PDA

Visualizza versione completa : per i musicisti



shottolo
23-09-2003, 13.00.25
domandina: quanto sareste disposti a cambiare musica pur di suonare con il vostro gruppo?
mettiamo il caso che suoniate da un pò con un gruppo col quale vi trovate decisamente bene sia alivello musicale/tecnico che rapporto personale. mettiamo sempre il caso che di colpo la musica che fate si sposta su un genere che non avevate preventivato di fare. non un cambio radicale, diciamo dal rock classico al crossover leggero. che fareste?
ovviamente sono dell'idea che più si suona generi diversi più la cultura musicale, il feeling con lo strumento e l'elasticità mentale aumentano... però boh... ditemi voi

fender30
23-09-2003, 13.07.27
Si, secondo me è molto importante spaziare da un genere all'altro, a volte scopri che ti diverti con cose che prima neanche immaginavi :)

The El-Dox
23-09-2003, 13.12.19
Originally posted by HeadShot
domandina: quanto sareste disposti a cambiare musica pur di suonare con il vostro gruppo?


no.
suono da solo, è meglio, hai tutto sotto kontrollo, nn devi perdere tempo a spiegare le tue idee, fai kuello ke vuoi e ke ritieni più giusto.
Poi in gruppo tutti hanno sempre manie di protagonismo o se la prendono se gli fai notare ke sbagliano.
Io sono riuscito a reggere in un gruppo 3 anni, da allora STOP.
farò roba di merd@ ma perlomeno è TUTTA MIA.
Al limite mi posso inkazzare solo kon me stesso.

shottolo
23-09-2003, 13.21.26
non penso riuscirei mai a rinunciare alla sala prove col gruppo. E' più forte di me, anche se lo scazzo è alle stelle o ho fatto tardi al lavoro o sono a pezzi non riesco a dire: no, oggi tiro il pacco perché non ce la faccio.
sono un drogato di musica LOL

The El-Dox
23-09-2003, 13.50.50
Originally posted by HeadShot
non penso riuscirei mai a rinunciare alla sala prove col gruppo.

dipende da kuello ke suoni.
dipende dalle persone kon kui suoni.
buon per te.

Rikki
23-09-2003, 13.54.38
a me dispiacerebbe abbastanza cambiare genere di musica da una che piace e che trovi gusto fare con tutto il gruppo, ad uno che magari non ti suscita molto gradimento o che ti lascia indifferente.
poi magari scopri che ti piace... e sarebbe il massimo...

comunque sia è meglio suonare in gruppo!!!!!

fbalzz
23-09-2003, 13.57.01
Nello stile di un gruppo penso che i cambiamenti possano avvenire solo grazie ad un grande affiatamento fra i componenti.
E cmq imho, mai decisi a tavolino, devono nascere in automatico per funzionare.

TrustNoOne
23-09-2003, 14.01.10
Originally posted by The El-DoX
dipende da kuello ke suoni.

Esatto.
Suonare in un gruppo e' una questione di affiatamento e feeling, oltre che di tecnica a livello di strumento puro.
Tutto questo nella musica che fai tu ora NON ESISTE, ed e' per questo che non piace.. Rigorosamente de gustibus... :D

p.s.: Ma che facevi col gruppo prima? O_o

Strasbuli
23-09-2003, 14.21.15
Originally posted by HeadShot
non penso riuscirei mai a rinunciare alla sala prove col gruppo. E' più forte di me, anche se lo scazzo è alle stelle o ho fatto tardi al lavoro o sono a pezzi non riesco a dire: no, oggi tiro il pacco perché non ce la faccio.
sono un drogato di musica LOL
Fratello. MAI quotato con tanta soddisfazione. ;)

shottolo
23-09-2003, 15.14.53
Originally posted by fbalzz

E cmq imho, mai decisi a tavolino, devono nascere in automatico per funzionare.

si si esattamente... preciso che la modifica dello stile è stata una cosa graduale, un abbandono di alcune cover con certe sonosrità per favorire pezzi nostri molto più energici (dal rock al crossover tanto per spiegare il mio primo post)
devo pure cambiare le corde e passare alle 045-115 (se le trovo, altrimenti 045-105) ^__^
(suono il basso ovviamente eheheh)

Serge
23-09-2003, 18.20.21
Originally posted by HeadShot
domandina: quanto sareste disposti a cambiare musica pur di suonare con il vostro gruppo?
mettiamo il caso che suoniate da un pò con un gruppo col quale vi trovate decisamente bene sia alivello musicale/tecnico che rapporto personale. mettiamo sempre il caso che di colpo la musica che fate si sposta su un genere che non avevate preventivato di fare. non un cambio radicale, diciamo dal rock classico al crossover leggero. che fareste?
ovviamente sono dell'idea che più si suona generi diversi più la cultura musicale, il feeling con lo strumento e l'elasticità mentale aumentano... però boh... ditemi voi

Io ho cambiato parecchi gruppi e parecchi generi. Cambiando il genere, cambiava anche lo strumento che suonavo. Ho così ottenuto ottimi risultati in chitarra - basso - batteria ;)

Drakos_Myst
23-09-2003, 20.09.25
mettiamo sempre il caso che di colpo la musica che fate si sposta su un genere che non avevate preventivato di fare.
dipende ...
se il cambiamento è solo per "la moda" credo proprio (senza credo ) che me ne andrei. se invece è un cambiamento portato dalla naturale evoluzione di una band che ben venga.

AlexRnR
23-09-2003, 20.13.41
Originally posted by HeadShot
ovviamente sono dell'idea che più si suona generi diversi più la cultura musicale, il feeling con lo strumento e l'elasticità mentale aumentano...

Quoto con convinzione totale... :birra:

Rikki
26-09-2003, 22.35.24
anche a me sta più o meno succedendo la stessa cosa , anche se in maniera molto lieve...

Boda
27-09-2003, 16.58.45
Sinderamente ritengo che suonare le canzoni degli altri sia solo un modo x diminuire la propria creatività.
La musica va ascoltata ed è l'ascolto a contagiare a nostra insaputa il proprio genere musicale che solo in questo modo potrà diventare originale. Ascoltate + musica possibile, ma imparare a raffica canzoni altrui ( a mio parere ) vi trasformerà in chitarristi con le stelle negli occhi ma incapaci di infondere emozioni nuove attraverso la propria musica.

:ghost:

Rikki
27-09-2003, 19.22.00
però... stai diventando meno spammone e dici qualche cosa sensata ogni tanto... mi fa piacere!


anche se non condivido pienamente il tuo punto di vista...

Drakos_Myst
28-09-2003, 13.51.32
Originally posted by Boda
Sinderamente ritengo che suonare le canzoni degli altri sia solo un modo x diminuire la propria creatività.
La musica va ascoltata ed è l'ascolto a contagiare a nostra insaputa il proprio genere musicale che solo in questo modo potrà diventare originale. Ascoltate + musica possibile, ma imparare a raffica canzoni altrui ( a mio parere ) vi trasformerà in chitarristi con le stelle negli occhi ma incapaci di infondere emozioni nuove attraverso la propria musica.

:ghost:

io invece ti quoto più che pienamente ;)

Abigail
28-09-2003, 15.12.13
Discorso interessante. Anche perché è uno dei problemi che sta alla base della situazione (per nulla piacevole) in cui si trova attualmente il mio gruppo. Sarò prolisso e complicato come al solito: :D

Personalmente ho l'impressione che la volontà dei membri di un gruppo di sperimentare, imparare e cambiare il proprio modo di suonare per "convivere" con il proprio gruppo segua il percorso di una curva, che per comodità definirò "parabola di interesse", che caratterizza imho ogni gruppo... Mi spiego: all'inizio, quando c'è da mettere insieme qualcosa di nuovo, più o meno tutti sono disposti a mettersi a lavorare e a studiare, prima per migliorarsi e poi per adattarsi a ciò che "serve" al gruppo...

...Prima o poi, però, per il 90% dei gruppi arriva un momento in cui per chissà quale ragione (noia, sopraggiunta incompatibilità con il resto dei membri, mancanza di sbocchi per la propria musica e chissà che altro) si comincia a "non funzionare più"... E a quel punto la gente "regredisce" al proprio stadio iniziale, e ricomincia a suonare solo e soltanto ciò che vuole.

...Così ti ritrovi a suonare, non so, Sweet Home Alabama con il batterista che pesta come un fabbro manco stesse suonando i Manowar, il bassista che fa dell'acid jazz, il chitarrista ritmico che suona Simon & Garfunkel, il tastierista che fa variazioni su Beethoven, un assolo di chitarra preso di peso da Malmsteen e il cantante che sembra Eddie Vedder. L'esempio è solo parzialmente autobiografico... :D

...A quel punto ciò che succede è questo: chi ha veramente voglia di suonare, chi mette la propria passione al di sopra di tutto e tiene a divertirsi e a migliorare la propria musica va a suonare altrove. Gli altri semplicemente smettono.

Va da sé che il discorso funziona per i gruppi rock, e in generale per tutti quei generi in cui suonare "in gruppo" è assolutamente indispensabile. Se il Dox suona da solo è perché fa una musica che si può creare anche da soli. Io non potrei mai. In tutti i generi in cui si suona in gruppo è imho semplicemente necessario suonare il più possibile, nei modi più vari e disparati, con la gente più diversa, cercando di integrare il proprio stile con i contributi di tutti. Se ci si arrocca sulle proprie posizioni non si migliora, nella musica come in tutto il resto.

Umilmente...
:D :D :D

_Immortal_
28-09-2003, 15.31.41
Penso che il gruppo sia l'evoluzione del genere di musica che si suona: secondo me, modificare il proprio genere per entrare in un gruppo è una cosa insensata.
Suonare un genere, come ad esempio l'hard rock, è costruirci sopra uno stile di vita con dei basamenti morali che non cambiano a seconda delle stagioni.

Drakos_Myst
28-09-2003, 17.39.57
leggendo qui mi sà che sono uno dei pochi fortunati che riesce ad apprezzare TUTTA la musica :)

Rikki
29-09-2003, 21.23.32
condivido l'idea di Abigal e anche di immortal...:)

Simbul
29-09-2003, 21.43.41
Originally posted by _Immortal_
Penso che il gruppo sia l'evoluzione del genere di musica che si suona: secondo me, modificare il proprio genere per entrare in un gruppo è una cosa insensata.
Suonare un genere, come ad esempio l'hard rock, è costruirci sopra uno stile di vita con dei basamenti morali che non cambiano a seconda delle stagioni.
Accidenti! Basamenti morali, addirittura? :.:
Secondo me un certo cambiamento nella musica che si suona è quasi indispensabile, per vedere di incontrarsi a metà strada con gli altri membri del gruppo e tirare fuori qualcosa che sia davvero un pezzo, e non sovraincisioni di solisti egocentrici che fanno bene o male quel cazzo che gli pare :D
Certo, mettere insieme un fan dei Cannibal Corpse, uno di Britney Spears, uno di Cher e uno di Miles Davis non è granchè come idea per un gruppo... ammesso che i quattro non si squartino a vicenda dopo la prima sessione in sala, il risultato sarebbe probabilmente inascoltabile... :D

Tra l'altro tra poco temo che dovrò affrontare il problema direttamente, visto che sono alla ricerca di un gruppo e non ho la minima idea di cosa scrivere sull'annuncio... :rolleyes:

Rikki
29-09-2003, 22.12.44
se mi dici cosa cerchi forse ti posso dare una mano perchè ci mancano dei componenti!

Simbul
30-09-2003, 20.42.06
Originally posted by Rikki
se mi dici cosa cerchi forse ti posso dare una mano perchè ci mancano dei componenti!
Mah a dire il vero vedendo la faccia rassicurante nella tua signature mi sa che le nostre passioni musicali sono un po' divergenti... :D
Cmq sono un batterista scarso in cerca di gruppo :asd:
Cioè non è che sia scarso però ho iniziato tardi e ho alle spalle soltanto un anno e mezzo di batteria, cioè ben poco... da qui la difficoltà soprattutto nel trovare qualcuno che sia vagamente della mia età ;)

Uhm ma questo è uso privato di forum pubblico con aggravante di OT! Mi dovrei moderare da solo :D