PDA

Visualizza versione completa : La mia opinione su Zelda Wind Waker [SPOILER]



MasterGameSX
14-09-2003, 15.54.27
Questo nuovo Celda mi é piaciuto molto, ma mi ha anche un poco deluso. E neanche poco, direi. E' strano, è partita subito male questa volta, a cominciare dalla prima presentazione della versione in toon shading, veste grafica sulla quale ho avuto modo di cambiare idea in positivo... almeno su quello. Già, perché per il resto, i dubbi che mi tormentavano prima dell'uscita, si sono tutti, inesorabilmente, tradotti in realtà, e come se non bastasse si sono aggiunti pesanti lacune che sinceramente non mi attendevo da un gioco di questo nome. Cercando di non tirare in ballo, per quanto possibile, improbabili paragoni con i predecessori, cos'è che esattamente non va in questo capitolo della serie? In poche parole, si potrebbe riassumere molto sommariamente con una frase del genere: manca completamente quell'attenzione ai dettagli che fa di Zelda, e di Nintendo, quel che sono. Ora, siccome sono certo che un'affermazione simile potrebbe destare il putiferio, provo a spiegarmi un pò meglio: se dal punto di vista grafico c'è ben poco da ridire (e su questo, ripeto, mi ero sbagliato) tutto il resto è, secondo me, quasi totalmente sballato, a partire dall'ormai famosa mancanza di difficoltà (io l'ho finito senza morire mai ed ho trovato difficoltà solo per il boss finale, l'unico che mi abbia costretto ad usare delle fate), alla noiosità (perché IMHO di questo si tratta) degli spostamenti in mare, alla debolezza della trama, in cui gli avvenimenti sono narrati piuttosto vagamente e secondo me, in tutta sincerità, MALE; lo scarsissimo carisma di personaggi di contorno e locazioni, primi fra tutti i dungeon i quali sconfinano a tratti nella linearità, ma anche il mare e il contesto piratesco non mi ha minimamente convinto; la scarsa sensazione di "avventura", di conquistarsi qualcosa... voglio dire, Link parte per la prima volta dalla sua isola, arriva all'isola dei falchi viaggiatori, e viene accolto come se fosse il Cristo sceso in terra, salvatore predestinato di tutto e tutti... e perché? Insomma, per quale motivo questa tribù lo considera come un eroe, se ancora non ha fatto praticamente nulla? Non so, non c'è uno stimolo concreto a costruirsi qualcosa, a guadagnarsi la fiducia del prossimo (e non parlatemi del [bambino con la perla di Din del quale non ricordo il nome ]). Mi ha dato troppo l'impressione del "tu sei il predestinato, adesso lo sanno tutti e si affideranno a te ad occhi chiusi", stessa cosa vale per Dazel-Zelda (tra l'altro ringraziamo i traduttori italiani che hano cambiato i nomi, infilando questo discreto spoiler... mah) insomma, arriva il Re di Hyrule: "tu in realtà sei Zelda, il tuo destino è [etc]" sembra quasi che il destino sia già scritto, non che i protagonisti lo debbano comunque ancora realizzare, che un giorno una persona si svegli e si ricordi di essere un saggio senza altri motivi che il fato. E' sempre una mia impressione, ovviamente, ma oltretutto l'estrema facilità, che annulla praticamente qualsiasi momento di tensione, non aiuta a calare nella parte di chi si sta comunque mettendo in gioco per compiere il proprio destino. Per non parlare poi del finale, sinceramente prima dell'ultima parte ero ancora propenso a poterlo considerare considerarlo un ottimo, forse anche gran gioco, ma visto il finale... banale e retorico sono i primi aggettivi che mi sono venuti in mente, comunque l'ho trovato decisamente scialbo... certo da come si batte Ganondorf: stai combattendo furiosamente, ad un certo punto ti butta per aria e, magia delle magie, senza neanche accorgertene, ti ritrovi con la spada nella sua fronte... uh? mi sono perso qualcosa? E poi Link che sembra quasi dispiaciuto, come se avesse ucciso un rivale/amico. boh, non so proprio che dire, e la forzatissima scena della partenza con i pirati, dove la mettiamo? ...beh, a questo non mi fate rispindere o mi bannano. Capitolo musiche... ma devo proprio? Basti guardare come hanno semplicemente "citato" musiche a destra e a manca, per capire che le idee non c'erano -o non hanno fatto in tempo a farsene venire di nuove-, a volte causando una netta sensazione di "ma questa che cavolo c'azzecca qui?". Due esempi a caso: Saria's song accennata nelle vicinanze del Dekun Tree (si nota come sia stata ficcata lì a forza per suscitare qualche ricordo, ma a me è sembrata semplicemente una forzatura); e l'effetto sonoro quando si prende la Master Sword: in Ocarina era pressappoco perfetta per sottolineare il teletrasporto verso un'altra dimensione, qui è assolutamente usata a sproposito. Per la giocabilità va meglio, ma le poche mosse aggiunte a Link contribuiscono a staccare il videogiocatore da Link, che sembra muoversi troppo autonomamente, sebbene aggiungano qualcosa alla tattica, ma fino ad un certo punto perché parecchie volte l'unica cosa da fare è premere B all'impazzata (soprattutto se circondati) perché tanto prima o poi qualcosa si becca. Nonostante questo, resta ottima, almeno finché non si va in mare, visto che i frequenti accessi alla bacchetta del vento se si vuole cambiare rotta stressano alquanto e spezzano il ritmo. Comunque non mi dilungo, visto che dopotutto è uno degli aspetti migliori. La longevità è buona sebbene non si seguano tutte le sotto quest, ma a questo Zelda, per quanto mi riguarda, manca un bel pò di mordente per essere considerato non solo il migliore della serie, ma sono arrivato a pensare, per essere considerato un degno episodio della Leggenda. Dopo essere rimasti a bocca aperta per la veste grafica, vengono a galla troppi buchi, troppa superficialità in sede di quest principale (sembra che abbiano infarcito di sotto quest apposta), troppo elementari i dungeon (senza voler chiamare in causa Ocarina, il solo ALTTP, forse anche Link's Awakening, hanno dei dungeon strutturati assai meglio), troppo poche le musiche originali che si distinguono, troppo poca la sfida offerta (stiamo giocando, è vero, ma un pò di soddisfazione personalmente la vorrei provare dopo essere riuscito a raggiungere un obbiettivo).

MasterGameSX
14-09-2003, 15.55.24
E troppo forte è la sensazione che le idee siano scarseggiate, e che si siano rivolti troppo spesso a citazioni che hano il sapore della copia (i boss sotto questo punto di vista si commentano da soli). Per questi motivi, TWW mi è parso decisamente il peggior Zelda da me giocato (per console Nintendo ho perso solo gli ultimi usciti per GBA e Majora's Mask), e sinceramente non mi sento proprio di considerarlo un capolavoro. Ecco, ora sono assolutamente CERTO di scatenare un putiferio , ma ci ho pensato su due giorni prima di scrivere tutto questo, sperando che almeno in parte ci avrei ripensato, visto che la fine mi ha lasciato di sasso in negativo, sperando che avrei ricordato meglio il gioco riuscendo ad analizzarlo senza farmi influenzare solo dalla fine. Purtroppo così non è, le mie impressioni sono queste, sottolineo ovviamente che è tutto rigorosamente secondo il mio modesto parere, e che so bene come la pensa la stragrande maggioranza della gente su questo gioco, ma anche per questo mi sembrava giusto scrivere chiaramente questa opinione. Sono contento che questo titolo abbia risollevato un pò le sorti del Cubo, che vi piaccia, che abbia avuto successo, ma sarei stato mooooolto più felice se avesse venduto la metà e mi fossi divertito un pò di più. Il finale: il combattimento con Ganon é veramente molto bello, a parte il colpo di grazia, come già detto in precedenza....MA la cosa che non mi é andata giù é questa (oltre a tutto il resto): Fin dalla schermata di introduzione si nota come questo TWW sia un titolo "allegro": il sole, il mare, link che fa i faccioni, mai una scena con vero pathos...tutto scorre "allegramente"... Anche la nonna, tutta preoccupata, strappa un sorriso e esprime tenerezza. Anche vedere Link che naviga tutto felice ti rallegra la giornata. Poi...un finale per molti versi amaro, triste...Hyrule che non esiste più, la figura del re (che peraltro non viene mai c@gata durante tutta la saga di Zelda) e di Ganon molto simili tra di loro...Una tristezza infinita. Questo cambiamento tra allegria dell'avventura e il finale cosi amaro denota proprio la poca accortezza usata nel darci questo Zelda. Sicuramente in quei stramaledetti 3 dungeons tagliati la storia avrebbe preso una piega diversa e pian piano si sarebbe arrivati a comprendere meglio un finale del genere che sembra essere stato messo li a caso. Inoltre le side quest non sono strutturate in modo da farti venire VERAMENTE voglia di portarle a termine, nel senso che non si viene ripagati per tutti gli sforzi portati a termine. Da questo punto di vista [B] in molti dovrebbero prendere esempio dai Retro e dal loro Metroid. Però una cosa di buono questo TWW ce lo ha dato....in MASTER QUEST, che come da me già detto merita assolutamente di essere giocato!!! preferivo il Link freddo e quasi distaccato, a parte poche circostanze, di OoT... dopotutto, nella mia ottica Link è stato sempre semplicemente un guerriero al servizio del proprio regno, e quindi della principessa... il che poi tra l'altro mi sembra sia pressappoco il concetto che viene fuori da AlTTP, ovvero Link è un discendente dei cavalieri di Hyrule (o qualcosa del genere) ed inoltre il fatto che la Principessa Zelda sia sempre in un certo senso distaccata dall'eroe che la protegge, almeno alla fine dell'avventura: anche in Ocarina, il fatto che Link alla fine ritorni da Zelda, mi sembra che voglia significare che si metterà al suo servizio ed inizierà così la dinastia che darà il via alla Leggenda, non che diventino amici o si avvicininino in qualche modo... lo sguardo triste di Zelda, quando si fa rendere l'Ocarina of Time , mi è sembrato esplicativo in tal senso: "vorrei tanto restarti vicino, ma non posso proprio, sono la principessa di Hyrule..." questo sembra dire in quel momento, questa la distanza che li separa, questo il doppio filo che li lega tenendoli lontani... ops, sto sconfinando, o sbaglio? Il Link di TWW è molto carino visivamente, ma non è chiaro neanche questo rapporto con Zelda, sembra che alla fine si avvicinino più del solito, più del previsto, che si modifichi irreversibilmente il solito rapporto... ed il finale non mi sembra aprire le porte ad un altro episodio, quanto piuttosto porre la parola FINE alla saga e leggenda di Zelda... la quale infatti alla fine non è più neanche Zelda, Dazel continua a vivere come Dazel, il regno di Hyrule non esiste più e quindi neanche la sua principessa, Ganondorf è morto, le nuove generazioni vivranno serbando al massimo il ricordo dei tempi che furono, ma la Leggenda è finita... per come la vedo io, questo è l'atto conclusivo -almeno cronologicamente- (certo potranno creare tutti gli episodi intermedi che vorranno) della storia... storia che in tutta sincerità non so più se sperar che prosegua con altri capitoli o meno... voglio dire, se non è più possibile fare uno Zelda senza portarsi appresso la pesante eredità di OoT, se le idee non ci sono e sono costretti a mascherare con "citazioni nostalgiche" quel che a me sembrano copiature ... Comunque è presto (prestissimo) per dirlo, dopotutto è solo un episodio (per me) andato storto, e ci può stare, rimane l'amarezza per un prodotto che con un lavoro un pò più lungo avrebbe potuto essere decisamente migliore; visto che comunque il prossimo ci sarà, a quanto a detto il Maestro, non posso che augurarmi dal profondo che questa volta se ne occupi di persona, e soprattutto che ci impieghino tutto il tempo che merita, un altro Zelda monco (se per la qualità è soggettivo, che abbiano tagliato dei dungeon è dato di fatto) non credo proprio riuscirei a sopportarlo...

MasterGameSX
14-09-2003, 16.00.20
Il problema è proprio che è un gioco Nintendo, uno Zelda...e il paragone con Ocarina l'ho trovato obbligatorio per i motivi già detti... non fosse per quello, non sarei probabilmente così deluso, forse ne sarei entusiasta, ma... così ho decisamente l'amaro in bocca, e non solo perché erano alte le mie aspettative (perché comunque avevo anche qualche dubbio) piuttosto che mi sembra di notare un'inversione di rotta: la Nintendo che fa uscire un gioco così importante così in fretta, col risultato di non aver notato dei difetti che a me sembrano palesi... boh, mi ha dato una sensazione bruttissima, che va al di là della delusione per il gioco... come se non bastasse, ad acuire questo presentimento, viene già annunciato il seguito che potrebbe arrivare in un tempo relativamente breve... mah, sicuramente sbaglierò, ma non vorrei che la Nintendo per risollevarsi incominci a completare i suoi giochi di punta senza troppa attenzione ai dettagli pur di farne uscire il più possibile... ecco perché appaio come il più severo e deluso: perché nella delusione per TWW vedo lo spettro di un cambiamento nello stile Nintendo e ne sono a dir poco spaventato a morte. Per fare un esempio, ero molto più felice dopo Luigi's Mansion o Pikmin, perché erano esempi lampanti di come Nintendo faccia giochi come LEI vuole fare, non come crede che ai giocatori piaceranno o sfruttando semplicemente marchi noti... e qui si vede tutta la differenza fra Miyamoto e gli altri... Zelda è un gioco che solo Nintendo sa fare, ma IMHO il modo come hanno trattato questo seguito non è la solita maniera con cui la realizzazione di un nuovo episodio viene afrontato dalla grande N: qui hanno preso Ocarina of Time, gli hanno cambiato contesto, veste grafica e vagamente la trama, ma il succo è quello, di idee nuove, in sostanza, non ce n'è, è questo il punto, questo quello che potrei ripetere alla nausea... anzi, facciamo così, visto che ancora non ho ben capito come la pensiate in questo senso, proviamo ad affrontare di petto il nocciolo del problema, e ditemi: secondo voi, in sostanza, qual'è l'evoluzione che si è compiuta in TWW rispetto ai capitoli precedenti? Non vale ovviamente l'aspetto grafico (chiaro che in 4 anni e passa ne cambiano di cose). E vediamo se riusciamo a capire un pò meglio cos'è che non va... per quanto mi riguarda, vi invito a ricordare, per spiegarvi -in parole povere e con un esempio pratico- come possa io dire che non ci sono idee, come muoiono i boss dell'isola del drago e quello del tempio del vento (in pratica il primo e l'ultimo, escludendo lo scontro finale)... Dejà vù anyone? Mi sembra che questo TWW cerchi in tutti i modi di essere come Ocarina Of Time, di ripercornerne i fasti, forse addirittura di sfruttarne il ricordo... la "geniale" trovata di far chiamare Link Eroe del Vento, come in Ocarina Link era eroe del Tempo, mi sembra l'ennesimo, goffo consentitemi, tentativo di costruire tale parallelo... e il tentativo IMHO fallisce piuttosto miseramente, visto che tale parallelo appare spesso, come nel caso che ho appena citato- palesemente forzato; il risultato è che più di una volta ho storto il naso per citazioni più o meno volute che mi son sembrate un tentativo di emozionare il giocatore con un "effetto nostalgia" secondo me poco funzionale proprio perché non naturale...ll problema non è tanto che sia meglio o peggio di Ocarina, è che io personalmente non posso fare a meno di notare di quanto abbiano sfruttato la fama del predecessore, citanto parecchie cose e copiandone pare pare (perché questo hano fatto) molte altre, a partire dalla colonna sonora. Per questo ho avuto una sensazione che per esempio SMS non mi ha dato, senza voler tirare in ballo il valore assoluto dei due giochi, in SMS ho comunque intravisto il tentativo di dare uno scossone al gameplay, riuscendoci parecchie volte, e pur non raggiungendo i fasti di SM64, è sostanzialmente diverso da eso, e non solo per l'ambientazione vacanziera... Certo, al confronto SMS impallidisce (IMHO), ma resta un gran gioco/capolavoro perché aggiunge degli elementi che secondo me ne giustificano l'esistenza separata dal capitolo precedente (lo splac sconvolge a dir poco la meccanica di gioco) e soprattutto quelle poche citazioni che fa sono piazzate ad arte (la musica del mondo sotterraneo dei primi SMB adottata nelle fogne). Insomma, se SMS si può considerare, anche ammettendo le cose prese in prestito dal passato, un sapiente collage di elementi vecchi e nuovi, TWW a me è sembrato più un guazzabuglio di questi elementi, quelli vecchi usati più che altro a sproposito, non tanto come citazioni quanto in funzione di "tappabuchi" dove di cose nuove da inserire non ce n'erano.

MasterGameSX
14-09-2003, 16.03.44
Da questa ultima fatica nintendo possiamo capire come il tempo e le moderne filosofie di vendita possano influire sulla qualità dei prodotti finali. Scordatevi la cura maniacale riservata ad ogni singolo gioco dagli artigiani ninendo, scordatevi l'immensa attenzione per il dettaglio che traspariva ad ogni schermata dei "vecchi" titoli, scordatevi i famosi 5 anni di produzione di ocarina of time, dimenticatevi la sana vecchia abitudine di stravolgere totalmente un gioco in sviluppo che non realizzava i desideri dell'estroso designer. Tempo fa postai le immagini della lavorazione di OOT... il gioco che adoriamo è frutto di costanti rivoluzioni, di anno in anno... pensate che Navi the Fairy è comparsa solo 10 mesi prima dell'uscita del gioco!!! Capite ora che mole di lavoro allucinante per un gioco di tale calibro? Giocando a wind waker, nonostante la maestosità del gioco, ho avuto la sensazione che sarebbe bastato un altro anno di lavorazione per far entrare tale titolo nell'olimpo dei migliori giochi mai fatti. Un altro anno di lavorazione e non ci sarebbero stati pareri discordanti, avremmo avuto una difficoltà calibrata alla perfezione, i famosi tre doungeon in più, la ricerca della Triforza non relegata al ritrovamento di banali scrigni sommersi...Ora non voglio bollare come "lavativi" i creatori di mario e zelda... voglio solo farvi capire che anche nintendo si sta piegando alla dura legge del commercio... hanno fatto uscire zelda prematuramente, lo hanno ammesso pubblicamente, attendere un altro anno sarebbe stato insostenibile, il gioco doveva uscire in giappone per le festività natalizie del 2002... pochi sentimentalismi. Ocarina invece è stato posticipato per oltre un anno affinché fosse realizzato il gioco definitivo... e così è stato. sono ancora convinto che per fare le cose per bene, serva il giusto tempo. Casomai, non vale l'implicazione inversa (ovvero non è detto che impiegando 10 anni fai un capolvaoro) ma se di questi tempi impieghi due anni per fare un gioco ampio come Zelda, la fretta si vede tutta. E il problema principale è proprio che, secondo me, ciò che ha richiesto più tempo è stato proprio la realizzazione tecnica, non so se il cell-shading gli ha fatto risparmiare tutto questo tempo (beh, quantomeno hanno risparmiato tempo nella scelta delle texture). Piuttosto, hanno risparmiato su tutto il resto, ovvero sulle ambientazioni, i dungeon in particolare i dungeon, e svariate altre cose. A parte il valore o meno delle musiche (che io ho trovato sotto la media) o la grafica (l'unico aspetto in cui Zelda:TWW è veramente fuori parametro IMHO), personalmente non posso che notare un decisivo decremento nell'apprezzamento e nel coinvolgimento del gioco ad ogni "dejà vù". Poi è probabile che io sia il più (l'unico) fissato su questo punto visto che a chiunque altro queste chiamiamole citazioni suscitano nostalgia... o che TUTTI gli altri abbiano le fette di prosciutto sugli occhi. Comunque, non sono per nulla entusiasta di fronte a questa presunta volontà della Nintendo di accelerare i tempi: anzi il fatto che questa tendenza non la veda solo io, mi fa temere ancora di più, Zelda non è Tomb Raider e Mario non è Fifa, il fatto principale per cui questo Zelda mi fa sudare freddo, è che ho paura che la Nintendo possa modificare il suo stile nello sviluppare nuovi giochi... comunque, è una sesazione dovuta ad UN gioco, spero per il prossimo Mario di avere una smentita a questi timori...

Buona lettura :)

MasterGameSX
14-09-2003, 17.26.03
Allora, vorrei i vostri commenti. Che ne pensate? :)

Neme
14-09-2003, 18.00.42
ONLY BIOHAZARD :D

_LEVA_
14-09-2003, 18.09.00
ONLY SOULCALIBUR :D

Scherzi a parte, hai fatto un post chilometrico :eek2: mi ci vorrà una vita per leggerlo.

boygio
14-09-2003, 18.09.55
Dico che sei più prolisso del Manzoni! :eek2:

_LEVA_
14-09-2003, 19.07.24
Davvero interessanti le tue riflessioni su WW Master, un po' lungo il tuo trattato ma di certo una piacevole lettura, sostengo anche io, come te, che WW sia un gran gioco ma ben lontano da essere un capolavoro, le leggi del mercato hanno senza dubbio influito sulla qualità finale del prodotto, i ristretti tempi di realizzazione e le scadenze da rispettare ne hanno minato la qualità.
La facilità, soprattutto, lo ha rovinato imo, il finale invece è aperto a varie interpretazioni, ma non ha esaltato molto nemmeno me.

MrNinty
14-09-2003, 19.47.10
ripassati un pò di gameplay .......

Norph
14-09-2003, 20.12.10
Non so perché rispondo, ma lo farò per tre motivi:

- Probabilmente le tue intenzioni sono serie [anche se in alcune parti gli attacchi mi sembrano gratuiti], e ti rispondo in buona fede.

- Si parla di Zelda e quindi ho sempre qualcosa da dire.

- Fra un pò esco e devo ammazzare il tempo.



:: Anzitutto è bene che tra i pregi si inizi a catalogare anche la colonna sonora [l’avesse fatto uno…], che imho rappresenta, come per la ricerca stilistica della grafica, un bel passo in avanti nel mondo videoludico e nel mondo Nintendo, per evidenti intenzioni sperimentali.
Per la sua interattività con l’azione su schermo, per l’armonia tra elementi.
Nobuo Uematsu, parlando di Final Fantasy X, disse che ciò che gli premeva era su tutto l’armonia tra musica, parlato ed effetti sonori.
L’importanza scenica determina l’aumento di tensione musicale, il chiaro riconoscimento di un rumore ecc.
Ecco, prendendo come le parole di un guru quelle di Nobuo [e così vanno prese], credo che The Wind Waker sia nel campo delle avventure un ottimo risultato per quanto riguarda il sonoro [qui, per scelte condivisibili è stato scartato il parlato].

Tecnicamente risulta eccelso il reparto grafico, ma visto che è stato di tuo piacimento andiamo avanti.

:: Questione Dazel/Zelda.
Prenditela con i traduttori italiani, io ho giocato il gioco in inglese e mi sono evitato questa tristissima decisione [ok, tetra significa quattro e ha ben poco a che vedere con un ipotetico riferimento alla triforza, ma meglio questa “imprecisione” che Dazel…

:: Personalmente, adoro l’atmosfera marino - piratesca quindi la scelta di un’avventura salmastra incentrata sull’esplorazione marina è stata di mio gradimento.
Solo per il gusto di esplorare e di prendere tutto mi ha fatto giocare da maggio fino ad agosto [con interruzioni certo, ma rappresenta un’ottima durata per un vg].
Posso comprendere che per molti risulti noioso passare tre ore a setacciare una cartina nautica così estesa, io l’ho fatto con un grande spirito piratesco ^^

:: Il finale è qualcosa di grandioso, lo hanno capito in pochi [guarda caso, chi Zelda lo ama].
Ganondorf che da simbolo del male diventa quasi un essere umano spinto dal rimorso, spinto dal vento.
Ganondorf è riuscitissimo, chiedilo a Corgan che secondo me l’ha apprezzato più di Link^^
O come non pensare al re di Hyrule che si sacrifica in nome di una palingenesi Link-Zelda.
Ripeto, grandioso e davvero evocativo per chi è cresciuto con Zelda.

I personaggi secondari non hanno un grandissimo spessore? aspetta…
E’ stato costruito un mondo vivo, che pulsa, che nelle piccole attività di Windfall island o di Outset Island fanno vedere la cura degli sviluppatori. Non raggiungono la particolarità di Shenmue, ma non va nemmeno sminuito questo aspetto.
Ci sono circa un centinaio di abitanti che raggiungono questo traguardo, più alcuni definibili secondari davvero ben riusciti [la Nonna,Valoo, Komali, Mila, Maggie ecc.].


:: Questione facilità.
Prima di tutto chiariamo: la mancanza di sfida sta nella facilità con cui i nemici vengono stesi, non per il fatto che non si muoia.
Un capolavoro non viene designato come tale solo perché si muore, non per altro, lo dico perché l’ho sentito fin troppo.
Ora ti potrei dire che in Ocarina Of Time, giocandoci mesi e mesi, sono morto [nel salvataggio a cui più tengo] una sola volta [nel salvataggio, uno di molti, che reputo più importante].
E c’è il count testimone.
Potrei aggiungere che Majora’s mask era più impegnativo.
Vuoi per il mapdesign davvero grandioso nei dungeon, vuoi perché devi lottare con il fattore tempo : il primo lavoro di Aonuma era una piacevolissima sfida [aggiungendo raccolta maschere, notebook e mini-dungeon sulla luna].
Così come A link to the past e così come Link’s awakening e così come gli episodi NESsiani.

Ma siccome sono il portatore di una filosofia, e cioè che ogni capitolo di qualsiasi saga debba rappresentare un gioco unico, non faccio assolutamente nessun paragone e sottolineo che The wind waker rappresenta quella unicità nella saga.
Fortunatamente Nintendo non si porta addosso nessuna eredità, sono i fan conservatori che se la portano dietro.
Nintendo rispetta il suo passato ma si evolve, e Tww è la prova più lampante di questo processo.

:: I segreti sono in grandissima quantità, dalle mappe all’hero’s charm, dai tesori ai vari quarti di cuore.
Da 500 fendenti, alla rupia arancione che c’è sotto la casa della nonna, oppure dalla scorta di frecce e bombe che si trovano nella mansarda della casa di quella tipa lì che ama i maiali e che ha un figlio col moccio - stalattite [ un grande! :D].
La grandezza di Zelda per me è sempre stata questa libertà, libertà intesa conoscendo i limiti che un videogioco ha, quei limiti dettati dal codice.

Ed è così che Zelda per ammissione del suo stesso creatore semplifica la trama, una trama che parla per simbolismi, per richiami e per giochi di parole [come avviene nel raffinatissimo Link’s Awakening].

Per finire, proprio non ho mai visto Link come un valoroso cavaliere, ma bensì come un bambino, alla ricerca di “una grande avventura”.


L’ho detto a maggio, lo dico oggi: è un capolavoro, i cui difetti non minano la qualità generale del titolo.

E se vuoi li dico i difetti che io evidenzierei.

- Aries a suo tempo faceva notare come sarebbe stato giusto curare graficamente all’inverosimile il mare [collegando anche la cresta irregolare che produce la barchetta mentre solca il mare aperto] perché molta dell’esplorazione si fa attraverso il grande blu, concordo.

- Majora’s mask ha portato molte idee, tra cui i dungeon curatissimi e il notebook.
Il Bomber’s Notebook senza per forza intenderlo come un libretto attraverso il quale svolgere delle azioni che portano ricompense, portava ad un collegamento geniale tra attività e vite dei vari abitanti. Una genialità che non è andata persa, ma che non ha ricevuto la stessa cura [analogo discorso si potrebbe fare per i dungeon, ma li ritengo vari e quindi ben implementati nel gioco].
Windfall Island presenta tantissime situazioni, ma niente è veramente paragonabile a una storia nella storia come era per Kafei o per Anju [ci farei uno spin off io:toh:].


Ma perché, se un titolo ti strega, se ti innamori di una saga, che insieme a Final Fantasy, Shenmue e Lunar è la mia preferita, devi essere ipercritico [e anche volendolo essere non si può che definire grandioso Tww]?
Così come sono convinto che chi ritiene Zelda esente da giudizi critici, non ami veramente l’illustre saga miyamotiana, sono convinto che definire monco, il più brutto dei zelda sia un bel po’ esagerato.


ora esco va :D

_LEVA_
14-09-2003, 20.17.47
Originally posted by Norph




:: Anzitutto è bene che tra i pregi si inizi a catalogare anche la colonna sonora [l’avesse fatto uno…], che imho rappresenta, come per la ricerca stilistica della grafica, un bel passo in avanti nel mondo videoludico e nel mondo Nintendo, per evidenti intenzioni sperimentali.
Per la sua interattività con l’azione su schermo, per l’armonia tra elementi.
Nobuo Uematsu, parlando di Final Fantasy X, disse che ciò che gli premeva era su tutto l’armonia tra musica, parlato ed effetti sonori.
L’importanza scenica determina l’aumento di tensione musicale, il chiaro riconoscimento di un rumore ecc.
Ecco, prendendo come le parole di un guru quelle di Nobuo [e così vanno prese], credo che The Wind Waker sia nel campo delle avventure un ottimo risultato per quanto riguarda il sonoro [qui, per scelte condivisibili è stato scartato il parlato].

Verissimo, il comparto tecnico è di alto livello e il sonoro soprattutto è una delle componenti migliori di WW, la musichetta dei combattimenti non riesco proprio a togliermela dalla testa.

Mia moto
14-09-2003, 20.40.18
Secondo me molte cose che dipendono fortemente dal soggetto, dal giocatore che si trova a che fare con Zelda. Personalmente ho giocato, in ordine cronologico, prima ad Ocarina of Time e poi A Link to the Past e ti dirò, che le stesse sensazioni e menzioni di deja vu a cui fai riferimento si avvertono anche con gli altri capitoli della saga. Spesso si dice: "...i boss sono riciclati da Ocarina of Time", ma forse ci si dimentica che anche in Ocarina of Time i riferimenti ai capitoli passati non mancano di certo. E tutto, dalla rappresentazione di determinate situazioni alla risoluzione finale della storia, in chi l'ha già giocato non può non essere teatro di ulteriori paragoni e citazioni passate.
Personalmente l'idea dell'anagramma Dazel/Zelda mi ha sorpreso positivamente, anche perché è una cosa che ho scoperto verso la fine del gioco, e per giunta attraverso mia sorella mentre continuava a ripetere i nomi dei personaggi. :)


Poi, sul fatto che manchino o meno ulteriori spezzoni di gioco o che il gioco sia stato fatto uscire in fretta, si può ipotizzare all'infinito; il gioco è quel che è, e secondo me The Wind Waker è un titolo che vale l'acquisto del GameCube.

Koopa_Kid
15-09-2003, 15.43.08
Originally posted by _LEVA_
...la musichetta dei combattimenti...

Ooooooooooooohhh! Ma scherzi?????
RICORDA che Koji Kondo compone MUSICHE (e di ottima fattura), non musichette, non stai mica giocando a Galaga, è comunque ZELDA.
Koji Kondo perdona chi non ti capisce.
Nubuo Uematsu, conforta Koji per questa disgrazia...
:)

ten2000
15-09-2003, 18.20.21
Originally posted by MasterGameSX
Cercando di non tirare in ballo, per quanto possibile, improbabili paragoni con i predecessori, cos'è che esattamente non va in questo capitolo della serie? In poche parole, si potrebbe riassumere molto sommariamente con una frase del genere: manca completamente quell'attenzione ai dettagli che fa di Zelda, e di Nintendo, quel che sono.

Per ovvi motivi ho tralasciato la meritevole recensione del gioco, poichè vorrei che l'attenzione si posasse su queste tue affermazioni.
Non so cosa tu intenda per dettagli, ma il gioco ne è talmente pieno che si potrebbero scrivere le medesime tue pagine.

ciao :)

boygio
15-09-2003, 18.22.40
Originally posted by ten2000
Per ovvi motivi ho tralasciato la meritevole recensione del gioco, poichè vorrei che l'attenzione si posasse su queste tue affermazioni.
Non so cosa tu intenda per dettagli, ma il gioco ne è talmente pieno che si potrebbero scrivere le medesime tue pagine.

ciao :)

quoto!
ten2000, che nostalgia i topic che ci siamo scambiati nel thread ufficiale di Zelda.....:birra:

Desmoman
15-09-2003, 18.32.10
ma come ti andava di scrivere così tanto?http://digilander.libero.it/the_writer/I/i40.gif

cmq io penso sia un bellissimo gioco!

MasterGameSX
15-09-2003, 19.15.21
Originally posted by Desmoman
ma come ti andava di scrivere così tanto?

Semplice, mi piace il forum. :)
E voi siete tutti miei amici.

Koopa_Kid
15-09-2003, 20.32.07
Originally posted by MasterGameSX
Semplice, mi piace il forum. :)
E voi siete tutti miei amici.

Queste frasi che hai detto sono molto belle, e iniziano a farmi cambiare idea sul tuo conto, al di là delle differenze e divergenze per quanto riguarda i gusti.
Anche tu sei un mio amico.
Ti tratterò meglio.
:kiss:
Miya

boygio
15-09-2003, 20.37.30
Originally posted by Miyazaki

Ti tratterò meglio.
Miya

:D lol!

Dai raga tutti insieme!

http://digilander.libero.it/the_writer/F/f21.gif http://digilander.libero.it/the_writer/F/f21.gif http://digilander.libero.it/the_writer/F/f21.gif http://digilander.libero.it/the_writer/F/f21.gif

Desmoman
15-09-2003, 20.41.04
fanno bene al mondo queste cose!!!!http://digilander.libero.it/the_writer/E/e18.gif

Mr.Pijino
15-09-2003, 20.42.52
Originally posted by MasterGameSX
Semplice, mi piace il forum. :)
E voi siete tutti miei amici.
Bah. :bah:

Ci penserò su...

:toh:

Koopa_Kid
15-09-2003, 21.59.39
Originally posted by boygio
:D lol!
Dai raga tutti insieme!


Guarda che son serio!
:)

_LEVA_
15-09-2003, 22.41.22
Originally posted by Miyazaki
Ooooooooooooohhh! Ma scherzi?????
RICORDA che Koji Kondo compone MUSICHE (e di ottima fattura), non musichette, non stai mica giocando a Galaga, è comunque ZELDA.
Koji Kondo perdona chi non ti capisce.
Nubuo Uematsu, conforta Koji per questa disgrazia...
:)

Perdono signor Kondo :hail: :hail: :hail: :D

boygio
15-09-2003, 22.51.29
Originally posted by Miyazaki
Guarda che son serio!
:)

anche io!
Ok se non vuoi un po' di liquidi alcolici basta dirlo eh! :niente!:

















ma chi te?? Peggio di una blasfemia! ^^

Koopa_Kid
15-09-2003, 23.35.00
Originally posted by boygio
ma chi te?? Peggio di una blasfemia! ^^

Ma looooool!
:)

ten2000
16-09-2003, 15.24.09
Originally posted by boygio
quoto!
ten2000, che nostalgia i topic che ci siamo scambiati nel thread ufficiale di Zelda.....:birra:

Ciao Boygio! :)

E' stato un enorme piacere, cmq sono sempre in circolo, il prossimo sarà F-Zero PAL ;) ultimamente sto giocando a Zelda Link to the past.

:hello:

boygio
16-09-2003, 15.36.11
Originally posted by ten2000
Ciao Boygio! :)

E' stato un enorme piacere, cmq sono sempre in circolo, il prossimo sarà F-Zero PAL ;) ultimamente sto giocando a Zelda Link to the past.

:hello:

allora waiting for F-Zero.....;)

:hello:

Pixel [AR]
16-09-2003, 16.50.47
Concordo sulla maggior parte dei difetti elencati da Master e da Aries tempo addietro. Indubbiamente il gioco è troppo facile, indubbiamente molte cose si sono già viste (ma neppure così tante a dire il vero, basti vedere la diferrenza tra il rampino e l'hookshot), indubbiamente la vastità del mare se presa con la filosofia sbagliata può dare noia, indubbiamente la trama risulta poco complessa e raggruppata in troppi pochi punti rispetto al passato e soprattutto con meno trame secondarie ma non troppo (non so se ho reso l'idea) rispetto a Ocarina ma anche a Majora, indubbiamente le side quest perdono di mordente (in Ocarina ogni cuore era fondamentale qui molto meno per non parlare delle rupie dove hanno cercato, finalmente, di dar loro un senso maggiore, ma con scarso risultato)...

Indubbiamente è un gran gioco! Malgrado tutti i difetti elencati alla fine facciano numero e peso, il buono è talmente tanto (a partire dalla cura dei dettagli, dalle musiche, dall'ambientazione, dalla grafica, dalla poesia, dalla caratterizzazione, dal design dei dungeon [anche se forse facilotti e a volte lineari] per arrivare agli occhioni di Link...). Nove, non di certo dieci, come Ocarina o dieci meno per Majora... Io la vedo così

:)

ten2000
16-09-2003, 17.29.58
Originally posted by boygio
allora waiting for F-Zero.....;)

:hello:

....Mario Kart, Pikmin 2 e altri che ora mi sfuggono ;)

:hello:

Koopa_Kid
16-09-2003, 21.00.35
Originally posted by ten2000
...ultimamente sto giocando a Zelda Link to the past.

Capolavoro.

MasterGameSX
10-01-2004, 20.31.51
Originally posted by Miyazaki
Capolavoro.

Beh, non esageriamo. ;)

MoNoNESSjnta
10-01-2004, 20.42.24
ke bisogno c'è di riesumare topic vekki di mesi :confused:

MasterGameSX
10-01-2004, 20.58.46
Originally posted by MoNoNESSjnta
ke bisogno c'è di riesumare topic vekki di mesi :confused:

Era solo un' opinione. E poi Zelda non invecchia mai, Wind Waker sarà anche uscito mesi fa, ma io ci gioco ancora oggi! E poi c' é chi parla e commenta su Wind Waker anche dopo anni dall' uscita del gioco. ;)

stationX
11-01-2004, 13.20.56
giusto Zelda e un mito

Norph
11-01-2004, 13.35.59
mastergame, hai fracassato.

Alex64
11-01-2004, 13.38.58
Si può anche chiudere