PDA

Visualizza versione completa : Americani terroristi?



DaRk3L
28-09-2003, 16.13.33
Per me non è una novità, ma io nn sono nessuno, quelli di Report invece sono accreditati a livello internazionale:

http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=169

Trascrizione dalla Puntata del 23 settembre 2003 Ore 20:50 - Rai 3

il_falchetto_pellegrino
28-09-2003, 16.39.51
Ci sono cose pesantissime.

Alla luce degli ultimi avvenimenti, questo è quello che mi ha fatto più scalpore:

"Top secret. I Capi di Stato Maggiore dell'esercito:

Potremmo fare esplodere una nave americana a Guantanamo e incolpare Cuba. Si potrebbe organizzare una falsa campagna terroristica comunista a Miami o persino a Washington, che deve colpire i rifugiati cubani . Potremmo affondare una barca piena di rifugiati cubani, oppure incoraggiare i tentativi di omicidio contro i rifugiati cubani negli Stati Uniti."

Debug
28-09-2003, 16.40.36
Originally posted by DaRk3L
Per me non è una novità, ma io nn sono nessuno, quelli di Report invece sono accreditati a livello internazionale:

http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=169

Trascrizione dalla Puntata del 23 settembre 2003 Ore 20:50 - Rai 3

Quella puntata me la sono vista quando l'hanno data ma la maggiorparte delle cose già si sapevano.

Che l'america abbia messo le mani dappertutto e spesso senza nessun titolo e dove non doveva non è una novità. Ma la maggiorparte delle persone crede ancora che gli americani siano solo vittime di questo stato di cose invece ne sono i principali fautori e (almeno come amministrazione) si meritano ampiamente tutto quello che sta succedendo loro. :birra:

DaRk3L
28-09-2003, 16.42.41
Ho letto l'intervista di Oliver Stone a Fidel Castro, e a parte gli ovvi proclami propagandistici ci sono raccontate delle presunte azioni americane che se vere fanno davvero spavento.

Debug
28-09-2003, 16.46.48
Welcome in the real world... :(

maurin
28-09-2003, 16.47.35
siete realmenti sorpresi?

fppiccolo
28-09-2003, 16.51.27
l'attentato alle torri gemelle è opera dgli americani...
a parte il fatto che già i servizi segreti lo sapevano e non hanno 1 dito
questo ha dato la possibilità al signore degli anelli,bush,di dichiarare guerra al mondo intero...e tra poco toccherà ad iran e corea e poi vedremo dei simpatici missiletti passare sulle nostre teste...argh! :azz: :azz:

Debug
28-09-2003, 16.55.48
Beh adesso non esageriamo Bush non mi pare proprio che abbia il carisma sufficiente per essere il sindaco del mondo...

DaRk3L
28-09-2003, 17.00.05
Al massimo il sindaco del Giappone (Mai dire banza docet :D )

maurin
28-09-2003, 17.02.54
Originally posted by fppiccolo
l'attentato alle torri gemelle è opera dgli americani...

Beh, a voi non è mai sembrato strano che ci fossero i pompieri a filmare un intervento su un tombino proprio mentre si scagliava sulla prima torre il primo aereo?
e che l' esercito più potente del mondo nei 15-20 min. tra un areo e l'altro non sia riuscito a rintracciarlo e ad abbatterlo?

e :mille: altre se ne potrebbero dire...

Drakos_Myst
28-09-2003, 17.10.51
Originally posted by Debug
Beh adesso non esageriamo Bush non mi pare proprio che abbia il carisma sufficiente per essere il sindaco del mondo...
credo che non lo abbia nemmeno per governare il mio piccolo paesino in brianza ^^

DaRk3L
28-09-2003, 17.11.57
Per me le ipotesi sull'11 settembre sono molte, ma le 2 più valide mi sembrano:
1. e' opera veramente di alquaeda
2. è opera di una frangia estremista del potere americano atto ad effettuare uan sorta di colpo di stato militare sul governo

Entrambe hanno il loro perchè secondo me.

DaRk3L
28-09-2003, 17.13.14
Originally posted by Drakos_Myst
il mio piccolo paesino in brianza ^^

Di che paese sei?
Anche ios ono in Brianza.

Mischa
28-09-2003, 17.18.47
un governo (una serie di governi) che autorizzi e sostenga cose simili, è da ritenersi terrorista. il fatto che abbia armi di distruzione di massa localizzate all'interno del paese e che non si faccia scrupoli ad usarle come deterrente o minaccia, il fatto che sia in vigore la pena di morte, indicano solo una soluzione: invadere il paese, a meno che i suoi rappresentanti non si consegnino per venir giudicati. in caso contrario, dovrà esser considerato legittimo l'uso della forza con bombardamenti intelligenti di ogni grande città per eliminare qualsiasi installazione governativa. chiedo una risoluzione del consiglio di sicurezza dell'onu per votare l'espulsione degli usa, e successivamente raderli al suolo.

follettomalefico
28-09-2003, 18.55.58
Debug, Dark3l, siete pregati di fare un resize *almeno* verticale delle firme, grazie :)

DaRk3L
28-09-2003, 19.19.25
ok

Debug
28-09-2003, 20.45.12
Hai ragione provvedo subito

drugobastardo
28-09-2003, 21.29.31
i peggiori terroristi del mondo sono gli americani

Inimaru
28-09-2003, 22.34.15
Per quel che riguarda l'11 settembre, potrebbero essere entrambe le ipotesi: gli americani stessi e alquaeda...
Il fatto che c'era gente che filmava nei minuti del disastro, potrebbe essere un caso, quanta gente in quei momenti stava filmando new york? poi potrebbe anche essere, sono misteri che conoscono solo i servizi segreti
Comunque ho da sottolineare 2 cose, l'ONU per me non conta nulla finche' non verra' modificato, perche' e' dalla fine della 2 g.m. che e' in questo stato, ormai l'Italia, il Giappone sono cambiati, e' ora che facciano qualcosa; il mio desiderio e' un qualcosa di piu' grande, qualcosa che prenda tutti gli stati del mondo uniti, utopia? credo di si :D (ovviamente eliminando gli stati che adesso sono pericolosi)
E la seconda...l'Italia rulez nel mondo, come noi, amati e rispettati non c'e' nessuno :)

Debug
28-09-2003, 22.41.22
Originally posted by Inimaru
l'Italia rulez nel mondo, come noi, amati e rispettati non c'e' nessuno :)

Sì, forse solo nella tua utopia però ;)

Albycocco
28-09-2003, 23.29.46
L'ho sempre sostenuto puer io...
Difficilmente 4 aerei ti "scappano" dai radar....

alcoolwarriors
29-09-2003, 00.38.27
Originally posted by Albycocco
L'ho sempre sostenuto puer io...
Difficilmente 4 aerei ti "scappano" dai radar....

anche che 1 aereo possa "scappare" a TUTTE le stazioni radar di uno stato come è successo per Ustica...

tornando al discorso degli stati uniti...beh...vogliamo parlare di saddam e pinochet?

Debug
29-09-2003, 00.42.58
Originally posted by alcoolwarriors
tornando al discorso degli stati uniti...beh...vogliamo parlare di saddam e pinochet?

Nel senso che sono stati creati dagli Stati Uniti? :doubt:

alcoolwarriors
29-09-2003, 00.52.15
Originally posted by Debug
Nel senso che sono stati creati dagli Stati Uniti? :doubt:

http://prometheus.ngi.it/smile/asd2.gif sì...sono le 2 peggiori opere di terrorismo fatte dagli stati uniti...insieme alla politica dell'embargo...

Debug
29-09-2003, 01.02.08
Originally posted by alcoolwarriors
http://prometheus.ngi.it/smile/asd2.gif sì...sono le 2 peggiori opere di terrorismo fatte dagli stati uniti...insieme alla politica dell'embargo...

Ah allora avevo capito giusto ;)

MaGiKLauDe
29-09-2003, 10.59.24
professionisti dei complotti, eh?!:azz:
vabbè... mi chiarite la storia dei pompieri e il tombino,plz?!



tornando IT, il pezzo migliore di report è stato il servizio su Bhopal di Paolini... in generale, se avate gradito il programma cercate gli spettacoli su Ustica e Vajont di paolini...

Vampyres
29-09-2003, 14.20.04
Ho letto la prima pagina di questo thread e vi faccio i complimenti. Non sapevo che su questo forum ci fossero cosi' tante persone che sanno tutto di come va il mondo.
A quanto pare qui c'e' gente che lavora nei servizi segreti, altrimenti non si spiega come mai sapete tutte queste cose... oppure sono tutte congetture personali, come credo.
Facile dire "come mai c'erano gia' li i pompieri?" Ma che cazzo di domanda e'?
Se vedi i pompieri in una strada a Milano, significa che sta per crollare un palazzo? Qui qualcuno lavora troppo di fantasia!

Io tutto cio' che so dell'11 settembre e' che e' morta tanta gente che aveva come unica colpa di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Tutto il resto sono seghe mentali!!!

P.S. Se parliamo di politiche di embargo e simili, perche' nessuno accenna alla Russia (vedere Ceceni)?

P.P.S. L'antiamericanismo e' una moda come tante se ne sono viste. Non credo siano migliori di nessuno, ma neanche peggiori. Tutti gli stati fanno intrallazzi ovunque, e chi crede che tutti gli stati ad eccezione degli USA siano corretti, sono dei poveri ingenui.

Debug
29-09-2003, 14.49.58
Originally posted by Vampyres
P.S. Se parliamo di politiche di embargo e simili, perche' nessuno accenna alla Russia (vedere Ceceni)?

Perchè l'articolo che è stato linkato e che apriva il topic riguardava solo loro e di ciò si stava discutendo a volte con una certa superficialità te lo concedo. Ma che alcuni dei servizi più attrezzati e addestrati del mondo (nsa, fbi, cia più altri di cui non sappiamo nemmeno l'esistenza) non siano stati capaci di evitare una cosa di quelle proporzioni personalmente lo ritengo inverosimile se non in presenza di una chiara volontà.



L'antiamericanismo e' una moda come tante se ne sono viste. Non credo siano migliori di nessuno, ma neanche peggiori. Tutti gli stati fanno intrallazzi ovunque, e chi crede che tutti gli stati ad eccezione degli USA siano corretti, sono dei poveri ingenui.

Lo credevo anch'io ma le cose che hanno fatto gli americani dalla fine della seconda guerra mondiale in poi sopratutto in america latina sono ineguagliate da quasi tutti gli stati che Bush ha definito stati canaglia e a tutt'oggi nessuno ha pagato per quelle cose. Il fatto poi che cerchino di nasconderle è chiara evidenza del fatto che sanno benissimo che l'opinione pubblica cambierebbe idea su di loro se le sapesse e ciò aggrava ancora di più le loro colpe: se ciò che facevano era giusto nonostante i mezzi utilizzati avrebbero comunque dovuto rendere pubblico il tutto.

_Immortal_
29-09-2003, 15.47.53
Ci sono cose che purtroppo nessuna persona "comune" sarà mai in grado di vedere, la verità in questo caso è tutta relativa: quello che è sicuro è che l'America mostra al mondo una faccia totalmente diversa da quello che è in realta, e noi non possiamo fare altro che SUPPOSIZIONI su questo punto: non credo sia giusto incolpare a morte l'America o il mondo Arabo dalla nostra prospettiva, perchè non sappiamo la verità: sappiamo solo quello che i media ci mettono in bocca.
Dunque piano con le colpe: qui nessuno, me compreso, sa quello che veramente c'è dietro le quinte del Cinema: quello che so è che, trascendendo il concetto di nazione, un essere umano ha un valore inestimabile: vedere quello che è successo l'11 Settembre, per me, è ugualmente orribile di quello che succede ogni giorno in Africa o che è successo in passato in tutto il globo: la gente che muore per mano di altra gente.

Da un punto di vista di un ipotetico ente esterno, la lotta che l'Uomo sta eseguendo è la stessa che avviene ogni giorno nei branchi di leoni: il più forte cerca di prevalere, di ottenere il potere assoluto.
D'altronde, la selezione naturale è una legge di natura: io stesso ho ambizioni, desidero modificare nel mio piccolo qualcosa a mio favore, desidero crescere in termini sociali.
Credo in qualcosa al di là della vita terrena perchè, essendo umano, ed essendo tipica dell'Uomo razionale l'aspirazione al perpetuo, ho fame d'immortalità, dunque non posso credere che ci sia una fine a tutto, non posso credere che non esista qualcosa di superiore, per il semplice fatto che io desidero essere eterno.

Scusate l'OT, ma mi son lasciato prendere dalle elucubrazioni filosofico-esistenziali che forse a voi nn fregano un cazzo:)

Ciao.


_Immortal_

DaRk3L
29-09-2003, 16.22.47
Originally posted by _Immortal_

Credo in qualcosa al di là della vita terrena perchè, essendo umano, ed essendo tipica dell'Uomo razionale l'aspirazione al perpetuo, ho fame d'immortalità, dunque non posso credere che ci sia una fine a tutto, non posso credere che non esista qualcosa di superiore, per il semplice fatto che io desidero essere eterno.


Come disse qualcuno il vero superuomo è colui che accetta la propria morte e i propri limiti, non quello che vola in giro con un mantello rosso.

Debug
29-09-2003, 16.29.56
Originally posted by DaRk3L
Come disse qualcuno

Chi? Lex Luthor? :roll3: ;)

Vampyres
29-09-2003, 16.48.17
Originally posted by Debug
... Lo credevo anch'io ma le cose che hanno fatto gli americani dalla fine della seconda guerra mondiale in poi sopratutto in america latina sono ineguagliate da quasi tutti gli stati che Bush ha definito stati canaglia e a tutt'oggi nessuno ha pagato per quelle cose. Il fatto poi che cerchino di nasconderle è chiara evidenza del fatto che sanno benissimo che l'opinione pubblica cambierebbe idea su di loro se le sapesse e ciò aggrava ancora di più le loro colpe: se ciò che facevano era giusto nonostante i mezzi utilizzati avrebbero comunque dovuto rendere pubblico il tutto.
Ma perche', credi veramente che gli altri stati rendano pubblici i loro "casini" interni? Credi che lo faccia la Russia, la Cina, la Germania, persino l'Italia (e potrei continuare)?
Tutti nascondono qualcosa... nessuno escluso.

Sinceramente credo che il motivo dell'antiamericanismo nasca dall'aspettativa che loro siano del tutto al di fuori di eventuali casini, come dovrebbe essere un vero stato democratico. La verita' (che non deve per forza piacere ma che e' cosi' nel bene e nel male) e' che tutti gli stati (con le dovute proporzioni... l'Italia ovviamente ne avra' di meno degli USA perche' non contiamo un cavolo) hanno i loro "casini".

Detto questo sono felice di aver causato qualche reazione... mi piace discutere in fondo (e mica dobbiamo pensarla tutti uguale). Quindi buona :birra: a tutti! :D

Debug
29-09-2003, 16.54.50
Originally posted by Vampyres
Ma perche', credi veramente che gli altri stati rendano pubblici i loro "casini" interni? Credi che lo faccia la Russia, la Cina, la Germania, persino l'Italia (e potrei continuare)?
Tutti nascondono qualcosa... nessuno escluso

Si ma gli stati che hai citato a differenza degli Stati Uniti non si pongono come baluardi del bene contro il male e non si autonominano metro di giudizio della civiltà.

Cmq concordo sul fatto di discutere se non mi divertisse non posterei neanche :birra: :D

DaRk3L
29-09-2003, 16.56.45
Originally posted by Debug
Si ma gli stati che hai citato a differenza degli Stati Uniti non si pongono come baluardi del bene contro il male e non si autonominano metro di giudizio della civiltà.


A parte Israele.

Debug
29-09-2003, 17.06.16
Originally posted by DaRk3L
A parte Israele.

Israele si è imbarcata stupidamente in una guerra che non può vincere, anche e sopratutto per colpa dell'occidente che gli permise di insediarsi senza alcun titolo in territori di qualcun'altro. A parte questo non mi risulta che israele si ponga come gli Stati Uniti a livello morale sul piano internazionale ferme restando comunque le sue colpe.

DaRk3L
29-09-2003, 17.14.46
Israele ci mette un attimo per vincere la guerra se vuole, a conquistare la cisgiordania ci ha meso sei giorni.
Semplicemente non glie lo permettono.

A livello morale forse non ricordi i discorsi di Sharon in usa nella distruzione del fantomatico "evil" mondiale.

Debug
29-09-2003, 17.22.38
Originally posted by DaRk3L
Israele ci mette un attimo per vincere la guerra se vuole, a conquistare la cisgiordania ci ha meso sei giorni.
Semplicemente non glie lo permettono.

Era esattamente questo che intendevo quando dicevo che non può vincere :D




A livello morale forse non ricordi i discorsi di Sharon in usa nella distruzione del fantomatico "evil" mondiale.

parole che gli mette in bocca bush, alui gli frega solo che l'america continui a vendergli armi e dice quello che fa comodo a loro. In ogni caso però a differenza dell'America non ha mai mascherato i suoi mezzi nè i suoi scopi esponendosi alle critiche di tutti e assumendosi la responsabilità di quello che fa e questo (anche se parliamo sempre di crimini) è senz'altro più corretto di quello che fanno gli americani.

DaRk3L
29-09-2003, 17.26.10
Originally posted by Debug

parole che gli mette in bocca bush, alui gli frega solo che l'america continui a vendergli armi e dice quello che fa comodo a loro. In ogni caso però a differenza dell'America non ha mai mascherato i suoi mezzi nè i suoi scopi esponendosi alle critiche di tutti e assumendosi la responsabilità di quello che fa e questo (anche se parliamo sempre di crimini) è senz'altro più corretto di quello che fanno gli americani.

Non penso che Sharon si faccai mettere in bocca le parole da Bush, semmai il contrario :D
E poi io questa presunta trasparenza non la vedo affatto, quando guardo come i telegiornali presentano i fatti di cronaca in Palestina mi viene la nausea...

Debug
29-09-2003, 17.32.52
Originally posted by DaRk3L
Non penso che Sharon si faccai mettere in bocca le parole da Bush, semmai il contrario :D
E poi io questa presunta trasparenza non la vedo affatto, quando guardo come i telegiornali presentano i fatti di cronaca in Palestina mi viene la nausea...

Dubito che Sharon sia nella posizione di suggerire a Bush quello che deve dire, però boh, forse è questione di punti di vista.

Sui nostri telegiornali almeno per quello che riguarda la Palestina vedo pochissima faziosità e solo un elenco giornaliero delle vittime e poi anche qui non vedo come Sharon possa avere il potere di condizionare quello che dicono i nostri tg. Quello che gli sento dire però è espressamente quello che ha intenzione di fare e con che mezzi (anche illeciti per il diritto internazionale) così che la piena responsabilità di ciò che succede possa essere atribuita a qualcuno non ai soliti fantasmi dei servizi segreti come succede in America dove chissà perchè ma nessuno è mai responsabile quando si tirano le somme.

.Dinofly
29-09-2003, 18.27.14
Originally posted by fppiccolo
l'attentato alle torri gemelle è opera dgli americani...

HAHAHAHAAHAHAH :roll3: :roll3:
Ma ragionate o scrivete le prime cose che vi passano per la testa?
Credi davvero che per dichiarare guerra all'afghanistan sia necessario distruggere uno dei più grandi centri dell'economia mondiale e far stagnare l'economia per anni?
Invece che leggervi queste cazzate scritte da qualche comunistone per mettere in cattiva luce gli usa sarebbe meglio se vi andaste a informare su come si vive in Iran o in Corea del Nord.

.Dinofly
29-09-2003, 18.29.10
Originally posted by maurin
Beh, a voi non è mai sembrato strano che ci fossero i pompieri a filmare un intervento su un tombino proprio mentre si scagliava sulla prima torre il primo aereo?
e che l' esercito più potente del mondo nei 15-20 min. tra un areo e l'altro non sia riuscito a rintracciarlo e ad abbatterlo?

e :mille: altre se ne potrebbero dire...
Prova a informarti sul tempo che impiega un f-16 per decollare e arrivare sul posto, ci risparmieresti post del genere :) .
Comunque i caccia sono decollati, ma non sono arrivati in tempo :( .

DaRk3L
29-09-2003, 18.50.41
Originally posted by Debug
Dubito che Sharon sia nella posizione di suggerire a Bush quello che deve dire, però boh, forse è questione di punti di vista.

Sui nostri telegiornali almeno per quello che riguarda la Palestina vedo pochissima faziosità e solo un elenco giornaliero delle vittime e poi anche qui non vedo come Sharon possa avere il potere di condizionare quello che dicono i nostri tg. Quello che gli sento dire però è espressamente quello che ha intenzione di fare e con che mezzi (anche illeciti per il diritto internazionale) così che la piena responsabilità di ciò che succede possa essere atribuita a qualcuno non ai soliti fantasmi dei servizi segreti come succede in America dove chissà perchè ma nessuno è mai responsabile quando si tirano le somme.

Gli eberi hanno in mano mezzo sistema bancario mondiale, e l'economia oggi è ancora la cosa che comanda.
Che tu veda poca faziosita lo trovo strano, perchè io ne vedo fin troppa... l'unico tg che mostra le immagini della palestina è il tg3, le azioni di israele sono sempre risposte agli attentati (quando vengono citate), le case distrutte dai bulldozer sono sempre di terroristi, Hamas è un organizzazione terroristica, la colpa se i trattati di pace vanno male è sempre della Palestina, le vittime palestinesi quando sono civili non viene mai citato,e potrei continuare per ore...

.Dinofly
29-09-2003, 18.50.42
Originally posted by alcoolwarriors
http://prometheus.ngi.it/smile/asd2.gif sì...sono le 2 peggiori opere di terrorismo fatte dagli stati uniti...insieme alla politica dell'embargo...
L'embargo è sempre stato autorizzato dall'onu, non è che gli stati uniti lo hanno deciso autonomamente.
Ma non erano gli usa a usare i soldi del programma food for oil per costruire scud c e comprare mirage dai francesi, non erano gli usa a costruire antiaeree sui tetti delle scuole.
Non si sa se Saddam fosse stato messo su dagli Usa, non esistono prove a riguardo.
Che durante la guerra contro l'Iran abbia fornito armi può anche essere vero, ma non c'è nulla di strano, è una cosa che farranno tutti e si farà sempre.
Per farvi un esempio: io do' una pistola a un carabiniere, se questo comincia a sparare dalla finestra io gliela tolgo.
Non sono stati gli usa a smerciare armi ai terroristi di mezzo mondo, le truppe di bin laden non usano m-16.

.Dinofly
29-09-2003, 18.52.23
Originally posted by DaRk3L
Gli eberi hanno in mano mezzo sistema bancario mondiale, e l'economia oggi è ancora la cosa che comanda.
Che tu veda poca faziosita lo trovo strano, perchè io ne vedo fin troppa... l'unico tg che mostra le immagini della palestina è il tg3, le azioni di israele sono sempre risposte agli attentati (quando vengono citate), le case distrutte dai bulldozer sono sempre di terroristi, Hamas è un organizzazione terroristica, la colpa se i trattati di pace vanno male è sempre della Palestina, le vittime palestinesi quando sono civili non viene mai citato,e potrei continuare per ore...
Questo ad esempio non è vero.
È solo una tua impressione.

DaRk3L
29-09-2003, 18.55.18
Originally posted by .Dinofly

È solo una tua impressione.

Perchè tu invece detieni la verità assoluta?

.Dinofly
29-09-2003, 18.56.19
Originally posted by maurin
Beh, a voi non è mai sembrato strano che ci fossero i pompieri a filmare un intervento su un tombino proprio mentre si scagliava sulla prima torre il primo aereo?

Scusate non avevo letto bene, questa è una perla :roll3:
http://prometheus.ngi.it/smile/icon_rofl.gif

.Dinofly
29-09-2003, 18.56.51
Originally posted by DaRk3L
Perchè tu invece detieni la verità assoluta?
Non mi pare tu abbia portato prove per sostenere la tua ipotesi.

.Dinofly
29-09-2003, 19.03.33
Riguardo i tempi impiegati per reagire dagli usa l'11 settembre:

Tratto da Analisi Difesa
Se si esaminano, infatti, i tempi di reazione del NORAD nel corso egli
attentati alle Torri Gemelle e al Pentagono ci si rende immediatamente conto
della reale impossibilità di poter intervenire, in tempo per scongiurare un
tipo di minaccia come quella portata con aerei di linea dirottati dopo il
decollo da un aeroporto situato nei pressi di una grande città, salvo
circostanze particolarmente favorevoli.
La prima chiamata al NEADS (Northeast Air Defence Sector) del sistema di
difesa nordamericano (NORAD) fu fatta dal centro di controllo del traffico
di Boston alle 08.40. Dopo soli sei minuti due F-15 dell'ANG decollavano su
scramble, ma mentre i due intercettori staccavano le ruote dalla pista, il
volo AA 11 dell'American Air Lines si schiantava contro la prima delle Torri
Gemelle. I velivoli da caccia dovevano percorrere 153 miglia, per un tempo
di 17 minuti prima di poter intervenire. Un tempo così lungo che non ha
permesso di fermare nemmeno il volo UA 175 della United Airlines che alle
09.02, quando gli stessi due F-15 decollati da Otis AFB erano ancora a otto
minuti e 71 miglia da New York. Ma non basta. Alle 09.24 il controllo del
traffico aereo chiamò di nuovo la difesa aerea e segnalò un terzo velivolo,
il volo AA 77 dell'Amercian Airlines in decollo da Washington Dulles a Los
Angeles dirottato. Da Langley decollarono due F-16 sei minuti dopo,
dirigendosi a tutto motore verso Washington. Non riuscirono comunque a
raggiungere il velivolo dirottato che alle 09.37 si schiantò contro il
Pentagono. Quando finalmente i due F-16 raggiunsero la capitale americana e
si posero in CAP sulla città, il quarto airliner si schiantava in
Pennsylvania a 100 miglia di distanza ed 11 minuti di volo dai due
intercettori. Tutto questo ha posto i vertici politici e militari di fronte
ad una realtà per certi versi completamente nuova e li ha costretti a
prendere tutte le misure necessarie per poter rispondere meglio ad eventi
così tragici. Una situazione, comunque, da continuo stato di allarme.

DaRk3L
29-09-2003, 19.04.02
Originally posted by .Dinofly
Non mi pare tu abbia portato prove per sostenere la tua ipotesi.

Non mi pare tu ne abbia portate per smentirla.

.Dinofly
29-09-2003, 19.11.28
Originally posted by DaRk3L
Non mi pare tu ne abbia portate per smentirla.
Te sostieni quell'ipotesi te devi portare prove per sostenerla.
Ho un terminator nell'armadio, dimostrami che non è vero :)

.Dinofly
29-09-2003, 19.13.18
Aggiungo che negli usa è sufficiente spegnere il transponder di un aereo civile per essere praticamente irrintracciabili, questo perchè il controllo dello spazio aereo è differenziato tra civile e militare.

DaRk3L
29-09-2003, 19.14.34
:rolleyes:

supersimmina.
29-09-2003, 19.18.44
non ho letto i post èrecedenti, quindi esprimo solo il mio parere........
secondo me l'america non ha fatto questa cosa. non potrebbe mai. Sulle torri gemelle è morta un sacco di gente, sono stati quei deficienti di terroristi! :grr:
anke xkè altriemnti non manderebbero le videocassette con i messaggi registrati.......

Debug
29-09-2003, 19.19.55
Originally posted by .Dinofly L'embargo è sempre stato autorizzato dall'onu, non è che gli stati uniti lo hanno deciso autonomamente

L'ONU è una società internazionale creata a seguito della fine della seconda guerra mondiale e i rapporti di forza al suo interno non sono cambiati nonostante nella realtà effettiva sono passati quasi 60 anni. L'Onu è a tutt'oggi un burattino nelle mani degli stati uniti. Senza contare che essendo la locomotiva economica del mondo (anche se ancora per poco) influenzano le decisioni politiche in un modo che, ancora, ritengo poco corretto.


Ma non erano gli usa a usare i soldi del programma food for oil per costruire scud c e comprare mirage dai francesi, non erano gli usa a costruire antiaeree sui tetti delle scuole

Se passavano le armi e non gli aiuti è una ragione in più per sostenere l'inutilità di quell'embargo



Non si sa se Saddam fosse stato messo su dagli Usa, non esistono prove a riguardo

Sì ma adesso chi è l'ingenuo? Di tante cose non ci sono prove ma unicamente perchè chi ha agito le ha coperte bene. Se anche poi non l'avessero messo al potere, durante la guerra con l'Iran hanno decisamente contribuito al suo rafforzamento che ha reso di fatto impossibile qualsiasi rovesciamento interno del regime. Non sarà propriamente come metterlo al potere ma...


Che durante la guerra contro l'Iran abbia fornito armi può anche essere vero, ma non c'è nulla di strano, è una cosa che farranno tutti e si farà sempre.

E qui ritorniamo al discorso di prima se una nazione si proclama come l'esempio da seguire questo esempio dovrebbe darlo positivo non negativo (a volte anche più di coloro che definiamo "stati terroristi")


Per farvi un esempio: io do' una pistola a un carabiniere, se questo comincia a sparare dalla finestra io gliela tolgo

Gli stati ha cui l'america ha fornito armi erano prevedibilmente instabili un carabiniere invece salvo rarissime eccezzioni è una persona di comprovata responsabilità altrimenti non farebbe il mestiere che fa.

MaGiKLauDe
29-09-2003, 20.18.07
Mah... io lascio... a discutere con Dinofly si ottengo gli stessi risultati di una pisciata controvento...

Drakos_Myst
29-09-2003, 20.35.04
pinofly ... dici che la gente scrive cose da comunistone e poi sei il primo a parlare dando ragione agli stati uniti senza pensare.

1- armi un paese quanto ti è comodo e poi lo disarmi (anzi gli dichiari guerra) quando non ti serve più ?
risposta da uomo con testa - sono solo dei caxxoni opportunisti che vogliono il potere
risposta dinofly - lo farebbero tutti se farebbe comodo
rispondo io - lo farebbero tutti ? già sono uno in meno (io).
se un uomo ricco sà che sei in mezzo a una strada , ti ospita a casa sua e dopo poco ti lascia sotto un ponte cosi per cosi cosa ne pensi ? è forse generoso o voleva sfruttarti ?

_Immortal_
29-09-2003, 20.43.11
Originally posted by DaRk3L
Come disse qualcuno il vero superuomo è colui che accetta la propria morte e i propri limiti, non quello che vola in giro con un mantello rosso.

Ti sei fermato alle apparenze, comprendendo male quello che ho detto. Non ho parlato di superuomo, e non mi riferivo affatto all'esserlo. Parlo di quello che trascende la realtà fisica, non la volontà di essere superiore ai propri simili, parlo della natura dell'essere umano che, appunto, per natura non è immortale, ma ha bisogno di credere d'esserlo, altrimenti non vivrebbe: non programmeremmo le nostre giornate, non investiremo nel futuro, non avremo certezze (e questo è un altro punto focale su cui però non intendo dilungarmi in quanto OT). Ciò che ci porta a questo è la ragione, da alcuni filosofi definiti la componente divina che alberga in ognuno di noi. Ora, non essendo un vero fedele ma avendo letto la Bibbia più volte, colgliendo ovviamente il vero significato dietro ogni allegoria, mi sono reso conto di quanto questo testo sia la riproduzione, seppur antica, del desiderio più pressante dell'Uomo: essere immortale, non (come hai capito tu) inteso nel senso stretto del termine, ovvero non poter essere ucciso, intendo invece l'immortalità come essere razionale: non ho detto anima di proposito in quanto, leggendo testi di filosofi materialisti, mi sono accorto di come sia insulso pensare anche solo di avere la certezza di contenere un qualcosa di divino e, appunto, immortale. Eppure noi abbiamo bisogno di crederlo.
Noi dobbiamo credere di avere un anima, di essere immortali (nel senso lato, non sbagliarti di nuovo), altrimenti la nostra esistenza perderebbe ogni senso, se ne ha uno.

Sono considerazioni che vanno prese in profondità, vi chiedo di evitare commenti impropri o risposte al solo scopo di aumentare il numerino sotto il nome:)

Alla vostra:birra:


Ciao

_Immortal_

maurin
29-09-2003, 21.08.16
io ho solo detto che risulta strano, almeno a me, che proprio nel momento in cui si schianta il primo aereo sul WTC ci fossero lì dei pompieri con un cameramen ad analizzare un tombino, come tanti altri fatti che non sto qua a raccontare, ma che se analizzati sembrano un pò sospettii .

Io non sto affatto dicendo che l' America già sapeva o che lo ha fatto apposta.
Personalmente neanche lo credo e penso che anche se fosse, mai lo si saprà.

Sicuramente non ha bisogno di un simile pretesto per creare una guerra quando basta diffondere il sospetto di armi batteriologiche o chimiche probabilmente inesistenti.

DaRk3L
29-09-2003, 21.21.10
Originally posted by _Immortal_
Ti sei fermato alle apparenze, comprendendo male quello che ho detto. Non ho parlato di superuomo, e non mi riferivo affatto all'esserlo. Parlo di quello che trascende la realtà fisica, non la volontà di essere superiore ai propri simili, parlo della natura dell'essere umano che, appunto, per natura non è immortale, ma ha bisogno di credere d'esserlo, altrimenti non vivrebbe: non programmeremmo le nostre giornate, non investiremo nel futuro, non avremo certezze (e questo è un altro punto focale su cui però non intendo dilungarmi in quanto OT). Ciò che ci porta a questo è la ragione, da alcuni filosofi definiti la componente divina che alberga in ognuno di noi. Ora, non essendo un vero fedele ma avendo letto la Bibbia più volte, colgliendo ovviamente il vero significato dietro ogni allegoria, mi sono reso conto di quanto questo testo sia la riproduzione, seppur antica, del desiderio più pressante dell'Uomo: essere immortale, non (come hai capito tu) inteso nel senso stretto del termine, ovvero non poter essere ucciso, intendo invece l'immortalità come essere razionale: non ho detto anima di proposito in quanto, leggendo testi di filosofi materialisti, mi sono accorto di come sia insulso pensare anche solo di avere la certezza di contenere un qualcosa di divino e, appunto, immortale. Eppure noi abbiamo bisogno di crederlo.
Noi dobbiamo credere di avere un anima, di essere immortali (nel senso lato, non sbagliarti di nuovo), altrimenti la nostra esistenza perderebbe ogni senso, se ne ha uno.

Sono considerazioni che vanno prese in profondità, vi chiedo di evitare commenti impropri o risposte al solo scopo di aumentare il numerino sotto il nome:)

Alla vostra:birra:


Ciao

_Immortal_

Guarda che non era un commento improprio, ma tu evidentemente non consoci Nietzsche e quindi lo hai ritenuto tale.

Debug
29-09-2003, 21.25.50
Originally posted by DaRk3L
Guarda che non era un commento improprio, ma tu evidentemente non consoci Nietzsche e quindi lo hai ritenuto tale.

Ah quella di superman era di Nietzsche? Bella Nietzsche allora :D



p.s.: ma davvero? :doubt:

Albycocco
29-09-2003, 21.44.20
Originally posted by MaGiKLauDe
Mah... io lascio... a discutere con Dinofly si ottengo gli stessi risultati di una pisciata controvento...
Questa entra far parte delle frasi celebri che mi sono salvato in un documento Word :roll3:!

DaRk3L
29-09-2003, 21.48.41
Originally posted by Debug
Ah quella di superman era di Nietzsche? Bella Nietzsche allora :D



p.s.: ma davvero? :doubt:

Ovviamente il pezzo su superman c'è l'ho aggiunto io :roll3:
Però il succo dell'affermazione è che secondo il filosofo il superuomo (inteso come essere che supera la semplice condizione umana) è colui che accetta la sua mortalità e la limitatezza dell'uomo....
Era in risposta al desiderio di essre immortali, che a mio avviso è una limitatezza perchè non permette di comprendere il vero valore della vita che è inisto proprio nella sua fine.

.Dinofly
29-09-2003, 22.03.14
Originally posted by Debug
L'ONU è una società internazionale creata a seguito della fine della seconda guerra mondiale e i rapporti di forza al suo interno non sono cambiati nonostante nella realtà effettiva sono passati quasi 60 anni. L'Onu è a tutt'oggi un burattino nelle mani degli stati uniti. Senza contare che essendo la locomotiva economica del mondo (anche se ancora per poco) influenzano le decisioni politiche in un modo che, ancora, ritengo poco corretto.
Questa è una tua conclusione, fattostà che l'onu è composto da molti paesi, non solo dagli USA, quindi la decisione dell'embargo è stata presa da più paesi.
Che l'onu non è mai stato comandato dagli usa è stato dimostrato da questa guerra IMHO.



Se passavano le armi e non gli aiuti è una ragione in più per sostenere l'inutilità di quell'embargo
Non direi, tanti paesi (propio per l'embargo) si sono guardati bene da vendere armi all'Iraq, magari non ha bloccato completamente il commercio di armi, ma l'ha notevolmente limitato.
Se l'Iraq è diventato quello che è oggi la colpa è al 100% di Saddam, pochi cazzi.



Sì ma adesso chi è l'ingenuo? Di tante cose non ci sono prove ma unicamente perchè chi ha agito le ha coperte bene. Se anche poi non l'avessero messo al potere, durante la guerra con l'Iran hanno decisamente contribuito al suo rafforzamento che ha reso di fatto impossibile qualsiasi rovesciamento interno del regime. Non sarà propriamente come metterlo al potere ma...
Decisamente non direi, diciamo che è stato aiutato moderatamente.
Mi pare che gli Usa abbiano, o perlomeno abbiano tentato di rimediare al loro "errore".
C'è da dire che inizialmente Saddam appariva come uno dei paesi arabi più "tollerante" a tutto l'occidente, si era conquistato il favore anche qui in europa.



E qui ritorniamo al discorso di prima se una nazione si proclama come l'esempio da seguire questo esempio dovrebbe darlo positivo non negativo (a volte anche più di coloro che definiamo "stati terroristi")
Francia e tutti gli stati dell' ex unione sovietica hanno smerciato armi a organizzazioni terroristiche e paesi "canaglia" di tutto il mondo.



Gli stati ha cui l'america ha fornito armi erano prevedibilmente instabili un carabiniere invece salvo rarissime eccezzioni è una persona di comprovata responsabilità altrimenti non farebbe il mestiere che fa.
Non definirei l'iraq un paese "prevedibilmente instabile", o almeno allora non appariva in quel modo.
Questo mondo funziona purtroppo in questo modo.

.Dinofly
29-09-2003, 22.06.50
Originally posted by Drakos_Myst
pinofly ... dici che la gente scrive cose da comunistone e poi sei il primo a parlare dando ragione agli stati uniti senza pensare.

1- armi un paese quanto ti è comodo e poi lo disarmi (anzi gli dichiari guerra) quando non ti serve più ?
risposta da uomo con testa - sono solo dei caxxoni opportunisti che vogliono il potere
risposta dinofly - lo farebbero tutti se farebbe comodo
rispondo io - lo farebbero tutti ? già sono uno in meno (io).
se un uomo ricco sà che sei in mezzo a una strada , ti ospita a casa sua e dopo poco ti lascia sotto un ponte cosi per cosi cosa ne pensi ? è forse generoso o voleva sfruttarti ?
Tornando all'esempio del carabiniere,
quando va in pensione gli viene ritirata la pistola, se il carabiniere la nasconde e non la vuole restituire, la polizia gli entra in casa e gliela perquisisce cercando di trovarla.
Certo che se la nasconde in casa del suo vicino. :rolleyes: :asd:

Debug
29-09-2003, 22.17.05
Che l'onu non è mai stato comandato dagli usa è stato dimostrato da questa guerra IMHO.

Questa guerra ha dimostrato unicamente che quando gli Usa UNA volta non si trovano daccordo con le risoluzioni e le intenzioni dell'Onu fanno lo stesso le cose rigirandosi quest'organo come pare a loro. Se questo non significa comandare l'ONU non so cos'altro voglia dire



Non direi, tanti paesi (propio per l'embargo) si sono guardati bene da vendere armi all'Iraq, magari non ha bloccato completamente il commercio di armi, ma l'ha notevolmente limitato.
Se l'Iraq è diventato quello che è oggi la colpa è al 100% di Saddam, pochi cazzi.

Bastava che anche un solo paese riuscisse a rifornirlo per rendere l'embargo perfettamente inutile, anzi dannoso.
Non concordo sulla percentuale di colpa che è di Saddam tanto quanto di chi l'ha favorito


Mi pare che gli Usa abbiano, o perlomeno abbiano tentato di rimediare al loro "errore".

Nessuno li ha investiti nè del diritto di commettere errori impunemente nè di poterci porre rimedio come pare a loro sopratutto visto che c'è un organo preposto esattamente a questo.




C'è da dire che inizialmente Saddam appariva come uno dei paesi arabi più "tollerante" a tutto l'occidente, si era conquistato il favore anche qui in europa.


Che Saddam fosse un personaggio equivoco era perfettamente evidente dai fiumi di sangue che scorrevano nelle strade di Baghdad quando è salito al potere con un colpo di stato. Se non è instabile un dittatore sanguinario non so chi lo debba essere

_Immortal_
29-09-2003, 22.59.55
Originally posted by DaRk3L
Ovviamente il pezzo su superman c'è l'ho aggiunto io :roll3:
Però il succo dell'affermazione è che secondo il filosofo il superuomo (inteso come essere che supera la semplice condizione umana) è colui che accetta la sua mortalità e la limitatezza dell'uomo....
Era in risposta al desiderio di essre immortali, che a mio avviso è una limitatezza perchè non permette di comprendere il vero valore della vita che è inisto proprio nella sua fine.


Tu allora vivi per morire?
Che "il valore della vita sia insito nella sua fine" è una filosofia kamikaze.
Comunque non mi sono mai interessato di Nietzche, ma è certo che una cosa non va presa per certa solo perchè l'ha detta un filosofo: devi essere tu a ricavare il tuo succo personale.

Alla tua:birra:

Debug
29-09-2003, 23.23.30
Originally posted by _Immortal_
Tu allora vivi per morire?
Che "il valore della vita sia insito nella sua fine" è una filosofia kamikaze.

Ti risponderà meglio Darkel perchè è lui che ha postato la definizione ma non credo che il senso fosse questo. Sarebbe meglio dire, per me, che il valore della vita è nella sua brevità. Sai che palle se fossimo ancora qui tra tempo immemorabile? Hai mai visto gli occhi di una persona anzian che ha vissuto bene per tutto il tempo che gli è stato concesso?

Ci vedi serenità non rabbia perchè il tempo è finito.


Comunque non mi sono mai interessato di Nietzche, ma è certo che una cosa non va presa per certa solo perchè l'ha detta un filosofo: devi essere tu a ricavare il tuo succo personale

In questo sono daccordissimo ma ammetterai che di definizioni lollose come quella di superman ce ne sono poche e se Darkel ne tira fuori un'altra così gli propongo di scrivere un libro :roll3:

KaioH
30-09-2003, 01.43.01
Originally posted by .Dinofly
Non sono stati gli usa a smerciare armi ai terroristi di mezzo mondo, le truppe di bin laden non usano m-16.

..dinoflai is back.
Un ritorno in grande stile per te dinoflai.
In tuttta franchezza, non ho molta voglia di ribattere alle molteplici sparate che hai scritto, non solo tu.
Quindi per adesso replico a questa tua ultima, sempre che la tua persona non si affatichi troppo nella seguente lettura, di cui già sento di pronosticare un eventuale commento degno di te e della più spicciola chiacchiera da bar che mestamente ti ritrovi a biascicare di tanto in tanto su questo forum.

Bentornato.







...Che cosa è successo tra Stati Uniti e Pakistan nel recente passato?

Durante la decennale occupazione sovietica dell'Afganistan, gli Stati Uniti decisero di finanziare a suon di centinaia di milioni di dollari la guerriglia dei mujaheddin contro i sovietici.
"Diamo ai sovietici il loro Vietnam", incitava Brzezinski.
Il suo ruolo era quello di National Security Advisor degli Stati Uniti, la sicurezza nazionale americana era la sua priorità e il suo lavoro.
Bene, Brzezinski, a esempio, ha lavorato così per migliorare la sicurezza nazionale statunitense: armi e soldi ai mujaheddin, nessun problema.
A distribuirli ci pensa l'Isi, il servizio segreto del Pakistan.
Dopotutto è un paese alleato, no? Brzezinski ha un solo obiettivo: sconfiggere i russi.
Così il Pakistan ha potuto chiamare a raccolta i combattenti della jihad da tutto il mondo, fornendo passaporti, visti, accoglienza.
I dollari e i kalashnikov c'erano già.
Ma come, i kalashnikov? Non sono fucili mitragliatori russi?
No, non quei kalashnikov, quelli erano copie perfette delle armi originali russe: venivano dall'Egitto, dove la Cia se le procurava grazie a una fabbrica d'armi "falsi d'autore", in modo da poter raggirare le leggi Usa sulle forniture belliche a paesi in conflitto, e soprattutto per non dare troppo nell'occhio.
I combattenti della guerra santa non arrivavano per combattere il comunismo. A loro non interessava assolutamente nulla dei sovietici, e neanche dell'Afganistan.
Erano lì per addestrarsi al combattimento, per imparare le tecniche di sabotaggio, di messa a punto di esplosivi, di esecuzione di attentati. Corsi teorici di guerriglia e terrorismo, e addestramento pratico sui campi di battaglia afgani. Il massimo in materia.
I militanti della jihad arrivanno dall'Egitto e dall'Arabia Saudita, dallo Yemen e dall'Algeria, dalla Libia e dal Sudan, e un anno dopo l'altro la legione si ingrossa, si fa ancora più multietnica, c'è chi viene dall'Iraq e dal Qatar, magrebini, ceceni e filippini. Moltissimi sono pakistani, come pakistani sono la maggior parte degli istruttori.
Poi, a completamento degli "studi", gli alunni migliori saranno spediti a far pratica dove serve.

[...]
In Pakistan spuntano come funghi campi di addestramento. Non sono in grotte, ma in grandi tendopoli alla luce del sole, e ospitano migliaia di persone.
Non bisognava essere spie professioniste in quegli anni per capire che cosa stesse succedendo.
Bastava camminare per le strade di Peshawar, e far due passi nel bazar afgano, per notare subito quante armi giravano, quanti "arabi" armati andavano avanti e indietro dall'Afganistan e percorrevano il Kyhber Pass per venire a rifornirsi, o per il riposo del guerriero.
Allora, a Peshawar, con un po' di fortuna si sarebbe perfino potuto incontrare un rampollo miliardario di nome Osama bin Laden, magari col suo amico Ayman al Zawahiri, gente che oggi qualcuno considera rispettivamente il nemico pubblico numero uno e il numero due.
Osama stava lì, a reclutare e addestrare terroristi.
Non lavorava per gli Stati Uniti, pernsava solo a organizzare la jihad militante, cioè il terrorismo internazionale islamico.
Stava lavorando insieme con altri, come lo sceicco Addallah Yussuf Azzam, anche lui a Peshawar. [...]

Ad Azzam, Osama e soci deve essere sembrato un lungo e dolce sogno in quegli anni.
Immaginate: vogliono creare un esercito di terroristi da usare nella guerra contro l'Occidente, e si trovano serviti di soldi e armi da coloro che si stanno preparando a combattere. E in più trovano un paese, "fedele" alleato del loro nemico, che offre copertura, ospitalità e sostegno.
Verrebbe da dire, senza offesa per nessuno, che in simili condizioni anche un dilettante sarebbe stato in grado di organizzare una rete terroristica internazionale. [...]

Complimenti.
A tutti i consiglieri. Good job, direbbero loro, gran bel lavoro, per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.
Un "nemico" non avrebbe saputo fare di meglio.

-Buskashì






...report? :niente!:

_Immortal_
30-09-2003, 14.21.33
Originally posted by Debug
Ti risponderà meglio Darkel perchè è lui che ha postato la definizione ma non credo che il senso fosse questo. Sarebbe meglio dire, per me, che il valore della vita è nella sua brevità. Sai che palle se fossimo ancora qui tra tempo immemorabile? Hai mai visto gli occhi di una persona anzian che ha vissuto bene per tutto il tempo che gli è stato concesso?

Ci vedi serenità non rabbia perchè il tempo è finito.





A questo punto forse mi sono espresso troppo superficialmente io.
Non intendo l'immortalità terrena, non intendo affatto il vivere fisicamente perpetuo: intendo quella che la nostra religione chiama la Salvezza, ovvero il passaggio alla vita (appunto) ultraterrena: la mia affermazione è che l'Uomo, da essere razionale, ha bisogno di credere che non ci sia una fine alla sua esistenza (non solo fisica, anche spirituale), il desiderio di essere immortale. Questo desiderio è spiegato tramite l'allegoria di Adamo ed Eva, la parabola più famosa della Bibbia: Adamo peccò di superbia mangiando la mela perchè desiderava essere immortale. Questo spiega la Bibbia: che l'uomo ha desiderio d'immortalità, di essre alla pari di Dio.
Comunque ripeto che è un'opinione mia, che ritengo giusta, ma non pretendo che nessuno di voi sia d'accordo con me.
Sono d'accordo sull'accettare i nostri limiti della permanenza terrena, come disse Nietzsche (ho ricercato a proposito), ma anche lui premette l'esistenza di qualcosa al di là della vita fisica.
Ora io mi domando, esiste davvero, o è solo un desiderio umano fondamentale, poichè senza esso non avremmo ragione di esistere?
Ripeto ancora:"Essere immortale" non va inteso alla leggera.

Ciao

_Immortal_

.Dinofly
30-09-2003, 15.41.24
Originally posted by KaioH
CUT
Fonte?
Almeno io cito la fonte quando copio/incollo qualcosa.

Alla luce del tuo post mi chiedo come mai gli Stati Uniti abbiano distribuito stinger e non si siano comportati in un modo simile a quanto fatto con gli ak. E mi chiedo perchè disturbarsi tanto? Non sarebbe stato sufficiente finanziare i gruppi terroristici?

C'è da dire anche che gli usa erano in guerra con i sovietici, ed è pratica abbastanza comune (e giustificabile, aggiungerei) aiutare il nemico del propio nemico, se mi passate il gioco di parole.

PS.: io mi guarderei bene dal giudicare tutto quello che ho deto una sparata, cerco sempre di documentarmi prima di prendere parte a una discussione.

Ciao.

DaRk3L
30-09-2003, 15.55.34
X immortal

Per rispondere su nietzsche, non si tratta di una filosofia kamikaze anzi il suo opposto.
Se fossimo immortali dopo la morte, la vita terrena non avrebbe alcun valore se non determinare se siamo buoni e cattivi.
Invece è proprio la morte che rende la vita preziosa e degna di essere vissuta, non solo: questa ottica porta a rispettare il valore non solo della propria vita ma anche quella degli altri.

Riguardo la tua citazione di adamo ed eva è totalmente scorretta: Adamo ed eva erano immortali, ma non avevano la cosienza del bene e del male.
Fu proprio tentata da lucifer (che rappresenta la luce della ragione) che eva spinse adamo a mordere la mela della conoscienza, rinunciando all'immortalità e all'eden in cambio della coscienza.

Riguardo a Nietzsche sbagli ancora, perchè egli non credeva assolutamente in Dio o nella vita dopo a morte, al limite ci si può riscontrare qualche elemento panteista ma questo gli fu attribuito sopratutto in seguito.

Personalmente non sono un nichilista e credo in Dio, credo anche nell'immortalità dell'anima, ma non in quella della memoria.

KaioH
30-09-2003, 17.21.25
Originally posted by .Dinofly
Fonte?
Almeno io cito la fonte quando copio/incollo qualcosa.

Alla luce del tuo post mi chiedo come mai gli Stati Uniti abbiano distribuito stinger e non si siano comportati in un modo simile a quanto fatto con gli ak. E mi chiedo perchè disturbarsi tanto? Non sarebbe stato sufficiente finanziare i gruppi terroristici?

C'è da dire anche che gli usa erano in guerra con i sovietici, ed è pratica abbastanza comune (e giustificabile, aggiungerei) aiutare il nemico del propio nemico, se mi passate il gioco di parole.


...Mah, mi viene il dubbio che tu abbia letto prestando poca o nulla attenzione al contenuto della mia replica, e mi fa specie che non ti abbia nemmeno sfiorato il minimo dubbio sull'integrità politica statunitense viste le domande e affermazioni che fai. (no, scherzo, non mi sorprendo affatto.) Vedi, il punto non era tanto il voler sottolineare i finanziamenti effettuati dagli Stati Uniti, quanto le noncuranti e cieche manovre adoperate e successive gravi conseguenze ad esse.

Se questo non porta a nessuna riflessione,oltre alle solite convinzioni, allora il dialogo cessa di avere la sua funzione e può dichiararsi terminato. (tranquillo, non c'era nessuna velleità di rivalutarti.)

...Sei disattento, la fonte è riportata.



PS.: io mi guarderei bene dal giudicare tutto quello che ho deto una sparata, cerco sempre di documentarmi prima di prendere parte a una discussione.

Ciao.

Ok, in questo caso (quello che ho citato) mi sembra una sparata.

saluti.

_Immortal_
30-09-2003, 19.19.49
Per Dark3l


Questo è un ramo della filosofia che mi è estraneo, almeno per il momento.
Parlare di queste cose mi ha comunque aperto la prospettiva chiusa che mi ero formato, sbagliando, in quanto ho creduto di aver raggiunto una certa verità, cosa sbagliata, in quanto la filosofia è ricerca continua.
Mi ha fatto piacere parlarne:)

Alla tua:birra:

DaRk3L
30-09-2003, 19.28.49
Sono contento che ti sia servito ad aprire i tuoi orizzonti!
Ciao!

p.s: ti consiglio la visione di Blade Runner se vuoi capire meglio nietzsche.

Debug
30-09-2003, 19.40.18
Originally posted by DaRk3L
p.s: ti consiglio la visione di Blade Runner se vuoi capire meglio nietzsche.

Ah sì? E' uno dei miei film preferiti :D

DaRk3L
30-09-2003, 20.00.37
E' una parabola nichislista... i superuomini sono i cyborg.
E' bello perchè i cyborg presentano delle vere emozioni (amore, amicizia) mentre gli umani (fra cui il protagonista) sono insensibili, si veda la scena di come harrison ford tratta la tipa o di come uccide a sangue freddo...
C'è la scena in cui il cyborg (superuomo) incontra Dio (il creatore) chiedendogli come poter evitare la propria morte, e scoprendo che non c'è modo lo uccide (Dio è morto)...
Poi c'è il concetto di memoria (che è rappresentata dalle fotografie a cui tanti tengono i cyborg...).
Nel finale si comprende il valore della vita nella morte, in quanto il cyborg programmato per uccidere che stava per morire, capisce il valore dela vita, per questo salva a vita al suo nemico che aveva ammazzato la sua donna e i suoi amici.
Il monologo finale fa capire tutto il dramma della morte come perdita della memoria e quindi del proprio essere.

Drakos_Myst
30-09-2003, 20.58.01
Dinofly

Tornando all'esempio del carabiniere,
quando va in pensione gli viene ritirata la pistola, se il carabiniere la nasconde e non la vuole restituire, la polizia gli entra in casa e gliela perquisisce cercando di trovarla.
Certo che se la nasconde in casa del suo vicino.


allora vuol dire che gli USA possono comandare i vari stati . giusto ?
come lo stato fà con i suoi dipendenti !
aspetto una tua risposta

ps. se hai risposto si alla domanda "giusto ?" nel tuo pensiero vuol dire che sei di parte e inoltre sei uno che non sà vedere le cose oggettivamente e manchi di sensibilità e di senso dell'onore :) . se rispondi no cerca di motivare (se ce la fai).

_Immortal_
30-09-2003, 22.31.05
Originally posted by DaRk3L
E' una parabola nichislista... i superuomini sono i cyborg.
E' bello perchè i cyborg presentano delle vere emozioni (amore, amicizia) mentre gli umani (fra cui il protagonista) sono insensibili, si veda la scena di come harrison ford tratta la tipa o di come uccide a sangue freddo...
C'è la scena in cui il cyborg (superuomo) incontra Dio (il creatore) chiedendogli come poter evitare la propria morte, e scoprendo che non c'è modo lo uccide (Dio è morto)...
Poi c'è il concetto di memoria (che è rappresentata dalle fotografie a cui tanti tengono i cyborg...).
Nel finale si comprende il valore della vita nella morte, in quanto il cyborg programmato per uccidere che stava per morire, capisce il valore dela vita, per questo salva a vita al suo nemico che aveva ammazzato la sua donna e i suoi amici.
Il monologo finale fa capire tutto il dramma della morte come perdita della memoria e quindi del proprio essere.

Ho guardato il film nel '98 ma ero ancora troppo giovane per coglierne il succo...ora me lo rivederò di sicuro.
Grazie

Ciao

_Immortal_

alcoolwarriors
01-10-2003, 01.45.25
dino ma tu credi che gli usa siano la grande perfetta democrazia liberista e liberalista che si vede in tv? :doubt:

Vampyres
01-10-2003, 09.38.45
Ragazzi, ho guardato i post di alcuni di voi e ne rimango atterrito. Non capisco perche' se Dinofly esprime la sua opinione voi ve la prendete dicendp "con te non si puo' discutere".
Allora parlate solo con voi stessi... che cavolo ci state a fare sul forum?

Intendiamoci: non la penso come lui, cosi' come non la penso come chi ha scritto che sono stati gli stessi americani ad abbattere le torri, ma penso che e' bello discutere con entrambi, per capire le loro ragioni e spiegargli (non infondergli, che e' diverso) le mie.

Alcuni qui, invece, non ammettono nemmeno la discussione e si chiudono in un "non capisci", come se solo loro capissero tutto (eh... questa si che e' modestia).

Ragazzi, discutere e' l'anima dell'uomo: a volte pensiamo che sarebbe bello se tutti la pensassero come noi, ma vi immaginate che mondo palloso?

Con questo messaggio conto quindi di scatenare qualche reazione, perche' come ho detto qualche pagina fa' di questo thread, mi piace discutere! :D :rolleyes:

JediKnight
01-10-2003, 12.14.05
Originally posted by DaRk3L
Sono contento che ti sia servito ad aprire i tuoi orizzonti!
Ciao!

p.s: ti consiglio la visione di Blade Runner se vuoi capire meglio nietzsche.

Qualcuno ha detto Blade Runner? :chebene!:

Debug
01-10-2003, 12.20.33
Originally posted by Vampyres
Ragazzi, ho guardato i post di alcuni di voi e ne rimango atterrito. Non capisco perche' se Dinofly esprime la sua opinione voi ve la prendete dicendp "con te non si puo' discutere".
Allora parlate solo con voi stessi... che cavolo ci state a fare sul forum?

Questi commenti sono stati fatti solo da alcune persone e penso che siano il risultato di flammate passate e non ancora risolte, purtroppo nei forum esiste anche questo :rolleyes:

Drakos_Myst
01-10-2003, 20.22.07
Originally posted by Vampyres
Ragazzi, ho guardato i post di alcuni di voi e ne rimango atterrito. Non capisco perche' se Dinofly esprime la sua opinione voi ve la prendete dicendp "con te non si puo' discutere".
Allora parlate solo con voi stessi... che cavolo ci state a fare sul forum?...
ti dò ragione ma ...
ti faccio notare che dinofly non sà reggere le sue tesi:
leggi il mio ultimo reply e chiediti come mai non risponde .
Dinofly se stai leggendo questa è la tua occasione per rispondermi, se non rispondi però tutto il discorso fatto da vampyres vale per te e cadi nel torto.

jegosfig
01-10-2003, 23.37.24
Originally posted by .Dinofly
HAHAHAHAAHAHAH :roll3: :roll3:
Ma ragionate o scrivete le prime cose che vi passano per la testa?
Credi davvero che per dichiarare guerra all'afghanistan sia necessario distruggere uno dei più grandi centri dell'economia mondiale e far stagnare l'economia per anni?
Invece che leggervi queste cazzate scritte da qualche comunistone per mettere in cattiva luce gli usa sarebbe meglio se vi andaste a informare su come si vive in Iran o in Corea del Nord.
bella li come mai nessuno a replicato vogliamo vedere come sono andate realmente le cose?
facile bin laden ex amico degli stati uniti si scopre loro nemico e dopo vari attentati spara quello grosso e gli va bene tutto quel che sappiamo e per me mi basta a dire che e verita.

ma se ci togliamo i prosciutti dagli occhi possiamo fare qualche ipotesi interessante quella che mi affacina di più e la seguente:

l'occidente e in una grave crisi economica,il petrolio sale alle stelle l'europa si rafforza e la sinistra guadagna punti. come rimediare a cio. prendiamo un terrorista pazzo prendiamo un paese controllato da pazzi diamogli i mezzi per fare un "attentato" controllato un centinaio di vittime e qualche milione di dollari di danno. una buona occasione per fare qualche guerra racimolare fondi, alzare tasse e prendere il controllo di stati canaglia ricchi di petrolio e pareggiare i conti con ex nemici. e per far sembrare tutto più vero facciamo attaccare anche il pentagono pero un ala del pentagono poco importante. detto fatto peccato che gli organizatori occulti perdono il controllo del operazione e i danni sono piu grossi del previsto invece di distruggere qualche piano delle torri gemelle queste cadono tutte ormai la frittata e fatta riduciamo il numero di morti (avevano detto solo 10000? come minimo dovrebbero essere 50000) e continuiamo con il piano ............. in conclusione questi attentati dovevano essere con leggterissimi danni stile l'aereo che e caduto sul pentagono ma con un effetto mediatico senza precedenti putroppo ci sono stati imprevisti ma il gioco continua


ricordo che afghanistan e ricchissimo di petrolio (i russi lo volevano per questo e che altro seno)
iraq = petrolio


cosa penso della contro parte il signor laden?? stesso discorso vuole unificare i paesi mussulmani e poi sguazzare nei soldi e nel potere che il controllo di quasi tutto il petrolio del pianeta gli dara


ps l'economia a retto benissimo al crollo delle torri gemelli se stagnava erano per altri motivi come chi si vuole informare potra facilmente scoprire

fine

personaggi
bush: presidente stati uniti
cia: il braccio cattivo degli stati unii
bin laden: ex amico ed alleato degfli stati uniti contro i "rossi" e ora nemico numero 1
saddam: ex alleato degli stati uniti nelle guerre petrolifere di un ventennio fa ed adesso nemico numero 2
il petrolio: il nuovo oro del 2000
economia americana: la politica di roosvelt (si scrive cosi) insegna che non ce niente di meglio per risollevarla che darsi da fare sul industria pesante
russia : si aiutiamo gli americani che qualcosa la guadagno sempre mal che vada non verranno a impicciarsi dei ceceni che ammazziamo noi
italia e gran bretagna: mentre lunione cercava una soluzione comune l'oro si schierano a favore degli usa separatamente dimostrando la coesione del vecchio continente.
onu: ricordo della guerra fredda che non riesce più ad trovare il coraggio di prendere decisione ferme e decise

naturalmente questa e solo un ipotesi pero....... spero di averti dimostrato che forse non distruggere ma dannegiare uno dei più importanti centri del economia americana avrebbe un certo senso.
ho un sonno boia e non mi va di rileggere quel che o scritto scusate per errori o imprecisioni ciauz

Debug
01-10-2003, 23.47.06
Originally posted by jegosfig
personaggi
bush: presidente stati uniti
cia: il braccio cattivo degli stati unii
bin laden: ex amico ed alleato degfli stati uniti contro i "rossi" e ora nemico numero 1
saddam: ex alleato degli stati uniti nelle guerre petrolifere di un ventennio fa ed adesso nemico numero 2
il petrolio: il nuovo oro del 2000
economia americana: la politica di roosvelt (si scrive cosi) insegna che non ce niente di meglio per risollevarla che darsi da fare sul industria pesante
russia : si aiutiamo gli americani che qualcosa la guadagno sempre mal che vada non verranno a impicciarsi dei ceceni che ammazziamo noi
italia e gran bretagna: mentre lunione cercava una soluzione comune l'oro si schierano a favore degli usa separatamente dimostrando la coesione del vecchio continente.
onu: ricordo della guerra fredda che non riesce più ad trovare il coraggio di prendere decisione ferme e decise

Ma cos'è? un serial? :asd:

Cmq è assurdo pensare che siano stati gli stessi stati uniti (come governo) addirittura a progettare una cosa del genere, anche perchè le conseguenze erano troppo poco prevedibili. Che poi qualcuno dei servizi abbia volutamente ignorato alcuni inequivocabili segnali di allarme per ragioni sue mi sembra più plausibile. Ma se mio nonno avesse le ruote era un carretto...

jegosfig
02-10-2003, 13.18.25
Originally posted by Debug
Ma cos'è? un serial? :asd:

Cmq è assurdo pensare che siano stati gli stessi stati uniti (come governo) addirittura a progettare una cosa del genere, anche perchè le conseguenze erano troppo poco prevedibili. Che poi qualcuno dei servizi abbia volutamente ignorato alcuni inequivocabili segnali di allarme per ragioni sue mi sembra più plausibile. Ma se mio nonno avesse le ruote era un carretto...

infatti io o fatto solo un ipotesi per dimostrare che almeno un minimo vantaggio gli stati uniti ppotevano avercelo non ho detto che sia andata cosi

DaRk3L
02-10-2003, 18.18.39
Ieri ho visto un documentario sulla storia di napoli durante la seconda guerra mondiale.
Certo si parla di guerra e non di terrorismo, ma quel documentario fa benissimo capire l'atteggiamento degli americani che è sicuramente ancora di attualità...
Nei primi 2 anni di guerra i bombardamenti sulla città erao esclusività degli inglesi, che bombardavano solo di notte e solo la zona portuale e industriale risparmindo il centro abitato... le strutture fasciste di protezione ddella popolazione funzionavano bene in quel frangente, sia i vigili del fuoco che gli avvisi e i rifugi per la popolazione, anche se evidentemente poco confortevoli erano estremamente organizzati (anche contro le malattie).
Poi entrano glia mericani in guerra, e da quel momento le cose cambiano... ora apisco perchè gli americani hanno vinto la guerra... bombardamenti a ogni ora del giorno indiscriminatamente sul centro abitato, mentre la gente lavora e cerca di vivere la propria vita, tutto diventa un obiettivo militare, ospedali, chiese, centro storico, non si salva niente.
Dopo la caduta del fascismo arrivano le truppe tedesche a invadere Napoli e a distruggere tutti gli obiettivi che potrebbero cadere in mano agli americani sbarcati a Salerno. Dopo la rivolta delle quattro giornate della popolazione contro i nazisti arrivano le truppe americane in città.
La testimonianza che ricordo di uno degli intervistati è: "Io che pur avevo combattuto nelle 4 giornate non riuscivo ad esultare per l'arrivo degli americani, per me erano sempre quelli che avevano fatto tanti bombardamenti che si potevano evitare...".

Debug
02-10-2003, 18.36.19
Bisogna anche considerare però che una volta le fabbriche e alcuni centri strategici non tendevano ad essere, come ora, fuori dai centri abitati, ma spesso si trovavano proprio in zone semi centrali e comunque popolose. Bombardamenti troppo mirati a quei tempi erano impossibili e non sarebbe stato molto difficile danneggiare realmente la macchina bellica nazista attaccando solo obbiettivi privi di pericolosità per la popolazione civile. I bombardamenti inglesi dell'inizio credo che servissero solo per tenere occupati i tedeschi anche su quel fronte mentre la vera battaglia si svolgeva in francia e nel centro dell'europa, quando però si dovette fare un pò più sul serio era chiaro che i civili sarebbero stati messi in mezzo ma non mi sento di criticare l'america per questo. :hello:

.Dinofly
02-10-2003, 18.53.13
Originally posted by DaRk3L
CUT
Gli americani sono cattivi http://digilander.libero.it/joinz/Gif/187.gif
Prima di accettare al 100% quello che vedi e senti, prova a ragionarci un pochetto sopra.
Purtroppo allora non esistevano bombe a guida laser e gps, e se le guerre di oggi fanno solo 5000 vittime hai solo da ringraziare l'industria bellica che criticate tanto.

DaRk3L
02-10-2003, 19.15.15
Originally posted by Debug
Bisogna anche considerare però che una volta le fabbriche e alcuni centri strategici non tendevano ad essere, come ora, fuori dai centri abitati, ma spesso si trovavano proprio in zone semi centrali e comunque popolose. Bombardamenti troppo mirati a quei tempi erano impossibili e non sarebbe stato molto difficile danneggiare realmente la macchina bellica nazista attaccando solo obbiettivi privi di pericolosità per la popolazione civile. I bombardamenti inglesi dell'inizio credo che servissero solo per tenere occupati i tedeschi anche su quel fronte mentre la vera battaglia si svolgeva in francia e nel centro dell'europa, quando però si dovette fare un pò più sul serio era chiaro che i civili sarebbero stati messi in mezzo ma non mi sento di criticare l'america per questo. :hello:

Assolutamente no, Napoli era un porto cruciale per la guerra nazista sul fronte meridionale.
La storia dell'imprecisione delle bombe vecchie riespetto a qelle moderne è un ingenuità, i bombardamenti della seconda guerra mondiale non erano mica fatti a caso, anzi avevano sempre degli obiettivi predefiniti come oggi.
La storia poi che le zone industriali none sistevano è una scorretezza storica, si parla del 1940 non del i 1900... i tessuti urbani erano già ampiamente definiti dall'industrializazione, e da come mostrato chiaramente nel documentario questo è il casodi napoli dove il porto e il centro industriale è separato marcatamente dal centro storico.

Alla fine della guerra i morti civili in quella città furono 20mila

DaRk3L
02-10-2003, 19.18.26
Originally posted by .Dinofly

Prima di accettare al 100% quello che vedi e senti, prova a ragionarci un pochetto sopra.


Mi dispiace ma io sono uno schiavo passivo dei dettami della società precostituita attraverso i media, quindi non posso farcela.
Beato te che sei un libero pensatore!

Drakos_Myst
02-10-2003, 20.27.37
Originally posted by DaRk3L
Mi dispiace ma io sono uno schiavo passivo dei dettami della società precostituita attraverso i media, quindi non posso farcela.
Beato te che sei un libero pensatore!
questa mi è piaciuta :)

dinofly perchè non hai ancora risposto al mio reply ?
è caduta per caso tutta la tua tesi ?
(pagina 6 di questo post in alto)

J.Page
02-10-2003, 22.13.54
Non mi sbilancio, e dico solo questo. Tutti (TUTTI) gli stati hanno i loro intrallazzi nascosti. Più si è potenti e importanti più se ne hanno. Ora gli USA sono i più potenti, quindi hanno più intrallazzi :asd:
Per i bombardamenti... bhè, la guerra è guerra... comunque anche gli Inglesi hanno fatto i loro bei bombardamenti (vedi Dresda), come tutti gli altri stati... l'Italia faceva meno danni perchè succhiava e veniva sconfitta da tutti :asd:
Comunque, questa non vuole essere un post di difesa per gli USA.
In ogni caso, di sicuro avrebbero trovato un motivo migliore per attaccare l'Afghanistan che non architettare l'attentato delle Torri. E' come tagliarsi una mano perchè si vuole stare a casa da scuola e saltare la verifica :asd:

alcoolwarriors
02-10-2003, 23.02.44
Originally posted by .Dinofly
Purtroppo allora non esistevano bombe a guida laser e gps, e se le guerre di oggi fanno solo 5000 vittime hai solo da ringraziare l'industria bellica che criticate tanto.

sì sì...e già che ci sei ringraziala anche per le mine antiuomo che si possono lanciare dagli elicotteri, e per i fondi che ogni anno sottrae ai programmi sociali degli stati industrializzati... :tsk:

Qfwfq
02-10-2003, 23.13.28
Originally posted by .Dinofly
Purtroppo allora non esistevano bombe a guida laser e gps, e se le guerre di oggi fanno solo 5000 vittime hai solo da ringraziare l'industria bellica che criticate tanto.

Ma cosa è ? Lo slogan della Mc Donnel Douglas ? :asd:

Per essere onesto, Dinofly, dovresti anche calcolare e tener conto delle vittime provocate dalle conseguenze indirette di un conflitto bellico. Per fare un esempio, una bomba che centra un acquedotto non provoca morti, ma la mancanza di acqua in un paese come l'Iraq implica il rischio quasi certo di una epidemia di colera, nel minore dei casi.

BESTIA_kPk
02-10-2003, 23.20.21
Originally posted by .Dinofly
Gli americani sono cattivi http://digilander.libero.it/joinz/Gif/187.gif
Prima di accettare al 100% quello che vedi e senti, prova a ragionarci un pochetto sopra.
Purtroppo allora non esistevano bombe a guida laser e gps, e se le guerre di oggi fanno solo 5000 vittime hai solo da ringraziare l'industria bellica che criticate tanto.

Gli americani sono buonihttp://digilander.libero.it/joinz/Gif/187.gif

Dato che ti piacciono le favolette, eccoti accontentato.
Tanto si sa che sei di parte in modo a dir poco evidente, lo sai bene pure te dai...

Non riesci a ragionare in modo oggettivo sui fatti e ti appigli ad ogni frase per tacciare gli altri di essere antiamericani. Banale, scontato, old.

Che poi, cosa ti giova difendere a oltranza e pure nell'impossibile, l'america, mi piacerebbe saperlo.
E' difficile ammettere che l'america ha compiuto azioni più o meno buone/cattive?...

Vampyres
03-10-2003, 09.30.43
Originally posted by BESTIA_kPk
Gli americani sono buonihttp://digilander.libero.it/joinz/Gif/187.gif

Dato che ti piacciono le favolette, eccoti accontentato.
Tanto si sa che sei di parte in modo a dir poco evidente, lo sai bene pure te dai...
Perche', tu sei imparziale? Modestia... dove sei? :rolleyes:
Cazzo, quando la si cerca non c'e' mai!

E poi non e' questione di buoni o cattivi, mica il mondo e' bianco o nero... c'e' il grigio!

Originally posted by BESTIA_kPk
Non riesci a ragionare in modo oggettivo sui fatti e ti appigli ad ogni frase per tacciare gli altri di essere antiamericani. Banale, scontato, old.
MODESTIA? Ma dove cavolo sta questa maledetta? :)

Uhe John, ma tu discuti con la gente o la insulti se non la pensa come te? Io apprezzo Drakos_Myst che cerca il dialogo, ma te mica ti capisco, sai?!
Vabbe', dai, lo specchio che avrai in camera sara' d'accordo con te... SPERO! :azz:

Originally posted by BESTIA_kPk
Che poi, cosa ti giova difendere a oltranza e pure nell'impossibile, l'america, mi piacerebbe saperlo.
E' difficile ammettere che l'america ha compiuto azioni più o meno buone/cattive?...
Comunque secondo me gli States hanno fatto tantissime porcate e su questo siamo d'accordo, solo che non mi scandalizzo per questo.
So che nella seconda guerra mondiale giocavano sporco, ma ragazzi... meglio loro dei nazi! :toh: Che volevate rimanere con Mussolini e Hitler? :p

Naaa... io piuttosto sostengo la tesi di J.Page, cioe' che e' tutto proporzionale. :D

BESTIA_kPk
03-10-2003, 09.45.01
Originally posted by Vampyres
Perche', tu sei imparziale? Modestia... dove sei? :rolleyes:
Cazzo, quando la si cerca non c'e' mai!
...

Ma tu chi sei? dinofly? da quanti mesi leggi queste discussioni con dinofly?
Modestia? madeche.
Non mi capisci perchè non hai mai letto le discussioni che ci furono tempo fa, la mia frase è basata su mesi, non su stò topic soltanto. Queste discussioni sono già fatte e gli schieramenti gli stessi (ah gradirei non esser etichettato come americano antiamericano o altro, non mi interessano le partite o le tifoserie in certi dialoghi)

Non commento la battuta su mussolini e hitler. Ma tu bè, tu si che sai discutere.

PS: modestia? rotfl.

Vampyres
03-10-2003, 09.52.05
Originally posted by BESTIA_kPk
Ma tu chi sei? dinofly? da quanti mesi leggi queste discussioni con dinofly?
Modestia? madeche.
Non mi capisci perchè non hai mai letto le discussioni che ci furono tempo fa, la mia frase è basata su mesi, non su stò topic soltanto. Queste discussioni sono già fatte e gli schieramenti gli stessi (ah gradirei non esser etichettato come americano antiamericano o altro, non mi interessano le partite o le tifoserie in certi dialoghi)

Non commento la battuta su mussolini e hitler. Ma tu bè, tu si che sai discutere.

PS: modestia? rotfl.
Mah, hai ragione tu, non conosco le discussioni passate (e non conosco nemmeno Dinofly, ho usato lui come esempio e basta), ma mi piace discutere, ma qui sono poche le persone disposte a parlare (Debug secondo me lo e' Drakos_Myst anche)... mi sa che me ne andro' presto da qui...

Comunque, quella su Hitler e Mussolini non era una battuta... ma forse era troppo difficile capirlo... o forse li preferivi veramente. :(
Comunque se non la commenti significa che non hai niente da dire o che non mi ritieni degno di discussione... SCUSI ALTEZZA! :hail:

BESTIA_kPk
03-10-2003, 10.32.07
Originally posted by Vampyres
..
Comunque, quella su Hitler e Mussolini non era una battuta... ma forse era troppo difficile capirlo... o forse li preferivi veramente. :(
Comunque se non la commenti significa che non hai niente da dire o che non mi ritieni degno di discussione... SCUSI ALTEZZA! :hail:

Cerchi rogne... o così almeno deduco, dato che insisti con un tono provocatorio.

Cmq per finire i charimenti con te: da mesi si ripetono le stesse cose. Stessi discorsi con qualche piccola variante. Stessi flame.
Partecipo sempre meno a certi discorsi.

Non commento le battutacce, non è che non ti ritengo degno di discussione, non mi atteggio ad altezza e non capisco come fai a farti un'idea simile. Discorsi tipo "meglio l'america che i krauti" li ho già straletti, ormai li evito.

Ah, piccola nota: evita di farti idee sul mio possibile orientamento politico o simili. Sbagliare è facile, senza conoscere.

KaioH
03-10-2003, 12.49.22
Originally posted by Vampyres
mi sa che me ne andro' presto da qui...

..ci mancherai.

Debug
03-10-2003, 13.41.51
Però Bestia l'hai detto tu stesso che non hai più voglia di discutere su quest'argomento e dai tuoi post è abbastanza evidente che ne sei pure esasperato, allora mi chiedo: perchè intervenire? Per il gusto di iniziare un flame inutile?
Lo so che magari queste non erano le tue intenzioni ma tra il risentimento (che mi pare di cogliere) verso Dinofly e le palle piene che ormai dici di esserti fatto su quest'argomento era facile immaginare che il risultato sarebbe stato questo.

Comunque Vampyres non ti scoraggiare per così poco, questo forum è pieno di persone con cui è bello discutere (anche Bestia lo è ma nn capisco cosa gli sia preso) hai solo beccato il topic sbagliato :D

_Immortal_
03-10-2003, 13.45.10
Arrivo a fare da conciliatore.


Una piccola nota per evitare che le discussioni degenerino sempre: ogni persona può avere una sua idea personale ed è dovere di tutti rispettarla, ma lui non deve imporla.
Finchè ci si limita ad esporla ed argomentarla senza degenerare nell'"imposizione", va tutto bene: quando si arriva ad insulti velati e non spesso si è sbagliato qualcosa all'apice e sarebbe opportuno rivederlo.

Cmq devo ammettere che per idee si intende qualcosa di concreto su cui parlare, non frasi infantili quali "meglio america che germania", affermazione superficiale buttata lì tanto per spammare...

Ok ora il filosofo se ne va perchè ha già rotto abbastanza :D :birra:

Ciao!

Drakos_Myst
03-10-2003, 14.34.54
Originally posted by Vampyres
...mi sa che me ne andro' presto da qui...

scusa ... ma ti devo dire che quando la gente cerca di scappare dai problemi , anche i più piccoli, io devo dirglielo :p perchè non mi piace affatto

perdonami :angel2: :)

.Dinofly
03-10-2003, 15.02.41
Originally posted by BESTIA_kPk

E' difficile ammettere che l'america ha compiuto azioni più o meno buone/cattive?...
Il fatto è che non mi piace questo dare addosso continuamente in ogni circostanza caratteristico di alcune persone.
Che durante la seconda guerra mondiale si bombardavano le città è cosa risaputa, e lo hanno fatto praticamente tutti i paesi coinvolti, perchè si condannano solo gli USA?

.Dinofly
03-10-2003, 15.05.21
Originally posted by DaRk3L

La storia dell'imprecisione delle bombe vecchie riespetto a qelle moderne è un ingenuità, i bombardamenti della seconda guerra mondiale non erano mica fatti a caso, anzi avevano sempre degli obiettivi predefiniti come oggi.

Ovvio, ma oggi per distruggere una contraerea si colpisce solo la contraerea, durante la seconda guerra mondiale si lanciavano tonnellate di bombe nelle vicinanze dell'obbiettivo.

.Dinofly
03-10-2003, 15.08.18
Originally posted by Drakos_Myst
questa mi è piaciuta :)

dinofly perchè non hai ancora risposto al mio reply ?
è caduta per caso tutta la tua tesi ?
(pagina 6 di questo post in alto)
In tutta sincerità ti dico che l'ho ignorata perchè trovo sia una domanda stupida.
Era un esempio, ovviamente c'è differenza rispetto a un carabiniere e una nazione.

.Dinofly
03-10-2003, 15.12.29
Originally posted by alcoolwarriors
sì sì...e già che ci sei ringraziala anche per le mine antiuomo che si possono lanciare dagli elicotteri, e per i fondi che ogni anno sottrae ai programmi sociali degli stati industrializzati... :tsk:
Retorica http://prometheus.ngi.it/smile/Bored_Whackin.gif
Comunque nell'US Army l'impiego di mine antiuomo oggigiorno è fortemente ridotto.

.Dinofly
03-10-2003, 15.13.54
Originally posted by Vampyres
meglio loro dei nazi!
Anche del comunismo, aggiungerei...

.Dinofly
03-10-2003, 15.19.10
Originally posted by Qfwfq
Ma cosa è ? Lo slogan della Mc Donnel Douglas ? :asd:

Per essere onesto, Dinofly, dovresti anche calcolare e tener conto delle vittime provocate dalle conseguenze indirette di un conflitto bellico. Per fare un esempio, una bomba che centra un acquedotto non provoca morti, ma la mancanza di acqua in un paese come l'Iraq implica il rischio quasi certo di una epidemia di colera, nel minore dei casi.
:asd:

Sicuramente, ma rimane il fatto che il numero di morti civili è fortemente diminuito in una guerra moderna.
L'acquedotto lo si bombarda solo in caso di necessità.

Vampyres
03-10-2003, 15.26.24
Originally posted by Drakos_Myst
scusa ... ma ti devo dire che quando la gente cerca di scappare dai problemi , anche i più piccoli, io devo dirglielo :p perchè non mi piace affatto

perdonami :angel2: :)
Non ti preoccupare, anzi, mi fa piacere che tu lo dica.
Comunque se leggi i miei post vedrai che ho sempre detto di voler cercare il confronto, perche' non mi piacerebbe trovare solo persone che la pensano come me (e poi su cosa distuteresti, appena scrivi qualcosa tutti direbbero "sono d'accordo" e finirebbe li... che palle).

Poi mi fa ridere che qualcuno scriva "..ci mancherai." quando scrivo che potrei smettere di postare qui.
Mi conosce gia' cosi' bene, o giudica cosi'... tanto per scrivere? Non so, ma mi sembra che qui ci sia gente che vorrebbe solo sentirsi dire "hai ragione".

Quindi... (rivolto a quelle persone): AVETE RAGIONE! :rolleyes: :azz:

KaioH
03-10-2003, 17.42.11
Originally posted by Vampyres
Poi mi fa ridere che qualcuno scriva "..ci mancherai." quando scrivo che potrei smettere di postare qui.
Mi conosce gia' cosi' bene, o giudica cosi'... tanto per scrivere? Non so, ma mi sembra che qui ci sia gente che vorrebbe solo sentirsi dire "hai ragione".

Quindi... (rivolto a quelle persone): AVETE RAGIONE! :rolleyes: :azz:

[Ottì]

Qualcuno, mi rivolgo a quelle persone, l'ignoto...non è così difficile ricordarsi un nick.

Fai dei post inopportuni, vedasi quelli per bestia, perché giudichi senza conoscere, tacciando di immodestia e tracotanza,dall'alto di quale gradino poi non so, dopodiché dai notizia di un tuo eventuale abbandono del forum e ti lamenti se ti dico che questo modo di fare non mi mancherà affatto.

Hai ragione, non ti conosco, l'unico modo che ho per avere un opinione su una persona è leggere quello che scrive.

...Se gradisci puoi rispondermi in privato.


Ridi se sei felice.

Drakos_Myst
03-10-2003, 20.27.58
Originally posted by .Dinofly
In tutta sincerità ti dico che l'ho ignorata perchè trovo sia una domanda stupida.
Era un esempio, ovviamente c'è differenza rispetto a un carabiniere e una nazione.

ok.
allora voglio che rispondi in un altro modo o fai un altro esempio . (Sempre riferito al discorso di prima ovviamente)

ps. Dinofly ... invece di cercare il discorso mi pare che tu cerchi di evaderlo o mi sbaglio ? ^^

BESTIA_kPk
04-10-2003, 01.22.30
Originally posted by Debug
Però Bestia l'hai detto tu stesso che non hai più voglia di discutere su quest'argomento e dai tuoi post è abbastanza evidente che ne sei pure esasperato, allora mi chiedo: perchè intervenire? Per il gusto di iniziare un flame inutile?
Lo so che magari queste non erano le tue intenzioni ma tra il risentimento (che mi pare di cogliere) verso Dinofly e le palle piene che ormai dici di esserti fatto su quest'argomento era facile immaginare che il risultato sarebbe stato questo.
...

Sbagliato. Rileggiamo cosa ho scritto poche righe fa:

...da mesi si ripetono le stesse cose. Stessi discorsi con qualche piccola variante. Stessi flame. Partecipo sempre meno a certi discorsi.
Ho detto: sempre meno, non che ho smesso o che ho perso completamente voglia.
Esasperato? non mi strappo i capelli, piuttosto è noia.

Il flame centra ZERO, difatti non ho usato insulti. Solo banali constatazioni, non smentite in toto quanto evitate.

Dinofly ha ragione a dire che tempo fa la guerra (2°) faceva meno distinzione tra civili e militari, dato che le bombe non erano ancora "intelligenti".
Però non ha citato tanti (e non lo dico io, sono fatti risaputi) incidenti in cui le famose armi intelligenti hanno ucciso donne, bambini, vecchi, che con la guerra centravano nulla. Idem strutture non militari.

Vogliamo ancora ricordare gli "errori" in cui pure tra alleati ci son stati incidenti mortali? o anche in iraq, ancora vittime civili innocenti?

Lo so già cosa si risponderà: eh, sono errori, casualty, in guerra capita.
La classica risposta che mi fa ribrezzo.

Se si torna al titolo del topic: "Americani terroristi?" la risposta è banalmente scontata: si, a volte si, alcuni, altri no.

Stare a disquisire sul fatto che abbiano fatto chissàche nella seconda guerra mondiale, non deve distrarre su tante cose.
Si vuol parlare di iraq ad es. dato che è il tema d'attualità? niente armi di distruzione di massa, tante bugie, tanti morti (troppi, come sempre). Saddam cattivo? ok solita storia. E' un cattivo (tra virgolette), ma la guerra non è stata invocata perchè cattivo, ma per le armi che si supponeva avesse a disposizione. Falso.
Guerra falsa. Ora che si fa? si contano balle: eh era una minaccia.

Bè ce ne sono tante di minacce maggiori nel mondo. Intanto vorrei sapere come si spiegano tutti i civili morti, invano. Ah capitano nella guerra? same old story... peace? Peace? When has peace had its page?
Nothing but the same old story.

Come sempre, vorrei sottolineare che non sono antiamericano, solo, mi danno fastidio i comportamenti ipocriti e dannosi. Sia da una nazione come l'america, sia l'italia o altro. L'ipocrisia non ha bandiera.
E sottolineo anche che per "americani" intendo le persone che hanno studiato i piani per guerre ecc... escludendo buona parte della popolazione (che è contraria a certi interventi armati) ed escludendo i soldati che credendo di fare un buon servizio per la patria, si battono come pedine sacrificabili.
La patria! salviamo la patria! Saddam è una minaccia!
Falso. Morti. E poi bugie.

Ultima nota: se si parla di FATTI accaduti e PROVATI, non centra NULLA un parere soggettivo tipo "ma secondo me non è stato così e bla bla... e cici e cicià".
Fatti -> non c'è ipotesi, c'è solo l'informazione dell'accaduto.
Trovo ridicolo dire "eh secondo me non è .... ...." quando tutto il mondo ha visto, filmato, descritto, qualcosa di accaduto.
Si può solo COMMENTARE, non inventare.
Ovviamente su questioni particolari si posson fare ipotesi, ma entro certi limiti che non siano di parte.

Devo far notare che non stò flammando, o devo scriverlo a caratteri cubitali? ...