PDA

Visualizza versione completa : Lacrime.



Twingo
29-07-2003, 20.55.08
Si piange in diversi modi. Con lacrime calde e silenziose, rumorosamente, da un occhio solo... ma qualunque sia il modo, quando si vede qualcuno piangere, si prova sempre della compassione e ci si domanda spontaneamente : "Cosa c'è che non va ?"

"Perchè piangi ?"
Perchè... "Sono caduto"... "Il curry è troppo piccante"... "Ho avuto sfortuna"... "Mi hanno picchiato"...

Quando si è grandi, ci si lascia andare di meno al pianto. Si trattengono le lacrime e si esprime la propria tristezza in altro modo. Una chitarra, per esempio. E allora è la chitarra che piange. Un barman può creare un cocktail che rappresenta la sua pena e chiamarlo "Il gusto delle lacrime"...

In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.

TrustNoOne
29-07-2003, 21.01.44
Originally posted by Twingo

In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.
Non sono d'accordo.

V0LT KRUEGER
29-07-2003, 21.02.01
Originally posted by Twingo
.......In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.

e questo è un male, a volte piangere da soli con se stessi lontano da tutti e da tutto aiuta

follettomalefico
29-07-2003, 21.05.47
Quando hai il problema opposto...


...crescere significa anche riuscire a piangere.

BESTIA_kPk
29-07-2003, 21.11.13
Originally posted by Twingo
...
In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.

Penso sia una provocazione :)

Twingo
29-07-2003, 21.13.11
Originally posted by BESTIA_kPk
Penso sia una provocazione :)

no. ti sbagli. non è una provocazione.

Alceo
29-07-2003, 21.23.55
Originally posted by Twingo
.......In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.




Cosa ti porta ad affermare ciò?
Perché secondo te non si DEVE piangere?


Piangere è un modo naturale per sfogarsi, liberarsi di qualcosa che ci fa male o che ci opprime.

Certo, crescendo si impara a non abusarne, ma il bisogno di piangere come valvola di sfogo resta importantissimo.

viv
29-07-2003, 21.28.15
Originally posted by Twingo

In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.

Da piccoli, spesso, le lacrime si usano come ricatto morale... Per *impietosire* i grandi... Tranne quando cadono, i bimbi non piangono per manifestare dolore, ma per esternare in modo efficace un loro malessere... Per avere l'attenzione dei *grandi*...

Da adulti, credo, non sia più *eticamente corretto* piangere per generare compassione... Io piango e piango spesso, ma nei limiti del possibile - cioè cercando di trattenere le lacrime reattive - tendo a farlo quando sono da sola...

Negli ultimi anni ho versato litri di lacrime... Ma così tante che sono riuscita a danneggiarmi gli occhi... Ma mi fa bene al morale piangere... Mi aiuta a scaricare tensione, nervoso, rabbia, tristezza, angoscia... Mi aiuta, quando finisco, a guardare il mio mondo con una visione più pulita... Scrivo anche, quando sono triste... Ma alle lacrime non vorrei rinunciare... Hanno un potere anestetizzante e lenitivo che null'altro ha... IMHO, ovviamente...

Albycocco
29-07-2003, 21.30.21
Originally posted by viv


Da adulti, credo, non sia più *eticamente corretto* piangere per generare compassione... Però c'è gente che lo fa... :tsk:

aquarius
29-07-2003, 21.35.08
negli ultimi 10 anni ho pianto 3 volte:
1 la morte di un amico in moto
2 dopo 2 anni la fine di una storia d'amore alla quale avevo creduto molto
3 la scomparsa prematura di chicca(la mia adorata cagnetta...)
come vedete non piango spesso,ma certe volte è inevitabile e fa anche bene alla salute secondo me;infatti tenersi dentro le emozioni(il pianto fa parte di esse)è sempre una cosa da evitare...
;)

viv
29-07-2003, 21.37.01
Originally posted by Albycocco
Però c'è gente che lo fa... :tsk:

C'è anche gente che ruba, che ammazza, che stupra ecc... ;) Che significa? Ognuno fa ciò che desidera della sua vita... C'è anche gente che si diverte ad insultare senza dare diritto di replica... Ugualmente eticamente scorretto dal mio punto di vista...

C'est la vie... :)

Twingo
29-07-2003, 21.42.46
Originally posted by viv
Scrivo anche, quando sono triste... Ma alle lacrime non vorrei rinunciare... Hanno un potere anestetizzante e lenitivo che null'altro ha... IMHO, ovviamente...

sicuro. ma le lacrime sono state muse ispiratrici di molti artisti. scrivere durante un momento di intensa tristezza può essere costruttivo. prima di tutto per esorcizzare il dolore, in secondo luogo perchè rileggendo in altro momento si può risalire allo stato d'animo ed a ciò che lo ha generato.

viv
29-07-2003, 21.52.01
Originally posted by Twingo
sicuro. ma le lacrime sono state muse ispiratrici di molti artisti. scrivere durante un momento di intensa tristezza può essere costruttivo. prima di tutto per esorcizzare il dolore, in secondo luogo perchè rileggendo in altro momento si può risalire allo stato d'animo ed a ciò che lo ha generato.


Difficilmente rileggo... Mi sono sempre salvata solo perchè ho una memoria labile, sono capace di far finire nel buco nero della mia memoria qualasiasi cosa... Le uniche lettere o comunque gli unici scritti che mantengo sono quelli indirizzati a mia figlia... Così da grande, potrà mettermi un freno...

Anche le lacrime hanno il potere di cancellare le tracce... Piango e cancello le cicatrici... Non per niente, ricasco puntualmente negli stessi errori... :rolleyes:

sheena
29-07-2003, 21.52.28
Originally posted by Twingo
Si piange in diversi modi. Con lacrime calde e silenziose, rumorosamente, da un occhio solo... ma qualunque sia il modo, quando si vede qualcuno piangere, si prova sempre della compassione e ci si domanda spontaneamente : "Cosa c'è che non va ?"

"Perchè piangi ?"
Perchè... "Sono caduto"... "Il curry è troppo piccante"... "Ho avuto sfortuna"... "Mi hanno picchiato"...

"ci si domanda" per me nn significa che necessariamente "domando a chi piange". magari resta un interrogativo tra me e me a cui cerco di dar risposta o che, molto piu' spesso, tendo ad ignorare dopo poco tempo. le lacrime altrui nn mi colpiscono, a meno che nn siano versate da persone che stimo, che amo, che conosco e rispetto... ed in tal caso, a maggior ragione, evito di "importunare con domande stupide"... il resto e' storia: a ciascuno ha diritto alla sua dose, in fondo...



Originally posted by Twingo

Quando si è grandi, ci si lascia andare di meno al pianto. Si trattengono le lacrime e si esprime la propria tristezza in altro modo. Una chitarra, per esempio. E allora è la chitarra che piange. Un barman può creare un cocktail che rappresenta la sua pena e chiamarlo "Il gusto delle lacrime"...

In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.


questo passaggio lo trovo un po' troppo "forzato".
provo a spiegarmi: nn sempre le lacrime sono lacrime tristi o di dolore. un adulto impara a far scorrere anche lacrime dolci, lacrime di felicita'. ed impara anche a plasmarle, e' vero. ma nn tutti ne hanno la capacita', nn tutti riescono a sublimare le emozioni che procurano lacrime attraverso una chitarra, un violino, una batteria, un cocktail, una poesia, un racconto, un foglio di carta ed una matita, acquerelli o colori ad olio, chiaroscuri e chine... uno strumento qualsiasi, insomma.
che sia gioia o dolore, che sia felicita' o tristezza, un adulto nn sempre puo' (o sa) controllare le emozioni... impensabile che lo stesso adulto possa (o sappia) controllare le lacrime che quelle stesse emozioni producono.

"nn si deve fare": sembra una mamma che rimprovera il bimbo perche' la pipi' si fa nel vasino e nn in giro per casa, perche' ormai e' "troppo grande per queste cose".

nn c'è un eta' giusta per piangere ed una per smettere di farlo: se le lacrime bussano alla porta degli occhi perche' nn lasciarle uscire? li' dentro stanno cosi' strette! e poi, piangere di tanto in tanto lubrifica i dotti lacrimali e... se ce li hanno dati in dotazione a qualcosa serviranno pure, no?

adesso, nn è che dico: facciamoci un bel pianto e la tristezza passa. ovvio che penso, come te, che se si e' capaci di trasformare le lacrime in qualcosa di piu' "mistico", qualcosa di meno "effimero", allora meglio "sfogarsi" in modo diverso... che nn piangendo. ma se anche si fosse capaci di farlo ed in quel momento le lacrime "nn sentono ragione" e vogliono venir fuori... beh! mica sara' un dramma se nel cocktail "il gusto delle lacrime" ci sia qualche lacrima come ingrediente "base"... ;)

Kilamdil
29-07-2003, 21.53.02
I problemi del mondo sono causati dalle seghe mentali della gente secondo me (commento NON rivolto a nessuna persona che ha fatto reply in questo post)...e dalle maschere (per riallaccarmi ad un altro topic di questi gg) che la gente si mette.

Porsi il problema sul fatto che sia giusto piangere o meno mi pare un pò assurdo...... perchè limitare i propri sentimenti? Perchè imporsi di non piangere e quindi somatizzare il dolore?

Se una persona sente il bisogno di spargere lacrime, sia essa adulta o meno, perchè non dovrebbe farlo?
Cosa c'e' di "non corretto" nel piangere?

Ovviamente poi ognuno ha il proprio modo di esprimere dolore...

Quotando la tua frase:
"In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo."
io la vivo più in quest forma: In tutta la propria vita si può piangere o meno, ognuno è libero di manifestare la propria tristezza in un qualche modo.

Twingo
29-07-2003, 21.54.08
Originally posted by viv
Difficilmente rileggo... Mi sono sempre salvata solo perchè ho una memoria labile, sono capace di far finire nel buco nero della mia memoria qualasiasi cosa... Le uniche lettere o comunque gli unici scritti che mantengo sono quelli indirizzati a mia figlia... Così da grande, potrà mettermi un freno...

Anche le lacrime hanno il potere di cancellare le tracce... Piango e cancello le cicatrici... Non per niente, ricasco puntualmente negli stessi errori... :rolleyes:

non credo che si possa davvero cancellare tutto. forse rimuoverlo, ma è molto peggio.

viv
29-07-2003, 22.10.23
Originally posted by Twingo
non credo che si possa davvero cancellare tutto. forse rimuoverlo, ma è molto peggio.

Qui entriamo nel campo della psicanalisi e mi sembra presuntuoso da parte di entrambi proseguire su questa strada (ma quanto sei *laconico* questa sera...)

Io, ovviamente, ti dico che cancello... Ho dei veri e propri buchi neri nella mia vita... Periodi più o meno lunghi in cui persone, luoghi e fatti sono stati completamente dimenticati... Probabile che io abbia rimosso e non cancellato, ma se mai ne prenderò coscienza, difficilmente sarà solo per merito mio...

Ecco perchè butto ciò che scrivo... Ecco perchè preferisco piangere e purificare con le lacrime, piuttosto che lasciare opere ad imperituro ricordo...

Twingo
29-07-2003, 22.16.14
[QUOTE]Originally posted by viv
ma quanto sei *laconico* questa sera...

ho il Prolisso-mode off...

stasera ho più che altro voglia di ascoltare...

viv
29-07-2003, 22.20.41
Originally posted by Twingo

Originally posted by viv
ma quanto sei *laconico* questa sera...

ho il Prolisso-mode off...

stasera ho più che altro voglia di ascoltare...


Me ne sono accorta... ;)

BESTIA_kPk
29-07-2003, 22.22.20
Originally posted by Twingo
no. ti sbagli. non è una provocazione.

Ok. Fa niente, si sbaglia :)

Twingo
29-07-2003, 22.23.49
Originally posted by BESTIA_kPk
Ok. Fa niente, si sbaglia :)

mi spiace. niente flame stasera. passa domani.

sheena
29-07-2003, 22.26.53
Originally posted by Twingo
mi spiace. niente flame stasera. passa domani.


naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
nn si puo' dire al bestiolo "niente flame" e farla franca... almeno, nn al bestiolo che leggo io.. su questi forum... :.:

certo qui c'è poco da rosica'... eheheheheh

Twingo
29-07-2003, 22.32.34
Originally posted by sheena
naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
nn si puo' dire al bestiolo "niente flame" e farla franca... almeno, nn al bestiolo che leggo io.. su questi forum... :.:

certo qui c'è poco da rosica'... eheheheheh

stasera non stò in palla...

viv
29-07-2003, 22.36.26
Originally posted by Twingo
stasera non stò in palla...

Quindi niente penne con il Booster??? :doubt:


:asd:

Twingo
29-07-2003, 22.41.37
Originally posted by viv
Quindi niente penne con il Booster??? :doubt:


:asd:

penne... Booster... http://perso.wanadoo.fr/atil/forum/squoi.gif

sheena
29-07-2003, 23.03.59
http://www.ilpaesedeibambinichesorridono.it/images/pagine_figlie/filastrocche/franco_frignone/g0503962.gif

Dalmo
29-07-2003, 23.08.07
mah, è da moltissimo tempo che non piango neanche se voglio.....
:cry2:

BESTIA_kPk
29-07-2003, 23.39.06
Originally posted by Twingo
mi spiace. niente flame stasera. passa domani.

Mi piacerebbe sapere cosa centra stà risposta con la mia precedente.

viv
29-07-2003, 23.51.59
Originally posted by BESTIA_kPk
Mi piacerebbe sapere cosa centra stà risposta con la mia precedente.

mmm... vediamo un pò... mmm...

Nulla! :D

Era giusto per non flammare, mi sembra ovvio! :asd:

Dero88
29-07-2003, 23.55.15
Twingo, non per toglierti niente, eh... ma stasera mi sembri un pò acidello :asd:

Con tutto il rispetto :)

(no flame please ;) )

Twingo
30-07-2003, 00.33.37
è una maledizione...
l'unica sera che sono tranquillo :(

Bestia... stavo solo scherzando :)

BESTIA_kPk
30-07-2003, 00.36.13
Originally posted by Twingo
è una maledizione...
l'unica sera che sono tranquillo :(

Bestia... stavo solo scherzando :)

E' difficile da capire che scherzi se non usi smiles e metti simili frasi in codesto topic. Direi impossibile ma sono timido ora :red:
Cmq np.

Twingo
30-07-2003, 00.41.52
Originally posted by BESTIA_kPk
E' difficile da capire che scherzi se non usi smiles e metti simili frasi in codesto topic. Direi impossibile ma sono timido ora :red:
Cmq np.

effettivamente hai ragione... ho dimenticato lo smile. ;)

il problema dei forum è che non sentendo le voci non si capisce il tono della discussione... avevo detto quella frase nel senso : "ho già fatto abbastanza casino, stasera mi riposo..."

:birra: :birra: :birra:

Zeus
30-07-2003, 00.57.42
Originally posted by Twingo
In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.

A me capita quelle rare volte di piangere per via di una tristezza profonda che sento aleggiare attorno a me o come valvola di sfogo per la rabbia accumulata.

Vorrei anche io trovare un modo differente per sfogarmi, ma purtroppo ancora non mi è concesso di scatenare una guerra. Facciamo così, aspettate qualche mese, giusto il tempo di sistemarmi e non appena sentirò il necessario bisogno di sfogarmi, raderò al suolo S. Marino o perchè no Città del Vaticano e male che vada pure il Principato di Monaco. Basta che siano stati sovrani.

Mr.Pijino
30-07-2003, 01.14.40
Originally posted by viv
Negli ultimi anni ho versato litri di lacrime... Ma così tante che sono riuscita a danneggiarmi gli occhi... Ma mi fa bene al morale piangere... Hanno un potere anestetizzante e lenitivo che null'altro ha...
Mai provato a prendere a testate il lavandino??
Personalmente mi aiuta moltissimo (senza danneggiare gli occhi :nono: )...
e non hai idea di quanto anestetizza...

viv
30-07-2003, 01.25.04
Originally posted by Mr.Pijino
Mai provato a prendere a testate il lavandino??
Personalmente mi aiuta moltissimo (senza danneggiare gli occhi :nono: )...
e non hai idea di quanto anestetizza...

:roll3:
Credo che mi fiderò di te sulla parola... :p

friskio
30-07-2003, 11.44.14
io....io nn piango mai :mecry:
raramente mi scende una lacrima :cry2:
ho pianto solo quando l'ostetrica mi ha spaccato il crick in testa dopo avermi tirato fuori dalla mamma! :mecry:

:cry2: :cry2:

:cry2:

qualcuno ha un fazzoletto da prestarmi? :mecry:

RoodRedBear
30-07-2003, 11.53.12
Originally posted by Twingo
In ogni caso, una cosa è certa. Quando si è adulti, non si deve piangere. Bisogna manifestare la propria tristezza in un altro modo.

L'ultima volta che ho sentito bisogno di piangere ho preso a pugni il muro.
Odio piangere, sarà che sono debole gia di mio, e piangere mi fa stare peggio.
Pur di non piangere farei a pugni, dato che è l'unica cosa che mi viene di fare al momento. Non riesco neppure a scrivere. Lo scrivere è per il dopo, appena mi sono sfogato.

Ma piangere, no piangere mai.. Finchè riuscirò a evitarlo.