiocato più volte gli stessi giochi:
non parlo dei miei vecchi wargame (ad es. steel panther, perchè è logico, parlando di quel genere, rigiocare una campagna o una singola battaglia);
rimanendo nel crpg: fallout 1 = 2 volte; fallout 2 = 2 e mezza; Torment = 2 e mezza; morro = cinque o sei (senza mai finirlo, è ovvio); Ultima 7 = senza e con exult.

in tutti il senso d nostalgia mi aveva preso.
in tutti (tranne u7) ho in realtà vissuto in maniera differente il gioco: merito mio e merito del gioco.

i giochi che ho elencato sono così complessi e vasti che due campagne, fatte con personaggi di base molto differenti, risultano essere diversissime tra loro...

adesso aspetto la traduzione di f2 per ricominciarlo per la quarta volta...sono passati oltre 3 anni dall'ultima partita e voglio giocarlo come gran cattivo.
sò già che mi divertirò come un matto.

alla seconda domanda rispondo no. compro tutti i crpg che non sembrino fin dall'inizio dei meri action, quindi non bado alla rigiocabilità (tanto la pubblicità lo afferma sempre).

logico che mi rimetta a giocare un gioco già finito nei periodi di magra...
ci fosse un nuovo torment alle porte, col cazzo che mi ricimenterei con f2.
la novità prenderebbe il sopravvento.
devo dire anche che, se quando uscirà la patch italiana di f2, non avrò terminato lion...beh lo abbandonerò senza tanti rimpianti.

PeaceMan
19-10-2003, 03.39.27
Io di base sono un accanito rigiocatore. Diciamo che possono essere sostanzialmente 2 i motivi che mi portano a rigiocare... la bellezza e le possibilità che il gioco da di essere rigiocato in maniera diversa. Se poi il gioco è bello e si può affrontare in vari modi.. allora è la fine. Comunque di solito la prima volta affronto il gioco come i programmatori hanno pensato, mentre la seconda divento estroso... faccio un esempio.. torment.

La prima volta l'ho giocato standard, ho usato il party al completo e l'ho portato con me sino alla fine. La seconda volta, invece, l'ho affrontato senza party, utilizzando i vari npg nei punti che oramai sapevo mi avrebbero dato punti ex.... col vantaggio che tutti i punti ex disponibili venivano dati solo a me e non divisi tra tutto il party.... un modo molto diverso d'affrontare il gioco...
(Comunque chiaro, l'emozione della deflorazione è esperienza unica e irripetibile!)

Poi se mi dai un gioco come opf... allora diventa eterno.... in pratica puoi portare a termine le missioni in cosi' tanti modi che... vabbè... è un'altra storia...

Riguardo l'acquisto.. no, se mi piace o penso possa piacermi, lo prendo, se poi sento di rigiocarlo.. tanto mejo!

Arle
19-10-2003, 20.55.09
personalmente rigioco per un semplice motivo...la prima volta non riesco mai a vedere tutto....

le missioni, i vari personaggi o semplicemente i piccoli particolari che non sono importanti per finire il gioco (ho rigiocato 3 volte fallout 2 :D )

Pendragon
19-10-2003, 22.31.37
Originally posted by .Commodo.
Leggo che molti tra gli utenti di questo forum hanno giocato alcuni rpg 2 o 3 volte, se non di più.
Chiedo a costoro, con sincera curiosità:
1) Cosa li spinge a rigiocare un gioco di cui, oramai, sanno, se non tutto, almeno molto?
2) La rigiocabilità di un rpg è un elemento che valutano nell'acquisto di un titolo?

1) La voglia di essere sempre un tipo di persona differente, di rifare determinate cose sempre in modo diverso, cosa che non posso fare nella vita reale.
2)Senz'altro, un gioco che una volta terminato la prima volta lo abbandono sullo scaffale non è un gioco che valeva i soldi che ho sborsato per averlo.

Alexandros
20-10-2003, 10.00.16
Il bello del gioco di ruolo è il fatto che lo stesso mondo creato nel GDR sia un parallelismo col mondo reale. Il fatto di rigiocare un GDR nasce dalla curiosità di vedere cosa succede se si tiene un comportamento diverso da quello tenuto precedentemente.

Insomma la questione "allineamento" fa molto all'interno del GDR fatto bene!!!

Io rigioco ai GDR perchè è proprio vero che è come leggere un libro: io quando leggo un libro mi immedesimo in ogni personaggio venga descritto e nella storia in se!!!

Insomma quando distolgo lo sguardo dale pagine, è un po' come se mi svegliassi. E nel gdr è la stessa cosa. Mi immergo nel "mondo" parallelo e guardo cosa succede intorno a me.

Ma ahimè il difetto di tutti i giochi è che il mondo reale richiama sempre alla realtà e a volte di la realtà non è così rosea!!

Ecco alla fine ho anche dovuto fare la morale.:D:D:D

Vabbhè cmq alla fine la penso come la maggior parte di voi ovviamente, altrimenti non ci piacerebbero i GDR!!!


Ciauuuu

illoca
21-10-2003, 08.03.55
Originally posted by .Commodo.
1) Cosa li spinge a rigiocare un gioco di cui, oramai, sanno, se non tutto, almeno molto?

2) La rigiocabilità di un rpg è un elemento che valutano nell'acquisto di un titolo?

1) Io do molta importanza alla trama, pertanto anche un Torment o un qualsiasi gioco seppur fantastico, se l'ho gia' finito lo abbandono per scoprirne degli altri.
Questo in generale...
c'è da dire anche che se un gioco è party-oriented è piu' facile che non mi venga voglia di rigiocarlo perche' ho utilizzato molti tipi di pg, mentre ricomincerei (magari anche senza finirlo) un gioco in single dove cambiando totalmente le caratteristiche del Tuo pg si ha un gioco totalmente diverso, pero' l'unico gioco che mi vien in mente è morrowind.

2) non riesco a capirlo a priori, sono sensazioni che si possono provare una volta finito il gioco.

Walker_Boh
21-10-2003, 08.57.24
Ma insomma... che burla è.. il commodo crea il 3d e poi nemmeno si esprime?

.Commodo.
21-10-2003, 14.29.12
Originally posted by Walker_Boh
Ma insomma... che burla è.. il commodo crea il 3d e poi nemmeno si esprime?

Ehehehe, giusto, hai ragione, ma un pò il mio pensiero si intendeva dal tenore del post introduttivo, no? ;)
Comunque, devo dire che partivo da una premessa sbagliata. Io non ho mai considerato nemmeno di striscio la rigiocabilità in un rpg, perchè, per i miei gusti, non ne ha. Mi spiego. Partendo dall'idea che uno voglia rigiocare ad un titolo già finito con la speranza/convinzione di provare un'esperienza di gioco nuova, ho sempre respinto l'idea perchè, imho, quello che potrà cambiare riprendendo il gioco una seconda volta sarà qualche dettaglio, del tutto marginale rispetto a trama, dialoghi, npc, quest, scontri ecc. ecc., che inevitabilmente rimarranno pressochè invariati .
Invece, mi sono reso conto che sbagliavo approccio, nel senso che alcuni di voi hanno fatto il paragone con un libro. Penso che (o almeno è così per me) quando si rilegga un libro, non lo si faccia pensando di provare un esperienza "diversa" da quella provata la prima volta ma, anzi, proprio per riprovare quelle sensazioni ed emozioni, magari le medesime, che tanto ci avevano colpito la prima volta.
Lo spirito, cioè, con cui alcuni di voi "rileggono" alcuni classici rpg, non mi pare tanto quello di cercare "novità", tipo creare un avatar con statistiche diverse da quello della prima volta, ma di rivivere il gioco, per riassaporare il piacere, già provato, che alcune sue parti sono in grado di trasmettergli.

illoca
22-10-2003, 08.51.12
Originally posted by .Commodo.
Lo spirito, cioè, con cui alcuni di voi "rileggono" alcuni classici rpg, non mi pare tanto quello di cercare "novità", tipo creare un avatar con statistiche diverse da quello della prima volta, ma di rivivere il gioco, per riassaporare il piacere, già provato, che alcune sue parti sono in grado di trasmettergli.

Bisogna fare un distinguo su quando lo si rigioca...

Se lo ricomincio subito dopo averlo finito provero' un altro pg con caratteristiche totalmente diverse cercando di fare scelte diverse.

Se lo ricomincio a distanza di anni cerchero' di riassaporare il piacere che mi diede la prima volta.

super_stoppino
22-10-2003, 09.45.13
Originally posted by .Commodo.
Leggo che molti tra gli utenti di questo forum hanno giocato alcuni rpg 2 o 3 volte, se non di più.
Chiedo a costoro, con sincera curiosità:
1) Cosa li spinge a rigiocare un gioco di cui, oramai, sanno, se non tutto, almeno molto?
2) La rigiocabilità di un rpg è un elemento che valutano nell'acquisto di un titolo?

Domanda interessante, rispondo al volo senza leggere altri replay, tanto so già che quello che dirò sarà già stato detto da altri.

1) La possibilità (quindi solo "alcuni" giochi) di poter cambiare le scelte effettuate la prima volta, per scoprire alte possibilità e/o fare nuove esperienze, o semplicemente giocare con un altro tipo di pg per cambiare gameplay.
Un grosso limite a BG2 è stato l'inizio forzato nel dungeon, nonostante la semplicità mi era andato sulle palle fare sempre le stesse cose e l'ho ricominciato solo una volta, nonostante la voglia di provare altre cose e trombarmi Viconia invece di Aerie ;)

2) Ovviamente no, ci sono tanti giochi belli ma che non prevedono altre possibilità o ne prevedono poche, tipo gothic, in cui cambiare campo cambia di poco le scelte da fare per arrivare fino alla fine. Si rigiocano + volentieri gli strategici gestionali, tipo Civ 1/2/3, CTP1/2, EU1/2, perchè ogni partita non è mai uguale alle altre.

3) + che una domanda è un corollario della 2), poi ci sono i giochi che uno continua per un anno intero, come ho fatto io con daggerfall e morrowind, il cui limite è solo la stanchezza personale. :birra:

_Immortal_
22-10-2003, 15.42.25
Originally posted by .Commodo.
Leggo che molti tra gli utenti di questo forum hanno giocato alcuni rpg 2 o 3 volte, se non di più.
Chiedo a costoro, con sincera curiosità:
1) Cosa li spinge a rigiocare un gioco di cui, oramai, sanno, se non tutto, almeno molto?
2) La rigiocabilità di un rpg è un elemento che valutano nell'acquisto di un titolo?

1) Proprio l'apprezzamento del titolo in questione: quando un gioco ha più vie di soluzione e più storie, e soprattuto se ti ha davvero colpito, rigiocarlo è una cosa naturale: spesso quando sono arrivato alla metà o anche meno di Neverwinter Nights e Gothic li ho ricominciati per molte volte, perchè non volevo perdermi nulla :) .
Ora con Morrowind mi sa che dovrò forzarmi a non spenderci la vita :notooth:
Preferisco i giochi come Baldur o Icewind Dale, dove hai più di un personaggio e puoi perciò comandare più caratteri, così da giocarlo una sola volta e poi basta.

MastroGP
22-10-2003, 16.39.17
personalmente si solito gioco sempre una seconda volta quasi tutti i giochi (soprattutto gli RPG) per vedere se ho lasciato qualcosa per strada o magari se ci sono altre vie o possibilta' di gioco, anche perche' la prima volta vado sempre con i piedi di piombo poi invece ... :p (almeno a me succedde cosi')

.Commodo.
22-10-2003, 19.14.54
Originally posted by illoca
Bisogna fare un distinguo su quando lo si rigioca...

Se lo ricomincio subito dopo averlo finito provero' un altro pg con caratteristiche totalmente diverse cercando di fare scelte diverse.



Ecco, io questo proprio non lo capisco. Non ho trovato praticamente nessun gioco che mi consentisse di fare davvero scelte diverse. Si, per carità, qualche quest potrà avere esiti differenti, ma il nocciolo del gioco, trama, dialoghi e combattimenti in primis, rimane invariato. Quello che muta, imho, è una percentuale talmente irrisoria del gioco che non mi stimola a rigiocarlo: sarebbe come mangiare una minestra riscaldata.....

illoca
23-10-2003, 07.51.12
Ma infatti non rigiocherei nessun rpg a cui ho giocato per gli stessi motivi che hai detto Tu eccetto uno... Morrowind

Infatti la prima volta il mio pg era un redoran gilda guerrieri e legione imperiale, quando cambio pc lo rigiochero' mago telvanni e stavolta finiro' la quest principale...
(ero diventato troppo forte e non mi divertivo +)

Questo forse è l'unico gioco che permette varie possibilita' di gioco differenti.

super_stoppino
23-10-2003, 09.24.13
Originally posted by illoca
Ma infatti non rigiocherei nessun rpg a cui ho giocato per gli stessi motivi che hai detto Tu eccetto uno... Morrowind

Infatti la prima volta il mio pg era un redoran gilda guerrieri e legione imperiale, quando cambio pc lo rigiochero' mago telvanni e stavolta finiro' la quest principale...
(ero diventato troppo forte e non mi divertivo +)

Questo forse è l'unico gioco che permette varie possibilita' di gioco differenti.

Con questo quoto di illoca quoto pure la precedente di .Commodo.

Non ho capito una cosa: per "fare qualcosa di diverso" intendete sbocchi diversi nella trama, tipo il triplice finale di deus ex, oppure le cose che si possono fare cambiando personaggio, come in Baldur's Gate dove cambiare da guerriero a druido significa fare altre quest e cambiare di molto il gameplay ma con una specie di costante nella trama? Beh, i finalini di BG non sono proprio una variante che incide nel gameplay, in quanto è solo questione di una scelta dopo aver finito il gioco, in deus ex le ultimissime missioni sono differenti a seconda di cosa vogliamo fare.

Morrowind secondo me è simile a BG, permette di giocare con vari personaggi, ma se si vuole seguire il filone principale, le cose da fare sono sempre le stesse, l'unica differenza, che me lo fa preferire a BG, è che avendo un solo pg, le scelte fatte all'inizio incideranno profondamente su "come" arrivare alla fine e, quindi, si adatta meglio al tipo di pg che vogliamo interpretare, invece in BG e simili, essendo previsto un party multiruolo, si avrà una maggiore inclinazione verso l'action per fare da contrappeso alla potenza via via maggiore del party.

E non venitemi a dire che fallout è di concetto, perché se non fai una sparatoria ogni 10' di gioco, non ne vieni fuori, anzi in certi posti è obbligatorio, pena la fine prematura del gioco.

Diciamoci la verità, non esiste attualmente un gioco che consenta veramente la possibilità di scegliere se svolgere la trama a colpi di pistola o cercando altre vie (chi ha nominato torment?) :D :angel2:

illoca
23-10-2003, 09.53.46
Per fare qualcosa di diverso intendo praticamente tutto come l'esempio di morrowind
(cambierebbe almeno l'80% tranne la quest principale)

Non ricomincio un gioco vedi Bg2 che su 3 mesi di gioco mi regala 3 settimane di quest diverse perchè ho fatto scelte diverse.
(l'esempio vale solo per la % di cambiamenti da provare)

Bhe in Torment nell'undersigil e nei labirinti modron c'è poco da scegliere la via... pero' apprezzo... altrimenti tutte le mie magie a cosa le ho imparate a fare:D

gaberh
23-10-2003, 10.23.56
Originally posted by super_stoppino

E non venitemi a dire che fallout è di concetto, perché se non fai una sparatoria ogni 10' di gioco, non ne vieni fuori, anzi in certi posti è obbligatorio, pena la fine prematura del gioco.



a no!
questa non te la passo.
perchè è una asserzione non un opinione.

fallout 2 ha il 90% delle quest risolvibili in maniera differente.
ne ho le prove perchè ho comprato in usa il manuale ufficiale (35$) di oltre 300 pagine, ove tutte le quest vengono sviscerate e suddivise in tre categorie di soluzione: combattente; uomo ombra; dotto oratore.
naturalmente bisogna avere le skill appropriate!!!

quando vi racconto che l'ho giocato due volte e mezza voglio dire proprio questo: 2 volte alla cazzo di cane per conto mio
mezza col manuale per vedere se diceva la verità

ora, caro stoppino, se ti sei costruito un alter ego di "Terminator Arnold Squarcianeggher" non venire a lamentarti ...

no no no...su certi giochi le puttanate non le passo

super_stoppino
23-10-2003, 10.37.25
Originally posted by gaberh
a no!
questa non te la passo.
perchè è una asserzione non un opinione.

fallout 2 ha il 90% delle quest risolvibili in maniera differente.
ne ho le prove perchè ho comprato in usa il manuale ufficiale (35$) di oltre 300 pagine, ove tutte le quest vengono sviscerate e suddivise in tre categorie di soluzione: combattente; uomo ombra; dotto oratore.
naturalmente bisogna avere le skill appropriate!!!

quando vi racconto che l'ho giocato due volte e mezza voglio dire proprio questo: 2 volte alla cazzo di cane per conto mio
mezza col manuale per vedere se diceva la verità

ora, caro stoppino, se ti sei costruito un alter ego di "Terminator Arnold Squarcianeggher" non venire a lamentarti ...

no no no...su certi giochi le puttanate non le passo

:D Manco per il kaiser, io rubo, non sparo (beh cerco di farlo poco :-P ), e chiacchiero poco perché con i mutanti non c'è nulla da dire ;) :D

Non ci provare a fare il furbo con me, per scoprire quelle cose hai dovuto comprare un manuale, non mi venire a dire che basta la parola (come in torment) per fare le quest di new reno, non ci credo :D

gaberh
23-10-2003, 10.43.27
Originally posted by super_stoppino
:D Manco per il kaiser, io rubo, non sparo (beh cerco di farlo poco :-P ), e chiacchiero poco perché con i mutanti non c'è nulla da dire ;) :D

Non ci provare a fare il furbo con me, per scoprire quelle cose hai dovuto comprare un manuale, non mi venire a dire che basta la parola (come in torment) per fare le quest di new reno, non ci credo :D

guarda, facciamo così...
quando sarà pronta la patch ita lo rigiochiamo da capo...e tu ti crei un ometto piccolo, basso ma agile, pelato con gli occhi verdi...
quando hai un problema di quest mi fai un fischio ed io ti scrivo in pm cosa dice il librazzo...

occhio a mettere skill di intelletto più alte che puoi...

super_stoppino
23-10-2003, 11.16.19
Originally posted by gaberh
guarda, facciamo così...
quando sarà pronta la patch ita lo rigiochiamo da capo...e tu ti crei un ometto piccolo, basso ma agile, pelato con gli occhi verdi...
quando hai un problema di quest mi fai un fischio ed io ti scrivo in pm cosa dice il librazzo...

occhio a mettere skill di intelletto più alte che puoi...

Va bene, infatti sto aspettando con la bavetta la patch ITA anche perchè ho un conto in sospeso con quei deficienti di new reno (e s'era capito)

Se metto int alto posso rubare, o dovrò lasciar perdere? Mi piaceva comprare le cose e riprendermi i soldi :D :D

p.s. ma perché pelato? lo sai che sei proprio un bastardo dentro? anzi no, un COMUNISTAAAAAA, ah ah ah ah ah.

p.s. x2 chi la fa ..... la pulisca ;)

p.s. x3 però non vale, io non l'ho mai finito, tu sei avvantaggiato :azz:

p.s. x4 - siamo OT

Pendragon
23-10-2003, 12.46.46
Originally posted by super_stoppino
E non venitemi a dire che fallout è di concetto, perché se non fai una sparatoria ogni 10' di gioco, non ne vieni fuori, anzi in certi posti è obbligatorio, pena la fine prematura del gioco.

Diciamoci la verità, non esiste attualmente un gioco che consenta veramente la possibilità di scegliere se svolgere la trama a colpi di pistola o cercando altre vie (chi ha nominato torment?) :D :angel2:
Evidentemente non hai giocato molto bene Fallout2 ;)
Non solo puoi praticamente evitare ogni tipo di combattimento, persino quello finale.
Chiramente bisogna soddisfare gli adeguati prerequisiti e sapersi destricare tra le varie opzioni che ci si presentano, quasi ogni area del gioco può essere completata senza combattimenti di alcun tipo, e le poche che richiedono dei combattimenti sono opzionali (non richieste per finire il gioco) o derivanti da incontri casuali, che a loro volta possono essere evitati spendendo dei punti nell'apposita skill. Una delle volte che l'ho giocato, tra le tantissime, l'ho portato a termine senza uccidere niente e nessuno, compreso il trial iniziale dato che se hanno inserito la skill sneak ci sarà un motivo. Quindi mi spiace ma in Fallout2 (anche nell'1 ma forse un pò di meno) puoi scegliere eccome!

lazydoc
23-10-2003, 12.51.30
Originally posted by illoca
Ma infatti non rigiocherei nessun rpg a cui ho giocato per gli stessi motivi che hai detto Tu eccetto uno... Morrowind

Infatti la prima volta il mio pg era un redoran gilda guerrieri e legione imperiale, quando cambio pc lo rigiochero' mago telvanni e stavolta finiro' la quest principale...
(ero diventato troppo forte e non mi divertivo +)

Questo forse è l'unico gioco che permette varie possibilita' di gioco differenti.

ecco io invece ho provato anche per morro

l'identico problema di tutti i giochi e che commodo(coi puntini) ha espresso bene prima.

non riesco a ricominciare un gioco che ho gia finito compreso morro che ho terminato con un un mago guerriero e ho riprovato come mago puro ma la voglia di continuare mi è passata subito non riesco a provare differenti emozioni.

verosimilmente ciò è dovuto all'estrema lentezza nel proseguire nelle avventure, qualsiasi tipo di gioco mi prende sempre mesi e mesi.
l'unica ragione che mi spinge a riprendere un gioco è la necessità di arrivare alla fine (e, chiaramente, questo non vale per tutti i giochi).

bye

Walker_Boh
23-10-2003, 13.23.00
Su una cosa in effetti stopp non ha tutti i torti: ma voi x esperienze differenti intendete semplicemente risolvere la stessa quest in due modi diversi?

super_stoppino
23-10-2003, 14.13.06
Originally posted by Walker_Boh
Su una cosa in effetti stopp non ha tutti i torti: ma voi x esperienze differenti intendete semplicemente risolvere la stessa quest in due modi diversi?

Sono commosso :mecry:

super_stoppino
23-10-2003, 14.15.12
Originally posted by Pendragon
Evidentemente non hai giocato molto bene Fallout2 ;)
Non solo puoi praticamente evitare ogni tipo di combattimento, persino quello finale.
Chiramente bisogna soddisfare gli adeguati prerequisiti e sapersi destricare tra le varie opzioni che ci si presentano, quasi ogni area del gioco può essere completata senza combattimenti di alcun tipo, e le poche che richiedono dei combattimenti sono opzionali (non richieste per finire il gioco) o derivanti da incontri casuali, che a loro volta possono essere evitati spendendo dei punti nell'apposita skill. Una delle volte che l'ho giocato, tra le tantissime, l'ho portato a termine senza uccidere niente e nessuno, compreso il trial iniziale dato che se hanno inserito la skill sneak ci sarà un motivo. Quindi mi spiace ma in Fallout2 (anche nell'1 ma forse un pò di meno) puoi scegliere eccome!

No, veramente non sono riuscito a finirlo, non per mia fallacia ma per quella del pc e non mi andava di ricominciare daccapo :-P

Va bene, ho capito, non insistete, appena esce la traduzione ci rigioco, siete contenti? :D

Pendragon
23-10-2003, 14.33.22
Originally posted by Walker_Boh
Su una cosa in effetti stopp non ha tutti i torti: ma voi x esperienze differenti intendete semplicemente risolvere la stessa quest in due modi diversi?
Nope, per me significa vedere delle ripercussioni sulla storia e su come viene portato a termine il gioco dipendentemente da come si portano a termine le quest, quindi di nuovo, Fallout2 docet.

Pendragon
23-10-2003, 14.33.59
Originally posted by super_stoppino
No, veramente non sono riuscito a finirlo, non per mia fallacia ma per quella del pc e non mi andava di ricominciare daccapo :-P

Va bene, ho capito, non insistete, appena esce la traduzione ci rigioco, siete contenti? :D

Eheh bhe son contento per te più che altro, ti fai un favore a rigiocare tale capolavoro :)

.Commodo.
23-10-2003, 14.35.29
Originally posted by Walker_Boh
Su una cosa in effetti stopp non ha tutti i torti: ma voi x esperienze differenti intendete semplicemente risolvere la stessa quest in due modi diversi?


Bravo! domanda pertinentissima che volevo fare anch'io. Come ho detto un pò sopra, il semplice fatto che alcune quest siano risolvibili in modi differenti non mi è di sufficiente stimolo per riprendere un gioco finito.
Quanto a Fallout 2, davvero si può superare Frank Horrigan senza combattere? Sapevo di poter rendere lo scontro più facile, usando le torrette o chiamando rinforzi, ma non di poter evitarlo del tutto.

Pendragon
23-10-2003, 14.39.22
Originally posted by .Commodo.
Quanto a Fallout 2, davvero si può superare Frank Horrigan senza combattere? Sapevo di poter rendere lo scontro più facile, usando le torrette o chiamando rinforzi, ma non di poter evitarlo del tutto.
Bhe a me sembra che lo eviti del tutto usando le torrette... le cose vanno così: inizio combattimento, *torrette fanno fuoco* fine combattimento, pirlone morto. Io non ho dovuto combattere, potevo stare pure nudo e disarmato, non sarebbe cambiato nulla, per me questo significa evitare il combattimento, poi è chiaro che in un modo o nell'altro il tipo lo dovevano far crepare, sennò il gioco non finiva mai (ed in realtà infatti non finisce mai dato che terminata la quest principale puoi continuare a girovagare quanto ti pare per le lande del gioco).

.Commodo.
23-10-2003, 14.46.16
Originally posted by Pendragon
Bhe a me sembra che lo eviti del tutto usando le torrette... le cose vanno così: inizio combattimento, *torrette fanno fuoco* fine combattimento, pirlone morto. Io non ho dovuto combattere, potevo stare pure nudo e disarmato, non sarebbe cambiato nulla, per me questo significa evitare il combattimento, poi è chiaro che in un modo o nell'altro il tipo lo dovevano far crepare, sennò il gioco non finiva mai (ed in realtà infatti non finisce mai dato che terminata la quest principale puoi continuare a girovagare quanto ti pare per le lande del gioco).


hahaha! Tutto sta nel capirsi, amico mio!. Avevo pensato che, parlando di evitare lo scontro finale, tu volessi riferirti alla possibilità di gabbare il buon Horrigan con la parlantina, un pò come succede in Lionheart dove si può convincere il cattivone definitivo che non val la pena di fare tutto il casino che sta combinando ;)

gaberh
23-10-2003, 14.49.01
ma scusa commodo, ti pare cosa da poco parteggiare per i ghoul (e salvare tutta la popolazione) o parteggiare per il vault e sterminarli tutti?
a parte che di lì in poi (e siamo neanche a metà gioco) la scelta determina un cambiamento in molte quest successive
ma agire in un modo o nell'altro...sono diverse ore di gioco...

se poi vuoi dire che le località da visitare sono le stesse...si è vero.
ma giocare di ruolo vuol dire proprio questo: vedere cosa sarebbe successo (nella medesima situazione) se mi fossi comportato così invece che cosà...

a me sembra che molti di voi giochino al gdr come se fosse un'avventura...
finite le locazioni da visitare...uffa che palle...avanti un altro...

illoca
23-10-2003, 14.52.15
Dipende dalla % di gioco che cambia

gaberh
23-10-2003, 14.57.55
Originally posted by illoca
Dipende dalla % di gioco che cambia

mah, ti dirò...
facciamo sempre il caso di Fallout2
la prima volta l'ho giocato da ammazzasette (buono, accoppavo solo i cattivi)
la seconda ero un tipo alla clint eastwood (dei western) che badava agli interessi suoi...
la terza lo voglio giocare alla pendragon, senza accoppare nessuno...
tenuto conto che di side quest ce ne sono centinaia (puoi fare anche l'attore porno, tanto per dire)...

fai tu il livello di rigiocabilità...

.Commodo.
23-10-2003, 15.04.12
Originally posted by gaberh
ma scusa commodo, ti pare cosa da poco parteggiare per i ghoul (e salvare tutta la popolazione) o parteggiare per il vault e sterminarli tutti?
a parte che di lì in poi (e siamo neanche a metà gioco) la scelta determina un cambiamento in molte quest successive
ma agire in un modo o nell'altro...sono diverse ore di gioco...

se poi vuoi dire che le località da visitare sono le stesse...si è vero.
ma giocare di ruolo vuol dire proprio questo: vedere cosa sarebbe successo (nella medesima situazione) se mi fossi comportato così invece che cosà...

a me sembra che molti di voi giochino al gdr come se fosse un'avventura...
finite le locazioni da visitare...uffa che palle...avanti un altro...

Penso che ognuno giochi nel modo in cui si diverte maggiormente, senza che ci debbano essere regole, no?
Comunque, innanzitutto Fallout 2 non è certo la norma, il parametro con cui valutare la domanda iniziale del mio post.
In effetti, in questo gioco ci sono molte più varianti di quante si possano trovare in 10 rpg messi assieme, e ciò lo rende sicuramente più longevo.
Solo che, almeno per me, l'esempio che tu mi fai riguarda pur sempre una quest, ben fatta e con alcune implicazioni successive, ma che non cambia in maniera sostanziale la struttura del gioco. Non si tratta solo di località, Gaberh, ma di trama e di dialoghi, di oggetti e di combattimenti. Non nego che in Fallout 2 (e, lo ripeto, si tratta di un gioco eccezionale nel senso etimologico del termine) ci sia quanto tu sostieni, solo che, imho, ciò non è sufficiente per parlare di esperienza diversa, differente da quella provata giocandolo per la prima volta.
La tua frase penso ben si adatti allo spirito del gioco di ruolo: "vedere cosa sarebbe successo (nella medesima situazione) se mi fossi comportato così invece che cosà..." solo che, di solito, il risultato è il medesimo, o abbastanza simile, nell'economia complessiva del titolo.
Io non so se gioco agli rpg come fossero delle avventure, forse in parte è vero, perchè sono cresciuto a pane e Zork, ma finquando riprovare la stessa esperienza in modi diversi mi darà lo stesso risultato, non mi sentirò stimolato a cambiare il modo con cui mi avvicino e gioco ad un rpg.

Pendragon
23-10-2003, 15.15.40
Originally posted by .Commodo.
Penso che ognuno giochi nel modo in cui si diverte maggiormente, senza che ci debbano essere regole, no?
Comunque, innanzitutto Fallout 2 non è certo la norma, il parametro con cui valutare la domanda iniziale del mio post.
In effetti, in questo gioco ci sono molte più varianti di quante si possano trovare in 10 rpg messi assieme, e ciò lo rende sicuramente più longevo.
Solo che, almeno per me, l'esempio che tu mi fai riguarda pur sempre una quest, ben fatta e con alcune implicazioni successive, ma che non cambia in maniera sostanziale la struttura del gioco. Non si tratta solo di località, Gaberh, ma di trama e di dialoghi, di oggetti e di combattimenti. Non nego che in Fallout 2 (e, lo ripeto, si tratta di un gioco eccezionale nel senso etimologico del termine) ci sia quanto tu sostieni, solo che, imho, ciò non è sufficiente per parlare di esperienza diversa, differente da quella provata giocandolo per la prima volta.
La tua frase penso ben si adatti allo spirito del gioco di ruolo: "vedere cosa sarebbe successo (nella medesima situazione) se mi fossi comportato così invece che cosà..." solo che, di solito, il risultato è il medesimo, o abbastanza simile, nell'economia complessiva del titolo.
Io non so se gioco agli rpg come fossero delle avventure, forse in parte è vero, perchè sono cresciuto a pane e Zork, ma finquando riprovare la stessa esperienza in modi diversi mi darà lo stesso risultato, non mi sentirò stimolato a cambiare il modo con cui mi avvicino e gioco ad un rpg.

Faccio due quote al prezzo di uno :D
Innanzitutto sulla questione cattivone finale in effetti sono stato poco chiaro io perchè preferivo non spoilerare nulla, comunque sotanzialmente è praticamente la stessa cosa di non combattere visto che non ci si sporca le mani.

*WARNING SPOILERS VARI SPARSI NEL REPLY*

Per quel che riguarda invece il resto, in Fallout2 invece le differenze che trovi rigiocandolo sempre in modo diverso sono tantissime... alla fine del gioco puoi ottenere tanti finali diversi PER ogni città, insomma le combinazioni sono moltissime, le quest quando le risolvi poi hanno spesso delle differenze radicali, non molto simili (basta pensare a quando arrivi a navarro... la prima volta ammazzai tutto e tutti perchè impersonavo una specie di paladino della giustizia, la seconda mi inflitrai subdolamente come recluta senza dover mai aprire il fuoco, praticamente i due poli opposti), ma questi esempi poi valgono un pò per tutto il gioco, andrebbe veramente stilato un elenco chilometrico (basta solo pensare a Vault City... pass falso? denunciare la vendita di pass falso? accedere aiutando la bastardona? aiutando i ghouls? far vedere la propria tuta di una vault ritenuta sconosciuta? e il medico di vault city? dargli la droga? ricattarlo? denunciarlo?) insomma a me non sembrano metodi di risoluzione poi tanto simili, poi naturalmente si tratta pur sempre di opinions chiaro :D
Secondo me le differenze sono parecchio marcate, ed ogni volta che lo giochi in modo differente ti dà la sensazione di aver raggiunto un diverso obiettivo, verso la prosperità o la distruzione delle suddette città :)

gaberh
23-10-2003, 15.16.33
non capisco, commodo, cosa tu intenda per "stesso risultato"
perchè nei giochi (pochi) più belli il risultato è differente, nel senso che intendo io.
cosa dovrebbe cambiare?
il mondo intero da una mia singola azione?
no cambia limitatamente (una popolazione mi odia, e non mi darà delle quest; avrò nuove opzioni di dialogo, avrò vita difficile o più facile in una locazione, il finale sarà diverso).

poi è logico che tutti giochiamo come cazzo ci pare, ci mancherebbe altro!!!
ma se tu continui a dire: comunque non sò cosa ci trovate...perchè è questo che traspare dalle tue risposte...è logico che io ti chieda: ma tu, cosa cerchi?

.Commodo.
23-10-2003, 15.21.35
Sisssi, capisco benissimo il tuo discorso, Pendra e, lo ripeto, in effetti Fallout 2 è un pò una mosca bianca. Però, vi inviterei ad effettuare le vostre considerazioni in base alla media generale degli rpg sul mercato.
Tra l'altro, il mio post sottendeva anche un'altra subdola domanda. Cosa ci trovano i diablisti a rigiocare 600 volte allo STESSO IDENTICO GIOCO? Perchè, nel caso di Diablo, scusatemi, ma non cambia proprio niente di niente. O mi sbaglio? :confused:

illoca
23-10-2003, 15.22.01
Per me che la trama è moltissimo saperla gia' e come va' a finire è un grandissimo deterrente a prescindere che il gameplay sia fantastico e con quest differenti.

.Commodo.
23-10-2003, 15.31.03
Originally posted by gaberh
non capisco, commodo, cosa tu intenda per "stesso risultato"
perchè nei giochi (pochi) più belli il risultato è differente, nel senso che intendo io.
cosa dovrebbe cambiare?
il mondo intero da una mia singola azione?
no cambia limitatamente (una popolazione mi odia, e non mi darà delle quest; avrò nuove opzioni di dialogo, avrò vita difficile o più facile in una locazione, il finale sarà diverso).

poi è logico che tutti giochiamo come cazzo ci pare, ci mancherebbe altro!!!
ma se tu continui a dire: comunque non sò cosa ci trovate...perchè è questo che traspare dalle tue risposte...è logico che io ti chieda: ma tu, cosa cerchi?


Capisco i tuoi dubbi. Vedi, alla fin fine, io vorrei che cambiasse radicalmente l'esperienza di gioco, ossia che, a seconda delle mie azioni avessi npc diversi, locazioni diverse, dialoghi diversi ( strutturalmente diversi, non solo qualche risposta supplementare), insomma una TRAMA davvero diversa. Capisco benissimo che questo, con le attuali capacità di hardware e software è impossibile. D'altronde, non mi accontenterei di niente di meno per rigiocare ad un rpg. ;)
Ecco perchè, almeno per me, anche un gioco sicuramente molto "open" come Fallout 2, finisce per essere nella mia ottica "ripetitivo": perchè è inevitabilmente legato ad una trama e ad uno sviluppo predeterminati e il rigiocarlo, seppur incredibilmente divertente, non riesce ad aggiungere niente di nuovo alla mia precedente esperienza.

.Commodo.
23-10-2003, 15.32.46
Originally posted by illoca
Per me che la trama è moltissimo saperla gia' e come va' a finire è un grandissimo deterrente a prescindere che il gameplay sia fantastico e con quest differenti.


Mi hai tolto il post di bocca.....:p

Pendragon
23-10-2003, 15.49.13
Bhe infatti in questo senso la media degli rpg è assai scarsa, questo proprio perchè si basano su una storia predeterminata che una volta che l'hai sviscerata in ogni dettaglio non ha più nulla da offrire, la bellezza di Fallout invece era proprio che la trama era solo una scusa per iniziare a giocare, tipo Greyhawk, e poi durante le varie peripezie per trovare rispettivamente chip d'acqua e G.E.C.K ti imbattevi in miriadi di quest stupende, personaggi strani etc, che potevi risolvere in svariati modi, e che a seconda di come le risolvevi ottenevi sempre risultati diversi anche a lungo termine, che avevano un'impatto su quel che facevi successivamente, poi molte quest erano correlate, complesse all'inverosimile, serviva un personaggio ben costruito, potevi addirittura diventare uno schiavista! Un mafioso, o altro, e la gente ti rispettava o ti temeva o ti detestava a seconda dei casi, insomma la complessità di Fallout va ben oltre il semplice risolvere le quest in modo differente, ed io lo considero come un rpg-simulazione di vita post apocalittica, ecco dove sta la differenza principale, che non conta in realtà tanto la storia o la trama quanto come tu stesso riesci ad alterare la storia di tutta la california del dopobomba :)
Naturalmente questo però è Fallout, poi naturalmente giochi che consentano una cosa del genere sono effettivamente quasi inesistenti, bhe aspettiamo fallout3 :D

Walker_Boh
23-10-2003, 18.35.14
Originally posted by .Commodo.
Vedi, alla fin fine, io vorrei che cambiasse radicalmente l'esperienza di gioco, ossia che, a seconda delle mie azioni avessi npc diversi, locazioni diverse, dialoghi diversi ( strutturalmente diversi, non solo qualche risposta supplementare), insomma una TRAMA davvero diversa. Capisco benissimo che questo, con le attuali capacità di hardware e software è impossibile. D'altronde, non mi accontenterei di niente di meno per rigiocare ad un rpg. ;)


Purtroppo mi trovo vicino alla posizione di commodo, e penso di aver spiegato abbastanza bene nel mio primo post cosa intendo per esperienza.. e dico purtroppo perchè ciò vuol dire essere di gusti MOLTO difficili.

Purtroppo a me non basta dire: scegli così e diventi capo del mondo, scegli cosà e ammazzi tutti.. perchè una volta fatta, la SCELTA, è fatta. Non mi sembra giusto "tornare indietro" e rifarla diversamente. Però allo stesso tempo VOGLIO scegliere.

zdrenos
23-10-2003, 20.09.57
Originally posted by .Commodo.
Tra l'altro, il mio post sottendeva anche un'altra subdola domanda. Cosa ci trovano i diablisti a rigiocare 600 volte allo STESSO IDENTICO GIOCO? Perchè, nel caso di Diablo, scusatemi, ma non cambia proprio niente di niente. O mi sbaglio? :confused:

(esordio da prendere scherzosamente)commodo,adesso ti accoltello,per due motivi:

1) hai insinuato che rigiocare a un crpg sia come rigiocare a diablo...e quindi hai accostato mentalmente il tipo di, passatempo "rigiocare a morrowind" al tipo di passatempo "rigiocare a diablo"...e mi hai inserito coi tuoi schemi mentali in mezzo ai bambini cliccatori folli;

2)resusciti quel caxxo di gioco che è peggio dell'araba fenice...ricompare sempre a importunare il forum...

comunque,visto che qulel maledetto "non morto" è ricomparso nel discorso...ci sono tanti motivi legati al power playing e all'adrenalina(un pò come andare ancora sulle giostre...a voi dà fastidio la gente che è anadta più di una volta sulle giostre?-La domanda è ai più "intransigenti" nei confronti dell'araba fenice)...
Ma possono essere motivi scarsamente "nobili"...
quindi:giocarci per stare in compagnia coi propri amici?(e in single player non lo rigioca quasi nessuno...e c'è sempre il discorso giostre...


:D :birra:

.Commodo.
23-10-2003, 23.30.29
Originally posted by zdrenos
(esordio da prendere scherzosamente)commodo,adesso ti accoltello,per due motivi:

1) hai insinuato che rigiocare a un crpg sia come rigiocare a diablo...e quindi hai accostato mentalmente il tipo di, passatempo "rigiocare a morrowind" al tipo di passatempo "rigiocare a diablo"...e mi hai inserito coi tuoi schemi mentali in mezzo ai bambini cliccatori folli;

2)resusciti quel caxxo di gioco che è peggio dell'araba fenice...ricompare sempre a importunare il forum...

comunque,visto che qulel maledetto "non morto" è ricomparso nel discorso...ci sono tanti motivi legati al power playing e all'adrenalina(un pò come andare ancora sulle giostre...a voi dà fastidio la gente che è anadta più di una volta sulle giostre?-La domanda è ai più "intransigenti" nei confronti dell'araba fenice)...
Ma possono essere motivi scarsamente "nobili"...
quindi:giocarci per stare in compagnia coi propri amici?(e in single player non lo rigioca quasi nessuno...e c'è sempre il discorso giostre...


:D :birra:



Aaaaa......ma tu dici che lo rigiocano solo in multy? Un pò come andare assieme sugli autoscontri?

zdrenos
23-10-2003, 23.38.29
Originally posted by .Commodo.
Aaaaa......ma tu dici che lo rigiocano solo in multy? Un pò come andare assieme sugli autoscontri?

quindi?

.Commodo.
23-10-2003, 23.43.51
Originally posted by zdrenos
quindi?


Hmmm.....quindi che? Io ti facevo una domanda, perchè, nella mia beatissima ignoranza del mondo di Diablo, pensavo che molti amassero rigiocarlo in single, mentre, forse, in multy c'è una componente che giustifica il replay.

zdrenos
23-10-2003, 23.50.26
Originally posted by .Commodo.
Hmmm.....quindi che? Io ti facevo una domanda, perchè, nella mia beatissima ignoranza del mondo di Diablo, pensavo che molti amassero rigiocarlo in single, mentre, forse, in multy c'è una componente che giustifica il replay.

ah non capivo...comunque sì,la gran parte dei "rigiocatori" di Diablo si diletta solo nel multi...;)

Gordy
24-10-2003, 00.56.50
io gli rpg li ho quasi sempre giocati una sola volta
forse solo bg1 è stata un'ecezione...
alcuni in single a dire il vero no li ho nemmeno mai giocati come nwn che lo sto giocando solo in multi...
oppure Diablo2 e relaztiva espansione che in single non l'ho mai finito mentre in multi l'ho fatto veramente diverse volte giocandoci per tantissimo tempo.
Il crpg che ho giocato di più è stato, per ora, Ultima Online che in multi ho giocato veramente tantissimo...
però li non si parla di giocare e rigiocare perché essendo un mmorpg non ha finale e ogni volta ke ti colleghi è un'esperienza diversa.

super_stoppino
24-10-2003, 10.27.30
Originally posted by zdrenos
ah non capivo...comunque sì,la gran parte dei "rigiocatori" di Diablo si diletta solo nel multi...;)

Credo che sia appena venuto a galla un assioma, gli actionjackson si rigiocano soprattutto per il multy, i mentalinclined per continuare a provare belle emozioni e, ove possibile, di provarne delle altre :D :angel2: